Ciao ragazze!

Siamo nel 2016 e avete ancora paura dello shopping online? Non siete le uniche. Io, personalmente, sono un’appassionata e non temo l’acquisto online sia per il make-up che per abbigliamento, ma devo dire che, negli anni, anche a me è capitato di fare un sacco di errori, prendendomi tante, ma tante fregature.

Ormai ho ridotto al minimo le brutte esperienze, e ora che ho acquisito un po’ di esperienza, trovo che fare shopping dalla propria scrivania non è affatto male! …E tante volte si risparmia! Volete sapere quali sono gli errori più comuni e come evitare di restare insoddisfatte, aprendovi invece un nuovo mondo di shopping?! Allora ho preparato per voi il post giusto!

ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-1È noto che anche le celeb siano solite cedere alla tentazione dello shopping online! E voi?

SALVARE LE PROPRIE INFORMAZIONI PERSONALI

Partiamo dalla sicurezza. Per quanto valido sia il sito, io vi sconsiglio di salvare le vostre informazioni personali – carta di credito compresa – sugli e-commerce. Difficilmente gli acquisti online non sono sicuri, se il sito è affidabile, ma le storie di hacker che si sono introdotti in siti anche grandi e protetti esistono, ed evitare danni è molto facile.

ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-8ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-8

Inoltre, senza dover far terrorismo psicologico sui dati online, è molto più facile che (facendo le corna :-P) vi venga rubato il computer, l’iPad o il cellulare dove siete già loggati, per esempio su Amazon. Il simpaticone che è venuto in possesso del vostro device potrebbe ordinarne, quindi, altri 15 nel giro di pochi secondi, “pescando” direttamente dal vostro conto. No bueno, non è vero?

FARE SHOPPING DA UNA RETE PUBBLICA

Purtroppo in Italia è meno diffusa l’idea di lavorare o studiare in un bar. Dico “purtroppo” perché questo limita tantissimo la presenza di Wi-Fi pubblici o dedicati ai clienti nei locali – cosa che a me, per esempio, farebbe molto comodo quando torno a casa :-D!! Ma volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, in Italia si è meno tentate da fare acquisti mentre si è connessi con una rete pubblica.

ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-7Ebbene sì, Beyonce, è meglio se aspetti di arrivare a casa, per fare il check-out!

Connessi da Starbucks, o dalla connessione di un parco, come spesso capita in USA, fare acquisti inserendo i propri dati bancari non è la più brillante delle idee. Le reti condivise sono infatti le più facili da hackerare ed è già capitato che malintenzionati si piazzassero proprio in uno di questi luoghi dotati di Wi-Fi per poter rubare più carte di credito possibili.

SCORDARSI LE SPEDIZIONI

Per fare un altro paragone con gli USA, da cui però l’Italia esce vincente: se siete mai state in America saprete che spessissimo i prezzi che vedete esposti nei negozi sono ben più bassi di quelli che poi vi verranno chiesti in cassa – questo perché l’IVA viene aggiunta solo al momento del pagamento. Un’abitudine molto fastidiosa, non è vero? Vi illudete che una cosa costi 1 e poi invece sullo scontrino vedrete scritto 1,5. Ecco, qualcosa di simile avviene online.

ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-6Credits: Shopify

Non per l’IVA, che è praticamente sempre inclusa, ma per le spese di spedizione. Ma, per esempio, siamo tutte contente per un determinato acquisto, magari avendo trovato un prezzo più basso sul web che nei negozi e poi… arriva una botta clamorosa, per le spese di spedizioni e la convenienza va a quel paese. Insomma, quando fate i vostri conti non dimenticatevi della spedizione!

NON INFORMARSI SUI RESI

Sottintendendo che non cadiate in quelle trappole che ogni tanto si vedono online, per cui avevate ordinato un abito apparentemente di alta sartoria e vi è arrivata, invece, una ciofeca pazzesca, può sempre capitare di restare deluse dal proprio acquisto. La vestibilità non è come ve la aspettavate, la taglia è sbagliata, il colore è diverso da quello che pensavate. In ogni caso, informarsi sui resi è proprio una regola che non potete ignorare.

