PULIZIA ORECCHIE: ALTOLÀ AI COTTON FIOC

E ora veniamo al sodo, ossia la pulizia delle orecchie! Al contrario di quanto si possa pensare i cotton fioc, ossia i famosi bastoncini di plastica ricoperti di cotone alle estremità, non sono l’ideale per pulire l’interno delle orecchie.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (2)

Gli esperti, infatti, sono tutti concordi sul fatto che non bisogna inserire nelle proprie orecchie oggetti piccoli, e che i cotton fioc possono spingervi il cerume più in fondo, generando anche un’eccessiva compressione che può impedire al timpano di vibrare correttamente.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (5)

Bisogna usare i cotton fioc solo sulla cartilagine esterna

Paradossalmente, dunque, pulire le orecchie con i cotton fioc contribuisce, alla lunga, a renderle ancora più sporche! Alcuni brand che li producono, per questo motivo, hanno addirittura specificato sull’etichetta che questi strumenti non vanno inseriti nel canale uditivo. Il loro uso deve limitarsi quindi soltanto alla pulizia delle pieghe della cartilagine esterna del padiglione auricolare.


cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (14)

COME PULIRE LE ORECCHIE SENZA COTTON FIOC AL MEGLIO?

Per mantenere sano e pulito il nostro canale uditivo, basterebbe pulire le orecchie con un asciugamano dopo aver fatto il bagno o la doccia, asciugando l’eccesso di acqua e portando via con esso eventuali tracce di cerume. Qualora però si desiderasse una pulizia ancora più profonda, vengono in nostro aiuto…i pennelli da trucco!

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (1)

“Un attimo. Cosa?”

Pennello da trucco+fazzoletto inumidito = orecchie pulite!

Ebbene sì, è sufficiente avvolgere attorno alla punta del manico di un pennello da trucco un fazzoletto inumidito, e usarlo per pulire la parte interna delle orecchie, facendo attenzione a non premere troppo.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (13)

Per pulire la cartilagine esterna, invece, al posto del cotton fioc potete anche usare direttamente le dita. Prendete un fazzoletto inumidito, metteteci dentro un dito (meglio se l’indice) e usatelo per pulire le pieghe delle orecchie. Il risultato sarà molto soddisfacente e, in men che non si dica, avrete le orecchie pulite!

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (15)

COME AMMORBIDIRE I TAPPI DI CERUME?

Per ammorbidire il cerume e fare in modo che si rimuova più facilmente, massaggiate la parte posteriore delle orecchie, aprendo e chiudendo la bocca e tirandola in più direzioni. Questa serie di movimenti farà in modo che il cerume esca più facilmente in modo naturale, non accumulandosi.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (17)

Un’altra alternativa sono le gocce contenenti oli vegetali o essenziali, da mettere nelle orecchie con il contagocce a temperatura ambiente, e consigliate specialmente a chi pratica sport come il nuoto per le motivazioni di cui vi abbiamo parlato poco fa. Dopo averle messe, bisogna in teoria aspettare cinque minuti con la testa inclinata, con l’orecchio interessato rivolto verso l’alto.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (7)

ATTENZIONE ALLE IRRIGAZIONI FAI DA TE…

Alcuni metodi fai da te molto conosciuti per pulire le orecchie sono, in realtà, sconsigliati dai medici. Uno di questi è il lavaggio con soluzione fisiologica, acqua del rubinetto o acqua ossigenata da fare con una siringa senza ago direttamente nelle orecchie.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (16)

Questo metodo, se praticato da soli a casa, può essere dannoso poiché, a differenza dei medici che fanno questa procedura con degli strumenti mirati, non si può avere un’esatta concezione della pressione con cui si pompa l’acqua nelle orecchie. Per precauzione, dunque, sottoponetevi a questa procedura solo ed esclusivamente sotto controllo medico!

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (18)

…E AI CONI PER LE ORECCHIE!

Attenzione anche ai coni di cera venduti nelle parafarmacie e farmacie per pulire le orecchie. Si tratta di coni fatti in tela cerata che dovrebbero rimuovere il cerume in eccesso dopo essere stati inseriti nelle orecchie ed accesi come una candela.

