Ciao ragazze!

Quante di voi vanno a lavoro in metropolitana/autobus? E quante vanno a scuola in pullman? Quante si svegliano la mattina sapendo che di avere un treno da prendere? Non importa con quanta cura vi prepariate la mattina, sapete benissimo che, una volta arrivate a destinazione, non sarete mai in ordine come quando siete uscite…non è vero? Che sia una “normale” giornata di routine, oppure il giorno di un colloquio importante, l’umidità dei mezzi affollati, la tensione e la corsa non saranno clementi con voi. Ecco, per combattere la frustrazione e, soprattutto, gli effetti dell’essere arrivate in ufficio con i capelli tutti crespi e la camicetta già sudata (prima ancora di cominciare), esistono alcuni prodotti in grado restauravi in un attimo, investendo pochissimi minuti (se non secondi) per ricomporsi. Pronte per la giornata che vi aspetta!

monica_humidityQuante volte uscite di casa così………………….e arrivate in ufficio colà?? D-:

Ecco allora i 10 prodotti che non dovrebbero mancare nella vostra borsa:
1. Un prodotto compatto con un grande specchio 

Certo, potete pure optare per uno specchietto da borsa, ma perché sprecare lo stesso spazio, o quasi, quando si può avere insieme anche un prodotto?

www.temptalia.comLa Marc Jacobs Instamarc è davvero enorme, pur avendo una confezione sottilissima. Prezzo: 43,50€

Uno specchietto, può sempre fare comodo, anche solo per controllare che non abbiate il rossetto sui denti o che non sia colato il mascara. Basta un secondo per darsi un’occhiata e se nello stesso tempo riuscite anche a darvi una spolverata di cipria… tanto meglio!

clinique_30€_stay matte sheer pressed powder oil freem9950542_139526_laLa Stay Matte Sheer Pressed Powder di Clinique ha di buono di contenere anche la spugnetta! Prezzo: 30€

C’è da dire che, spesso, le ciprie, e in generale i prodotti più economici, risparmiano sul packaging e quindi spesso non includono lo specchio! In questo caso, ricorrere al buon vecchio specchietto tascabile è un’ottima idea (ne esistono di deliziosi!).

ilikeCATSshop-€4.84_etsy_cliomakeupIndovinate? Ve ne ho scelto uno con su i gatti, eheheh! È carinissimo e si trova da ilikeCATSshop, su Etsy, per 4.84

1.1 Un rossetto con minispecchio

In alternativa o in aggiunta, se amate indossare i rossetti, è comodo averne uno che abbia lo specchietto a portata di mano, così da rendere immediato il ritocco!

_rouge-g-de-ruj-rosu_7707_1_1436353269Il Rouge G di Guerlain è pratico, oltre che favoloso ed extralusso. Il prezzo, però, è un po’ proibitivo: 40€.

Un’alternativa intelligente può essere il buon vecchio porta-rossetto. Un oggetto un po’ dimenticato che può tornare utile: si tratta di un astuccino, con specchietto, che può contenere un rossetto qualsiasi – e nient’altro, perché è davvero mini!

_baremineral_ modern colorpop_74428_ModernPop_LipstickCase_Open_COMPLa stagione scorsa era stato riproposto da bareMINERALS: questo portarossetto rosa a pois era in regalo uno con l’acquisto di un qualunque rossetto della collezione Modern ColorPop!

2. Un prodotto anti-crespo che si possa applicare on-the-go

L’umidità gioca brutti scherzi. Il passaggio dalla strada, fredda e secca, alla metropolitana umida e piena di gente può essere, per i capelli, più letale della nebbia. In questi casi, conviene avere con sé un prodotto salva-vita, come un siero anti-crespo (di buono hanno anche il fatto di avere confezioni abbastanza piccole), da applicare rapidamente con le dita.

__john-frieda1Prezzo: 18,90€

Phyto PhytoLisse Ultra-Glossing Finishing Serum 50mlPrezzo: circa 15€

Lo so che vi farà venire solo invidia, ma chissà… magari capitate all’estero o, se preghiamo tutte insieme la Kérastase, arriverano in Italia. Voglio mostrarvi una scoperta che ho fatto online e che mi ha davvero conquistato: esistono delle salviettine, tipo quelle assorbi-sebo (di cui parliamo tra poco), che però servono a togliere il crespo e l’effetto elettrostatico dai capelli, semplicemente passandovi sopra con la mano. Insomma, un effetto lisciante immediato, grazie ad un semplice “fazzolettino“. Non ho idea di come funzionino (e se siano davvero efficaci), ma una cosa è certa: sono curiosissima!!!

kerastasa carré lissant 28.50$Prezzo: 28,50 $

3. Una spazzola compatta

Quasi tutte le ragazze hanno in borsetta una spazzola in formato “pocket”. In effetti, due spazzolate possono fare la differenza! Umidità, vento, il metti-e-togli del cappello e della sciarpa… ci sono un sacco di cose che inevitabilmente scompigliano tutti i capelli, facendoci sembrare sciatte e sciupate. Certo, raccoglierli potrebbe risolvere la cosa, ma potrebbe risultare anche più veloce (se non siete delle piccole Rapunzel) darsi semplicemente una sana pettinata!

3€_mi4945247506556_lEssenziale e pratica, da Muji, a soli 3 €

12,00 €spazzola-con-specchietto-lady-retroMi è semblato di vedere un gatto… Carinissima, la versione di Pylones, con tanto di specchietto, a 12 €

16.50_m10930434_P2052012_1_heroPer le perfezioniste, la Tangle Teezer è un po’ più ingombrante, ma molto comoda e pratica. Nella versione con il coperchietto è perfetta per essere messa in borsa! Prezzo: 16.50 €.

