Il Cut Crease ha un fascino molto particolare: è un trucco occhi dal sapore retrò che ci riporta immediatamente agli anni ’60, quando questa tecnica di make up era davvero molto utilizzata.

Ma cos’è nello specifico e cosa significa fare Cut Crease? Questa tipologia di trucco occhi – da rivisitare in chiave più o meno complessa a seconda della propria dimestichezza – si realizza tracciando una marcata riga che “taglia” la piega dell’occhio e dona profondità allo sguardo. Per farlo si utilizza un ombretto chiaro sulla palpebra mobile oppure un correttore, a cui affiancare un ombretto scuro sulla palpebra fissa per creare uno stacco di colore. Il contrasto si nota molto sull’occhio chiuso, mentre quando gli occhi sono aperti lo sguardo è sensuale e malizioso.

Ma non voglio anticiparvi troppo! Nel post scopriremo insieme come si fa il Cut Crease (con una spiegazione dettagliata a seconda della forma di occhio, dagli occhi incappucciati alla palpebra cadente) e soprattutto tantissimi look ispirazionali e molto attuali. Pronte? Allora, via con il post!

cliomakeup-cut-crease-teamclio-cover.001

Credits: @vilda_makeup_artist, @nikki_makeup Via Instagram

CUT CREASE: COS’È IL TRUCCO OCCHI ANNI ’60

Se ne sente tanto parlare, ma non tutti sanno cos’è esattamente il Cut Crease. La traduzione è letteralmente “piega tagliata” e, in effetti, spiega benissimo di che si tratta. Il trucco occhi Cut Crease è nato negli anni ’60 e si caratterizza proprio perché il make up è come tagliato da una linea netta tracciata leggermente al di sopra della palpebra, per dare profondità e definizione allo sguardo.

cliomakeup-cut-crease-teamclio-twiggy

Credits: @twiggylawson Via Instagram


Una delle prime a sfoggiarlo è stata Twiggy, ma l’abbiamo visto anche sulla splendida Audrey Hebpurn. Negli ultimi anni è stato portato alla ribalta da alcune star contemporanee, come Adele e Lana Del Rey, e in tempi ancora più recenti dalla popstar Ariana Grande e da Kim Kardashian.

ClioMakeUp-cut-crease-forma-occhio-makeup-adele

Via Pinterest

cliomakeup-cut-crease-teamclio-ariana-grande

Credits: @arianagrande Via Instagram

Il Cut Crease negli anni ’60 aveva lo scopo di rendere più magnetico e intenso lo sguardo delle attrici e delle modelle nei film e nelle foto in bianco e nero. Si disegnava una linea nera che seguiva i contorni della piega dell’occhio, per poi giocare con dei chiaroscuri. Oggi, il trucco Cut Crease è molto più strutturato e complesso.

cliomakeup-cut-crease-teamclio-17

Credits: @nikki_makeup Via Instagram

Procediamo, a questo punto, alla spiegazione del make up, una sorta di breve tutorial step by step! Si comincia applicando un colore di transizione nella piega dell’occhio, andandolo a sfumare verso l’alto e verso l’esterno con altri colori. Con un pennellino piccolo a lingua di gatto si applica un ombretto molto chiaro oppure, ancora meglio, un correttore pastoso al centro della palpebra mobile, nelle vicinanze della piega.

APPLICATE DEL CORRETTORE CHIARO AL CENTRO DELLA PALPEBRA MOBILE

Vi consiglio, arrivate a questo punto, di aprire gli occhi e guardare verso l’alto. Così facendo, il correttore andrà a “macchiare” la zona in cui far partire la vera e propria piega del Cut Crease. Con il pennellino e un colore più scuro, si traccia una linea che segue l’andamento della piega della palpebra, allungandola verso l’esterno e incurvandola, come fosse una riga di eyeliner.

cliomakeup-cut-crease-teamclio-10

Credits: @kimkardashian Via Instagram

In sostanza, quindi, c’è una riga netta e curva che “taglia” la piega dell’occhio, mentre la palpebra mobile è più chiara. Il termine Cut Crease, in realtà, comprende tantissime tipologie di make up differenti: c’è quello super grafico, realizzato con l’eyeliner e fedele agli anni ’60, e quello più sfumato che è, in effetti, il look più in voga ultimamente.

CUT CREASE PER OGNI FORMA DI OCCHIO: I CONSIGLI PER VALORIZZARE LO SGUARDO

Uno dei pregi del make up Cut Crease è che dona a tante forme di occhio. Molto spesso viene usato da chi non ha una piega dell’occhio molto definita, perché consente di crearne una nuova. Chi ha una palpebra mobile piccola può far sembrare l’occhio più grande ed è un’ottima idea di trucco anche per la palpebra cadente o gli occhi incappucciati. Ma procediamo con ordine!

