A 25 anni dalla sua nascita sul grande schermo, dopo mesi e mesi di ricerca, finalmente è stato svelato il cast della versione live action del famoso cartone animato Aladdin (in occasione del Disney Expo 23).

Il web, dopo aver appreso la notizia, è insorto: c’è chi trova la scelta degli attori, specialmente quella di Jasmine, assolutamente inadatta per ricreare con fedeltà la storia tratta della raccolta “Le mille e una notte”. Noi siamo andate a fondo della questione riportandovi non solo le varie critiche ma anche i motivi della scelta dei produttori.

Se volete scoprire tutto questo, e tante altre curiosità e piccole anticipazioni sul film, non fermatevi qui e leggete oltre! 😉

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-1

Via Giphy

NAOMI SCOTT SARÀ JASMINE!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-2Credits: ign.com

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-3Credits: elle.com

Chi è Naomi Scott? La sua filmografia non è lunghissima ma alcune di voi potrebbero riconoscerla per il suo ruolo di Kimberly Hart (Pink Ranger) nel film Power Rangers. Classe 1993, nata a Londra, Naomi è un’attrice e cantante inglese: suo padre è britannico mentre sua madre è ugandese di origini indiane.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-4Credits: theblondesalad.com

Come mai vi parliamo delle sue origini? Be’, dobbiamo fare un passo indietro! Secondo i produttori questo casting è stato molto difficile rispetto a quello fatto per Cenerentola o per La Bella e La Bestia: a quanto si vocifera infatti sono stati sottoposti a dei provini almeno duemila ragazzi solo per il ruolo di Aladdin!

Il regista, Guy Ritchie (noto per i suoi film come Sherlock Holmes o King Arthur) voleva trovare degli attori in grado di rispettare la storia originaria: ed è da qui che è iniziata la polemica.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-5Questo il manifesto per la ricerca dei protagonisti! Credits: independent.co.uk

Per il web Naomi Scott non solo non ha origini arabe (come segnato nel manifesto di ricerca del cast) ma non avrebbe neanche una “pelle abbastanza scura” per il ruolo.

“Così tante attrici arabe sul pianeta e poi vanno a sceglierne una metà bianca e metà indiana”. “In Disney credono che la pelle marrone sia tutta uguale”: questi sono solo alcuni dei commenti che abbiamo letto!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-6Credits: screenrant.com

Non mancano comunque persone che difendono questa scelta: c’è infatti chi fa notare che la città immaginaria di Agrabah in realtà mescola sia elementi persiani (assomiglia infatti a Baghdad) sia ed elementi indiani (come il Taj Mahal). E non è tutto!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-8Sopra Agrabah, sotto il Taj Mahal ad Agra, India. Credits: emgn.com

Originariamente Aladdin era… cinese?!

Lo sapevate infatti che nella storia originale, contenuta nei racconti de “Le mille e una notte”, Aladdin era un ragazzo della Cina settentrionale? Ve lo immaginate? Eheh 😀 È stata infatti la Disney a renderlo “arabo”, mescolando, all’interno del cartone animato, cultura araba ed indiana: cosa che rende la scelta relativa a Naomi Scott come Jasmine non così tanto “fuori strada”.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-9Credits: thehottshott.com

In molti comunque stanno ancora cercando di far cambiare idea al regista facendogli notare come Jade, cantante del gruppo britannico Little Mix, sarebbe una scelta molto più sensata rispetto a Naomi! Voi cosa ne dite?

Siete curiose di scoprire chi sarà il famoso re dei ladri? E che dire invece del genio della lampada? Per il suo ruolo è stato reclutato un attore di fama internazionale! Se volete sapere di chi stiamo parlando girate subito pagina!! 😉

38 COMMENTI

  1. AMO Will smith! Canta, balla, recita, presenta: favoloso!
    Si effettivamente Jasmine potevano cercarla con tratti somatici più vicini al medio oriente, ma non è tutto questo clamore..
    Sono contentissima che la Disney stia replicano i cartoni storici in film! Non vedo l’ora che ne nascano altri!

