Ciao ragazze!

Chi ha la pelle grassa è spesso alla ricerca della “maschera perfetta”: infatti, in questo caso le creme giorno e notte non sono sufficienti e vanno integrate con un trattamento urto una o due volte alla settimana. Come sapete, io sono più ferrata per quel che riguarda le pelli secche, tuttavia mi capitano periodi in cui ho brufoli,e uso abitualmente maschere astringenti e purificanti solo nella zona T. Negli anni quindi ho provato tanti tipi di maschere per pelli grasse e, tra queste, alcune sono diventate i miei TOP che continuo a ricomprare. Se volete sapere quali sono, non dovete far altro che leggere il post :-)!

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-2-clioMaschera per pelle grassa nella zona T e maschera idratante sul resto del viso.

Queen Helene, Mint Julep Masque

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-3-mint-julepQueen Helene, Mint Julep Masque, su Amazon.it a 9,26 €.

Ve l’aspettavate, vero? Ebbene sì, dopo tanti anni (7 per la precisione) la Mint Julep Masque continua a essere il mio top assoluto per quanto riguarda brufoli, pelle grassa, punti neri e pori dilatati. Continuo a ricomprarla e la trovo tra le più valide mai provate!

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-4-queen-helen

Éminence, Clear Skin Probiotic Masque

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-5-eminence-probioticÉminence, Clear Skin Probiotic Masque. Prezzo: circa 45 $.

La regalo a tutte le amiche che hanno la pelle grassa e con brufoli: è infatti la mia maschera numero 1, ne ho finite due confezioni in un anno e calcolate che io non ho la pelle grassa… ma la ADORO! Contiene tea tree oil e yogurt, lascia una bella sensazione di freschezza e una volta rimossa la pelle sembra come rinata. Nel giro di pochi giorni dall’applicazione le imperfezioni diminuiscono. Bisogna naturalmente essere costanti nell’utilizzo, ma senza esagerare – regola che vale per tutte le maschere per la pelle grassa!

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-6-eminence-mascheraGià l’anno scorso era tra i prodotti della mia skincare routine.

Come per i capelli, infatti, usare troppo spesso prodotti aggressivi e dall’azione urto può essere controproducente: la pelle si ribella e spesso diventa addirittura più oleosa, o i brufoli aumentano. Quindi, fate attenzione e non dimenticate, anche, di idratare!

Éminence, Balancing Masque Duo

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-7-eminence-maschera-duoÉminence, Clear Skin Probiotic Masque. Prezzo: circa 40 $.

Sul podio un’altra maschera della Éminence, marchio che, mi rendo conto, è molto difficile da trovare! Faccio fatica persino io in America, e di solito infatti la ordino su Amazon o la compro dall’estetista.

Questa seconda maschera è divisa in due: la parte nera è composta di argilla e carbone, ed è dedicata alla zona T, mentre la parte bianca è idratante e si applica sul resto del viso.

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-8-eminence-linea-duo

Si tratta di una maschera molto valida ma più leggera della Probiotic, perfetta quindi per chi ha la pelle poco problematica o sensibile. Se fate un viaggio in USA, quello di una maschera Éminence è un acquisto che mi sento di raccomandarvi!

GLAMGLOW, Tingling & Exfoliating Mud Mask

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-9-glamglow

GLAMGLOW, Tingling & Exfoliating Mud Mask. Prezzo: 50 € la confezione da 50 ml, ma se volete provarla sul sito di Sephora Italia esiste anche la versione da 15 ml a 19,90 €.

Famosa anche tra le celebs, è una maschera che su di me risulta troppo aggressiva, come avevo anche spiegato nella mia review.
Trovo però che sia perfetta per pelli più robuste e meno sensibili: se avete problemi di epidermide grassa e brufoli e volete investire (dato che costa un bel po’!) questa potrebbe essere la maschera che fa per voi… le mie amiche con pelle grassa la adorano!

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-10-glamglow-celebritiesCredits: @stylehaus.jp

Sephora, Green Tea Mask

cliomakeup-maschere-pelli-grasse-11-sephora-green-teaSephora, maschera al Tè verde. Prezzo: 3,90 €.

Sephora ha una buona linea di maschere per il viso: la mia preferita è l’illuminante Perla, ma mi piace molto anche quella dedicata alle pelli grasse, alle quali il the verde dà ottimi benefici.

Tra le mie maschere preferite per pelli grasse ci sono però anche quelle che realizzo in casa! A pagina 2 trovate le mie ricette e i nomi di altre maschere “famose” per le pelli grasse!!

