Ciao a tutte!

Voi o il vostro partner cercavate qualcosa di sicuro e possibilmente redditizio su cui investire? Beh, un recente studio sconsiglia di lanciarvi sulle principali azioni di Wall Street o sull’oro, in nome di un oggetto che non conosce oscillazioni e che, anzi, ogni anno cresce di valore in modo esponenziale. Buone notizie: vi piacerà da morire. L’oggetto-investimento più strategico è una borsa di lusso. Anzi, meglio: è LA borsa di lusso per eccellenza. È la Birkin di Hermès.

Noi ve lo diciamo perché, così, magari tra poco è il vostro compleanno/anniversario… 😉 Scopritene la storia e approfondite lo studio (così il vostro fidanzato/marito/partner vi troverà molto preparate :-P) leggendo il post!

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-1Via Pinterest

Innanzitutto: che cos’è. Lo sappiamo che tutte sapete cos’è la Birkin di Hermès, ma magari non tutte ne conoscono la storia. Un po’ come per la Speedy di Louis Vuitton (che la leggenda lega a Audrey Hepburn), la Birkin nascerebbe da un incontro in aereo (che aerei prendevano le star di un tempo, per essere sempre insieme agli stilisti più pazzeschi della storia?) tra Jane Birkin, icona assoluta degli anni ’70, ex compagna di Serge Gainsbourg e mamma di Charlotte Gainsbourg, e Jean-Louis Dumas, allora direttore artistico di Hermès.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-3

Esistono varie versioni dell’aneddoto da cui nasce la borsa n°1 al mondo. Una racconta che Dumas avrebbe aperto la borsa della star (ma come si permette?! 😛 ) facendo cadere una serie di fogli e appunti e capendo che, quindi, per lo stile di vita di quegli anni era necessario pensare una borsa più grande e, un altro, più inflazionato, vorrebbe che sia stata Jane stessa a chiedere una borsa femminile e raffinata in grado, però, di contenere tutto l’occorrente per un week-end fuori casa – altri ancora, aggiungono che, essendo all’epoca Jane una giovane madre (si parla del 1981 o 1984), dovesse portare con sé l’occorrente per la bimba.

ClioMakeUp-trucco-anni-70-settanta-stile-hippie-boho-jane-birkin-serge-gainsbourg…E non era quindi più tempo adatto al secchiello di paglia.

In ogni caso, comunque, è nata la Birkin, la borsa destinata a diventare la più esclusiva e desiderata (nonché la più costosa) del pianeta. A caratterizzarla non c’è solo la dimensione, ma anche una tasca interna (ecco la storia dei fogli), diventata poi standard di Hermès e, grazie al cielo non solo, e la chiusura femminile ma pratica e sicura che, grazie al lucchetto, ricorda appunto quella di una valigia.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-5

Va bene la praticità, va bene il lusso, va bene Jane Birkin (la quale ha più volte ammesso di stare benissimo di essere diventata molto meno famosa della borsa che porta il suo nome), ma cosa ha reso questa borsa un vero e proprio mito? Come spesso accade nell’industria del lusso, l’esclusività.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-6Aveva fatto “scandalo” Lady Gaga quando, dopo essere accaparrata una, l’ha “scarabocchiata” scrivendo in giapponese “I love little monsters” – che è il nome che lei dà ai suoi fan.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-12 Naturalmente, l’irriverenza verso tanto lusso è diventata una moda tra le star: anche Kim K e NeNe hanno iniziato a “dipingere” le loro Birkin.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-neneNeNe è molto diretta. Tra le varie scritte emerge “I’m Very Rich Bitch”.

Avere un Birkin, infatti, non solo è mooooolto costoso (pare che il prezzo minimo si aggiri intorno ai 18.000€, ma non si può sapere con certezza quanto costerà, in effetti, una volta ordinata), ma richiede tempi pazzeschi al punto che, può accadere che non arrivi mai.

Le Birkin, infatti sono realizzate a mano da pochissimi artigiani (ci sono leggende che dicono che siano realizzate da 35 anni dalla stessa persona), non si capisce bene se fiorentini, francesi o di un’isola sperduta e difficilmente raggiungibile.

ClioMakeUp-birkin-di-hermes-prezzo-investimento-migliore-18

Ma per conoscere bene i dettagli, passate a pagina 2! Se dovete convincere il vostro partner che una bella borsa è l’investimento migliore, avrete bisogno di dati alla mano! 😉

142 COMMENTI

  1. Beh, se devo pagarne una usata piú di una nuova preferisco aspettare che il vecchio artigiano di Firenze me ne cucia una pensandomi!!!!

  2. Anche con la manodopera più specializzata e la pelle migliore, il suo prezzo è assolutamente ingiustificato. E poi ce ne sono di più belle a mio parere. È solo uno status symbol: io ho i soldi e tu no. Più cafone di così … Io evito anche i marchi in mostra su vestiti o borse

  3. In realtà credo che 18000 euro sia esagerato, quelle senza tanti fronzoli partono da meno. È comunque tanto, ma è meno. In ogni caso, per me insieme alla kelly è la borsa più bella del mondo

  4. I marchi in mostra su vestiti o borse non piacciono nemmeno a me (e la Birkin non ne ha). Però ho una domanda: cosa allora non è uno status symbol? Cioè, è la stessa cosa per qualsiasi borsa costosa, scarpa, gioiello, macchina, ma anche viaggio o appartamento no?

  5. Non entro nel merito del valore dell’investimento, perché non me ne intendo. Mi sembra tuttavia negativo veicolare un’immagine di donna “mantenuta” da un non meglio precisato “partner” (solo nelle ultime righe e solo tra parentesi si inserisce la possibilità di fare un investimento autonomo, quasi come se fosse una stranezza). In un sito frequentato da molte donne giovani sarebbe meglio trasmettere il concetto di indipendenza economica, che è un obiettivo di vita infinitamente più importante che accalappiare un ricco “partner”. Baci

  6. Sarà anche una bella borsa, sarà anche un investimento che vale ma io non vorrei mai una borsa che poi rischio di rovinare o altro…!!!

  7. Buongiorno a tutte/ i , la borsa è bellissima ma non potrei mai permettermela , ci sono cose prioritarie nel quotidiano … mi accontento della borsa che ho appena acquistato , una bag di

  8. La Birkin è sempre stata la borsa dei miei sogni! E dato che sicuramente non la acquisterò mai (anche risparmiando il risparmiabile preferirei acquistare qualcosa x la mia famiglia o x la mia casa con l’assurda cifra!)mi rifaccio cercando sempre modelli che le assomigliano!!! Questo x quanto riguarda il lato frivolo!! Per la storia della crudeltà verso gli animali penso sia stato ammirevole da parte della Birkin a voler far rimuovere il suo nome da qualcosa che non le appartenesse!!