  2. Mah… A parte Will Smith (ma per lui sono mooolto di parte) non è che il cast mi convince parecchio. Certo bisognerà vederli in opera con costumi, trucco e parrucchiera adeguati, prima di dare un ulteriore giudizio

  3. Ma che hanno che non vanno? Lei è perfetta. Mio Dio sta gente….. poi brave a richiamare le origine indefinite delle etnie nella fiaba.
    Non ricordo se avevo letto qui da voi le polemiche su Hermione nera nello spettacolo teatrale, polemiche che trovavo molto sensate, perché è palesemente descritta come bianca nei romanzi, e sceglierla nera per il politically correct anche no.
    Che due p… non se ne può più su polemiche insensate sulle etnie. A limite interessa l’aderenza all’immagine Disney, e qui c’è, molto di più con l’attrice scelta che con quella proposta dai polemici.

  4. Mah, della polemica sugli attori poco m’importa dato che, come detto dalle altre, con il trucco e gli effetti speciali ormai si può tutto.
    In realtà io non ne posso già più di tutti questi action movies dato che i vecchi classici sono tutt’ora bellissimi e attuali, ma non sanno proprio più che inventarsi?
    Cenerentola in realtà mi è piaciuto molto, perchè pur essendo molto fedele al classico Disney ha introdotto elementi nuovi come la storia del principe e, a parte per le magie della Fata Madrina, è stato anche parecchio realistico e non solo fiabesco. La Bella e la Bestia invece non mi è piaciuto per nulla! Lodevole l’interpretazione di Emma Watson, soprattuto perchè essendo le scene nel castello tutte in CGI, ha praticamente recitato da sola per gran parte del film. Ma ecco, mi è sembrato una brutta copia del cartone tutta rifatta al computer, io invece mi aspttavo di vedere Ewan McGregor in carne ed ossa travestito da Lumiere! Spero che almeno in questo Aladdin non ci trovremo a dover sentire solo la voce di Will Smith.

  5. A me invece la bella e la bestia è piaciuto, ma sono di parte perché è la favola Disney che preferisco. Ho apprezzato in particolare l’aver dato una spiegazione al fatto che belle fosse orfana di madre, però mi rendo conto che il film fosse davvero aderente al cartone, cosa peraltro voluta.

  6. Oggi come oggi tutto diventa tutto xD perciò…. In ogni caso io non sono d’accordo con questi re make, ma in generale proprio non mi piacciono. Ora hanno annunciato un Jumanji nuovo e sono altamente preoccupata poiché è un film che amo moltissimo. Non so, ma idee nuove ne abbiamo?

  7. Appunto come avete sottolineato nel post indignarsi perchè non sono rispecchiate le etnie dei personaggi non ha senso quando per prima la Disney ha stravolto tutte queste bellissime fiabe, le ha rese PC e adattate ai gusti delle famiglie moderne. Da piccola avevo una bellissima collezione illlustrata di tutte le fiabe, Grimm, Andersen, Oscar Wilde e anche le mille e una notte nella versione originale dove una storia non finiva ma ne cominciava sempre un’altra … sinceramente vederle in versione Disney non mi ha mai attirato più di tanto anche se per carità i cartoni in se stessi sono molto belli. In secondo luogo anch’io sono contro tutti sti benedetti remake, per favore idee nuove!!!! Il cartone era divertente le canzoni belle ma basta … non ho bisogno di vedere anche il film esattamente uguale, non ha nessun valore aggiunto. Stessa cosa per tutti i film che stanno rifacendo ultimamente, non ne ho ancora visto uno che mi è piaciuto più dell’originale, ma ovviamente per chi è molto più giovane di me, Footloose con Kevin Bacon è una reliquia, meglio il remake… ragazze ho anche sentito che faranno presto un remake di trrrrulllo di tamburi TOP GUN!!! Piangete con me …

  8. Beh a me le scelte di Aladdin e Jasmine non dispiacciono, e nemmeno Will Smith nel ruolo del Genio 🙂 Poi, ovviamente, si vedrà solo dal film se hanno davvero azzeccato gli attori. Tom Hardy come Jafar, invece, non ce lo vedo: è chiaro e muscoloso, troppo occidentale, Jafar invece è longilineo, spigoloso e scuro, proprio l’immagine dello stregone orientale.

