Ciao ragazze!

Come procedono le vacanze? Siete state al mare? Ma soprattutto, vi state proteggendo o vi siete protette con le giuste creme solari facendo attenzione a non scottarvi?
A questo proposito, volevo parlarvi di un esperimento che un fotografo anglo-americano ha fatto sulla pelle di alcune persone, mostrando i danni, apparentemente inesistenti, di un’eccessiva (e avolte anche inconsapevole) esposizione al sole grazie a una telecamera a raggi ultavioletti. I risultati sono a dir poco sorprendenti e a dir la verità preoccupano anche un po’. Leggete oltre per scoprirne di più!
8a3ba05f-61bb-419d-866f-37819ee748f9_medium

Thomas Leveritt è un fotografo anglo-americano. Con una telecamera a raggi uv ha chiesto a delle persone che passavano in strada di sottoporsi a una ‘fotografia’ un po’ particolare, per dimostrare gli effetti dei raggi solari sulla pelle, anche se in apparenza non si nota nulla e non ci sono segni visibili. Il progetto, dal nome ‘Come ti vede il sole‘, ha ottenuto in effetti risultati inaspettati. Ecco il video dell’esperimento:

Sorprendente vero?
Come potete notare i primi (e i più diffusi) segni che la telecamera mostra sulla pelle dei passanti sono le lentiggini. Anche su una pelle a prima vista candida e perfetta, i raggi ultravioletti della fotocamera mostrano quello che la luce solare ha causato sulla pelle. Poi ci sono macchie di vario tipo, le classiche macchie solari  o pigmentazioni irregolari segno di un invecchiamento precoce  della pelle. Le reazioni di ragazze e ragazzi sono eloquenti. C’è stupore, forse un po’ di disagio, incredulità. Eppure la camera non inganna. E’ un po’ come se le persone vedessero qualcosa di sé che fino a poco prima non sapevano e non immaginavano neanche. ‘E’ come vedersi l’anima’ ha dichiarato il fotografo ‘come vedersi tra 10 o 20 anni’.
3
In effetti fa un po’ paura e vi confesso che anche io mi sentirei un po’ a disagio se scoprissi che sotto la mia pelle apparentemente ‘sana’ si celano macchie e quant’altro! Nel video si vede anche come le creme solari o il vetro (degli occhiali ad esempio) impediscono ai raggi uv di ‘intaccare’ la nostra pelle. E’ l’effetto degli SPF, i fattori di protezione, che fungono da vero scudo contro i raggi uv e evitano le scottature e i danni ripetuti nel tempo.

Le parti nere mostrano proprio l'effetto dello schermo solare
Le parti nere mostrano proprio l’effetto dello schermo solare

Cliccate qui per la seconda parte del post!