  9. Sono perfettamente d’accordo con te, ma purtroppo ogni volta che mi infilo in un discorso simile vengo investita da “e dov’è finita la galanteria?” “Perché, adesso se mi fanno un regalo non devo accettarlo?” E altre frasi simili si una tristezza infinita…

  10. non chiederei mai al mio lui di comprarmi una borsa che costi quanto il netto di uno stipendio medio annuo…sarebbe come denigrare il suo lavoro o peggio ancora dare un prezzo all’amore che prova per me, per lo stesso motivo non ho mai voluto gioielli costosi, tantomeno di diamanti, rubati a popolazioni che muoiono di fame perché la nostra sete di ricchezza li ha derubati delle loro risorse..
    datemi pure della moralista ma è l’unico commento che mi viene da fare

  11. Certo certo le conosco. Alviero Martini poi è un marchigiano (dice mio marito). Sono bellissime e sono di classe. Ha fatto benissimo. Una fotina?

  12. purtroppo è una mentalità molto diffusa…ahimè anche tra le giovani donne.
    Io trovo molto più gratificante riuscire a togliersi un capriccio del genere con i propri mezzi, invece mi rendo tristemente conto che è opinione diffusa il fatto che a un regalo costoso corrisponda un amore altrettanto importante…

  13. La tipa che è una very rich bitch la prenderei a schiaffoni come avrebbe fatto mia nonna se mi fossi messa a paciugare qualcosa, rovinandolo.

  14. Sono d’accordo con te! Non chiederei mai al mio compagno un regalo del genere e anzi io stessa penso che anche se avessi più soldi non lì spenderei così. .si qualche sfizio me lo toglierei ma non di questa portata! Con la stessa cifra farei qualche lavoretto in casa che farebbe stare meglio tutta la famiglia! E poi vuoi mettere la soddisfazione di potersi togliere gli sfizietti con i propri mezzi ripaga di tutto il lavoro dietro

  15. La borsa più costosa che ho me l’ha regalata mia mamma ed è di una pelletteria fiorentina che mette insieme borse con i ritagli, infatti è a righe da un lato e a fiori dall’altro, sui toni del marrone ma abbastanza colorata, è fatta a mano e sarà costata sui 40 euro. Rispetto alle borse che usavo prima fatte di ecopelle (o plastica che dir si voglia) che costavano poco non c’è paragone, è molto più robusta e durevole oltre alla fattura di qualità e per me che uso praticamente un’unica borsa dove metto qualsiasi cosa è il top. Per quanto riguarda la Birkin, spendere quella cifra per una borsa per me che le borse le usura è impensabile.

  16. Post ironico, vero ragazze del team? Queste foto mi sembrano una carrellata di esibizioni offensive, forse bene ha fatto Lady Gaga a “scarabocchiarla” peraltro benissimo, con una frase verso i suoi fan, che poteva significare “Grazie mostriciattoli, grazie a voi ho comprato ‘sta borsa”! Buona domenica (sto facendo una bella maschera in tessuto di Sephora alla rosa)…..ti diverti e spendi poco!

  17. mamma mia che bacchettone!!! 😀
    sempre tutte sante qua XD
    io se potessi me ne prenderei una per colore altro che!!
    non centra nulla esser cafone chi ha i soldi li spende come vuole, e fa bene!!

  18. Io ho scoperto questa borsa guardando una mamma x amica!! Ero proprio come Rory che non ne conosceva l’esistenza finché Logan gliene ha regalata una e sua nonna si è messa a sbavarci dietro

  19. Ahahah anch’io maschera! Ieri ho fatto il pieno di maschere Low (si risparmia x le prossime vacanze

  20. esibizioni offensive 😀
    mah XD
    io non capiro’ mai tutta sta ipocrisia barra invidia, se qualquno è talmente fortudato da avere un conto con svariati zeri…. che dovrebbe fare?
    la vita da pellegrino per non urtare i sentimenti di qualcuno??? ma per piacere!
    anzi meno male che chi ha i soldi li spende!! 😀

  21. Ma solo a me nn piace? Sì ok è grande, e mi piace la forma.. Ma le trovo tutte così… Uguali.. E poi io detesterei avere la stessa borsa di una mia amica.. Meglio così allora!!!

  22. A mio parere ci sono borse, ad esempio, in pelle, ottima fattura, bel modello e belle rifiniture che hanno un prezzo più “onesto”. O ad esempio le scarpe ..a me piace spendere un pó di più ma so che staró comoda, mi dureranno anni e poi naturalmente mi piace il
    Modello, ma non le prendo solo perché sono di quella firma, che magari è pure bene in vista. I viaggi ? Se non li ostenti su fb ad esempio sono una passione ..non uno status simbol.

  23. L’ho pensato anch’io! Per fortuna lavoro, se voglio comprarmi una borsa lo faccio da sola e non rendo conto ad altri.

  24. belle queste borse eh,probabilmente fatte benissimo, ma in tutta onestà non vedo il vantaggio di spendere tutti quei soldi per una semplice borsa. Sarà che io non le amo particolarmente, ma mi sembra esageratissimo

  25. A me piacciono le borse (anche se non costose quanto la Birkin), ma visto che per fortuna lavoro me le compro, non le chiedo ad altri. I miei soldi li spendo come voglio, non quelli degli altri.

  26. Io sapevo che il modello “base” parte da 5.000 €. Ho letto di recente che è uno status symbol fra le signore ricche e chic di New York, tipo un modo per riconoscersi fra loro. A me sembra che un prezzo simile sia ingiustificato, si paga semplicemente il marchio e la notorietà dell’oggetto.

  27. Ciao! La birkin è sicuramente bellissima, ma non credo che spenderei così tanto per una borsa.. sia perché mi sembra assurdo che una borsa, per quanto artigianale e fatta con materiali di pregio costi così tanto, sia perché poi non la userei per il terrore di rovinarla! 😉

  28. Questo post non mi piace! Ma che post è? Ha tutta l’aria di essere una pubblicità! Non mi piace affatto! Non lo trovo affatto simpatico, carino né costruttivo! Io non critico mai lascio sempre commenti positivi però quando qualcosa non mi piace lo devo dire. Inoltre condivido quello scritto già in altri commenti ovvero non è carino che veicoliate l’idea di una ragazza mantenuta, soprattutto quando in altri post si parla di “girlpower” e bambine che non volevano fare le principesse.
    A me, personalmente parlando, questo post non piace affatto.

  29. Io non ho la passione per le borse, ma se una ragazza/donna ne va matta e ha molti soldi PROPRI , fa benissimo a comprarsene quante ne vuole!