  9. Will Smith e Tom Hardy secondo me sono gli unici 2 attori giusti.
    La scelta di Jasmin e Aladdin è sbagliata. E’ come pretendere fare un film su Mike Tyson facendolo impersonare da Brad Pitt.
    (P.S: Ma in questo articolo la grafica ed il sistema per lasciare commenti è diversa o succede solo a me?)

  10. Will Smith secondo me è l’unico attore giusto e Tom Hardy è un grande forse ma la scelta di Jasmin e Aladdin per me è assolutamente sbagliata. Non ho nessun problema con i due attori ma è come pretendere fare un film su Mike Tyson facendolo impersonare da Brad Pitt.

  11. Non per essere polemica ma hermione non è mai descritta come bianca nei libri, il colore della sua pelle non viene proprio mai menzionato, è solo una dentona con tanti capelli, ognuno se la immagina come gli pare.

  12. Però questa volta il discorso prescinde dal politically correct (termine di cui si tende ad abusare, così come del suo opposto, ma è una mia ipotesi) semplicemente, al di là Delle origini della fiaba, il cartone Disney dá a Jasmine delle fattezze arabeggianti, che forse i più affezionati avrebbero avuto modo di vedere un minimo replicare anche nel film. La ragazza proposta è molto bella, sarà anche brava, ma questo particolare aspetto della protagonista del cartone non lo rispecchia. Punto. Così come Hermione nera non rispecchiava l’idea dei lettori appassionati di HP. Non è questione di politically correct. Poi col trucco si fa miracoli ovviamente, magari le daranno con quello un aspetto più arabeggiante. Per il resto, concordo sulla tua opinione sui remake

  13. Ricordo perfettamente frasi in cui Hermione “impallidisce” e non in senso metaforico, in cui ha le guance rosate o è ritornata abbronzata dopo le vacanze. Visto che la Rowling ha approvato tutto il cast che è fedelissimo ai personaggi di carta, se la sua Hermione fosse stata nera perché ha approvato una ragazza bianca? Poi che ci dà dei razzisti, e si lo ha fatto, non mi scende proprio.

  14. Ma per me l’attrice assomiglia a Jasmine. Poi che non è araba all’anagrafe chissene. Era questo il concetto.Voglio dire, io sono italianissima ma a volte mi prendono per altre nazionalità: Venezuela, Spagnola o Iraniana….

  15. Non ricordo la scena dove Hermione impallidisce ma ti credo sulla parola perché non leggo i libri da due anni. Non sono d’acccordo che le altre due siano chissà quale segno di una specifica etnia. Trovo la polemica sull’attrice che ha interpretato Hermione imbarazzante e inutile, sopratutto considerato che si tratta di un personaggio immaginario la cui etnia non è importante ai fini della trama. Considerate le discriminazioni che subisce Hermione è anche una scelta interessante, che la scrittrice ha approvato e sì, la maggioranza dei commenti contro la scelta erano razzisti o insenstati. Sono sconvolta dal fatto che la gente si sia concentrata su quello e non sul vero problema di tutta la faccenda, ossia che la Rowling abbia scelto uno dei mezzi di comunicazione più elitari in assoluto, il teatro.
    Probabilmente non ci troveremo mai d’accordo comunque, ma grazie per la discussione!

  16. Il problema è che ad Hollywood molti non riescono a farsi strada perché non riescono a staccarsi dagli stereotipi. Un po’ come gli italiani non riuscivano ad allontanarsi dai ruoli da mafioso ora gli arabi non riescono ad allontanarsi dai ruoli da terrorista o i latino-americani dai ruoli da trafficante di droga eccetera. Quindi quando ci sono i rari ruoli in cui possono interpretare un eroe protagonista lo vogliono fare loro, e mi sembra anche giusto, è una questione che va al di là dell’aspetto fisico, ci sono attori che hanno difficoltà a trovare un ruolo anche solo per il nome. Scusa se rispondo a tutti i tuoi commenti hhahaha

  17. Io sono d’accordo con chi dice che la Rowling avrebbe potuto dire: mi piace l’idea di un Hermione nera. Non di prenderci in giro dicendo che non ha mai detto che fosse bianca. E darci pure dei razzisti perche ci siamo chiesti perché è nera. È solo una questione di continuità…. sulla scelta di questo ottavo capitolo che non ho voluto leggere, non so che dirti. La trama mi ha sconcertato. Harry Potter andava benissimo così com’era. Questo sequel sembra uscito dalla penna di un fan di Ritorno al futuro. Sulla scelta del teatro, in se non la vedo male, visto la lunga tradizione inglese a riguardo.

