Ciao ragazze!

Avete presente quei giorni in cui vi svegliate con un dubbio esistenziale (di massima portata, ovviamente!)? Beh, oggi affronteremo uno di questi! In realtà me lo sono sempre chiesto, ma ultimamente il dubbio è sempre più forte: perché esistono i monomarca? A cosa servono? Perché comprare trucchi là dove so che i prezzi sono più alti? Ma secondo voi, è meglio comprare online, nelle profumerie private, da Sephora&Co., o dove? Dov’è che conviene di più e dove di meno? In quale caso è più divertente e appagante? Che cosa influisce nel farci comprare di qua piuttosto che di là? Nel post trovate allora quello che ho pensato io!

clio_sephora

IL MULTIMARCA

Normalmente si sottintende che la gente compri soprattutto in una di queste profumerie giganti che si trovano in moltissime città e di cui si conoscono i brand: da Sephora, da Mariannaud, da La Gardenia, da Limoni, da Douglas, e così via… c’è tanta scelta, i commessi lasciano la clientela guardare nei vari espositori (facendo più o meno pressione), nei periodi dei saldi c’è sempre qualche offerta e la fedeltà alla catena viene premiata con raccolte punti, sconti personalizzati, offerte periodiche, carte ecc…

la-boutique-sephora-au-centre-commercial

Insomma, una volta che si è comprato qualcosa lì conviene che si compri lì anche una seconda volta, una terza, una quarta. La strategia (loro) è convincerci che comprare da qualsiasi altra parte è come se “sprecassimo” dei possibili punti che ci avrebbero fatto risparmiare e avere degli altri sconti nel futuro.


cartes_fidelite_sephora_clio

Chi abita in una città abbastanza grande (ed è interessato al trucco ovviamente, ehehe!) difficilmente non avrà la tessera di almeno due o tre di queste catene: l’unico vantaggio che si ha nel variare multimarca è la scelta dei brand, tra l’altro! Se normalmente si compra da Sephora, non converrà che il mascara di YSL lo si compri da La Gardenia, dalla quale invece andrò per comprare, per esempio, Youngblood e The Balm (brand non venduti da Sephora)… e così via.

La-Gardenia_ciclope-3

Quindi la convenienza delle catene di profumerie con tessere fedeltà è innegabile e sotto gli occhi di tutti! Sapete che io stessa, se compro in un negozio “fisico”, normalmente vado sempre in un multibrand, che sia di “lusso” (come Sephora) o un drugstore (come Ulta). Ma qual è il vostro preferito?!

ONLINE

L’acquisto online è quasi sicuramente quello economicamente più conveniente. E aggiungo il “quasi” perché solo a volte non ha senso aggiungere a un prezzo pieno le spese di spedizione. In generale però, il web vi offre brand che in giro non si trovano e prezzi decisamente più scontati e convenienti: sia che compriate dai siti delle profumerie che da e-commerce indipendenti (se non sapete come muovervi online, consultate la guida all’acquisto online che ho potuto scrivere grazie ai vostri consigli!), le offerte sono sicuramente più diffuse e convenienti che in negozio!!

asos_online

bbcream_italia_online

In più, comprando online, siete sicure che il vostro prodotto venga da un magazzino e che non sia stato attaccato dalle compratrici-cavallette che, soprattutto nel periodo dei saldi, aprono le confezioni, provano prodotti non-tester e rendono assolutamente sconveniente e anti-igienico l’acquisto. Infine, e male non fa, spessissimo i negozi online vi offrono qualche minisize o campioncino a scelta per ogni vostro acquisto (sappiamo bene quanto nei negozi sia un’usanza non sempre rispettata e dove di sicuro non possiamo esprimere una preferenza!)

beautybay_italia_online

Insomma l’acquisto online sembra non avere grandi difetti, ma, certo, vedere i prodotti di persona è diverso dal vederli in foto. Scegliere il colore del fondotinta senza conoscere il brand e le colorazioni (grazie ai tester) è un vero terno al lotto e ciò che sul sito vi sembrava un bel lillino, dal vivo potrebbe rivelarsi un rimasuglio dei peggiori anni ’90.

flop wet

Ciò che quindi sicuramente non fa rischiare brutte sorprese è acquistare online (a un prezzo scontato) il prodotto che avete già avuto modo di vedere in negozio! Lo scenario migliore quindi è: avete provato il tester, sapete che il colore perfetto per quel prodotto è il numero xy, lo ricercate e comprate online al 30% di sconto. Non male no?

Il post continua nella prossima pagina!

351 COMMENTI

  1. Buondì a tutte!! Credo Clio che mai come in questo post si senta la differenza fra i vari paesi!!! Se in America non riesci a capacitarti sul significato dei monomarca, in Italia la risposta si riduce a due aspetti: scegli il monomarca perchè NON hai altra scelta e/o non sei una che compra online!
    Io ho un rapporto di amore/odio con lo shopping online.. Odio dover pagare le spese di spedizione che spesso costano più del prodotto che mi serve, soprattutto quando so che mi basta andare al centro commerciale/erboristeria della mia città x trovare kiko, neve o altro.. Aspetto la prima occasione in cui vado a Bologna x esami e ne approfitto x cercare catrice, wjcon e c’è pure mac.. Insomma, io sono una di quelle che ha bisogno di toccare con mano il prodotto, testarlo e pagare in contanti!!

  2. Buongiorno!!concordo pienamente con giulia d….anch’io ha fatto e faccio acquisti online ma solo se ho già provato il prodotto su di me, per il resto mi capita di acquistare nelle grosse profumerie perché magari ci sono prodotti in sconto…purtroppo dove abito io non ci sono molti brand sul makeup quindi quando mi capita di visitare citta più grandi ne approfitto per fare acquisti …recentemente sono stata a verona ed ho acquistato da mac…ho provato rossetti che online sembravano meravigliosi invece erano una vera deludione…da sephora ho trovato marche che da me non trovo…..insomma quando posso ne approfitto quando sono in giro…ciao buona giornata a tutte!!!

  3. Io do sempre un’occhiata, occhiate dappertutto, se trovate un paio di occhi da Sephora sono i miei.

  4. Allora io che abito in un paesino piccolo sono abituata ad andare nelle profumerie private perché ho notato che li mi fanno molto più sconto che da

  5. Buondì, avendo in generale poco tempo libero mi piace comprare on-line, ma solo prodotti che ho già provato in negozio oppure che proprio non si possono trovare in negozio. In generale preferisco andare da sephora, sia per l’ampia scelta, sia per il fatto che avendo la tessera qualche sconto anche minimo c’è sempre.
    Speriamo che la giornata migliori perché sono già stanca e annoiata sia dal tempo che dalla gente che si comporta come alle elementari anche se le ha finite da un pezzo.

  6. Personalmente vado nelle profumerie dove, a secondo del periodo, applicano più sconto!la Gardenia con la fidelity card applica sempre un 15%, ovviamente se hai accumulato punti, mentre Sephora, sempre con i punti, il 10%! In alcuni casi lo sconto non prevede l’acquisto di marca specifiche, quindi a seconda dei buoni o punti mi reco dove ho + convenienza o facilitazioni!!!!

  7. bonjour ragazze sono un dolore unico dopo la lezione di pump massacrante !!!

    la miatecnica è questa guardo vari blog on line Clio ecc se cè un prodotto che mi incuriosisce e vorrei me lo segno e mi guardo vari swatch on line cercando pareri di mua …poi vado in profumeria di solito alla Rinscente o Sephora ,Limoni lo testo e se mi covince lo compro. Poi ci sono le volte in cui vado da Mac emi accaparro uno dei truccatori di solito più bravi delle donne e mifaccio consigliare …
    On line noncompro mai fondotinta o rossetti se nn sono sicura delle tonalità,mi limito a mascara,lucidalabbra e blush
    compro molti prodotti capelli on line scontati, tipo alfaparf ottima la sto usando nella versione antifrizz e ragazze è fantastica questa marca ,Kerastase,davines ecc e prodotti corpo viso Caudalie La Roche e Guam .ci sono tante farmacie-erboristerie che fanno sontipazzeschi ..tipo farmaciaesxpress ecc ..

  8. Ciao Clio!! Io compro praticamente prodotti solo da Tigota! Perché ci sono sempre sconti su qualche brand e a differenza delle altre profumerie ci sono anche 6/7€!! Direi che conviene molto di più! 🙂 certo é che non ci sono i brand costosi o di lusso! Ma meglio così!

  9. Io ancora mi ricordo la figura di merda fatta da mac a roma. Entro (periodo di saldi ovunque) e chiedo: “scusa questo a quanto è scontato?” La commessa, acida come uno jogurt, mi guarda col sorrisetto e fa ” ma non lo sai che qui nn ci sono saldi?! Forse dovresti andare da kiko tu!” Non me lo faccio ripetere due volte e scappo non prima di averle dato un occhiataccia! Ma guarda queste….
    Da allora niente monomarca! Mi sembrano tutti snob li dentro (non da kiko ovvio) 😉

  10. Secondo me i monomarca sono utili per trovare tutti i prodotti di un brand. A volte negli altri negozi gli stand sono strimiziti, ee magari non si trova tutto…
    Io comunque ODIO le tessere, appunto per il discorso di sentirmi vincolata ad un negozio etc! E poi a me piace cambiare, vado poche volte nello stesso posto. A meno che non abbiano prodotti iperconvenienti! Io ho scoperto il Daily che ha i prezzi piú bassi di tigotà etc!

    Comunque è da mesi che aspetto le spedizioni gratis su maquillaia! Voglio tutte le iconic XD

  11. Considerando il portafoglio io sono quella che “da un’occhiata”.. Io devo entrare, anche se so che non c’è niente di nuovo o niente che posso comprare! Qui a Roma la mac c’è solo monomarca se non sbaglio. Pensavo che i monomarca avessero almeno più scelta clio! Comunque credo che in Italia come monomarca non ce ne siano altri! Per quanto riguarda kiko e wjcon non fanno tessere è vero, ma sconti si! Spessissimo! a me piace toccare con mano i prodotti, e sono un po’ diffidente a comprare online, per quanto a volte lo faccio ed è una grande soddisfazione quando arriva il pacchetto da scartare come fosse una sorpresa! 😉

  12. Si anche io ho dovuto metterle in un portafoglio a parte! E l’unica che mi da sconti è quella della benzina! 🙁

  13. Ciao! Dunque, mi sono accorta di comprare un po’ ovunque, in base all’offerta più conveniente. Se ho la stessa offerta online e nel negozio fisico, mi è praticamente indifferente, soprattutto per quanto riguarda Sephora; anche se, mi è capitato proprio ieri, comprando online (dopo aver controllato il prodotto in negozio) evito che le commesse mi facciano venire il nervoso pedinandomi per tutto lo store e facendomi mille domande. Nelle altre catene, tendenzialmente, compro marche non presenti da Sephora, a meno che non ci sia un’offerta più conveniente: Maybelline, Deborah, Revlon. Di quest’ultimo, ha appena aperto un monomarca: ho trovato offerte non viste altrove. Ho notato però siti monomarca come Elf e Wjcon fare offerte molto spesso.
    La convenienza dei monomarca secondo me sta solo nel fatto che se si è interessati ad un prodotto, lì si possa trovare la gamma completa di colori, a volte mancante altrove. Per quanto riguarda la Mac, qui in Italia non abbiamo molta scelta…o monomarca o niente!

  14. Io da sephora compro solo per i brand che non trovo altrove. Pupa, rimmel ecc li trovo nelle piccole profumerie a prezzi molto più scontati. Per quanto riguarda i consigli, finora non ho trovato nessuno di competente, le commesse sono quasi sempre troppo giovani ed inesperte e cercano solo dei venderti qualcosa e basta

  15. Io…come profumeria fisica, sono affezionata alla coin. Ho anche sephora/douglas/limoni qui a pd, ma non so mi sento sempre molto più “osservata” XD. Da coin sono libera ho gironzolare, curiosare anche tra li stand strafighi tipo dior e compagnia, in tutta tranquillità. Ciclicamente fanno dal 10 al 20% di sconto, e allora se (giuro, SE) ho qualche acquisto più impegnativo da fare ne approfitto ( =fondotinta).
    Anche perché , ve lo devo dire, la sephora mi sta proprio antipatica. Non lo so perché, è una sensazione a pelle. La considero solo online quando fa i saldi 😉

  16. Ah Douglas è utilissimo per gli sconti online che fa. La tipica mossa è scegliere il fobdotinta da coin e poi…vedere dove conviene di più

  17. Clio tutto vero!
    Per i monomarca, solo alla mac ho trovato commessi validi, disponibili, alla mano, senza puzza sotto il naso. In altri monomarca o non ti degnano di attenzione, oppure ti assalgono… i prezzi non sono mai esposti, e sicuramente paghi la puzza sotto il naso, perchè sono anche più alti!

  18. Anche se ( ora che vedo meglio) da Yves Rocher ho preso due anni fa un rossetto della linea idratante che ti diró, lo adoro. Se vuoi lo piglio e ti dico meglio XD

  19. non compro online per scelta..lo facevo quando non c’era Sephora nella mia città, ora non ne vale la pena e non lo faccio..quando inizierò a lavorare a tempo pieno e avrò casa mia magari ricomincerò
    da Sephora compro solo marche esclusive e solo se ho lo sconto almeno del 15% più facilmente se del 20%..capita ogni paio di mesi per cui non è un problema attendere
    da Kiko compro solo con i saldi as well..ora poi che hanno aumentato i prezzi non vale la pena altrimenti
    in una profumeria della mia città compro chanel, Dior, Clinique etc..hanno prezzi di base minori a quelli di Sephora e mi riempiono di campioncini
    Mac la compro all’estero, come anche le marche che qui non ci sono o cose particolari che uso tanto (faccio scorta quando vado es di correttori di variemarche)..a volte ho comprato nel corner coin a Venezia (per andare spendo 5 euro di treno e preferisco rispetto a comprare dal sito, mi faccio anche un giro a Venezia) oppure tra 2 settimane andrò a Milano e so già che comprerò 2 cosette al volo
    ho la tessera Limoni ma non ci vado praticamente mai, idem Douglas mentre la Gardenia l’hanno chiusa un paio di anni fa purtroppo
    per le marche da dragatore, Tigotà va benissimo!

  20. Essendo io molto patita di trucchi Coreani, il 99% del mio shopping avviene online, e devo dire che, a parte qualche scelta troppo azzardata, difficilmente mi pento dei prodotti che ordino eheh ♡
    Devo dire che, anche se ogni tanto non resisto e vado a fare un giretto tra negozi monomarche e multimarche, nulla batte la felicità di ricevere il proprio pacco pieno di trucchi da testare e provare *u*)/

    —-
    http://www.chocowip.blogspot.com

  21. io devo dire che sono incostante come cliente. Per le creme vado in un negozio limoni perché le commesse la sono un pe.ino più mature e ci capiscono qualcosa, cosa invece che manca da sephora dove devo dire che aquisto ié make up solo per gli sconti e per la varietà di prodotti. L’univo monomarca che frequento invece é kiko, dove lo sconto non lo cerco visti i prezzi modici. Ultimamente ho provato anche il monomarca mac, ma devo dire che i sono trovata malissimo visto che i prezzi non sono esposti e le commesse non parlavano neanche bene l’italiani

  22. Cliente a cui piace farsi viziare da una commessa ben precisa in un negozio tipo Sephora a San Babila Milano, dove il concept è un po’ diverso rispetto alle classiche Sephora sparse qua e là e dove trovo anche la mia amata Hourglass e profumi di nicchia! Non amo affatto entrare in un negozio e mordi e fuggi….NoNoNoNo!!! O passare da cliente anonima….Nooooooo!!!

