Ciao a tutte!

Il mondo delle principesse Disney continua, da sempre, ad affascinare grandi e piccini: non possiamo proprio fare a meno di guardare e riguardare questi grandi classici! 😉

Siete sicure però di conoscere tutti i retroscena delle varie storie di principesse? In questo post vi sveleremo alcuni “segreti” scoperti sul web. Ad esempio: lo sapevate che Ariel, in origine, non doveva avere i capelli rossi?? Eheh 😉 Continuate a leggere per scoprire tante altre curiosità!!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-1

MULAN E JASMIN: ECCO COSA HANNO IN COMUNE!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-2

Osservate bene l’immagine qui sopra… siete riuscite a capire qual è la cosa che accomuna questi due personaggi? 🙂 Ok, vi diamo un piccolo aiutino…si tratta del loro outfit!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-3Credits: hollywoodreporter.com

Mulan e Jasmin infatti sono le uniche due, tra tutte le principesse, ad indossare dei pantaloni! Certo, per quanto riguarda Mulan, si tratta più di una necessità dettata dalla situazione in cui si trova, mentre, nel caso di Jasmin, è proprio il suo outfit-firma! 😉

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-4Credits: princess.disney.com

Lo sapevate inoltre che Mulan è l’unica principessa Disney a non avere origini nobili? Insomma è l’unica che, in realtà, non è una “vera” principessa! Curioso non trovate?!

TRILLI: DA PRINCIPESSA A FATINA!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-5Credits: disneyfamily.forumfree.it

Trilli era una principessa? Ebbene sì!! Fino al 2005 faceva parte dello stesso merchandising di Jasmine, Ariel, Aurora & co! Come mai la Disney ha deciso questo cambio di “rotta”?

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-6Credits: tweens.screenweek.it

Semplice: a partire dal 2006 è diventata protagonista del franchise Disney Fairies, composto da romanzi, riviste e film (dove, per la prima volta, Trilli parla: o meglio, per la prima volta siamo noi a capire il linguaggio delle fate)! 🙂

BACI INDESIDERATI…ANCHE NEI CARTONI ANIMATI!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-7Via Pinterest

Tornando a Jasmine: è stata l’unica ad aver baciato il cattivo della storia, Jafar! Vi ricordate come mai ha dovuto compiere questo “terribile” gesto?

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-8Credits: fanpop.com

Semplicemente per salvare la sua famiglia e gli amici! Jasmine bacia il gran visir per aiutare il suo Aladin a impossessarsi della lampada, che Jafar gli aveva sottratto con l’inganno!

BIANCANEVE: LA PRINCIPESSA PIÙ GIOVANE!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-10Credits: curiositadisney.it

Vi siete mai chieste quale potrebbe essere l’età della vostra principessa preferita? Bhe sappiate che Biancaneve è, di fatto, la più giovane…per via dei suoi 14 anni!!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-11Credits: curiositadisney.it

E non è tutto: è stata anche la prima ad ottenere la sua personalissima stella sulla Hollywood Walk of Fame, nel 1987, nel giorno del suo 50° anniversario. Se vi ricordate, nel post dedicato ai 10 film più influenti di sempre per il beauty e il make-up, vi avevamo già parlato di Biancaneve e i Sette Nani: con lei infatti è iniziato tutto e si è dato il via al mondo delle principesse Disney!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-12

Vi avevamo anche accennato che la prima versione di Biancaneve era stata ideata dagli stessi disegnatori di Betty Boop, ma è stata ritenuta troppo sexy per il film: una cosa che oggi fa sorridere vero? 🙂

POCAHONTAS: DALLA REALTÀ AL CARTONE ANIMATO!

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-13Credits: cosmopolitan.co.uk

Chi lo avrebbe mai detto: il personaggio di Pocahontas è l’unico ispirato ad una persona realmente esistita! Nata in Virgina nel 1595 circa, scomparsa nel 1617, fu una donna nativa americana che sposò un uomo inglese, John Rolfe, e che, verso la fine della sua vita, divenne una celebrità.

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-14Credits: biography.com

Tornando invece al cartone animato, abbiamo ancora qualche piccolo segreto da svelare: Pocahontas è l’unica, fra le principesse Disney, ad avere un tatuaggio e non solo: è stata la prima ad avere avuto una relazione “multietnica”: con John Smith.

cliomakeup-principesse-disney-curiosita-15Credits: bustle.com

Vi ricordate com’è andata a finire la loro storia d’amore?!