  18. Ma questo ragionamento ha senso e lo comprendo. Io però trovandola attinente a Jasmine, cioè come principessa orientale ce la vedo, mi fermo li e amen.

  19. Secondo me la Rowling avrebbe semplicemente dovuto dire “ho approvato questo casting così come avevo approvato quello prima, è il mio personaggio e ci faccio quello che voglio”, ma posso capire che stesse cercando un’argomentazione logica per così dire visto il livello di commenti senza senso che stava ricevendo, veramente un polverone. Poi boh io non sono una grandissima fan della Rowling, adoro il mondo che ha creato ma lei in sè fa tante scelte che non mi convincono e mi sembra si prendi più meriti di quanto non ne abbia (come per la storia di Silente). Inoltre ho detestato che abbia sempre detto di voler rendere la sua storia accessibile a tutti e poi abbia scelto il teatro che purtroppo sta diventando costosissimo (non ci sono paragoni con il prezzo del cinema), senza dare ai suoi fan in tutto il mondo la possibilità di guardarlo ma offrendo solo una sceneggiatura (a 20 euro!!) scritta un pochino con i piedi.

  20. Non c’entra nulla ma che cartone è quello della tua icona? Me lo sto chiedendo da mezz’ora ahahahah

  21. Ok, quest’ultimo è un discorso a parte. Per me la saga dei 7 libri è bellissima e definitiva.
    Il discorso del personaggio è mio…nì perché un pò di coerenza non guasta mai. Soprattutto le polemiche non mi pare siano state razziste o rivolte alle doti recitative dell’attrice. Il polverone lo ha creato prima lei definendoci razzisti.

  22. In che senso? A me questa attrice sembra abbia i tratti per poter essere una principessa orientale. Tutto qui…

  23. ECCO COME SI CHIAMA madonna non riuscivo a ricollegarla a nulla stavo impazzendo! ahahah sì scusa io le immagini affianco al nick le chiamo icone non so perchè.

  24. capisco il tuo discorso, ma invece credo che la polemica generale riguardi proprio un discorso di etnie, ma Alladin è una favola, non un racconto nè geografico nè soprattutto politico! E quindi l’attrice, che è bella e brava e somiglia a Jasmine (poi col trucco e i vestiti sarà lei), va benissimo…. Identico al cartone non sarà mai, e meno male, perchè come con La BElla e la Bestia e tutti i film dell’infanzia tanto amati, ognuno di noi ne conserva un ricordo speciale…e quello non si cambia nè si sostiuisce 😉

  25. Non sono una fan dell’omosessualità di Silente gestita come l’ha gestita lei. Facile dire dopo anni che i libri sono finiti “si comunque SIlente è gay”, perché non c’è alcun impatto, non c’è alcun indizio nei libri, Silente non l’ha mai detto esplicitamente e specie nell’ultimo non sarebbe costato nulla dirlo. Non penso di riuscire a spiegarmi ahahhaa ma vorrei più coraggio e realismo ecco, trovo fastidiosi tutti questi dettagli aggiunti a posteriori. Le do il beneficio del dubbio perché Silente sarà nel nuovo film, voglio vedere come gestirà la situazione.
    P.s. mi piace che metà dei commenti per questo post siano i nostri hahaahhaah

  26. Bè, nessuno mai riuscirà ad eguagliare il grande Robin Williams per il genio, ma credo che Will Smith sia una scelta giusta a livello di casting!
    Per Jasmine… ok, magari la cantante delle Little Mix ha tratti più giusti… ma se non fosse capace di recitare sarebbero comunque punto e a capo! E’ comunque un film! Si presume che gli attori sappiano recitare! XD
    Per Aladdin non lo so… magari ci sconvolgerà tutti, ma per Al me lo sarei immaginato diverso… tipo l’attore di The Millionaire!
    Vedremo comunque quando uscirà il film 😉