4. Le salviettine assorbi sebo

Sapete che io sono una vera e propria cultrice di questo piccolo (ed economico) ma pratico prodotto: senza dover aggiungere strati di cipria, permette di assorbire, in un solo gesto, il sebo in eccesso, eliminando il lucido su fronte, naso, mento o guance. Non c’è bisogno nemmeno di uno specchio, basta tamponare delicatamente la pelle!

2,49€_essenceclassiche e pratiche, quelle di essence, per 2,49€

Ultimamente i prodotti destinati all’assorbimento del sebo si stanno pian piano evolvendo. Per prima è arrivata la proposta di Beauty Blender: le spugnette riutilizzabili (fino a due mesi), presentate in un comodo astuccio con tanto di specchietto. Hanno il nome più buffo del mondo, Blotterazzi, e qualcuna di voi le avrà già viste nelle news del venerdì, a cura delle ragazze del Team.

beauty-blender-blotterazzi-620-1Non sono molto economiche, ma promettono miracoli: l’astuccino da 2 viene 20€

Allison Janney_2x20_È stata una bella pubblicità il fatto che Allison Janney, premiata come migliore attrice comica agli Emmys, ne abbia usata una, pare spontaneamente, durante il suo discorso di ringraziamento!

Un’altra novità arriva dalla Elf e anche se per ora non c’è ancora sul sito italiano, sono speranzosa. Si tratta di una versione, secondo me geniale, delle classiche salviettine: anziché tamponarle direttamente con la mano, queste sono applicabili grazie ad una comoda (e un po’ più elegante) spugnetta adesiva. Io sono diventata completamente dipendente da questo prodotto (io lo compro online, del brand Too cool for school, di cui vi ho avevo parlato nel post sui prodotti must-have dell’estate!) e spero davvero che sia presto disponibile per tutte! È troppo comodo!

elf-15573_86012_900px_b41710.45.jpg.41710.45Prezzo: 5$

Tutti gli altri prodotti e consigli… a pagina 2!

122 COMMENTI

  1. yeeee!un post fatto a posta per me!!!grazie Clio!! ci insegni anche a fare i ritocchi al trucco.. tipo ombretto o peggio ancora eyeliner che cola.. o blush che sparisce o diventa una macchietta?

  2. Che bel post Clio!!!! Io non sono pendolare (lo sono stata quando studiavo all’università) ma hai avuto veramente un’idea iper mega utile e originale!

  3. si pensa sempre che chi suda, prende caldo, umidità, pioggia, sia chi va a lavorare in treno (o metropolitana). Ma pensate a chi abita in una piccola città, magari in pianura padana,e si sposta principalmente a piedi o in bici. Forse è anche peggio! se abiti in città, e devi andare in centro, da me devi usare la bici…..altrimenti parcheggi ad un metro da casa e poi la fai a piedi……e da ottobre ad aprile qui o c’è quella pioggerella sottile, o la nebbia. D’estate ci sono 40 gradi con umidità da foresta pluviale. fate voi!
    I capelli sono destinati a rimanere come mamma li ha fatti, anche se ci abbiamo messo mezz’ora prima di uscire a dargli una piega decente.

  4. Tolto lo smalto e lo shampoo secco per il resto ho già tutti o quasi i prodotti con me da anni, far da pendolare ti fa attrezzare da sola ✌

  5. Bellissimo post Clio! Proprio ieri sera avevo ridotto al minimo la mia pochette salva_vita e adesso eccola che esplode si nuovo!! Io ho aggiunto anche una piccola crema mani, una fialetta di collirio, una piccola limetta e una pinzetta e soprattutto i cerotti per le vesciche!!!

  6. Immagino gli effetti dell uso continuato e giornaliero di questi prodotti. Vedo siliconi ovunque. Capelli danneggiati, pelle acneica, pori ostruiti e tanto altro! 🙁 🙁

  7. Scusa Clio, dopo aver letto questo post pare che la vita del pendolare è la peggior’ cosa che mi potesse accadere! Io “pendolavo” per 5 anni alle superiori, e non ho tutti questi brutti ricordi, anzi. Sarà che ero più piccola… Le tre quarti d’ora (già) in pullman servivano alle primissime public relation e poi “spiavo” un ragazzo che prendeva lo stesso pullman due fermate più tardi e io nell’anonimato dei passeggeri ci sbavavo per tre anni (e ancora: già).
    Pensando al pendolare ora immagino che può essere stressante e faticoso, ma io sfrutterei questo tempo a leggere e/o ascoltare la musica e passando un minimo di tempo solo con me stessa. Tra la vita lavorativa/famigliare (una bimba piccola) non ci riesco quasi mai…
    Detto questo, io lavoro al ricevimento di un albergo a ci passo 8 ore di turno, crearmi una trousse da tenere nel cassetto sotto al bancone era più che necessario, anche portare tutto in borsa è ingombrante e pesante, e poi puntualmente cose che mi servivano stavano altrove. E’ anche un opportunità di provare prodotti low cost, che se no non proverei mai, e devo dire che ho scovato anche dei veri tesori…
    Di tutti prodotti che proponi Clio, il mio must have in assoluto, mia salvezza, mio prodotto senza quale non esco di casa sono la salviettine opacizzanti. Prima usavo quelle di Shiseido, ma costano quasi 20 euro. E dato che ne ho una pacchetto in macchina, uno nella macchina di mio marito, uno nella borsa e uno nella trousse al lavoro, sono passate a quelle della KIKO, che tutto sommato, fanno bene il loro lavoro. Vorrei tantissimo provare quelle della Beauty blender, prima o poi arriveranno pure qua…. O no?!