  23. Allora io entro “do un’occhiata” ed esco. Compro senza programmazione solo se ho i mega bigliettoni di sconto e soprattutto smalti; per acquisti importanti mi informo, guardo 2629 review e poi decido. Lo shopping online non lo considero se non per le cose che non trovo da Sephora (su tutti Neve) per il resto non faccio mega acquisti, prendo un pezzo, due quindi per quantp siano scontate le cose online non arrivo mai al minimo per abbattere i costi di spedizione… poi comunque sono in piena fase “voglio l’espositore essence” quindi non penso di risparmiare in altro modo

  24. Vado per punti, sarò telegrafica.
    – non m’interessano i monomarca, psicologicamente – e non – devo poter scegliere fra più brand: il monomarca mi da tristezza
    – profumeria privata sì, certo, anche di recente, ad es. Chanel io la trovo solo là
    – non compro online
    – mi regolo così: mi serve un prodotto (ad es. un fondo) faccio una ricerca: se quello che ho puntato non lo posso prendere perché in vendita troppo lontano, indovina? punto su altro.
    Insomma voglio dire: i brand sono come le stelle del salame (i brand sono tanti milioni di milioni ♪) alla fine non è che manca la scelta, mica ci divento scema, oh: so’ trucchini.
    Non ho una Sephora vicina che vende il cocoa powder?
    Me ne faccio tranquillamente una ragione: se finisce il mondo, il mondo continua ad essere popolato di brand di profumeria, e dai su.

  25. cioè per farti capire: se mi serve un rossetto e lo vendono presso la profumeria sotto casa dove non sono mai andata e probabilmente mai tornerò, io vado e lo prendo, ma che mi frega?
    so’ trucchini

  26. Ah dimenticavo: ho una farmacia di fiducia rifornitissima dove acquisto moltissimo, moltissimo, mi riempiono di campioncini, sono adorabili e io ci spendo volentieri.

  27. Credo che tutte siamo nella fase “voglio l’espositore essence” in questo periodo ahaha
    Dopo aver visto le succulente prossime uscite non sto più nella pelle eheheh

  28. Recentemente hanno aperto in un centro commerciale vicino a casa mia Sephora (dove ho subito fatto la tessera) e Mac, dove invece non ho ancora messo piede; per quanto riguarda i negozi monomarca, mi sono sempre trovata bene con Yves Rocher e Bottega Verde: in entrambe le catene se hai la tessera hai sconti mensili anche fino al 40%, a volte qualche minisize gratis. Mi rivolgo allo shopping online solo per quei prodotti che non trovo dalle mie parti, possibilmente quando ci sono sconti o spese di spedizione gratis!

  29. Non compro on line. Ho paura di fare degli acquisti inutili…
    Mi interessano poco i monomarca…se trovo quello che mi piace bene, altrimenti pazienza. Mi oriento su qualcos’altro… Di solito quando esco di casa per comprare un prodotto particolare, su cui sbavo da tempo, non trovo mai niente, se invece vado solo a fare un giro, così tanto per, trovo il mondo! Ma penso che sia così un po’ per tutti.

  30. Eppure…tante volte vedo che è solo questione di packaging…tipo Givenchy che da me non la trovi neanche morta…se vuoi spendere un botto direi che trovi centomila blush buoni uguale senza ordinare online e spendere per la spedizione…che poi magari non piace neanche…follia

  31. Mi piace andare nei negozi dove ho una vasta di marche da scegliere… non mi piace assolutamente comprare online perché preferisco toccare con mano i prodotti… riguardo le commesse… molte volte possono essere d aiuto e fantastiche… però in certi casi preferisco fare da sola… perché mi è capitato spesso di farmi convincere a provare un prodotto di cui poi mi sono molto pentita…

  32. anche io ho la farmacia di fiducia..peccato che l’ultima volta mi abbiano riempita ma totalmente riempita di un campioncino di fondotinta vichy in mousse scurissimo (e se è scuro per me non so per chi è chiara) e pesante..quando sanno perfettamente che io voglio fondatinta seconda pelle e luminosi..non so che farmene adesso, mi secca buttarli ma non li userò mai..aspetto intanto di essere abbronzata poi is vedrà!

  33. bravissima hai centrato il punto.
    ho fatto l’esempio del cocoa powder perché da me lo vendono solo Sephora molto lontane, come anche altri prodotti, e a me sinceramente non me ne frega niente di farmi chilometri per un fondo o un matitone Too Faced.
    vado da Coin dove c’è TUTTO: da Laura Mercier ad Armani a D&G a Tom Ford a Gucci.
    e chissenefrega di Too Faced, per dire.

  34. ultimo punto: riassunto perfetto di come la penso io e del perché non compro online..e di più..alla fine so che prima o poi mi capiterà di essere in un posto dove hanno la determinata cosa e la prenderò!

  35. Sono d’accordo al 100%.. io se compro online è solo perchè non ho un posto vicino che vende la marca (es. Wjcon o neve) e quindo sono costretta.. altrimenti è sempre preferibile comprare in negozio.. niente mi fa più felice che tornare a casa con una borsina con i miei acquisti!! Ahahahhah

  36. anche perche tante non considerano la benzina..a me sta sulle palle pagare le spedizioni, la benzina etc etc..per cui se posso prendere una cosa facendomi quattro passi e quindi anche prendendo un po d’aria tanto meglio!!!
    ovviamente vale se vivi in città come me

  37. appunto, ma puta pure il caso che io per il momento in quel posto non vado, non posso, non è in programma, ho una gamba rotta, quello che vuoi: non c’è NIENTE di insostituibile.
    non è Urban Decay? sarà Mac
    non è Chanel? sarà Dior
    e ciao, risolta così, facile no?
    oh so’ più i brand dei negozi pe magnà

  38. Esattamente!!! Poi se compro online mi viene l’ansia… “E se arriva tutto rotto?”, “e se non è il colore giusto?”… Noo troppo stress… Compro online solo se non ho la marca nei paraggi..

  39. embè.
    è come se qualcuno mi chiedesse come mi regolo per la pizza al taglio: qui a Roma è TUTTO pizza al taglio, ogni due metri.
    ma magari ne vuoi, di pizze e profumerie e brand, pure troppi ce ne sono

  40. dimmi dimmi che sostituto??io ho deciso che voglio una matita..mi sono decisa finalmente..ma non so da che parte girarmi

  41. Io adoro Sephora e oltre alla carta fedeltà di questa catena ho anche quella di Limoni e LaGardenia. Non amo tanto comprare online, anche se riconosco che c’è un risparmio, perchè preferisco testare i prodotti dal vivo e provarli di persona. L’unico prodotto che ricompro sempre è una matita waterproof nera di LAYLA e la trovo solo in una piccola profumeria della mia città che però ha spesso sconti e prezzi convenienti (non ha nessun brand di lusso, ma i prodotti sono di buona qualità) per cui anche se vado una volta ogni morte di papa a riprenderla le commesse sono sempre tenerissime e disponibili.

  42. ma no che non mi lamento, ma non mi lamenterei nemmeno se avessi solo una profumeria perché alla fine sono solo trucchi.
    sono
    solo
    trucchi

  43. Uuuuuhhh quindi avrai sicuramente provato i mascara Fairy Drops dietro ai quali sbavo da tempo immemore… Sbaglio? 🙂 a me incuriosisce tantissimo il make up coreano e prima o poi un ordine me lo voglio concedere… Hai qualche consiglio da darmi? 🙂
    Un bacio!

  44. Ciao Giulia! Se hai uno smartphone Android mi permetto di consigliarti un’app che si chiama Beep’nGo…puoi raggruppare tutte le tue tessere fedeltà ma soprattutto puoi usare proprio il cellulare al posto della carta fisica!! Adesso io te lo spiego in maniera barbara perchè sono un’ignorante in materia…ma praticamente scegli la tessera che hai precedentemente salvato e sullo schermo appare il codice a barre che possono passarti direttamente sul lettore ottico!!! Io ci ho messo anche quella dell’Esselunga o della Coop per dirti…mi evita di portarmi dietro tutto il portatessere!!! Spero di essere stata utile!!! Buona giornata 🙂

  45. Sai che io, tutte queste marche cha hai nominato non le ho mai viste? Pensavo che in Italia non ci fossero, ovviamente, come dici tu, si puo vivere tranquillamente anche senza, ma una considerazione… quante cose si scoprono sul blog di Clio! 😀

  46. Me ne avevano parlato adesso che me l’hai ricordato ma mi avevano anche detto che in diversi negozi non erano ancora attrezzati x passare il codice da telefono e non funzionava, possibile?! Che poi se gli dico il mio nome lo vedono da pc che ho la tessera, no?

  47. Ciao Clio e a tutto lo staff, ciao ragazze.
    Io una volta compravo solo nelle profumerie o nei multimarca (Sephora, Douglas ecc), poi ho scoperto l’online ma ancora non subivo il fascino. Poi ho iniziato a litigare con le commesse che pur di vendermi cose costose mi affibiavano prodotti non idonei per la mia pelle, che se passavano alle 19:00 mi facevano notare che no non potevano starmi dietro perchè dovevano chiudere, che pur spendendo 180€ di prodotti non mi davano nemmeno un campioncino, e dai nemmeno un misero di test di profumo. Così mi sono arrabbiata e ho iniziato a comprare solo online, passo ancora da sephora controllo il prodotto e poi me lo compro. Mi spiace perchè sono una di quello che voglio tutto e subito e andare comprare e tornare a casa con il prodotto dei desideri è un’altra cosa, ma non a discapito del mio fegato. Per i monomarca è ancora un’altra cosa, io spesso vado quando sono all’estero, per esempio sono andata a Parigi e ho trovato quello di Bobbi Brown o quello di Shu Umera o Laura Mercier e per me che non ce l’ho mai sotto mano sono il sacro graal mi ci perdo come una bambina in un negozio di Barbie ( ehm mi perdo allo stesso modo anche nel negozio di barbie). Ma sono solo io ad avere tutti questi problemi con le commesse?
    Buona giornata a tutte care:-)

  48. può darsi, hanno dato una sistemata agli espositori prima di natale e aggiunto physician formula..magari mettessero anche Laura Mercier

  49. Buongiorno ragazze!innanzitutto non conoscevo l espressione “compratrici cavallette”!!!
    Allora il mio shopping risente del fatto che da me non c è sephora, non ci sono i famosi monomarca. . neanche wjcon.. Sl kiko. .ha chiuso la Coin e la disperazione ha preso il sopravvento!motivi per i quali mi capita di comprare online . . soprattutto neve make up!
    Ammetto che ogni volta che devo andare all’estero mi faccio una lista lunga un chilometro per comprare tutto quello che non riesco a reperire . . e il salvadanaio inizio a farlo mesi prima!!hi!!!
    Ho la tessera di limoni (anche se raramente acquisto qui) e di idea bellezza (qui vado alla grande)!
    Ho concluso bellezze!!

  50. personalmente compro di solito in qlk catena, anche se ammetto che una delle mie preferite è Idea bellezza, nè tr grande, nè tr piccola, e ci trovo sempre qll ke mi serve. Poco tempo fa dovevo comprare una crema antirughe a mia mamma, non so quanti negozi ho visitato per confrontare i prezzi, e alla fine sempre lì sono finita (ovvio ho la carta fedeltà che al raggiungimento di 150 punti ti regalano 10 euro da spendere cm vuoi *-* la cosa mi alletta huahaha). devo dire ke online non ho mai acquistato perchè preferisco andare ad impiastricciarmi le mani in profumeria, è una sensazione senza eguali, mentre per quel ke riguarda i monomarca (a parte kiko ke non amo particolarmente,anzi) non sono mai entrata, però quando mi hanno regalato delle cosette della MAC nel nuovo store apertosi a Napoli sono uscita letteralmente fuori di testa. ADORO! credo che per un regalo andare in questi negozi sia bello, la persona ke lo riceve si sente una super star/vip, quindi non li boccerei a prescindere hehehe

  51. Ciao Chicca !!!
    A te il mio primo intervento !!!
    A Venezia hanno aperto il negozio Mac , mentre a Mestre da COIN que st’autunno ho trovato LAURA MERCIER !

  52. Anche a me piacerebbe avere una farmacia di fiducia (detta così sembra brutto però! ) ma in farmacia mi sento un pochino a disagio mentre provo i prodotti, magari io sto mezz’ora a provare qualcosa ed il farmacista giustamente si potrebbe anche scocciare, magari non gli può fregare di meno… ma forse è più una cosa mia…

  53. nella farmacia in cui vado (ma un po in tutte) l’angolo beauty è staccato dal bancone dove danno i farmaci e c’e un’addetta apposita..

  54. Ciao.
    Concordo con te. Non sei l’unica. Mi è capitato la stessa cosa e ci sono rimasta molto male a dir poco. Io faccio un acquisto all’anno di makeup, e compro 2 o 3 prodotti al massimo, ma perché mi devono trattare con sufficienza? ????????

  55. Beh Clio che dire i multi brand sono la mia meta preferita…adoro ammirare e testare i prodotti delle varie case e colorarmi le mani con swatch di matite x occhi,rossetti e ombretti…ho circa 5 carte fedeltà che utilizzo ogniqualvolta ne ho la possibilità…lo shopping online l’ho sperimentato di recente, perché non ero molto convinta di acquistare prodotti che non avevo toccato con mano ma mi sono ricreduta e poi è molto conveniente!!!! Non vedo l’ora di rifarlo

  56. ma va davvero??sapevo che hanno a aperto Mac anche in un centro commerciale a Marghera se non sbaglio..non capisco cosa gli ha fatto Padova e perché non aprano da noi Mac o non mettano Laura Mercier..abbiamo anche la Rinascente ma è totalmente inutile..bo…cmq si ecco non ci sono mai stata per i motivi di cui sopra: non mi piace molto spendere per benzina treno etc apposta per comprare make-up..diverso se devo proprio andare in quel posto per altri motivi
    buono a sapersi per Venezia, è da tanto che non ci vado ma sicuramente quando mi capita andrò al monomarca!

  57. Si anche in quella dove sono andata io, ma l’addetta non sapeva dove si trovavano i prodotti (tra l’altro pubblicizzati in vetrina) e poi mi voleva proporre a tutti costi cose che non le avevo chiesto e quindi mi sono innervosita e non ci sono più andata. Ma capisco che forse sono stata sfortunata, comunque c’è una mia amica che fa acquisti in farmacia e mi dice che si trova molto bene, forse le creme costano anche leggermente meno che in profumeria

  58. Ti capisco perfettamente e anke se ho fatto parte della categoria Commesse,ma non di profumeria,mi fa imbestialire quando si comportano così…e non si rendono conto che in questo modo portano il cliente a scegliere un altro negozio dove acquistare magari anke della stessa catena…Il cliente è sacro!!!!

  59. ah mi dispiace..purtroppo la gente antipatica e incompetente si trova ovunque…anche io di farmacie ne ho cambiate, una in particolare aveva fato una cosa abbastanza grave violando la privacy di mio padre..è proprio quella sotto casa ma non ci siamo più andati..

  60. La grande città offre una vasta scelta di marchi e varietà di negozi però….non è oro tutto quello che luccica. Molte catene di profumeria che ha citato Clio offrono sconti su prezzi “maggiorati” quindi la convenienza e’ davvero risibile, quasi da presa in giro. Sephora, una volta schivate le millemila commesse che tentano di venderti la qualunque, ti da la possibilità di toccare e testare i prodotti. Online compro quasi solo esclusivamente profumi e prodotti bio, sul make up ho bisogno di fare prove su prove. Io sono nostalgica e vorrei tanto ritrovare le piccole profumerie di una volta, quelle con pochi marchi ma con personale preparatissimo che ti consiglia con intelligenza e ti regala molti campioncini: lo sconto va bene ma avere la possibilità di provare con calma a casa i prodotti non ha prezzo!

  61. Io non sono fedele ad un tipo o un altro di comprare trucco! Ogni tanto faccio online ma più spesso faccio shopping nelle grande catene. Come dici bene, su Internet non è facile azzeccare il colore giusto! Mi ricordo la mia shopping Experience a New York e la Mac l’ho trovata solo da Macy’s non da Sephora. A Macy’s è bello perché ogni brand ha il suo angolino dove le ragazze ti truccano, ti consigliano. E poi ci sono offerte e ti regalano coffanetti con tanti prodotti mini size…
    Però adoro sephora! Direi che è il mio negozio preferito!