44 COMMENTI

  1. Ho provato quelle di Cattier, dr Organic e di Lush, ma contro le impurità io uso di solito una maschera fai da te al Neem e tre gocce di tea tree oil. Per il brufolo localizzato da sgonfiare il prima possibile invece, se non ho il mio effaclar Ai, faccio un mini impacco localizzato di polvere di zinco e qualche goccia o di acqua o di olio di rosA Mosqueta, e funziona

  2. Buon giorno! Anche tu già in piedi? Ti faccio qualche domanda, spero che va bene:
    – dove li prendi i prodotti di Cattier, Organic e Lush?
    – come fai la maschera DIY precisamente? E cos’è il Neem?
    – l’effaclar Ai invece? E’ la stessa cosa che dicono anche le altre ragazze? Cioè una crema della Roche Possay?
    Scusa ma sembri una vera esperta, mi hai incuriosita un sacco! Passa una buona giornata…

  3. Signore – buon giorno!
    Io ho la pelle mista, per di più sensibile un sacco, l’ultimo strato delle pelle sottilissimo. Devo starci attenta (tipo evitare i peeling troppo strong (“abrasivi”), i prodotti senza alcol e così via), credo che la metà delle maschere qua sopra è “troppo” per me.
    Ma confermo il metodo “zona T la maschera purificante” ed il resto “maschera idratante”, faccio così da un annetto circa, da quando ho letto questo consiglio di Clio qui sul blog, e devo dire che è una buona strategia. A parte la pelle che ha necessità differenti, usando le maschere al’argilla sulle guance me li “bruciavo”, si risparmia del tempo, chi lavora e ha i figli piccoli sa di che cosa parlo

  4. Buongiorno! Come per Clio, anche i miei gatti dopo una certa ora reclamano coccole e cibo.. anche a S.Stefano.. Pronta a risponderti!
    – l’effaclar è proprio quello della roche posay, nel tubetto piccolo. Mi fa sempre miracoli perché riesce a sgonfiare il brufolo quando ancora lo sentì dolorante sotto pelle (e puoi ancora coprirlo con correttore e cipria);
    – i prodotti Cattier e dr Organic li prendo o su ecco verde, o nelle bioprofumerie. Lush invece nei loro negozi però ti confesso che la loro maschera alla menta non mi fa impazzire;
    – il neem è una polvere, così come le argille per fare le maschere, alle quali si può anche miscelare per un effetto strong. Di suo ha proprietà antibatteriche ed astringenti. Lo trovi di diverse case nelle bioprofumerie, on line, ma anche delle erboristerie.
    Non sono un esperta, ma per la mia skincare sono passata al bio da tempo e le maschere DIY mi hanno dato più benefici di quelle costose e già pronte.. Tutto però sta nel capire la nostra tipologia di pelle per evitare trattamenti troppi aggressivi.
    Buona giornata anche a te !

  5. Ragazze, io vi consiglio qurlla alle alghe della algenist. Vi assicuro che è la migliore che abbia mai provato!

  6. Anni fa usavo tanto e con soddisfazione la mascherita piperita della Lush.
    Ultimamente ho provato una maschera all’argilla (bianca?) menta e tea tree della cattier e una che è pura argilla bianca, già pronta, sempre di cattier , a cui all’occorrenza si aggiungono oli essenziali a piacere. Però….forse non ho la pelle grassa, ma solo impura, perchè se faccio maschere all’argilla non noto benefici cui brufoli e punti neri, ma solo che la pelle mi si secca troppo.
    Le maschere di sephora le sto provando pian piano tutte, quelle da notte perchè non ho trovato quelle in tessuto. Per ora l’unica che mi ha fatto vedere qualcosa è stata quella alla perla….quella al tè verde è stata indifferente sulla mia pelle.

  7. approfitto: io ho comprato l’olio di neem, perchè era uno degli oli che bisogna avere…..ma non riesco a usarlo sulla pelle perchè puzza, è scuro…..usato puro ho letto che non va bene, e se lo miscelo ad altri oli cola tutto.
    Potrebbe andare bene aggiungerne una goccia ad una maschera di argilla e lasciare in posa sui brufoli?

    Prendo nota di effaclar AI. Io uso la K e la DUO, ma non sapevo esistesse anche questa!

  8. credo di avere il tuo stesso problema! ho punti neri e all’occorrenza brufoletti, ma la nostra non può definirsi pelle grassa, ma come hai detto tu, impura. io ho preso la mint julep queen helene ma più di tanto non fa perché i miei punti neri sono incastonati, come i puntini delle fragole, hai presente? ho provato anche le maschere sephora, ma una vale l’altra secondo me!!sono tutte idratanti e per quello ci troviamo bene.il mio problema ho scoperto essere l’idratazione, e da quando ho trovato dei prodotti validi la mia pelle sta meglio! niente miracoli, ma lenti miglioramenti!!

