Ciao ragazze!!

Sapete che mi sono accorta di aver parlato tante volte dei prodotti per l’una o l’altra tipologia di pelle ma mai specificatamente di tutte le differenze che caratterizzano pelle grassa, secca e mista?! Beh non potevo che rimediare: tante volte, infatti, mi dite di non riuscire bene ad individuare quale sia la vostra pelle e l’errore classico che vedo è quello di credere, a prescindere, di avere la pelle grassa – quando si tratta, invece, di una tipologia abbastanza rara!

Cerchiamo allora, invece, di capire quali siano le caratteristiche e come doversi comportare con le varie pelli. Oggi partiamo da una delle più “difficili” ma comuni, che spesso creano confusioni: la pelle mista! Come riconoscerla? Come trattarla e come truccarsi cercando di rimediare alle proprie problematiche? Scopriamolo nel post!

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta

1) COS’È E COME SI RICONOSCE

La pelle mista è una pelle che presenta sia le caratteristiche tipiche della pelle secca che quelle della pelle grassa – ma non nella stessa zona (es. naso oleoso e, insieme, screpolato), bensì in zone differenti: normalmente a presentare un eccesso di sebo è la zona che comprende la fronte, il naso e, più raramente, il mento; ad assumere invece l’aspetto simile a quello della pelle secca è il contorno occhi, i bordi del viso, le guance ed, eventualmente, gli angoli del naso.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-zona-t-m2makeup.wordpress.comCredits: m2makeup.wordpress.com

Ovviamente si parla di pelle mista anche nel caso (raro) in cui ad essere secca è la fronte e oleose le pareti del naso – giusto per fare un esempio.

2) QUALI SONO LE PROBLEMATICHE

Ovviamente il modo più semplice per riconoscere e combattere in modo mirato i problemi legati ad un determinato tipo di pelle è quello di individuare su se stesse, le caratteristiche che rendono tale una determinata categoria.

Ho studiato naturalmente l’argomento e, in particolare, mi sono rifatta alle info fornite dalla dermatologa-VIP Reneé Rouleau, la quale ha elaborato una mappatura di ben nove diverse tipologie di pelle.

Ecco allora i problemi della pelle mista, da quelli più caratterizzanti a quelli meno caratterizzanti.

– Lucidità nella zona T

La caratteristica numer#1, ce lo siamo già detto, è la lucidità su fronte-naso-e-(forse)-mento. Potreste notare la pelle un po’ unta già la mattina appena sveglie, se vivete in un ambiente magari un po’ umido o se la notte siete un po’ agitate, oppure a metà giornata, quando i trattamenti del mattino perdono un po’ il loro effetto.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-zona-t

– La pelle che tira o si irrita dopo trattamenti aggressivi

Altra caratteristica tipica della pelle mista è quella di sentire una sensazione di poca elasticità (pelle che “tira” leggermente o un po’ arida al tatto) dopo l’uso di un trattamento per pelli grasse (come detergenti schiumogeni, scrub, maschere, trattamenti specifici).

So che per chi ha la pelle mista ma crede di averla grassa, questa sensazione è percepita come un “bene”: un segno dell’efficacia del trattamento – dal momento che, finalmente, il sebo sembra estirpato. In realtà si tratta del principio di una disidratazione: non è solo il sebo a non essere più presente sulla pelle, ma anche l’acqua che, normalmente, la cute trattiene.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-gommage-tea-tree-body-shop-Un esempio: uno scrub al Tea Tree, validissimo per le pelli più grasse, potrebbe risultare inutilmente aggressivo su una pelle mista. Gli ingredienti molto efficaci contro l’eccesso di sebo, infatti, risultano leggermente irritanti per le zone più secche o normali. Qui vedete il Tea Tree Squeaky-Clean Scrub di The Body Shop. Prezzo: 9€

Quando mancano le riserve di acqua la pelle si disidrata e, sorpresona, per compensare potrebbe produrre sebo, trovandovi questa volta sì con la pelle grassa, ma pure disidratata (ecco il caso in cui vi ritroviate con la stessa zona che presenta sia lucidità che pellicine).