  62. A quanto ne so io le uniche volte che non me l’hanno passato è perchè il commesso/a non ne conosceva l’esistenza e mi diceva che non era possibile..per evitare di stare lì a discutere ho lasciato perdere…anche perchè il 90% delle tessere le passano col codice a barre, visualizzato dal telefono è esattamente la stessa cosa, non serve un attrezzo apposito… Comunque si col nome e cognome ti trovano in teoria, tipo a Bologna da Wjcon io dico sempre solo il cognome, però tipo ai supermercati ecc non stanno lì a chiedertelo…in quel caso è comodo!!! 🙂

  63. eheh si non ho resistito alla tentazione di provarne uno, e devo dire che mi è piaciuto parecchio *u*
    i trucchi coreani sono stupendi, hanno un’ottima qualità il più delle volte, e un prezzo ottimo ** la mia marca di trucchi preferite è sicuramente Etude House, che oltre ad avere dei prodotti ottimi. ha dei packaging bellissimi! (Le loro BBCream poi sono ottime) e mi piacciono molto anche i prodotti Innisfree, che sono tutti naturali **

  64. Allora: premettendo che abito in un piccolo centro e non c’è nulla di nulla, solitamente mi devo rivolgere ai siti on line proprio per poter acquistare qualcosa. Da quando non vado poi più all’universita a Bologna, gli acquisti on line sono obbligati nel 99% dei casi. Solitamente io sono una di quelle che cerca sempre l’offerta migliore e, dopo aver letto e ascoltato review fino allo sfinimento, paragono i diversi siti. Mi calcolo i prezzi interi, l’eventuale sconto e il costo delle spese di spedizione: e poi dicono che sono una frana con la matematica.. Ormai sono peggio di quelle persone dei programma di Real Time che acquistano un miliardo di prodotti spendendo due dollari con una cartella piena di coupon (potrei impazzire se esistessero in Italia). Poi penso anche agli sconti che possono esserci. Tipo mio fratello due settimane fa voleva acquistare il Clarisonic per la sua morosa ma gli ho detto di aspettare perché prevedevo che ci sarebbe stato da Sephors uno sconto visto che siamo sotto San Valentino. E infatti l’ha potuto prendere col 20% di sconto. Sono piccole soddisfazioni e piccoli momenti in cui mi sento un genio del male eheheh

  65. Io di solito acquisto in profumerie appartenenti a catene, in particolare quella dove vado e’ di recente diventata La Gardenia…raramente compro in profumerie private..
    Di tessere fedelta’ ho quella de La Gardenia ma mi piacerebbe avere quella di Sephora (non ci sono mai entrata, lo so sembra impossibile ma non c’e’ se non lontano da casa mia)

  66. oddio anche io potrei impazzire se esistessero quei coupon!!! e almeno per quanto mi riguarda non è “avere il braccino corto”, è proprio la soddisfazione che mi da aver incrociato tutte le informazioni in mio possesso e aver fatto un affare!!!! 🙂 Complimenti per il consiglio al fratello!!!;)

  67. Allora partiamo dal principio che ho ben 6 tessere, non ci posso credere 😀
    Sephora,Douglas,Limoni,Beauty Star,l’Erbolario,Yves Rocher. Quasi quasi mi faccio una broda tie….;D. Io preferisco andare sempre nei negozi con più marche tipo Sephora, ma sinceramente mi piacerebbe provare anche il web, ma ho paura di trovare qualche fregatura, ma sinceramente continuo leggere che tante di voi comprate online, avendo le idee chiare quasi quasi ci provo. Per quanto riguarda la monobrand, secondo me è pura coccola per chi può spendere e spandere. Io compro di tutto, dalla marca Chanel a Kiko, se avessi soldi da buttare fuori dalla finestra allora negozio Guerlain aspettamiiiiiiiii……

  68. Io ho capito una cosa per me importante: i trucchi non devo acquistarli online se prima non li ho visti “dal vivo” perchè saranno sicuramente diversi da come li ho visti sui siti e rimarrei delusa.

  69. Se loro cominciano a trsttarti con sufficienza tu comincia a fare la super antipatica e secondo me la finiscono!

  70. Io adoro entrare nei negozi come Sephora e simili, dove trovi un sacco di marche diverse e hai ogni tanto degli sconti:) nei negozi monomarca entro solo se necessario, ad esempio da Inglot, dal momento che non ci sono (almeno qui dalle mie parti) altri rivenditori:) online invece acquisto solo quello che non trovo in negozio, perchè primo odio dover aspettare il corriere, e secondo mi piace provare fisicamente un prodotto

  71. Io inizialmente acquistavo da douglas e limoni, poi però ho avuto l’occasione di entrare da sephora e mi sono resa conto dell’enorme differenza di prezzo… Quindi ora vado praticamente solo da sephora, tranne per quei brand che non vende, tipo Mac, per cui si è obbligati ad andare nel negozio monomarca (mai visto uno sconto -.-).
    Ultimamente ho anche iniziato ad acquistare online, in genere su neve Cosmetics o wjcon, marchi che qui a Como nessuno vende! È vero che si trovano molti più sconti online, però non sempre si può prima vedere il prodotto dal vivo, per fortuna ci sono sempre delle review che aiutano molto (clio, temptalia)… Anche se, per esempio, il mio ultimo acquisto (il rossetto nars audrey) su di me risulta moolto diverso dalle immagini che avevo visto online, quindi non sempre sono affidabili :/ in generale però posso dire di avere avuto una esperienza positiva.

  72. io ho le tessere di Sephora, Douglas, Limoni, Yves Rocher (che non uso più) e Bottega Verde (che uso raramente).
    Diciamo che in profumeria acquisto prevalentemente profumi mentre per tutto il resto compro online prodotti bio…(ho scoperto che Urbam Decay è cruelty free, quindi acquisterò anche questo Brand).
    Sephora è molto diffusa dalle mie parti, quindi per me è la scelta migliore. non mi trovo con Douglas, è una mia sensazione, BV non ha prodotti make up per sottotono rosato, quindi evito e gli inci non sono il massimo, tuttavia ricevo i loro prodotti in regalo, e li uso (buttare via i soldi assolutamente no) oppure li ri-regalo.
    devo ammettere che con pazienza riesco ad azzeccare la quasi totalità dei prodotti che acquisto on-line, sarà che vado diretta ai colori che so che mi stanno bene.
    Neve Cosmetics (che compro solo on-line) mi invia tantissimi campioncini ed i colori che non mi stanno bene li regalo….
    scusate il post lunghissimo……

  73. Io compro per lo più da Sephora, per il semplice motivo che c’è molta scelta e trovo praticamente qualsiasi cosa.. per il bio invece mi affido allo shopping online (vedi ad esempio Neve Cosmetics che vorrei trovare nei negozi fisici ma qui in francia non la vedo).. devo ammettere però che quando passo davanti alla vetrina del monomarca Bobbi Brown o Benefit nel Marais mi viene una voglia di entrarci!! 😀

  74. sei anche tu di Como? io ho iniziato a comprare on line (o mi fermo da Sephora nei Bennet) perché in città murata non entro perché perdo troppo tempo e sono talmente tirata con il tempo che l’e-commerce per me è una manna. scelgo, acquisto, pago e mi arriva in ufficio senza problemi….

  75. Io acquisto on Line solo quando non posso fare altrimenti perché non ho mai trovato tutto sto risparmio comprando su internet. Questo vale però solo per i trucchi: per le creme trovo spesso più conveniente l’acquisto on line, anche perché il trucco mi piace provarlo, ma le creme spesso non le posso testare neppure in negozio. In ogni caso mi capita quasi sempre di saperne più della commessa e questo mi infastidisce!
    I mono marca non li capisco neppure io e frequento solo quelli che non hanno altri rivenditori, anche a me da fastidio che non puoi chiedere consigli perché per ogni richiesta secondo loro hanno il prodotto migliore!

  76. Sì, anche io non vado più in città murata per lo stesso motivo… 🙂 Ordino online oppure passo da sephora, così si risparmia molto più tempo!

  77. se sostenete che nei negozi fisici le commesse lascino liberamente curiosare tra gli espositori……..non abitate dove abito io! Qui è impossibile, dopo 30 secondi dall’ingresso, si sono già avvinghiate con il classico “posso aiutarti?” o il più moderno “cercavi qualcosa in particolare?”. Prima o poi risponderò: “no grazie, so tutto, e sicuramente più di te…..a meno che tu non mi dimostri che leggi quotidianamente il blog di Clio. In questo caso, possiamo disquisire delle nostre reciproche preferenze, ma in nessun modo riuscirai a convincermi che quello che piace a te (o che non riesci a vendere) è quello che cercavo io!”

  78. al primo acquisto on line che avevo fatto tempo fa , BV mi ha regalato un ombretto…..non ci avrei scommesso un euro, invece è fan-ta-sti-co!
    ecco, era solo così per dire…..per il resto non entro da BV da almeno 5 anni, perchè con le loro pseudo offerte sono una associazione a delinquere…….e i prodotti sono buoni solo nel profumo, secondo me!

  79. A me piace andare a fare un giro nella prfumeria “fisica”, guardare, scrutare… poi quasi sempre acquisto qualcosina.
    Acquisto online solo quando non posso fare diversamente (vedi Neve) oppure se, come nel caso di Sephora, è lontana dal mio paesotto.. l’acquisto online per me è pericoloso, so che suona stupido ma il non vedere il gesto dei soldi che escono dal portafoglio mi fa spendere molto di più rispetto allo shopping nella realtà…
    Quindi per mia scelta non ho nè carta di credito nè Paypal, per tutelare i miei futuri discendenti 😀

  80. Purtroppo da me ci sono solo profumerie private e non catene di profumerie. Per cui sconti pochissimi. Prima c’era una profumeria che faceva il 20%, ora è scomparso. Se voglio qualcosa di marche particolari devo usare il web. Non ho carte sconto di nessun tipo e marche più costose Chanel, Dior, ecc. le trovo solo a prezzo pieno, ma non le conpro on line, che voglio vedere i colori e le profumerie private, non ti fanno vedere i colori a cavolo… Non puoi avvicinarti ad uno stand e poi cercare il colore on line… 🙁
    Ora dovrebbe arrivarmi un ordine Mac, dove ho preso fondotinta e correttore a caso…

  81. Voglio qui aprire anche un discorso doloroso: i campioncini di fondotinta.
    Tutte e dico tutte le case cosmetiche li fanno di un solo colore “medio”… che non va bene scientificamente a NESSUNA!
    Allora o li fate almeno in tre gradazioni (chiaro, medio, scuro) oppure risparmiatevi i costi di produzione e fate qualche altri tipo di free sample!
    Ecco.

  82. non capisco l’accanimento contro le commesse.. lavoro in un negozio di abbigliamento (l’etica lavorativa è la stessa di quella dei negozi di make-up o delle profumerie) e a meno che, tu non sia la direttrice del negozio, devi fare quello che ti dice il capo.. se il capo la mattina viene e dice a tutti gli impiegati: “andate in contro al cliente, chiedete se ha bisogno di aiuto, fateli sentire a proprio agio e dimostrate di esserci” non credo si faccia niente di male, anzi, si sta facendo solo il proprio lavoro. ti assicuro che ho avuto tante clienti antipatiche e non è bello sentirsi trattate come delle idiote solo xkè si saluta e ci si rende disponibili. Quindi non prendetevela con le commesse che sono l’ultimo gradino nella gerarchia di commercio e che fanno solo quello che gli viene detto!

  83. In questo periodo sephora mi sta proprio facendo arrabbiare…l’altro ieri alle 8 mi è arrivata un email in cui sephora mi regalava 4 mini prodotti se acquistavo almeno 20€ sul loro sito…io cm al solito ci sn cascata ed alle 8.30 ho acquistato…e a quel punto mi hanno detto che la promozione era già esaurita!dopo mezzora!è già la 4 volta che mi succede la stessa cosa…non so se è un problema solo mio…e in più sempre nonostante spenda molti soldi nel loro negozio non mi danno mai nemmeno un campioncino!ed ho la carta gold!io penso che le commesse se li tengano per loro.io a sephora rimango solo per gli sconti…per tutto il resto sono un po’ delusa

  84. Anche io ho l’ansia quelle poche volte che compro online! L’ultimo ordine su Beautybay è arrivato dopo un mese e mezzo e io lì a chiedermi dove sarà finito, magari ho sbagliato qualcosa, magari si sono fregati il mio pacco, ecco lo sapevo, oggi c’è a casa qualcuno che aspetto un pacco? ecc

  85. Io di solito compro da sephora i marchi americani, ovviamente dopo 4 passaggi in cassa con dischetti di cotone,solventi x unghie ecc.
    Altrimenti vado nella profumeria vicino a casa mia dove la commessa ormai è una mia amica, mi da i campioncini che sa che mi possono piacere ed essendo un affiliato ethos ho comunque degli sconti.
    Ormai la commessaamica ha capito che..leggo i post di clio e quindi mi lascia curiosare e testare con calma.

  86. Nel mio paese ho una profumeria di fiducia che porta brand di lusso e fa sempre qualche sconticino… Un 3-4 euro non di più eh.. Per questo non vado mai da limoni perché non mi va di pagare il prezzo pieno quando da un’altra parte posso risparmiare qualcosina! Quando vado da sephora so già cosa comprare e vado direttamente al prodotto, anche perché non essendo nella mia città prima mi informo su internet ecc… Come negozio monomarca sono andata solo alla Mac!

  87. Secondo me il problema non e’ la commessa che ti aiuta a scegliere venendo incontro alle tue necessita’ (anzi, ben venga!) bensì la commessa insistente che vuole venderti qualsiasi cosa, anche se non ti serve. A me piace essere accudita, se ho bisogno chiedo o rispondo all’offerta di aiuto ma davvero non sempre le commesse sono del tipo “buono” e che mi mette a mio agio!

  88. Beauty addicted 2.0 presente! E non ho neanche una tessera fedeltà, vado in profumeria solo per comprare le creme (che già costano tanto, se ci aggiung pure la spedizione) e mi capita quindi solo un paio di volte l’anno, e tendo ad andare da Coin così non ho nessuna commessa che mi ronza intorno, visto che mi sono già ampiamente informata su internet 😉

  89. so che vuoi dire.. e hai ragione.. ma anche in quel caso credimi, non sono le commesse a decidere.. sono sempre i tuoi superiori che ti dicono cosa fare x vendere!!!
    poi, dipende dalla commessa se seguire questo tipo di direttiva oppure no, ma ti assicuro che ank’io spesso, proprio x questo motivo, mi sono beccata le frecciatine del capo xkè non dicevo alle clienti che la giacca che stavano provando gli stava bene.. ci sono magari dei momenti in cui le aziende non attraversano un buon momento finanziario e si fa in modo di vendere qualcosa in più, ma le commesse davvero, non ne hanno colpa!

  90. Buongiorno a tutte! I luoghi principali in cui faccio i miei acquisti makeupposi sono:

    – Kiko: qui di solito entro anche se non mi serve niente di particolare, perché ha sempre sconti diversi e finisco sempre con uscire con un prodotto scontato del 30-50% o anche più a volte, o almeno con uno o due smalti da 2€.
    – Acqua&Sapone: qui ci vado quando cerco prodotti di marche medio o low cost, dato che vende L’Orèal, Maybelline, Rimmel, Revlon, Pupa e Deborah. A volte anche qui c’è qualche sconticino, ma molto meno rispetto, ad esempio, alla Kiko.
    – Sephora: ho anche la tessera sconto, ma in realtà ci vado molto poco perché, ovviamente, ha marche molto più costose e che difficilmente posso permettermi! Di solito entro da Sephora solo quando cerco un prodotto specifico oppure quando ho qualche buono sconto da sfruttare, altrimenti me ne tengo lontana.
    – OVS: la OVS la sfrutto molto dato che vende la Essence, e qui di solito lo stand della Essence rimane abbastanza fornito e ben tenuto, al contrario di Coin dove lo stand Essence sembra sempre che abbia subito il passaggio di un ciclone impazzito!
    – Coin: anche se per i prodotti Essence mi trovo meglio da Ovs, Coin è l’unico negozio in tutta la mia città che vende la Catrice. Ogni tanto tento di fare qualche sortita a orari poco sospetti, tipo le 9 di martedì mattina, nella speranza di trovare ancora qualche prodotto, ma, il più delle volte, esco delusa e a mani vuote.