ClioMakeUp-shopping-online-errori-resi-beauty-abbigliamento-2.jpgPenny di Big Bang Theory, dopo aver comprato un paio di scarpe che non potrebbe permettersi le indossa senza appoggiare la suola, così da poterle restituire! 😛

La maggior parte dei siti ha un servizio resi molto efficiente, ma evitate di cadere dalle nuvole, una volta che l’oggetto acquistato non è quello che speravate. Inoltre, alcuni siti, invece che rimborsarvi il costo dell’oggetto, vi rende un buono di pari valore: se avevate acquistato dal vostro e-commerce preferito potrebbe non essere un problema, ma se si trattava della prima volta e non vi siete nemmeno trovate così bene, essere costrette ad un altro acquisto potrebbe essere la delusione più grande!

Non è finita qui! A pag. 2 trovate i classici errori che si fanno quando si comprano online capi di abbigliamento o prodotti beauty…anche io ci sono cascata più di una volta! Scoprite quali sono cliccando qui!

108 COMMENTI

  1. Sto molto attenta, ma l’unico sito dove ho salvato i miei dati è amazon. Mi sento abbastanza sicura, ma magari penserò a modificare la cosa.
    Sopratutto per il beauty, cercare su google immagini mi aiuta sempre!

  2. Per quanto riguarda il beauty non corro rischi, prima di comprare qualcosa aspetto a tua recensione e vado sul sicuro 😀

  3. Ciao Clio io i vestiti online nn li ho mai comprati già sono di 1 tignoso terribile quando acquisto dal vivo sia 1 cosa da 5 euro da 20 50 eccetra eccetera Xke deve cadere in 1 determinati modo e deve avere 1 tessuti traspirante a vokta ho provato anke cose dai cinesi cn modelli carini ma il tessuto nn mi piaceva e l’ho lasciato li nn ha sensi secondo me comprare solo sul principio costa poco e poi lascialo li e solo 1 spreco di soldi. Se invece costa poco e lo usi ok. Su internet ho comorato solo qualche trucco dopo aver controllato gli inci il prezzo della spedizione e soprattutto le tue rewiw grazie al lla tua recensione del fondo della neve x esempio ho trovato la colorazionegiusta ma Je dico perfetta x me

  4. Compro su Bonprix in contrassegno cosi non devo registrare nessun codice di carta di credito. Sugli altri siti solo con poste pay per lo stesso motivo. Non mi fido di nessun sito ma non per colpa dei siti e-commerce che sono molto protetti ormai ma solo perche’ i ladri di credenziali sono dannatamente bravi e stronzi (scusate tanto la parola ma rende l’idea) e quindi entrano ovunque senza che tu te ne accorga e mi sento cosi piu’sicura. Cmq comprare on-line non mi da la stessa soddisfazione di entrare in un bel negozio e provare cio’che mi piace!! Sono ancora della vecchia scuola, lo devo vedere prima se e’ possibile, poi capita che lo provo in un negozio e sul sito costa la meta’…allora si scatena l’inferno

  5. Capita giusto a fagiolo: per un matrimonio mi serve un coprispalle o giacchina beige, ma (incredibile ma vero) qui a Londra non ne trovo nemmeno uno! Così ho deciso di comprarne una decina su Boohoo, perché c’è il reso gratuito. Il piano era trovarne almeno 1 su 10 che andasse bene e restituire gli altri. Peccato che TUTTI i colori fossero sbagliati, dal sito sembravano beige ed invece erano rosa chiaro. Morale della favola: lì restituirò tutti, ma almeno mi rimborseranno l’intera somma – la spedizione che comunque era solo di 1 sterlina

  6. Ciao Fragolina, come stai? Compro di tutto perche’ ho capito benissimo come sono le mie misure rispetto alle loro taglie. Ho preso taaaanti tankini, 1 bellissimo vestito, jeans, maglie particolari.. di solito solo cose che fatico a trovare nei negozi, non so tipo vestiti da cerimonia un po eccentrici o eleganti, li costano sempre il giusto mentre nei negozi sei capace di spendere oltre i 100€!! E poi i tessuti sono medio-buoni e il rapporto qualita’ prezzo e’ottimo per me. Poi guardo sempre sempre i commenti delle altre che hanno gia’acquistato e’ fondamentale perche’ti aoutano tantissimo. Tu compri qulcosa on-line?

