Ciao ragazze!

Non vi rivelo certo un segreto ribadendo la mia ossessione per le sopracciglia 😉 ! Certo è che in questi ultimi anni le sopracciglia hanno riconquistato un ruolo centrale nel make up e in generale nei canoni di bellezza! Allora è importante (e vedremo quanto) averle in ordine e non compromettere le nostre cure con alcuni errori e disattenzioni che vanificherebbero ogni sforzo!

Pronte per scoprire cosa non fare per incorniciare come si deve il nostro sguardo?

df6f2f1cb949a3298e6d51a2b6ef327e

Non bisogna ringraziare solo Cara Delevingne per aver riportato sulle sopracciglia l’attenzione che meritano: in realtà il trend di sopracciglia folte e di nuovo “quasi al naturali” stava già prendendo piede (basti pensare a Keira Knightly), facendoci dimenticare le sopracciglia supersottili che ci hanno accompagnato per tutti gli anni 90 e soprattutto per i primi 5-6 anni del 2000.

grid-cell-20666-1396475886-15 grid-cell-20666-1396475888-18Prima-e-dopo di Demi Lovato: quasi irriconoscibile non trovate?

keira1

Le cose, quindi, ormai sono definitivamente cambiate. Come avrete visto anche solo dai People’s Choice Awards, di cui abbiamo parlato ieri, ormai sembra che anche una star, anche sul tappeto rosso, possa presentarsi quasi struccata, a patto che abbia sopracciglia perfette e un minimo di definizione sulle palpebre/ciglia. Questo perchè, con una bella base, basta uno sguardo profondo e curato per essere splendenti. Viceversa, il migliore dei trucchi se trascura le sopracciglia e la definizione dello sguardo, darà un aria trascurata e ‘slavata’. Quindi, a viso “pulito”, praticamente nulla è importante come le sopracciglia!!

Per intenderci prima di cominciare, un buon esempio: al di là delle mode, Gwyneth Paltrow, non ha cambiato drasticamente le sue sopracciglia, né le ha infoltite stile Lily Collins, semplicemente ha trovato come valorizzarle e come averle in modo che giocassero a suo favore.

Gwyneth-Paltrow-pale-browsDa poco definite e quasi invisibili

 

106809235bigA leggermente più scure e calde, riempiendo i buchini e armonizzandole alla forma dei suoi occhi 

Capito cosa intendo? Allora iniziamo con gli errori più comuni e “peggiori”!

1) SCEGLIERE LE PINZETTE SBAGLIATE

thebeautynotes.comcredits: thebeautynotes.com

Esistono varie pinzette diverse e non sono tutte uguali! Sbagliare la pinzetta può rendere inutile o difficoltoso il lavoro di “sfoltimento” delle vostre sopracciglia.

Per capirci rapidamente qualcosa: 1) le appuntite sono le più precise, prendono anche i peletti più corti e in ricrescita, ma sono anche tra le più difficili da maneggiare e quelle con le quali è più facile procurarsi piccole ferite (che diventerebbero brutte crosticine). Insomma, se avete la mano, benissimo, altrimenti … attenzione!

2) quelle angolate sono le più comuni e vendute perchè comodissime: se usate dal lato lungo sono perfette per i peletti più lunghi e forti, come quelle piatte (5), se le si gira dall’altra parte invece si ottengono due punte fini con le quali togliere i peli più corti (come 1). Insomma sono le più versatili!

revlon-led-light-tweezersNe esistono anche con la luce incorporata in modo da non dimenticare nessun peletto!

3) non si vedono molto in giro, ma sono niente di più che una versione più professionale di quelle angolate. Più appuntite ed ergonomiche.

4) Avete in mente quando da piccoli ci dicono di usare le forbici con la punta arrotondata? Il concetto è lo stesso: se siete delle ciompette DOC, le pinzette rotonde potrebbero fare per voi: si possono usare con qualunque angolatura e l’assenza di punta le rende sicure e non pericolose. Anche meno precise però!