Ragazze non abbiamo ancora finito, ci sono ancora tante curiosità da svelare!! Nella prossima pagina parleremo di Tiana, Merida, Rapunzel, Ariel, Cenerentola ed Elsa! Andate subito a pag.2 per scoprire tutto! 😉

87 COMMENTI

  1. Da un paio di anno sono stata ricatapultata nel mondo delle principesse, fate(ma anche macchine, Blaze, supereroi…)..Elsa mi perseguita, se in casa qualcosa è azzurro..o blu..è di Frozen, anche se non lo è, la mia pupa è convinta che in The Brave abbiano sbagliato il nome, “mamma volevano registrarla Marida come me, ma si sono confusi, Vabbè, può succedere”…e li ha perdonati per l’errore, dalla scorsa estate ha scoperto Ariel e mi assilla perché vuole la coda da sirena, prima o poi mi convincerò di prenderne una su aliexpress. Infine io stessa, ho passato gli anni delle superiori col soprannome di poRcaonthas

  2. ahahah come non capire la tua bambina! e la coda da sirena a me l’ha regalata un’amica per il compleanno

  3. :-)))) poRcaonthas :-)))) no vabbe! e tua figlia è un mito! me la vedo che va’ in piscina con la coda :-)))) fai un video se gliela compri!!!

  4. Vado su aliexpress a sbirciare…praticamente un giorno si ed uno no, ci sono infinite code…il punto è che quelle che potrei permettergli di comprarle, sui 13..15 euro…fanno un pò schifetto…sono lentine, non hanno la monopinna rigida finale..sono più gonne lunghe a tubo e quelle per farla contenta le faccio pure io con vecchi foulard colorati..ma ovviamente non può nuotarci, le altre pinne, quelle belle ed accessoriate costano 80, 90 euro…praticamente la spesa per almeno 2 settimane e non si può, quindi ogni giorno controllo se ci sono offerte o novità in cwrca della botta di chiul da cogliere al volo

  5. Post molto carino! Adoro gli studi sui personaggi Disney e i retroscena mi interessano sempre molto. Da musicista, mi piace analizzare come le colonne sonore e le “canzoni” dei personaggi principali siano studiati fin nei minimi particolari, dalle dinamiche alla scelta dell’interprete/doppiatore, ai tratti somatici che da disegno diventano simili all’interprete stesso (lo avete mai notato?).
    Sto componendo un brano ispirato a “la città incantata” di Miyazaki, lo conoscete? Farà parte di una compilation dedicata allo Studio Ghibli di Tokyo che si occupa di tutte le colonne sonore dei più famosi anime giapponesi. E’ affascinante quanto lavoro ci possa essere dietro a un cartone animato. Per me sono vere e proprie opere d’arte multidisciplinari. W le principesse Disney, W i cartoni animati, W l’Arte! 😀

  6. Bel post ma ci sono un po’ di imprecisioni… per esempio, non è vero che Mulan è l’unica non nobile: anche Cenerentola, Belle, Giselle, Tiana e in generale tutte quelle che sono diventate principesse sposando un principe! Diciamo che Mulan è forse l’unica che è considerata principessa impropriamente, nel senso che non nasce principessa e sposa Shang che non è un principe…

  7. Aristogatti, Il libro della giungla, La spada nella roccia…. I miei preferiti!
    Amo quasi tutti i film della Disney ma le mie eroine preferite rimangono Mulan e Belle

  8. Noooo Porcaonthas mi ci ha chiamato una volta per sbaglio mia mamma….quando in un certo periodo avevo i capelli lunghi (da adulta). Torno dalle ferie abbronzatissima…Lei mi guarda e mi dice: “vai a sistemarti un po’ i capelli che mi sembri quella tizia dei cartoni…si dai..quella li….ah si Porcaonthas”….

  9. Complici gli occhi, i capelli scuri, il fisico ai tempi….da 18enne pin up…mi sono portata Porcaonthas dai 14 ai 22…non mi dispiaceva, oggi mi sento più rotolonthas

  10. Altra piccola curiosità: tra il 92 e il 95 la Disney produsse due film che sarebbero dovuti essere i due masterpiece, ovvero Aladdin e Pocahontas.
    Nel ’93 si decise di lavorare anche ad un altro progetto che sarebbe dovuto essere assolutamente secondario, Il Re Leone; inizialmente il progetto fece fatica ad ingranare, perchè era il primo lavoro senza nessun personaggio umano.
    Solo dopo l’uscita del film, nel ’94, si resero conto della portata del fenomeno!! =)

  11. Qualche anno fa il mio professore di storia dell’America del Nord dell’università disse che la storia d’amore tra Pochaontas e John Smith è un’invenzione e che spesso lui stesso ha smentito tutto

  12. Prima di scrivere le stesse cose ho controllato se già ci fosse un commento così… menomale che l’hai scritto! Le inesattezze sulla Disney non mi piacciono per niente!