  7. Io non registro mai la mia carta (idem le password sul telefono!); pago sempre con paypal perché da qualche sicurezza in più; non uso la carta di credito ma una prepagata -postepay- così se proprio mi fregano dei soldi, mi rubano quei pochii cent che ci sono perché solitamente la carico dell’importo che mi serve; compro su siti affidabili (amazon o sephora o e commerce che conosco da tempo); faccio sempre trecento calcoli con le spese di spedizione -l’IVA in Italia è sempre già inclusa nel prezzo che mostrano sia in negozio fisico che online- ed eventuali sconti; se non conosco bene il sito, leggo sempre i resi come si fanno e infatti alcuni siti non chiari li ho lasciati perdere.

  8. Esatto!!! Io me ne sto buona, clio fa le recensioni, nel mentre passa qualche tempo e kiko fa gli sconti e io mi accalappio tutto con calma 🙂

  9. Mai comprato vestiti online, mi piacerebbe molto ma ho un po paura delle fregature e delle taglie sbagliate sopratutto.
    Grazie Clio per i tuoi sempre preziosi consigli!!!
    Quali sono i tuoi siti di abbigliamento preferiti? 🙂 Sei la migliore

  10. Ho iniziato da pochissimo ad acquistare on line, sempre in contrassegno o nei siti in cui non si può con la postepay, mi sono trovata bene salvo cedere qualche volta all’acquisto compulsivo senza prima informarmi sul prodotto, ad esempio con un bronzer di kiko che nella foto del sito sembrava chiarissimo e una volta aperto dal vivo era una cosa importabile.
    Per non perdere il piacere di girare gli stand dal vivo di solito mi limito a comprare su internet solo cose introvabili nei negozi o nella mia città.

  11. Sono già diversi anni che compro su internet di tutto: vestiti, scarpe, borse, libri, elettronica, articoli da cucina, prodotti per la skincare. Penso di essere abbastanza brava, ho fiuto per le fregature e me ne tengo ben alla larga, acquisto solo su siti affidabili e rileggo mille volte le condizioni di vendita e i resi. Da qualche mese mi sono anche iscritta ad Amazon Prime ed è la fine..il corriere passa a casa 3/4 volte a settimana (che vergogna). Pago con PayPal e PostePay, mai carte di credito, almeno con le prepagate male che vada mi rubano quello che ho nella carta (al massimo qualche centinaia di euro). Per quanto riguarda il make-up preferisco ancora andare di persona in negozio, prima di comprare un rossetto o un fondo o quello che è sento la necessità di provarlo indossato; poi se proprio non trovo un negozio che venda il prodotto che mi interessa allora guardo mille recensioni e mille swatch prima di decidere 😀

  12. Il favoloso mondo dello shopping online mi si è aperto a gennaio scorso quando ho attivato la mia postepay e già al primo ordine ho fatto un casino quindi ho imparato la lezione da subito. Praticamente ho preso un jeans e non avendo controllato se la taglia fosse italiana o no mi sono ritrovata con un jeans di tre taglie più piccolo! A quel punto ho mandato immediatamente la richiesta di reso e mi hanno detto che il corriere sarebbe arrivato entro un mese mi pare…alla fine il mese era passato e a casa non si era ancora presentato nessuno e avevo l’ansia che l’azienda non si riprendesse più il jeans perchè il tempo era scaduto. Dopo due mesi ho fatto un altro ordine da un altro sito e visto che il corriere era lo stesso quando è venuto a portarmi il pacco gli ho appioppato anche il reso che avrebbe dovuto prendere un casino di tempo prima. Il jeans è arrivato a destinazione e fortunatamente mi hanno rimborsato senza fare storie perchè la richiesta l’avevo comunque mandata per tempo. Da quel primo ordine adesso sto sempre attentissima a controllare che sia tutto giusto perchè se devo affidarmi ai corrieri aspetta e spera!

