Ciao a tutte!

La recensione di oggi riguarderà un prodotto di un brand tutto italiano: i Diego Dalla Palma Tingilabbra.

Si tratta di vere e proprie lacche per le labbra: ad oggi, sono disponibili in 3 colorazioni, che vi mostreremo all’interno di questa review.

La formula di questo prodotto, stando alle parole della casa produttrice, unisce colore, leggerezza e freschezza regalando un effetto coprente e luminoso; tuttavia, il motivo principale che ci ha reso parecchio curiose di testarle, è la promessa che, nonostante siano delle tinte, siano in grado di non seccare le labbra e di idratarle grazie alla presenza di un attivo dalle elevate proprietà emollienti… sarà davvero così? Non vi resta che scoprirlo!
cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-7

Come vi abbiamo già anticipato, i Tingilabbra sono disponibili in 3 tonalità: 124, 125 e 126.

All’interno della confezione sono presenti 6,5 ml di prodotto e il prezzo è di 19,90€.

Non riusciamo, invece, a darvi informazioni riguardo al PAO, in quanto non abbiamo a disposizione le scatoline in cui erano contenuti e nella descrizione presente sul sito ufficiale del brand non si fa riferimento alla durata del prodotto dal momento dell’apertura.

Qui di seguito, potete vedere gli swatch* sulle labbra:
cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-2

cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-1-swatch
N°124: dalla confezione sembra essere un perfetto rosa confetto, in realtà, una volta applicato, tende ad adattarsi molto al colore delle proprie labbra, risultando abbastanza trasparente. Rispetto alla n°126, la consistenza del prodotto è un po’ più cremosina e lattiginosa, ma dopo qualche minuto dalla stesura il colore diventa piuttosto omogeneo.

cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-4
cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-3-swatch*Gli swatch sono stati realizzati alla luce naturale

N°126: è un bel color lampone abbastanza scuro; il colore è modulabile a seconda di quante passate di prodotto vengono effettuate sulle labbra.

La texture è comunque più liquida delle normali tinte a cui siamo abituate (pensiamo, ad esempio, ai Long Lasting Liquid Lipstick di Wycon, di cui vi abbiamo parlato in una precedente recensione) ed è molto fresca e gradevole da applicare.

La pigmentazione di queste lacche è piuttosto modulabile, nel senso che, a seconda del risultato più o meno intenso che si vuole ottenere, si possono fare una o più passate di prodotto.

Anche dopo qualche ora dall’applicazione (e da asciutte), risultano sempre abbastanza lucide e leggermente appiccicose.

Per quanto riguarda il confort sulle labbra (ricordiamo che il brand prometteva un effetto idratante, senza seccarle), la tonalità 126 è effettivamente molto piacevole da indossare e non dà sensazione di “labbra che tirano” anche dopo diverso tempo dall’applicazione (questa è sempre una buona notizia quando si parla di tinte e lacche per le labbra, non è vero?;-)); la n° 124 tende a seccare leggermente di più, tuttavia non diventa mai “insopportabile” da indossare.

Ciò che, invece, non abbiamo riscontrato (e che il marchio, invece, prometteva) è la capacità idratante di questo prodotto!

La durata è molto buona (se non mangiate e/o non bevete durano tranquillamente tutto il giorno), ma non rientrano tra quelle tinte che resistono “ad ogni evenienza”: comunque sia, anche una volta rimosse, lasciano un velo di colore omogeneo sulle labbra.

Anche senza delineare il contorno labbra con una matita, non tendono a sbavare, anche perché si asciugano abbastanza rapidamente.

E la tonalità n° 125? Eheh, ci ha pensato Clio a mostrarcela… eccola qui di seguito:
cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-6-swatch-clio
cliomakeup-recensione-tingilabbra-diego-dalla-palma-5-clio
Clio trova questa tonalità molto fresca e primaverile (l’uscita di questi prodotti labbra era pensata per la primavera/estate 2015, per cui le colorazioni sono più adatte a questo periodo dell’anno!); anche lei, come noi del Team, ha potuto constatare che, dopo aver mangiato o bevuto, il prodotto lascia un velo di colore, ma non è “indelebile”.
Se volete sapere come fa Clio a scegliere quale prodotto indossare sulle labbra a seconda dell’occasione, date un’occhiata qui:

ROSSETTI VS GLOSS VS ROSSETTI LIQUIDI: QUALI USARE A SECONDA DELL’OCCASIONE!
I Tingilabbra hanno un sapore dolciastro (non è un’informazione rilevante al fine di valutare la qualità del prodotto, ma ve lo segnaliamo perché potrebbe essere una caratteristica che non piace ad alcune ragazze)! 😉

RIASSUMENDO:

Pigmentazione: 4 – sono modulabili a seconda del risultato che si vuole ottenere; con una passata di prodotto, l’effetto è più sobrio, mentre con due o più passate dove serve, il colore appare più intenso.

Durata: 4 – durano tutto il giorno se non mangiate e/o bevete, altrimenti tendono a venire via lasciando un velo di colore sulle labbra. Non rientrano, ad ogni modo, tra le tinte ultra resistenti.

Comfort sulle labbra: 4 – non danno sensazione di labbra che “tirano”, ma rimangono confortevoli anche dopo diverse ore dall’applicazione; la tonalità 124 secca leggermente di più, ma senza essere fastidiosa sulle labbra.

Tendenza a non sbavare: 5 – anche qualora non venga applicata una matita per delineare il contorno delle labbra, non hanno la tendenza a sbavare; inoltre, si asciugano abbastanza rapidamente.

Fedele alle promesse: 4 – il brand garantiva che i Tingilabbra donassero un colore pieno e luminoso senza seccare le labbra, ma anzi idratandole grazie alla presenza di un attivo dalle proprietà emollienti all’interno della formula; confermiamo che è possibile ottenere una buona intensità di colore e che il finish resta lucido anche a diverse ore dall’applicazione, così come possiamo affermare che la texture di queste lacche non secchi particolarmente le labbra; tuttavia, non abbiamo riscontrato le proprietà idratanti che il marchio prometteva.


VOTO FINALE: 4

Troviamo che sia un prodotto valido, piacevole da indossare e dal risultato molto fresco, ideale soprattutto da utilizzare in primavera/estate.

Non diamo il massimo in quanto non crediamo che i Tingilabbra abbiano la caratteristica di idratare le labbra, come invece appare dalla descrizione che viene fatta sul sito ufficiale del brand.

Vi ricordiamo che i voti sono così pensati: 5 eccellente; 4 molto buono; 3 sufficiente; 2 male; 1 NUN CE SEMO PROPRIO! 😉

Se vi siete appassionate a questa recente rubrica, potete dare una sbirciatina ad alcune delle recensioni che finora abbiamo fatto:

1)MINI RECENSIONE LIQUIDFLORA FONDOTINTA BIOATTIVO
2)MINI RECENSIONE DEBORAH PERFECT&NATURAL
3)MINI RECENSIONE ROSSETTI KIKO GOSSAMER EMOTION

Anche la recensione di oggi termina qui! Ragazze, avevate sentito parlare dei Tingilabbra di Diego Dalla Palma? Chi di voi li ha provati? Cosa ne pensate? Diteci tutto nei commenti qui sotto al post!