    Per quanto riguarda gli ordini online ne ho fatti soltanto 3 finora, ma di solito li evito perché preferisco provare i prodotti con mano prima di acquistarli! Comunque, gli ordini che ho fatto finora sono stati:

    – Dal sito di Sephora: avevo un buono sconto valido solo per gli acquisti on line, quindi l’ho sfruttato. Peccato però che su 2 prodotti che avevo ordinato, uno non mi è piaciuto affatto.
    – Dal sito di Neve Cosmetics: dato che si trova solo online ho deciso di approfittare dei saldi estivi per provare qualche prodottino! Sono stata molto contenta dei prodotti che ho preso, e anche delle minisize incluse, quindi in questo caso è stata un’esperienza positiva.
    – Dal sito di Nabla: anche in questo caso ho approfittato degli sconti estivi, però non sono rimasta molto soddisfatta di alcuni prodotti (soprattutto di un ombretto che dopo 3 utilizzi mi si è tutto spaccato), e non so se farò un altro ordine.

    In generale comunque preferisco comprare nei negozi piuttosto che online perché ho sempre paura di buttare i soldi per un prodotto del colore o della formula sbagliata o che comunque non mi soddisfa. E, tolta ovviamente la Kiko, di solito preferisco i negozi multimarca, anche se ad esempio da OVS ci vado solo per la Essence e da Coin ci vado solo per Catrice. Ah, e io sono la classica acquirente che, quando si avvicina la commessa del negozio per chiedere se serve una mano, rispondo subito “No, grazie, dò solo un’occhiata!!” ;D

  91. Non raggiungono di sicuro il loro scopo di farci provare un loro nuovo prodotto a cui magari ptremmo anche essere interessate…

  92. Guarda la maggior parte delle volte le commesse sono eccessivamente presenti e , per quello che mi riguarda, non mi sento a mio agio!

  93. Secondo me quando possibile è meglio favorire i piccoli commercianti anziché le solite grandi catene, e poi non è vero che non si risparmia, spesso fanno sconti ai clienti abituali.

  94. bravissima, sono d’accordo con te. cavolo ho la pelle porcellana e devo regalare tutti i campioncini di fondotinta….

  95. ieri sera sono arrivata tutta speranzosa di fustigare Sharknado e non ho trovato nessuna!:-( non sapevo dove eravate finite, se in qualche post o sul forum, biuongiorno ragazze….:-**

    la tua filosofia sorella fil mi piace assai, purtroppo io invece mi fisso su una cosa e prima o poi sarà mia eheheheheh

  96. Come in tutte le categorie umane e professionali c’è il simpatico e l’antipatico,ilcompetente e l’incompetente. Partendo da questo assunto,aggiungiamo che è il capo che comanda. Poi,io lavoro con il pubblico,quindi…avoja se non so come vanno le cose. Tu sei commessa,ma sei anche utente,quindi,anche tu avrai incontrato colleghe gentili ,brave simpatiche e qcuna un po’meno. Certo che se,come mi è capitato,vado da Sephora e mi trovo un’altezzosa signorina che vuole vendermi quello che vuole lei e mi dice” ma signora ma non le sa certe cose?”,io troppo educatamente senza cedere alla provocazione,pijo e mene vado….e non mi vedi più. …ecco dunque…la casistica è enorme,ma io sto dalla parte dell’educazione,sempre….ah un’altra cosa che non sopporto,entro in un negozio col mio compagno,che non è un ragazzino…..
    –noi….”Buongiorno”!
    –le commesse…..”Ciao”!
    eh no dai!

  97. Ah ma tipo uno stand in mezzo a tutti gli altri?! Non lo sapevo!
    C’è anche a porta di roma, ma è comunque un negozio monomarca!

  98. Io principalmente acquisto nelle catene, ultimamente spesso alla Coin, ma quella Excelsior, dove per ogni marca c’è un’addetta e dove il servizio è sempre buono! Poi segue Sephora ed in generale gli altri store tipo la Gardenia. Difficilmente compro nei mono marca, solo all’estero ho comprato nei monomarca Chanel Beauty, ma solo per togliermi degli sfizi 🙂 difficilmente compro online, mi è successo con la Neve Cosmetic perchè, almeno a Roma, non è facilmente reperibile nei negozi, ma in generale preferisco sempre acquistare di persona, anche perchè non riuscirei ad “aspettare”. Solo una cosa, ora come ora, comprerei online: La Sensuelle di Chanel (Rouge Allure Velvet) praticamente introvabile in qualsiasi profumeria perchè uscita di produzione!

    Un abbraccio
    Life, Laugh, Love and Lulu

  99. io mi sono data all’allegra visione di chi l’ha visto.
    comunque anch’io vado in fissa facilmente ma come ci sono entrata così ne esco (a differenza di Rocco)

  100. Sì, ok nessuno si deve mai comportare in modo maleducato, per carità. Ma immaginati se io ti invito a casa mia e ti chiedo: Vuoi qualcosa? tu mi dici- no, grazie. Dovrebbe finire lì? no? eh no poi io continuo a chiederti ogni due minuti: vuoi un caffè? vuoi un succo? un bicchiere d’acqua? una birra? ecc. Si stratta di intelligenza emotiva, se tu (generico) commessa/o chiunque lavori con il pubblico vedi che il cliente è mal disposto verso una conversazione con te, non lo pressare!

  101. Ecco vedi.. A questo punto mi chiedo: c’è effettivamente qualcuna per cui vanno bene? Se c’è che batta un colpo! 🙂

  102. Diciamo che in genere non faccio molti acquisti online, perché preferisco vedere di persona il prodotto, a meno che non si tratta di qualcosa di cui ho letto diverse recensioni prima. Per quanto riguarda l’acquisto in negozio, una cosa che proprio non tollero (che sia monomarca, sephora, profumeria privata) sono le commesse che ti fanno passare la voglia di acquistare perché ti pressano e ti seguono (se non fisicamente, con lo sguardo). Ok devi stare attenta su eventuali ladruncole ecc, ma è una cosa che mi indispone al punto tale da non farmi entrare in un negozio (non solo di cosmetici, anche di abbigliamento), a meno che non sono io a cercare consiglio (che in caso di trucchi non avviene quasi mai, visto che leggo recensioni su recensioni)…

  103. Sono d’accordo con te ma ci sono anche commesse o direttrici molto maleducate: a me è capitato di andare in una profumeria, chiedere se avevano ancora una matita color burro (ci ero passata prima e c’era poi non c’era più) e mi sono sentita rispondere: “ANCHE TE CON QUESTA CLIO?”… Ecco… Ho già detto tutto… Inutile dire che ho girato i tacchi e non ci entrerò più!!!
    Poi ci sono commesse che arrivano gentili e ti chiedono se hai bisogno, le chiedi se puoi dare un’occhiata e loro ti pedinano e non appena prendi in mano un prodotto iniziano a dirmi “hai bisogno, c’è questo o quello”… Se 3 secondi fa ti ho detto che volevo dare un’occhiata vale ancora… E poi sentirsi fissata è veramente indisponente… Capisco la sicurezza in caso di furti ma mi passa subito qualsiasi voglia di comprare…

  104. Io VOGLIO quei coupon x la spesa come in America!!! Giuro che potrei diventare un matematico solo x comprarmi tutto a costo zero!!! Anzi, mi faccio dare i soldi dal supermercato!!!!

  105. Compro da Sephora solo quando ho lo sconto del 20%, mi sono sempre trovata bene ad acquistare on-line (Nabla, neve, bbcreamitalia, sephora). Nonostante io abiti a Roma sono lontana da Coin e Rinascente quindi mi faccio bastare le marche che ho vicino. Nel cc Roma est c’è Madina monomarca, sinceramente non mi ispira entrarci: 1.non ci ho mai visto nessun cliente. 2.misa che costa troppo.3 i commessi sono vestiti da cerimonia (anche quello influisce). Da kiko invece mi trovo bene, Wjcon non l’ho mai provato e spesso vado da acqua e sapone. :-*

  106. io prima compravo sempre da marionnaud ma da quando sono più orientata verso il bio trovo difficile trovare questo genere di prodotti fisicamente(vivendo in una piccola città…)quindi mi devo affidare ogni tanto al web ma non è la stessa cosa! io adoro provare i prodotti e vederli di persona…infatti per esempio online ho comprato il mio primo fondo minerale della neve ed ho sbagliato colore…poi ho ritentato ed è andata meglio…spero che presto anche qui da me aprano qualche negozietto bio!!! 😀

  107. Capisco. Allora il superiore dovrebbe rendersi conto che non e’ detto sia una strategia vincente a lungo termine. Io, per esempio, se mi sento gabbata cerco di evitare quel negozio in futuro. Invece mi affeziono ad un negozio/marca se mi trovo bene. Poi come dice ce+le qua sotto c’e’ il buono e il brutto e il medio in tutte le categorie 🙂

  108. esatto.. come si è già detto, le casistiche sono tante, le persone non sono tutte uguali, ci vuole intelligenza.. non volevo aprire un caso contro tutte le “clienti”, ognuna con le proprie esperienze negative nei negozi (ank’io ne ho, tutte le abbiamo avute).. volevo solo dire che le commesse che dopo 30 secondi che entri in un negozio ti chiedono se hai bisogno di aiuto e poi però ti lasciano in pace, fanno solo il loro lavoro.. è chiaro che l’altezzosità, il pedinamento, le battutine e la maleducazione non facciano parte di questo mestiere.. che dire.. se ne vedono e sentono di tutti i colori!! :-DDD

  109. Beauty addicted 2.0 presente! Se avessi il tempo mi piacerebbe gironzolare per gli stand, scegliere i prodotti e i colori dal vivo e confrontare i prezzi delle varie profumerie, e fare il mio acquisto al miglior prezzo…Ma non ho il tempo, e a dirla tutta ormai nemmeno la voglia: forse sono un pò attempata come Beauty addicted 2.0, ma a 37 anni, col lavoro a tempo pieno (stessi orari delle profumerie) e un bimbo di 8 mesi, preferisco comprare on-line, anche se non sempre vuol dire risparmiare! Fosse per me comprerei anche il pane e la frutta on-line se non fosse che ce li ho sotto casa! Paragono i prezzi sui siti più conosciuti: Sephora, Douglas, Pinalli e poi decido dove comprare ciò che ho già preso di mira. Certo non è sempre così semplice: proprio l’altro giorno, dovendo comprare un fondotinta, non me la sono sentita di fare l’acquisto on-line poichè non conoscevo per nulla i colori e i nomi non mi aiutavano per niente, di solito scelgo quello più chiaro. Cerco di raggruppare qualche acquisto per non pagare le spese di spedizione, e sono contenta che tutto mi venga recapitato a casa!

  110. buongiorno :-*
    ormai grazie al blog, alle recensioni di Clio che ci fa sempre scoprire le novità del settore e ai consigli delle ragazze so già cosa mi interessa anche prima di uscire di casa! cerco comunque di limitare gli acquisti soprattutto quando metto gli occhi su prodottini che superano i 20€ eheheheheh la mia regola è non superare mai i 50€ al mese, e se sto un mese senza fare acquisti sono anche più contenta con me stessa! c’è da dire che dopo la “fame” iniziale e i troppi soldi buttati sui brand lowcost mi sono data una bella calmata anche grazie ai conteggi calcolatrice alla mano (e così ho scoperto che risparmiavo comprando una naked rispetto a una gamma di ombretti longlasting della kiko!)

    di solito faccio così:
    -panoramica su internet: mi godo le proposte dei vari siti monomarca e non, guardo i prezzi, faccio i confronti dei colori e soprattutto cerco sul blog opinioni o recensioni…..di solito per gli acquisti su internet tutto si limita alla famosa lista dei desideri, se posso trovarli nei negozi ci faccio un pensierino in più.
    -se voglio o mi serve qualcosa includo la visita da sephora, da kiko, da mac o in profumeria generica quando faccio un giretto in centro, entro, chiedo, pago e esco. insomma limito le distrazioni e cerco di scansare come farebbe il nostro Ariete gli ostacoli/commesse che ti venderebbero anche il brasato della nonna pur di fare numero a fine giornata!
    -ogni tanto se ho tempo da perdere mi faccio anche il giretto a caso, ma non è troppo piacevole perchè l’ossessività delle commesse mi snerva e mi fa passare la voglia!praticamente ho sostituito i due passi in profumeria con la panoramica su internet….
    -acquisti online ne ho fatti un paio ma solo perchè mi erano arrivati via email dei buoni sconto interessanti, e ho preso cose che conoscevo già o non mi sarebbe dispiaciuto troppo scoprirle dei gran flop….

    ultimamente (anche se il libro l’ho trovato una schifezza e il film non m’interessa) avevo iniziato a fare l’occhio languido alla composizione di 50 sfumature di grigio di MUFE. ho guardato bene e mi sembra che come colori e prodotti sia molto molto molto simile alla naked on the run, magari qui Clio può confermare o smentire che le ha tutte e due….

  111. Rocco ha bisogno dei suoi spazi….
    volevo ridere anche io commentando sul blog, ma mi sono persa, non sapevo dov’eravate tutte e alla fine ho rinunciato!

  112. Io sono una da “Dò UN’OCCHIATA”, ho la vera necessità di toccare con mano anche i prodotti di cui ho visto 1000 review perchè se non mi convincono non li acquisto e non ci sta review che tenga. Mi piace però entrare in generale nelle profumerie, sbirciare, toccare e provare a volte senza comprare niente o solo una matita (difficile che non compro proprio niente, e se lo faccio allora mi faccio l’applauso da sola ihihihihih). In generale apprezzo di più le profumerie con molte marche che le mono, l’eccezione è probabilmente solo Kiko e la Mac (ma quest’ultimo se capita ordino on line solo perchè gli store sono molto lontani da casa mia). Quindi VIA CON LE CARTE FEDELTà DI TUTTO E TUTTI ahahahahahahahah penso che farò lo strappo alla regola con Nabla acquistandolo on line, ma solo perhcè non ci sono rivenditori 😉

  113. Faccio sia acquisti online che in negozio, anche se preferisco molto di più l’esperienza online, nonostante il rischio di ricevere un prodotto diverso da quello che ti aspettavi. Non amo molto avere a che fare con le commesse, ma preferisco testare il prodotto da sola e decidere, al massimo chiedere se ho qualche dubbio. Da Kiko giusto settimana scorsa sono uscita abbastanza scocciata: sono andata per guardare se c’era qualcosa d’interessante in saldo e sta commessa mi stava addosso, ma neanche per farmi vedere i prodotti… No no controllava spudoratamente che non rubassi nulla! Ora capisco anche loro, ma almeno stammi a mezzo metro di distanza XD

  114. Hai ragione in tutto ma ci sono delle commesse troppo invadenti, io ad esempio la maggior parte delle volte voglio guardare senza essere disturbata, alcune commesse sanno rispettarti e attendere di essere chiamate, nel mio negozio Sephora c’è una commessa che appena la vedo corro subito da lei a farmi consigliare perchè è davvero gentile e competente.

  115. Guarda questa cosa che ti stanno appiccicato per controllare che non ti porti via nulla senza pagare non la sopporto , per me è insultante! Cmq poi se c’ è veramente qualcuno che lo fa non se ne accorgono!

