Ciao ragazze!

Lavare i capelli sembrerebbe un’operazione abbastanza semplice, no? Ni, se il nostro obiettivo è fare in modo che la loro bellezza si esprima al massimo del suo potenziale: come e forse più dello styling, il momento dello shampoo in questo senso è cruciale, non solo per la scelta dei prodotti e delle tecniche giuste, ma anche perché è facilissimo sabotare il risultato in modo del tutto inconsapevole!

Ho fatto alcune ricerche online per capire come fare lo shampoo nel modo migliore possibile; tra tecniche base che è sempre utile ripassare e nuove scoperte, ecco tutto quello che dovete sapere per far sì che lavare i capelli non sia tempo sprecato!

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-1

L’IMPACCO PRE SHAMPOO

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-2

Le nostre mamme e nonne sapevano bene quanto fosse importante applicare olio sui capelli prima di ogni lavaggio: si può usare quello di cocco, di oliva, di Argan, etc. Quello che avete in casa andrà bene, ma se avete la possibilità di tenerlo in posa due o tre ore prima della doccia, vedrete che differenza! Inoltre, è utile districare sempre i capelli prima di entrare nella doccia, per prevenire la formazione di nodi peggiori!


cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-3

SECONDO SHAMPOO SI O NO? DIPENDE

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-4

Ho letto alcune interviste ad hairstylist delle star e mi sono accorta che generalmente concordano tutti nel fare un solo shampoo; una seconda passata li renderà paradossalmente troppo puliti togliendo brillantezza e volume.
Ma se per il tipo di capelli che abbiamo il secondo shampoo si rende necessario, bisogna fare attenzione alla quantità di prodotto: sembra che tendiamo tutte un po’ ad esagerare, quando secondo gli hairstylist la quantità giusta equivarrebbe ad una moneta da 2 euro, a prescindere dalla lunghezza dei capelli dato che va applicata solo alla radice. Se quindi fate due shampoo, attenzione a non raddoppiare la quantità di prodotto, anzi, probabilmente al secondo si formerà una gran schiuma anche con una goccia di detergente. Un buon metodo, in questo caso, è diluirlo!

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-5Ci sono shampoo concentrati per cui la diluizione è specificamente raccomandata, come quello di Biofficina Toscana (prezzo: 6,50€): quindi leggete sempre l’etichetta; in genere i concentrati permettono di risparmiare parecchio!

QUANTO SPESSO LAVARLI?

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-6

Per la maggior parte dei tipi di capelli il ritmo giusto è ogni due o tre giorni, anche se naturalmente chi ha la cute grassa sarà costretta a fare lo shampoo un giorno sì e uno no, e viceversa chi li ha molto ricci o afro potrà lasciar passare più tempo tra un lavaggio e l’altro. Ma se fate due shampoo si dovrebbe aumentare l’intervallo tra un lavaggio e l’altro; se non funziona, significa che la doppia detersione è di fatto inutile!

cliomakeup-come-fare-lo-shampoo-15Secondo shampoo? No, grazie ;-D

Ragazze, siamo arrivate al momento clou ovvero: come lavare i capelli in modo da tirar fuori il massimo del loro potenziale? Per scoprirlo seguitemi nella prossima pagina!

1 COMMENTO

  1. Buongiorno, ragazze tutte. Ieri sera ho fatto l’inventario beauty. Trucchi, creme, detergenti, campioncini. Mi sono spaventata, tutti insieme sono una profumeria. Alcuni prodotti non li uso da anni (tipo il fondotinta di Clarins, comprato due anni fa’ e ancora pieno). Eppure ogni volta che faccio un giro su questo blog mi pare che mi manchi qualcosa. Un colore, un finish, un accessorio. Spero si capisca, ma lo dico lo stesso: amo Clio, apprezzo il Team è tutto il loro lavoro, ma io non posso più essere dei vostri. Venite definite Influencer, e di certo poi sta a noi avere l’intelligenza e la forza di discernere. Evidentemente io non ce l’ho. Mi limito, certo, ma venire sul blog ormai non è più un piacere, un momento di relax fra amiche. Sarà anche l’età, ma gli argomenti mi coinvolgono sempre meno, alcuni li approfondisco altrove, prodotti non ne voglio comprare più. Ultimamente il solo motivo per entrare sul blog è sentirmi con Gabry, Rossella, Zuzana e tutte le altre con le quali i commenti sono andati oltre lo scambio di pareri e hanno toccato corde più intime. Ecco, voi sì, mi mancherete. Per questo dico che il mio è un commiato, ma non uso la parola addio. Magari ci ripenserò, quando questa sensazione di essere manipolata (ribadisco, dipende da me e non è una critica a Clio è al suo lavoro) sarà passata. Un giro ogni tanto. Ma non ora. Quindi ciao a tutte, passate buone feste, se potete, e pensatemi ogni tanto. Io vi penserò di sicuro!

