Ciao a tutte!

Oggi vi parleremo delle nuove Pure Nude Powder di Essence, ciprie dalla polvere cotta che garantiscono un look naturale e opaco riuscendo, tuttavia, a mantenere un incarnato radioso e un aspetto sano.

Le colorazioni uscite sono due (n°10 Nude Ivory e n°20 Nude Beige) e noi del Team abbiamo avuto modo di testarle entrambe: volete conoscere tutti i dettagli di questo prodotto e scoprire se ci è piaciuto? Allora non vi resta che continuare a leggere la nostra recensione! 😉

ClioMakeUp-recensione-essence-pure-nude-powder-copertina

 

All’interno della confezione sono presenti 7 g di prodotto, il prezzo è di circa 4€ e la durata dal momento dell’apertura è di 6 mesi (decisamente breve per una polvere, non trovate?).

Le due colorazioni uscite sono, in realtà, davvero mooooolto simili tra loro (una volta applicate sul viso, non si nota alcuna differenza), così come potete constatare voi stesse dagli swatch* che qui di seguito vi proponiamo.

ClioMakeUp-recensione-essence-pure-nude-powder-10-macro

ClioMakeUp-recensione-essence-pure-nude-powder-swatch-10*Gli swatch sono stati realizzati alla luce naturale.

N°10 Nude Ivory: anche se è una tonalità molto chiara, risulta piuttosto trasparente una volta stesa sul viso (non altera il colore della base, per intenderci).
Tra le due colorazioni è, però, quella più bianca, per cui potrebbe formare degli aloni se stratificata in maniera eccessiva (tranquille, non è un errore facile da compiere: le polveri sono talmente sottili che dovreste passare il pennello sul viso ripetutamente prima di ottenere il tanto temuto effetto “fantasma”!).

ClioMakeUp-recensione-essence-pure-nude-powder-20-macro

ClioMakeUp-recensione-essence-pure-nude-powder-swatch-20

N°20 Nude Beige: come colorazione è quasi identica alla precedente, ma si adatta ancora di più al colore dell’incarnato perché è totalmente traslucida, anche se viene stratificata più e più volte.

La texture di queste ciprie è sottile e piacevole al tatto: non tendono assolutamente a creare spessore sul viso 😉

Hanno un finish satinato più che propriamente opaco, e riteniamo non siano i prodotti più indicati per chi ha bisogno di una polvere in grado di contenere l’eccesso di sebo: sono più adatte, al contrario, per chi vuole fissare in trucco in maniera leggera e non vuole correre il rischio di ottenere l’effetto “cakey” sul viso.

La durata dipende molto dal tipo di pelle su cui vengono utilizzate: come vi abbiamo già anticipato, su una pelle che è tendenzialmente grassa non hanno una tenuta pazzesca, ma vengono via dopo poche ore; su una pelle normale, invece, hanno una buona resistenza, cioè fissano la base e durano tutto il giorno senza problemi.

Tuttavia, le Pure Nude Powder di Essence ci sono piaciute proprio per il loro essere setose e impalpabili una volta stese sul viso: risultano quasi impercettibili e rendono l’incarnato più luminoso, senza evidenziare pellicine e “crepe” della pelle; nonostante siano così sottili, fanno in modo che il fondotinta resista di più nell’arco della giornata.

RIASSUMENDO:

Resistenza alla lucidità: 3 – tengono a bada la lucidità solo sulle pelli normali, ma su quelle che hanno particolari problemi di sebo in eccesso non hanno una grossa tenuta; sono, infatti, ciprie più adatte a chi vuole fissare il trucco in maniera leggera senza correre il rischio dell’effetto “cakey”.

Durata: 3 – come vi abbiamo già detto in precedenza, sulle pelli normali riescono a fissare la base e a resistere per tutto il giorno; le ragazze dalla pelle grassa, invece, potrebbero non rimanere soddisfatte da queste ciprie.

Tendenza a non essere polverose: 4,5 – l’aspetto che più in assoluto ci ha colpite di queste ciprie è il fatto che risultano setose e impalpabili sul viso, senza creare spessore o evidenziare le pellicine e le “crepe” dell’epidermide; nonostante la loro texture sia così sottile, inoltre, fanno sì che il fondotinta resista più a lungo.

VOTO FINALE: 3,5

Ragazze, nel complesso le Essence Pure Nude Powder meritano una piena sufficienza: in realtà avremmo assegnato loro anche un voto un po’ più alto, ma non possiamo non tener conto del fatto che non riescono a tenere a bada la lucidità e non sono adatte alle ragazze che hanno il problema del sebo in eccesso!
Per il prezzo che hanno, invece, riteniamo siano degli ottimi prodotti per chi è sono alla ricerca di una cipria che fissi la base in maniera leggera, senza creare spessore o spegnere troppo l’incarnato; hanno infatti una texture sottile e impalpabile, che rende la pelle setosa senza segnarla 😉

Vi ricordiamo che i voti sono così pensati: 5 eccellente; 4 molto buono; 3 sufficiente; 2 male; 1 NUN CE SEMO PROPRIO! 😉

Volete scoprire tutti i consigli per correre ai ripari dagli errori più frequenti che si commettono con un utilizzo scorretto della cipria? Qui trovate tutte le star che sono cadute in tranello e le 4 ciprie (consigliate da Clio) che assicurano una pelle di porcellana!

CIPRIA NEMICA/AMICA: 3 DISATRI E 4 PRODOTTI PER EVITARLI!

Avete mai sentito parlare del “sandbagging”? Se siete curiose di saperne di più, ecco tutti i dettagli:

SANDBAGGING: BARRIERE DI CIPRIA CONTRO IL TRUCCO CHE SBAVA

Qui di seguito, invece, troverete altre mini recensioni di prodotti per la pelle:

1) MINI RECENSIONE NEVE COSMETICS CIPRIA HOLLYWOOD

2) MINI RECENSIONE ESSENCE SHAPE YOUR FACE CONTOURING PALETTE

La recensione delle ciprie Pure Nude Powder termina qui! Che ne pensate di questi prodotti? Siete alla ricerca di una cipria di questo tipo o avete necessità di qualcosa che opacizzi di più la pelle? Vi fa paura l’effetto “cakey”? Fateci sapere tutto nei commenti qui sotto alla review! 😉