  30. Infatti beata a chi se la può permettere con il proprio stipendio, se guadagnassi così bene me la regalerei al volo, ma per adesso i sogni son desideri… eheh

  31. Già. Fa la danza da quando ha tre anni. Vedrai poi col tutù del saggio che sogno! Ti tengo aggiornata. ..

  32. Esatto, un conto é il potere permettersi dei capi di buona qualità, un conto é coprirsi dalla testa ai piedi di griffe note per costare un occhio della testa.
    E in effetti penso anche io che, senza andare oltre certi limiti che sono imposti solo dal marchio stesso, la durata di un capo che ha un certo prezzo non é lo stesso dell’equivalente di Zara o H&M. Mi spiego meglio : sono la prima a comprare nelle grandi catene perché ho voglia di cambiare spesso ma so che dopo due, massimo 3 anni, dovrò buttarlo. Mentre un bel vestito che costa magari il triplo nella grande maggioranza dei casi mi durerà molto di più con una resa su di me decisamente differente.

  33. Penso che non si voglia criticare chi spende molti soldi….sono la prima che passerei 6 mesi l’anno in una villa ai Caraibi se potessi…ma un conto é spendere soldi come si vuole un conto é buttarli via e ostentarli pure…per me sono liberissime di comprarne anche 100 come la Beckham di Birkin, ma continuo a pensare che spendere 18000 o quello che é per una borsa sia soltanto un’ostentazione del lusso e uno schiaffo in faccia a chi non può…spendine 3000 che é già tanto e offrine altri 15000 in beneficienza…boh… Penso sopratutto che lo facciano apposta per creare il mito e distanziarsi dalla media…e questo lo trovo cafone…
    Di persone veramente ricche ne conosco e quelle che ritengo intelligenti non fanno capire a tutto il mondo di esserlo, anche se ovviamente ti accorgi che non si vestono da Zara!

  34. sarà, ma per me già spendere 50€ per una borsa è troppo, preferisco spendere tutti quei soldi per cose più utili, tipo mangiare

  35. credo sia molto piu’ cafone giudicare,se vogliono buttare via i soldi sono affari loro!!
    che poi non li buttano via,pagano un bene,quindi pagano un azienda con dei lavoratori,,magari molto meno sfruttati di quelli che lavorano per zara…poi sinceramente se vedo una persona ben vestita o con il macchinone non mi sento arrivare nessuno schiaffo in faccia!anzi guardo e magari prendo spunto cercando pezzi alla mia portata.
    per quanto riguarda la beneficenza è un altro discorso…non centra nulla, è solo una frase fatta!

  36. o, ahimè, pagare le bollette, l’ assicurazione alla macchina, il mutuo… siamo comuni mortali. la borsa resta comunque una favola per me (e come le favole rimane avvolta da un alone di magia e irraggiungibilità)

  37. mi diresti il nome della pelletteria? sembra un’ idea carinissima… io conosco un’ altra pelletteria che fa delle riproduzioni di borse famose (non sono tarocche, non c’è scritto da nessuna parte il marchio hermes o chanel, sono solo modelli moooolto simili in tutto e per tutto) molto ben fatte. anni fa avevo preso la riproduzione di una Balenciaga: davvero di ottima qualità

  38. esatto, ma sinceramente anche se guadagnassi 5000€ al mese preferirei usarli per fare un viaggio che prendermi una borsa XD

  39. Ahahahah sei troppo forte!!! Io stamattina ho fatto Peeloff però ha funzionato solo sul mento coi punti bianchi sul naso poi ho fatto cerottino nivea e ha portato via il resto!! Cmq sono rimasta stupita dalla maschera in tessuto al loto di Sephora ci ho fatto due maschere con una e il siero l’ho usato ancora due volte! !! Poi sparite borse e occhiaie! Incredibile come è soggettiva la cosa!!

  40. Mi hai anticipata, ho pensato la stessa cosa! Conosco diverse ragazze che quando vedono qualcosa che gli piace partono in direzione del moroso “amooore non vuoi farmi un regalo?” Ma santo paradiso, lavori si? E allora se ti piace qualcosa perché devi sempre elemosinare un “regalo”? Queste cose mi fanno imbestialire!

  41. ma infatti nemmeno io giudico chi spende soldi per prodotti di valore….se cerchi altri miei commenti nel post vedi che ho difeso proprio questo concetto….e concordo che, o almeno si spera!, una borsa che arriva a costare fino a decine di migliaia di euro abbia alle spalle degli artigiani ben ricompensati e non operai sfruttati in nazioni senza garanzie per i lavoratori…. Il punto non é se li buttano o no, ma il fatto che io e altre nei commenti non apprezziamo (ok non uso più il termine criticare e cafone, hai ragione…) che alcuni prodotti diventino uno status symbol da mostrare per poter dire…”vedete…io ho tanti soldi e me la posso permettere, voi no!!!” o chiarire che i proprietari appartengono ad una certa “casta”. Poi il discorso é lungo e complesse ed é vero anche che un oggetto bello io posso ritenerlo al pari di un’opera d’arte e accettare di spendere anche una cifra spropositata per averlo, solo che non mi sembra che una borsa, per di più non in pezzo unico, possa essere inclusa in questo discorso. Quanto alla beneficienza la mia era solo una provocazione e certo è probabilmente una frase fatta ma lo é anche dire che é tutta invidia e ipocrisia. Sono opinioni e punti di vista.

  42. Sarà il mio lato tirchio che parla, ma personalmente non pagherei mai così tanto una borsa né chiederei a qualcuno di pagare al posto mio, mi sembra una cifra ingiustificata! In più credo che si possano trovare modelli molto simili (anche di buona qualità) a prezzi ragionevoli.
    Credo che quello che la rende attraente agli occhi di tante donne (oltre al modello che può piacere in sé) sia l’esclusività e lo status symbol che trasmette questa borsa. A me, al contrario, la fa desiderare di meno XD
    Detto questo, ognuno fa quello che vuole con i suoi soldi 🙂

  43. Ma sai che anche io ho avuto l’impressione della donna “mantenuta”? Boh, non so… ho capito che si tratta di un post ironico, ma personalmente non apprezzo molto questo tipo di ironia un po’ snob!