  8. ma non basta usare prodotti waterproof e a lunga tenuta quando ci si trucca a casa??? porterei giusto la cipria per i ritocchi e magari il rossetto. per il resto non credo ci sia bisogno di tutte queste cose…almeno per me 😉

  9. e però dovevi mettere anche qualche foto di una borsa dove farci stare tutta stà roba … 🙂 però 2 cose ce le ho anch’io anche se sono ciompa e il trucco fatto deve resistere per forza fino a sera perchè tanto non lo guardo più! in america ho preso le Bloterazzi e anche se rido ogni volta che le tiro fuori sono molto comode e mi salvano d’estate quando sembro sempre sudata 🙁 e poi la spazzolina rotonda con specchietto (gadget di un sito bellissimo di abiti vintage topvintage.com) utilissima anche per la spiaggia!

  10. beh qualcosa si può lasciare nel cassetto dell’ufficio…..per quelle che hanno un ufficio, una scrivania, un cassetto ….cosa che in Italia oggi non è così facile!

  11. Io sono stata pendolare per 5 anni di superiori e per 4 di università ed è proprio vero alzarsi la mattina alle 5, prendere il treno delle 6, 50 minuti di treno sovraffollato con caldo, freddo, ritardi…e poi mezz’ora a piedi dalla stazione alla facoltà…arrivavo a lezione alle 8 che nemmeno la befana mi faceva concorrenza!!! La mia routine appena arrivata era: bagno, spazzolata ai capelli, burro cacao, salviette a assorbi sebo se estate, correttore su qualche zona critica, deodorante e dulcis in fundo: caffè (fuori dal bagno ovviamente!)

  12. ci sono anche di essence e non sono male, tutt’altro!

    concordo con te per la prima parte del discorso: alla fine bisogna anche un po’ fregarsene…..capisco chi fa un lavoro per il quale deve essere (veramente e sempre) impeccabile, ma per noi comuni mortali, se in ufficio abbiamo i capelli un po’ crespi o un po’ unticci, non è la fine del mondo.Anzi sicuramente siamo più curate noi così della collega che è uscita di casa senza nemmeno un filo di trucco!

  13. Clio sono stata pendolare a Venezia per 6 anni di università, tutte le mattine dovevo fare mezz’ora di bici per arrivare in stazione, 40 minuti di treno, e 20 minuti di camminata per arrivare in facoltà… Ho risolto direttamente non truccandomi!
    Ora per fortuna parcheggio la macchina davanti al lavoro… anche se devo dire che un po’ mi manca il viaggio…

  14. Ciao Clio!!io faccio la pendolare Sarzana-Pisa da ormai 4 anni,poi ultimamente per via della tesi oltre ai 50 minuti di treno devo farmene altri 45 di autobus per arrivare fino a Pontedera..però devo dire di non aver mai avuto grossi problemi!!mi porto sempre via qualche salviettina,un burrocacao,qualche campioncino di profumo e un gloss,ma devo dire che arrivo a destinazione sempre parecchio intatta!!l’unico problema di quando c’è freddo è che iniziano a lacrimarmi gli occhi e mi devo soffiare il naso in continuazione

  15. Da quello che so la marca Batiste, in Italia, si chiama BATIST (senza la “e”)… Ci sono solo due tipi di shampoo secco (ho preso la travel size di quello lilla la settimana scorsa! E devo dire che non è male!)… Uno col packaging verde e uno viola… L’ho trovato anche al supermercato! Ma in profumeria (o nei negozi che vendono detersivi e prodotti per la cura della persona) è nascosto! Di solito nelle scansie più alte! Vicino a quello della Garnier!

  16. Io faccio tutti i giorni 2 ore e mezza di treno e non mi trucco… Sto bene lo stesso! Non vado a lavorare ma all’università, sicuramente se lavorassi un minimo mi truccherei, ma sapendo poi che non mi durerà mai dalle 6 di mattina fino alle 5-6-7 di sera, per l’università proprio non ne sento il bisogno!

  17. Non sono pendolare, ma questi prodotti, fanno parte del mio kit da lavoro/trucco, ugualmente. Nel post, ci sono dei prodotti molto carini e furbi … Belline le cartine Elf e molto sfiziose le salviette Kerastase, anche se costosissime

  18. Sarà che durante le superiori passavo più tempo a inseguire corriere che a scuola e che pur non essendo pendolare, adesso per via dell’università mi sono fatta tutte le stazioni dei treni qui vicine, ma io ho sempre un kit di emergenza nella borsa ovunque vada e qualunque cosa faccia! Ho sempre la borsa di Mary Poppins ma l’umidità padana e il fatto che con un minimo sbalzo di temperatura muoio dal caldo voglio essere sempre preparata, a volte porto persino una maglietta di ricambio, cosa che consiglio per esperienza personale perchè magari avete una giornata/serata lunga e vi siete messe una bellissima maglia nuova e BIANCA appena comprata ma c’è sempre puntualmente chi vi rovescia addosso dell’olio!