  27. Tom Hardy come Jafar è l’unica cosa davvero priva di senso, per il resto avevo letto qualche post mesi fa dove si diceva che tendenzialmente le persone di origine indiana pensano che aladdin sia arabo, mentre quelle arabe lo considerano ambientato in india, appunto perché la disney fece un mix di varie caratteristiche e quindi nessuno ci si può riconoscere al 100%. Io personalmente avevo sempre dato per scontata l’ambientazione araba, quello che non mi fa impazzire dell’attrice è che non mi pare che assomigli tanto a Jasmine (per dirne una, ha il classico nasino all’insù disneyano, mentre Jasmine aveva un profilo diverso)…

  28. Anch’io da piccola avevo le mille e una notte e un librone illustrato di Andersen e dei Grimm che adoravo! Concordo al 100% sui remake disney, per me l’interesse dura il tempo di scoprire che attori ci sono, ho visto i primi che hanno fatto ma ormai ne esce almeno uno all’anno, e piuttosto se ho nostalgia mi riguardo il cartone originale… poi anche i film in generale in questo periodo sono un diluvio di reboot e remake…

  29. Non saprei aspetto il film…..non so fare un casting in Disney son bravini, mi fido! Magari da questo mix viene fuori una buona cosa!

  30. Io penso che il cinema stia morendo. Non ci sono più quella fantasia e quella creatività, quella ricchezza di contenuti di prima. Oggi abbiamo effetti speciali da sogno ma dietro quelli la sostanza è poca. E la Disney purtroppo non è esente da questa decadenza, salvo pochissime eccezioni. Guarda caso, gli ultimi filmacchioni Disney che hanno avuto più successo non mi hanno fatto impazzire… L’esempio più lampante è Frozen: premi, incassi epici, merchandising esasperata (le facce di Elsa e Anna erano anche sulle mutandine delle bimbe), poi lo vedo e non è niente di che… Perfino la canzonetta Let It Go, vogliamo metterla a confronto con le grandi canzoni Disney degli anni passati???

  31. Ho trovato degli articoli a proposito, sembra che non sia la prima volta anzi a Hollywood è un tema caldo che ha generato polemiche anche durante la notte degli Oscars 2015, c’era stata una protesta portata avanti da Spike Lee e da Jade Pikett Smith.

    Vi copio la lista che ho trovato, sembri si chiami Whitewashing.
    Jasmine personalmente la vedo anche coerente anche de magari una attrice come la Chopkra (giusto??) Sarebbe stata più simile all’originale, mentre per Jafaar….mmmhhh sono curiosa di capirne di più.

    ***

    «The Hunger Games: Nel libro originale da cui è stata tratto il film, Katniss ha la pelle scura, capelli neri e occhi grigi.

    Pan (2016): è l’ennesima versione della fiaba di Peter Pan dove Tigrilla, nativa americana è intepretata da Rooney Mara

    In Stuck (2007) che è ispirato a un fatto realmente accaduto, Mena Suvari intepreta a Brandi Boski, cui personaggio è ispirato a Chante Jawan Mallard, afroamericana.

    Wanted (2008) Angelina Jolie intepreta a Fox, che è afroamericana, personaggio di un comic ispirato in Halle Berry»

    Cosa ne pensate?

  32. Jafar fatto da Giancarlo Esposito o Denzel Washington!!!
    Per gli altri attori principali niente da dire, mi piace che siano poco conosciuti.
    Io avrò paura per il live action de La Sirenetta

  33. Non me ne piace nessuno ma non posso giudicare prima di averlo visto al cinema… anche Daniel Craig non mi piaceva come 007 e adesso penso che sia eccezionale! Non tanto per la bellezza perchè non mi piace esteticamente ma adoro come ha reinterpretato 007! Fantastico! Quindi non posso dire nulla…
    Magari visti così questi attori non ce li vedo ma poi truccati chissà come saranno…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here