  116. Su di me, il fascino di alcuni monomarca è dato puramente dal design d’interno (vedi Benefit Cosmetics!), anche se il negozio vuoto con magari 3 commesse che appena entro mi vengono incontro mi fa un po’ soggezione. L’ideale è girare per gli scaffali con ampia scelta e studiare liberamente i prodotti (senza il “buttafuori” che mi segue come un’ombra, come spesso avviene- ebbene: non ho mai rubato nulla ma mi fa sentire a disagio sentirmi così osservata)

  117. prima di seguirti pensavo che kiko fosse il paradiso del make up…poi ho iniziato a masticare vari brand, a conoscere i top e i flop di ognuno e a fare acquisti mirati. mi sono ritrovata a fare più acquisti online che in negozio, sempre con grande soddisfazione devo dire! è anche vero che da sephora il più delle volte non posso permettermi niente, quindi la mia white card è stata strisciata solo due volte…. l’unico monomarca che concepirei,ma solo perchè è un mio sfizio, è quello della mac, perchè vorrei un rossetto come l’aria….per il compleanno vedo di farci un pensierino…. 🙂

  118. Le profumeria mi hanno sempre incantato quando avevo 10-11anni con le mie amiche entravano nella profumeria che ho sotto casa e ci stavamo delle ore attirando l’ira delle commesse ahahaha
    Ad oggi io la maggior parte dei trucchi li compro da acqua e sapone trovo sempre delle offerte interessanti poi essence e kiko 🙂

  119. Dunque… odio le tessere… le trovo inutili per alcuni negozi mentre per altri non sono male ma se posso dire sono veramente poche. Non le porto mai con me, do il nome alla cassa e basta. Scelgo il negozio in base a ciò che mi serve. Qui da noi in Sephora sono tutt’altro che gentili quindi ci vado pochissimo e solo per Benefit quindi entro ed esco… magari guardo se ci sono delle cose di altri brand che mi interessano e che hanno solo loro ma poi FUGGO letteralmente. Nella profumeria ci vado eccome ma solo quando si tratta di cura della pelle… con il make up se una ragazza si sa truccare e sa cosa vuole è facilissimo mentre per la cura della pelle è differente. Il fatto che una esperta di brand ti parli delle specifiche di ogni crema viso, contorno occhi ecc è molto importante e interessante per me. Sono tipo una guida vivente su cosa è meglio per la tua pelle. Quindi è vero che si spende tanto perchè certo non ti propongono una Garnier…che tra le altre cose non hanno proprio…ma ti danno la crema giusto per te e se poi non ti piace te ne fanno provare un’altra e poi un’altra ancora… questo mi piace moltissimo! Mentre da Sephora ad esempio crepasse se mi danno uno straccio di campioncino da provare…e si che i prodotti Benefit non sono certo a buon mercato! Io sono assolutamente del parere che uno debba provare prima di dire MI PIACE/ NON MI PIACE…
    Online compro ma il problema è proprio quello di non poter toccare con mano… quindi al massimo compro cose che già conosco perchè il rischio di rimanere delusa è altissimo e l’ho già provato. Ho cercato disperatamente Mr Radiant di Givenchy e non lo trovavo da nessuna parte… quando io dico CERCARE DISPERATAMENTE lo dico nel vero senso della parola. Se cerco un prodotto non mi ferma nessuno fino a che non l’ho trovato e questo implica entrare ed uscire da ogni negozio di tutta la città, internet ecc ecc fatto sta che mi dicevano tutti che era della stagione passata allora l’unico dove lo avevo trovato era Sephora Francia… 25 euro di spedizioni!!! mmmmmmmmmmmmmm praticamente potevo acquistarne due !!! Ci ho pensato davvero tanto su e poi l’ho acquistato… SUPER DELUSIONE… quindi adesso ci vado molto cauta e guardo sempre le spese di spedizione! SEMPRE! Io purtroppo sono in una città di media grandezza e questo vuol dire NIENTE MAC, NIENTE MADINA, NIENTE TOO FACED, NIENTE URBAN DECRAY, NIENTE NAKED, NIENTE HOURGLASS,NIENTE BOBBIE BROWN, NIENTE STILA, NIENTE LAURA MERCIER ecc ecc … potrei continuare fino a domani! Punto cmq su prodotti media fascia/alta perchè sento la differenza con i prodotti di bassa qualità e soprattutto su gli occhi quindi cerco di stare molto attenta!
    La cosa che preferisco è che non mi stiano addosso quando entro in un negozio… quella è la cosa principale. Voglio guardare le novità, confrontarle e nessun fiato sul collo…tendo ad andarmene subito se trovo commesse così. I multi marca sono belli nel senso che vedi anche le novità di ognuno quindi puoi scegliere di più. Dovrei andare tipo a Milano dalla mattina alla sera e provare di tutto e di più…

  120. perfettamente d’accordo su tutto, in particolare sul dare del tu.
    io sono una signora e ancora mi danno del tu, francamente questa cosa mi ha stancata, ma che è sta confidenza?

  121. Io ho trovato in un giornale un campioncino del fondo eau de teint della L’Oreal, e il colore era perfetto! (il 150, nude beige); quando invece vado in profumeria me li danno tutti rosati…

  122. Janet, capisco il tuo punto di vista da lavoratrice, vedilo anche tu dal nostro di clienti però…..entri in un negozio per fare un giro, goderti magari 10 minuti di tregua dalla tua vita, staccare la spina e intanto vedere se per caso trovi qualcosa che ti piace. dopo 1 minuto netto ecco che arriva la commessa super premurosa che cerca di aiutarti e non molla l’osso anche quando dici che volevi solo dare un’occhiata, che inizia a elencarti i nuovi arrivi o le promozioni, se non funziona quello passa ai saldi, se non funziona quello passa alla tattica “i colori che a te starebbero bene cara”… dopo 5 minuti io sono fuori dal negozio seccata come una prugna senza nocciolo, perchè già nella mia vita mi pressano abbastanza, anche quando faccio shopping?noooo! e lo so che le commesse sono tenute a fare quello che gli viene detto dai capi, è proprio l’etica e il modo di comportarsi sbagliato!io mi sento un bancomat con gambe quando vengo assalita così, un numero, e non mi piace

  123. Esisto anch’io 😉 sono mesi che vado avanti con i campioncini del dior star 20 che per me è perfetto, Devo dire che questa volta ho fatto la scroccona mi sono fatta dare i campioncini praticamente in tutte le profumerie che conosco 🙂 Ma solo perché uest’inverno ho già comperato due fondotinta (Clarins e Clinique anti blemish) e anche se mi piace da matti mi seccava comprarne anche un terzo.

  124. con me non funziona, con me tanta confidenza non te la prendi e se te la prendi: addio.
    ché gli amiconi mi sono sempre stati cordialmente sui maroni.

  125. Ciao a tutte!allora, io acquisto solitamente online perché trovo che ci sia più scelta, e talvolta anche sconti maggiori. Inoltre, solitamente ricevi sempre qualche campioncino e non ti trovi davanti a commesse alle quali sembra che hai chiesto loro di donarti un rene piuttosto che 5 ml di una crema del cavolo! A natale sono stata da Sephora con il mio ragazzo, mi ha regalato la Naked 3 e sono andata con lui. A parte che a fronte di una spesa di quasi 50 euro non si sono sognati di darmi un campioncino, per lo meno mi sono fatta fare il pacchetto! Poi ho chiesto la tessera, che non avevo mai fatto, e la commessa mi dice : va bene, questa te la regalo io… ma regali de che? Ma se è gratis e lo sanno anche i muri! Poi non contenta, sono andata in un’altra Sephora perché volevo un correttore che nel primo negozio non avevano. Anche lì 20 euro. A tutte davano una borsetta orribile di una marca che non ricordo, arrivo io e il nulla! Non sono stata a discutere perché era una di quelle shopping bag viste e riviste e non mi piaceva, comunque fatto sta che se posso acquisto online… tanto i punti li accreditato ugualmente e non ho giramenti di scatole!

  126. A me piace provare, farmi consigliare e comprare in un negozio/catena multimarca (e, se ho tempo, cercare il prezzo migliore). Online finora ho comprato solo da neve cosmetics che spedisce in tempi brevissimi e con costi adeguati. Vorrei acquistare delle creme bio ma finora non ho trovato un sito che offra tempi/costi di spedizione vantaggiosi e contemporaneamente abbia disponibile quello che mi serve…

  127. capisco benissimo il fastidio, a me risulta indifferente, possono anche darmi del tesoro e della cara….tanto la confidenza è qualcosa che non concedo facilmente 😀

  128. Che nervoso quando si prendono la libertà di trattarti come se fossi una loro amica di vecchia data!… a me non frega molto sinceramente, ma non sopporto quando si rivolgono a mia madre o mio padre, come se fossero i figli u.u

  129. Esatto…..ma io non so americana…poi vai in salento e molti dicono ciao di abitudine….ma ti dicono” Ciao signora!” ….è un’altra cosa….

  130. I campioncini omaggio di fondotinta sono puntualmente scurissimi e non mi andrebbero bene neanche dopo due mesi di mare! Bah…

  131. io son beauty addict 2.0 e do un’occhiata.
    La catena a cui son più fedele è sephora, perchè con la carta sephora black si hanno gli sconti del 20%. se introducesse anche qualche brand più naturale di qualità, come ren o pai sarebbe perfetto!!!
    Giusto ieri ho fatto un super ordine da kiko, devo dire che magari alcuni prodotti che volevo non erano disponibli, magari i colori più belli con i saldi on line non c’erano, però ho fatto il mio primo ordine megatruccoso on line e sono contenta ho speso 22 invece di 42 euro, e ho preso tutti prodotti che sono validi (al pari dei brand più costosi).

    devo dire che dopo aver lavorato in profuemeria per una settimana questo natale e dopo i vari giri dentro le profumerie, adesso mi fido smepre mi meno dell’acquisto di un prodotto in un negozio. Mi spiego. devo ammettere che a me da comunque molta più soddisfazione comprare un prodotto nel negozio, soprattuo entrare in una profumeria di lusso e copmprare la cosa costosa è un esperienza e da ancora più valore ai 30 euro che ho investito per un semplice prodotto di make up. tuttavia una votla da sephora ho preso il mascara prune di chanel, al commessa evidentemente non sapeva il nome del colore e aveva APERTO DAL CASSETTO la scatola e la confezione di uno verde, dicendo no non è questo voglio proprio vedere quando quel mascar averde sarà venduto…..poi già aperto!!! di sephroa non mi paice che gli espositori sono devastati e spesso mancano i teste, s euno vuole un rossetto e vuole provarne diversi come fa????
    ho lavorato in una piccola catena del nord est una specie di limoni più piccolo, ma con prezzi migliori. mi avevano detto che potevo far sentire i profumi di bagnoschiuma aprendo la confezione, anche le palette di trucchi da regalo come pupa e altri brand sconosciuti venivano sempre aperte per farle vedere al cliente. bah. mi è capitato vedere ch euna cliente ha preso e parto un mascara esposto della rimmel….quindi in quaella prifumeria queste cose difficilemte le coprerò. però almeno le confezioni dei cassetti nonle ho mai viste aprire….io facevo solo vedere che il mascara dentro la scatolina era del colore giusto epr es….ma no aprivo il mascara come fanno da sephora!!!!!

    comunque a me piace avere le tessere. una volta era triste e dovevo prendere un profumo da regalare, spehora era chiusa, sono andata da limoni e comunque mi hanno fatto lo sconto del 20 per cento perchè avevo la loro tessera (che non uso mai). una domanda ma da limoni con la carta expirience i profumi sono sempre scontati del 20 per cento???

  132. sarebbe meglio se iniziassero con il lei e magari , vedendo che la persona è tranquilla e amichevole, passassero al tu!

  133. I miei modi preferiti di fare shopping di trucco sono:
    1) Grandi catene: la migliore è Limoni perché ha sempre tantissimi sconti (come in questo momento, 40% di sconto sul secondo prodotto acquistato), Sephora per i prodotti di lusso (e, durante i saldi, fare incetta delle marche di lusso a prezzo scontato);
    2) Mi piace lo shopping online ma ho il grande problema della consegna: non ci sono mai e scomodare sempre parenti e amici non mi piace affatto! Solo per questo, limito glia acquisti in questo modo.

  134. Solitamente nello shopping sono una persona molto impulsiva e decisa: entro, vedo, provo, compro (se mi piace). Fine. Il luogo, lo sconto e il contesto non li guardo neanche! Se invece capita che cerco un prodotto specifico – mi capita sopratutto sui fondotinta – mi piace trovare la commessa in gamba che sappia propormi diverse alternative!

  135. E’ capitato pure a me che sotto natale i campioncini ne davano pochi a seconda dell’acquisto in quanto erano a corto di campioncini mentre per la borsa te la davano se superavi i € 90,00 di acqquisto

  136. essendo una Clio-addicted conosco le ultime novità in base a te Clio, se il prodotto mi piace attendo una tua review oppure passo in negozio a vedere com’è e farmi un’idea, in base ad essa comincio a cercare online. Controllo se prima è disponibile da sephora in negozio (perchè a parma purtroppo non hanno too faced o urban decay, di UD hanno solo le naked) e poi procedo all’acquisto o in negozio o online. Se il prodotto è reperibile da sephora lo acquisto li perchè con la carta ho gli sconti e accumulo punti. Se il prodotto non è reperibile da sephora vado alla gardenia, anche li ho la tessera, e valuto i vari sconti. Ultimamente in ambito beauty non sono piu’ impulsiva sull’acquisto, se è così è perchè conosco già il prodotto. Anche io non capisco perchè ci sono i negozi monomarca e da molto tempo ormai non mi affido piu’ alle profumerie private perchè le marche che mi interessano non ci sono,mi spiace per i commercianti però la loro offerta quasi sempre non soddisfa la mia domanda. insomma Clio io continuo ad essere dell’idea che hai contribuito a cambiare molto l’approccio al make up e di conseguenza all’acquisto. Almeno per quanto mi riguarda, insomma GRAZIEEEEEEEEEEE!!!!! un bacione a tutte!!

  137. personalmente rientro perfettamente nella categoria “do solo un occhiata”, di solito vado da sephora entro, so cosa voglio, lo provo, me ne innamoro, vedo il prezzo, svengo ed esco. Mi consolo di solito da kiko, wjcon o essence, dove mi piacerebbe trovare un’esperta, che non mi guardi in modo strano se le chiedo qualcosa di nuovo!

  138. Ciao Clio e ciao ragazze! Io di solito vado da sephora, rinascente e Kiko! Vado sempre sul sicuro grazie ai tuoi consigli e talvolta acquisto anche online! Nei monomarca non ho mai acquistato nulla invece! Un bacione! Liz (ho dovuto cambiare il nickname perché ho avuto problemi con la mia casella di posta elettronica.. da Liz sono diventata Lizzie)

  139. Non comprerei mai i trucchi su internet, perché voglio vederli e provarli almeno sulla mano >.<

  140. Facciamo un grande pacco e li mandiamo alle ragazze per cui va bene 🙂
    (capisco bene che parlare di grande pacco in questi tempi di #isoladirocco sia rischioso ma me ne assumo le conseguenze 🙂 )

  141. Ti capisco, anch’io ho fatto la commessa, ma se la giacca non ti sta bene io non insisto anche perché poi il cliente ritorna perché non messo sotto pressione. Mi è successo diverse volte ed il cliente è rimasto soddisfatto, ritornato diverse volte e speso più di quanto si possa immaginare. Se la commessa è sincera non vende oggi ma domani venderà il triplo.

  142. Tranquilla, per il pacco di Rocco si dice #enorme! ;D ….comunque sì, il grande pacco va sempre bene, anche per i fondotinta!

  143. Io mi sono comprata due palette online e il sito offriva gli swatches degli ombretti su una mano. Non è come se lo facessi sulla tua ma aiuta parecchio, e non sono stata delusa per niente dall’acquisto. Per quanto riguarda i rossetti o i fondotinta non ci ho ancora mai provato… e non credo lo farò, l’ultima volta che sono andata a caccia di un rossetto ho concluso con una ventina di colori sulla mano e niente di fatto, se è così difficile nella vita reale figurarsi online! Ma in linea di massima ultimamente tendo a preferire i siti internet piuttosto che le profumerie, a meno di non essere costretta: a parte un paio di volte, non ho mai trovato commesse che mi andassero a genio (una su tutte quella che diceva peste e corna della Essence in favore di quelle di lusso tipo Givenchy), posso metterci il tempo che voglio a scegliere, e visto che tanto se voglio fare acquisti delle marche più nuove (Essence, Catrice, Urban Decay eccetera) devo prendere l’autobus e andare a Padova, meglio spendere tre euro di spedizione che cinque tra andata e ritorno!

