Torniamo a parlare di beauty routine, e di un prodotto che spesso viene considerato di serie b: il tonico. Quando parliamo di skincare e di beauty routine, abbiamo notato che, per molte donne, il passaggio del tonico viene spesso saltato, e dopo la detersione si passa subito al applicazione della crema o del siero.

Moltissime hanno infatti ammesso che non solo non usano il tonico, ma addirittura non lo possiedono affatto. Ma, questo prodotto, in realtà è molto importante: e può essere un formidabile alleato di bellezza. Può avere delle qualità specifiche a seconda del nostro tipo di pelle. In commercio ce ne sono davvero moltissimi, e ogni anno i brand più famosi includono nelle loro collezioni dei tonici viso sempre migliori e performanti.

Perchè allora non iniziare ad usarlo seriamente? Scopriamo a cosa serve davvero il tonico, come sceglierlo e quali sono, secondo noi, i prodotti migliori per i differenti tipi di pelle. Curiose di rivalutare questo prodotto? Allora iniziamo!

cliomakeup-tonico-utilizzo-proprieta-1

A COSA SERVE DAVVERO IL TONICO VISO?

Il tonico viso si presenta sotto forma liquida, simile all’acqua micellare, e la sua funzione è molto importante per riequilibrare il ph della nostra pelle, e in alcuni casi addirittura eliminare l’eccesso di calcare che si deposita sul nostro viso dopo la detersione.

il tonico ci aiuta anche ad eliminare i residui di calcare dal nostro viso

Alcune acque infatti sono molto pesanti e il loro effetto sulla nostra pelle può essere estremamente dannoso, rendendo la pelle secca e facendo ingrigire il nostro colorito.

cliomakeup-tonico-utilizzo-proprieta-14-calcare

Il calcare che si deposita sulla nostra pelle è il nemico numero 1 della nostra bellezza


Usare il tonico tutte le sere, significa dunque detergerla ancora più in profondità, eliminando con un gesto finale gli eventuali residui di impurità, sebo e make up dal nostro viso, che posso andare ad occludere i nostri pori della pelle.

cliomakeup-tonico-utilizzo-proprieta-10-pulizia-viso

COME SCEGLIERE IL TONICO VISO PIÙ ADATTO A NOI

Come abbiamo affermato il passaggio del tonico non è da sottovalutare e tutti gli skin-expert sostengono che il tonico sia il vero elisir di giovinezza della nostra pelle. Infatti è molto amato dalle donne coreane che hanno reso la loro routine un vero trend. Inoltre il tonico ci aiuta a prevenire l’invecchiamento cutaneo.

20160805232116_2e23e52545b582686eb3dc4406b2965d_1

Per ogni tipo di pelle si può quindi scegliere un tipo di tonico differente per combattere i nostri inestetismi oppure rinforzare le proprietà dei prodotti che stiamo utilizzando. Ad esempio, in commercio ci sono attualmente tonici viso idonei alle pelli mature, idratanti oppure astringenti. Per ogni tipo di problematica troverete il vostro tonico ideale e siamo certe che la vostra pelle vi ringrazierà.

cliomakeup-tonico-utilizzo-proprieta-7-skin-care

PELLE ILLUMINATA E RASSODATA GRAZIE AL TONICO

Se ancora non vi abbiamo convinto a introdurre il tonico nella vostra routine, allora vi informiamo che se soffrite di disidratazione o avete una pelle dal colorito spento, un rimedio top per voi è proprio il tonico!

jb3

Secondo Angela Noviello, responsabile della divisione di estetica funzionale di Milano Estetica cosmetic surgery & medical SPA, il tonico è un rassodante naturale: “il suo nome già racchiude in sé una sua importante caratteristica, la sua azione è infatti “tonificante”, e per questo motivo dovrebbe essere applicato picchiettandolo con i polpastrelli delicatamente su tutto il viso al fine di stimolare e attivare la circolazione a beneficio di un rassodamento cutaneo naturale.”

cliomakeup-tonico-utilizzo-proprieta-1-beauty-routine

Inoltre il tonico illumina la pelle perchè idrata in profondità attraverso un’importante azione purificante, schiarente e astringente sui pori dilatati a beneficio di una texture perfetta, a prova di filto!

Ragazze, entriamo nel vivo del post, e vediamo quali sono i migliori tonici per le principali tipologie di pelle. Scoprite nella prossima pagina i prodotti su cui vale la pena investire! Continuate a leggere!

34 COMMENTI

  1. ultimamente sto usando l’acqua alle rose solamente dopo la piscina (ovviamente dopo essermi fatta la doccia) per togliere i residui di cloro

  2. Ho cominciato da poco a usare il ‘tonico’. A dire il vero uso l’idrolato di Hamamelis come astringente dei pori e per la pelle arrossata. Chiedo alle amiche dei prodotti biologici se hanno consigli di tonici per pelle sensibile, facile ad arrossamenti e matura. Grazie..

  3. Io per ora come tonico utilizzo quello purificante di Sephora che in realtà loro spacciano come siero ma, essendo liquido, preferisco utilizzarlo con le mani tamponandolo bene sul viso.
    vorrei cambiare quando finirò questo, ed usarne uno astringente, specifico per pelli miste – grasse.
    qualcuna ne ha uno da suggerirmi, oltre a quello già citato di la roche posay nell’articolo?

  4. Trovo il tonico un passaggio importante della skin care, uso quello senza alcool di Sephora …..

  5. Anch’io l’ho sempre snobbato ritenendolo un ulteriore passaggio in piu’ che mi faceva spendere soldi in piu’ sia per il tonico in se’ sia per i dischetti di cotone.
    Vorrei provare a reintrodurlo perche’ sto apprezzando di piu’ la routine della della skincare quotidiana.