  2. Ciao, qualcuna di voi può consigliarmi un termoprotettore senza siliconi e altre cose che non fanno bene al capello? Non che sia una patita del bio, ma vorrei usare cose più rispettose della natura e che non danneggino. Grazie

  3. In parte ti capisco credimi. Anche io riordinando tutto ho visto che sono più le creme ed i prodotti di skincare da aprire che quelli usati. E ho tre fondi da finire. Non sto infatti comprando più nulla, però sento lo stesso la necessità di vedere se in quella LE c’è quel rossetto imperdibile..quel pennello che potrebbe servirmi..

  4. A me piacerebbe sapere come si asciugano i capelli con phon e spazzola, praticamente come fa Clio nella penultima foto! Io ho sempre pettinato i capelli dopo averli tamponati, poi ho sempre preso il phon asciugandoli a testa in giù…ma l’effetto che ottengo non è (e ovviamente è peggiore) come quello che si ottiene dopo essere state dalla parrucchiera, che usa, per l’appunto, spazzola + phon asciugando ciocca dopo ciocca…potrà sembrare una domanda stupida e banale, ma io seriamente non so farlo, ci ho provato e ho sempre rinunciato perchè mi ci annodo! Qualcuna può dirmi il metodo giusto (da quali ciocche partire, come posizionare la spazzola, come non “incatricchiarsi” con le braccia…)? Grazie mille a tutte!!!

  5. ciao, io ho elaborato la mia tecnica “copiando” quello che fa la parrucchiera. ti dico come faccio io: prima asciugo un po’ i capelli a caso, poi prendo due mollettoni, divido i capelli in 2 sezioni facendo la riga, e tiro su i capelli lasciando giù lo ‘strato’ inferiore di capelli (intendo i capelli di sotto, quelli vicini alla nuca). così asciugo il primo strato con spazzola tonda e phon imitando i gesti della parrucchiera. poi risciolgo i capelli e prendo un altro strato di capelli che andranno su quelli che ho già fonato e continuo con la messa in piega, e poi in ultimo faccio il terzo strato. è importante che scegli una spazzola buona e dal diametro abbastanza grande se hai i capelli lunghi (almeno così mi disse la mia parrucchiera)

    la foto sotto è come raccolgo i capelli (solo che io invece di raccoglierli tutti sulla testa al centro raccolgo due sezioni facendo come due codini perchè facendolo da sola è più agevole)…dimmi se non hai capito qualcosa, è più facile a farsi che a dirsi!!! 🙂

    https://uploads.disquscdn.com/images/918c355421c883dcd77131c234ef4a353ea566480fbcf4c228c4a8d684f587b5.jpg

  6. Aggiungo che un altro modo per rendere i capelli più sani è quello di non lasciarli slegati (se lunghi) durante il sonno ma di raccoglierli in uno chignon morbidissimo e alto che non dia fastidio al riposo 🙂 altrimenti girandoci e toccandoci rischiamo di sfregarli troppo sul cuscino indebolendoli!

  7. La mia routine capelli cambia tantissimo in base alle esigenze del momento, lavo i capelli ogni 2/3 giorni utilizzando sempre degli shampoo ecobio specifici per capelli chiari. Solitamente faccio un solo shampoo, 2 solo in casi eccezionali e uso una goccia di balsamo (anch’esso ecobio, ma non ricordo il brand) per poi pettinare con la Tangle. Una volta a settimana maschera Belli Capelli di Lush, la tengo almeno 2 ore e poi lavo normalmente i capelli senza però utilizzare il Balsamo, mi appesantirebbe troppo i capelli. Poi districante di Paul Mitchell e asciugo a testa in giù. Di solito dopo averli asciugati passo sulle lunghezze una goccia di olio di argan, li rende super lucidi e più disciplinati.

  8. Buongiorno!! Capisco cosa intendi…tante volte si entra in un negozio di cosmetici e si viene assalite dalla quantità di prodotti, di espositori e di commessi che ti stanno col fiato sul collo per venderti qualsiasi cosa.
    Dato che hai fatto l’inventario e sai bene cosa hai, prova ad andare in una profumeria lasciando a casa il portafogli, prenditi del tempo e guarda i prodotti con più attenzione. Vedrai che piano piano riuscirai a fare acquisti in modo più “consapevole”.
    Noterai che anche l’ultimo rossetto uscito, di quel colore imperdibile, è molto simile (magari uguale) ad un altro rossetto che già hai, e imparerai a non farti influenzare da packaging sbrilluccicosi =)

  9. Per me niente eguaglia gli impacchi di olio d’oliva prima della doccia. Io li tengo anche 2/3 ore, poi faccio due shampoo e quando li asciugo sono morbidissimi e luminosissimi, ma non unti =)

  10. Ciao, ti informo che sono una stylist, in tema di termoprotettori uno che mi ha colpita per le sue qualità e quello della linea Bottega Verde (spray per capelli al cocco), che non solo protegge dal calore del Phon ma lascia anche un buon profumo di cocco, ovviamente ultimamente prima di usare lo Pray utilizzo prima il siero rimpolpante sempre della stessa linea, e poi lo spray, ti assicuro che non li lascerai più…. sono una vera coccola per i capelli.