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (8)

I medici, infatti, non solo sono scettici riguardo alla loro funzionalità, ma avvertono che possono presentare alcuni rischi molto fastidiosi, perché potrebbero depositarsi nel canale auricolare dei residui di cera, per non parlare della possibilità di scottarsi o di bruciarsi i capelli! Tra i loro ingredienti, tra l’altro, figura la paraffina, che sarebbe meglio evitare di mettere nelle orecchie!

Ragazze, volete conoscere qualche altro tip sull’igiene e la cura del corpo? Allora non perdetevi:

1) COME PULIRE L’OMBELICO E DIRE ADDIO A SPORCO E BATTERI

2) ALITO CATTIVO, QUALI RIMEDI FUNZIONANO VERAMENTE? SCOPRIAMOLO INSIEME!

3) ASCELLE PEZZATE? ECCO COME METTERCI SOPRA UNA PEZZA!

4) SOS PIEDI PUZZONI: RIMEDI PER LA PUZZA DI PIEDI E SCARPE!

cliomakeup-come-pulire-le-orecchie-senza-cotton-fioc (1)

Attenzione alle orecchie, Victoria!

Ragazze, voi pulite già le orecchie seguendo gli accorgimenti di cui abbiamo parlato nel post, oppure usate i cotton fioc? Avete mai utilizzato le goccine per ammorbidire il cerume? E avete mai dovuto rivolgervi al medico per far fronte ad un famigerato “tappo”? Raccontateci tutto nei commenti! Un bacione dal TeamClio!

13 COMMENTI

  1. Non ho capito la differenza tra il cotton fioc e il manico di un pennello da trucco con la carta… Non è sempre qualcosa da inserire nel canale uditivo? Anzi, il cotton fioc forse è anche più piccolo quindi meno invasivo…

  2. Dovresti farlo per professione e lavorare per Victoria Beckham o Zac Efron.. ne avrebbero bisogno ☺☺☺

  3. Usando molto le cuffiette per lavoro posso affermare che si sporcano molto di più. Personalmente uso lo spray AUDISPRAY e mi trovo bene

  4. Ho imparato a mie spese che è meglio avercelo un po’ di cerume che pulire invece tutto troppo.
    Verso i sedici anni ero fissata, per togliere tutto vi dico solo che ricorrevo all’uso dei ferrettini per capelli! Prendevo la parte arrotondata, la infilavo nel condotto e scavavo, scavavo, scavavo…il cerume veniva via che una meraviglia! Fino a quando il condotto non ha cominciato a screpolarsi, e di conseguenza anche la parte più interna del padiglione, praticamente avevo tolto “l’idratazione” all’orecchio. Quindi per risanare la pelle sono dovuta ricorrere a creme da applicare più volte al giorno tutto intorno al condotto uditivo…è stato un inferno: prurito, crosticine che venivano via, ho aspettato che si riformasse una minima quantità di cerume perché non ne era rimasto proprio più! Da allora panno umido e via, se voglio dare una ripulita più profonda il cotton fioc lo uso però solo dopo aver inumidito l’orecchio così il cerume si “attacca” meglio al cotone e non viene spinto in profondità

  5. Anche io ho l’ossessione delle orecchie pulite e ti confesso che una volta ho smesso di usciremo con un ragazzo solo perché aveva le orecchie sempre sporge. Se non è ossessione questa.. cioè proprio mi viene lo schifo!

  6. Io ho la fobia che gli altri possano vedermi il cerume nelle orecchie!
    Sarà che si tratta di un punto che sfugge del tutto al mio controllo… mi sa che sono da psicanalizzare!
    Da ragazzina ci andavo giù pesante con i cotton fiock, fino a che eccoli li due bei tapponi. Da quella volta le pulisco solo ed esclusivamente sotto la doccia per poi asciugarle con dito e carta igienica.
    La storia dei coni di cera mi fa pensare ad una vecchia megera del paese di mia nonna che a periodi fissi dell’anno passava per le case a pulire le orecchie degli altri con questo metodo. Era venerata come una sorta di strega del villaggio!

  7. Infatti una volta ebbi un infezione all’orecchio che peggioro’ dopo aver messo le gocce prescritte.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here