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-emma-watson-mista-disidratataPur non mostrando una grande problematica, la pelle di Emma Watson, soprattutto sulla fronte, risulta insieme lucida e un po’ secca, con pieghette in evidenza.

Se infine avete anche la pelle un po’ sensibile o già disidratata, potrebbe darsi che, dopo questi trattamenti, presentiate anche dei rossori o addirittura delle leggeri irritazioni.

– Pori dilatati (anche solo in alcune zone)

I pori dilatati di solito accompagnano le zone con una sovrapproduzione di sebo. Se vedete i pori del naso e della parte in mezzo alle ciglia sempre un po’ più evidenti di quelli sulle guance, per esempio, potrebbe essere un segno.

 

 

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-angelina-jolie

– Brufoli più o meno occasionali

Perché tutte credono di avere la pelle grassa? Perché si pensa spesso (erroneamente) che gli altri tipi di pelle non presentino mai o quasi mai imperfezioni quali brufoletti, brufoloni e brufolazzi. E invece, signore e signori, non è così.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-mila-kunis

Qualunque tipo di pelle può avere brufoli (perché i brufoli hanno diverse cause e l’occlusione dei pori, per via del sebo, è solo UNA di queste), e così anche la pelle mista. Esclusi i brufoli dovuti ad altre cause (intolleranze alimentari e ormoni sono due esempi), le zone più oleose possono essere soggette a quale brufolo: non solo piccoli brufoletti diffusi più o meno sotto pelle (come Mila Kunis), ma anche brufoli importanti e con cisti.

– Punti neri e pori occlusi

punti neri, spesso preludio di piccoli o grandi brufoli, sono un altro possibile inestetismo che caratterizza la pelle mista.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-punti-neri

Come sapete anche io faccio parte della categoria (anche se il problema di secchezza spesso supera quello di lucidità) e, tra i vari “sintomi”, i punti neri sono quello che sopporto forse di meno: torturo spesso e volentieri quelli che vedo sul mio mento, infatti.

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-ariana-grande

– Macchiette eventuali

I brufoli, ma non solo, possono lasciare su questo tipo di pelle, delle macchiette scure. La pelle mista ne è particolarmente soggetta perché ha, di norma, una pelle più sensibile di quella semplicemente “grassa” e tende, se non trattata nel modo più corretto, ad essere un po’ disidratata. E nessuno di questi scenari favorisce la rapida scomparsa delle macchie!

ClioMakeUp-pelle-mista-rimedi-problemi-maschere-creme-fondotinta-rihannaCerto, se sei Rihanna, chissenefrega delle macchie scure!

Ok, benissimo. E adesso? Per capire come trattare la pelle mista nella skincare e nel make-up, non potete perdervi la seconda parte del post! Molto dipende da come vi struccate e da quanti fondotinta avete in casa ;-)! 

67 COMMENTI

  1. Eccomi pronta x la palestra ..ho la pelle mista ma nn presento nessuno dei problemi descritti nn ho pori dilatati nn ho mai brufoli n ho il viso lucido al risveglio (????) nn ho zone secche ho solo la zona T che durante la giornata può appena lucidarsi e con un tocco di cipria o solo usando una buona base opacizzante elimino subito .nn uso doppi prodotti tratto la zona T cone il resto del viso .semmai nn passo troppo idratante e uso più tonico o acqua termale …ma n faccio maschere astringenti ecc il dermatologo me lha sconsigliato …come le maschere all’argilla che asciugano e distruggono il ph della pelle..uso solo maschere adatte e clinicamente testate .tra l’altro ho provato la maschera Kiko quella detossinante nera ed è ottima nn irrita e nn asciuga la pelle.la stra consiglio lascia la pelle luminosa e pulita