  44. Ok, nemmeno io compro i vestiti solo per la firma, e nemmeno a me piace avere dei patacconi addosso solo per fare vedere che sono Chanel, LV, Gucci ecc
    Detto questo, secondo me ognuno con i propri soldi può comprare quello che vuole, è l’ostentazione che fa la differenza. Se un capo non ha firme vistose, devi andare a leggere l’etichetta per sapere quanto costa. Quindi boh, la forma della Birkin sarà anche iconica, ma ci sono tantissime imitazioni e tanti altri modelli che si ispirano a lei, quindi non mi pare così tanto un “io sono ricco e tu no”

  45. Ok. Anche io. Se ce l’avessi così tanti, che ho tutto tutto. Dopo che ho fatto tutti i viaggi e mi sono tolta ogni vizio.
    5 milla euro per una borsa sono tanti. 18 milla sono una foglia.
    A me piacerebbe anche ma sinceramente non credo mi troverò mai a fare certe valutazioni.

  46. Sinceramente non capisco tutte le critiche per questo post, che cmq mi è sembrato palesemente “leggero” e ironico. È un blog di svago, non vengo su questo sito per leggere di temi “alti” (o comunque non solo), ma per passare un quarto d’ora di leggerezza. Penso anche che, se non i super ricchi, chi altri dovrebbe spendere questa quantità di soldi? L’industria del lusso dà lavoro anche e soprattutto a piccole imprese artigiane (anche e soprattutto italiane) ed è il motivo per cui la qualità del Made in Italiy è ancora la più grande eccellenza nel mondo della moda.
    Passando poi al discorso indipendenza economica… Lavoro, sono la prima a comprarmi qualcosa da sola se lo desidero. Penso però che quando hai la passione per qualcosa chi ti sta vicino lo vede e se vuole farti un regalo gradito… Perché no? Io sono appassionata di borse, ne ho tante, da 20€ a 1000€. Ed è il motivo per cui,come regalo di nozze, mio marito mi ha regalato una braccialini da collezione. Quale sarebbe il male in questo?
    Entrando nel merito, se avessi mille mila € da spendere per una borsa, non sceglierei una Birkin, ma una Lady dior, ma questi sono gusti

  47. Comunque bisogna anche tenere in considerazione che passioni ha una persona. Io per esempio non compro quasi mai makeup, e sempre solo low cost. Non vado mai dal parrucchiere. Dall’estetista solo ceretta all’inguine. Però compro vestiti. E borse. E scarpe

  48. Mah per me invece che andare su considerazioni prettamente femministe sarebbe più giusto dare una risposta alla domanda, che di per se non ha nulla di così aberrante…
    Io me la farei regalare eccome!!!!
    Oppure mi accontenterei anche di qualcosa di meno costoso, forse la Birkin tra tutte le it bag è quella più cara.. Però la considero La Borsa.

  49. Non c’è nulla di male in un regalo di nozze mirato e costoso. Quello che le altre ragazze criticavano (e anche io) è che purtroppo ancora molte donne trovano più gratificante avere un marito ricco che le riempie di regali costosi (perché misurano i sentimenti in euro) piuttosto che essere gratificate dai propri sacrifici e dalla propria carriera che permette un’autonomia.

  50. Penso sia tutta una questione di proporzioni. Se prendo 1.000 euro al mese vado da Carpisa (con tutto rispetto e tanto per fare un nome). Se prendo 50.000 euro, invece, mi posso permettere cose di questo tipo. Se prendo 300 euro, già Carpisa è un sogno. Tutto qui!

  51. Sono d’accordo ma penso che le donne che mirano a questo non abbiano proprio niente nella zucca che possa permettere un’autonomia economica né tantomeno possano comprendere il valore di quanto ottieni con fatica e impegno.
    Quello che non mi piace e proprio non capisco è la critica costante quando si parla di prodotti di lusso, make up o altro, e il denigrare o peggio biasimare, costantemente chi spende, che palle!

  52. Ah no la critica al lusso non la capisco nemmeno io. Anche perché ognuno i propri soldi li spende come crede. C’è chi si rifà le unghie dall’estetista ogni 3 settimane e chi si compra una bella borsa all’anno, per esempio! Poi notare come una borsa da 10000 euro è vista come qualcosa da denigrare, invece indebitarsi per un matrimonio va benissimo…

  53. Penso che queste borse carissime siano fatte per gente talmente ricca che non sa più come spendere i propri soldi.Il fatto di doverla ordinare e di pagare cifre allucinanti per una semplice borsa di pelle(ognuna di noi volendo può farsene fare una identica da un artigiano qualsiasi)fa si che la borsa stessa diventi uno status symbol di ricchezza ed esclusività.Per come la vedo io é un oggetto che nasce per dare un po’ di pepe alla vita di persone che hanno già tutto e che cercano qualcosa che non hanno ancora.Per una persona comune avere una borsa del genere é più un problema che una fortuna(ci pensate se vi borseggiano o la rovinate sui mezzi??ma poi,visto il costo la mettereste davvero per uscire??)io personalmente no!!

  54. E’ una borsa bella,fine e capiente però è esageratamente costosa.Solo una piccola cerchia di persone si può permettere di pagare cifre alte come 18 mila euro per un semplice borsa.Contate che già è tanto comprarsi una Louis Vuitton che costa sopra i 1000 euro(poi dipende da modello a modello).Comunque sia ognuna di noi a seconda delle proprie possibilità economiche,spenderà quello che le conviene,però se mai mi dovessi fare qualche borsa bella e un pò costosa,punterei su una borsa della Guess o della Liu Jo.18 mila euro li spenderei in una monovolume e mi sembra un’investimento decisamente più utile 😉

  55. mah io 18000 euro per una borsa mai! Piuttosto ne spenderei 2000/3000 per una bella borsa e il resto lo darei in beneficenza. Davvero sentire tutto questo spreco di soldi per una borsa???? Quando poi c’ è tanta povertà e fame, fame seria nel mondo? Ecco perchè: perchè la ricchezza è mal distribuita. Piuttosto io investirei in gioielli, quelli si che non temono inflazione e, soprattutto non si rovinano. Ma la prima cosa che farei se potessi è investire nel cambiare il mondo.