  13. In realtà la storia di Cenerentola è stata scritta da un uomo napoletano nel 1630 circa. Lo scrittore si chiamava Gianbattista Basile e il titolo originale era “La gatta Cenerentola” (nonostante non parlasse di una gatta, ma di una ragazza).
    Comunque adoro queste curiosità della Disney!

  14. Peccato che la Pocahontas reale tornó in Inghilterra con tale John Rolfe che aveva sposato e dopodiversi viaggi tra l’Inghilterra e il nuovo mondo morí su suolo inglese di una malattia probabilmente europea come tubercolosi o polmonite o vaiolo. Quando lessi la sua biografia ci rimasi cosí male che da allira ho evitato di contraddire i cartoni animaty Disney.

  15. Ahahah la sognavo anch’io. Mia mamma era una pratica come te …mi disse che me la sarei “scordata” e mi regalo’ gli adesivi di Ariel! !

  16. In realtà realtà, la storia di Cenerentola è una fiaba della tradizione orale popolare di tutto il mondo, forse la fiaba più diffusa…. se ne trovano versioni davvero dappertutto dall’antico Egitto (prima versione documentata) alla Cina da dove nasce l’attenzione al piede piccolino, all’Italia (Basile) Francia dove Perrault per un errore di traduzione trasformò la scarpa di pelliccia in scarpa di vetro, Germania (Grimm, la scarpetta era d’oro) eccetera.
    Ed anche lei non è una nobile, come non lo è Tiana, e neanche Belle (che nell’originale è figlia di un mercante e per Disney di un inventore).
    Giusto per la precisione ;-p

  17. Io ho letto il libro e ne sono rimasta scoccata. Sono descritte torture, guerre e la povera Pocahontas fa una brutta fine. Mi ha distrutto un mito

  18. Nella fiaba mi sembra che Cenerentola fosse figlia di un conte O roba del genere. Anche Belle non ha sangue nobile è vero! Però, a parte Mulan e Tiana diventano tutte delle principesse no?

  19. Robin hood e little John van per la foresta, urca urca tirulero oggi splende il sol… L’hai letta cantando, dì la verità!

  20. Giselle è la principessa di Come d’Incanto, il film con Amy Adams! Quella che dici tu è Odette de L’incantesimo del lago, che anche se sembra Disney non è Disney ma Columbia

  21. Lo penso anche io, ma ho pensato fosse il caso di precisare perchè non credo che tutti i lettori del blog conoscano la cronologia dei film Disney

  22. La spada nella roccia! Il primo film Disney regalato a mio figlio. L’ha visto a ripetizione e per carnevale ho dovuto cucirgli un vestito da Mago Merlino, con barba, cappello con la punta piegata e gufo (Trudi!) attaccato sopra col velcro! ‘Na faticata..

  23. Io adoro gli anime/film/capolavori di Miyazaki!!! Ne ho visti tantissimi e ogni tanto ne cerco qualcuno in streaming da guardare e piango e rido e ripiango e ri-rido!! Troppo belli!!

  24. ahhaah si sono io!! Quando mi sveglio con il piede sbagliato ghiaccio tutto da Cesenatico a Borello ahahaha

  25. Ahah ti ringrazio! È una passione che ho da sempre (da prima dei rossetti!!!), e in più sono stata per un paio di anni aiuto-amministratrice di una grossa fanpage Disney su Facebook… quindi su quello che ancora non sapevo mi sono dovuta informare per aiutare la pagina! E qualcosa ancora me la ricordo!

  26. Scusa la domanda, magari sto prendendo un abbaglio, ma Kida non fa parte del merchandise ‘Disney Princess’? Mi pareva di aver letto da qualche parte ma non sono sicura…

  27. Infatti Pocahontas é anche l’unica principessa ad avere 2 amori, visto che nel secondo film si innamora di John Rolfe!

  28. Sapevo tutto tranne di tiana e Cenerentola. La modella a cui si sono ispirati a merida e si somigliante ma non tanto Merida ha la faccia molto più tonda. A me è piaciuta merida di ouat

  29. E come vi capisco ! Anche i 35 e 1/2 hanno un gran bel numero di problemi. Io non riesco a trovare mai delle decoltè perché se prendo i 36 se ne escono le scarpe dai piedi, devo sempre mettere quegli adesivi di silicone che fanno un po’ di spessore e attrito trattenendo il piede nella scarpa. Di solito numeri del genere io li trovo solo in fasce di prezzo abbastanza alte. Comunque la calzata varia in base alle scarpe, come per le taglie dei vestiti delle varie marche. Una volta ho trovato una decoltè 35 e 1/2 che mi calzava stretta, dipende…Ho preso il piede piccolo da papà; aveva 38, e , per un uomo è dura trovar scarpe. Ironia: mamma portava il 39, ‘nu piedone !!