  19. Io ho fatto la pendolare dall”età di 14 anni, per andare alle superiori e poi all’università e al lavoro, con il treno, fino a 33 anni quando mi sono trasferita a Torino, in zona comoda alla metro, e quando lavoravo

  20. Pure io alle superiori viaggiavo sempre in corriera e non ho un bel ricordo! Sarà che la prendevo alle 6.40 e mi facevo fino alle 7.30 in piedi schiacciata tra le altre persone perchè quando arrivava da me era già piena sbombata (a volte le porte faticavano a chiudersi) e puntualmente morivo di caldo arrivando a scuola sudata! Fortunatamente gli ultimi anni le linee sono cambiate e la mia fermata era la prima cosicchè mi sedevo, mettevo le cuffie con la musica e MI ADDORMENTAVO! Sì, perchè comunque mi svegliavo alle 6 e non tornavo a casa prima delle due e mezza! Ho trovato la pace interiore quando l’ultimo mese di 5^ superiore andavo a scuola in macchina, mi svegliavo più tardi e non c’era sovraffollamento di persone, che per me che soffro tantissimo caldo è sempre stato un problema, soprattutto in un’età in cui tutti ti giudicano.

  21. buongiorno, questo post è ansiogeno 😀 mi ricorda la mia vita universitaria da pendolare, un incubo. L’unica cosa buona è che quasi tutti (tutte) condividevamo la stessa routine, quindi era raro incontrare la figa di turno chi ti facesse sentire una scappata di casa!

  22. anche io sono d’accordo, però esistono lavori basati anche sul contatto con persone nuove che, inutile negarlo, ti giudicano prima dalla faccia che hai e dopo dall’attestato Cambridge appeso alla parete! Quindi purtroppo dobbiamo essere presentabili e gradevoli :/

  23. Oddio i prodotti x lo styling dei capelli mi sembra esagerato! Io al massimo porto l hair gloss di Tony & Guy ma è piccolissimo!!!

  24. Ciao! Guarda è facilissimo trovare i piccoli deodoranti da viaggio basta andare da acqua e sapone tigota e anche qlke super mercato ! Io in borsa ho sempre la versione piccola di un deodorante!;)

  25. Trovo questo post molto utile grazie Clio 🙂 .. Per chi dice è troppa roba non c’è bisogno di questo e di quello… secondo me dipende molto da che lavoro si fa se si è a contatto on il pubblico etc. e dalle esigenze di ognuna ad esempio a me non si increspano i capelli ma mi si lucida la zona T solo che metto piede fuori casa.
    Ognuno può prendere spunto secondo le proprie esigenze.

  26. Concordo. Io per andare al lavoro mi faccio 10 km in bici (suddivisi in 2,5 per volta). Ohhhh che devo fare più di così. Pazienza. Tanto lavoro solo con uomini, e loro non si accorgono neanche se ho tagliato 20 cm di capelli. Tutt’al più ti dicono: “che hai? Sembri diversa”. E certo….brutto pirla.

  27. Ciao! Io, nella mia pesantissima borsa, ho sempre anche burro di cacao, amuchina, mini crema mani e- le rare volte in cui mi trucco più pressantemente gli occhi- i cottonfioc con all’interno lo struccante….vabbè ovviamente spazzolino e dentifricio!

  28. Che ansia a dover prevenire tutte le possibili sfortune! Va bene ritoccare il trucco, gli soecchietti ma per il resto datemi tregua.
    Il deodorante senza essermi lavata no! Piuttosto mi porto delle salviettine per rinfrescarmi in bagno..

  29. Grazie Clio! 6 un amore, io prendo 2 treni 5 giorni a settimana e questo post è proprio quello che mi serviva !! Baciiiiii

  30. si ma infatti da qualche parte avevo fatto la premessa di escludere da questo discorso tutte quelle persone il cui lavoro è basato sulla “presenza fisica”.

  31. anche io ho di tutto e di piu! salviettine deodoranti per fortuna chiuse singolarmente, salviettine levasmalto anche queste singolarmente impacchettate, spazzola mini con bobbypins ed elastici a gogo, minideo, mini crema mani (a seconda della necessità di creme mani ne ho anche portate TRE! ma tutte trasferite in contenitori extra mini) correttore della maybelline che puo fare anche da fondotinta, rossetto nude-tranquillo che puo fare anche da blush, burrocacao, cipria benefit hello flawless che è anche comprente, salviettine per il sebo, ibuprofene mon amour. a voltee ho anche delle matite occhi…
    Capelli crespi? mai avuto il problema, o meglio se capita mi tiro su i capelli.
    Capelli sporchi? non mi porto dietro lo shampoo secco a meno che non stia in viaggio per 25 ore e passa. se sono sporchi andanti lo uso la mattina prima di uscire e fino a sera mi durano.
    Lo spray rinfrescante (nello specifico avene) a volte lo porto a volte no, sopratutto nei mesi piu freddi o nei mesi piu afosi. Oppure se l’aria condizionata è a palla!
    CLIO!! ho una domanda per te: ho provato lo spray della kiehls… ma ha un odore terribile!! A te non da fastidio? dovendo presto ricominciare a volare volevo provarlo, e me lo sono messo all’aeroporto ma … sono rimasta sconvolta. non me l’aspettavo!

  32. a me le salviette kerastase ricordano quelle ammorbidenti dell’asciugatrice. E secondo me sono proprio quelle, alla fine agiscono eliminando l’energia statica entrambe.

  33. io dovevo alzarmi alle 5 e mezza, e per (s)fortuna non potevo truccarmi per via del lavoro che facevo. avevo un autobus affollatissimo che puntualmente rischiavo di perdere, e poi 35 minuti di treno. Mi piaceva usare quel tempo per fare colazione, leggere un buon libro o le notizie della giornata. In quel modo potevo alzarmi solo 25 minuti prima di uscire (tempo di fare la doccia lavarmi faccia e denti, vestirmi e fare la colazione da portar via) e avevo occasione di fare altro sul treno che non fosse solo “andare al lavoro”

  34. il batist piace molto anche a me (io uso quello verde classico, quello lilla com’è??). ma sei sicura che sia la stessa cosa del BATISTE (che avevo usato a londra e adoravo)? me lo sono sempre chiesta anche io, in effetti. comunque lo shampoo a secco di garnier lo sconsiglio a tutte, bleah! non serve a un tubo!