  11. Sono una fissata x il secondo shampoo. Solo uno shampoo, sembra lavi, ma poi all’asciugatura sono pesantini e li devo rilavare prima

  12. Ciao, grazie mille per la gentilissima risposta!! 🙂 dovrei aver capito, ma riesci ad asciugarli senza metterti a testa in giù? Perché io ci provai ma mi sembrava impossibile..comunque da poco mi sono tagliata i capelli, li ho alle spalle tutti pari, quindi forse potrebbe essere più semplice…le volte che ho provato fallendo miseramente risalgono a quando li avevo a metà schiena!

  13. guarda io ho tantissimi capelli…riesco ad asciugarli tutti sollevando i capelli sopra! dopo anni ho capito che se faccio la messa in piega solo alla parte superiore dei capelli senza asciugare quelli sotto è tutto inutile perché riassorbono l’umidità! Certo è un impiego di tempo notevole (asciugandoli a testa in giù ci metto 5 minuti, a fare la piega 30!) ma almeno evito le piastre e sono sempre in ordine 😉 poi ho notato che con la piega rimangono puliti più a lungo! puoi anche asciugarli prima a testa in giù e poi fare la piega come ti ho detto su, non sarà perfetto perchè così prendono più volume alla radice, ma puoi sempre tentare 😉

  14. Ciao, capisco quello che vuoi dire. Non è affatto semplice non subire la pressione (indiretta, ma pur sempre pressione) a comprare l’ultimo ombretto o rossetto che poi spesso si rivela quasi uguale agli altri che possediamo. Per me è molto utile fare l’inventario ogni tanto e quando vedo un prodotto nuovo riflettere e chiedermi “Ne ho già uno simile? Mi serve davvero? Quanto lo userei?”. Anche io talvolta vorrei trovare articoli diversi qui sul blog, magari più sulle tecniche che non sui prodotti, anche perché sono convinta che la crema miracolosa che ringiovanisce di vent’anni non esiste. Buon proseguimento anche a te, Buone Feste e in bocca al lupo per tutto ☺

  15. Io li asciugo un po’ tutti e poi li divido in 3/4 sezioni lavorandone una alla volta. Faccio così da una vita e personalmente mi trovo bene

  16. Non contraddico ma nulla ma in q.sto caso..io faccio lo shampoo e basta. Una cosa del genere richiede tantissimo tempo ed acqua per sciacquare. Poi per le occasioni speciali lo posso anche fare. Usare olio e il balsamo ad ogni lavaggio è troppo anche per la mia amica che ha i capelli secchi. Lo usa semmai una volta si e un lavaggio o due no. Provare per credere per chi ha i capelli lisci. Ci si abitua

  17. Concordo su molti step presenti nel post, ma se io dovessi lavarmi i capelli ogni 2/3 giorni, me li ritroverei più secchi della paglia

  18. Oggi proverò!! Anche io ho notato che restano puliti per più tempo dopo la piega dalla parrucchiera! Provo a dare una fonata veloce iniziale e poi a dividerli come mi hai consigliato…speriamo stavolta sia quella buona 😉

  19. “Massaggiare per un paio di minuti”
    Capirai, ci metto un quarto d’ora solo per farmi lo shampoo senza contare il balsamo! Sono fissata con i capelli e devo sentirli sempre perfettamente puliti, ne faccio due e il secondo applico meno prodotto. Non ho mai fatto un impacco in vita mia e forse dovrei ma solo l’idea mi scoccia, applico solo un po’ d’olio sulle punte prima di asciugarli e nel periodo autunnale faccio un trattamento rinforzante con delle fiale da applicare due volte a settimana

  20. Ma tranquilla! Non nego che ci vuole un po’ d’allenamento… all’inizio io li asciugavo soltanto e passavo la piastra, ero stra-impedita/pigrissima

  21. Carissima Maria Cristina , ho letto per ben 2 volte il tuo commento , mi è venuto un tuffo al cuore , capisco cosa intendi … molte volte mi sento non coinvolta con tutte le ragazze per i molteplici prodotti che hanno , ieri ad esempio non ho commentato sul black friday , purtroppo non ho acquistato niente , ho altre priorità più importanti che riguardano la salute e gli esami costano … con te si è istaurato subito un bellissimo rapporto , almeno da parte mia , però è vero , parlando quasi mai di trucchi ma bensì di cose nostre e della famiglia … mi mancherai tantissimo cara e posso dirti che ti voglio bene ? Pensami ogni tanto , io lo farò certamente . Un abbraccio con tutto il cuore e … buone feste a te e a tutta la tua meravigliosa famiglia

  22. Ho una vera e propria dipendenza da shampoo e balsamo ai 5 oli essenziali de L’Occitane….volumizza e rende i capelli belli morbidi!