  13. Ho iniziato con molta diffidenza anni fa su ebay, ed all’inizio qualche fregatura (per colpa mia) l’ho presa… Adesso devo dire che compro praticamente solo online e di tutto, abbigliamento, accessori, articoli per la casa..
    A volte me ne dispiace, penso a chi ha un’attività e deve camparci… Ma i soldi sono quelli che sono e se online trovo quello che mi serve ad un prezzo molto più conveniente non posso prenderlo in negozio solo per far del bene.
    Abbigliamento su yoox e bonprix, il resto su Amazon… Ho trovato, proprio su Amazon, un copridivano ottimo che veste perfettamente e di un buon tessuto ed un bel colore a soli 30€, in negozio non avevo trovato nulla a meno di 60€… 30 € risparmiati possono fare la differenza soprattutto con una tigre in casa che nonostante i castelli per grattarsi le unghie preferisce sempre e comunque il divano.

  14. Tempo fa ho comprato dei prodotti Deborah sul sito di Douglas e mi sono arrivati tutti mezzi aperti e che perdevano, soprattutto il marito e labbra opaco color Borgogna era tutto uscito dalla parte in plastica… davvero uno schifo…

  15. Io ho molta difficoltà a capire quello che scrivi. È da un po’ che leggo i tuoi commenti e rimango gelata.

  16. Compro online di tutto da ormai molti anni e, incrociando le dita, non mi sono mai beccata fregature…sto attenta a usare siti affidabili. L’unico prodotto che compro raramente online sono i trucchi perché preferisco provare il tester dal vivo, ma per quanto riguarda invece beauty, vestiti, scarpe etc etc non mi faccio problemi.
    Uso una carta di credito in modo da poter fare acquisti tranquillamente su siti italiani e stranieri ma la carta é abbinata ad un conto corrente dove non tengo molta liquidità… E cmq a mio marito é capitato che gliela clonassero ma é stata la banca stessa ad avvisare e nel giro di pochi giorni gli hanno rimborsato tutti i soldi…ormai le banche serie hanno sistemi di controllo molto efficienti.

  17. Finora avevo comprato di tutto online tranne l’abbigliamento, ma qualche giorno fa ho fatto un ordine su Abercrombie & Fitch dopo essere stata ad Amsterdam nel loro negozio, dove però i prezzi erano pieni e non scontati come sul sito! Avendo misurato qualcosa in negozio spero che la taglia vada bene ma mi sono pentita di non aver provato un jeans, così da prendere anche quello… Non comprerei invece a scatola chiusa, ho bisogno di rendermi conto della qualità e del tessuto

  18. Io compro spesso su internet, soprattutto su Amazon da cui ho comprato di tutto. Onestamente ho fatto anche qualche acquisto su Aliexpress, bisogna stare attente ai venditori e ricordarsi che per l’arrivo del pacco ci vuole tempo ma non ho mai preso fregature!
    Ultimamente ho comprato sul sito di Kylie Jenner i suoi rossetti e anche se ero consapevole dei 14 € di spedizione, ho dovuto pagare anche le tasse doganali quando arrivato il pacco.

  19. Io faccio shopping quasi solo online,mi gratifica molto di più,anche perché nei negozi spesso le cose carine sono imboscate mentre su internet è tutto lì in ogni singolo dettaglio,raramente ho preso batoste ma solo su siti cinesi e lì vabbè ci rimetti pochissimo,poi vuoi mettere la gioia di aspettare il corriere con il pacco? Impagabile,a volte quasi li abbraccerei ahaha

  20. ti consiglio di collegare la tua poste pay a paypal, loro ti garantiscono un rimborso veloce e sicuro. Te lo dico per esperienza che con il mio ragazzo abbiamo una piccola attività di compravendita su siti online :)..

  21. diciamo che lo shopping online è molto più comodo :D.. io ormai sono esperta e di fregature ne presi solo una all’inizio .. sai quelle cose a troppo poco prezzo ? ecco falsità. Comunque da una parte ne sono quasi costretta , dove vivo io soprattutto per quanto riguarda cosmetici c’è pochissima scelta, quindi aspetto la recensione e se è compro online eheh. Io comunque consiglio sempre di utilizzare Paypal per gli acquisti online, se hai ragione e lo dimostri ti rimborsano al 100% !

