Ciao ragazze!

Oggi vi voglio parlare di alcuni prodotti che stanno letteralmente spopolando: i dispositivi elettronici per una pulizia profonda del viso! Da un anno a questa parte c’è stato un vero e proprio boom: accanto al Clarisonic ne sono comparsi di tutte le marche e di tutti i prezzi! E’ giunto il momento di aggiornarvi su quelli che ho avuto modo di testare, di darvi le mie opinioni e non solo! 🙂 Ho deciso di coinvolgere anche le ragazze del team in modo da potervi offrire anche le loro testimonianze!

image1 (1)

ll Natale si avvicina ed è tempo di cominciare a pensare ai regali: da comprare per gli altri o semplicemente per se’ stesse… oppure da chiedere direttamente o indirettamente (modalità “a buon intenditor poche parole” vero Claudiettis?!) al maritino/fidanzatino! A proposito che tecniche di approccio utilizzate per lasciare intendere senza chiedere? Svelatemi tutti i vostri trucchetti ehehe 😛

Sicuramente questi strumenti sono tra i regali più desiderati: già lo scorso anno in moltissime mi avevate richiesto la review del Clarisonic proprio in vista delle feste, desiderose di sapere se ne consigliavo o meno l’acquisto, visto il prezzo tutt’altro che economico: il Mia 2 (che è quello con due velocità che ho io) costa 149euro, con i vari sconti il prezzo diventa più abbordabile ma comunque non è un prodotto economico!

Clarisonic1

Io l’ho provato per merito vostro e vi devo ringraziare, perchè se non fosse stato per le vostre richieste non credo che l’avrei acquistato: ero convinta che fosse adatto solo alle pelli problematiche e impure, con tanti brufoli e pori molto dilatati, non anche a quelle normali e senza troppe imperfezioni come la mia. E invece già dopo 1 mese e mezzo di utilizzo ero rimasta piacevolmente sorpresa dai miglioramenti subiti dalla mia pelle, dall’effetto velluto e dalla diminuzione notevole dei punti neri!

5d143404df3811e284c322000a1fbca9_7

Ovviamente non vi aspettate miracoli e una pelle da pubblicità, ma dei miglioramenti non potrete non vederli! Per quanto riguarda le testine, in America ce n’è una in più, quella per le pelli acneiche: non capisco per quale motivo abbiano deciso di non produrla anche in Italia visto che le pelli con queste esigenze non sono assolutamente equiparabili alle altre! Misteri del marketing!

brush Clarisonic – Il sito ufficiale italiano2

Io personalmente vario molto… all’epoca della review utilizzavo la Delicate, attualmente uso la Sensitive e per il futuro ho comprato la Deep pore, che ho già utilizzato e non è assolutamente aggressiva come si potrebbe pensare! Lo è invece quella Normal, che ho dovuto abbandonare perchè mi faceva troppo male! C’è anche un’altra testina con cui non mi sono trovata affatto bene ma per il motivo esattamente opposto: si tratta della Cashmere cleanse (credo appartenga ad un’edizione limitata) che è assolutamente troppo morbida! Praticamente la trovo inutile, fa solo un sacco di schiuma!

hp_HP_Push_Central_Item3_2

Ne ho un’altra ancora da provare, che è uscita da pochissimo: la Radiance che dovrebbe (il condizionale è d’obbligo!) rendere la pelle più luminosa.

2279451

In definitiva quella che ho usato di più nel corso di questo anno è la Sensitive. ma confesso che nonostante il suo nome non è proprio il massimo della morbidezza! La mia preferita è invece la Deep Pore per pori dilatati che, nonostante sembri specifica per le pelli con questo tipo di problema, trovo adatta un po’ a tutte: sia a quelle sensibili, essendo morbidissima, sia a quelle con qualche brufolino.