  23. sai quando ho imparato a farli spazzola e phon? Quando li ho tagliati! Perchè se lunghi(avendoli lisci) alla fine stavano lisci un pò come li asciugavi asciugavi, col caschetto(lasciami passare il termine eheh), le punte col taglio corto o le giravi bene subito o non o facevi più! Non c’è un segreto, più li fai più ti vengono bene. Se il caso è annodarli tra la spazzola, capita ancora anche a me, parti da ciocche più piccole, all’inizio ti sembrerà di metterci un’eternità ma ti sveltisci in poco tempo! 😉

  24. In realtà posso dire per esperienza che l’acqua fredda a fine lavaggio non è così inutile.

    Partiamo dal presupposto che personalmente, adoro lavarmi secondo il principio del bagno degli antichi romani sempre, in ogni stagione.
    La doccia la faccio concedendomi per prima cosa una bella passata di acqua calda calda, poi mi insapono, poi mi risciacquo con acqua sempre più tiepida ed infine un bel getto di acqua fredda soprattutto nelle zone da tonificare (io di solito mi concentro su cosce e glutei).

    sui capelli, invece, mantengo l’acqua sempre tiepido-fredda e alla fine, esattamente come sul corpo, gettata di fredda di una decina di secondi (solo sul cuoio).

    Ormai sarà da una cinquina di anni che faccio così e ne sento i benefici: il passaggio graduale da acqua calda a fredda stimola tantissimo la circolazione e questo ovviamente risente sulla rigenerazione cellulare e capillare.

  25. Non sai quanto ti capisco.
    io resisto, compro poco e non ho molto (rispetto a qunto leggo qui)…..ma nonostante tutto ho fin troppo rispetto a quello che uso e che realmente mi serve!
    Adesso ho deciso che comprero’ solo “sul finito”.
    Un bacio e buona fortuna per tutto!

  26. La mia parrucchiera mi ha sempre detto di fare due shampoo, a meno che non li abbia lavati il giorno prima in quel caso basta uno. E in effetti se ne faccio uno solo li sento ancora sporchetti, però ovviamente il secondo shampoo metto poco prodotto. Poi secondo me tutto sta nel trovare più che i prodotti giusti in sé, la giusta combinazione di shampoo/balsamo/crema/impacchi

  27. Anch’io ti invidio… se riesci a lavarli solo una volta a settimana! Un sogno per me…. e pensare che non li ho grassi, ma alla fine io me li vedo se non sporchi, ma non di certo puliti!

  28. ma la domanda epica secondo me è: lavarli testa in giù sul lavandino o testa in su nella doccia??? ps: quale conditioner cosigliate come migliore? o quale migliore qualità-prezzo??

  29. Diciamo che molti fattori hanno influito su come sono i miei capelli oggi (tra cui l’averli decolorati tanto – si sa che i capelli biondi tinti sono tendenzialmente secchi). Quando avevo 14/15 anni, e li avevo scuri, se usavo la piastra per 2 giorni consecutivi mi ritrovavo con l’olio nei capelli!

  30. Decisamente uso troppo shampoo…altro che due euro, uso mezzo salvadanaio ahah!
    Per quanto mi riguarda i miei capelli sono migliorati notevolmente da quando uso uno spray pre-piega alla cheratina pura. Acquistato dalla mia stylist, non economico ma ne basta poco e i capelli prendono vita.

  31. Ciao Maria Cristina, il tuo commento mi ha fatto riflettere tanto non appena l’ho letto. Volevo solo dirti che se hai bisogno di staccare la spina in questo senso ti capisco e ti rispetto. È vero, ci sono tante, molte cose più importanti del fatto di possedere una miriade di trucchi. È per questo che anch’io ho deciso dopo l’altro ieri che ho fatto l’ultimo ordine. Da ieri solo smaltimento prodotti, anche perché come hai detto tu ieri a Zuzana, se vediamo in casa abbiamo già tutto. E siccome qui la vita costa e quello che si guadagna è sempre misurato e già speso ti do’ completamente ragione.
    Passa ottime e felicissime feste. Io spero che ci ripenserai semplicemente perché so che mi mancherai!! Un bacio ed un abbraccio fortissimo ❤❤

  32. come lo metti il burro? sui capelli asciutti prima di andare in doccia? Solo sulle lunghezze? Li copri con pellicola? Sono interessata un po’ agli impacchi preshampo ma non so da dove iniziare. Quali sono i principali benefici?

  33. Prima di tutto inizio con lo sciogliere il burro a bagno maria perché la sua consistenza è molto solida, poi lo unisco a degli oli vari come quello d’oliva, di mandorle dolci e di Argan… Prima di fare lo shampoo, bagno tutti i capelli e applico l’impacco principalmente sulle punte e lunghezze, poi dipende un po’ dalla natura del tuo capello (se è grasso, secco o normale)… Copro il tutto con una cuffia trasparente e intorno ci avvolgo un asciugamano per fare calore. Questo permette ai prodotti penetrare meglio. I benefici sono vari… tutti gli ingredienti menzionati rendono i capelli più morbidi, districati, lucenti e lisci. Infatti è un impacco che principalmente utilizzo quando voglio avere i capelli lisci, se so invece di volerli rendere mossi, magari con il ferro, evito questo impacco perché mi ritroverei con i capelli troppo lisci e la piega mossa non reggerebbe.

