Ciao ragazze!

Se siete appassionate di bellezza e skincare avrete probabilmente sentito parlare della spugnetta in Konjac, ricavata da questo misterioso tubero asiatico, completamente naturale. L’avevo già provata in passato, ma di recente ho ricominciato ad usarla: cosa ne penso? Scopriamolo insieme!

Schermata 2014-02-12 alle 00.59.47

Il concetto è semplicissimo: si tratta di una spugnetta molto porosa, che di solito viene venduta inumidita. La si passa sul viso dopo essersi struccate, massaggiando con delicatezza; senza bisogno di saponi o detergenti, la spugna pulisce profondamente la pelle, lasciandola morbida e davvero purificata! L’azione esfoliante è soft, ma percepibile. A quanto pare dovrebbe stimolare la circolazione sanguigna; in più ha una composizione alcalina, quindi basica, che aiuta ad equilibrare l’acidità della pelle. Una volta finito di utilizzarla bisogna strizzarla e appenderla per il cordino; l’acqua evaporerà, lasciando la spugnetta secca, ma la volta dopo basterà bagnarla di nuovo con acqua tiepida per farla rinvigorire.

kuu konjac red clay sponge review-1

L’originale è prodotta dall’azienda “The Konjac Sponge Company” (trovate qui il sito), ma si può trovare anche in erboristeria o…da Kiko! La versione classica è bianca, ma ne esistono di diversi tipi per le varie esigenze: con argilla verde francese per pelli miste o grasse, con argilla rosa francese per pelli disidratate, stanche e sensibili, con argilla rossa francese per pelli secche o sensibili o nera con carbone di legna di bambù, perfetta per pelli giovani, grasse e acneiche. Esiste anche la versione Baby, super-delicata, per i neonati. Io sinceramente ho provato solo la classica, quindi non posso giudicare, ma non so quanta effettiva differenza possa esserci tra una e l’altra!

1986582

Facial-Konjac-Sponges

Per le più attente sarò interessante sapere che sono tutte certificate vegane, biodegradabili e prive di coloranti! Il prezzo è buono, per esempio quella di Kiko è sui 5 euro. Dovrebbero durare diversi mesi e se la possedete sembra un miracolo, considerando che quando si asciuga appare secca secca, quasi da buttare! In realtà poi appena la bagnate torna come nuova!

Schermata 2014-02-12 alle 00.50.39

Insomma, cosa penso di questa spugnetta?

Diciamo che mi ci trovo bene, è piacevole da usare e noto una pulizia del viso migliore rispetto alle semplici mani, ma… C’è un ma: come sapete ho usato il Clarisonic in passato e al momento sto testando il Foreo Luna, e devo ammettere che rispetto alla spugnetta non c’è paragone, lasciano la pelle davvero pulita e “depurata”. Insomma, la spugna di Konjac va benissimo se non volete spendere una cifra importante in uno di questi strumenti tecnologici, ma sappiate che il risultato non è lo stesso!

Ragazze, voi la conoscevate già? L’avete mai provata? La usate da sola o senza sapone? Dove l’avete comprata? Sarebbe utile se scriveste nei commenti il sito o il negozio, in modo da aiutare le altre! 🙂 Un bacioneee