5) come detto, sono perfette per i peli più forti e lunghi: vanno usate “di piatto”, riuscendo così a estrarre i pelli anche più resistenti.

Insomma, bisogna sapere come usarle e cosa si ha in mano: se avete poche sopracciglia e volete solo pulire leggermente la zona, quelle piatte non faranno per voi, per esempio. Così, se avete le sopracciglia molto folte, magari che tendono ad unirsi in centro, beh le pinzette tonde o quelle appuntite potrebbero non bastare.

rs_634x862-141103195410-634.Angeline-Jolie-Vanity-Fair.6.ms.110314Le sopracciglia di Angelina sono super precise, per un effetto curato e preciso come il suo le pinzette migliori sarebbero quelle appuntite o, se necessitate una sfoltita maggiore, quelle angolate.

Inoltre, mi raccomando: lavatele e disinfettatele dopo ogni utilizzo (un po’ di amuchina o un po’ di alcol andrà bene)!! Se non lo fate e vi è capitato di irritare i follicoli, rossori, brufoletti ecc…beh ora sapete perchè!

2) STRAPPARE CONTROPELO

thumbs_43201-ask-an-exp.jpg.660x0_q80_crop-scale_upscale

Ebbene sì, fintanto che si lavora sul lato destro (se siete mancine, il sinistro), tutto bene: quando si passa dall’altra parte invece è davvero difficile “sfilare” con delicatezza il pelo dal follicolo seguendo il senso della sua crescita. Eppure solo così ci si assicura di aver rimosso alla radice e non spezzato/tagliato il pelo. Si limiteranno così anche i peli sottopelle o, peggio, incarniti!

waxing

In questo senso è in corso un dibattito sulla ceretta: ceretta alle sopracciglia sì o no? molti si schierano contro dicendo che non solo la ceretta da sola non è sufficiente contro i peli più piccoli e sottili, ma anche che è troppo “stressante” per una parte del volto così delicata, e soprattutto parrebbe che il rischio sia che il continuo strappo su quella zona favorisca la palpebra cadente.

Eppure tantissimi saloni ed esperti (anche i costosi brow bar di Benefit) ne fanno uso… Quindi la discussione è aperta!

3) PUR DI ESSERE SIMMETRICI, COPIARE GLI ERRORI

AMFAR New York Gala 2014-NYCKarlie Kloss non è campionessa di simmetria, ma questo la rende particolare!

Questo punto va un po’ spiegato, e va spiegando sfatando sue miti: innanzitutto, il primo obiettivo, quando si dà la forma alle proprie sopracciglia, non è quello di essere super-iper-mega-simmetrici. Secondo, non è vero che se si sta attenti non si sbaglia. Sbagliare è facile: una volta un’estetista mi aveva detto il numero di peli che ci sono su ogni sopracciglia (in media) ed ero rimasta scioccata da quanti pochi fossero: solo 250!! Quindi per commettere un errore basta togliere uno o due peli di troppo, cambia già tutto.

emily-didonato

Detto questo, capita a tutti di sbagliare. Un tempo si diceva che se si faceva un errore era necessario riprodurlo anche dall’altro lato (leggi: se depilavi troppo a destra, a malincuore era necessario darci dentro anche a sinistra). Beh, sarà che una volta i trucchi dedicati alle sopracciglia erano decisamente meno frequenti e reperibili di oggi, ma questo consiglio, oggi va decisamente scoraggiato. E’ molto meglio aspettare che ricrescano quei due peletti che si è sbagliato a togliere (ridisegnandoli con due colpetti di matita) piuttosto che riprodurre l’errore dall’altra parte, rischiando di fare solo peggio. Insomma: ciò che si sbaglia si può coprire con il trucco e cerchiamo di mantenere l’armonia dell’arco, senza forzare niente!

Per ora siete già colpevoli? Non vi preoccupate avete ancora 7 chance! Leggete oltre per scoprirle!