  144. E’ successo anche a me! 😮 Da kiko ahahahahh Però a me ha detto così una volta arrivata in cassa, le do i prodotti da passare in cassa e lei: “anche tu con questa Clio?” …però parliamo di anni fa, quando Clio non era così conosciuta!

  145. Io punto sempre un prodotto appena esce…me ne innamoro ma, aspetto… Tengo d’occhio review e tutorial per esaminare bene colore consistenza durata…quando si per certo che è un prodotto perfetto per me non lo compro mai a prezzo pieno! Aspetto il primo giorno dei saldi e ne approfitto!! Meglio ancora se online c’è la spedizione gratuita e magari ho un 10% di sconto extra!! I love makeup shopping 😉

  146. Hai ragione, devi far sentire a proprio agio il cliente ma non esasperarlo o insultarlo come è successo a Giulia o ad altre ragazze.

  147. io proprio non ce la faccio ad ordinare su internet, a meno che non siano prodotti che ho già visto in negozio e le spese di spedizione siano gratuite o veramente basse per cui mi conviene ugualmente! e non capisco nemmeno tanto i monomarca. penso sia più una sorta di elite per le donne un po’ avanti con l’età che pensano che lì trovi il prodotto sicuro e adatto alle tue esigenze, oppure per le ragazze che vogliono togliersi uno sfizio una volta ogni tanto perchè hanno visto che la maggior parte delle youtubers che seguono consigliano quel brand, ecc.. boh, non so! io non ci vado mai! xD preferisco i posti in cui c’è più clientela e quindi posso guardare tranquillamente senza sentirmi in obbligo di comprare ed uscire anche senza nulla se non mi convince del tutto il prodotto! difficilmente riesco a farlo in un piccolo negozio.. eheh! ciaooo!!

  148. Io vorrei tanto provare qualche mascara e le bbcream! 🙂 se dici che sono buone mi sa proprio che mi orienterò su queste della Etude House allora!! 😀
    P.S. I packaging mi fregano sempre xD

  149. ciao a tutte
    io prima curioso sia in negozio sia online e poi scelgo dove acquistare: certamente online conviene!

  150. Ohhh ho visuto per un anno proprio a due minuti a piede della boutique di Guerlain sugli Champs Elysées!! c’è anche quella della MAC accanto… sembra che siano delle gioiellerie…! Comunque sono intrata soltanto una volta a quella della MAC (meno “elegante” che quella di Guerlain, che mi faceva proprio paura intrare). Tutte le cinese che uscivano con le borse piene di trucchi mi facevano un po’ invidia 😛

  151. Ciau, mmm… qualcosina la compro nei negozi come la coin … ma buona parte di soldi in trucchi li spendo on line 😀 Magari parto per un solo prodotto, mi pare brutto spendere la spedizione per un prodotto e mi partono circa 80€ xD
    Qualcosina la compro alla Kiko, come negozio che ho la possibilità di testare, un pò come la essence alla coin…

  152. Una mia amica ha una profumeria in paese che vende la “essence”…Udite,udite confezionata! Ha comparto i rossetti con la plastichina intorno! É l’unica?

  153. L’unico posto dove ho visto gli espositori della Essence perfettamente riempiti, ordinati e con alcuni prodotti confezionati, è stata la Svizzera!

    Tienti stretto quel gioiello di profumeria 😛

  154. Partiamo da un presupposto: detesto Sephora e cerco sempre di evitarla per due ragioni:

    1) Da Sephora, o almeno nei punti vendita che io ho visitato, esistono due categorie di commesse: la ragazzina/o sfruttata, suppongo col tempo determinato, che non ne sà granché, ma tenta di aiutarti e la commessa “ufficiale”, solitamente over 40 e truccata come una strappona, che dovrebbe trovare un buco nero, gettarsi dentro e sparire per sempre. Tenta di affibbiarti la cosa più costosa del negozio, ti fa provare il fondotinta sul fondo del negozio (al caldo bagliore delle luci GIALLE dei punti vendita, che farebbero sembrare Kate Winslet dello stesso colore di Jessica Alba), ti garantisce che nei fondi Dior non ci sono silicone e, se sei una ragazzina o vestita in modo alternativo/molto casual, ti guarda tipo barbona al ciglio della strada.

    2) A volte ho speso anche cifre considerevoli (a Natale alle mie “donnine” regalo sempre qualcosa, magari anche piccolo, ma utile e di profumeria) e non ho MAI e sottolineo MAI avuto dei campioncini che andassero oltre il profumino, esclusa una volta dove mi fece il conto una delle suddette ragazzine sfruttate e mi allungò un portatrucchi (chissà se l’hanno picchiata e seviziata dopo).

    Che poi io sono una che di fondo (se non li ho chiesti specificatamente) li lascia marcire da una parte, ma se ti pianto 300 euro di spese io PRETENDO che tu mi OFFRA qualcosa di più di un profumo. Perché che vengono ricoperte di tester di rossettini, fondi, ombretti, cremine lo sappiamo tutte e dove vanno a finire, visto che sono per chi ci spende i soldi e non per chi ci lavora dentro, non si capisce.

    Quindi sono passata alla Rinascente, non ha i soliti marchi, sono un po’ più costosi, ma chissene, almeno esco o a mani vuote o con quello che stavo cercando senza dover inventare scuse (ma dove sono, a scuola?), se spendo 30 euro mi danno un campioncino, se ne spendo 300 mi ricoprono, li scelgono in base a quello che ho comprato e mi chiedono se voglio provare qualcosa, insomma, sono professionali e gentili e mi fanno sentire una cliente e non una rompiscatole!
    Così come nelle piccole profumerie o alla Coin o da Mac, dove ti stanno dietro e ti aiutano.

    Devo ripeterlo: ODIO SEPHORA. Se non fosse l’unico punto vendita dove trovare Benefit e MUFE avrei reso anche la tessera!

  155. Cara Clio, bellissimo post! Allora dove preferisco comprare? OVUNQUE!!! Io amo comprare nei negozi multimarca (ho appunto quelle 3 / 4 tessere necessarie 😉 ), in quelli monomarca, in quelli online, e a volte anche nella vecchie e classiche profumerie e quindi che tipo di acquirente sono?
    TUTTE! Beauty addict 2.0 sicuramente! Ma anche quella che dà un’occhiata, la viziata e a volte pure old style (evabbè data l’età! 😉 )
    Riguardo le motivazioni sull’esistenza dei negozi monomarca io penso che siano principalmente legate ad un fatto pubblicitario e di “visibilità” del Brand. Avere un negozio in posti strategici, lussuosi o turistici porta molta visibilità al marchio, certo il negozio ha dei costi, a volte elevati, ma basta immaginare quanto costerebbe avere nello stesso luogo una maxi affissione permanente, sicuramente moltissimo, oltretutto il cartellone pubblicitario non porta ricavi, mentre un negozio, anche se spesso vuoto qualche ricavo lo produce. Finita la pausa, torno al lavoro (oggi mi tocca l’analisi delle vendite dei negozi monomarca della mia azienda 😉 )
    Buon pomeriggio ragazze!

  156. A volte vorrei tanto avere la tua visione delle cose! Sai quanto mi migliorerebbe la vita? E il portafogli 😉

  157. I campioncini di creme cremine trucchi ecc… se li prendono loro!!! Sò che hanno quintali di mascara mini-size….tu li hai mai visti?! No! Perché non te li danno nemmeno se gli metti 1000 € sul bancone!

  158. A me piace guardare con calma, provare i colori, sentire la texure e soprattutto DECIDERE DA SOLA! Non voglio rompimenti di scatole, sò sempre quello che cerco, e quello che voglio! E spesso e volentieri, mi è capitato di avere intorno commesse invadenti che cercano di ammollarti qualunque cosa! Non se ne può più…insomma se ho bisogno di una cosa te lo dico io, no che ogni 2 minuti me lo chiedi tu!

  159. Io ho comprato per anni in profumerie medio-piccole con pochi brand e me li sono fatta andare bene così! Sephora in genere solo se a Milano, perché almeno li ho la speranza di trovare una qualche anima competente se ho davvero bisogno, altrimenti do solo un’occhiata come dici tu! Online proprio il minimo indispensabile, perché ho il teeeeeerrrore dell’acerrima dogana, quindi solo sui siti di brand europei o simili!
    Togliendo poi kiko e ovs per essence, ho scoperto la coin da quando la mia migliore amica ha iniziato a lavorarci, per alcuni aspetti meglio di sephora, togliendo i negozi più grandi, direi!

  160. Onestamente nella mia zona ho una scelta un po’ limitata…. c’è solo limoni oppure l’acqua & sapone (e non sono nemmeno vicinissime….). Io preferisco i multimarca proprio perché mi danno gli sconti e scelgo da sola cosa prendere perché so più o meno sempre cosa voglio e cosa scegliere, eccetto quando entro solo per farmi un giro ahahaha.
    Però una volta ho comprato anche online da un sito americano e devo dire che ne è valsa la pena sul piano qualità-prezzo.

  161. Ho le idee abbastanza chiare e se entro in una qualsiasi profumeria so già quello che voglio, e guai se qualcuna mi si avvicina, alle volte mi infastidiscono pure se mi dicono educatamente buongiorno, sono talmente prevenuta oramai perchè odio le commesse parassite che ti si appiccicano addosso e vogliono venderti a tutti i costi qualcosa, questa è la politica di vendita in Italia e la trovo terribile. Riguardo i monomarca qui in Italia abbiamo Kiko Wjcom Mac per lo più e li frequento giusto per prendere quei prodotti che non trovo da altre parti se no non vedo la convenienza. Devo provare invece a comprare on line che lo faccio solo con i libri. Ma con quest’ultimi è quasi sicuro che non arrivino rotti ecc. temerei per una palette di ombretti.

  162. Ciao Clio post interessante. Personalmente preferisco acquistare nelle grandi profumerie multimarca per la vastità di scelta che ti offrono. Mi piace confrontare i prodotti in termini di qualità prezzo, sentire il profumo della texture (molti prodotti li ho acquistati solo per questo motivo).
    Non preferisco l’acquisto on line solo perchè non trovo giusto, a volte, l’eccessivo prezzo della spedizione. Ma se devo acquistare prodotti tipo Neve cosmetic, che non si trovano in Italia facilmente, chiudo un occhio.

  163. Se fosse stata una ragazzina forse mi faceva anche meno effetto ma lei era anche una signora che gli -anta li aveva superati da un pezzo e l’ha detto con un tono disprezzante che l’ho trovato estremamente maleducato e scortese! Non meritava neanche i miei miseri soldi!

  164. E’ ovvio che li prendono loro!!

    Pensa che un giorno una mia amica mi arriva a casa con due/tre rossettini e una minisize di un mascara…
    E mi fa “Sai Princi la cugina di un’amica di Tizia lavora in profumeria e non sa veramente più dove metterseli, ne ha dati un sacco a Tizia che mi ha detto di portarli anche a te.”

    … DATEMELI QUANDO COMPRO E LIBERATEVI IL BAGNO, ORCA LOCA.

  165. Ovviamente, chi compra online è una cliente indipendente e informata: oltre ad essere generalmente giovane (ergo, a caccia di sconti),
    di solito prima di fare acquisti ha già confrontato i prezzi di almeno 3
    siti e quelli dei siti con lo sconto nel negozio. Ha visto 10 review
    sul prodotto e sa che non può sbagliare: deve solo cercare prezzo
    giusto.

    Sono io! Mi hai trovata! Ma questo lo faccio anche se devo comprare in un negozio fisico!
    Prima di acquistare un prodotto faccio una “””breve””” ricerca, principalmente qui sul blog, sul prodotto. Amo vedere le tue review così come amo sentire il parere delle ragazze, cosa ne pensano e come si sono trovate. E poi, come succede con te, sulla loro esperienza formulo una mia opinione in base alle mie esigenze.

    Acquisto sia nei negozi fisici sia on line.
    Parola d’ordine: risparmio!
    Vivendo in un paesino non c’è ampia scelta tra i brand per cui se voglio provare qualcosa di un brand che qui no c’è sono “costretta” a cercarlo on line e se il prezzo è inferiore prechè spendere di più per avere lo stesso prodotto?
    Quando acquisto nei negozi fisici, quasi mai chiedo un parere alle commesse, perchè so già cosa voglio e seguendo questo blog ho imparato a capire quali sono i prodotti che fanno per me.

  166. Allora,inizio col dirti la mia ultima esperienza.
    Compro online per la seconda volta,sul sito BbcreamItalia:
    Sbagliano il cap e mi stanno facendo tribolare -.-
    Spero che le cose si concludano in modo normale,e che come inconveniente avrò solo l’attesa più lunga.
    Comunque.
    Io di tessere in questo ambito ho “marionnaud” e “wjcon”.
    Da Marionnaud compro le cose essence,pupa o altre cose,ma soprattutto Essence! Mi fanno degli sconticini e devo dire che mi trovo bene!
    Sephora non ce l’ho perchè io la vedo un pò di lusso,sai?
    Perchè ha tutti brand troppo costosi per le mie tasche!
    E poi Wjcon,perchè mi piace!
    Diciamo che di base preferisco girare per i negozi e provare le cose..online compro solo se sono cose difficili da reperire!
    Questo è più o meno come la penso,però compro tutte cosette economiche,non spendo cifre astronomiche quindi ho poche pretese 😉

  167. non ho mai acquistato make up on line. generalmente quando entro in un negozio ho un ‘idea precisa devo magari solo verificare il prezzo dato che mi sono informata prima su internet….e sopratt vedo sempre se hai recensito il prodotto e che voto ha preso ehehehe

  168. Sì infatti la cosa più bella di questo blog è proprio il confrontarsi e fare acquisti mirati e giusti 🙂

  169. Wow.
    Mi hai fatto passare la voglia (già minima) che avevo di andare a farmi la tessera da Sephora e iniziare ad acquistare lì.
    Grazie!

  170. Io ieri per pura fortuna,credo, (ogni tanto capita anche a me),ho trovato la commessa carinissima che mi ha tirato fuori i mascara che volevo dal cellophane *-*

  171. A proposito di commesse invadenti,vi racconto cosa mi è successo ieri.
    Marionnaud,sempre stand essence.
    Dopo avermi gentilmente dato i mascara sigillati,ho “preso confidenza” con la ragazza essendo lei veramente un tesoro.
    Le spiego le mie perplessità sul blush (abbiamo un rapporto veramente conflittuale,non riesco a metterlo nemmeno sotto tortura),lei dolcissima mi dice che se voglio mi fa vedere come si fa.
    Mi fa sedere e mi mette fondotinta,cipria e blush,spiegandomi come si fa e facendomi vedere FINALMENTE l’effetto del blush messo decentemente sul mio viso *-*
    Avevo gli occhi a cuoricino <3
    Grazie commessa di Marionnaud,sarai sempre nel mio cuore!

  172. io ho preso on line due pennelli della real techniques un eyeliner della nyx un ombretto della maybelline tattoo che non trovavo nei negozi.poi x il resto mi piace andare a vedere di persona..peccato che da me non c’è la wjcon l’ho trovata a pisa e ho preso un ombretto in crema l’11.

