SUPER NOVITÀ! VAI SU ORA!!! 😁

Forum HEY CLIO! IDEE PER CLIO Buon anno Clio! Rispondi a: Buon anno Clio!

Rispondi a: Buon anno Clio!

Homepage Forum HEY CLIO! IDEE PER CLIO Buon anno Clio! Rispondi a: Buon anno Clio!

#109174
KeepthefaithParticipant
Messaggi: 11

Ciao Alessia, congratulazioni per la laurea del tuo ragazzo! Capisco che per te è un super evento e che dunque tu voglia essere al top!
In attesa che Clio ti risponda, ho pensato di provare a condividere con te le mie esperienze sperando che ti siano utili…insomma qualche consiglio da ciompa a ciompa! 😀 😀
Il “canna di fucile” è un bel grigio scuro intenso e pigmentato. Lo riconosci dal fatto che nel make-up questo colore si traduce con espressioni tipo “grafite”, ” antracite” o “fumo di Londra”. Se invece si mantiene la nomenclatura inglese potresti leggere cose del tipo ” graphite”, “gunmetal” o “intense gray”.
Non è necessario che tu spenda una fortuna per gli ombretti di Tom Ford: qualsiasi casa cosmetica ne ha nella colorazione che cerchi, sia shimmer (luminosetti per intenderci) che metallizzati o matt. Puoi provare a farti un giro sul sito di Kiko o, meglio ancora, nello store più vicino a casa tua: hanno svariate tipologie di ombretto grigio e in questo periodo secondo me li trovi pure in saldo!
Per quanto riguarda il grigio matt invece, ti consiglio di buttarti sugli ombretti di catrice, che puoi reperire sia sul loro sito, sia nei punti vendita Coin. Ad essere sincera non so se la scrivenza degli ombretti catrice sia buona come quella degli ombretti Kiko, ma per il prezzo che hanno vale la pena provare!
Per quanto riguarda il procedimento e i pennelli vari, lì la questione si fa complicata perché bisogna tenere in considerazione:
1) la tua forma dell’occhio
2) le tue abitudini in fatto di trucco occhi (io ad esempio detesto certi tipi di pennello che in molte amano e viceversa).
Personalmente io farei così: applicherei prima di tutto un primer su/tutta la palpebra (la mia è molto oleosa, quindi senza primer il mio ombretto fa poca strada!).
Poi, tanto per stare sicura che il tutto rimanga esattamente dove deve, applicherei un matitone ombretto in stick (anche qui li puoi trovare sia di Kiko che di essence che di catrice con costi piuttosto ridotti). Se il matitone è di colore neutro lo puoi stendere su tutta la palpebra, se invece lo prendi grigio scuro come l’ombretto, lo dovrai posizionare solamente sulla palpebra mobile (quella che si abbassa o si solleva aprendo e chiudendo gli occhi), dove appunto andrai a mettere l’ ombretto grigio shimmer o perlato che sia.
Ecco, questo è il punto in cui io tirerei fuori i pennelli. Secondo me non ne servono più di due: un pennello piatto dalle setole compatte e dalla forma regolare e un pennello da sfumatura dalle setole morbide. Il primo ti servirà a stendere il grigio metallizzato/ glitterato su tutta la palpebra mobile, il secondo a definire la piega dell’occhio e a sfumare verso l’esterno il grigio opaco.
Come primo tipo di pennello puoi usare il 213 di Kiko (viene intorno ai 9 euro se non ricordo male…che come prezzo per un pennello è abbastanza buono). Per quanto riguarda i pennelli da sfumatura io mi trovo benissimo con i “dome brush”, i pennelli a cupoletta (??) anziché con i pennelli da sfumatura comunemente usati… Qui ti suggerisco di farti consigliare da una commessa esperta perché:
a) non conosco la forma del tuo occhio, quindi ciò che io amo per me può non andare bene per te
b) i miei pennelli da sfumatura sono di make-up forever e, ridendo e scherzando, sono costati sui 25 euro l’uno all’incirca… Insomma, un piccolo capitale!
Ma torniamo all’applicazione: stendi con il pennello piatto l’ombretto luminoso su tutta la palpebra mobile, partendo dall’esterno e sfumando verso l’interno. Qui è importante che la mano sia più leggera perché se ti avvicini troppo all’attaccatura del naso rischi di chiudere lo sguardo… Se poi hai anche gli occhi che tendono ad essere vicini tra loro è altamente sconsigliato.
Poi prendi il pennello da sfumatura e applichi una punta di ombretto grigio opaco (mi raccomando, una punta!) proprio all’esterno dell’occhio dove finiscono le ciglia. Da qui, allunghi l’ombretto verso l’esterno (senza esagerare :-P) e poi lo accompagni nella piega dell’occhio, come a fare da cornice all’altro grigio già applicato. Uno step aggiuntivo carino è quello di prendere un cotton-fioc pulito, sollevarne un po’ la testina in cotone in modo che diventi più voluminoso, e usarlo con movimenti circolari e leggeri per amalgamare i due grigi. Infine, con la punta di un dito, preleva un briciolo del tuo illuminante preferito e passalo leggermente sotto la parte più alta di ciascun sopracciglio. Un briciolo di illuminante sta bene anche nell’angolo interno dell’occhio: qui lo puoi applicare con un cotton-fioc integro 🙂
Per finire, delinea gli occhi con la matita, che potrai sfumare sulla palpebra superiore sempre con l’aiuto del nostro migliore amico.. Si, il cotton-fioc, hai indovinato!! 😀
Se proprio vuoi esagerare, quando hai finito di sfumare la matita, con lo stesso cotton-fioc puoi prelevare un po’ di ombretto grigio metallizzato e passarlo sulla rima ciliare inferiore, dall’angolo esterno fino a metà dell’occhio circa.
Questo è tutto! Spero di non averti annoiata, ma soprattutto di non averti confuso ancora di più le idee :-O
Ultimo consiglio della zia: non riprodurre il look proprio il giorno della laurea o per un’altra occasione particolare ma provalo e riprovalo nei giorni precedenti. Così capirai se funziona o no, se si abbina bene al tuo abbigliamento, se dura o si rovina, cosa va perfezionato eccetera.
In bocca al lupo e fammi sapere come si evolve la questione 🙂

POST POPOLARI