Ciao a tutte!
Probabilmente alcune di voi, come fan di Game Of Thrones, avranno già sentito parlare del ritiro dai riflettori di Jack Gleeson, che dopo aver interpretato Joffrey Baratheon per 26 episodi della popolare serie tv ha cambiato vita e ha ripreso gli studi all’Università.

Ma il caso di Jack è solo il più recente di una lunga serie: diverse celebrity di ieri e di oggi hanno scelto di ritornare ad una vita lontano dai riflettori, dopo un’infanzia da bambini prodigio o una carriera sfolgorante, e in alcuni casi dedicandosi a mestieri decisamente più comuni rispetto a quello della star 😉 Se volete scoprire quali sono 9 di loro e come è andata, vi lasciamo al post!

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-1-jack-gleeson

JESSIE CAVE, DA HARRY POTTER ALL’ILLUSTRAZIONE

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-2-jessie-cave

Le numerose fan di Harry Potter che ci sono tra voi ricorderanno certamente il personaggio di Lavanda Brown nel film Harry Potter e il principe mezzosangue e successivamente in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 e Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2. Dopodiché, che fine ha fatto Jessie? Eccola qui!

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-3-jessie-cave

Oggi è un’illustratrice che ha già pubblicato un libro di fumetti, Love Sick; ha ripreso così una delle sue tante passioni dell’infanzia, il disegno: da bambina aveva infatti studiato Illustrazione e Animazione alla Kingston University prima di concentrarsi esclusivamente sul tennis, diventando una campionessa della sua contea… insomma, una ragazza piena di risorse e di interessi e chissà che sorprese ci riserverà in futuro!

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-4-jessie-cave

GRETA GARBO, DA STELLA DEL CINEMA AL RISERBO TOTALE

Facciamo un balzo indietro nel tempo con una delle star del cinema che hanno più fatto scalpore per il loro repentino ritiro dai riflettori: Greta Garbo è una delle attrici più celebri di tutti i tempi, e per il suo fascino, la sua disarmante bellezza, il suo carisma e la sua bravura fu soprannominata La Divina.

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-5-greta-garbo

Lanciata nel 1925 dal film La via senza gioia, Greta Garbo iniziò una carriera sfolgorante che la vide protagonista di pellicole entrate nella storia come Grand Hotel, La regina Cristina e Anna Karenina; eppure agli amici più intimi non nascondeva il suo fastidio nei confronti della notorietà, dei fotografi e della mancanza di vita privata.

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-6-greta.garbo

A soli 36 anni, complice l’insuccesso del film Non tradirmi con me (1941), Greta Garbo si ritirò definitivamente dalle scene e per il resto della sua esistenza condusse una vita estremamente riservata: non rilasciò più interviste né prese parte ad altri film, e le uniche testimonianze che si hanno di lei fino alla morte sono rare foto rubate dai paparazzi.

SHIRLEY TEMPLE, DA ATTRICE A AMBASCIATRICE

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-7-shirley-temple

La più famosa enfant prodige di tutti i tempi, soprannominata Riccioli D’oro, ha anch’essa deciso di abbandonare le scene dopo una carriera di attrice sfolgorante; ma a differenza della Garbo, Shirley Temple non è “sparita” ma si è buttata in politica!

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-8-shirley-temple.jpeg

Usando il nome da sposata Shirley Temple Black si è infatti dedicata alla carriera di ambasciatrice e ha assunto diversi incarichi diplomatici; ha lavorato nei consigli di amministrazione di alcune grandissime aziende e ricoperto anche incarichi no profit. Inoltre, è stata il primo personaggio pubblico a dichiarare apertamente di aver avuto un tumore al seno.

AXL ROSE, “L’ULTIMA ROCK STAR”, SPARITO DALLE SCENE PER OLTRE UN DECENNIO

Qui ragazze bariamo un pochino, ma non abbiamo potuto resistere all’includere in questo elenco anche Axl Rose, sebbene negli ultimi anni sia tornato a calcare le scene – nel suo caso il palcoscenico, nel 2002 da solista e oggi con la reunion dei Guns N’ Roses.

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-9-axl-rose

Ma dall’inizio degli anni Novanta, quando i Guns raggiunsero l’apice del loro successo prima di sciogliersi, fino ai primi anni Duemila, non si sa praticamente nulla di lui se non qualche episodio isolato, tanto che ormai i fan avevano perso le speranze di vederlo di nuovo sulle scene… e invece…

cliomakeup-celebrity-cambiato-vita-10-axl-rose

… a volte ritornano ;-)!!!