  35. Ciao non è la stessa cosa sono due marche differenti, io non mi trovo male con il BATIST che c’è in Italia ma nulla a che vedere con il Batiste quello è super

  36. e’ molto erboso… non so come definirlo… menta? erba umida? c’e’ a chi piace e a chi no. io non me l’aspettavo… vorrei riprovarlo pero perche’ bisogna considerare anche lo shock di una persona che ha sempre usato sempre e solo acqua avene in questi casi. Se vai in un negozio /stand puoi chiedere di spruzzartelo. sono sempre cosi gentili!

  37. Pendolare presente! Io mi porto dietro correttore, spazzola con specchietto integrato e due o tre rossetti di colore diversi così da poter scegliere e che mi fanno anche da blush..

  38. Io l’avevo letto tempo fa su un paio di blog (tutti dicevano che il nome Batiste non lo potevano usare non mi ricordo per che motivo!)! Ma siccome non ne avevo mai provati di shampoo secchi ho preferito comprare quello piuttosto di quello garnier (che tante hanno sconsigliato!)… Non è male! E il profumo è piacevole ma dopo un pò va via (che alla fine è meglio perchè così puoi metterti il profumo che vuoi senza alterarlo!)

  39. Perchè io dopo averlo visto in negozio, prima di comprarlo, ho fatto qualche ricerca in internet e ho letto che era lo stesso ma che non potevano utilizzare lo stesso nome! Poi l’ho scelto non per quello ma perchè volevo provare uno shampoo secco ma non volevo quello garnier!

  40. Ah pensavo che la condizione di pendolare implocita nel post fosse quotidiana e non una tantum. Ho sbagliato io allora 😉

  41. Ciao a tutti! Ebbene sì, anche io ho un kit che, insieme a mia sorella, chiamiamo delle “emergenze”. Lo usiamo quando si sta fuori casa tutto il giorno o si è in viaggio. Allora il non piccolo beauty contiene : dentifricio e spazzolino da viaggio, deodorante, salviettine intime e/o multiuso, igienizzante per le mani, fazzolettini, salviettine anti sebo e cipria. Sono davvero dei salvavita, indispensabili per me!

  42. grazie… a me credo faccia lo stesso effetto il beauty elixir di caudalie! madò, ha un odore fortissimo non so… di rosmarino tipo… lo uso raramente e per fortuna avevo preso il formato travel size anche in questo caso!
    purtroppo da me kielhs non c’è quindi dovrei ordinarlo, accidenti! ;-(

  43. Pendolare a rapporto… io ho sempre in borsa un comodissimo astuccio Ikea con tutti i miei “salvavita”: burrocacao, spazzola+specchietto, deodorante mini, salviettine, foglietti assorbisebo, fazzoletti, un barattolino riempito di borotalco (va benissimo sia come shampoo a secco che per altre emergenze, tipo macchie oleose sui vestiti o cosce senza calze che sfregano e fanno male), una boccettina di olio per capelli, elastici, forcine, correttore, il mozzicone di una matita labbra rossa, matita nera, minitaglia di mascara, mozzicone di matita per sopracciglia con scovolino, smalto trasparente in minitaglia, minisize della Benetint di Benefit (che va bene sia sulle labbra che sulle guance), matita illuminante di Essence, medicine varie per qualche piccolo disturbo (dolori mestruali, mal di testa e nausea), limetta per unghie, crema mani, perle di olio essenziale di menta (per l’alito), un flaconcino spray da viaggio di Sephora riempito di alcool e un bel po’ di cerotti, sia normali che per vesciche/calli. I miei amici dicono che sono esagerata, ma ho avuto bisogno di tutte queste cose almeno due-tre volte ognuna e mi sento più tranquilla ad avercele dietro che a rimpiangerle quando poi succede qualcosa! Tra l’altro se si organizza in maniera logica una pochettina del genere è comoda perché si sposta da una borsa all’altra senza problemi, e se si cerca di rendere il tutto quanto più “mini” possibile non occupa tanto spazio né peso!!

  44. Oh la peppa che catastrofe! Io non ho tutti questi problemi, eppure uso questi prodotti. Sarà mica che la pelle acneica e i pori ostruiti li hai per motivi ormonali, a prescindere dai siliconi?

  45. Mai senza: cerotti per le vesciche, pinzetta (per quel maledetto pelo che spunta all’improvviso sul mento) e lima per le unghie!

  46. 40 euro quel rossetto??? azz… a me l’ha dato un’amica, perché di un colore che a lei non stava bene, ma presumo gliel’avessero regalato… 😀

  47. Io porto con me igienizzante mani, spazzolina, salviette levatrucco, spazzolino e dentifricio da viaggio, mollettine, elastico per capelli, e se so che devo stare tutto il giorno fuori casa cipria compatta, correttore e se l’ho messo rossetto! Peccato che il più delle volte mi dimentico sempre qualcosa…

  48. io al posto del deodorante porto con me i campioni di profumo che mi regalano, per i capelli, una mini lacca, cipria, rossetto, salviettine, mini mascara, matita nera e correttore. non ho più una mini acqua spray e devo correre ai ripari, e non porto mai prodotti per le unghie, non ci avevo pensato.
    cotton fioc, stuzzicadenti, spazzola, gloss, e quella specie di sapone non sapone, disinfettante per le mani…
    baci!

