Le sopracciglia sono un elemento fondamentale del nostro viso: mantenerle ben curate (con una forma definita) è molto importante in quanto sono in grado di cambiare l’espressività del nostro volto.

La loro forma gioca un ruolo fondamentale nella nostra mimica facciale ed è forse questo uno dei motivi per cui oggigiorno siamo così ossessionate e desideriamo tutte delle sopracciglia “on fleek”! Se anche voi rientrate nella categoria di ragazze con le famose “sopracciglia sfigatelle” probabilmente avrete già pensato più di una volta ad una soluzione permanente, in modo tale da non dover più passare quei 15 minuti, ogni mattina, nel tentativo di sistemarle.

Generalmente, quando si pensa a questo tipo di operazione, ci si imbatte in due tecniche diverse ossia quella del microblading e del tatuaggio per sopracciglia: qual è la differenza tra i due metodi? Cosa cambia? Oggi vogliamo rispondere a queste domande facendo un po’ di chiarezza! Curiose? 😉 Iniziamo subito!!

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-1 Credits: 7beautytips.com

MICROBLADING E TATUAGGIO SOPRACCIGLIA: PERCHÉ VENGONO CONFUSI?

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-2Credits: vogue.com

Spesso queste due tecniche vengono confuse anche perché cercando di ottenere lo stesso risultato, ossia delle sopracciglia perfette e ben definite! 😉 Entrambi i metodi sono rivolti a chi vuole sistemare delle asimmetrie o a chi desidera delle sopracciglia belle piene ma, a causa di malattie varie o rimozioni aggressive del passato, non ne ha più.

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-3Via Pinterest

In entrambi i casi, prima di procedere con l’esecuzione della tecnica scelta, grazie all’aiuto dell’operatrice, si decide la forma desiderata effettuando un disegno di prova: in questo modo il cliente può visualizzare in “anteprima” il risultato finale e valutare eventuali modifiche a seconda dei gusti personali.

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-4Credits: microblading-toronto.blogspot.com

Anche la preparazione della pelle prima, e la curata dopo, sono molto simili: è molto importante infatti avere la pelle ben idratata, evitare di prendere aspirine e sospendere (almeno un mese prima) qualsiasi tipo di trattamento al retinolo.

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-5Credits: permanente-makeupspecialist.com

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-6Credits: zoemilanstudios.com

Dopo il trattamento invece bisogna evitare l’esposizione al sole, la piscina, la sauna, i bagni turchi e, in generale, il sudore, per almeno 10/15 giorni: per questo motivo sia il microblading che il tatuaggio delle sopracciglia sono sconsigliati durante l’estate!

MICROBLADING VS SOPRACCIGLIA TATUATE: LE DIFFERENZE!

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-7Via Pinterest

La grande differenza tra i due metodi è la profondità D’INSERIMENTO DEL pigmento!

Prima di tutto vogliamo mettere in chiaro una cosa: viene definita tatuazione tutto ciò che viene inserito con strumenti da taglio o impiantato con l’ausilio di aghi o lamenta nel tessuto, anche se deve essere distinto dalla decorazione del corpo (ossia dal tatuaggio vero e proprio). Questo per farvi notare che entrambe le tecniche citate fanno comunque parte del ”mondo dei tatuaggi” in quanto si inseriscono dei pigmenti sotto la pelle.

 

cliomakeup-microblading-vs-tatuaggio-sopracciglia-trucco-permanente-8Credits: rushpharma.it

La grande differenza tra i due infatti è il metodo e la profondità d’inserimento del pigmento: con uno il pigmento viene inserito nel derma mentre con l’altro viene inserito nell’epidermide!

Quale fra le due tecniche inserisce il colore in maggiore profondità? Quali sono i macchinari utilizzati? E per quanto riguarda i costi? Scoprite tutto nella prossima pagina!!

17 COMMENTI

  1. Ho il serio sospetto che il nuovissimo “microblading” in realtà esista già da parecchi (parecchi) anni, solo che non se lo filava nessuno.
    Ricordo una discussione sui tatuaggi con una mia amica, secoli fa, che mi disse per l’appunto che ne esistono di varie tipologie, inteso come “profondità” di cui viene iniettato il pigmento. Si parlava degli strati di pelle, quanti sono e quanto in profondità i tatuaggi più comuni arrivano ma in realtà esistono posti nel mondo, dove vengono eseguito tatuaggi ad una “profondità” maggiore, se non doppia, rispetto al “comune”.
    Certo, il microblading è in realtà più superficiale di un tatuaggio normale ma a me sembra che rientri nelle casistiche che la mia amica mi diceva eoni fa.
    Detto ciò, dovessi scegliere una delle 2 tecniche, mi affiderei assolutamente al microblading, proprio perchè meno “invasivo” di un tatuaggio.
    Però è anche vero che in fin dei conti con il Wunderbrow se ne può anche fare a meno.