  22. Vestiti anni 50 non ne ho mai cercati xche non sono proprio il mio genere, sono sempre tutyi tagliati sotto al seno e mi stanno davvero male male, xo’ a volte ne.ho visti. Prova a darci un’occhiata tanto quella nonnti costa niente

  23. il mio ragazzo compra telefoni rotti, li aggiusta , testa e li rivende online 😀 e io gli do una mano , visto che ormai ci capisco anche io xD

  24. Da me passano sempre i soliti 3/4 corrieri, ormai li conosco di persona e ogni volta si fermano a scambiare quattro chiacchiere 😀

  25. Ciao Clio! Che carino questo post! Proprio in questi giorni sono stata vittima di una fregatura online: ho ordinato un ciambellone da mare a forma di donut con molte settimane di anticipo (ho iniziato proprio oggi le mie vacanze in Sardegna!) e niente, non è proprio arrivato, nonostante io lo abbia pagato con la carta prepagata.. ho già inviato varie mail per chiedere spiegazioni (tra l’altro si tratta di un sito notissimo e su cui ho già acquistato di tutti senza problemi), ma per ora non ho ricevuto risposta.. per fortuna che è una spesa piccola! Che delusione!

  26. Vestiti online non ne ho mai comprati… faccio fatica in un negozio normale guardando, provando, controllando come cade, levando, rimettendo e avanti così per mezz’ora (faccio un giro del negozio e prendo tutto subito, così da seppellirmi n camerino e stop. Una volta una commessa mi è venuta a chiedere se ero ancora viva), figurarsi a scatola chiusa. Makeup, libri usati e nuovi… altro discorso! Ma per gli acquisti uso solo la prepagata, che carico solo se ho previsione di comprare qualcosa entro 1-2 giorni e solo con l’importo giusto o poco più. E compro solo dal computer di casa, lo smartphone fa solo il telefono. Su comprovendolibri poi sempre richiedere foto e comprare da chi ha feedback buoni.

  27. Io ormai compro più on-line che nei negozi ultimamente ma più per quanto riguarda il make-up perché gli abiti preferisco provarli,anche se ho comprato prima dell’estate un costume online e ne sono stata proprio contenta perché è perfetto!!!!per il metodo di pagamento io uso pay pal!!!

  28. Ciao Clio! Grazie per questo bel post! Io sono innamorata alla follia di Antropologie, anche per questo sito si possono vedere le sfilate degli abiti? Se si dove? YouTube?? Grazie xo

  29. Online ho comprato di tutto, dai vestiti ai trucchi ai tappeti fino a stampe e articoli per la casa. Fino ad adesso mi è sempre andata bene, però è vero che acquisto da pochissimi siti: zalando, sarenza, yoox per scarpe e abbigliamento, sephora per il make up, dalani per la casa, amazon… Per qualunque cosa!
    Per l’abbigliamento e le scarpe è fondamentale il reso gratuito, con le taglie è sempre un terno al lotto

  30. Io è da molti anni che acquisto su Internet ma non mi rischio di prendere capi d’abbigliamento a meno che non abbia già provato il capo in negozio. Il problema dell’ acquisto on line secondo me è che crea dipendenza, è un po’ appena inizi e fai affari Non riesci più a smettere!

  31. Ciao, scusa se mi intrometto, quanto hai pagato di dogana per i rossetti di Kylie Jenner? io ho appena ordinato due rossetti dal suo sito perchè tutti i dupe che ho visto in giro non mi soddisfacevano per niente, quindi mi sono tolta questo sfizio 😀

  32. Io sono stata costretta a comprare online Swarovski ed elementi di questo genere perché non li trovavo da nessuna parte, sennò non comprerei niente… Sarebbe scomodo per me, che ho solo contanti dover portare sempre i soldi in banca, volevo prendermi la PayPal, ma ho solo il conto, la carta fatico tanto a trovarla,d ovrri farmela spedire. E poi se posso preferisco far vivere i negozi fisici.

  33. Io sono fissata con la storia dei trucchi on line… Fino ad ora nei vestiti non ho avuto alcun problema… Nel makeup ho visto tanti swatches dello stesso prodotto apparire in diversi sottotoni o colorazioni. Questo mi preoccupa e crea in me tanta confusione! D:

  34. Io da buona rintronata quale sono, continuo a comprare on line, spendendo centinaia di euro che puntualmente finiscono donati o nel sacco della spazzatura. Le ultime fregature? Trucchi della wycon dell’ultima collezione pessimi e arrivati tutti rovinati (150 euro di trucchi finiti nel cestino) , il piegaciglia di shu uemura che è talmente piccolo e angolato che non piegherebbe nemmeno le ciglia di una bimba dell’asilo, 5 reggiseni di H & M che sembravano dei paracadute in miniatura…e un pacco da Maquillalia da qualche centinaio di euro arrivato con un mese di ritardo (conteneva anche il regalo di compleanno della mia migliore amica) e con quasi niente di recuperabile dentro.
    Fortunella io…in tutto e per tutto.