  173. io faccio parte delle prime due categorie xD compro online quando so che voglio QUEL prodotto preciso e magari di un marchio che in Italia non c’è (come dicevi tu Clio,dopo magari aver visto delle review o aver avuto dei pareri positivi dalle amiche), e idem nelle multimarca (sopratutto sephora,xkè con la carta black ho spessissimo il 20% di sconto,ed è effettivo! cioè non è del tipo hai tot sconto se spendi tot,ma hai tot sconto su qualsiasi cosa scegli) x cui non è una fregatura,ma un vero sconto e ci ho fatto spesso degli affaroni xD
    in generale ci vado sempre con le idee chiare, mi serve un certo tipo di prodotto? ok,leggo le review, guardo quali siano i migliori,e poi decido se prenderli da sephora quando ho lo sconto oppure online ^^

    cmq di tessere ne ho duemila xD ma uso sempre le stesse…e vivendo vicino milano ho sia le multibrand che profumerie “private” multimarca,ma onestamente non ci vado mai! prezzi troppo alti rispetto ai multimarca in franchise,e poi mi piace avere il tempo di farmi un’idea da sola,che chiedere alla commessa! 😉

  174. Mi è venuta voglia di comprare un porta tesserine 😀
    Quella che mi da più soddisfazioni è assolutamente quella della Mondadori!! *-*

  175. Il problema è che da Sephora le commesse sono delle gran rompicoglioni, se entri anche solo per guardare cominciano a chiederti “hai bisogno??” e io che penso: se ho bisogno poi te lo chiedo. In centro a Bologna c’è un negozio di Sephora ma non hanno nulla di più delle altre profumerie, addirittura una mia amica è andata per prendere la naked 2 nel 2013 e la commessa le ha risposto: ma è sicura che esiste????? Invece la mia esperienza nella Sephora a Modena è stata ancora più divertente, ho comprato un rossetto e la commessa mi ha detto: ti sta benissimo visto che hai la carnagione olivastra. Peccato che sembro Mortisia e non Jennifer Lopez!!! Negli States invece è tutto un altro andare, le commesse non ti stressano anzi ti danno pure il cestino per gli acquisti fai da te … non vedo l’ora di tornarci!!!

  176. Post grandioso. Finalmente so dove cimprare rante marche che citi e nn trovavo da nessuna parte. Online!!!! Ma nn conoscevo i siti. Ora li so. Grazie Clio dove trovo l’illuminante nars in stick?????

  177. Ciao Clio e Ciao Ragazze ; )
    Clio proprio oggi mi è arrivato il pacchettino da bioveganshop ; )
    molto in Santa Claus Style perché sta nevicando di brutto 😀
    Io mi son da poco avvicinata agli acquisti online, complice il fatto che per il piede rotto… non sono ancora in grado di camminare e… mi sto trovando benissimo e da maniaca seriale : )) confronto prezzi e offerte.
    Grazie alle tue review Clio so esattamente cosa cercare e sono sempre informatissima : ) mi piace molto andare personalmente a vedere i prodotti e a provarli per non sbagliare, poi vi dico la verita’…io entro per comprare una cosa, e poi esco con altre 2 o 3, eheheh mannaggia : ) l’unica tessera che ho è quella di Sephora ; ) appena cammino di nuovo…saranno guai :DDD
    un bacione Clio e a tutte voi Ragazze :-***

  178. Anni fa facevo parte del gruppo Old style. Andavo nella profumeria di fiducia, dove la proprietaria mi faceva sempre ottimi prezzi, e le chiedevo “un rossetto rosso”, “un fondotinta” e via dicendo. Raramente in grandi catene o monomarca (per lo più da Kiko). Da quando si è aperto il magico mondo dello shopping online e delle videorecensioni però ho cambiato totalmente stile! Soprattutto dopo la nascita del mio bimbo, da quando lo shopping in giro per negozi è diventato quasi un lusso…
    Ora compro raramente in profumeria, e di solito prodotti che ho ben studiato. Altrimenti, tutto online! Benedetto web… di solito compro low cost (per non beccare grosse fregature), eccetto i prodotti che sono strasicura che siano di buona qualità, tipo la Naked l’ho presa dal sito di Sephora con lo sconto.

  179. Ciao, bellissime! Che emozione, è il mio primo commento sul blog, anche se vi leggo volentieri da mesi!
    Non sono d’accordo sulla scarsa utilità dei monomarca: compro spesso da Kiko e ci sono sempre offerte stracciatissime.
    Neanche io amo particolarmente Sephora: indispensabile per certe marche (Urban Decay, Too faced etc), ma con commesse a dir poco invadenti e “stitica” negli sconti (ma arrivare ad un 30% almeno il giorno del compleanno, no??) e i campioncini.
    Dell’acquisto on line non amo le spese di spedizione e finisco per spendere quel tanto che mi basta ad annullarle, nè il fatto di non poter provare i prodotti…però certe marche (Neve, Mua, Sleek) sono reperibili solo sul web, e spesso anche in promozione, per cui supero facilmente questi limiti.
    Insomma, si è capito che sono una shopaholic?? buona serata!

  180. Clio…volevo chiederti… ma i rossetti Lime Crime che erano nei tuoi top di gennaio, dove si possono reperire? grazie mille 1bacio :-***

  181. nonostante i negozi anche grossi ce li abbia attorno a casa vado “a bersaglio” anche io: leggo recensioni Ovunque, confronto faccio brigo leggo tribolo e poi vado a vederlo in negozio e senza consultare commesse ammorbanti… se piace bene, altrimenti fischia.
    il dramma è solo uno: quando passo in un negozio senza un motivo preciso “tanto per dare un’occhiata”…. qualche rara perla semisconosciuta l’ho portata a casa….ma rara eh! perchè per il resto se c’è un modo per prendere delle fregature indecenti è proprio quello!

    ciao!

  182. Anch’io acquisto prevalentemente online dopo aver fatto una ricerca su prezzi e review…ma non rinuncerei mai e poi mai al fascino della profumeria! Il solo entrare e vedere migliaia di prodotti ordinati e luccicanti che mi aspettano mi elettrizza! 🙂 Se decido di comprare però, è solo perché ci sono sconti o perchè dopo che mi sono fatta truccare mi sento quasi in debito di comprare almeno un prodotto! Solo a me succede??

    Io cmq sono di parte perché faccio la commessa in una profumeria…e vorrei difendere un po’ la categoria…so che a volte possiamo sembrare oppressive ma credetemi non ci divertiamo a stressare la gente ma dobbiamo farlo perchè così ci viene “imposto” di fare dall’alto! Una commessa che se ne sta impalata senza chiedere è praticamente inutile! Io x esempio ho una passione sfrenata x il makeup e vorrei truccare ogni mia cliente anche se chiede solo uno struccante! 🙂
    Sono d’accordo sui campioncini, spesso se ne danno pochi e senza chiedere se il prodotto può interessare o meno….però non si può avere il coraggio di chiedere 10 campioncini se si spendono 5€!! 😉

  183. confermo e sottoscrivo, il Sephora di Bologna fa ridere i polli: riescono a non avere niente, a non avere mai quel che dovrebbero, a non sapere manco che esiste.

    invece a Modena, sarà che ho beccato sempre quelle che Princifessa chiama le ragazzine/sfruttate ma trovo benissimo e i pochi, timidi consigli che mi sono stati dati non erano indecenti come quello dato a te… ma forse ho solo culo 🙂

    da Kiko invece sono pagate (poverine loro) per marcare a uomo il cliente soffocandolo di proposte finchè a grugno duro dici NO, faccio da sola! o scappi via…

  184. il discorso dei campioni è troppo, troppo doloroso…meglio che cambio pagina o mi faccio il fegato cattivo e adotto un linguaggio eccessivamente scurrile….essendo che le case li producono per i clienti (cioè NOI) mi sento derubata e presa per il culo ogni volta che mi spruzzano una merda di profumo su un tovagliolino come “omaggio”….. (visto? divento triviale….devo lasciar perdere! 🙂

  185. Di solito me li danno da Yves Rocher; io ho capito di avere il sottotono giallo perché provando quelli rosa mi stavano malissimo!

  186. e aggiungo che tali commesse fanno la rovina dei negozi….chiedetelo a quelli di Neve: ogni volta che mi hanno inviato una minisize da me richiesta se mi piaceva (il chè è accaduto spessissimo) all’ordine dopo ho comperato la full size! e di gente come me ne gira. noi clienti non siamo scroccone! smettetela di accumulare miniprodotti che vi scadono nelle tasche: siete grette, meschine, pezzenti… …aahhhrrrgg!!

  187. Io adoro impiastricciarmi la mano, annusare, toccare, vedere se il colore che sto acquistando sta bene con il nuovo colore di capelli, anche se lo cambierò dopo due settimane! Non riesco a farmi sfuggire un buono sconto, sabato avevo un buono per beauty star che ho piazzato sul touch eclat di YSL che mi sono portata a casa con mini size del mascara effetto ciglia finte per circa 9€. So bene che non risparmio perché diversamente non avrei comprato ma mi piace crederlo! Ahahha

  188. Ho acquistato poco fa il rossetto opaco di kiko, color marsala.
    La commessa si è proprio impegnata nel convincermi, elencandomi solo pro di questo prodotto.
    Qualcuno sa dirmi com è?

  189. Ciau concordo molto Clio su quello che hai scritto ma non proprio in tutto! 🙂 io principalmente compro da sephora, perché ovviamente è un multi-marca e posso trovare diverse cose. Dopo di ché compro tantissimo anche da Mac, che è un mono-marca, principalmente in un Mac pro (lo dico per chi non lo sapesse i mac pro vendolo prodotti per professionisti che per l’appunto, solo nei pro puoi trovare) e compro qui perché per tantssime cose Mac la ritengo ancora una delle marche professionali più valide, ha prodotti che servono per il mio lavoro e poi, da non trascurare ho sempre il 40% di sconto, che non è male! Spesso compro anche on line prodotti che in Italia non si trovano tipo quelli di Charlotte Tilbury, ma solo perché li comosco già! Un bacio a tutte! 🙂

  190. Io rientro in tutte le categorie cavolo!!!!! Da sephora solo quando so cosa comprare e quando ci sono le offerte perché il consiglio giusto te lo danno una volta su 10! Dai monomarca solo quando fanno 20%, su internet spesso e nella profumeria di quartiere quando fanno pure le offerte!

  191. Ciao!
    Premesso che prima di essere una seguace di Clio, facevo acquisti saltuari kiko, l’oreal, deborah,poi…be’ si e’ aperto un mondo nuovo: neve cosmetics, grazie a voi ho scoperto make up revolution, il sito maquillalia…
    Devo dire che comunque i miei acquisti makeupposi sono vari, vado da kiko, visito gli stand essence, faccio puntatine da Sephora, Limoni, e acquisto on line. A questo proposito secondo me ci vorrebbe una “piattaforma virtuale” per gli acquisti, mi spiego meglio: ora vorrei acquistare i burracacao crazy rumors (su ecco verde) poi vorrei la mint julep e quella la trovo su bbcream italia, poi due creme la roche posay (amazon) e quindi ben 3 spese di spedizione! Qualcuno si inventi una specie di amazon per i trucchi che unifichi i nostri acquisti!
    Ciao a tutte!!!

  192. speriamo glie li facciano trangugiare tutti, confezioni comprese, per poi applicare sul viso la risulta delle 8 ore dopo, ehm! madonna se m’incattivisco 🙂

  193. odio profondo per Sephora di Bologna!!!! Ma possibile che una città che può considerarsi grande abbia in centro solo quel punto vendita buio triste e disorganizzato???

  194. Ciao Janet, sono commessa anche io e capisco che siamo obbligate a chiedere se si ha bisogno di aiuto, ma quello che diciamo qui sul sito é sopratutto che sono incompetenti!

  195. Siii!! Quando me lo ha detto ci sono rimasta. La scena é stata: “come ti trovi con quei rossetti?”
    “Bene, é un colore neutro, dura abbastanza, per me che non metto burrocacao é perfetto”
    “Ah,vorrei provarlo anche io perché costa una cavolata e ne parlano bene. Ma nn compro la essence perché gli stend fanno schifo”
    “No, perché? Io l’ho trovato confezionato con la plastichina”
    “O.O doveee!?”
    “Alla profumeria del mio paese”
    Ora, non so se la signora della profumeria li chiuda lei con lo schotch uno a uno o se erano impacchettati in partenza..

  196. Ma sono anche le luci di Sephora che sono assurde!

    Io non sono capace di scegliermi il fondotinta, lo ammetto, ne prendo atto e quindi chiedo sempre lumi alla commessa di turno.
    Oh, ragazze, ci fosse una volta che sono uscita da Sephora col fondotinta del mio colore! Sempre roba che mi fa uno stacco col collo assurdo… Secondo me, essendo le luci gialle e loro troppo pigre per farti avvicinare alla vetrina, tendono ad andare “a occhio”: io sono mora, occhi neri.. sarà calda e medio/scura. Invece io ho la carnagione simile a mia madre, che è bionda con gli occhi azzurri.
    Se sei bionda occhi chiari -> rosa e chiaro
    Bruna/mora occhi scuri -> giallo e medio
    Grazie all’orgoglio di Rocco, se era così non te lo chiedevo NEMMENO.

    Non ci se la fà, figliole. Poi ovviamente non essendoci “concorrenza” da noi, stanno belle tranquille.. Puah!!!!

  197. Ery, ti assicuro che tre anni fa a Natale ho preso:
    1 profumo
    2 mascara
    1 crema antirughe di quelle super costose della Lancome
    1 scrub antirughe della Lancome

    1 siero per pelli grasse che non mi ricordo.

    Spesi quasi 400 euro e indovina che campioncini mi furono dati? 2, di profumo.. DA UOMO!

    Perché quelli non se li fregano loro, quindi li possono pure appioppare a te…

    Peccato che in Italia licenziare la gente per demerito sia impossibile…

  198. a questo punto credo davvero di esser miracolata….io sarà che in ogni negozio per qualunque prodotto dichiaro sempre che prima dell’acquisto uscirò alla luce naturale per vedere il reale colore…ma a me m’han cosigliato il colore giusto, ed ho un colore di pelle davvero difficile da beccare!

  199. Il mio negozio preferito? È quello che devono ancora inventare, dove:
    – trovo tutte le marche dell’universo
    – non hanno puntualmente finito il colore di blush/ombretto che stavo cercando
    – posso provare le sfumature di fondotinta senza che nessuno mi stressi
    – mi danno dei campioncini utili e magari un bello sconto per la volta successiva
    Si lo so, lo so ora risulterò antipatica perché troppo esigente ☺️ Ma me lo hai chiesto tu Clio…

  200. A me la consulente Benefit di una sephora ha riempito due mini barattolini di fondotinta di due toni diversi per farmi i campioncini, pur avendole detto che stavo testando perché il mio fidanzato era a San Francisco (dove, a conversione fatta, i prodotti costano il 30% in meno). E poi generalmente da sephora mi chiedono se voglio il campione di qualche profumo particolare: lo fanno loro riempiendo la fialetta e mi è anche capitato che mi assistessero facendomi provare più profumi solo per farmi i campioni! E posso dire che qs tattica funziona.
    Lo dico non certo per suscitare invidia ma giusto per seminare qualche nota positiva. :0)

  201. Mi sento molto ragazza che “da un’occhiata” e nel mio piccolo, anche grazie a te Clio, sto cercando di informarmi e quindi se devo andare a comprare qualcosa vado già abbastanza decisa … e.. preferisco andare sicuramente nei negozi multimarca (l’unico mono in cui vado è Kiko, stop)… Anche se ho il terrore dei tester aperti e richiusi così come capita o peggio, ho il terrori dei prodotti esposti per la vendita che vengono aperti “così sono più sicura”, ma poi rendi meno sicure tutte quelle che vengono dopo di te.. proprio per questo diciamo che quando mi sento di andare a colpo sicuro (anche le chiusure delle confezioni 😛 ) vado nel negozio di cui mi fido e compro determinate cose, ma vorrei iniziare a comprare su internet (un marchio che vorrei comprare è ad esempio la Anastasia Beverly Hills oppure la Neve Cosmetics).. in realtà, ho già comprato accessori direi per il trucco online: sono andata sul sito di RealTechniques e mi sono comprata un set di 5 pennelli per principianti (solo per occhi, perché quello del blush ce l’ho incorporato con il blush stesso e per il fondotinta o il correttore preferisco usare le dita).. e sinceramente mi son trovata benissimo! Il prezzo era in sterline e con 4 euro mi sembra di spedizione ho pagato il set solo 15 euro, quando invece andando a comprare 5 pennelli che valgono (non tutti della Essence) mi sembra si spenda 15 euro a pennello!