    Sempre in base alle tue esigenze e alla natura del tuo capello, puoi tenere l’impacco in posa per qualche ora (almeno 1, io di solito ne faccio anche 2). E questo è tutto

  34. Ciao Ross , mi hanno trovato il calcio e il paratormone nel sangue un po’ alto ed ora devo fare degli esami più approfonditi , anche mia sorella era così ed aveva subito l’ intervento togliendo le paratiroidi , speriamo non sia così , già dall ‘ età di 20 ho mezza tiroide , mah , speriamo . Grazie per l’ interessamento , un bacio

  35. Mi dispiace immensamente per queste preoccupazioni. .spero che vada tutto al meglio! Fai gli esami il prima possibile mi raccomando e se ti va, io sono qui e hai la mia mail.In bocca al lupo di cuore

  36. La decisione di Maria Cristina mi ha rattristata, già ultimamente avevo poca voglia di commentare per vari motivi. Ora sapere che Zuzi è giù, Maria Cristina non passa di qua e tu Gabry carissima hai preoccupazioni…

  37. Grazie , sei sempre così gentile , dai speriamo che questo periodo no passi e ritrovarci qui e farci 2 risate tutte insieme … ti terrò aggiornata senz’ altro , grazie di cuore gioia ❤

  38. Clio però qualche giorno fa ha risposto ad una ragazza che in un commento aveva scritto di finirla con l’uso dell’inglese per ogni cosa, e di scrivere anziché conditioner semplicemente “balsamo”. Clio le aveva fatto notare che in realtà non sono proprio la stessa cosa.

  39. Anch’io li ho decolorati. Diciamo che sono partita tempo fa nel fare solo dei colpi di sole…adesso sono biondi (anche se non esagerati)da metà testa e castano scuri in alto….io sono convinta che tantissimo fa l inquinamento, l umidità, e il riscaldamento dell ufficio con i fancoil.
    Poi va anche a periodi. Ma una settimana rimane per me un sogno.

  40. Certo Cri , ci mancherebbe , sei una persona speciale per me anche se non ti conosco personalmente ti considero amica … grazie per l’ interessamento . Buona serata cara

  41. Idem! Prima sono partita con dei colpi di sole poi ho decolorato sempre più (grazie mille Olaplex) fino a far diventare i capelli biondo platino. Ho notato un gran differenza del capello, da grasso a secco, dopo il cambio di colore… forse anche la terapia ormonale incide, ma non so quanto.

  42. Buone Feste anche a te. Passa a trovarci di nuovo quando ti va. La riflessione che fai è molto piú che condivisibile e io ho più prodotti di quanti riesca ad utilizzarne, tanti anche quasi identici ( vedi i rossetti) comprati in momenti di raptus da compera compulsiva. Un abbraccio e arrivederci.

  43. Non avevo visto quel commento. Allora mi scuso, evidentemente su questo punto sono male informata 🙂 Urge un post sulle differenze fra conditioner e balsamo.

  44. Però a volte riflettendo mi capita sempre più spesso di pensare: “quanto vorrei conoscere bene e fisicamente determinate persone facendo cambio con altre che volendo o nolendo le guardi in faccia tutti i giorni senza aver assolutamente niente da dire. Fa parte del pacchetto della vita? Mi sa di si…..

  45. Eh si , non è un pacchetto , ma bensì un pacco … sopportare alcune persone con cui non hai nulla da spartire , però giustamente fanno parte della nostra vita … nolente o dolente ❤❤❤

  46. Ciao bella!
    Ho letto il tuo commento ieri notte, sul tardi: mi sono presa un colpo! Ho aperto il post la mattina ma a 37 anni non mi va di mettere in dubbio il modo in cui mi lavo i capelli! E con questo ti rispondo con la mia sulla qualità del blog: leggo sempre – quasi tutto, ma ultimamente non commento nemmeno io, o non come facevo prima. Parliamo tanto di tatuaggi, di capelli, di moda, di gossip. Non mi sento coinvolta ne ispirata, però qui siamo in tante e quello che non va bene a me, piacerà di sicuro a qualcun’altra!
    Riguardo il comprare sempre, praticamente tutto – beh. Io ero nella tua stessa situazione tipo a febbraio. Dovevo assolutamente rimediare e avere cose che non mi servivano per decenni e che continuo a non usare! In compenso ho un bellissimo pennello a lingua di gatto di Diego della Palma, due paia di ciglia finte compreso la colla Duo, un illuminante in crema e un matitone per le labbra (che io non trucco MAI!) Così ho fatto un fioretto: non ho comprato nulla per tre mesi, solo il minimo indispensabile. Era dura, durissima – e non passava mai. Però era una bella lezione e ne sono uscita più serena e consapevole.
    Non ho risolto, eh? Sopratutto sulla skincare, le maschere e robe simili, comprerei ancora tutto, ma va molto, moolto meglio.
    Sul make up sono diventata proprio brava, ad esempio ho capito che è inutile desiderare tutte queste pallette di ombretti se poi per il trucco di tutti giorni per 99,9 % uso le matite.
    L’ultima osservazione che ti faccio è la più difficile – e riguarda me e te e tutte le ragazze qui e i rapporti che si sono creati nel tempo.
    Maria Cristina. Dove te ne vai?! Io ho solo voi!
    Sembra squallido e triste ma non lo è. Sono arrivata qui in Italia da grande e ho trovato le ragazze con delle amicizie di vecchia data già consolidate, per me non c’era più posto. Ho delle conoscenze, delle mamme con cui sono anche in confidenza – ma non è la stessa cosa.
    Qui sul blog trovo quella battuta, quel commento e supporto che giorno per giorno fa sembrare la vita più dolce. Semplice. Piacevole.
    Non voglio rinunciare a questo. E non dovresti nemmeno tu. Prenditi la tua pausa di riflessione, svuota e ripulisci la mente e poi torna qui da noi, ok?
    Non metterci tanto però, capito?!
    Non voglio farti gli auguri di buone feste, in una maniera più assoluta. Te li voglio fare più in là, come si deve, con tutte le altre ragazze qui.
    Ti aspetto.