  35. Almeno ti ho rinfrescato 1po’ scherzi a parte le cose le scrivo bene ma il cell in fase di pubblicazione cambia delle parole e non sempre dal cell mi da la possibilità di modificarle :((((( infatti ora sto scrivendo dal computer e non me lo fa.

  36. Ciao Clio,
    approfitto dell’e-commerce da diversi anni. Le categorie merceologiche che acquisto in rete sono per lo più tecnologia ( dove noto un’enorme risparmio ), calzature sportive ( anche qui risparmio top ) e prodotti di vario genere che non sono reperibili vicino casa mia o se ci sono la scelta è poca, oppure sempre per motivi di risparmio!
    Acquisto poco l’abbigliamento, perché da vera amante dello shopping , il fascino del negozio è ancora troppo forte per me…il frusciare delle stoffe, le relle piene di abiti divisi per colore e genere…sono un richiamo irresistibile!!!
    Tra gli avvertimenti che hai raccomandato, sicuramente mi assicuro di contemplare le spese di spedizione e di poter effettuare facilmente un eventuale reso! Per le taglie/misure, sbaglio difficilmente per via del mio lavoro ( sono una production developer per l’abbigliamento )…ma certe volte, tipo se devo acquistare un paio di sneakers…prima provo il numero in un negozio, poi le compro on-line!!!
    Mi hai impensierito un pò con la questione dei dati della carta di credito…Il note book lo tengo solo in casa…ma in effetti non si sa mai nella vita!!!
    Baci!!!

  37. Mi dispiace per il ritardo della consegna. La vacanza in Sardegna però! Che meraviglia. Divertitevi!

  38. Per evitare di fornire i dati della carta di credito si può scegliere il pagamento in contrassegno o con Paypal o una carta prepagata, sulla quale ovviamente non bisogna caricare cifre superiori a quelle necessarie per l’acquisto.

  39. Ciao, io ho comprato spesso su Douglas e non mi è mai successa una cosa del genere. Una volta mi è capitato di ordinare un prodotto che aveva il pack diverso da quello mostrato nel sito e ho chiamato il numero verde. Mi hanno subito rimborsata e hanno mandato il corriere a ritirare il pacco facendomi scegliere l’orario. L’ultimo ordine l’ho fatto consegnare presso il punto vendita Douglas vicino casa e mi hanno aperto la scatola controllando i prodotti uno alla volta. Hai contattato il servizio clienti ?

  40. Io uso una carta prepagata, prima di acquistare la carico con la somma necessaria all’acquisto. Nel malaugurato caso che qualcuno riuscisse ad hackerarla (si dirà così?) non ci troverebbe denaro.

  41. Io acquisto molto su Amazon (consiglio anche la sezione Buyvip), finora non ho avuto problemi e il loro servizio clienti è davvero attento. Per la skincare e il make-up compro su Eccoverde, Mondevert e Maquillalia. Acquisto di rado abbigliamento online perché preferisco vederlo dal vivo. Uso una carta prepagata.

  42. Allora. Io ho preso una megafregatura su e-bay anni fa, pagando 180 euri per una Woolrich è arrivato un fake (ma va?!), che per fortuna ho rivenduto a 100, limitando il danno economico (quello sentimentale per niente, ripensandoci mi fa ancora rabbia). Mio marito invece ha trovato una PS4 a 250, pagata subito – mai arrivata. Non mi potevo manco incacchiare – stava così male, poverino – che gli vuoi di’?
    Detto questo, compro su ventepriveè e privalia: accessori per la cucina, abbigliamento, cialde del caffè, scarpe, thè, Kiehl’s – insomma un po’ di tutto.
    È comodo e divertente – ma vuoi mettere il brivido di toccare e provare le cose al negozio?

