Ciao a tutte!

Per la gioia di chi non le poteva vedere, le nail art nel senso più vistoso del termine sembrano ormai viaggiare sul viale del tramonto; in compenso, le unghie con smalti colorati sono più attuali che mai, e ogni stagione le case cosmetiche lanciano sfumature sempre nuove e in certi casi irresistibili.

Indossare lo smalto colorato, però, comporta avere una manicure impeccabile o giù di lì, perché inevitabilmente attirerà l’attenzione sulle mani dove possibilmente non dovranno apparire screpolature, cuticole rosicchiate e altre amenità 🙂 Ma vale anche il discorso contrario: con una manicure ben fatta e uno smalto steso a regola d’arte, inevitabilmente saremo meno tentate di tormentare unghie e pellicine, quindi in qualche modo può essere considerato terapeutico :-P.

Oggi quindi vogliamo mostrarvi quali sono gli errori più comuni che attualmente stanno sabotando la vostra manicure, pregiudicando la resa dello smalto, la sua durata o entrambe; sono ben 10 gli “epic fail” di cui possiamo essere inconsapevolmente colpevoli! Ed ecco quali sono!

cliomakeup-errori-smalto-1(Tutte le immagini del post sono Via Pinterest)

#1 PARTIRE CON LE UNGHIE NON PERFETTAMENTE ASCIUTTE

cliomakeup-errori-smalto-2-base

È piuttosto naturale voler completare una manicure “a tutto tondo” con lo smalto, stendendolo cioè dopo l’ammollo, lo scrub, la cura delle unghie e i trattamenti, ma attenzione: sulle unghie non deve esserci traccia di prodotti come creme o unguenti, altrimenti lo smalto non farà presa e/o si formeranno quelle odiose bollicine che ci costringeranno a ricominciare da capo.

#2 NON METTERE LA BASE

cliomakeup-errori-smalto-3-baseEssie Base Coat Ridge Filling. Su Amazon.it a 14,45€

La base sembra una rottura di bollinas in più, vero? Ni. Prima di tutto, prolunga la durata dello smalto e quindi quei pochi secondi in più che investite ora, verranno ampiamente recuperati. Inoltre, protegge l’unghia e ne rende la superficie liscia e levigata; in questo modo, anche uno smalto un po’ difficile da stendere risulterà più omogeneo e in generale il risultato sarà molto più bello e professionale.

cliomakeup-errori-smalto-19-lucido

#3 USARE UNO SMALTO VECCHIO

Ci sono diversi stratagemmi per “resuscitare” uno smalto vecchio e diventato ormai denso e appiccicoso; a meno che non li padroneggiate perfettamente, vi consigliamo di eliminare uno smalto che ha visto troppe primavere.

cliomakeup-errori-smalto-7-stesura

Sarà difficile da stendere e non sarà mai completamente asciutto; nel preciso momento in cui vi sembrerà tale, urterete qualcosa rimediando una bella scheggiature (o due). Ricordatevi di eliminare i vecchi smalti utilizzando i cassonetti dei farmaci scaduti, oppure potete riciclarli: ecco qualche idea carina:

cliomakeup-errori-smalto-4-vecchio

cliomakeup-errori-smalto-5-riciclare

cliomakeup-errori-smalto-6-riciclare

#4 APPLICARE STRATI TROPPO SPESSI

La regola d’oro per una manicure impeccabile è piuttosto fare uno strato in più (cosa che peraltro in genere si rende necessaria solo per gli smalti nude) ma stendere sempre layer molto sottili. Prelevare e applicare una quantità eccessiva di smalto porterà inevitabilmente al disastro X-D: il colore si stenderà in modo poco omogeneo, e ci metterà una vita ad asciugare, col risultato che rischieremo maggiormente di urtare da qualche parte e rovinare tutto. Strati sottili, quindi, e che devono essere perfettamente asciutti prima di passare il successivo.

cliomakeup-errori-smalto-8-stesura

#5 FARE UNA SOLA PENNELLATA

Ci sono alcuni tipi di smalti costosi, come i Dior, che hanno il pennello abbastanza largo da consentirci di coprire l’intera unghia con una sola pennellata; una forte tentazione per risparmiare tempo ma anche perché pensiamo che in questo modo eviteremo le striature, ma è una mera illusione! In realtà per rendere lo smalto in modo che sia omogeneo e a lunga durata bisogna agire secondo lo schema indicato chiaramente in questa immagine:

cliomakeup-errori-smalto-9-stesura

Ragazze, siamo arrivate a metà; ma non aver fatto nessuno di questi errori non vi garantisce comunque una manicure impeccabile;-) nella prossima pagina ne trovate altri 5 in grado di trasformare unghie perfette in un disastro totale!