  30. No, vedi che non fai troppa attenzione, arrivi pure in Germania ! qui si ghiacciano le portiere alle macchine e non le puoi aprire : finiscila ! ;-))))

  31. Quando io e mia sorella litigavamo da piccole mia madre ci chiamava Genoveffa e Anastasia, altro che principesse XD

  32. Condivido 🙂 Io avevo notato l’abbassamento della qualità grafica nei classici degli anni ’60 e ’70 quando ho cominciato a fare digital cartoon: in quei film le linee sono poco armoniche e i colori piatti, come uno sketch colorato e animato velocemente. Hanno persino riciclato intere sequenze di fotogrammi (esempio, la scena di Semola che viene gettato a terra e leccato dai cani è stata riutilizzata nel Libro della Giungla con i lupi che fanno le feste a Mowgli, e le scene di Duchessa e Romeo che ballano il jazz negli Aristogatti sono state copiate e incollate su Robin Hood e Lady Marian).
    Gli anni ’90 sono stati decisamente gli anni d’oro della Disney, e secondo me lo sono tuttora; forse sono di parte perché quel decennio è legato alla mia infanzia, ma io ancora oggi penso che la Disney della Bella e la Bestia, di Aladdin, del Re Leone, di Toy Story e del Gobbo di Notre Dame è rimasta insuperata 🙂

  33. Ahaha, i classici Disney influenzano tutti 😀
    Poi mettici anche Maga Magò quando non voglio prendere il sole in spiaggia, e Malefica quando esagero col nero XD

  34. Non so se si vedrà qualcosa, è roba del 2002! Le pantofole e gli occhiali da sole rompono un po’ lo schema del personaggio!

  35. Molto carino il post. Io vi confido che avrei preferito Elsa cattiva come la fiaba di Andersen, secondo me avrebbe avuto molto più impatto e sarebbe stata davvero una novità! Per quanto riguarda le fiabe da cui sono state tratte i cartoni Disney vi consiglio di non leggerle potreste non dormire la notte!! ahah

  36. Sì, lo riconoscevano per strada! L’anno dopo mi ha chiesto Robin Hood, ma in versione volpe, ma avevo dato tutto!

  37. Ragazze, io vi adoro, ma questo articolo è da “Cioè.” . Tra tutte le curiosità, avete scelto quelle meno curiose?
    Eccone alcune, per il futuro:
    – Il volto della sirenetta Ariel è stato ispirato da quello dell’attrice Alyssa Milano.
    – Mulan è una figura storica, realmente esistita in Cina. QUINDI POCAHONTAS NON è l’unica esistita realmente.
    – E ricordate quando nel film Mulan scappa di casa e gli occhi del drago inciso nella stele di famiglia si illuminano? E successivamente Mushu fallisce nel risvegliare il Grande Drago di Pietra? E’ perchè Mulan E’ il Grande Drago, il protettore della famiglia che riassume in sè tutte le virtù degli altri menzionati.
    – Il nome di Jasmine significa “gelsomino” in arabo, e tale pianta compare nei giardini del suo palazzo.
    – Aladdin è stato ispirato al volto di Tom Cruise.
    – Il nome di Pocahontas era duplice, essendo lei nativo-americana: Rebecca Rolfe.
    – I capelli della principessa Merida sono lunghi 2 metri, una volta lisciati.
    – Come vi hanno già detto in un altro post, col cavolo che Mulan è l’unica principessa che non ha origini nobili. La definizione esatta è che è assurta a Principessa Disney pur non avendo alcun legame nobiliare nel film.
    – Le attrici che interpretano le principesse nei Parchi Disney non sanno per che ruolo le audizioni si tengono, finchè non arrivano davanti ai cast directors.
    – Per quanto il lavoro sembri favoloso, è d’obbligo per contratto non ROMPERE mai l’illusione. Se a Disneyland parlate alla Bella Addormentata di Thomas il trenino, lei vi dirà che non sa cosa sia perchè non fa parte del suo universo.

  38. E’ inutile: le principesse più “vecchie” sono sempre le migliori: Pocahontas, Ariel, Cenerentola, Jasmine….conosco a memoria questi cartoni.

  39. Bellissimo post! Spero ce ne saranno altri del genere! È stato bello per un po’ immergersi nel magico mondo delle favole e scoprire tutte queste interessanti curiosità! Grazie!

LASCIA UNA RISPOSTA