  56. Certo, concordo. Arrivati ad un certo prezzo, sopra quello non si va, si paga solo ed esclusivamente il nome sulla borsa, non la maggiore o minore qualità. I costi per produrre una borsa, se pur artigianale, non salgono più di una certa cifra: il resto è solo sprecare denaro perchè la borsa è di quel marchio

  57. Semplicemente, chi vive a certi livelli, la compra. Se per alcuni 18 mila € valgono come 50 euro, queste persone le comprano senza fare un gran sacrificio. Che poi non sia un oggetto accessibile alla maggioranza, ai ”comuni mortali” mi sembra ovvio, cioè una persona che guadagna mille euro e pensa a un acquisto simile mi sembra una persona pazza! Primo perché si vive benissimo anche senza, la realtà delle cose è questa; secondo perché è palese che sono oggetti dedicati ad una cerchia ristretta. Poi, ognuno ovviamente, ricco o povero, spenderà i soldi come crede, ma se mi permettete, le persone benestanti a maggior ragione, in quanto non si tolgono certo il pane dalla bocca per acquistare un pezzo del genere! Non li critico e non ritengo che quei soldi dovrebbero sempre e solo andare in beneficienza, perche queste persone se lo vogliono hanno sia i soldi per la borsa che per la beneficenza, e nessuno può dire loro come spendere o destinare le proprie fortune. Insomma al momento, io che amo le borse, troverei stupido sbavare dietro questa borsa, perché mettermela in testa se non posso averla? Ma se avessi i milioni a palate, cambierebbe tutto. Intanto non ci soffro e non ci penso! Discorso ovvio! La cosa che mi dà veramente fastidio è un’altra, e cioè se voglio una cosa, lavoro, conservo i soldi e me la compro! È mia, soddisfazione personale, conquista mia. Vuoi mettere? Non vado a chiedere a nessuno una cosa che non posso permettermi! Sia mai che poi il fidanzato ti lascia e ti chiede la borsa indietro 😛
    Oh poi certo che, se parliamo di una borsa da mille euro regalata in un occasione importantissima, da chi può permetterselo senza problemi, allora il discorso si fa già più accettabile. Ma qua parliamo di cifre FOLLI!

  58. Ad esempio Furla fa borse si costotse, ma comunque accessibili, molto carine e che durano una vita, ecco quello ad esempio secondo me è dar valore al denaro e fare un’ acquisto sensato senza sprecare soldi

  59. L’oro non ha usura, puoi scriverci, puoi fonderlo e modellarlo quando ti stufi. Non avrà mai una svalutazione. Voi compratevi le borse, se io potrò spendere i matti soldi comprerò goielli unici. *^* <3

  60. Io non capisco per quale ragione la gente fa l’associazione -sei ricco, sputtani soldi in borse, dalli in beneficienza-. Cioè, magari questi spendono 15 mila euro in borsa e danno 15 mila euro in beneficienza. Dovrebbero darne 30 mila? Allora chiunque potrebbe farlo. Niente fondotinta di Dior, tanto vivi bene uguale, dalli in beneficienza. E niente smalto/rossetto/orecchini/vestito/macchina.

  61. A me, scusate, fa un pochino schifo dover spendere tutti quei soldi per una borsa. Piuttosto ne darei in beneficenza, piuttosto comprerei un gioiello. Di borse molto buone ce ne sono a molto, molto meno. E parla una persona che spende per le borse e per le scarpe

  62. Anche io! La birkin, essendo una borsa, prima o poi si rovina, può essere di qualità altissima, ma a forza di portarla si rovinerà. l’oro, i diamanti, gli smeraldi ecc ecc NO. L’oro lo puoi fondere e farci nuovi gioielli, la borsa non puoi smembrarla per farne una nuova. I diamanti sono per sempre le borse no, ecco perchè io spenderei in gioielli

  63. Proprio ciò che ho appena scritto in brevissimo! Brava!!!!! Allora anche io nel mio piccolo, dovrei sempre privarmi di ogni piccolo sfizio, in una vita fatta di sacrifici, difficoltà giornaliere, e così via, perché tanto quella tale cosa è in più, e potrei fare beneficienza. Allora addio economia, addio ai consumi. Facciamo tutti una vita misera e triste, perché c’è chi sta peggio. No, ci vogliono dei limiti! Io quando ho potuto ho sempre aiutato, ma ragazze, non possiamo toglierci tutto, diventiamo pazze, con tutto ciò che ci fa dannare ogni giorno in questa vita! Pensate poi al fatto che si pretende tantissimo dai privati, in termini di donazioni, ma le più grandi potenze occidentali nelle quali noi stesse viviamo, non hanno MAI fatto nulla di davvero concreto per aiutare realmente l’Africa (esempio). Scusate se vado fuori tema, ma conosco ciò che gira attorno a donazioni e politici corrotti nei paesi più poveri. Quindi per favore, un po’ di moderazione in tutto, non si può pretendere l’impossibile a un privato cittadino, quando chi realmente può, se ne sbatte!!

  64. A parte che la trovo insulsa, ma comunque status simbol o no anche se avessi il patrimonio dei beckam non mi verrebbe da comprarla perché mi piace un giusto rapporto qualità/prezzo, credo che ormai si stia perdendo un po il riuscire a dare il giusto valore alle cose, un milione o più di euro per una casa, uno yacht li spenderei, 18.000 per una borsa che per altro hanno uguale altre persone no. Poi non sopporto la pura ostentazione, sempre più di moda anche per piccole cose o come stile di vita, e per me una borsa così è solo ostentazione…ma si sa ognuno la pensa come vuole

  65. Perchè la borsa a forza di portarla si rovina pur essendo di alta qualità, il gioiello no. E la birkin paghi puramente il nome, uin gioiello ne paghi l’ eternità: l’ oro non si distrugge, l’ oro si fonde per dar vita a nuovi gioielli, lo stesso vale per le pietre preziose. Poi ho solo espresso un mio punto di vista

  66. Ma è questione di passione, magari ad un’altra i gioielli non interessano! Quello che contesto io è il dovere sempre definire il giusto e lo sbagliato in base ai propri gusti, tutto qui

  67. magari ne danno 25000 in beneficenza e ne spendono 5000 in borse. Conosco una famiglia ricchissima, dedita alla beneficenza e alla conservazione delle specie in Sud Africa che MAI butterebbe i soldi così, pur avendone a palate che neanche lo immagini. Perchè anche se ne hai tanti di soldi, spendere 18000 euro per una borsa che dopo un pochino, come tutte, si sforma, è buttarli via. E si una borsa da 5000 euro, tipo quelle di Prada in saffiano per intenderci, è più che sufficiente, perchè nei 18000 della Birkin c’ è soprattutto il nome e la pubblicità. E la gente con poca intelligenza che gli va dietro.