  6. Per me è imprescindibile nella beauty routine, e questo da sempre: non appena lo applico la pelle si illumina tantissimo!
    La sera uso pure io il Pixi, che esfolia alla grande, dopo il Clarisonic. Al mattino invece vado di coccole, con il tonico per pelli secche di Whamisa.

  7. Per me il tonico é fondamentale, non usandolo ho la sensazione di una pulizia incompleta.
    Ammetto però che non comprendo molto l’idea di tonico come step anti-age, purificante, ecc. dal momento che normalmente se ne usano poche gocce, la gran parte delle quali assorbite dal dischetto. A me serve essenzialmente per eliminare i residui di calcare e per far rinsavire la pelle dopo lo stress di una pulizia approfondita.
    Per un po’ ho usato quello di Cien per pelli sensibili (io in realtà ho la pelle mista, ma quello per pelli miste/grasse contiene alcool, quindi vade retro!). Al momento invece mi trovo molto bene con la classica acqua micellare di Garnier, che per struccarmi trovo pressoché inutile. Non so se sia proprio corretto utilizzarla in questo modo, ma a me personalmente non dà fastidio e anzi mi dà una sensazione di estremo pulito e idratazione.

  8. Buongiorno a tutte! Il tonico è un passaggio che mi ha sempre incuriosito, ma non conoscendo molto bene la sua funzione ed essendo piuttosto pigra ho sempre desistito… Ho una pelle giovane che io ho identificato come disidratata (molto secca in certe zone e con i pori molto dilatati ai lati del naso), che prodotto mi consigliate?

  9. A me era piaciuto abbastanza quello di L’Oreal ai Fiori Rari (confezione rosa) che è per pelli da normali a miste. L’unica cosa è che se hai la pelle in alcuni punti arrossata potrebbe bruciare un po’, avendo l’alcol. Infatti io mi trovo meglio con il tonico di Acqua di Rose che è senza alcol, lo passi anche vicino agli occhi e non brucia minimamente 🙂

  10. Io il tonico lo uso tutte le sere da circa due anni quasi, da quando ho cominciato ad usarlo non l’ho più lasciato! Avevo provato quello di L’Oreal ai fiori rari, ma non mi ha convinto del tutto perché conteneva alcol ed era un poco aggressivo sul contorno occhi…
    Ma poi ho provato quello di Acqua alle Rose e me ne sono innamorata e continuo sempre a comprarlo! E’ senza alcol quindi può essere usato anche vicino agli occhi e lascia una bellissima sensazione di freschezza e di pulito.
    Sì perché dopo essermi struccata con l’acqua micellare mi lavo il viso con l’acqua fredda e poi passo con un dischetto di cotone tutto il viso con il tonico e mi sento veramente più pulita! Dopodiché passo al siero e alla crema 🙂 Quindi è un grande sì al tonico! 😀

  11. Anche io come te se non uso il tonico non mi sento completamente pulita, però se usi l’acqua micellare di Garnier al posto del tonico non è proprio la stessa cosa. Loro scrivono che si può fare a meno di sciacquare però secondo me è sempre meglio farlo per togliere i tensioattivi che permettono la pulizia… Quindi io ti sconsiglierei di utilizzarla come se fosse un tonico…

  12. Ciao Sophia, sicuramente un tonico idratante, a noi è piaciuto anche il nuovo di Yves Rocher, della linea Hydra Vegetal.

  13. In teoria sì, anche perchè l’acqua micellare ha una funzione diversa, quella struccante. Un bacio!

  14. Pelle secca/sensibilissima ma con un po’ di punti neri sul naso: uso gli idrolati di camomilla, lavanda e hamamelis di aromazone, mattina e sera

  15. La mia routine giornaliera ( mattina e sera) : struccante occhi, latte detergente , tonico , contorno occhi , siero e crema finale( la sera un olio per la notte di Comfort Zone) .Invece una volta alla settimana aggiungo lo scrub e la maschera.

  16. Da anni andavo avanti solo a gel detergente e crema idratante, poi mi sono decisa a ricomprarlo. Niente da fare, lo uso molto raramente.

  17. Dipende dal prodotto con cui ti trovi meglio, se è un tonico astringente-seboregolatore forse per la sera è meglio sceglierne un più delicato (soprattutto se all’interno ha alcol). Ciao!

  18. Ne ho preso uno di L’Erboristica linea Purysense, per pelli miste con imperfezioni ma senza alcol. Speriamo Aiuti!

  19. Io ho comprato un pad in fibra di bambù apposta per il viso, quindi non è ruvido assolutamente. Così lo risciacquo e lo riutilizzo all’infinito invece dicsprecare tanti dischetti.

  20. Ecco, buona idea. Faro’ cosi. Perche’ il bello del tonico e’ proprio passarselo sulla pelle con un dischetto…con le dita no…

  21. Ciao a tutte, avrei proprio bisogno di un consiglio. Da un paio di settimane uso i prodotti pixi con acido glicolico (detergente, tonico, siero notte e maschera), da subito ho notato un notevole miglioramento pori meno dilatati e la pelle molto più morbida e liscia. Dopo pochi giorni iniziano ad uscirmi anche tanti brufoletti, premetto che in questa zona soffro di brufoli sottopelle, il mio dubbio è, tutta questa esfoliazione, soprattutto tonico che uso mattina e sera, sta facendo uscire tutto quello che avevo sottopelle o invece me la sta irritando? non ho una pelle problematica, è mista con zona t sia grassa che secca, però mi stanno uscendo davvero tanti brufoletti. Che mi consigliate?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here