  9. ciao a tutte,
    io ho la pelle grassa e solitamente faccio una maschera purificante e una idratante/illuminante una volta a settimana.
    Per adesso sto usando quelle di Sephora in tessuto ma anche quella in vasetto all’argilla, inoltre ho da poco scoperto la maschera Iroha peel-off al limone,è fantastica perché quando la stacco posso vedere tutte le impurità che rimangono attaccate alla pellicola (residui di trucco, smog, etc..)
    Per l’idratazione invece mi piace cambiare, uso spesso quelle al ginseng di sephora, quella anti-età all’aloe di equilibra e quelle della linea bio delìdea

  10. Prendo appunti!! Avevo provato quella di sephora ma senza grandi risultati, magari le darò una seconda chance. E voglio provare anche la glamglow (magari inizio con la minisize hehehe), quella di the body shop e quella di boscia. Qualche volta ho usato anch’io con soddisfazione la fai da te con mille e cannella, scoperta qui sul blog, ma faccio sempre troppi pasticci e poi perdo un quarto d’ora a pulire tutto hahahaha. A proposito, sapete se e dove si trova in Italia boscia??

  11. Ciao a tutte! 🙂 io uso quella della Biretix…l’avete provata? cosa ne pensate? …buona giornata besooo

  12. Ciao a tutte! Alcune maschere le conoscevo altre no, sono nuova di questo blog e trovo tutto favoloso.
    La maschera che mi piace più fare a casa ormai è quella con i fondi di caffè, aggiungo anche un cicchiaio di miele e uno di cannella. La pelle dopo è liscia e luminosa, spesso aggiungo anche due gocce di olio essenziale di tea tree perché ho la pelle molto unta.
    Voi cosa usate di solito per rendere la pelle meno lucida e unta?

  13. Io la vorrei prendere ma costa parecchio per la quantità che c’è nel vasetto 🙁
    Quindi chiedo a te….quante volte riesci ad applicarla prima che finisca??
    Funziona a livello di idratazione? Io ho.la pelle mista ma durante l’inverno combatto contro la disidratazione :///
    Grazie

  14. Clip tu dicesti che la maschera alla perla di sephora non ti piaceva tu di tanto. Hai cambiato idea??? Nel caso sono contentaaa perché l’unica cosa che mi aveva scoraggiata dal comprarla era il tuo iniziale parere negativo

  15. Clio io sono confusa: io ho brufoletti e qualche punto nero nella zona T (per cui suppongo che questa zona sia grassa visto che tende anche a lucidarsi), però la zona T è anche quella che tende a spellarsi quando fa molto freddo e non ho idratato la pelle come si deve… per cui non capisco se la mia zona T sia grassa o secca! Help!

  16. allora ho usato in passato maschera all’argilla verde e nonostante avessi la pelle più grassa non ne traevo beneficio, da una parte perché disidratava troppo e poi perché tirava fuori questo e l’altro mondo.. ora dopo anni di scetticismo ne sto usando una di sisley alle resine tropicali a base di argilla bianca, molto più delicata, tira fuori il giusto così non mi spavento e non la metto su tutto il viso perché la mia pelle non è più grassa come prima e ho paura che in certe zone secchi troppo… però ve la consiglio! (io ovv la centellino anche a causa del prezzo)

  17. uguale!
    ho anche letto qui sul blog che i nostri potrebbero non essere punti neri ma filamenti sebacei. Ti invito, lontano dai pasti, a guardare le immagini su google…..i miei vi somigliano molto!
    Io non ho mai la pelle lucida, anzi spesso la sento tirare e se metto il fondo minerale, in polvere, mi da fastidio perchè sento proprio la pelle secca. Ho avuto miglioramenti enormi con le creme della effaclar, adesso di brufoli ne ho pochissimi. A volte avrei bisogno di idratare, ma non mi fido più a mettere creme oleose, quindi vado di maschere!
    se dovessi andare a sensazione, io mi metterei creme grassissime, perchè poi la pelle me la sento bene….ma se lo faccio mi riempio di brufoli!

  18. Salve a tutti! Ho sempre avuto problemi di acne, a volte più leggeri e a volte più pesanti. Sono riuscita a migliorare molto la situazione grazie all’argilla verde, semplicemente mischiata al limone e un po’ d’acqua. Sto cercando qualcos’altro, visto che la mia pelle è un po’ migliorata. Qualcuno sa se le maschere della Sephora hanno un buon inci? Grazie.

  19. Ciao Laura, la maschera è piccola, ma dura moltissimo (io la uso una volta a settimana e ce l’ho da 5 mesi circa… e non è ancora finita). Ha una consistenza molto particolare, gelatinosa… basta la quantità che sta su un polpastrello per tutto il viso. Il costo si ammortizza con l’uso, vedrai.
    Idrata ma soprattutto leviga… fa la pelle liscissima! 🙂 Mi piace un sacco questa maschera.