  2. Buon giorno!
    Dunque. Ho la pelle mista, su questo nn ho dubbi. Anche se ora che lo dici, mi spiego ancora meglio il contorno occhi COSÌ secco.
    Diciamo che io ho cominciato dall’altra parte – ovvero con i due fondi differenti (come tempo fa suggerivi te), poi con due tipologie di maschere e ora VORREI due creme differenti per aiutare ancora meglio la mia pelle.
    E qui casca l’asino (non ho mai capito perché qui in Italia dite così?):
    Uso da poco la linea Shiseido. Bon. La crema per la pelle mista nn c’è. Ho preso Ibuki e mi ci trovo bene, ma volevo almeno un latte detergente sebo-regolatore. Nn c’è. Il tonico? Nn c’è.
    Quindi nn c’è niente che posso fare?

  3. Non so se invidiarti di più per la pelle praticamente perfetta o per il fatto che sabato mattina a quest’ora hai il tempo, la voglia e le forze per andare in palestra.

  4. Wow Clio, questo post è interessantissimo e molto chiarificatore! 😀 Nel mio caso, già sapevo di avere la pelle mista, ma è particolare perché è mista solo nella zona centrale (fronte naso e mento) ed è normale sulle guance e sui lati. Questo vuol dire che la parte centrale, essendo appunto mista, può essere secchissima con pellicine (ovviamente solo di inverno), eppure lucidarsi durante la giornata. Fortunatamente nessuno dei due problemi è eccessivo e riesco a trovare un buon compromesso con creme e trucco. Quello che invece vorrei cambiare è il sapone detergente, perché non ne trovo mai uno adatto, la maggior parte mi secca sempre… forse questo nella nuxe può fare al caso mio!

  5. Be , mi consola vedere che anche Angelina abbia i pori dilatati come me …pensavo venisse da Marte , così perfetta e bella come il sole eheh . Buona giornata ragazze / i , qua tempo da lupi ciaooo

  6. Anche io vado sempre in palestra la mattina presto!! Comunque mi trovo d’accordo, nemmeno io uso due fondi o due creme!!

  7. Ciao Clio!!!! Io ho la pelle mista, con zona t e mento tendenti a lucidarsi e punti neri sul mento… grazie mille per questo post, molto esaustivo e utilissimo per me!!!! Io mi sto trovando bene con la maschera nera di Kiko: purifica la zona che tende a lucidarsi e lascia la pelle morbidissima, anche sul resto del viso! Un mega bacione!

  8. la cosa che mi ha rivoluzionato la vita è stato capire che la mia pelle non aveva bisogno di “grasso” ma di acqua! io ho una pelle strana, non è mai stata grassa, forse un po’ di lucidità in adolescenza, e non è nemmeno secca, però mi riempivo di punti neri sul mento e di brufoloni sulle guance. Il problema era che, dopo i 30, mi sentivo la pelle tirare, e usavo creme grasse……e via coi brufoli! adesso idrato senza ungere…..l’unica zona in cui uso creme un po’ più grasse è la fronte, perchè alla soglia dei 40 inizio a vedere le prime rughe. E’ una menata, perchè mattina e sera ho le mie varie creme per le varie zone del viso…..ma i risultati pagano!

  9. io stamattina volevo uscire per un po’ di sano cazzeggio, ma siccome c’è tempo da lupi……farò i recuperi con i post del blog che non ho tempo di leggermi in settimana! con lo stress di quest’ultimo mese ho perso tre chili…….per una volta che posso NON sentirmi in colpa se non vado in palestra (mai!) , me la godo!!!!!!

  10. mah secondo me se la pelle sotto è trattata in modo adatto, con le giuste creme, maschere ecc, è un po’ inutile usare due fondi diversi. Magari nelle zone lucide basta mettere cipria e in quelle secche no……ma per creme diverse in zone diverse, io lo faccio!