90 COMMENTI

  1. Che strano! Non amo per niente i colori nude sulle labbra mentre sulle unghie delle mani mi piacciono da vedere! Il rouge noir resta comunque il mio colore preferito!

  2. 1- si fa presto a dire layer sottile..se ne metti troppo poco non arrivi con colore pieno alla fine dell’unghia e certi smalti non hanno un bel colore fino a quando non fai tre passate;
    2 – si fa presto a dire top coat. Avendo sentito cose strabilianti sul quello nuovo di essie, l’ho preso subito. È vero che sigilla, ma questo significa che invece di scheggiarsi solo una parte minuscola, va via lo smalto per metà unghia come se fosse adesivo.
    Morale: ho tremila smalti, ma poi opto per il nude.
    E a mio parere gli smalti migliori sono sinful color, revlon e molti di wycon. Peccato per la selezione colore dei primi due. Essie non mi ha convinta tanto.

  3. L’errore che faccio più frequentemente è quello di applicare strati troppo spessi…con il risultato che tipo per un’ora perdo l’uso delle mani e il risultato non è neanche un granchè! Alcune volte sono andata a letto dopo poco e ho avuto brutte sorprese la mattina

  4. Da quando ho imparato che base e top coat sono essenziali, la manicure mi dura fino a 10 giorni, le unghie non ingialliscono e sono sempre lucide! Per una base ad asciugatura super rapida ho scoperto quella di bella oggi (marchio in vendita da tigota) si asciuga in un baleno, da quando ce l ho non faccio più le striature (non riesco a stare ferma un’ora ad aspettare che lo smalto asciughi!)

  5. Io ormai non faccio più niente alle unghie avendo un neonato..ma quando avevo il tempo e la voglia usavoninprodotti mavala e davvero lo smalto durava tantissimo. Base, seche vite e color fix. Ottimo investimento. Ora vorrei fare il semipermanente ma non so come mai le mie unghie sembra che lo rigettano perché tempo una settimana e si scolla e si che l’ho fatto in svariati posti. Idem il gel permanente. E oltretutto odio farmi limare le unghie cibo a farle diventare carta velina. Quindi niente me le tengo corte e senza smalto..

  6. Gli step li conoscevo già e purtroppo causa il poco tempo a disposizione, talvolta mi mi stampano le lenzuola sulle unghie. Al momento sono in pausa dallo smalto, per far riprendere vigore alle mie unghie…e il color cioccolato nell’ ultima pagina sarà in mio prossimo acquisto

  7. ho fatto l’em plein!! li faccio tutti!!
    base? cos’è? :-)) sarà per quello che dopo un po’ mi diventano le unghie gialle … per me lo smalto è una necessità, senza le mangio .. mettere lo smalto è l’unica salvezza … ma lo smalto lo metto come si faceva 20 anni fà … ho preso solo il top coat (fast dryer di sally hansen) perchè mi stufavo di aspettare! anche se a volte che sono di fretta metto una mano più spessa e neanche lui mi salva dal potaccio :-))) insomma tanto lavoro da fare ancora!
    purtroppo non ho più 20 anni e il tempo mi è nemico!

  8. Fisso: metto lo smalto e poi dritta a letto.
    Il mattino seguente uno SCHIFO. E il bello è che mi arrabbio pure con lo smalto XD XD

  9. Riguardo al top coat essie, come ho scritto nel post; non credo sia migliore di quello essence. Non concordo sugli smalti wycon, ad ogni collezione c’è sempre una sfumatura particolare di smalto.

