Ciao a tutte!

Oggi vogliamo esplorare insieme a voi il fantastico mondo dei prodotti schiarenti per capelli 😀!!!

A giudicare dalle descrizioni pubblicitarie, sono quasi magiche pozioni in grado di regalarci senza fatica e spesso anche a costi super-contenuti uno splendido look da bionda naturale, con sfumature dorate che ci fanno sembrare appena tornate da un mese ai Caraibi. Ma come sempre, non è tutto oro quel che luccica: se in alcuni casi (e vedremo quali) questi prodotti sono sconsigliabili in quanto l’effetto è veramente rischioso, in altri se usati a dovere possono costituire “la svolta” rispetto a tinte più aggressive.

Se l’argomento vi interessa, leggete il post!

cliomakeup-schiarenti-capelli-1-amanda-seyfried


Partiamo subito col dire che i prodotti schiarenti per capelli non sono adatti a tutti, anzi, in realtà sono relativamente poche le persone a poterli usare con soddisfazione!

È il caso di chi è nata biondissima, ma con l’età ha visto i suoi capelli progressivamente scurirsi e, soprattutto nel periodo invernale, tendere verso il temibile effetto “grigio topo”: se vi ritrovate in questa descrizione i prodotti schiarenti potrebbero rivelarsi la soluzione che fa per voi al fine di regalarvi un po’ di luce e riflessi dorati, e anche per coprire i capelli bianchi! Infatti, schiarendo alcune ciocche, se i capelli bianchi per ora sono pochi si mimetizzeranno meglio con il resto della chioma, risultando impercettibili.

La stessa cosa può valere per alcuni tipi di castano chiaro, ma attenzione se il vostro colore naturale contiene una punta di rosso.

cliomakeup-schiarenti-capelli-2-clioPrendiamo un esempio a caso 😀 !!

La nostra Clio ci ha raccontato la sua tragica esperienza con la famosissima lozione Schulz (alzi la mano chi non l’ha mai provata ;-)!!).

L’episodio risale ai suoi 13 anni: avendo una base castano chiara ma leggerissimamente tendente al rosso, si è ritrovata FOSFORESCENTE!!! (Forse anche perché ci ha confessato di non aver applicato il prodotto con un batuffolo di cotone come indicato sulla confezione, ma di essersi praticamente svuotata il flacone sulla testa :-D).

cliomakeup-schiarenti-capelli-3-merida

Insomma, il suo esperimento, che era finalizzato a diventare bionda come quelle ragazze che sembravano così popolari nella sua scuola, ha avuto un esito decisamente fallimentare: infatti ha dovuto rimediare subito con una tinta!

cliomakeup-schiarenti-capelli-16-memeCredits: @memegenerator.net

Questo a conferma che testare il prodotto su una ciocca un po’ nascosta è super consigliabile! E la regola vale soprattutto se i vostri capelli sono già tinti: in questo caso l’effetto dello schiarente sarà pressoché imprevedibile (infatti molti di questi prodotti possono essere usati solo sui capelli naturali).

cliomakeup-schiarenti-capelli-5-kim-kardashianE pensare che la confezione diceva “effetto naturale” 😉 !!!

Altra cosa da tenere presente è che questi prodotti, nella stragrande maggioranza dei casi, NON si possono usare per le sopracciglia. Peraltro, si presuppone che ad usarli sia appunto una bionda o castana chiara, quindi le sopracciglia possono essere lasciate al naturale.

Schiarirle, anche con un prodotto specifico, è sconsigliabile per evitare che capelli e sopracciglia diventino di due colori diversi, ma se proprio volete intervenire forse la via migliore è usare un mascara per sopracciglia di quelli che tingono leggermente, come il Just Browsing di Cilinque che Clio ha recensito di recente: almeno, se vi accorgete che il colore fa a pugni con la nuova sfumatura bionda dei vostri capelli, dovrete solo struccarvi!

cliomakeup-schiarenti-capelli-6-sopraccigliaQui trovate la review del Just Browsing Brush-On Styling Mousse di Clinique

Questione ammoniaca-acqua ossigenata: la maggior parte dei prodotti schiarenti moderni sono senza ammoniaca, ma contengono piccole percentuali di acqua ossigenata che è poi uno dei principi attivi più efficaci – ma anche un po’ aggressivo. Prendiamo ad esempio la famosa linea di John Frieda “go blonder”.

cliomakeup-schiarenti-capelli-4-john-frieda

Secondo la nostra esperienza e anche alcune recensioni lette sul web, l’effetto schiarente usando solo shampoo e balsamo (che non contengono acqua ossigenata) è moooooolto blando! Ciò che è davvero efficace fin dal primo utilizzo è invece lo spray, che contiene una piccola percentuale di acqua ossigenata.

Tuttavia, se il vostro intento non è schiarire in modo evidente ma esaltare piuttosto il vostro biondo naturale, uno dei prodotti più famosi e privo di ingredienti aggressivi è Marilyn di Lush, dedicato alla bionda più famosa di sempre!

cliomakeup-schiarenti-capelli-10-bionde-film

cliomakeup-schiarenti-capelli-7-marilyn-lushLush, Marilyn, trattamento capelli. Prezzo: 15,95 €

Contiene tutti i più classici schiarenti naturali, come camomilla, limone e zafferano, e inoltre rende i capelli morbidissimi. E’ un impacco preshampoo che va fatto sui capelli asciutti e lasciato agire 20 minuti prima di fare lo shampoo: così dice lui, ma abbiamo letto che alcuni lo lasciano in posa anche tutta la notte per un risultato più strong.

Nella prossima pagina vi parliamo di un prodotto che ci avete richiesto in tante, degli altri schiarenti per capelli famosi e di un “trucco infallibile” scovato sul web!!