  11. Però non è detto che chi ha la pelle grassa abbia il contorno occhi e le guance secche, queste zone potrebbero essere normalmente idratate perchè la produzione di sebo e la sua composizione qui possono anche essere normali e non totalmente carenti

  12. i problemi elencati ce li ho tutti ma non ho zone del viso particolarmente secche(forse il contorno occhi se mi dimentico di idratarlo), quindi ne deduco che ho la pelle grassa stop.
    Sul discorso dell’idratazione Clio hai perfettamente ragione, prima usavo solo prodotti aggressivi e creme poco e niente (su consiglio del dermatologo pagato profumatamente!) e mi lucidavo il doppio. Adesso grazie ai confronti con le ragazze di questo blog e ai tuoi consigli ho trovato i trattamenti giusti da sola..soddisfazioni!!!

  13. Ciao Zuzana,
    se hai la pelle mista io il latte detergente te lo sconsiglierei proprio, prima lo usavo, me ho provati tanti, anche costosi..ma mi appesantivano la pelle e basta, prova a sostituirlo con una buona acqua micellare.
    In fondo i giapponesi sono esperti di skin care, se quelli di Shiseido non lo producono il latte detergente…ci sarà un motivo no? penso così poi magari mi sbaglio..

  14. Perché clio non fai un post sulla pelle asfittica?? Sarebbe molto interessante visto la difficoltà nel trovare prodotti adatti e di come trattarla!!

  15. Grazie x questo post! Finito tra i miei preferiti!!! Almeno adesso so con certezza che ho la pelle mista, e non grassa come pensavo!

  16. Io non ho ancora capito bene la mia pelle… Tende a seccarsi un po’ dappertutto in realtà, ma ho molti punti neri su naso e mento, e pori dilatati appena sotto gli occhi, o meglio sotto le occhiaie, ai lati del naso. Brufoli ogni morte di papa, più che altro dovuti a ciclo/salame.

    Ho sempre usato prodotti per pelli secche, perché avevo proprio le pellicine in faccia, perlopiù a macchie. Ultimamente però i punti neri del naso mi stanno proprio sulle balls e ho iniziato ad usare anche prodotti per pelli grasse. Al momento quindi sto usando un prodotto purificante di Neutrogena (non ricordo il nome preciso): si può usare sia come maschera sia come gel pulente con un po’ d’acqua. La sera, in fase post-struccaggio ne passo poco poco su tutto il viso, in modo da togliere tutte le impurità, e tolgo poi tutto con il panno in microfibra. Poi vai di crema idratante su tutto il viso. Mattino passata veloce di acqua micellare per svegliarmi, crema per idratarmi e poi mi trucco.

    Da una parte mi sembra che la combo funzioni, ma non sono soddisfatta al 100%. Qualcuna con situazione simile mi sa consigliare qualcosa?

  17. … in realtà basterebbe rivolgersi ai prodotti per pelli miste, per quanto riguarda i fondotinta. Ce ne sono di pensati apposta, come il Superbalanced di Clinique che è specifico per le pelli miste. Senza spendere una cifra in due fondotinta diversi.
    Io dal mio punto di vista risolvo i miei problemi utilizzando trucchi rivolti alle pelli secche, anche se in teoria la mia pelle sarebbe da definire mista. In realtà, lucido o non lucido su fronte e naso (che poi è davvero minimo), ho la pelle atopica, quindi costitutivamente incapace di rimanere idratata, e quindi secchissima…
    L’unica cosa che su di me funziona come fondotinta sono quelli per pelli secche.
    In realtà credo che la cosa fondamentale sia definire qual’è il problema maggiore:
    La pelle è così secca che i fondotinta anti-opacità o troppo matte stanno male? Allora meglio sceglierne uno per pelli secche ed usare un pò di cipria all’occorrenza, oppure idratare molto bene la pelle così che anche i prodotti mattificanti vadan su meglio (io con una buona idratazione riesco ad usare il pore-fessional, se ci riesco io chiunque può).
    Il problema principale è il lucido? prodotti per pelli misto/grasse, ce ne sono tantissimi in giro.