  43. Amo da anni gli acquisti online, grande scelta, trovi TUTTO e spesso è una salvezza, i siti poi son sempre più sicuri. Va bè amo anche quelli nei negozi fisici, forse pure di più, è tutta una grande emozione

  44. Prova sui siti inglesi é più facile trovare gli abiti stile anni 50… ma ricorda di controllare il cambio moneta, la taglia in cm (le taglie inglesi sono più lunghe) e le spese di reso e spedizione.

  45. Compro poco, online. Più che altro da Amazon, eBook da leggere sul Kindle. O regali per i nipoti sempre da Amazon. Di makeup, non ho mai preso nulla a parte un burrocacao della Burt’n Bears il color Hibyscus, ma cannare un burrocacao è difficile

  46. Concordo su yoox.
    Sono loro affezionata cliente direi dall’apertura del sito, se memoria non mi infanna. Sono seri, veloci nella spedizione ed il reso è sempre compreso nel prezzo dell’acquisto. Più di una volta ho acquistato lo stesso prodotto in due taglie (la 42 e la 44 oppure, per le scarpe, il 38 e il 39), già quindi sapendo di dover rendere un capo, perché nella restituzione dei soldi sono veloci. È un sito che appoggio perché sono se lo meritano.
    Poi Sephora, Douglas e Ipump (per i prodotti da parafarmacia).
    Non ho tempo per andare in giro per negozi e internet mi aiuta non poco (e mi fa risparmiare) sugli acquisti.
    Una carta ricaricabile è comunque d’obbligo.

  47. Compro molto su Amazon. LibrI, regali vari e cazzate! Tutte cose che non devo provare. Con i vestiti non me la sento….già non mi vedo a provarli di persona, figuriamoci on Line.

  48. Infatti sono convinta che perlomeno i fondotinta vadano sempre acquistati in negozi fisici (a meno che non si stia sostituendo lo stesso prodotto esaurito, naturalmente)

  49. Anke io nn sto comprando tantissimo a parte 1 cosa Ke lasciamo perdere poi vi racconterò nei flop se ci ripensi mi Ripoli male

  50. Ma…ma…ma…pay Pal? Aprire una contestazione?
    Il mio ragazzo mi regalò anni fa un set di coltelli Global. Costo 600 euro. Smarriti nel tragitto tra Olbia e Cagliari. ..ci son voluti 6 mesi, ma i soldi sono tornati! E che diamine! 250 euro son tanti!

  51. Io compro tutto online!! Specialmente scarpe e vestiti, perché sono sicura che nella maggior parte dei casi non li ha indossati nessuno e arrivano perfetti. Quando vado da H&M alle volte i vestiti sono in condizioni disastrose e mi passa la voglia! Poi compro tantissimo su Amazon, ottima per i resi.. Per me comprare online è la soluzione migliore sopratutto se non si ha molto tempo e poi la scelta su Internet è infinita! Una volta capite le taglie e come regolarsi per ogni brand è una manna dal cielo!

  52. Senti le cose stanno così punto mi dispiace se nn ti fa piacere leggere i miei messaggi limitati a saltarli punto

  53. Abbiamo sporto la denuncia, fatto tutto. Hanno detto i carabinieri che gente così di denunce ne avrà 50, ma tanto la fanno franca.
    Il pagamento purtroppo l’ha fatto alle poste, i soldini sono persi. Molto persi.
    Meglio non pensarci, guarda.
    I coltelli Global l’hai più avuti? Io sono una cuoca appassionata e li conosco, so che fanno la differenza.

  54. Si, ma poi avendo vicino un punto Douglas sono andata a riprendere tutti i prodotti lì, ovviamente senza pagarli…

  55. Prova a guardare sul sito lindybop.co.uk… Io ho già comprato due vestiti e la qualità è abbastanza buona. Attenta alle taglie! Controlla le misure (cambiano a seconda del vestito). Io ne ho uno taglia 8 e uno taglia 10 e sono una 42/44 italiana!

