Ciao a tutte!

Di makeover al cinema ne abbiamo visti tanti: attori e attrici trasformati per esigenze di copione resi (quasi) irriconoscibili da trucco e abiti di scena, e calati ancora di più nella parte da recitare perché ‘prestano’ tutto il loro corpo al personaggio. Ma che succede se per una volta il trucco trasforma un’attrice in ‘una come tante’, come lei stessa si è definita? E’ il caso di Tilda Swinton, attrice dall’algido fascino che tutte conosciamo per il suo look androgino e coerente. Volete scoprire qualche dettaglio in più? Allora continuate a leggere il post!

65894

Per il suo ultimo film, Trainwreck, una commedia romantica in uscita il prossimo settembre, l’attrice britannica Tilda Swinton ha abbandonato (e non è la prima volta) il look con cui la conosciamo.

bf18dc3f962237cf_2011-Cannes-Film-Festival-Tilda-Swinton
Only-Lovers-Left-Alive-red-carpet-Tilda-Swinton-accented-her

L’abbiamo già vista completamente trasformata, ad esempio, in film recenti come ‘Grand Budapest Hotel’ o ‘Snowpiercer’. Nel primo parrucca bianca,  pelle invecchiata e fili di perle per interpretare la ricchissima Madame D, nel secondo grandi occhiali e caschetto corto per il ruolo di Mason, una sadica preside di scuola:

the_grand_budapest_hotel_foto_09Gran Budapest Hotel, 2014

43691Snowpiercer, 2013

Ma stavolta, se possibile, ha fatto di più. Già, perché come lei stessa ha dichiarato, è diventata ‘una come tante’, stravolgendo la sua immagine non per interpretare un personaggio sopra le righe, ma per vestire ‘semplicemente’ i panni di una quarantenne dei giorni nostri in carriera.
Una ‘success woman’ che, secondo la stessa Tilda, incarna perfettamente certi stereotipi della donna moderna, a cominciare dal trucco.

Schermata 2015-08-03 alle 07.37.35
Ecco che quindi la sua pelle di porcellana, i capelli biondo platino e il suo sguardo naturale e privo di makeup hanno lasciato il posto a strati di fondotinta più scuro e al contouring, a una chioma più lunga e sapientemente ondulata, a occhi sottolineati da ombretto, eyeliner, mascara e ancora a sopracciglia ben definite.

article-2651724-1E89646500000578-285_634x836

E proprio sugli occhi si è concentrata maggiormente la sua makeup artist Kyra Pachenko che in un’intervista ha dichiarato di amare particolarmente l’eyeliner e di aver puntato proprio su questo prodotto, per il personaggio di Tilda. Ma non solo. Anche la pelle è stata oggetto di una particolare attenzione affinché fosse il più possibile appesantita, scolpita e scurita (‘un’abbronzatura tandoori’, come l’ha definita l’attrice).

A differenza delle altre volte però, la stampa, soprattutto quella inglese, pare non abbia preso proprio bene le dichiarazioni di Tilda sulla sua ultima interpretazione. L’attacco, neanche troppo velato, a quelle ‘signore sterotipate’ e ‘belle perché indossano chili di makeup, grazie al quale tutto possono ottenere quel tipo di bellezza’, non è stato particolarmente gradito.
Chissà come l’avrà presa anche Victoria Beckam, alla quale Tilda Swinton ha detto di essersi ispirata in particolare per gli outifit: ‘Ho avuto l’idea di sviluppare il mio personaggio un po’ come qualcuno che somiglia a Carine Roitfeld’ – l’ex-direttrice dell’edizione francese di Vogue – ma anche qualcuno che si veste come Victoria Beckham perché è convinta che così avrà un aspetto più autorevole. Ma invece no…’.

Secondo noi non deve essere stata molto contenta! 😀

Schermata 2015-08-03 alle 08.25.10

article-2651724-1E8965FD00000578-301_634x955

victoria-beckham--z

Tilda Swinton seen with a new look for her latest movie filming in New York City

Vi piace Tilda Swinton? Quale dei suoi ruoli e dei suoi makeover avete apprezzato di più? Che ne pensate del makeup per questo film e delle sue dichiarazioni? La preferite così come siamo abituate a vederla, sguardo algido e look androgino, o secondo voi le dona anche questa nuova immagine che lei definisce ‘stereotipata’? Fateci sapere cosa ne pensate!
Un saluto a tutte dal TeamClio! 😉