    Anche la skincare dovrebbe essere regolata secondo esigenze… Da un dermatologo.

    ps: l’acne o ce la si ha o non ce la si ha, aree acneiche vs aree non acneiche non esiste! Se si ha l’acne la si ha, non ce n’è.

  18. Scusa posso chiederti che creme usi per idratare senza ungere? Io faccio sempre fatica a trovare qualcosa di adatto!!

  19. Anche la mia è così , proprio l ‘ estetista che ha moltissima esperienza in materia l’ ha definita asfittica 🙂 io infatto cambio spesso prodotti perché in primo luogo faccio fatica a trattarla e poi non reagisce più

  20. adesso sto usando la effaclar duo+ della roche posay, e quando proprio voglio qualcosa di più la Hydrance optimale dell’avene. Ho fatto un mutuo con la farmacia, ma ne è valsa la pena!

  21. Vedere una carrellata di foto di star che hanno problemi come noi “comuni mortali” ti fa salire di botto l’autostima!
    Brufoletti, macchie, pori dilatati sono stati una gioia per gli occhi *.*

  22. Ciao 🙂 Non ha parlato di acne nello specifico, ma di brufoli e punti neri “in generale”, cioè quelli che compaiono “una volta ogni tanto”, con cui tutti-chi più chi meno- abbiamo dovuto fare i conti. In questo caso ha parlato di una tipologia di pelle, non di quel problema nello specifico, è stata abbastanza chiara.. e il Superbalanced può andare bene per una pelle mista che non ha grandi problemi di secchezza, in quel caso anche secondo me sarebbe molto meglio scegliere due formule diverse.

  23. Se ti piace Shiseido per i detergenti e compagnia potresti dare un’occhio a quelli della linea Pureness

  24. Clio oggi ti faccio un monumento, sappilo 🙂 Hai “certificato” tutte le soluzioni alternative per la pelle “scema” che mi ritrovo e a cui ero arrivata pure io, ma avere la tua “benedizione” è stato decisamente un passo avanti.Yeah! 🙂

  25. Esatto! Anch’io uso la linea Ibuki e mi trovo bene ma per struccarmi uso l’acqua micellare e uno struccante oleoso per gli occhi, il latte detergente la mia pelle non lo sopporta

  26. Ciao! 😀
    no no, si menzionavano “aree di acne”…che non sono un’entità vera, cioè se si ha l’acne non è detto che sia diffusa su tutto il viso, e può colpire qualche area in particolare piuttosto che altre, ma quella pelle sarà affetta da acne comunque sia. Volevo solo precisare che “aree di acne su pelle altrimenti sana” non è un concetto che in dermatologia esiste. Esiste l’acne, che si può presentare più in una determinata area del viso “risparmiandone” un’altra, ma è sempre acne.

    Il superbalanced contiene idratanti, e ti assicuro che va bene anche se hai particolari problemi di secchezza (l’ho usato su di me un bel pò -e continuerei ad usarlo se non fosse che il colore più chiaro è scuro per me- e come ho detto su, il mio principale problema è l’atopia, ovvero la mia pelle è patologicamente secca, non secca normale). Altrimenti, secondo me, se il problema è la secchezza si può usare (come faccio io) un fondotinta per pelli secche e un pò di cipria o blotting sheets all’occorrenza (se usi una buona cipria in quantità non enormi non farà un brutto effetto se la pelle è ben idratata da creme&fondotinta per pelli secche) . Detto molto onestamente, usare due fondotinta diversi è solo un modo di spender più soldi e complicarsi di più la vita, perchè ammettiamolo, trovare due fondotinta assolutamente identici nel colore da poter applicare sul viso contemporaneamente è un bel guaio 😀
    Non ce n’è davvero bisogno.
    OVVIAMENTE questa rimane la mia opinione, eh.