  68. A mio parere meno perche lo yacht ad esempio puo sostituire la casa al mare ed essere sfruttato da piu persone per i viaggi estivi invece che andare in hotel di lusso..inoltre potrebbe essere un passatempo o sport per chi ama particolarmente il mare…oltretutto spesso gli yachttisti non sono nemmeno infighettati ma vanno in giro in maglietta e ciabatte..infine costa caro pero è in parte giustificato dal prezzo dei materiali, design, tasse, spese portuali ecc quindi trovo ci sia un maggiore rapporto qualita/prezzo rispetto a una birkin

  69. Onestamente non condivido, poi sono ovviamente opinione. La barca a vela la apprezzo già di più, perché è passione per la navigazione, e magari anche per gli oggetti d’epoca. Gli yacht nuovi di pacca completamente automatizzati è più vistosi possibili secondo me vogliono solo farsi notare (e mi rovinano anche un po’ il panorama)

  70. Scusa, poi secondo me un conto è spendere 40 euro per un blush Dior, un conto 18000!!! sono cifre completamente diverse, incomparabili!! Io, come ho gia scritto sotto, ho parecchie borse, una di Prada, la maggior parte di buoni brand, ho parecchie scarpe e vestiti. Questo per dire che non sono moralista, tutt’ altro, ma mi dà un pochino fastidio quando la gente butta via i soldi in nome del puro consumismo. La Birkin costa così insensatamente perchè c’ e Birkin scritto sopra. Solo per quello. e’ questo ciò che la gente stenta a capire. La Birkin è un mito perchè creata e sviluppata negli anni come tale, pompando il prezzo. Perchè pur essendo artigianale, 18000 euro per una borsa non si spiegano altrimenti. Arrivati ad una soglia di prezzo, nei brand più noti non si paga la qualità, ma solo ed esclusivamente il nome sull’ oggetto. Non voglio dire che Zara e Mango siano al pari di Chanel, ma tra Zara e Chanel ci sono tantissimi brand a costi alti ma accessibili in cui si paga la qualità e il nome lo si paga in bassissima percentuale

  71. Comprendeva anche la barca a vela e concordo su tale argomento, comunque uno yacht da 1 milione di euro non è mica così enorme..o almeno non per loro, comunque se per la vela uno argomento purezza più il lato marinaresco per gli yacht si apprezzano le componenti ingegneristiche o il design.. fatto sta che è sfruttabile per più scopi e rappresenta una passione ben più che una borsa

  72. Conta che noi persone comuni, magari diamo un certo valore ai soldi, per noi giusto, perché rapportato alle nostre possibilità. Chi ha svariati milioni la vedrà diversamente, avrà un metro di valore proprio, rapportato ad altre possibilità! La questione si risolve facilmente ammettendo che questa borsa non è destinata a noi, e amen!

    Alla fine è tutto ostentazione, se la vedi così, anche il mega yatch, che tutti quanti si girano a guardare, con tanto di arredi lussuosi, camerieri in ogni dove, dove stai vestita elegante. Ma a me va bene sinceramente!! Ben venga!! Ma è tutta la stessa cosa allora, non cambia poi tanto. Potrei chiederti, perché lo yatch, e non una piccola barca cabinata a tre posti letto piccoli piccoli??? Con piccola doccetta e mini bagno? Fornellino, piccolo frigo e poco altro? Che già è una bella cosa! Anche questo allora è ostentare, è non accontentarsi, solo che magari tu accetti di più l’idea dello yatch e non quella di una borsa 🙂

  73. okay, va bene, intendevo dire che in base a durata il gioiello è eterno, la borsa no. Una borsa usata Birkin la vendi come usata, a un prezzo minore, un gioiello ha sempre il suo valore intrinseco immutabile. Al massimo se usato parecchio si fa pulire

  74. Ma certo che 40€ e 18mila sono incomparabili, però io potrei obiettare che una borsa Birkin mi dura 50 anni (basta trattarla bene) mentre un blush mi dura una stagione. Ma poi io non ho detto che bisogna comprare solo Chanel, o solo hermès, anzi. Io compro prevalentemente da Zara. Però trovo inutile fare i conti in tasca alla gente. E soprattutto non mi sento nessuno per dire che 5000 € vanno bene e 18000 € no. Qual è il limite? Chi lo decide? E vale solo per le borse? O anche per le scarpe? E le case? E il matrimonio?

  75. Probabilmente hai ragione, però il piccolo cabinato è veramente scomodo quindi secondo me uno che può vorrebbe stare più comodo e con più spazio. Per altro uno yacht da un milione non è di quelli enormi alla briatore quindi facevo riferimento a yacht comodi e agevoli con però dimensioni non esagerate, di solito per altro in questi yacht non ci sono camerieri ma fanno tutto i proprietari.. però è vero ragiono da comune mortale non ultramilionaria

  76. Ma scusa, te magari puoi spendere 40 euro per un blush Dior (che poco non è) perché lo rapporti alle TUE possibilità!!!! E spendi in base a quelle possibilità!!! Ma se te hai un sacco di milioni, spendere 20 mila € è come spenderne 50 di un ”povero”!!!! Ragazze è un discorso di pura logica!!!!

    Che poi non ci sia quel valore dentro quella borsa, ok, ma che li spendano come vogliono, tanto non vengono a chiederli in prestito a me!

  77. vero è che si spende in base alle proprie possibilità. Ma è anche vero che quasi 20000 euro per una borsa non è sensato ( pagheresti un blush 1000 euro?) soprattutto perchè la borsa ne vale moooolti meno. E perchè la maggior parte delle persone che comprano queste cose sovrapprezzate non lo sa.

  78. Ma per loro ha senso! Chi può dire come cambia la percezione del denaro quando ne hai così tanto? Quando una borsa è fatta così tanto bene da durarti una vita, e tu puoi spendere? No io per un blush non spenderei mille euro, ma nemmeno 40 in questo momento. Ma se fossi ricca? 20 mila per una borsa? Chi può dirlo!

  79. A me non è che non piaccia. Ma onestamente non la trovo neanche WOW! Poi io le borse le porto a spalla e questa non lo è e la troverei fin troppo scomoda. Perciò, nada, non la compro 🙂

  80. E comunque, tanto per rimanere in casa Hermes, a mio parere, la Kelly dà una pista alla Birkin!

  81. Però vedi, anche qui è tutto soggettivo. Per te è scomodo un piccolo cabinato, preferisci un mini yacht. Un altro ti dice “ma perché mini? Prendiamolo maxi, sennò come faccio a invitare gli amici?” E l’altro “ehi, mettiamoci i camerieri, non vorrai cucinare” e poi “ehi mettiamoci la tipa che pulisce, non vorrai farlo tu!” E ancora “mettiamo anche lo skipper, così possiamo rilassarci!!” Alla fine vedi, il comodo e scomodo è molto relativo: dipende da quello che ti puoi permettere e da quello che hai vissuto. Idem la borsa. Perché comprare una Prada da 1000 euro quando posso comprare una hermès su misura, in cui scelgo colore pellame misure ecc?

  82. sono daccordo con te !!!! chi li ha fa bene a spenderli come vuole…nn si deve nascondere o far finta di nn averli….io personalmente preferisco le borse ai gioielli e nn ci vedo nulla di male !