  56. Ieri in un negozio normalissimo ho comprato una camicetta da bimbo di Emporio Armani Junior. Tornata a casa guardo l’etichetta dentro e c’è scritto Made in China. Meno male era prezzo outlet. Le sosterrei le produzioni in italiane se fossero, me ad esempio marche italiane come Benetton, Calzedonia e Intimissimi non producono quasi niente in Italia 🙁

  57. Beh, almeno te l’ha venduto un negozio che dà lavoro a italiani! Il vero Giorgio Armani, ed anche Armani Collezioni, sono prodotti in Italia. E costa assai. Armani jeans, Emporio Armani, sono la versione ”cheap” del marchio. Quindi Armani produce eccome in Italia, ma non tutto! Però io non intendevo questo, mi riferivo a marchi nettamente più piccoli che producono in Italia (Made in Italy sull’etichetta), che costano nettamente meno, e fanno anche tante cose carine e particolari! Mi son guardata intorno, e alcuni li ho trovati! E son contenta di comprare da loro! Poi potrebbero comprare tessuto all’estero e lavorare qui i materiali, questo non posso saperlo con assoluta certezza. Chissà! E a parte ciò sicuramente son già felice di comprare dove vedo un proprietario e dei lavoratori italiani. Purtroppo a oggi tantissima roba è fatta in Cina ma almeno vedere che il negozio di distribuzione dà lavoro a italiani è meglio che andar su internet a ordinare da venditori cinesi su Aliexpress e simili! È come scegliere di entrare nel negozio aperto dall’italiano o in quello aperto dal cinese (l’ennesimo aggiungerei, perché loro aprono e noi chiudiamo). Ecco io dal cinese non entro, voglio aiutare il mio paese, non c’è cattiveria dietro, specifico.. Ma per me si tratta quasi di coscienza, in questo delicato momento!

  58. Allora le spese doganali cambiano in base a quanto hai pagato i prodotti, io avevo speso 96 € comprese le spese di spedizione e quando è arrivato il pacco mi hanno chiesto 23€.Il corriere mi ha detto che ci sono state queste spese perchè il pacco secondo la dogana era anomalo (non so come sia possibile visto che c’era scritto cosa conteneva), comunque mi ha consigliato di chiedere ai venditori americani di far scrivere sulle note delle ricevute che attaccano sul pacco il costo della spedizione. Anche se ho dovuto pagare un pò di più i rossetti sono i migliori che abbia mai provato, anzi tra qualche giorno farò un altro ordine! 😉

  59. siiii ho appena visto i nuovi matte e ce ne sono due che mi ispirano tantissimo!!! ahahah grazie per le info!

  60. Aaaaaaaa io compro eccome online e pensare che non lo avrei mai mai mai detto fino a 10 anni fa. Ovviamente non è che compro a casaccio e su ogni sito…mi documento molto bene prima. ho persino comprato online delle borse viste dal vivo che magari non ho comprato subito e poi le ho trovate così. Faccio più fatica con le scarpe per via del numero… però le ho comprate eccome! Mi assicuro sempre che si possa restituire la merce e ad esempio con yoox/zalando/amazon ho spesso comprato e poi rimandato indietro lo stesso giorno hahahahahhaha
    Per quanto riguarda il trucco non ho problemi nemmeno su quello anche se preferisco sempre provare prima, quindi, o è una cosa che voglio assolutamente oppure cerco nei paraggi. Se però compro online vado prima a vedere le recensioni per capire se il colore è davvero quel che si vede.
    Chiaramente però NON SALVO MAI i miei dati e vado anche a controllare che non rimangano in memoria perchè qualche sito lo fa.
    Leggo scrupolosamente tutte le info in piccolo e soprattutto controllo che il reso sia gratuito o per lo meno facile da eseguire… sono molto molto scrupolosa.
    Per l’abbigliamento sono rimasta fregata da Asos… c’era solo una taglia del vestito che mi piaceva e visto che la restituzione poi era gratuita ho pensato “ci provo” ma si vede che quella marca vestiva poco e il vestito era stretto…vabbè capita.
    La delusione più grande in assoluto è stato Mr Radiant di Givenchy… pensavo chissà cosa e invece è normalissimo… colpa mia mi ero impuntata hahahahah

  61. Pure io.
    I vestiti devono cadere in un certo modo. …quanto hai ragione! Meglio una cosa in meno ma provata dal vivo! ! 😉

LASCIA UNA RISPOSTA