  2. un po’ troppi soldi per me .. sigh.. però al momento riesco a farmi delle sopracciglia decenti ( devo praticamente ridisegnarle come fa in Clio in quanto anche io ero una spinzettatrice compulsiva 🙂 ) uso un prodotto della Doll10 che compro su QVC, in quanto resiste a tutto. nessuna di voi usa questo marchio di trucchi?

  3. Per chi deve proprio ridisegnarle tutti i santissimi giorni il microblading mi sembra una buona soluzione. Non farei il tatuaggio vero e proprio perché magari fra 2-3 anni torniamo ai fili interdentali anni 20….

  4. Ciao ragazze, ciao Clio..
    Io a dicembre 2016 dopo un’attenta ricerca e dopo mille ripensamenti, ho deciso di farmele tatuare (semipermanente). Sono andata dalla ragazza convinta del metodo che volevo utilizzare il tipico “pelo per pelo”, ma lei, molto professionale, seria, esperta, mi ha consigliato un metodo più naturale, ovvero “effetto ombretto sfumato”. Mi ha disegnato la forma che per lei era più giusta per il mio viso e al mio “ok” abbiamo iniziato.
    Che dire.. Appena mi sono vista allo specchio già le adoravo, il colore era carico ovviamente, ma il mio viso era già diverso, il mio sguardo era messo in risalto e le mie sopracciglia finalmente avevano una forma, erano piene e non dovevo più passare le ore a sistemarle con la matita, cosa per cui non ero nemmeno portata dato che venivano sempre diverse.
    Ho speso un po’, un bel po’, diciamo che metà tredicesima è andata per loro, ma ragazze, se potete, se riuscite a risparmiare e a concedervi questo regalo e scegliete una persona competente, vi assicuro che non ve ne pentirete mai!!
    Per quanto ne so con il microblading tante ragazze non sono rimaste soddisfatte, sono belle all’inizio ma poi il colore sparisce in pochissimo tempo e sei punto e a capo.
    Il mio è un tatuaggio semipermanente, con effetto stra naturale come potete vedere, che dovrò ritoccare tra circa un annetto, sono state la mia salvezza!!
    Io sono di Milano, se qualcuna di voi è interessata posso darle l’indirizzo di questo centro dove sono stata 🙂

    https://uploads.disquscdn.com/images/225ec32cdce337bb8070b254a2f59386dc94843bdb739285335742a49d8eba2d.jpg

  5. wow ti stanno divinamente, però hai trovato proprio una professionista preparata. io in giro con il tatuaggio ho visto cose che voi umani non potete capire, ahahaha

  6. anche io di Milano, stesso problema…..per favore potresti dirci il nome di chi te le ha fatte? ci sono in giro certe sole…..che si spacciano per esperte e poi non lo sono, combinando grossi danni e disastri….almeno di spenderli giusti e andar sul sicuro….dare tutti sti soldi e poi ritrovarmi un disastro anche no, eviterei….grazie mille! 🙂

  7. ma il Wunderbrow è sempre trucco, che porta via tempo a farsi…cioé il fatto di microbalding o tatuaggio è per averle sempre e risparmiare tempo e non doversele più rifare tutti i giorni…che è una gran pizza e tempo rubato 🙁 io lo faccio da tempo e non ne posso più….. e infatti hai ragione: il microblading è tecnica vecchia di secoli non è una novità, ma la vogliono lanciare come tale…..mi dicono che fa molto male e non dura molto a meno che si trovi una persona veramente esperta….vediamo….sto cercando qualcuno bravo che non costi una fortuna e non mi costringa ad aprire un mutuo per il pagamento 🙂 ….ma forse non con il microblading, l’idea che mi vengano fatti cinquemila tagli sugli occhi con un bisturi non mi fa impazzire…..vediamo se trovo altro….

