Ciao a tutte!

Siamo certe che le appassionate di serie TV l’abbiano già sentito da qualche parte: nella prossima stagione di Modern Family, quella che in Italia non è ancora uscita, ci sarà, per la prima volta nella storia del piccolo schermo, un bambino trans nella parte di un amico di Lily, la figlia di Cameron e Mitchell. La notizia è stata giustamente accolta dalla stampa come una svolta per la storia della TV e ci ha fatto venire voglia di guardare indietro, quando nel 2009 iniziava questa strepitosa serie.

Quanto sono cambiati gli attori, in questi sette anni? L’evoluzione dei personaggi si è vista anche sui loro volti? Quelli che oggi sono adolescenti, ce li ricordiamo in versione più infantile? Se siete pronte a tenerezze e sconvolgimenti, allora non avete che da leggere il post!

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori-cover.001

Abbiamo pensato di procedere in ordine di “albero genealogico” e cronologico della serie, quindi prima vi mostriamo i Pritchett, i PritchettTucker e poi i Dunphy, finendo parlandovi di Jackson Millarker, il primo attore-bambino transgender della TV.

SOFIA VERGARA – GLORIA

Sofia Vergara, grazie al ruolo della seducente e scoppiettante Gloria Delgado, è diventata l’attrice più pagata della TV, con un gruzzolo annuale di 45 milioni di $ (doppiando la seconda classificata, Kaley Cuoco, che con The Big Bang Theory fa ” “solo ” 24,5$ l’anno). Il suo personaggio è divertente e adorabile dalla prima all’ultima stagione, ma l’attrice che la interpreta è invecchiata in questi 7 anni?

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.006Tutte le foto del post sono, a sinistra, del 2009 e, a destra, del 2016

La risposta sembrerebbe…no. Per Sofia non sembra passato un giorno,ma solo una seduta dal parrucchiere!! Con il passare delle stagioni, infatti, ha schiarito i suoi capelli, avvicinandosi al suo biondo naturale (ebbene sì!), rendendo meno duri i suoi (bellissimi) tratti. Per il resto, neanche una ruga e il suo look resta invariato! Addirittura il rossetto di queste due foto sembra lo stesso!


ED O’NEIL – JAY

Ed O’Neil, alias Jay Pritchett, in poco meno di 10 anni non ha cambiato stile della montatura degli occhiali né si sono spenti i suoi fari azzurri. Certo, la palpebra è un po’ scesa e i capelli, come spesso ricorda nella serie, sono più bianchi e radi, ma non ha perso un briciolo di personalità! Come non amare il brontolone e in fondo tenero Jay?

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.007

RICO RODRIGUEZ – MANNY

Nel cuore dei fan della serie c’è un posto speciale per Manny, il bambino-prodigio, un po’ nerd e un po’ sentimentalmente precoce, figlio di Gloria e del suo ex, Javier. Tenerissimo, simpatico e iper-intelligente, in sette anni Rico/Maddy è cresciuto, ma ha mantenuto il suo carisma e il suo stile unico!

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.002

JESSE TYLER FERGUSON – MITCHELL

Jesse Tyler Ferguson è un attore poliedrico, amatissimo in TV e a teatro, con talento da vendere sia nella recitazione che nel canto. Fisicamente, il Mitchell di Modern Family,  sembra aver fatto il patto col diavolo, non essendo invecchiato di un giorno, in questi 7 anni. Un altro contratto che sembrerebbe aver firmato, però, è con il Make-Up Artist: è sparita, infatti, la rosacea e il colorito arrossato, ma ha scurito e definito le sopracciglia. Il look, d’altronde, ha la sua importanza!

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.004

ERIC STONESTREET – CAMERON

Eric Stonestreet è il magistrale interprete della queen drama Cameron, marito di Mitchell. Per lui gli anni sono passati normalmente e, anche se qualche cambiamento si vede, non è nulla di sconvolgente: Cam ha solo un’aria un po’ più matura. Ma non ha certo smesso di farci sbellicare con il suo sarcasmo!

