A 25 anni dalla sua nascita sul grande schermo, dopo mesi e mesi di ricerca, finalmente è stato svelato il cast della versione live action del famoso cartone animato Aladdin (in occasione del Disney Expo 23).

Il web, dopo aver appreso la notizia, è insorto: c’è chi trova la scelta degli attori, specialmente quella di Jasmine, assolutamente inadatta per ricreare con fedeltà la storia tratta della raccolta “Le mille e una notte”. Noi siamo andate a fondo della questione riportandovi non solo le varie critiche ma anche i motivi della scelta dei produttori.

Se volete scoprire tutto questo, e tante altre curiosità e piccole anticipazioni sul film, non fermatevi qui e leggete oltre! 😉

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-1

Via Giphy

NAOMI SCOTT SARÀ JASMINE!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-2Credits: ign.com

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-3Credits: elle.com

Chi è Naomi Scott? La sua filmografia non è lunghissima ma alcune di voi potrebbero riconoscerla per il suo ruolo di Kimberly Hart (Pink Ranger) nel film Power Rangers. Classe 1993, nata a Londra, Naomi è un’attrice e cantante inglese: suo padre è britannico mentre sua madre è ugandese di origini indiane.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-4Credits: theblondesalad.com

Come mai vi parliamo delle sue origini? Be’, dobbiamo fare un passo indietro! Secondo i produttori questo casting è stato molto difficile rispetto a quello fatto per Cenerentola o per La Bella e La Bestia: a quanto si vocifera infatti sono stati sottoposti a dei provini almeno duemila ragazzi solo per il ruolo di Aladdin!

Il regista, Guy Ritchie (noto per i suoi film come Sherlock Holmes o King Arthur) voleva trovare degli attori in grado di rispettare la storia originaria: ed è da qui che è iniziata la polemica.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-5Questo il manifesto per la ricerca dei protagonisti! Credits: independent.co.uk

Per il web Naomi Scott non solo non ha origini arabe (come segnato nel manifesto di ricerca del cast) ma non avrebbe neanche una “pelle abbastanza scura” per il ruolo.

“Così tante attrici arabe sul pianeta e poi vanno a sceglierne una metà bianca e metà indiana”. “In Disney credono che la pelle marrone sia tutta uguale”: questi sono solo alcuni dei commenti che abbiamo letto!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-6Credits: screenrant.com

Non mancano comunque persone che difendono questa scelta: c’è infatti chi fa notare che la città immaginaria di Agrabah in realtà mescola sia elementi persiani (assomiglia infatti a Baghdad) sia ed elementi indiani (come il Taj Mahal). E non è tutto!

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-8Sopra Agrabah, sotto il Taj Mahal ad Agra, India. Credits: emgn.com

Originariamente Aladdin era… cinese?!

Lo sapevate infatti che nella storia originale, contenuta nei racconti de “Le mille e una notte”, Aladdin era un ragazzo della Cina settentrionale? Ve lo immaginate? Eheh 😀 È stata infatti la Disney a renderlo “arabo”, mescolando, all’interno del cartone animato, cultura araba ed indiana: cosa che rende la scelta relativa a Naomi Scott come Jasmine non così tanto “fuori strada”.

cliomakeup-aladdin-il-film-cast-polemiche-9Credits: thehottshott.com

In molti comunque stanno ancora cercando di far cambiare idea al regista facendogli notare come Jade, cantante del gruppo britannico Little Mix, sarebbe una scelta molto più sensata rispetto a Naomi! Voi cosa ne dite?

Siete curiose di scoprire chi sarà il famoso re dei ladri? E che dire invece del genio della lampada? Per il suo ruolo è stato reclutato un attore di fama internazionale! Se volete sapere di chi stiamo parlando girate subito pagina!! 😉