  83. Idem. Ripeto, sarà anche il mio lato tirchio che parla, ma mi sembra un prezzo esagerato.
    Poi se una persona ha tanti soldi a disposizione li spende come vuole (è più che giusto!) ma per quanto mi riguarda non li spenderei mai per una borsa 🙂

  84. In realtà il prezzo “base” della Birkin è intorno ai 5000 euro; quelle che arrivano anche a 30mila sono quelle in vero coccodrillo o personalizzate in modi esclusivissimi. Detto questo è una signora cacchio di borsa, elegantissima e allo stesso tempo portabile sia col denim che col tailleur, è spaziosissima e ci sta di tutto! Lo so perché io ho una imitazione di Kelly (il modello Hermès più simile alla Birkin) e ci sta veramente tanta roba senza però essere troppo ingomnbrante! Inoltre, contrariamente alle Vuitton, non è strainflazionata e tamarra. L’unica cosa che amo poco è l’impugnatura, perché per me la borsa ideale è quella che si può portare in spalla; averla sempre per forza appesa al braccio o in mano limita i movimenti di parecchio! Comunque io assocerò per sempre la Birkin all’episodio di Sex and the City dove Samantha usa il nome di Lucy Liu per saltare la lista d’attesa! XD

  85. Questa è una Birkin che hanno battuto all’ asta da Cristie’s 3 giorni fa , capisco che è in coccodrillo …ma 300 mila dollari

  86. toglimi una curiosità: in questo tuo concetto di libertà rientra anche il rispetto per le opinioni altrui e l’apostrofare con graziosi appellativi chi la pensa diversamente da te.
    ribadisco che non comprerei mai una borsa da 18.000€ e per questo non mi sento una bacchettona.

  87. Hai pienamente ragione! Forse sono scema io che mi sento in debito quando lui mi offre una cena 🙂

  88. Riconosco che è un mito, ma è un po’ troppo grande per i miei gusti. Preferisco borse un po’ più piccole e possibilmente a spalla per avere le mani libere. Insomma non mi piace più di tanto, come non mi piacciono le Vuitton. Non mi intendo molto di IT bag. Mi piacciono tantissimo le pochettes o borse piccole e particolari, da sera, se avessi tanti soldi farei una follia per una borsa particolare. Amo molto le borse di Gianni Chiarini, ne ho due prese in saldo, ottimo rapporto qualità-prezzo.
    Ultimamente invece sono stata molto delusa da Carpisa, dove compro se trovo un modello particolare, che mi attira: sono partite le cuciture dopo un paio di mesi e l’eco pelle che sfrega la spalla si è già vistosamente consumata: neancheuna stagione mi è durata. Mai più anche se sono 30 euro. Piuttosto una palette.

  89. Di soldi ne ho pochi, ma mi piace essere originale, comprare cose che a me piacciono, non cose per farmi accettare dal branco, come da adolescente con l’Invicta, ai miei tempi.

  90. Sto mettendo via dei soldi per una pensione integrativa, ma mi chiedo se invece è meglio se investo i miei risparmi in diamanti per non dover pesare sui miei figli quando sarò vecchia.

  91. mi viene in mente uno spassoso episodio di Sex and the City in cui Samantha vuole disperatamente entrare nel club delle donne che portano a passeggio una Birkin. Questo è tutto ciò che ho da dire sull’argomento…

  92. Che bello, non la conoscevo. Mai sentita nominare. Non mi piacciono le cose insulsamente costose. Si, potrei comprarla solo per fare un investimento sulle spalle di qualche allocco che poi la ricompra 😀

  93. Il nome non te lo so dire perchè ho buttato il cartellino tempo fa però si chiamava “pelletteria fiorentina” o qualcosa del genere, io l’ho trovata su un banco all’interno di un centro commerciale ma so che ci sono diversi privati che le rivendono, ne ho viste di simili anche al mercato, nel caso ti metto una foto. Io ho voluto prenderla così ma c’erano anche dei modelli molto belli a tinta unita che magari riproducono quelle famose (ma non intendendomene non saprei). La fattura è davvero molto buona, cuciture fatte bene, lampo che si apre e chiude senza incepparsi, interno in stoffa con 2 taschine aperte e una che si chiude con lampo e manici molto robusti, oltre all’inconfondibile odore di pelle all’inizio molto persistente.

  94. Inizio con DITELO AL PARTNER????????????? Ma per quale motivo???!
    Il partner non c’entra in questa cosa, credo che ogni donna possa fare quello che vuole con i propri soldi MA OVVIAMENTE parto dal presupposto che le donne in questione possano spendere soldi per borse con coscienza dopo essersi prese cura delle cose più importanti riguardo alla famiglia, nel caso ne avessero una, e non li spendano al posto di una rata del mutuo ecc ecc hehehehhehehehe
    Quindi nel momento in cui una donna sa che ha i suoi soldini per potersi comprare qualcosa può comprare tutto quello che vuole senza dar conto a nessuno e senza far del male a nessuno. L’INDIPENDENZA E’ TUTTO! Certo nel rispetto di chi si ama.
    Conosco persone che hanno le carte di credito in comune e che quando uno dei due fa una spesa l’altro lo sa e gli manda il messaggino con la battutina… per me è allucinante sta cosa. Anche io ho il bancomat in comune ma nel conto dove ognuno di noi mette, in parti uguali, i soldi per la casa ma poi abbiamo i conti separati … ognuno con la propria individualità.
    So benissimo che se devo comprare un armadio nuovo, devo pagare l’imu o voglio andare in vacanza una Saint Laurent aspetterà ma so anche che sono pienamente libera nel decidere se andare a comprare una sapendo che il mio ragazzo mi accompagnerà.
    Non mi piace quando qualcuno vive al di sopra delle proprie possibilità e non lo faccio assolutamente ma concedersi dei regali ogni tanto fa bene allo spirito e all’umore. Parlando di me amo fare tutto “in casa”, capelli, trucco, unghie… l’unica cosa che faccio è regalarmi borse molto molto molto molto molto molto belle che tengo in modo maniacale… la Birkin mi manca per ora ma direi che non mi posso in nessun modo lamentare 😉
    Ho borse che sono ancora nuove e hanno 10 anni e sono ETERNAMENTE MERAVIGLIOSE, difficilmente prendo quelle del momento frivole o eccentriche. Le ripongo nella loro scatola con il loro vestitino e sempre in ordine, mai buttate alla rinfusa. Ho molto cura delle mie cose, di tutti in verità e rispetto molto anche chi la pensa diversamente da me… per qualcuno è follia spendere soldi per le borse, benissimo, io trovo sciocco spendere soldi per il fumo…
    Ognuno ha il proprio pensiero.
    Comunque non costa 18mila euro una Birkin… beh in cocco direi di sì ma le “basiche” hanno prezzi più bassi. Anche per Chanel dicevano cose assurde fino a che, finalmente, non hanno deciso di fare un sito come si deve (non ancora favoloso a mio parere) pubblicando anche i costi….ovviamente poi nelle Maison ci sono anche molti altri modelli meno costosi ma che arrivano anche ai livelli di Hermès …
    Bisogna anche fare attenzione a dove la si compra …se si pensa ad Harrods ad esempio devi applicare il 30% in più rispetto a quanto paghi qui…
    La borsa di lusso è un investimento… sì può darsi io la vedo di più come un amore… non è che compro una borsa di quella portata per farmi vedere, non mi importa di questo, la compro per me. E vi lascio con una frase di Coco che per me dice tutto
    “ Niente assomiglia a un gioiello falso quanto un bellissimo gioiello. Perché ipnotizzarsi sulla pietra preziosa? E’ uguale portare un assegno intorno al collo. Il gioiello ha un valore colorato, mistico, un valore ornamentale: tutti i valori tranne quelli che s’esprimono in carati. Il gioiello non è fatto per provocare l’invidia; al massimo lo stupore.Deve restare un ornamento e un divertimento.Bisogna guardare i gioielli con innocenza, con ingenuità, come si gode di un melo in fiore, sul ciglio della strada, passando velocemente in auto”