    Come te avevo problemi di idratazione, ho pelle mista con zone lucide e alcune secche, ed ho risolto con gli idolatri Dabba (li trovi sullo stesso sito dove compro la maschera).
    Li vaporizzo più volte durante la giornata e la pelle resta sempre ben idratata ed equilibrata, perché con l’idrolato ho combattuto il fastidioso lucido della zona T.
    Quindi per l’idratazione l’idrolato te lo consiglio vivamente! 🙂

  20. Grazie mille!! Allora guarderò bene sul sito e aggiungerò anche l’idrolato….ti ringrazio tanto…comprare su internet è sempre una scommessa se non si conoscono i prodotti e quando devo spendere più del previsto fa sempre comodo un parere! Grazie ancora e buone feste :))

  21. Ciao, scusa se mi intrometto ma ho anche io i vostri problemi di pelle impura e non grassa. In particolare sulle mie guance ci sono come altorilievi causati da brufoli e punti neri sotto pelle, senza lucidità. Io uso il siero purificante della biofficina Toscana e la situazione e’ molto migliorata perché le pustole come le chiamo io sono rientrate un bel po’, poi sopra metto la crema idratante altrimenti sento la pelle che tira. Vi consiglio di provarlo, costa poco e dura tanto, a me ha aiutato tanto. Certo qualche brufolo compare tipo vicino al ciclo ma ci può stare, poi ai miracoli non credo quindi meglio miglioramenti costanti e quotidiani! Buone feste a tutte!

  22. io adoro quella all’ argilla rosa di athena’s l’ erboristica, è perfetta per le pelli secche e sensibili che magari hanno qualche impurità (io la uso solo ed esclusivamente sulla zona t). esiste anche in bustine monodose (che per me durano mesi visto che la uso localizzata).
    mi ha incurisito quella cattier: io acquisto quasi solo prodotti bio per la skincare ma di questa marca non ho mai preso nulla anche se l’ ho sempre visto su eccoverde

  23. Quando sono in vena e ho tempo mi preparo una maschera fai da te con argilla verde miele limone e una goccina di tea tree o lavanda, altrimenti con l’argilla gassoul un po’ piu delicata o il cacao quando non ho molte imperfezioni e idrolato di rose… Quando non ho tempo ne uso di già pronte, sto usando quella della caudalie detox con la confezione verde che non sembra male ad esempio, e ho usato anche mascherita piperita che faceva il suo dovere 🙂

  24. Io ho una pelle mista con tendenza ad essere impura. Trovo veramente valida la maschera al neem di Khadi nella confezione di latta. è una polvere che va mischiata ad acqua o con un’idrolato per creare una pasta che va applicata sul viso per 10 minuti evitando che si asciughi (io spruzzo acqua termale ogni tot in modo da non farla seccare). Trovo che purifichi bene la pelle senza seccarla e mi sembra che la renda anche più luminosa. Ha un odore particolare che può non piacere ma lascia una sensazione di freschezza e pulizia anche durante l’applicazione che l’odore passa in secondo piano. Io l’acquisto su ecco-verde per 9.90€ e dura molto tempo….

  25. l’avevo provato. Buono, per carità, ma non mi ha risolto la situazione. Comunque grazie del consiglio. Potrei rivalutarlo adesso che la situazione sulle guance è risolta (le avevo proprio come te!)

  26. io ho la pelle mista: qualchee punto nero/brufolino nella zona t e guance secche e sensibili soggette a couperose. secondo me, dopo anni e anni di prove, la cosa giusta da fare è trattare la pelle a zone, con prodotti ad ok a seconda delle parti del viso. una maschera buona per pelli miste è quella all’ argilla rosa di athena’s l’ erboristica(io la metto solo sulla zona t). per il resto del viso uso tantissimo quella nutriente geomar al miele. ma ce ne sono mille che alterno. queste sono quelle che non mi mancano mai! 🙂

  27. ahahpensavo peggio.. cmq se ho capito bene dalle descrizioni che ho letto credo che i miei siano semplici punti neri…

  28. a me invece mi sa che i miei sono filamenti sebacei. Punti neri ne ho, pochi,e quando escono intanto escono facilmente e poi sono duri. I filamenti sono mollicci e bianchi. E i miei sul mento sono tutti così. Comunque complimenti allo stomaco! sono immagini che a me da proprio fastidio guardare!

  29. Post utilissimo ! Io la usooooo la maschera Cattier all’argilla rosa e Aloe per pelli sensibili !! E anche le maschere Khadi in polvere che sono meraviglioseeeeeeeeee *.*

  30. Sono curiosissima di provare la Mint Julep dato che sia Clio (che Zuzanna qui sul blog) la ama alla follia, ma non sopportando tanto l’odore di menta sono alquanto scettica… le uniche maschere con dentro menta o menta piperita sono “Madre Terra” e “Radici” di Lush O_O

LASCIA UNA RISPOSTA