  47. Ci mancherebbe non c é motivo di scusarsi, anche io ero convinta che fossero la stessa cosa prima di leggere quel commento

  48. Gabry ciao, scusa se mi intrometto, ma se non ricordo male sei brianzola…io vado da anni da una endocrinologa molto brava. Riceve privatamente a Bellusco e lavora al Niguarda. È una donna sensata, equilibrata e che sa ascoltare…serve anche quello in un medico! Se hai bisogno ti do nome e numero

  49. Ciao , i consigli sono sempre ben accetti , dopo una serie di esami avrò sicuramente bisogno di uno specialista se sei così gentile di scrivermi il tutto te ne sarei grata . Grazie ancora cara

  50. Cara Zuzana, ce lo siamo già dette e anche per me è proprio così. A parte i post sul make-up (pochini) vengo qui per voi. Non commento molto però mi piace leggervi e mi sembra di conoscervi un po’

  51. Hai ragione! Anche a me e’ capitato di pensare alla stessa cosa! Un bel cambio con alcune persone al lavoro con voi del blog lo farei volentieri!

  52. Ero io quella che è stata cazziata da Clio!! =D =D
    Però in questo articolo non si parla di balsamo, e io lo uso sempre dopo lo shampoo… Boh…

  53. Le cose che più mi hanno cambiato i capelli, per quanto riguarda il lavaggio sono:

    – Impacchi preshampoo (ma come facevo prima di iniziare a farli?? :D) Anche del semplice olio d’oliva fa tantissimo la differenza
    – Massaggiare bene TUTTO il cuoio capelluto durante lo shampoo: il motivo per cui i capelli lavati dalla parrucchiera restano più puliti più a lungo… Avete presente quanto massaggiano i parrucchieri? Senza dimenticare nessuna zona, tipo dietro le orecchie o sulla nuca…
    – Abolizione siliconi: io ho i capelli finissimi, ero una di quelle che già si sforzava di resistere un giorno senza lavarli, e in quel giorno i capelli facevano pietà… Il mio shampoo preferito era il Pantene (noto per essere la cosa più siliconica in commercio). Ora non sono fissatissima con l’ecobio, mi basta sapere che in un prodotto non ci siano siliconi e altre schifezze tipo petrolati… I miei capelli sono cambiati tantissimo! Innanzitutto nonostante siano lunghi esattamente il doppio di prima, sono mooolto più voluminosi (mai abbastanza, ovviamente), ma soprattuto ora potrei resistere anche 5 giorni senza lavarli – anche se ovviamente li lavo più spesso più per una questione igienica che estetica 🙂

  54. A me non sembra che questo post ci inciti a comprare prodotti, possiamo fare tutto ciò con i nostri abituali shampoo, balsami ecc.
    Se copriamo continuamente cose che non ci servono e sprechiamo soldi per cose inutili la colpa non è di Clio, magari abbiamo un problema, una frustrazione che cerchiando i colmare comprando prodotti beauty piuttosto che scarpe.
    Io seguo Clio, ho instagram e seguo molte pagine di moda/beauty però compro solo cose che uso e che mi servono, prendo spunto dai look e dai consigli proposti, ma se poi non ho qualcosa con cui poterli mettere in pratica, pace, proverò con il prossimo.
    È chiaro che Clio non può parlarci sempre solo del sapone di Marsiglia, deve per forza mostrarci le novità, ma ci ha sempre dato tantissimi consigli anche su come risparmiare , riutilizzare e creare da noi i prodotti!

  55. Ahhh guarda… ne ho talmente tante/i da sostituire che voi non bastereste. Sarò io sofistica? Noooo non penso!

  56. Ciao Clio,

    secondo me non esistono delle regole precise per quanto riguarda la detersione/cura dei capelli! Io ho trovato le mie regole d’oro da seguire, super personalizzate!

    Ho i capelli ricci e ovviamente secchi, cute non grassa! Quindi per me , lavare i capelli 2 volte a settimana è sufficiente!

    Uso acqua calda e faccio due shampoo perché mi da l’idea che la cute sia più detersa.

    Asciugatura con phon a media temperatura per il 70% dell’anno e in estate asciugatura al naturale.

    Per quanto riguarda i prodotti, quelli bio non fanno per me…la mia tipologia di capelli necessita il silicone. Non c’è nulla da fare…altrimenti sembrano stoppa!