  95. Queste borse sono apprezzate per essere uno status symbol piuttosto che per la bellezza/qualità dell’oggetto in sè. Della serie compro una Birkin così mostro che ho una Birkin; poi magari non mi piace, è scomoda ecc ma intanto ho una Birkin…

  96. Ho letto una buona parte dei commenti, e giustamente in molte avete sottolineato il fatto che, al giorno d’oggi, nessuno impedisca alla ragazza in questione (non è il mio caso :'( ) di decidere come spendere i suoi soldi, e quindi investirli magari in una borsa, senza aspettare che nessuno gliela regali. Ho una curiosità rispetto ad un argomento che si riallaccia, in qualche modo, a questo discorso: l’anello. O meglio, l’anello di fidanzamento, o come lo si vuol chiamare! Non riesco ancora a capire se sono pro o contro, anche se istintivamente so che riceverlo mi renderebbe…strafelicissimerrima! 😀 che ne pensate? Voglio un po’ di opinioni!!!

  97. Io sono più fissata con le scarpe, per cui “confesso” di aver scoperto la Birkin guardando Sex and the City 2, quando a Samantha le rompono la borsa nel bel mezzo del mercato di Abu Dabi. XD
    Concordo con chi dice che ha un rapporto qualità prezzo esagerato, perchè seppur sia fatta a mano, da artigiani (fiorentini o altri), oltre un certo prezzo conta soltanto più la firma, e non la qualità della fattura (che oltre un certo livello di perfezione non può certamente andare).
    Però sono dell’opinione che se uno se la può permettere, non sarò certo io a dire che è sbagliato comprarla. Ognuno fa quello che vuole, in base alle sue possibilità.
    Io ad esempio impazzisco per le scarpe di Louboutin, e se potessi me ne comprerei un paio al mese. XD

  98. perché essere contro l’anello di fidanzamento????
    Consiglio di essere più semplici nei ragionamenti. (Non ce l’ho con te eh, ma con l’umore di certi commenti qui sotto)
    Una cosa bella è una cosa bella. Bisogna rovinarsela facendosi domande se i gioielli/altro bisogna compraseli da sole? Poi proprio un anello di fidanzamento o qualcosa di simile, per me sei sfigata se te lo compri da sola.
    Ti auguro di riceverlo, se ti piace!! 😀

  99. Ciao, io ce l’ho tarocca, nel senso che e’ il rifacimento che facciamo noi nella fabbrica dove lavoro e costa 2 zeri in meno ;-D ovvio e’ sicuramente diversa, ma ci somiglia mooolto ed e’ di pitone quindi diciamo che fa la sua figura. Cmq e’ realmente molto scomoda, perche’ ci voglion 3 ore per aprirla e chiuderla!! Ce l’avevo come immagine nel profilo Disqus, ma magicamente dalla settimana scorsa non si vede piu’ ne l’immagine ne il mio nome (Giada)….. non ho proprio capito il perche’…

  100. Per favore fate attenzione agli errori grammaticali e non.tante volte non si capisce quello che scrivete

  101. Se avessi 18000€ Che mi puzzano farei un corso da Mua e mi comprerei una Harley Davidson … Per una borsa senza nemmeno la tracolla ( sono una petarda pratica, di città mica Victoria Beckam ) no.

  102. Ciao TeamClio, io non la conoscevo prima che Rory la ricevesse (da Logan) fucsia in Una mamma per amica.
    Comunque boh è troppo costosa, ma chi la vuole (e può) che la prenda pure, a me non interessa. 🙂
    Ma nemmeno le borse da 1000€ non penso le prenderò mai. Ognuno spende come vuole. Secondo me ci sono tante borse carine a massimo 100€ (quelle che uso io costano sui 10€, tranne quella di Carpisa presa da mia madre che non so quanto sia costata).

  103. Tranquilla, ho capito ciò che intendi! Ho voluto mettere la palla al centro proprio per sentire un po’ di opinioni, secondo le ragioni e le esperienze di ciascuno! Come ho già detto, onestamente mi piacerebbe un sacco riceverlo, ma il problema è che il mio ragazzo pensa che sia una spesa inutile per una cosa frivola… Siccome in generale non ci si spende 10 euro, non posso neanche costringerlo a comprare lo se non vuole, soprattutto perché vorrei che fosse un regalo più spontaneo possibile! Insomma, cercavo di sentire le 2 campane per mandare giù sto rospo amaro! 😀

  104. Ma sai poi e’ sempre questione di gusti e di che uso ne fai!! Resta il fatto che , comoda o meno, e’ stra-bella e chiccosa!! 😀 ciauuu

  105. Ma… qualcosa che dura per sempre non ė una cosa frivola a mio avviso. E sopra il carato può essere un investimento. Spero cambi idea e ti faccia una sorpresa. Poi potrebbe pure vederlo come un cliché, ma per me ripeto, se una cosa è bella resta tale e non c’è cliché che tenga.

  106. A me Furla piace ma è comunque troppo costosa, così mi sbizzarisco su dudubags con portafogli originali e borse ma de in italy di ottima fattura

  107. ma solo a me la birkin (a prescindere dalla qualità dei pellami e della lavorazione) sembra la sporta della spesa della nonna, oltretutto poco pratica per chiusura e poche tasche e perchè hai sempre un braccio impegnato?

  108. Tra l’altro è pesantissima già da vuota…una mia collega è molto ricca e ne ha un paio, una blu ed una beige. Le ho chiesto il permesso di prenderne in mano una ed a momenti mi si staccava il braccio. Non sto scherzando.

LASCIA UNA RISPOSTA