PER INGRANDIRE GLI OCCHI CON PALPEBRA MOBILE PICCOLA

Se avete la palpebra mobile piccola (come Emma Watson), non tracciate la linea esattamente in corrispondenza della piega dell’occhio, ovvero nel punto in cui la palpebra rientra verso l’osso oculare, ma leggermente sopra la piega naturale. In questo modo darete l’illusione ottica di avere l’occhio più grande.

ClioMakeUp-cut-crease-forma-occhio-makeup-emma-watson

Via Pinterest

Con un pennello da sfumatura morbido e piccolo stendete un colore non troppo scuro (un marroncino o un tortora) nell’angolo esterno dell’occhio e lungo la piega. Applicate poi un colore chiaro nella parte centrale della palpebra e nell’angolo interno. Più la riga scura è in alto, più la palpebra apparirà grande e socchiusa e il vostro sguardo più aperto e allungato.

PER VALORIZZARE LA PALPEBRA MOBILE GRANDE

Il trucco Cut Crease è perfetto per chi ha una palpebra mobile grande e, quindi, molto spazio a disposizione. Concentrate le ombre nella parte interna dell’occhio, sfumando l’ombretto scuro lungo tutta la piega, facendo attenzione però a non chiudere troppo lo sguardo. Mettete poi l’ombretto più chiaro nell’angolo interno, sul condotto lacrimale.

ClioMakeUp-cut-crease-forma-occhio-makeup-illamasqua

Credits: @illamasqua Via Instagram

Chi ha tanto spazio sulla palpebra mobile può permettersi di non “barare” e di tracciare la linea più scura nella piega dell’occhio naturale. Dovete realizzare un vero e proprio contouring del vostro occhio, andando ad illuminare le parti più sporgenti e a scurire quelle che rientrano.

COME SI FA CON GLI OCCHI SPORGENTI E TONDI

Partiamo da un presupposto. Il Cut Crease è una tecnica che accentua la grandezza e la sporgenza degli occhi, per cui se avete già occhi sporgenti e tondi (come Mila Kunis) potrebbe non essere il make up più adatto a voi.

ClioMakeUp-cut-crease-forma-occhio-makeup-lana-del-rey-mila-kunisVia Pinterest

Se non volete rinunciare a realizzarlo, non disperate: tracciate con la matita scura una sottilissima linea lungo la piega dell’occhio e sfumatela poco, scurendo la zona dell’osso dell’occhio con un pennello largo, così che la sfumatura sia poco percettibile.

PER OCCHI VICINI TRA LORO ILLUMINARE LA ZONA VICINO AL NASO

Se avete gli occhi vicini tra loro, non realizzate un trucco Cut Crease completo. Applicate un colore scuro all’esterno dell’occhio e un colore chiaro nella seconda metà interna. Ricordatevi che il segreto è illuminare la zona vicino al naso e scurire invece i lati più esterni dell’occhio.

cliomakeup-cut-crease-teamclio-23

Credits: @vilda_makeup_artist Via Instagram

Potete anche scegliere un terzo colore più scuro da mettere solo alla fine dell’occhio per dare ancora più intensità allo sguardo.

PER OCCHI LONTANI E DISTANTI SCURIRE LA PARTE INTERNA

Se invece i vostri occhi sono distanti (come quelli di Lana Del Rey), il segreto è, ovviamente, l’opposto di quello precedente per gli occhi vicini. In questo caso è bene realizzare un Cut Crease completo, addirittura estremizzato.

ClioMakeUp-cut-crease-forma-occhio-makeup-lana-del-rey

Credits: @lanadelreypictures Via Instagram

Portate il colore più scuro della piega fino all’angolo interno, invece di fermarvi prima a metà occhio. Scurire la parte interna è utile, infatti, per “avvicinare” gli occhi.

IL CUT CREASE PER OCCHI INCAPPUCCIATI O MONOLIDI

Come per lo smokey eyes per occhi incappucciati, anche il make up Cut Crease merita delle accortezze particolari. Gli occhi incappucciati presentano uno spazio visibile della palpebra mobile molto ridotto, quasi inesistente, cosa che accade anche negli occhi monolidi (tipici degli asiatici).

cliomakeup-cut-crease-teamclio-5

Credits: @brandi.xO Via Instagram

Anche per questa tipologia di occhi, quindi, è meglio riprodurre una “finta” piega dell’occhio, applicando l’ombretto più scuro leggermente sopra la naturale piega.

cliomakeup-cut-crease-teamclio-9

Credits: @kaleteler Via Instagram

Usate poi un ombretto chiaro per illuminare la palpebra mobile, anche se questa probabilmente si vedrà soltanto quando guarderete verso il basso! Vi consiglio di usare questa tecnica anche per la palpebra cadente.

Bellezze, non è ancora tutto! Girate pagina e continuate a leggere per scoprire tanti altri consigli su come sfoggiare il trucco occhi Cut Crease: dopo i suggerimenti tecnici è tempo di fantasia e creatività, con tantissimi look ispirazionali di tendenza!