Ciao ragazze!

Continuano i post sui più famosi oli cosmetici: questa volta vedremo insieme le proprietà, gli usi e i benefici dell’olio di argan, chiamato anche “oro liquido” o “oro del deserto”!

Schermata 2014-05-26 alle 12.50.40

L’olio di argan è particolarmente amato perché si assorbe molto più facilmente dell’olio di cocco, con cui condivide i benefici. Se l’olio di cocco applicato direttamente sulla pelle dà una sensazione di pesantezza, che non ne permette l’utilizzo di giorno, ma solo prima di andare a dormire, l’olio d’argan, invece, non è problematico da questo punto di vista. Infatti viene considerato un olio “non unto”, per quanto possa sembrare un controsenso.

L’olio di argan deriva dai semi della pianta Argania Spinosa, che si trova unicamente in Marocco; tradizionalmente viene prodotto dalle donne Berbere (un’antica popolazione del Nordafrica), che raccolgono a mano i frutti quando, ormai secchi, cadono dagli alberi, prestando attenzione a non pescare per sbaglio anche le noci senza frutto. Sempre a mano si procede all’estrazione dell’olio, che prevede un procedimento lungo e laborioso (pensate che servono tre giorni per ottenerne appena un litro). Ovviamente al giorno d’oggi esistono metodi meccanici per produrlo, anche se la raccolta avviene ancora nel modo classico.

La produzione tradizionale
La produzione tradizionale

L’olio di argan è costoso: purtroppo se lo trovate a prezzi troppo bassi potete essere certe che non sia puro, ma diluito insieme ad altri ingredienti più economici. Ormai è una sostanza molto alla moda, infatti viene utilizzato anche dalle marche più famose per produrre shampoo, balsami e creme; anche in questi casi non sperate di ottenere gli stessi risultati che avreste con l’olio puro, perché di solito è presente in percentuali bassissime. 

argan-oil-hair-products2

I benefici dell’olio di argan sono, se devo essere sincera, gli stessi degli altri oli: è ricco di sostanze antiossidanti (ormai sappiamo benissimo che aiutano a contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo), nutrienti, lenitive, antinfiammatorie e riparatrici. Idrata benissimo la pelle, ma come dicevamo si assorbe rapidamente, quindi non lascia una spiacevole sensazione di unto; se usato con costanza può migliorare l’acne e altre malattie cutanee come eczemi e psoriasi. 

L’uso più comune è sui capelli: lo si può utilizzare sia come impacco pre-shampoo, sia sui capelli asciutti per renderli morbidi, luminosi e per contrastare il crespo (mi raccomando, usate appena un paio di gocce: va bene che è un olio leggero, ma non vuol dire che non unga!). A quanto pare chi ha uno scalpo secco può massaggiare un po’ di olio aiutandosi con un dischetto di cotone prima di andare a dormire, ma ovviamente il mattino dopo dovrà lavare i capelli!

header_image_Article_Main-What_to_Eat_for_Beautiful_Hair

Sul viso potete usarlo direttamente, al posto di una crema idratante, oppure unire qualche goccia ai vostri prodotti classici; se avete la pelle molto secca e vi sembra che il trucco evidenzi la disidratazione, potete anche mischiare una goccia di olio al fondotinta, per un effetto più luminoso.

oily_skin

Se vi piace spignattare, potete anche creare una maschera semplicissima a base di un cucchiaio di succo di limone, tre di yogurt greco, uno di miele e tre gocce di olio d’argan.

Schermata 2014-05-26 alle 12.57.05

Gli oli sono sempre multiuso: fanno miracoli sulle cuticole, ma anche sulle zone più secche del corpo, come i gomiti, i talloni e le ginocchia.

Se non avete mai tempo di mettere la crema sul corpo, potete versare un paio di gocce nella vasca da bagno, per una pelle morbida e idratata senza la noia di spalmarselo addosso!

bathtub-white

Infine anche questo, come l’olio di cocco, può essere utilizzato sugli alimenti; non l’ho mai provato, ma pare che abbia un sapore leggermente “noccioloso” molto piacevole!

La tajine marocchina!
La tajine marocchina!

Insomma, queste erano le informazioni più importanti sull’olio di argan; mi raccomando, diffidate dei prodotti troppo economici (sigh!) e puntate sulla qualità. Non ne sono sicura, ma credo che questo potrebbe essere l’ultimo post dedicato agli oli, perché avete visto anche voi che gli usi e i benefici in fin dei conti sono sempre gli stessi! Fatemi sapere, però, se vi interessano post simili su altre sostanze naturali!

Voi conoscete l’olio di argan? Come lo utilizzate? Qual è, tutto sommato, il vostro olio preferito? Un bacio bellezza