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.005

AUBREY ANDERSON-EMMOS – LILY

Ecco un cambiamento davvero shock! Ora siamo abituate a vedere Lily come una pre-adolescente minuta, dal grande sorriso e dai lunghi capelli. Ma chi si ricorda com’era Aubrey Anderson-Emmos quando è entrata nel cast, nella terza stagione? Piccola e tenerissima, ma già con il caratterino che conosciamo!

ClioMakeUp-Modern-Family-prima-dopo-prima-ultima-stagione-cresciuti-cambiati-attori.001

È a pag. 2 che abbiamo lasciato i cambiamenti più scottanti, che ovviamente appartengono ai fratelli Dunphy!! Il trofeo per la più-sconvolgentemente-cambiata? Indubbiamente va ad Alex, alias Ariel Winter: da secchiona ad aspirante Kylie Jenner! Pronte? Allora finite di leggere il post!

52 COMMENTI

  1. Non ho mai visto tuta la serie, solo alcune puntate qua e là però mi piace, la trovo frizzante e molto simpatica. Mi piacerebbe avere il tempo di tornare daccapo e guardarmela tutta in santa pace 🙂

  2. Modern Familiy è semplicemente un capolavoro. Io non sono una fanatica delle serie comiche, perchè faccio davvero fatica a trovarle divertenti, ma questa è geniale! E adoro tutti i personaggi, uno ad uno! Ah no, forse l’unica antipatica è Lily…Questo bambino trans un po’ mi spaventa però, cavolo è un bambino…esporlo così non sarà pericoloso?

  3. Io sono in pari con gli Usa e ancora non hanno fatto vedere il bambino ma hanno introdotto l’argomento.posso assicurare che hanno trattato il tema in una maniera molto intelligente, senza polemiche o pressioni per fare audience, anzi nel modo leggero e naturale tipico della serie, che non delude mai.

  4. io sinceramente non capisco come un bambino possa essere trans, nel senso, data l’età mi pare difficile che un bambino possa evere così chiara la propria sessualità da aver già deciso e capito di essere in modo diverso da come si vede allo specchio. non è una critica ai trans sia chiaro, solo che in questo caso mi sembra davvero prematuro, avendo due bimbi piccoli anch’io fatico davvero a capire che a 8 anni già un bambino possa aver fatto tutto un percorso/ragionamento di consapevolezza del proprio essere.

  5. Uh beh. Allora la saluto più come una GRANDE rivoluzione. Non temo per lui, se a quell’età ha una sicurezza così piena della propria identità di genere decisamente ha da dare delle lezioni a tutit noi riguardo cosa significhi “essere esposto”!

  6. non sono un’esperta, ma credo che sia una cosa naturale, nel senso che io da bambina mi sono sempre vista femminuccia in maniera naturale perchè lo sono, e credo che anche un bambino trans si veda femminuccia in maniera naturale perchè crede di esserlo, indipendentemente se ha la patatina o il pisellino…

  7. All’inizio la snobbavo, ma dopo averne visto qualche puntata memorabile, complice un palinsesto estivo aberrante e l’arrivo di Netflix, abbiamo visto tutte le serie passate e non vediamo l’ora di vedere le nuove puntate. I miei preferiti sono Cam e Phil, ma in realtà tutti i personaggi sono stati sviluppati benissimo.
    Ora devo solo riprendermi dallo shock per la foto dell’attrice che interpreta Alex sul red carpet…

  8. Sentire “Bimbo trans” può fare un po’ paura ma in effetti vedendo la serie sembra reso in maniera molto naturale. Ci sono tante testimonianze poi di gente trans che si sentiva diversa già in tenera età, magari senza capirlo razionalmente ma con piccoli comportamenti come la preferenza negli abiti,i capelli,i giochi. Ho letto un’intervista tempo fa a un trans ftm che diceva che da piccola le veniva naturale fare gesti di galanteria alle altre bambine, come aprire la porta.Mi è sembrata una cosa molto tenera 🙂

  9. Quando mia figlia guardava la serie la vedevo sempre molto divertita finchè un giorno mi ha convinta a guardare una puntata … da lí è sbocciato il mio piacere per questo telefilm , peccato che le puntate durino poco . Ora lei già sta vedendo la serie nuova che trasmettono in America ma a quanto pare il bimbo trans non è ancora apparso . L’ unica che non mi piace è Alex sia nel suo ruolo ma anche come personaggio pubblico la vedo un po’ buzzicona .