  8. Ragazze, del team e non…io lo faccio per LAVORO… microblading è una tecnica manuale, esiste da prima del trucco permanente…. È un TATUAGGIO allo stesso modo del trucco permanente. il pigmento va nel derma , la differenza sta nel fatto che , essendo fatto MANUALMENTE, c’è rischio che l’operatore non immette pigmento in maniera omogenea. Ci sarebbero molti approfondimenti da fare ma il microblading è tatuaggio, così come il trucco permanente. La differenza sostanziale si trova nel tipo di pigmento. Quello da tatuaggio ha molecole più grandi che non vengono riconosciute estranee dai macrofagi e che quindi rimangono tutte lì sotto pelle. Ma è sempre TATUAGGIO! Dura di meno perché manualmente si fa più fatica a mandare il pigmento sotto. Il ritocco è sempre a 45 giorni di distanza perché si attente il turn over cellulare per capire quello che realmente è rimasto durante il periodo di guarigione. INFORMAZIONE CORRETTA.. È FONDAMENTALE !

  9. Certamente. La differenza tra tatuaggio/microblading e Wunderbrow è indubbia. Chiaramente lo è anche nel prezzo. Il Wunderbrow costa forse € 20.00 e l’applicazione dura anche 7 giorni e per chi non vuole o non può permettersi una delle due tecniche semipermanenti, secondo me è una buona alternativa.
    Lavorare 10 minuti sulle proprie sopracciglia 1 volta a settimana è decisamente una svolta rispetto a farlo tutte le mattine.
    Poi ci sono tatuaggio e microblading.

  10. penso che in fatto di proprio viso, siamo abbastanza grandi ormai da non seguire più le mode… quelle stanno bene al tuo viso e quelle rimangono, secondo me. Non abbiamo più 17 anni…. per fortuna 🙂 Almeno, io ragiono così, semplicemente perchè a ogni viso può stare bene un solo tipo di sopracciglia, e una volta trovato meglio non cambiare

  11. Caro Team Clio, questo è uno dei beauty blog più seguiti in italia e mi spiace davvero dover leggere parecchie inesattezze riguardo al mondo del permanent make up, il mio lavoro.
    Cito la collega Annalisa Becchetti che 3 mesi va vi scriveva:” microblading è una tecnica manuale, esiste da prima del trucco permanente…. È un TATUAGGIO allo stesso modo del trucco permanente. il pigmento va nel derma , la differenza sta nel fatto che , essendo fatto MANUALMENTE, c’è rischio che l’operatore non immette pigmento in maniera omogenea. Ci sarebbero molti approfondimenti da fare ma il microblading è tatuaggio, così come il trucco permanente. La differenza sostanziale si trova nel tipo di pigmento. Quello da tatuaggio ha molecole più grandi che non vengono riconosciute estranee dai macrofagi e che quindi rimangono tutte lì sotto pelle. Ma è sempre TATUAGGIO! Dura di meno perché manualmente si fa più fatica a mandare il pigmento sotto. Il ritocco è sempre a 45 giorni di distanza perché si attente il turn over cellulare per capire quello che realmente è rimasto durante il periodo di guarigione.”
    Non è forse il caso di rettificare qualcosa su consiglio di chi vi offre delle competenze professionali? ( un settore peraltro già stracolmo di pregiudizi e cattiva informazione) Sperando di smuovere le acque…un saluto.

  12. Questo articolo è pieno zeppo di ERRORI, a partire dal titolo, dato che il microblading è un tatuaggio. Visto che sei molto seguita dovresti consultare una dermopigmentista prima di scrivere un articolo su un campo che non ti compete, instillando paure insensate in chi ti legge. Il trucco permanente NON DURA MAI 7-10 anni, in quanto i pigmenti utilizzati sono bioriassorbibili e differiscono da quelli da tatuaggio artistico. Dopo un anno il lavoro è notevolmente sbiadito e necessita di un ritocco, questo appunto per adattarsi alla morfologia del viso che cambia nel tempo. Parliamo ora del colore, tu quando ti tingi anche le sopracciglia? Non direi, il colore deve rispettare quello originale delle sopracciglia, inoltre considerando quanto sbiadisce nel tempo il problema non sussiste. La sola differenza tra microblading e macchinetta (dermografo) consiste nella tecnica utilizzata, non nel risultato, che può essere eccellente in entrambi i casi. Ultimo errore, non esistono affatto 2 scuole di pensiero, nessun dermopigmentista competente eseguirebbe mai un tatuaggio tribale, esistono solo le tecniche pelo a pelo e ombré (sopracciglio sfumato) o un mix delle 2.
    Detto questo vi lascio una foto di un lavoro ottimamente eseguito, e consiglio a tutti il trattamento, in primis a Clio visto che non c’è nulla da temere.
    Lavoro di un Royal Artist dell’accademia Phibrows. https://uploads.disquscdn.com/images/a58cbc157d3b1bb424086d96cd45b45eaf181d19c9e3204c97abdc1e56c747d0.jpg

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here