  27. La Hydrance optimale è una delle creme migliori che abbia trovato, in estate poi ho usato la Hydrance legere con protezione uv, fantastica! Peccato che non siano antirughe…

  28. Io ho la pelle mista, ma è un po’ particolare…nel senso che tende ad essere più unta e a lucidarsi su naso, mento e guance (dove ho anche i pori dilatati) mentre nel resto del viso, soprattutto sulla fronte e tra le sopracciglia è più secca! Le maschere ormai tendo a farle mirate, a meno che non usi quelle in cotone, mentre di crema ne uso una sola, ormai tendenzialmente antirughe

  29. Ad averlo saputo durante l’adolescenza a quest’ora non mi ritroverei con un disastro al posto della faccia.. aihmé troppi dermatologi incompetenti..

  30. eh si, davvero! io inizio ad averne, infatti sulla fronte uso vari campioncini e cerco di cavarmela così…….ho quasi risolto i brufoli, ma mi stanno venendo le rughe, e adesso ho paura ad usare creme “corpose” per paura che tornino i brufoli. La mia pelle ha crisi di identità 😀

  31. Una crema ottima che ho usato in passato è quella per pelli miste all’acido ialuronico de L’Erbolario! Mi sa che prima o poi la compro di nuovo, se riesci fatti dare dei campioncini per vedere come va sulla tua pelle!

  32. pelle mista a rapporto! pelle secchissima e sensibile sulle guance e zona t (soprattutto naso e mento) con qualche punto nero e brufolo (ora) occasionale. c’ è stato un periodo in cui non mi davano tregua, me ne passava uno e dopo qualche giorno ne spuntava un altro. ora per fortuna la situazione è sotto controllo. l’ unica cosa che noto è che il naso tende a lucidarsi durante il giorno. però niente di grave dai. tratto da tempo le due zone con prodotti diversi, sia maschere che creme, e devo dire che questo è l’ unico modo in cui riesco veramente a tenere la situazione sotto controllo

  33. Ma no, dai!Magari é un po’ grassa nella zona a T e il resto del viso é normale! Ce lo dimentichiamo semprema ci sono anche le pelli normali: non secche, non grasse!

  34. Io non ho ancora trovato la combinazione perfetta per la mia pelle mista, fronte e mento oleosi, con tanto di punti neri e occasionali brufoli, secchezza nel resto del viso, estrema agli angoli del naso.

  35. Mi hanno colpito le foto senza i filtri….. La tua pelle Clio è fantastica rispetto a quelle di tante donne belle e famose….. Io sto ancora meditando: domani rileggerò tutto xk non ho ancora le idee chiare!
    Buon sabato sera!!!!!! <3<3<3

  36. Adoro questo post!!! Questo é un weekend di rivoluzione per la pulizia del mio viso. Mi sono letta tutti i post sulla pulizia, scrub, punti neri ecc e ho fatto un po di acquisti seguendo i tuoi consigli: acqua micellare, acqua termale, maschere Missha e queen Helena e questo post fa al caso mio!!! Grazie!!!!

  37. Mi fai cascare le braccia. Non ci ho mai pensato!
    Io il latte lo uso solo la mattina; ma sicuramente proverò a fare senza non appena finisco quello che ho. Perché ha MOLTO senso quel che dici. Passa una buona domenica!

  38. Io ho comprato l’argilla bianca proprio qualche giorno fa, perché mi sembra di ricordare che è quella più delicata. Ma la metto cmq solo su zona T.
    C’è un post di Clio da qualche parte qui sul blog che parla di argille, di qualche mese fa.
    Passa una buona domenica!

  39. Ciao. l’ acido ialuronico di equilibra idrata senza ungere e ha un buon inci. oppure l’ aloe vera sempre di equilibra. cerco sempre prodotti bio o comunque con un inci decente, mi trovo meglio

  40. Certo!.. Io utilizzo le fiale della Monteil per pelli sensibili ed arrossate (io ho la pelle molto molto chiara e delicata) poi il super acqua serum di Guerlain e/o in alternativa all’acido ialuronico puro che prendo nella mia farmacia di fiducia e la crema viso XP di Dior.. E ovviamente il contorno occhi. Tutte queste ora che siamo ancora nella brutta stagione, d’estate ovviamente cambio e scelgo texture più leggere!…. Come vedi… È un lavoro!!