  10. Un’altra cosa che accelera l’asciugatura dello smalto è passare le dita sotto l’acqua fredda, ma attenzione non fatelo se avete usato la gocce per l’asciugatura perché fate un disastro! O acqua fredda o goccine

  11. Sono proprio ciompa con la mani-pedicure purtroppo. Pur sapendo queste cose di teoria (a parte quella del non andare a letto) faccio sempre disastri

  12. Questi errori li ho commessi TUTTI, però non ho mai provato a mettere più volte, nei gg successivi alla manicure, il top coat, proverò……

  13. sulla base non concordo, spesso allunga i tempi di asciugatura ed è d’intralcio alla corretta applicazione dello smalto in quanto troppo “liscia” e anche sul mettere più di una mano di top coat perchè 1- con smalti come kiko ecc. più strato si fanno e più viene via come fosse una pellicola e 2- dopo un paio di giorni si va solo a stratificare, non tiene di più

  14. Ho un paio di smalti che avranno dieci anni che però mi piacciono da matti… Per metterli devo agitare la boccetta per ogni unghia e poi cercare di non fare un disastro, data la consistenza ormai un po’ densa. Inutile dire che l’effetto finale non è il massimo… MA poi arriva il top coat che sistema tutto!!! E sembra che abbia steso lo smalto alla perfezione

  15. io ho una base indurente shaka che si asciuga in un baleno. forse la tua impiega di più ed è per questo che lo trovi qualcosa di “lungo”. per quanto riguarda la superficie liscia, io la preferisco. trovo che lo smalto scivoli meglio e si stenda più omogeneamente

  16. Io come base uso uno smalto di kiko trasparente 3 in 1, che è super fast dry!dopo applico io mio smalto e uso le goccine della Essence, aspetto circa un minuto e poi lavo via le goccine con acqua ghiacciata per una decina di secondi..facendo questi passaggi e mettendo poi il topcoat lo smalto si asciuga bene e dura 🙂

  17. se vuoi la mavala fà un liquido per fluidificare lo smalto, l’ho preso anche io perchè ho dei cimeli da cui non voglio separarmi :-))))

  18. anche a me non crescono…soprattutto non mi piace vedere quel rigonfiamento arrossato che si forma intorno togliendole

  19. Io ho risolto facendo il gel dall’estetista..durano un mese e in più le mie unghie hanno smesso di suicidarsi e sfaldarsi..

  20. Però gli smalti Essie Gel Couture vanno messi senza base, per espressa indicazione del brand, perché si aggrappano bene alle unghie solo così.

  21. Diciamo che sono abbastanza brava…Anche se sono sempre perennemente di corsa e finisco per mettere lo smalto prima della doccia o prima di andare a letto

  22. Creme, olii e pellicine trascurate sono i nemici peggiori della manicure. Ho fatto tutti questi errori in passato, e da essi ho imparato a mettere lo smalto come Dio comanda https://uploads.disquscdn.com/images/f3877e412fdaa21e1a6e22b1e31c082951b5ed74c368784c73f7f0d48c9f10c6.jpg
    Comunque ribadisco che l’alleato n. 1 delle mie manicure è il Seche Vite. Sarà molto denso, sarà puzzolentino, ma asciuga prestissimo e mantiene l’effetto gel per almeno una settimana. Si dovrebbe fare una petizione per farlo distribuire nelle profumerie italiane!

  23. Post davvero interessante, anche se non sono d’accordo con la regola dell’unica pennellata: con gli smalti di ultima generazione che hanno il pennello largo proprio per poterli stendere subito già è difficile usarli sul mignolo che ha l’unghia troppo stretta, figuriamoci fare tutti quei passaggi! Però sul pollice magari funziona bene e infatti lo proverò!
    Invece sto provando il mitico top coat della essense da tre giorni e per ora confermo tutte le recensioni entusiaste: mai avuto lo smalto così a posto, e ho fatto anche tante operazioni rischiose, come grattare etichette e svitare barattoli, ma lui è rimasto senza problemi!
    Visto che ci sono OT gigante (ma solo voi potete capire) cercando il famoso top coat di cui sopra ho visto anche: il rossetto Red wine (quel di Adriana Lima al Met) e soprattutto il mattone Revlon in Honey douce che erano tipo quattro anni che cercavo senza fortuna! Mi ero ripromessa di non comprare più nulla per un po ma… secondo voi potevo non prenderli? Ditemi potevo?
    Adesso però basta! Borsellino chiuso per un po! (Forse ;-p)

  24. Io ho trovato uno strumento molto utile..è una specie di gommino che si passa sulle unghie , le liscia e serve per spingere delicatamente le cuticole i formazione SENZA irritarle.ottimo.