E’ d’accordo con me anche Elena, una delle ragazze del team, che usa il Clarisonic da settembre ed ha avuto modo di provare sia la testina in dotazione, ovvero la Sensitive, sia la Deep pore: ha trovato la prima mooolto meno morbida e più aggressiva della seconda, a dispetto dei rispettivi nomi; con quella per pori dilatati invece si trova benissimo e nonostante non avesse particolari problemi sta notando dei bei miglioramenti! La sua pelle mista è più liscia e compatta, i punti neri sono diminuiti e anche i pori sono decisamente meno dilatati! Insomma questi primi 3 mesi di utilizzo si sono rivelati molto soddisfacenti, ora è molto curiosa di vedere cosa succederà nei prossimi!

Anche Susanna, che non ha una pelle particolarmente problematica, ha comprato il Clarisonic quest’anno, ma non l’ha usato con abbastanza costanza da poter dare un giudizio completo al 100%: l’ha molto apprezzato nei primi mesi di utilizzo per poi metterlo da parte durante le vacanze estive… E’ da settembre che lo vorrebbe reintrodurre nella sua routine ma rimanda sempre per via di un noioso effetto collaterale che il Clarisonic ha su tante ragazze: le imperfezioni, i brufoli sotto pelle che le spuntano nei primi 10 giorni circa di utilizzo! Avendo un effetto purificante, infatti, il Clarisonic “spurga” la pelle e in un primo momento fa uscire fuori tante impurità: ma non dovete preoccuparvi perchè è una cosa momentanea! La stessa Susanna ha intenzione di ricominciare ad utilizzarlo al più presto perchè la sensazione pelle pulita in profondità  che è in grado di donare le piace molto: è una di quelle ragazze che non rinunciano mai alla detersione mattina e sera, nemmeno quando tornano a casa tardissimo! Nei suoi programmi c’è però l’intenzione di diminuirne l’uso, da due a una sola volta al giorno, perchè teme che il problema brufoletti possa derivare anche dall’aggressività del dispositivo sulla sua pelle! Io le ho consigliato di provare a cambiare testina, sostituendo la Sensitive (che ha trovato in dotazione) con una ancora più delicata sulla pelle, come la Deep pore!

Oltre al Clarisonic posseggo altri 4 dispositivi: il primo di cui vi voglio parlare è il Calypso Beauty Brush, che mi è stato inviato dall’azienda.

cepillo-electrico-calypso-beauty-brush02cepillo-electrico-calypso-beauty-brush03

Questa spazzola elettrica è nettamente più economica del Clarisonic: costa tra i 20 e i 30 euro circa e va bene sia per il viso che per il corpo avendo varie testine apposite: una per il viso, una per il corpo, una sorta di spugnetta sempre per il viso e una per i piedi. Devo confessare che non mi piace per vari motivi: innanzitutto è molto più pesante degli altri dispositivi perchè ha la batteria incorporata (gli altri invece si ricaricano con la corrente), in secondo luogo non mi piace il fatto che il dispositivo vibra ad oltranza, non si ferma dopo un tot di secondi per avvisarmi che la pulizia è finita, come fanno invece tutti gli altri! E’ dunque necessario cronometrarsi da se’: lo trovo un po’ scomodo, ma mi rendo conto che potendo essere usato anche sul corpo e sui piedi non avrebbero potuto fare altrimenti.

Passiamo alle varie testine: quella per il corpo non l’ho usata perchè mi piace usare questo genere di dispositivi solo in faccia, quella per i piedi non la trovo molto efficace in quanto non vibra abbastanza velocemente e non mi da l’effetto super liscio che mi da lo Scholl (qui la recensione), quella per il viso è veramente durissima, mi fa proprio male! Ogni volta che ho provato ad usarla, a prescindere dall’uso del sapone o dell’acqua calda o fredda, mi sono ritrovata sempre con la pelle irritata, soprattutto nella zona delle guance: praticamente è al limite dell’abrasivo sul mio tipo di pelle! Non essendoci la possibilità di cambiare la testina con una sempre per il viso ma più delicata sono costretta a non usare il dispositivo! Per carità, il prezzo è abbordabilissimo, ma vista la mia esperienza non ce la faccio a consigliarvelo! Non escludo, però, che su pelli meno sensibili della mia possa comportarsi meglio!

Curiose di scoprire come mi sono trovata con gli altri dispositivi? Allora non vi resta che leggere la prossima parte del post!