    Dopo anni ed anni passati ad utilizzare prodotti da supermercato, da qualche mese uso solo prodotti professionali ( dallo, shampoo, alla schiuma, alla maschera ) tutto della WELLA…e la resa è tutta un’altra storia!

    Queste sono, senza scendere nel dettaglio, le mie regole d’oro. Mi trovo bene così per il momento!

    Ciaoooooooooooo

  57. Mi dispiace , ma purtroppo capisco cosa intendi…
    Anche la mia, purtroppo, sembra star diventando una dipendenza senza controllo ..
    Io che ho sempre pensato di essere equilibrata e poco condizionabile ,
    da qualche mese a questa parte , esattamente da quando ho iniziato a seguire il blog quotidianamente , ho triplicato la spesa per cosmetici di ogni genere …
    Sono sempre stata appassionata , ma prima acquistavo solo al bisogno, a confezione finita , ora no e questo è un problema, che devo risolvere !!!!
    Non è certo colpa del blog , ma della nostra poca capacità di essere obiettive , come dici tu .
    Arrivederci Maria Cristina , intanto spero che entrambe riusciremo a disintossicarci!

  58. Secondo shampoo??? Leggete cosa dice il famoso parrucchiere George Northwood! Io sono rimasta sbalordita…

  59. Nel mio caso è il lavoro che ha fatto la magia disintossicante: sono così presa dal mio lavoro in questo momento che non riesco per giorni nemmeno ad aprire il blog … nè a fare altro! E tutto il (poco) tempo libero è dedicato ai miei bimbi. Comprendo il tuo pensiero e il tuo sentire, a volte anch’io vorrei sparire, da qui, da Facebook, da qualsiasi posto, virtuale e non. Ma, come Zuzana, anch’io per tutta una serie di motivi sono rimasta sola e scambiare due bacetti

  60. Buongiorno a tutti! Lo confesso…non faccio quasi mai il doppio shampoo!utilizzo un prodotto eco bio per i lavaggi frequenti, massaggio bene il cuoio capelluto e risciacquo con acqua tiepida, a volte uso una maschera oppure uno shampoo diverso e il balsamo.Mi lavo i capelli 2/3 volte alla settimana, uso un panno in microfibra per asciugarli e in 5 minuti di phon ho i capelli asciutti!l’impacco di gel ai semi di lino fa i capelli bellissimi e lucenti, provare per credere 🙂

  61. Ciao!
    ultimamente ho evitato tanto di commentare, come vedo sempre più spesso sta accadendo anche alle altre, seppure ogni tanto entro e leggo…
    sebbene Clio sia sicuramente una professionista nel suo lavoro, e sa quel che scrive, negli ultimi tempi il blog ha preso una piega troppo commerciale, spesso frivola, post fatti troppo frettolosamente pur di pubblicarne tre o quattro al giorno, un sacco di errori di grammatica e non…. La cosa che più noto è la perdita dei contenuti nei post, sembrano tutti pubblicità a questo o quello…
    Alla fine torno sempre a leggere, con pause magari di settimane, ma sai qual è la cosa che preferisco leggere in assoluto dopo il post? i commenti di voi tutte! perché so che davvero, dietro ai vostri commenti, non c’è l’intento di vendermi per forza un prodotto, ma la sincerità di chi l’ha provato e si è effettivamente trovato bene.
    Del resto, diciamo spesso quanto siano fastidiose le commesse che pur di vendere, ti direbbero che anche la peggior schifezza sia ottima e ti dona, l’allure di questo blog sta diventando ormai questa… una sempre più invadente commessa che ti spinge a comprare seppur non ti serva il prodotto, e poi ti senti in colpa… lo so che il potere sta nelle nostre mani e non dovremmo spendere se non ci serve o non possiamo, ma il marketing, il packaging, e le influencer sono una “brutta bestia”…
    perciò, cara Maria Cristina, ti capisco, e sono solidale!!!! ^__^

  62. ciao! capisco benissimo quello che vuoi dire… anch’io da amante dei cosmetici sarei tentata di comprarmi qualunque cosa… per mia fortuna, in questo caso, sono una studentessa squattrinata, mantenuta dai miei genitori… per questo motivo cerco di darmi un contegno nel mio shopping makeupposo/skincare… ora come ora ho deciso che per ricomprare un nuovo prodotto dovrò prima finire il precedente: ringrazio i miei genitori che non mi hanno mai fatto mancare nulla, ma m i sentirei troppo in colpa a gravare ulteriormente sule loro tasche per spese inutili (intendo con inutili prodotti che non userei, tipo ombretti colorati, visto che non ne metto quasi mai) e preferisco comprare solo prodotti che poi effettivamente uso… i m iei punti deboli sono rossetti e smalti (tutti rigorosamente di brand economici), ma sul resto mi contengo abbastanza… che dire?? mi duole però ammettere che ho barato: con la carta del papi ho appena preso un paio di leggins in similpelle da amazon… xD