Ragazze, siamo appena all’inizio: nella prossima pagina trovate altri personaggi famosi che hanno abbandonato del tutto i riflettori – anche se Axl dimostra che non si può mai dire ;-): ci sono bambini prodigio che da adulti hanno scelto di svolgere mestieri normalissimi, rock star che sembrano letteralmente sparite dalla faccia della Terra e molto altro ancora!

53 COMMENTI

  1. Ho sempre provato invidia per quelle persone che hanno mille capacità e riescono bene ottenendo grandi risultati in tutto ciò che fanno o quasi, Jessie Cave…è una di queste, non la ricordavo in Harry Potter, però la immagino super dinamica, impegnata in mille progetti e al tempo stesso rilassata nel disegnare i suoi fumetti.
    Io, che come cantava Alex Britti credo….”Di 10 cose fatte..me ne è riuscita mezza” la invidio, così come provo immensa ammirazione per quelle grandi Star che nonostante la notorietà restano legate alle origini, alla natura, alla naturalezza.

  2. Mi piace vedere che non sono tutti “morti di fama” e alcuni scelgono di viversi la loro vita normalmente, studiando o semplicemente sviluppando quella che era la loro più grande passione 🙂

  3. per me John Deacon ha fatto bene, anche se i fans sono divisi sul fatto che sia sparito, alcuni sostengono che è un suo dovere morale partecipare alle reunion o ai concerti in memoria di Freddie o perlomeno farsi sentire tramite social o sulla rivista del gruppo.
    Io penso che ognuno ha la sua sensibilità e John probabilmente era così legato (non che gli altri non lo fossero) e aveva una venerazione totale per Freddie da non osare in qualche modo disonorarne la memoria … del resto sì è molto difficile ancora oggi a distanza di tanti anni rassegnarsi alla scomparsa di Freddie, uno come lui non è sostituibile, paragonabile e neanche avvicinabile da nessuno …
    scusate il papiro ma quando c’è lui di mezzo mi parte il cuore :-))))

  4. “Di 10 cose fatte me n’è riuscita mezza” non l’avevo mai sentita sta frase, ma è la storia della mia vita! Che amarezza…

  5. sì hai ragione … proprio ieri pomeriggio ho visto una replica del live a Budapest … che emozioni … e poi il live tribute nel ’92 in cui Axl Rose cantava We will rock you … senza offendere nessuno ma mi pareva un matto in mutande che strillava :-))) poi c’era Elton John e lui mi è piaciuto molto così come George Michael .
    Ogni tanto salta fuori qualche foto di john … i paparazzi ancora oggi si appostano nel paese dove vive e gli fanno foto mentre và a prendere il giornale … che pesantezza ..

  6. Solo di John Deacon mi interesserebbe sapere.
    Io aggiungo pure Jason Orange, quinto membro della band del mio cuore, che ha deciso di abbandonare il rinnovato percorso con la band perché non vuole stare più bello showbiz.
    Molto dispiaciuta io, ma che ci possiamo fare?

  7. E’ una canzone di jovanotti: ragazzo fortunato ( credo si chiami cosi) l’hai sentita di sicuro e’ da 20 anni che gira

  8. Ahahah! Beh, anch’io la prima volta che l’ho visto (a scuola a circa 14 anni…A SCUOLA, tu pensa se è un film da far vedere a scuola!) mi sono cag…ata addosso. E così è successo a distanza di molti anni..e adesso di anni ne ho 30!

  9. Mommamamia…a scuola??? Ma che cacchio di lezione stavate facendo??? Io non sono riuscita a vederne piu di 30 min xche mi faceva davvero paurissima e tutt’ora mi e’ rimasta!! Odio i film orror o quelli psicologici dove ogni 10 secondi c’e’ qualcosa che ti fa saltare in piedi! Quel film mi ha bloccato la crescita

  10. Credo sia stata un’ora buca e quindi la prof di supplenza ha pensato bene di proporci Shining!
    A me piacciono i thriller peccato che poi non dormo più per 3 notti!
    Da quando convivo, se c’è un trhiller che mi interessa dico al mio fidanzato (al quale non interessa minimamente il genere) qualcosa del tipo “lo guardo però stai con me?” o siccome la camera da letto è al piano superiore “mi aspetti prima di salire che ho paura?” 🙂

  11. E a proposito di persone politalentuose, non dimentichiamoci di Carlo Pedersoli ala Bus Spencer: attore, nuotatore professionista, aveva iniziato gli studi di giurisprudenza ma non li ha mai finiti, ha praticato anche altri sport, ha lavorato nel consolato italiano in Brasile, è stato in America… E molto altro credimi, un vero esempio. Per non parlare poi della sua vita privata, da imitare, veramente.