  25. Uh!! Che cosa interesante, grazie!!!
    L’unica cosa che faccio è mettere ogni tanto qualche goccia di acetone nella boccetta di smalto…

  26. Io divento improvvisamente un elefante in una cristalleria e inciampo/tocco per errore qualunque cosa sulla mia strada xD

  27. mi spiace ma io con le unghie sono una pro XD non faccio nessuno di questi errori, e adesso mi dura pure una settimana (molto importante mettere sempre i guanti facendo le pulizie!!)

  28. Dipende… Io faccio entrambi e nn mi succede nulla. Dipende dal tipo di goccine forse e comunque aspetto sempre un pochino

  29. Anche io uso il top coat di seche vite, ho preso il set da 2 su qvc. Io tolgo le pellicine, limo le unghie, base, smalto e top coat. Ovviamente lascio asciugare bene tra un passaggio e l’altro e poi olietto essence quello giallo per le cuticole.

  30. Se non ti crescono meglio così, anzi sapevo che è consigliato non tagliarle e limitarsi a spostarle, a me crescono un sacco quindi devo farlo sempre

  31. Mi dimentico sempre la pennellata iniziale sul bordo dell’unghia che effettivamente ha il suo senso.. devo dire però che sono abbastanza brava ormai con la manicure, ho fatto tutti gli errori possibili negli anni ed imparato con l’esperienza 😀

  32. mettendo lo smalto quasi sempre di sera, è quasi inevitabile che un minimo di trama dei tessuti si stampi, ma credetemi che non basta neanche un’ora di tempo.

  33. Non hai tutti i torti, almeno ciò che ho notato su di me è che la base che applichiamo prima dello smalto rende la superficie liscia, quindi non porosa. Lo smalto dopo scivola meglio nell’applicazione ma si ”aggrappa” meno rispetto a come farebbe su una base porosa. Però sinceramente io la metto sempre, e consiglierei a tutti di usarla per proteggere l’unghia soprattutto dai pigmenti che possono macchiarla! 🙂

  34. Non so se ingialliscono o si macchiano. Le istruzioni si riferivano solo al fatto che sull’unghia nuda lo smalto si aggrappa e tiene di più! Io la prima volta la base l’ho messa perché non avevo letto le istruzioni, mi è durato una settimana. Poi ho fatto senza, ma quest’ultimo era un colore nude, non mi ha fatto danno. Ti conviene cercare in rete, magari trovi informazioni più dettagliate! Ciao.

  35. Cavoli… Avevo delle fantastiche gocce di Leighton Denny, che costano troppo e devo,ordinate on line.
    Adesso ho preso le Essence, ma non ancora le provo

  36. Grazie mille ragazze! Sapevo di poter contare sulla vostra comprensione!
    All’inizio del prossimo mese vi farò sapere se questi acquisti saranno stati dei top o dei flop! Bacioni!

  37. Davvero? Io ho il nr. 550 e il 556. L ultimo l ho messo martedì sera ed è ancora intatto….ieri sera prima di uscire ho dato un altra mano di top coat. Vorrei farlo resistere fino a domani sera. Considera che io sono una a cui 3 gg di durata erano tanti. Ad esempio a me alcuni tipi di smalti Essie super pubblicizzati, anche qui, durano 2 gg. Praticamente buttati.

  38. Ciao, io uso l’altro top coat di essence, quello effetto gel che clio ama tanto. Tu quello l’hai provato? Sapresti dirmi le differenze con quello che usi tu? Grazie

  39. Penso che tu abbia ragione. Dipende dalle nostre unghie.
    Che sfiga…. se potessimo dovremmo fare il cambio. Essie per l’Oreal. 🙂

  40. In questo periodo ho le unghie fragili che mi si spezzano appena crescono un Po. Non so quale sia il motivo dato che non ho carenze di nessun genere (ho fatto le analisi) . Comunque io non riesco a mettere lo smalto senza sbavare e non mi dura più di tre giorni uffa

  41. Infatti lo smalto necessita di otto ore per avere un’asciugatura completa e a prova di lenzuola…

  42. Concordo con te!
    Qualche mese fa ho avuto la brillante idea di lavare il forno, guanti non ne avevo e avendo un nude sulle unghie non mi ricordavo di avere lo smalto. Il prodotto per il forno ha sciolto lo sporco… e anche il mio smalto. Mi sono data del genio del male!

  43. Se è una base dovrebbe funzionare anche come base per la manicure. Io ho usato una base indurente sotto uno smalto rosso e non avevo le unghie gialline-rosa sotto, quindi perché no.