  41. Grazie Cara! Avevo proprio ritirato un vasetto di argilla bianca dal sito Zeyna perché mi sembrava di ricordare che è quella più adatta. Un bacio

  42. La mia pelle è decisamente mista! soprattutto in inverno dove la fronte resta inevitabilmente lucida e naso e mento si seccano. Poi confermo la regola che zona grassa non corrisponde per forza a eruzione di brufoli, infatti io li ho solamente sul mento che al momento non è affatto grasso. Diciamo pure che trattare questo tipo di pelle è un casino! devi avere creme e maschere diverse per ogni zona del viso, stare attenta a non usare prodotti troppo aggressivi…insomma giusto per non annoiarci! Io per adesso combatto con le pellicine ai lati del naso e non so come mandarle via, sto usando una crema più nutriente, un siero, ma niente! continuano a comparire 🙁

  43. Ciao clio e ciao ragazze! Non è questo il post ma non riesco a trovarlo più…voglio comprare la maschera di Mario badescu (whitening mask), ricordo che chi l’aveva comprata era andata sul sito di beautybay, in realtà avrei già fatto l’ordine ma dato che è un sito straniero, nel l’email che mi è arrivata della conferma dell’ordine, dice: TOTALE €27,90 e poi sotto : il tuo ordine sarà caricato £21,58 …mi chiedevo se ad alcune di voi che l’hanno già comprata è uscita la stessa cosa…in caso i soldi della carta non se li prende perché sono in euro

  44. Scusa se ti rispondo ora ma non avevo letto la risposta! Comunque la pelle asfittica si presenta come una pelle secca solo che non si idrata praticamente con nulla quindi praticamente ti spalmi di ogni cosa sul viso senza avere risultati, questo perché in superficie è secca ma in profondità è una pelle grassa che non respira e oltretutto è spessa, quindi si presenta con pori dilatati magari con qualche brufolo.. spero di essere stata chiara!! 🙂

  45. Ciao scusa se ti rispondo ora ma non avevo letto la risposta!! La mia situazione è identica alla tua, anche la mia estetista me l’ha definita così e anche io non so bene che prodotti usare perché dopo poco tutti perdono effetto!! Ti sei trovata bene con qualcosa per caso?? 🙂

  46. Pelle mista al rapporto!! Lucidità su fronte, naso e contorno naso. Pori presenti principalmente tra il triangolo inizio naso-sopracciglia, naso e contorno!
    D’inverno? gli zigomi mi tirano tantissimo e a gennaio ho pure visto con orrore che c’erano delle zone che mi si spelavano! O_O cosa mai successa prima!!
    L’unico detergente che ho è uno di La Roche Posay che uso principalmente quando ho brufoli sul viso e quello insieme ad una crema della Effeclar da usare sulle zone mi aiuta ad asciugarli e a farli sparire!
    Mi servirebbe ma non lo so… sono abbastanza scettica sui detergenti idratanti! ^_^”

  47. uff ho tentato di rispondere dal cellulare ma è saltato tutto
    -_- anche la mia pelle si abitua quindi cambio sempre prodotti. A parte la pulizia ogni qualche mese, sto usando un siero leggero della Ahava ai minerali del mar Morto;crema da notte ne sto finendo una al miele che non mi è piaciuta molto e non ricomprerò; maschera esfoliante agli enzimi di zucca di Peter Thomas Roth che pizzica un pochino ma spinge la pelle “pigra” a rinnovarsi, e dopo quella idratante in cotone monouso di Guerlain che costa un sacco, ma è utile per le pelli disidratate come le nostre 🙂 fondotinta Armani luminous silk con un po’ di cipria per attenuare la lucidità (scusa per la risposta lunga)

  48. @LauraNosyBe scusami, per favore riusciresti a dirmi meglio quali sono le maschere che hai acquistato?

LASCIA UNA RISPOSTA