  49. I salva aspetto decente li tengo in ufficio, so di essere fortunata perché lavoro in un open SPACE e ho un angoletto con pareti semi trasparenti tutto per me, ho anche una piccola cassettiera e una mini libreria…..

  50. Ma io non ho capito…le ricce che non si possono spazzolare i capelli da asciutti come fanno con lo shampoo a secco?

  51. Io ho il kit di sopravvivenza in ufficio. E cosi, Anche se sono in ritardo ed esco struccata, arrivo, scappo in bagno e in 5 minuti… Voila! E sono a posto anche se devo uscire dopo il lavoro, senza dovermene preoccupare gia la mattina!

  52. Hai ragione, anche uo tendo a evitare siliconi etc dato che la mia pelle reagisce male ad essi… Ma per esempio nn ho ancora trovato un correttore comparabili a quello di maybellinw che cita semprw clio e ourtroppo in caso di necessita la utilizzo… Pero devo dire che anche alcuni pdidotti bio i senza siliconi che fanno bene (tipo la crema solare) mi fanno venire i brufoli ugualmente!! ( senza usare il correttore allo stesso tempo, ovvio)

  53. Non mi sento pendolare, pochissimi km in macchina e sono al lavoro, ma nella borsa la pochette beauty c’è sempre.

  54. Hai proprio ragione…anche io sto in pianura padana e riconosco perfettamente i climi che descrivi!! Non c’è assolutamente nulla da fare per i capelli!! Almeno per i miei….sono a spaghetto,non tengono nessuna piega,ma se c’è la nebbia (quindi quasi sempre) o piove, prendono una piega orribile…lo shampoo secco se lo metto a capelli già “compromessi” peggiora la situazione,quindi per me la soluzione è shampoo secco già a casa e forcine in borsa per raccoglierli un po’ disordinati una volta arrivata a lavoro….

  55. Ah,ragazze!! Vi consiglio come shampo secco quello della BUMBLE AND BUMBLE, costa un botto lo so,sui 30 euro, ma io ho approfittato di uno sconto del 20% che avevo da sephora….lo uso davvero spesso,perché ho la frangia e i capelli lisci tendenti ad ingrassarsi,l’ho comprato a dicembre scorso e non sono neanche a metà confezione!! Non è spray,ma bisogna versare un po’ di polvere dove serve,lasciar agire un paio di minuti e poi massaggiare la cute come se li si stesse lavando normalmente….poi spazzolo e se sono rimasti un po’ di residui (ma succede veramente di rado,al contrario del barist) passo un asciugamano e i capelli sono lucidissimi profumati è molto voluminosi!! Ed in più si può portare tranquillamente in aereo nel bagaglio a mano,non essendo spray

  56. Ciao Clio, l’Università che frequento è nella mia città, però devo comunque utilizzare l’autobus. Grazie dei consigli! 🙂
    Devo però trovarlo il correttore perfetto da portare con me! Mi sa che faccio prima a mettere un po’ del mio fondotinta in un contenitore… Ahaha ho comprato pure le jar e mi dimentico sempre! 😀
    Io comunque in genere non amo i ritocchi, non ho tempo e voglia, piuttosto completo il trucco aggiungendo altri prodotti che magari a casa non ho ancora messo, oppure rimetto il rossetto.

  57. *coff, coff* non porto niente di ciò *coff coff* ^^”
    In realtà dipende… se so che devo stare in giro tutto il giorno, sera compresa mi attrezzo…
    Per fortuna non usando quasi mai collant, soprattutto che non siano spessissime, più resistenti dei jeans, non corro rischi di smagliature XD
    I deodoranti: se sono spray mi irritano, se sono roll on o in crema impiegano secoli ad asciugarsi (oppure non fanno il loro dovere)
    Correttori… in genere reggono, devo solo riuscire a trovare il dannato instant age rewind della Maybelline è.é e magari me lo porto pure dietro…
    Salviettine sebo assorbenti: appena prese XD
    Salviettine levasmalto: OMMIODDIOESISTONODAVVERO?!?!?!?!? *.* mai viste prima ma le voglio!
    Shampoo secco: com’è che non lo trovo da nessuna parte? Esattamente come i termo protettori? T^T
    Specchietto e spazzola all in one: sì!!
    Fortunatamente a me i capelli non diventano crespi con l’umidità (brianzola studentessa a Milano presente ^^ ) ma si ammosciano -_-

  58. Cara Mary Poppins! Sapevo che una curata come te non poteva non bazzicare da queste parti! XD

  59. Peccato che in Italia (a quanto ne so io) di deodoranti veramente MINI e SPRAY ci siano solo quelli della Nivea, ma da quando hanno fatto causa alla Neve non ne ho più comprati, mi arrangio ahimè con quelli leggermente più grandi di altre marche e purtroppo roll-on.

  60. Mi servirebbe la borsa di Mary Poppins. . .e visto che ci siamo anche il suo ombrello volante, alla faccia dei mezzi di trasporto

  61. Secondo me dipende molto dal viaggio che devi fare, e non intendo come durata. Io l’ho fatto per cinque anni e la tratta era di mezz’ora / quaranta minuti di treno, ma quasi sempre in piedi stretta tra persone e con la costante sensazione di svenire… Insomma, certi viaggi non ti danno nemmeno l’opportunità di leggere o altro ☹ !