  44. La mia base Kiko si asciuga in 30 secondi. Cioè metto la base tu tutte le dita e poi passo subito al colore. Sugli starti di top coat concordo, soprattutto sugli smalti Kiko (che non si pagano una miseria per niente…).

  45. lo facevo anch’io ma poi ho letto che l’acetone lo fà seccare ancora di più …
    piuttosto scaldarlo a bagno maria, ma una volta freddo torna come prima

  46. Io ho preso il top coat di Essence ed è vero che tiene molto più di altri, però si è anche rappreso nel giro di due mesi e adesso non lo trovo più al tigotà… lo stand essence non viene “aggiornato” da mesi… lo stanno togliendo?
    Conoscete altri top coat all’altezza???

  47. Ahaha tipico di me! Anche se vado a letto dopo molte ore dopo l’applicazione, di sicuro il modo per rovinarlo lo trovo! 🙂

  48. Idem!! Sarebbe fantastico uno smalto di quel colore con quella pigmentazione! Tutti quelli che trovo sono sempre tutti trasparentini…

  49. Ho preso l’abitudine di mettere lo smalto la domenica mattina (soprattutto quando non ho ospiti e vado dai miei a mangiare): faccio la doccia, lavo i capelli, poi quando sono già vestita prendo tutto. Il mio moroso la domenica mattina è in palestra quindi non si deve sorbire l’odore dello smalto, io ho tutto il tempo e la tranquillità per metterlo e si asciuga bene… poi puntualmente succede qualcosa per cui, quando innocentemente penso sia asciutto, va a finire che ne rovino almeno una! -_-”
    Al momento uso come base rinforzante quello con la boccetta blu di Sally Hansen, un’altra base di essence e poi smalto. Un paio di passate. E poi di nuovo il sally Hansen. Lo so, lo so, non è un top coat, ma lo vendono come possibile top coat. Però vorrei provare quello della Essence. Oppure il decantato seche vite!

  50. io non smetterò mai di consigliare (a quelle che non si fanno problemi di inci) il Seche Vite come topcoat, ieri sera ho fatto le mani alle 9 e mezza, ho pulito la cucina e sono andata a dormire. Le unghie sono perfette. Lavoro in ufficio e sono alla tastiera del computer tutto il giorno e non ho problem di sbeccature o dello smalto consumato sulle punte.

  51. Io uso il Seche da anni e non ci rinuncerei mai. Cerca su Amazon ho sempre trovato offerte migliori di QVC. Ho comprato anche quello effetto gel il Seche Vive, ma preferisco l’originale.

  52. Mi dispiace, mai provato. Prendo sempre e solo il nero. Una mia amica che li ha provati entrambi dice che sono validi, ma io non mi fido a cambiare. mi trovo troppo bene. Solo se non troverò il nero, proverò l’altro 🙂

  53. Esattamente, io le tiro su con le forbicine e taglio, non metto mai lo smalto senza averle tolte, poi se sono resistenti ci sono i vari prodotti e olietti per ammorbidirle.

  54. io ormai ho un metodo testato e approvato. Uso gli atrezzini a forma di V piuttosto che le forbicine perchè tagliano in maniera più uniforme. Per le pellicine secche sull’unghia metto le dita a bagno e quando sono morbide le tolgo con un bastoncino o semplicemente “grattandole” via (non so se mi sono spiegata bene) perchè usando le mie unghie per grattarle via ho più manualità e non calco troppo. Asciugo, non passo la crema, ma quando le unghie sono ben asciutte passo ancora l’acetone per togliere i residui di olio e procedo con base, smalto e topcoat, quando è asciutto vado di crema e olio. Comunque se i capelli mi crescessero alla velocità delle pellicine …

  55. Gli attrezzini a forma di V volevo provarli anche io, mi hai convinta, a me anche le unghie crescono un sacco, per i capelli non posso lamentarmi ma per i capelli non è mai abbastanza. .. E anche i peli purtroppo, rasoio, ceretta, silk epil, tornano alla velocità della luce, fortunatamente non ne ho tanti

  56. Ciao TeamClio, era il post perfetto per me che o non metto lo smalto o combino qualche guaio. Ecco perchè in genere non metto lo smalto. Non ho pazienza.

    Però davvero non va bene una sola passata? 🙁 Adoro quando mi viene con 1 sola passata!

LASCIA UNA RISPOSTA