  10. Quindi a nessuno dispiace/ fa impressione un bimbo/ una bimba che cambia sesso?! Ci sembra a tutti ‘ok’?

  11. Se è nato maschio ma si sente femmina, o viceversa, sin in giovane età, ecco come un bambino, o una bambina, è transgender.

  12. Il bimbo (maschio o femmina) potrà non avere in modo chiarissimo la sua identitá di genere e/o sessualitá, ma esternerá comunque dei comportamenti e delle preferenze che lo/la porteranno ad identificarsi più come maschio o come femmina. E se il sesso di appartenenza è diverso da quello di nascita, ecco come hai un/una bambino/a trans.

    In America non è di certo il primo caso. Ho visto tantissime famiglie in cui bimbi di anche soli 3/5 anni esternavano chiaramente di voler appartenere all’altro sesso, opposto a quello di nascita, rendendoli dunque bambini transgender. Ovviamente non verranno bombardati di ormoni o farmaci già a quelle età, ma seguiranno degli psicologi (così come fanno tutti i transgender che intraprendono un percorso di transizione corretto) e prenderanno farmaci che “semplicemente” stopperanno l’azione del loro testosterone, o dei loro estrogeni, per far sì che non sviluppino tratti maschili (qualora si identificassero come femmine) o tratti femminili (qualora si identificassero come maschi). Poi in età adolescenziale potranno iniziare a prendere dei farmaci più appropriati, cosí da poter sviluppare il corpo e renderlo in armonia con la loro mente.

    Spero la risposta sia stata esauriente ☺️

  13. Dispiace?! Perchè dovrebbe dispiacere a qualcuno? È solo una cosa stupenda se una persona riesce a vivere la propria vita nella maniera più autentica possibile.

  14. Io ho un bimbo di 4 anni, da madre ti dico : appoggiare certe tendenze dei figli in etá infantile sarebbe un grosso errore, partendo soprattutto dal presupposto che sono bimbi, c’é il rischio che un domani, una volta cresciuto, il bimbo non si riconosca e ti rimproveri di aver permesso tutto ció…Capita spesso che persone adulte, una volta cambiato sesso, vadano in crisi e non si riconoscano, figurarsi se non puó capitare ad un bimbo! I bimbi, si sá, tendono a passare varie fasi, ad immedesimarsi in qualsiasi personaggio preferito dei cartoni, assorbono tutto facilmente e altrettanto facilmente lo dimenticano, come si fa a dargli questa grossa responsabilitá di poter decidere il proprio sesso…perché non attendere?!

  15. ma da dove esce questa serie tv che non l’ho nemmeno mai sentita nominare? non è un serie da canale digitale oppure si?

  16. a me non piace questa pubblica esposizione di una cosa così personale e delicata, soprattutto se si parla di un bambino e se a trattarlo è una sit com … credo che la fase così delicata e difficile che può attraversare un bambino abbia solo bisogno di tutto l’affetto e la comprensione che i suoi cari gli possono dare, e non di una pubblica esposizione e in alcuni casi “derisione” … ma tant’è che l’industria americana delle serie ormai mette sullo schermo qualsiasi cosa.
    No io sono per la tv vecchia maniera

  17. Continuo a credere che i genitori non debbano ‘infierire’: una volta cresciuto potrá benissimo intraprendere il percorso di transgender, finché sono bimbi che rimangano tali, innocenti e confusi spesso 🙂 !

  18. Credo la sitcom sia solo una rappresentazione della realtá; evidentemente c’é un incremento di casi di transgender infantili se si é arrivati a rappresentarlo su una sit com…

  19. sicuramente è così, ed è preoccupante secondo me ed è sintomatico di un problema … vedo tanti bambini disorientati, confusi e lasciati soli a sé stessi e tralasciando quelli che realmente nascono in un corpo sbagliato, credo che tanti lo vivano come un tentativo di risolvere un conflitto interiore ma che ha altra origine …