  63. cavoli fare ordini online è sempre uno smacco (passami il termine), cioè dopo aver riempito il carrello continueresti ad aggiungere cose: del tipo “già che ci sono mi prendo pure quello” oppure “cavoli mancano solo 5€ per avere le spese gratuite, aspetta che mi compro qualcos’altro”… a me non capita tanto con il make-up: non ordino quasi mai online, ma mi capita con gli integratori per la palestra…. da qualche tempo, per evitare tutto ciò, ho deciso che mi prefiggo un budget prima di aprire il sito internet e cerco di starci con tutto quello che mi serve: in questo modo evito di comprare cose solo per sfizio, concentrandomi su quello che mi serve davvero…

  64. Cosa sono gli integratori per la palestra – di che si tratta?
    Io non so niente e non è che faccio chi sa cosa, vado in palestra tre volte a settimana e faccio il crossfit: ma sono curiosa 😉

  65. ciao! a me piace allenarmi piuttosto “pesantemente” in sala pesi… Il mio personal trainer è un body builder professionista, per cui ogni tanto, soprattutto nei mesi invernali, sento la necessità di integrare l’alimentazione con proteine del siero del latte in polvere, oppure con amminoacidi ramificati… Già che ci sono talvolta mi lascio prendere la mano con fiocchi d’avena, snack vari etc xD
    Comunque nulla di particolare 😉

  66. ciao Chloe 🙂 anch’io ho fatto proprio così, ma solo una volta, perché poi per togliere tutto quell’olio dovevo usare il doppio dello shampoo, i capelli si seccavano e annullavo l’effetto dell’impacco! 🙁

  67. ciao 🙂 anch’io da meno di 1 anno ho sostituito il vecchio phon guasto con uno agli ioni, è della Remington….ma non ho notato alcuna differenza. Il tuo di che marca è? 🙂

  68. ciao 🙂 anch’io ho fatto proprio così, ma solo una volta, perché poi per togliere tutto quell’olio dovevo usare il doppio dello shampoo, i capelli si seccavano e annullavo l’effetto dell’impacco! 🙁
    Anch’io sono d’accordo e massaggio bene tutto il cuoio capelluto, altrimenti rimangono sporchi, ma non so da che parrucchiere vada tu ma sarà un’eccezione, nessun parrucchiere stà mai a massaggiare e strofinarti bene la testa, sono così superficiali e sbrigativi che me li lasciano sempre mezzi sporchi…solo quando li lavo a casa io sono puliti! ed è una cosa che mi fa incazzare

  69. e io che pensavo di essere l’unica 😀 anch’io come te, fissata, un quarto d’ora solo per lo shampoo e 20 minuti di maschera, avendoli secchissimi 🙁

  70. Ne ho due. Il primo comprato nel 2004 appena usciti gli ioni e uno con i punti della Conad. Sono della Imetec. Ci vuole qualche mese x vedere gli effetti. Poi a me i phon che avevo prima, mi increspavano in modo incredibile. Se riuso i vecchi phon ( che ho ancora), sembro un pagliaio…
    Ma x rendermi conto dell’effetto degli ioni, dopo molto tempo che usavo il phon , ho riutilizzato il mio vecchio phon e mi sono spaventata. Li mi sono resa conto del lavoro di questi phon.

  71. ahaha boh, l’unica cosa di cui non mi posso lamentare dei parrucchieri è il lavaggio (sopratutto quando lo fanno fare agli stagisti che vanno ancora a scuola, quindi probabilmente sono “freschi” di lezione sul lavaggio)… Per il resto invece non sono mai soddisfatta! 😀
    Vogliamo parlare di quando vAi lì coi capelli perfetti, sanissimi, lucidi, e mentre te li lavano dicono “Ehhhhh questi capelli sono un po’ secchi e ROVINATI, mettiamo la maschera/olio/cosa miracolosa?” e io vorrei solo dire “MA SECCHI E ROVINATI COOOSA??? MA HAI VISTO LA MEDIA DEI CAPELLI DELLA GENTE CHE C’è IN GIRO???”… Invece poi alla fine non oso mai contraddirli e mi faccio fregare 🙁
    OT divertente: una mia amica doveva fare la piega (12euro) in un nuovo parrucchiere. Storia dei capelli secchi “ti metto la cremina”. Va a pagare il conto: 27 euro. AHAHAH ero con lei e stavo male, mai vista così incazzata.

  72. sì questo è un vizio di tutti allora…io ho provati diversi parrucchieri nella mia città, e tutti si facevano pagare la maschera 3euro in più, io purtroppo avendoli mooolto secchi sul serio non potevo non farmela mettere

  73. Io dopo numerose ricerche faccio così: diluisco lo shampoo x due lavaggi con due dita d’acqua, lo applico solo sulla cute, poi tampono i capelli in un asciugamano metto il balsamo solo sulle lunghezze (strofinando le punte con i polpastrelli) e pettino prima con le dita poi con la tangle teezer, lascio in posa 15 minuti, risciacquo sempre con acqua tiepida e infine con acqua fredda. Lascio asciugare sotto l’asciugamano per mezz’ora cosicché quando andrò ad usare il phon saranno già un po’ asciutti (infatti i termoprotettori sono una leggenda) anche qui l’ultimo getto d’aria sarà freddo per renderli luminosi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here