  62. Ehmm sì sono giusto UN FILO ansiosa! E se pensi che questa è la versione ridotta di ciò che mi portavo a spasso prima; ero arrivata al limite dell’assurdo con i pronostici negativi del tipo “oddio ma come faccio ad andare in giro senza detergente intimo/cuffia da doccia/lucido da scarpe/olio per le cuticole/mini cacciavite/set da cucito tascabile??”
    Non le ho inventate sul momento, ce le avevo tutte in borsa sul serio… :”D

  63. Io sono una studentessa pendolare.. E ogni giorni alterno bus, un’ora e venti di treno e bicicletta (sia andata che ritorno). E il mio motto è LEGGEREZZA! Più la borsa è leggera meglio è!
    Perciò porto: pranzo, fogli per appunti e 1 penna, Kindle per leggere in treno, caricabatterie esterno e minipompa per le gomme della bici.
    il mio beauty invece è fatto di: rossetto leggero da giorno, specchio, mini deodorante, mini dentifricio e mini crema idratante! STOP 😀

  64. Eh, sono un po’ una frana a descrivere i profumi, è fresco – erboso…uhm.. Comunque è particolare, posso ben immaginare non piaccia, se avessi occasione di trovare un corner o un negozio approfittane! Sì comunque sono generosissimi sia online sia in negozio 🙂

  65. MA una che borsa deve avere? Io ho qualcosina in ufficio… ma i capelli non c’è rimedio che legarli

  66. Io sono pendolare ma solitamente porto dietro “solo” un correttore, per il resto penso sempre che se qualcuno ha dei problemi per come sono messa si gira dall’altra parte e non guarda :’)

  67. cuffia da doccia???mini cacciavite?!? ma per cosa, per la vite degli occhiali????? oddio mi fai morire dal ridere!!!!

  68. mia mia trousse da borsa è molto ridotta: fondondinta matte in polvere della Pupa (he uso come cipria per eventuali ritocchi, forcine per capelli perchè lavorare con i capelli sugli occhi è la cosa che odio di più, burrocacao, rossetto che ho messo quella mattina e stick scrub labbra…lo so è assurdo, ma qualsiasi e dico QUALSIASI rossetto dopo un po’ di ore mi secca le labbra ed evidenzia tutte le pellicine quindi dopo pranzo passo in bagno e scrub+burrocacao+rossetto e sono come nuova. L’ultimo entrato è una mine size del porefessional license to blot della Benefit che mi è arrivata con la Birchbox mese scorso, ma non sono ancora sicura se mi piace o meno…

  69. comprendo…quando abitavo in pianura padana e portavo i capelli lisci, il mio sogno era una mini piastra a batteria!!!! 🙂 ho risolto cambiando taglio..shaggy bob e f*** l’umidità!

  70. Io invece ho una piccola pochette con dentro un tagliaunghie, una pinzetta, un piccolo pennellino, un deodorante, spazzolino, dentifricio e un rossetto che a volte uso come blush; per il resto non porto più niente visto che al mattino non mi trucco 😉

  71. Il mio problema invece è che quando la sera mi piastro i capelli a volte il mattino le punte non sono più’ lisce e sono all’infuori o all’indentro… e anche se il mattino prima di uscire mi piastro di nuovo le punte, non appena esco fuori mi vanno di nuovo all’infuori o all’indentro.. c’è qualcuna che ha il mio stesso problema e che ha un prodotto da consigliarmi?

  72. Eccomi a rapporto!quasi due ore di andata ogni mattina x arrivare a lavoro,parto alle sei per essere li per le otto…però mi fa compagnia il blog!comprendo tutte le cose che hai descritto ma mi manca quasi tutto…ihihi l’unica cosa che vorrei è una cipria con lo specchietto per vedere eventuali sbavature 🙂 cmq non riesco a truccarmi sempre ma quando mi trucco mi sento luminosa e bella,anche se non sono proprio una bellezza però il mio viso truccato mi piace molto!un bacione a tutte

  73. ahhahahahahahahah beh direi che mi basta far cadere la mascella a chi mi sta intorno hahahahahahah
    sinceramente devo dire che come mi trucco rimango… magari devo ritoccare il rossetto dopo che ho mangiato le ali di pollo hahahahahahahahhaha ma per il resto mi rimane tutto perfetto. Ho con me sempre la mia trousse ma nessun escamotage… la crema per le mani di dior e ho sempre un pochettino di contorno occhi nel caso perdesse di idratazione… ma anche quello è quasi impossibile perchè ho una routine mattiniera per quanto riguarda il viso micidiale! Ho i capelli lisci e non sono mai crespi neppure se piove e se me li faccio ricci tengono benissimo la piega.
    molte amiche/colleghe mi chiedono come faccio ad essere sempre impeccabile ma credo sia una cosa innata nel senso che è da sempre che sono così e non faccio nulla di che… sicuramente sono anche fortunata, si vede che la pelle reagisce bene a quel che metto, non mi tocco il viso mille volte, non mi mordicchio le labbra, non mi tocco i capelli continuamente ecc ecc poi ho la pelle secca e quindi no lucido no sebo… da un lato bello dall’altro non so…. chi ha la pelle grassa ha sicuramente la fortuna di avere moooooooolte meno rughe.
    Persino ai concerti che arrivi lì dalla mattina e rimani fino alla sera magari a luglio…aaaaaaaaaaaaaaaaaa caldo folleeeeeeeeeeee! anche lì basta usare dei trucchi adatti alla giornata e sei salva….

  74. Vite degli occhiali, qualsiasi cosa incastrata.. O forse semplicemente follia… Chi può dirlo 😛

  75. Appena possibile la faccio! Giuro che nonostante la marea di roba è contenuto nelle dimensioni! Peraltro mi sono dimenticata di mettere nell’elenco pure lo stick antizanzara e il gel dopopuntura che quest’estate mi hanno salvato la vita!!