  202. Donne di George Cukor!!! Oh mio Dio ,Clio!! Eh! Da Crystal (Joan Crawford) non ci andrei mai! … Compro quasi sempre da Sephora, e on line sono diventata cliente Neve che poco si trova fisicamente… A volte vado da Kiko per i rossetti. Da Mac, non ho mai voglia di entrare, i commessi mi sembrano snob…

  203. ahahha sì hai ragione! Io poi con la fortuna che ho stai tranquilla che il prodotto più sfigatello, lo becco io!
    E son talmente furba che come minimo il giorno dopo che l’ho acquistato, Clio fa la review e gli dà 4 e mezzo!
    Ciao approccio! Buona serata!:) :-*

  204. secondo me per il monomarca il punto non è il target infatti ma il rapporto costo/beneficio della casa madre ovvero “scaricare i costi degli store dalle tasse” – è pubblicità fatta con soldi che andrebbero in tasse e che invece va a bilancio come “costo di esercizio” e abbassa l’utile tassabile a fine anno.

  205. Più chee altro st****a… beh,dovresti tornare tipo pretty woman, della serie “big mistake, big!”

  206. Idem x me! Entro x una cosa ed esco con tutt’altro,sai come è serve sempre quel qualcosa! Un sito su cui prendo spesso delle buone cose è maquillalia,spedizioni senza problemi e poi ti regalano sempre le caramelle gommose

  207. Che te lo dico a fare? ho tutte le schede possibili ed immaginabili, o
    quasi: Sephora, Douglas,Limoni (che non so quando userò più), Pinalli,
    Marionnaud, perchè ovviamente penso: non si sa mai, capito lì, vuoi non sfoderare la tessera che ti fa risparmiare o accumulare punti? mi manca La Gardenia, adesso che ci penso…
    Io son quella che risponde ‘Sto solo dando un’occhiata, grazie’, se le commesse mi si rivolgono proponendomi tizio o caio, io annuisco e sorrido. Se mi sembrano un po’ impaurite, faccio la faccia da bisognosa per attirare l’attenzione e sollevar loro il morale. Mi piace semplicemente che se io chiedo una cosa, quella mi propinino, che rispondano alle mie esigenze, non che poi divaghino su tutt’altro. C’è da dire che faccio fatica a dire di no, capisco il loro dover vendere.

  208. Comunque io sono una beauty addict (pur non essendo giovane) e una che “da un’occhiata”, so benissimo cosa voglio, ho una lunga lista di desideri (in ogni ambito :D), e anzi le commesse che ti stanno con il fiato sul collo mi danno fastidio……

  209. Preferisco comprare nei negozi perchè così posso provare i prodotti, online compro solo se costa meno o se proprio non lo trovo nei negozi… Stessa cosa per chiedere consiglio alle commesse, lo faccio solo se proprio sono indecisa o non trovo un prodotto 😀

  210. Fantastica la descrizione delle diverse tipologie di compratrici! Io mi sono ritrovata in tutto e per tutto nella categoria “quella che da un’occhiata”! anche se rientro pure nella “beauty addict 2.0”! Adoro il make-up e spesso entro nei negozi anche solo per vedere quali sono le ultime novità o per provare tester di prodotti che non posso permettermi! Mi piace collezionare le diverse carte fedeltà e, sì, compro molto online. Certo che, come scritto sul post, l’esperienza sensoriale di provare e poter “toccare con mano” un prodotto è impossibile da riproporre! Sono d’accordo sul fatto che i negozi mono-brand (veri e propri musei/templi del trucco) non sono altro che una mera trovata pubblicitaria. In quanto alle commesse…mi fido solo del parere di CLIO! Prezzo basso o Esperienza di lusso? Meglio esperienza di lusso a prezzo basso!!! :))) Beh, sognare e desiderare è gratis!!! Baci

  211. Bergamo, ma anche busnago. In entrambe c’è anche qualche commessa insistente ed incompetente, ma ci sono anche commesse gentili che, nel caso, ti mettono (bene) un fondotinta o un blush se vuoi vedere come ti sta (o addirittura ti fanno un campioncino).

  212. si. l’ho capito.. è quello che dico ank’io! Dico solo che non bisogna accanirsi su quelle che appena entri ti chiedono se hai bisogno aiuto! Basta! che poi tutto vada fatto con competenza e sincerità è chiaro ma è un altro tipo di discorso!

  213. ma infatti, neank’io potrei mai dire che un capo sta bene qnd invece sta una c**ca.. ma come ho già detto, questo è un altro tipo di discorso, che mette al centro di tutto l’onestà e la professionalità.

  214. Ciao a tutte e ciao Clio! Finalmente mi è stato attivato l’account! Io per la maggior parte sono di quelle che “danno solo un’occhiata” nei multibrand tipo Sephora con la mia bella lista della spesa in tasca! Lista compilata dopo aver letto tutte le recensioni possibili e approfittando, dove possibile, di sconti. Talvolta faccio anche acquisti online, tipo da Kiko e Neve Cosmetics e qui a volte rischio non potendo toccare con mano i prodotti, soprattutto di Neve. Ho anche avuto la fortuna di trovare in qualche negozio multimarca delle commesse preparate e serie con le quali si è instaurato un rapporto simile a quello dei negozietti, ma purtroppo sono una rarità…

  215. infatti è un controsenso!!! ps. per la prima volta quest’anno ci andrò!!! so che fondamentalmente è per professionisti del settore ed è incentrato molto sulla parte “nail”, ma questa soddisfazione dopo quasi 10 anni che son qui me la voglio togliere!!! 😀

  216. Ciao Clio, ciao ragazze! Partendo dal presupposto che non sono una vera e propria makeup-addicted, credo di appartenere a più categorie 🙂 ho la carta Sephora ma vado solo per comprare le maschere viso in tessuto, online cerco le offerte più vantaggiose… Ma il 90% dei prodotti che ho a casa sono campioni per i dipendenti, regalatimi da una conoscente che lavora per una casa cosmetica! Acquistare makeup infatti è per me esperienza molto recente!
    Un bacione!

  217. Ciao . io sono una che…..sperimenta . di base diciamo che “vivo” tra Sephora, Limoni e Douglas,sempre alla ricerca di creme o trucchi miracolosi… online compro da Zoeva ..Urban e altre marche che qui a Rm non trovo….bacione e continua cosi’ sei Grande !

  218. purtroppo per me non è possibile (sono insegnante) ma, in effetti, è una bella idea. Ho approfittato nei giorni di festa da scuola durante le vacanze natalizie per fare grandi acquisti online! 😉

  219. Brutta esperienza con i monomarca, magari erano particolarmente antipatiche le commesse di quel negozio. Entro, guardo e provo, come si fa di consueto quando vuoi fare degli acquisti, scelgo i prodotti che volevo essendomi già informata sui prezzi vado alla cassa e la commessa mi fa “ma è sicura di voler prendere queste cose? Il costo supererà i 100 euro, può permetterselo?”. Non so se sono io che sono sensibile oppure la commessa stronza, ma vi sembra il modo di approcciare con una acquirente? Mi sono sentita trattata come una persona di serie B e brutalmente fuori luogo, manco fossi stata vestita come una stracciona (magari si è sentita superiore perché avevo solo 20 anni). Cmq sia non mi hanno più vista. E non ho nemmeno più comprato i loro prodotti. Ci sono altre valide scelte e persone più educate a cui dare i soldi.

  220. Ciao, questo post è veramente interessante,voglio condividere la mia esperienza per vedere se qualcuna riesce a diagnosticare e catalogare il mio disturbo.
    Io non sono una beauty addict nel senso che non mi trucco quasi mai, tuttavia sono completamente dipendente dall’esperienza dello shopping di make up, proprio perchè per me rappresenta l’esperienza di EASY LUXURY perfetta. Cioè quando voglio coccolarmi la cosa migliore che possa soddisfare il mio bisogno è regalarmi un accessorio , leggi make up, un rossetto preferibilmente, anche abbastanza costoso, (se no che lusso è?), pur sapendo che al 99% non lo userò mai. Insomma un lusso si, ma accessibile. Di conseguenza disdegno le marche troppo low cost tipo essence, maybeline etc…Anche se ultimamente, proprio perchè a furia di comprare cosmetici, leggere reviews e seguire youtubers, le rare volte che lo faccio, sto inziando un po’ a truccarmi con cognizione di causa, e quindi inizio a cercare alcuni un prodotti mirati tipo correttore, o mascara per sopraccigila etc, Proprio perchè per me questi articoli sono una novità assoluta e rappresentanto nella mia mente contorta un bisogno e non un lusso, cerco di comprare, per inziare a sperimentare, delle cose meno costose, e se mi trovo bene non sono propensa a cambiare. Quindi il paradosso è che se mi “serve” qualcosa cerco di spendere di meno, affidandomi anche un po’ a quello che ho letto o visto in rete, (un esempio per tutti la scelta del correttore maybeline nel colore nude per me, anche da usare per un accenno di contouring), al contrario quando una cosa non mi serve proprio, tipo l’ennesimo rossetto color corallo, allora ci vado giù pesante e spendo uno sproposito in un rossetto di YSL, rouge voluptè, numero 15 per me. Ciò premesso, le mie modalità di acquisto cambiano a seconda del mood del momento. Se sono in cerca di un lusso, entro per dare un’occhiata e finisco per comprare qualcosa, di solito un rossetto, stimolata per lo più da quello che ho visto usare da Clio, anche se poi regolarmente il colore scelto da Clio, non va bene per me, e prendo un colore diverso, caso del rossetto YSL di cui anzi, e questo è il motivo per cui non comprerei mai un trucco sul web senza averlo prima visto. Nel caso in cui cerco di soddisfare una mia presunta necessità , invece, cerco di fare un acquisto più congruo nel prezzo e vado prima a sperimentare su un marchio più economico facendo anche un minimo di ricerca di mercato. IL parossismo di questo comportamento schizzoide, è stato raggiunto della settimana scorsa in cui ho iniziato a frequentare il negozio monomarca MAC, da cui mi ero sempre tenuta alla larga nelle mie divagazioni in cerca di lusso, preferendo frequentare posti tipo Sephora e Limoni, ovviamente ho la fidelity card di entrambe le catene.
    Ebbene l’ingresso dentro MAC per me ha rappresentato l’esperienza di lusso estremo.
    Entri e sai che non avrai scampo e non potrai sottrarti all’acquisto, perchè avrai la gentile commessa, o il commesso dedicati, sai che comprerai cose perfettamente inutili, anche se ti sei costruita il tuo alibi mentale, ma volontariamente entri e ti immoli . Sai che il sacrificio del portafoglio sarà alto, ma sai che grande soddisfazione quando , dopo l’ardimento, uscirai alleggerita nella tasca ma arricchita allo stesso modo nell’orgoglio, di sapere di portare nella tua sportina nera un preziosissimo pennello di setole naturali, e poi una preziosissima palette di colori nude da te composta, di cui non avevi alcun bisogno perchè quei coliri li avevi già tutti, ma vuoi mettere come si sfumano quelli di MAC con il pennello di setole naturali poi ????? Adesso puoi camminare a testa alta e guardare diritto negli occhi quelle che sfoggiano delle fantastiche sfumature, sapendo che anche se hai la faccia livida oliva , è solo un dettaglio.

  221. Ciao Clio, personalmente preferisco negozi come Sephora o Limoni dove si trova un po’ di tutto….oppure come dicevi giustamente tu vado da Kiko perchè non si trova se non nel suo monomarca.
    Però se andassi a Parigi, un salto da Guerlain sicuramente le foarei, dev’essere bellissimoooo!!

    http://www.lafantasiadiannalia.blogspot.it
    FB: La fantasia di Annalia

  222. Condivido. Tutto. Pienamente. Fra l’altro i negozi MAC hanno anche una luce orrenda, per cui i colori li scegli rigorosamente a caso. Tanto la gioia che ti dà un giallo limone o un ocra dorato è esattamente la stessa. (E comunque li avrei già avuti a casa entrambi)
    Poi io mi trucco anche, ma ci vorrebbero 7 vite e 4 facce per usare tutti i prodotti che ho.

  223. Io compro online quei prodotti che non posso facilmente trovare nella mia città. Per quanto mi riguarda non c’è niente di meglio e più emozionante che poter toccare con mano un prodotto in profumeria prima di acquistarlo e magari poterlo provare. Nulla mi dà più soddisfazione!

  224. Io preferisco comprare online perché trovo cose che non trovo nei negozi fisici (abito in un posto in cui c’è un solo multimarca e qualche profumeria che sono davvero poco fornite), perché è ricco di sconti e perché posso davvero solo dare un’occhiata senza gli occhi della commessa addosso. Il mio canale preferito in assoluto però è tramite la vendita diretta che faccio con Yves Rocher, perché mi trovo benissimo con i loro prodotti e risparmio molto!

  225. Grazie mille. Purtroppo da sephora qui in città non c’è Nars…ma grazie a te ora so che sul sito online posso trovarla. ♡ cmq sn sempre io…devo solo umire i due account hehehehe!

  226. Ciao Clio, le tessere che ho sono: La Gardenia, Cad, Dauglas e Sephora.
    Comunque io di solito acquisto essence o fondotinta in farmacia, quindì non sto accumulando punti.

  227. Ciao Clio! I miei negozi multimarca preferiti sono sicuramente Sephora e Douglas, ero affezionata anche a La Gardenia perchè avevano un sistema di raccolta punti efficiente, ma purtroppo lo hanno chiuso nella mia città )=
    Per quanto riguarda lo shopping online sono d’accordo con te, spesso si trovano offerte molto più vantaggiose rispetto a negozio!
    Se qualcuna fosse interessata posso suggerire questo sito per profumeria e makeup:
    http://www.88ecom.it

  228. personalmente preferisco sephora, douglas, ravelli…frequentavo La gardenia ma poi nella mia città sono arrivate commesse inesperte che fino a 2 settimane prima ho visto vendere scarpe…non conoscevano neppure la base del make up

  229. Diciamo che amo gli acquisti un po’ in tutti i generi! il gusto di poter toccare con mano ovviamente è la parte più soddisfacente, ma non sempre è possibile, proprio perché purtroppo alcuni brand in Italia non si trovano nei negozi, quindi mi tocca affidarmi ai siti con il rischio di sbagliare scelta. Cerco però di scegliere solo prodotti con i quali i rischio di errore è più basso, tipo ombretti, matite e non mi sognerei mai di scegliere ad esempio un fondotinta!
    La maggior parte dei miei acquisti li faccio comunque da Sephora, eccezione fatta per i prodotti della MAC, per cui sono costretta ad andare nel monomarca e a pagare tutto a prezzo pieno! Potessi sfruttare lo sconto del 20% anche lì sarebbe una vera pacchia!!

  230. In realtà mi piace andare in tutti i tipi di negozi però ora che ci penso di carte fedeltà ho solo i multimarca: Sephora e Limoni. Poi sono solita andare da Kiko e siccome qua a Bologna hanno da poco aperto un negozio Mac vorrei andarci ed esplorare com’è.

  231. Io spesso sono una di quelle che da’ un’occhiata, peró comunque già con un’idea in testa… do un’occhiata per vedere quale delle opzioni proposte meglio risponde alla mia idea. Negozi piú frequentati: Acqua&Sapone e Kiko.

  232. i negozi monomarca sono utili secondo me per gli amanti del brand che dando un’occhiata si convincono a comprare qualcosa e sono utili per chi cerca un determinato prodotto che non trova da nessuna parte perché meno riforniti no?

  233. guarda sono appena entrata da BV giusto lunedì. l’INCI dei prodotti BV non è sempre ottimo, anzi. poi queste offerte del secondo prodotto al 50% sono devastanti, quasi ti costringono a comprare. io accetto solamente quando mi fa comodo, altrimenti lascio perdere e compro solamente quello che devo. non ho mai provato i loro ombretti, ma sicuramente non comprerò fondotinta e creme colorate, sono perfette per il sottotono giallo mentre a me spengono il viso….
    ho il dubbio che convenga comprare sul sito e non nel negozio…..

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here