  12. Ragazze, e Clio!!! Mi strappate il cuore pubblicando Deacy e Melina early days….
    Io apprezzo molto la scelta di John Deacon. Non riesco a biasimare completamente Roger Taylor e Brian May… ma i Queen senza Freddie e John non sono i Queen.

  13. Non credo che lo venerasse. Ma che lo stimasse e capisse davvero che persona speciale Freddie fosse, si. E si, ha fatto bene. Certo, molti dicono che si prende i soldi senza metterci la faccia su molti discutibili progetti fatti a nome Queen, ma francamente non ce lo vedo a contrastare Brian May e Roger Taylor, sebbene li biasimi abbastanza.

  14. Parte anche a me. Credo che Freddie fosse davvero speciale e che abbia segnato chiunque lo abbia incontrato. Cioè impatta su di noi che non lo abbiamo mai visto… mi basta vedere le sue poche interviste per percepire tutta l’autenticità e la profondità di questa persona, figuriamoci chi ha condiviso tanti anni. Il mio libro preferito su di lui è Queen Unseen. Niente schifezze da rotocalco , o resoconti intimi. Corrisponde all’idea che mi ero fatta di Freddie.

  15. Io l’ho visto a 12 e subito dopo ho voluto comprare il libro.
    È un capolavoro. Ed è estremamente raro che la creatura di qualcuno (in questo caso di King) si trasformi in qualcos’altro, ammantandosi di nuovi personalissimi significati. Consiglio dopo la visione di Shining, il documentario sullo stesso, “Room 237”. Fantastico.

  16. sì lui era veramente speciale … il libro non l’ho mai letto grazie per lo spunto! ma mi hai ricordato di un episodio con Montserrat Caballe, lei raccontava di quando hanno finito di registrare l’album Barcellona e tutti insieme hanno fatto un brindisi… lei aveva preso per sbaglio il bicchiere di Freddie e lui si era precipitato a toglierglielo di mano , lei ci era rimasta male perchè non credeva fosse un tipo schizzinoso … dopo la sua morte ha capito il perchè del suo gesto… vabbè ora mi intristisco … per me era veramente una persona unica!

  17. Ti consiglio il libro. È stato scritto da Peter Hince, il Rodie. Davvero uno spaccato stupendo sul rock e la band negli anni dei live. Come documentari ti consiglio quelli relativi a Bohemian Rhapsody (from rags to Rhapsody, A night al the opera) e Days of our lives . Io in merito all’episodio da te riportato, ricordo che Freddie parlò della sua situazione a Montserrat. Fu una delle prime e pochissime persone a sapere della sua malattia. Personalmente adoro gli annedoti più divertenti. O se proprio devo farmi male, il regalo post morte che ricevette Elton John il Natale del 91. Lacrime a gogo.

  18. Io il libro non l’ho letto ma ho letto il seguito, Doctor Sleep..bello, mi è piaciuto! Chissà se esce poi il film!
    Grazie del consiglio, andrò senz’altro a guardarmi il documentario!

  19. Mio marito è un grande fan dei guns e a giungo andremo a vederli a Imola….E ci sarà pure slash!….Wawwwwwwwww….Un mito!!….Non vedo l’ora, un po’ di rock ci sta sempre….Vai coi cornetti in su e lingua fuori yee….Un po’ di leggerezza e ritorno al passato col mio maritino e bimbo dai nonni!!! Yeee

  20. Sapevo solo della Divina Garbo e della Temple… Quest’ultima ha recitato anche da adulta, mentra la Garbo secondo me aveva ancora tanto da dare… meravigliosa!!

  21. Mi manca il seguito, di cui avevo sentito parlare, ma che non mi ero andata a cercare visto che preferisco Stephen King primi tempi.

LASCIA UNA RISPOSTA