  76. Mi alzo tutto l’anno alle 6, esco alle 7 meno un quarto e fino alle 7 di sera non torno a casa. Sono veterana di queste strategie, anche perchè vivo in pianura Padana che è la terra delle nebbie…,però non sapevo delle salviettine liscianti anti crespo, LE VOGLIO. Ottimo post <3

  77. E’ che odio ritrovarmi a 60 km da casa mia con le calze smagliate/l’alito o l’ascella assassini/i capelli a nido di vespa/le macchie dei brufoli in vista… 😛

  78. E hai anche ragione… dovrei organizzarmi anche io. Io sono quella che ha sempre e solo dietro un elastico per capelli o un mollettone per sistemare la situazione. XD

  79. quando accedo alla seconda pagina, si apre un altro post e non la continuazione di questo 🙁
    comunque, ricordo che in una trasmissione televisiva, la presentatrice ha dato come rimedio last minute per i capelli crespi, quando soprattutto siamo in spiaggia, passare fra i capelli le salviette umide che usiamo per pulire le mani.io l’ho provato ed effettivamente non sono male!! 🙂

  80. Wow! beh, certo un conto è scrivere ogni cosa contenuta, un conto è vederlo. dalle dimensioni sembra accettabile. Comunque ti capisco, anche io lavoro a 60 km da casa, ma abitando in provincia i mezzi pubblici sono impensabili da prendere! per cui vado in macchina e cerco di portare sempre quello che può servire quando si sta via tutta la giornata. Ma dovrei prendere esempio da te!!! In estate porto sempre in macchina uno zainetto con almeno una maglietta di ricambio e dell’intimo, mini deodorante e un paio di scarpe comode (nel caso portassi delle scarpe scomode con cui non arrivo a fine giornata). In inverno metto tutto nella borsa: in un astuccio tengo:pinzette, elastici, mollette, burrocacao, assorbenti, medicine varie (per mal di testa o fastidi che so che si prensentano puntuali) salviettine disinfettanti, e almeno un cambio di intimo. Nel cruscotto della macchina non manca mai: minideodorante e mini bagnoschiuma. Ora so che posso fare di meglio! 😉

  81. Io prendo i mezzi pubblici ogni mattina (macchina-autobus provinciale-bus urbano, un incubo) e non torno a casa prima delle 18 il più delle volte, andare in giro con una vescica sotto il piede o le labbra spaccate dal freddo per tutto il giorno sarebbe impensabile!!

  82. Non so se si può definire esattamente pendolare poichè prendo “solo” due autobus urbani per il tragitto casa-scuola; comunque ho un kit di sopravvivenza che porto sempre con me. E’ una piccola pochette dove tengo: balsamo labbra, specchietto, elastico, forcine, un paio di orecchini di riserva, cerotti (per vesciche e non), fazzoletti, salviettine imbevute, mini-deodorante, mini-profumo, crema mani, spazzolina/pettinino (abitando a Trieste [= bora] i capelli sono sempre in disordine [infatti le parruchiere non vendo molte pieghe qui haha]e quindi la prima cosa che faccio appena arrivo è dare una spazzolata ai miei capelli, che se no sembro un leone), qualche mentina, il prodotto labbra che indosso quel giorno e due compresse di paracetamolo, in più in un’altra pochette tengo qualche assorbente e salvaslip.
    In generale però non sono una di quelle superfissate che si controlla allo specchio ogni 2 minuti per vedere se è perfetta, se col vento sbava un po’ di matita occhi eh pazienza; credo che se iniziamo a stare in pensiero per ogni minimo prodotto (“il mascara sarà apposto? il rossetto sarà sbavato?il correttore è nelle pieghette?”)ci fonde il cervello

  83. E’ un problema che non mi appartiene per mia enorme fortuna! Posso però dire che la Tangle Teezer da borsetta ha i dentini molto ma molto più duri di quelli della Tangle Teezer normale (io ho preso su Amazon quella professionale).

  84. Mio Dio, c’è un mondo tosto là fuori… Io sono libero professionista e posso lavorare dove voglio, quindi ho la sveglia alle 9 e attacco subito a lavorare, facendo con calma tutto quanto… C’è stato un periodo in cui mi dovevo alzare alle 6 ed è una cosa che mi uccideva. Alle 22 crollavo di sonno… Adesso a volte quando suona la sveglia alle 9 mi trattengo a letto ancora un pochino… Mi vergogno veramente… Ma è una goduria!

  85. Ma come? Niente phon??? X-D
    A me sembrano già tante cose, pensa te! Ma non faccio testo, sono il genere tra nerd e scaricatore di porto… perché sono troppo pigra!

  86. Possono possono! Prova la Tornado in legno della Tek! Per me è il massimo! Anche se ho scoperto da pochi giorni una spazzola tonda, di Mark Hill (credo che la spazzola originale sia una americana che è impossibile avere in Europa e quindi ho dovuto ripiegare su questa di Mark Hill presa su eBay). Non è una spazzola per ricce (almeno quando hanno capelli asciutti) ma dà dannatamente volume! La uso prevalentemente sulle radici. E poi un prodotto fantastico: Brezza di Mare di Lush. Il miglior Salt Spray in assoluto! Ci posso dormire con i capelli e restano perfetti! Una goduria!

    Spazzola Mark Hill http://store.markhill.co.uk/products/wonder-ball-brush

    Spazzola originale americana, The Twirler http://thetwirler.com/

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here