ALLA SCOPERTA DI VENEZIA DI NOTTE, TRA CALLI E MONUMENTI ADDORMENTATI

Come dicevamo, Venezia di notte regala un’atmosfera unica; la città si riflette sull’acqua in un silenzio surreale, privo di turisti e pieno di mistero. La sua decadenza assume tinte romantiche e sognanti alla luce dei lampioni, mentre le calli riecheggiano solo dei passi degli esploratori notturni. Venezia, tra ponti, campielli e calli è infatti un vero labirinto da attraversare con calma e tranquillità. Prendetevi il tempo per passeggiare e ascoltare il silenzio pieno di storia di questa città.

Non perdete inoltre l’occasione di attraversare piazza San Marco completamente deserta perché, rispetto alla tradizionale visita diurna, è tutta un’altra cosa! Vedere questa enorme piazza vuota e silenziosa, e poter ammirare il suo bellissimo leone alato senza il caos dei turismo, ha qualcosa di magico.


Attraversarla lentamente, guardarsi attorno e sedersi con tranquillità ai tavolini del già citato Caffè Florian è un’esperienza da provare. Così come bisogna tornare al Ponte di Rialto in notturna; se infatti risulta molto suggestivo di giorno, osservare il Canal Grande da lì di sera vi toglierà il fiato. Venezia scorrerà tranquilla, un po’ assopita e silenziosa sotto di voi.

L’EMOZIONE UNICA DI UN GIRO IN GONDOLA IN NOTTURNA

È probabilmente la prima cosa che viene in mente quando si pensa a Venezia e il giro in gondola rappresenta una delle principali attrazioni della città. È un’esperienza indimenticabile da fare per vivere veramente Venezia e osservare la città da dove dovrebbe essere vista: dall’acqua. Ascoltare il gondoliere che racconta la storia e le opere della città, mentre rema cullandovi dolcemente attraverso quei sontuosi palazzi che costeggiano i canali, è un’esperienza da non perdere e che si può fare anche di notte.

Il giro in gondola di notte, senza il traffico marittimo, senza i rumori della città, con solo il suono dell’acqua su cui scivola la gondola e con le luci che si rispecchiano nella laguna, regala momenti indimenticabili. I prezzi sono un po’ alti e stabiliti dall’Ente Gondola; la tariffa notturna (dalle 19 alle 3 del mattino) è di 100 € per 35 minuti, ma se si è un gruppo di 6 persone, si paga poco più di 16€ a testa. Ne vale la pena!

TOUR DEI BÀCARI VENEZIANI, TRA SPRITZ E CICHETI

Credits:@venicehotelcadoro.com

Andar per bàcari a Venezia è un’altra di quelle cose che tutti dovrebbero provare almeno una volta. Il bàcaro è la tipica osteria veneziana dove, da tempo immemore, si brinda con vino ottimo e si mangiano cicheti. Queste osterie devono il loro nome ai venditori di vino, i Bacari, che a loro volta venivano chiamati così per via di un’antica espressione dialettale veneziana: far bàcara, ossia festeggiare in nome del dio Bacco.

la parola bàcari deriva dall’espressione “far bàcara”, cioè festeggiare in nome del dio Bacco

I bàcari erano un tempo dei locali spartani, adatti a chi non poteva permettersi di mangiare all’osteria. Oggi hanno mantenuto la loro identità di luoghi piccoli ed economici, ma sono luoghi frequentati da tutti e offrono leccornie tipiche che tutti dovrebbero assaggiare. Oltre al buon vino e allo spritz, long drink veneto per eccellenza, è obbligatorio fare un “bàcaro tour” e mangiare i cicheti, parola che significa porzione di modesta quantità.

Credits:@iwarr2019.org

Tra i più famosi ci sono i nervetti con la cipolla, i peoci al forno (cozze gratinate), i moscardini, le deliziose polpette fatte con la carne del bollito, le alici fritte e i crostini con il baccalà mantecato, che è la ricetta veneziana per eccellenza. Non si può fare un viaggio a Venezia senza fermarsi in un bàcaro!

LA MOVIDA NOTTURNA A VENEZIA: TRA TEATRO, HARD ROCK E CASINÒ

Credits:@metropolitano.it

Sebbene di notte Venezia sia tranquilla e silenziosa, offre anche tante possibilità di divertimento e movida, a partire dalla musica e dal teatro. Gli eventi musicali sono infatti all’ordine del giorno e ce ne sono sia in locali nascosti tra le calli, sia presso i noti teatri della città come La Fenice, il Malibran o il Teatro Goldoni, ma anche nelle chiese o nei bellissimi palazzi storici.

viaggio a Venezia: l'hard rock cafè è il più piccolo d'Europa

Credits:@hardrockcafevenice

Altra attrazione serale è sicuramente l’Hard Rock Cafè. Sì, è presente in tutto il mondo, ma quello di Venezia ha una particolarità; è il più piccolo d’Europa e si trova poco distante dalla bellissima Piazza San Marco, di fronte allo stazionamento di gondole in Bacino Orseolo. Un luogo incantevole!

viaggio a venezia: il casinò illuminato da videoproiezioni in occasione del Carnevale 2018

Ca’ Vendramin Calergi illuminato da videoproiezioni dei camerAnebbia in occasione del Carnevale di Venezia 2018. Credits:@Venice_Carnival via Twitter

Un’altra esperienza per trascorrere una serata particolare è la visita a Ca’ Vendramin Calergi, elegantissimo palazzo in stile patrizio rinascimentale, residenza di dogi e ultima dimora di Richard Wagner. Questo stupendo edificio ospita, dagli anni 50, il Casinò di Venezia, che era stato fondato nel 1638, guadagnandosi il primato di casa da gioco più antica del mondo. Fate un giro, date un’occhiata a questo pezzo di storia e se decidete di sfidare la fortuna, fatelo responsabilmente!

Vi abbiamo fatto venire voglia di fare un salto a Venezia? Allora date un’occhiata agli alberghi che abbiamo selezionato per voi:

1) Hotel Cavalletto e Doge Orseolo

2) Hotel American-Dinesen

3) Hotel Rialto

viaggio a venezia: sedersi ad ammirarla di notte è un must do

E se di Venezia conoscete già ogni calle, eccovi altre ispirazioni di viaggio:

1) VACANZE A SETTEMBRE: 3+1 IDEE PER VACANZE FUORI STAGIONE

2) VIAGGIO IN PORTOGALLO: COSA VEDERE IN MODALITÀ LOW BUDGET

3) VIAGGIO IN GRECIA: MINI TOUR DELLE ISOLE PIÙ BELLE

Credits:@dibbble.com

Ragazze, avete già visitato Venezia? Se sì, quante volte? Anche a voi ha conquistato sia di giorno che di sera? Avete altri consigli di viaggio, soprattutto per godersi questa città stupenda al calar del sole? A voi la parola! Bacioni dal TeamClio 😘

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here