  20. “Dispiace” se si pensia sia qualcosa di cui dispiacersi. Personalmente non ho mai sentito di transgender che abbiano cambiato idea, anche perchè non è possibile intraprendere quella strada dall’oggi al domani. Va seguito un certo iter burocratico che prevede anche un test psicologico e la costante terapia da uno psicologo. Penso sia evidente la differenza tra un bambino trans e un bambino che gioca, a maggior ragione se la sua situazione viene vista da un esperto. Ti lascio a proposito il video di un ragazzo trans italiano molto bravo su youtube https://www.youtube.com/watch?v=AGbBXBjYFko

  21. Sono in disaccordo. Penso ci sia un incremento dei casi semplicemente perchè c’è più attenzione e sensibilità sul tema, mentre è prima che i bambini venivano lasciati a loro stessi se avevano un qualsiasi tipo di dubbio, e tacevano per non sentirsi dare degli anormali. Poi se è davvero semplice confusione temporanea, è per questo che ci sono sempre degli psicologi infantili a seguire i casi per aiutare il bambino di capire chi è.

  22. L’articolo è davvero interessante, grazie 🙂 Non sapevo che all’estero ci fossero cliniche che permettessero cure mediche e chirurgiche in tenera età, per me quella è davvero follia, ma resto molto favorevole al supporto di uno psicologo almeno finchè sussistono ancora dubbi sul proprio genere.

  23. In realtà molte persone trans riferiscono di aver compreso la loro situazione sin da piccini. In un ambiente adeguato non vedo difficile l’esistenza di un bambino trans…

  24. Boh, magari da madre avrai anche ragione… ma da ragazza transgender, ti posso dire personalmente che, tornando indietro nel tempo, quando anche io avevo 3, 7, 10 anni, mi sentivo già allora una bambina e, se avessi avuto l’opportunità e i mezzi, avrei iniziato molto volentieri già a quell’età il mio percorso di transizione.

  25. Un bambino transgender potrà comunque rimanere un bambino… innocente e confuso sulla vita. Ma almeno potrà iniziare a vivere la sua vera identità sin da subito… e fidati, è una cosa meravigliosa.

  26. Un grosso errore sarebbe non appoggiarli , ogni genitore deve volere la felicità dei propri figli e non la propria , non facciamo gli egoisti pur di avere una bella facciata purchè la gente non sparli , la libertà di essere se stessi è la cosa migliore per tutti … anche se si è bambini !!!

  27. Io adoro Modern Family! I personaggi mi piacciono tutti, difficile fare una classifica, probabilmente la carta vincente di questa serie è anche la perfetta alchimia del cast! La trovo una delle serie più divertenti e allo stesso tempo intelligenti degli ultimi anni, tratta argomenti non facili con garbo e ironia. Per quanto riguarda il bambino trans l’avevo letto, sono curiosa di vedere come ne parleranno e confesso di essere completamente digiuna sull’argomento.

  28. Ti ammiro per esserti esposta cosi tanto con tutti noi. Non e’ scontato assolutamente, anche xche’ se ci scambiamo opinioni ogni giorno non c’e’ quel grado di intimita’ tra tutti noi come si puo’ avere con un amico intimo.

  29. Non so per quale motivo ma pensavo che i transessuali fossero solo adulti che si sottopongono ad operazioni o cure per il cambio di sesso…in effetti però il desiderio di cambiamento penso che ci sia già da bambini/adolescenti.

  30. Grazie… Diciamo che non ho mai sentito il bisogno di farlo (finora) non per vergogna, ma piu che altro per la situazione. Qui si parlava di questo argomento e quindi volevo raccontare il mio punto di vista essendo più coinvolta nella questione…

  31. questo telefilm è stupendo. si vede che c’è una scrittura e un tratteggio dei personaggi. noi un lavoro così curato ce lo sogniamo… infatti, affronta tematiche delicate come l’omosessualità, la transessualità, l’adozione e la famiglia allargata con leggerezza ma senza superficialità. super promosso, peccato che ovviamente sia stato penalizzato nella messa in onda in chiaro. ma ormai non mi stupisco più: se non hai la tv a pagamento non vedi nulla di decente in tv.

  32. Hai fatto bene! Quando un argomento importante ci tocca da vicino e’ giusto spiegare alle persone. Qua si fa presto a scrivere anche, a volte, senza pensarci molto su. Ciau

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here