Ciao ragazze!

Ne avevamo già parlato, ma ultimamente il mondo sembra letteralmente impazzito per le black mask: le maschere nere, di solito del tipo peel off, che si professano un vero e proprio miracolo contro i punti neri.

Le foto, orripilanti, di maschere piene di filamenti sebacei che promettono di purificare la pelle meglio di qualunque altra cosa sia mai stata usata sulla terra, riempiono il web. Ma la domanda che fanno tutti è: funzionano davvero? Come sono fatte? Perché sono apparentemente così efficaci e, nel caso, quali è meglio comprare?

Nel post vi spiegherò tutto: non vi resta che immergervi nel magico mondo delle maschere nere!

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-1

L’ABC DELLE BLACK MASK: GLI INGREDIENTI

Il trend, come spesso avviene quando si parla di skincare, viene dall’Asia e, infatti, le maschere più vendute e meglio recensite in USA, sono tutti brand coreani.

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4In Italia, la più venduta su Amazon ultimamente, probabilmente per una questione di prezzi è della LuckyFine un brand evidentemente asiatico. Prezzo: 6,99€, ora scontata a 5,49€ su Amazon.it

L’idea alla base di questo prodotto è quella di una maschera di colore nero, presumibilmente per via di un ingrediente “miracoloso” che ha questo colore. Quale potrebbe essere questo ingrediente “magico” e dal colore così intrigante? Potrebbe essere il carbone: come vi avevo già detto, il carbone vegetale ha effettivamente proprietà riconosciute, tra cui l’assorbimento del sebo e la purificazione della pelle. Oppure, il sapone di Aleppo, a base di olive nere, noto per le proprietà purificanti e contrastanti brufoli e acne. Ma anche il sapone nero Africano, il cui colore è dato dalla presenza di cacao, celebre per le proprietà purificanti.

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4Sapone Nero africano: circa 7€

Insomma, sembrerebbe che esistano tanti ingredienti possibili di colore nero, tutti in grado di purificare la pelle in modo naturale ed efficace. PECCATO che, il principio delle black mask tanto blasonate in giro, raramente sia legato ad uno di questi elementi, avendo molto più spesso, semplicemente una buona dose di…colorante nero.

E così, una prima divisione: quelle che sono solo colorate e quelle che, invece, qualche ingredientello utile ce l’hanno davvero.

Di quelle che ho io provato, la maschera di Boscia contiene effettivamente carbone vegetale, rivelandosi, di fatto, una maschera purificante che elimina le cellule morte e lascia la pelle più lisca. Ma elimina davvero i punti neri così come si vede online?

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4Credits: serze.com

BLACK MASK: OPINIONI E RECENSIONI DAL WEB

Mi sono fatta anche io sedurre da questo trend, ricercatissimo e cliccatissimo e ho iniziato ad informarmi. A parte le immagini promozionali e sensazionalistiche che mostrano filamenti sebacei grandi come dei tronchi attaccati alla maschera, ho letto come review.

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4Via Ebay

Sembrerebbe che una delle più blasonate e chiacchierate, in Italia, sia la Black Mask di Pil’Aten, un brand che fa parte di Missha, il colosso coreano leader per le maschere viso. Le opinioni si accomunano per un’iniziale delusione, seguita da un’abbastanza diffusa soddisfazione/rivalutazione del prodotto.

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4La blasonatissima Pil’Aten. Prezzo: 6,77€ su Amazon.it

Le critiche non sono poche: ad alcune ha fatto male la rimozione peel-off, poco delicata e facile da fare, ad altre i risultati si sono fatti attendere e, per qualcuna, il risultato è stato addirittura una nuova fioritura di brufoli. Per altre, invece, black mask ha significato semplicemente rimozione di tantissimi punti neri.

Insomma, le recensioni lasciano molti dubbi e confusioni!

I PRO E I CONTRO APPARENTI DELLE BLACK MASK

Il fatto è molto semplice: esistono milioni di Black Mask, ma tutte sembrano costare meno di 10€ – fatta eccezione per la Boscia. In molti casi il prezzo è inferiore addirittura ai cerottini contro i punti neri e, per questo, il trend si è diffuso facilmente, visto che anche solo provare non è un gran problema. I “contro” più condivisi sono relativi all’INCI: sapete che io non sono una maniaca della lettura dell’etichetta, ritenendo di non avere le competenze per capire l’interazione e il senso di tutti gli ingredienti tra di loro, ma sembrerebbe opinione diffusa che molte maschere nere praticamente siano un tubetto di colla vinilica colorata.

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4

ClioMakeUp-black-mask-punti-neri-maschera-nera-funziona-opinioni-recensioni-ingredienti-fai-da-te-4Gli effetti, a suo dire notevoli, ottenuti da SheerMakeUp e la texture a mo’ di “colla vinilica” della maschera.

Ok, siamo arrivate al momento della verità: la mia esperienza. Ho qualche black mask da consigliarvi, o qualche alternativa più valida? Perché, secondo me, vanno così tanto le maschere nere?? Cliccate qui per scoprirlo!