Ciao ragazze!

Un periodo di stress, colorazioni eccessive, piastre e arricciacapelli usati come se non ci fosse un domani… oppure semplicemente capelli grassi/secchi o sottili di natura, che non riusciamo a gestire solo con uno shampoo adatto. Spesso ci ritroviamo a dover fare i conti con i nostri capelli che non sono più splendenti come una volta, ma necessitano di qualche cura in più per tornare ad essere sani e lucenti. E un valido aiuto in questi casi sono sicuramente le maschere! Ce ne sono di vari tipi e per tutte le esigenze! Vediamo meglio cosa sono, come si usano e alcune interessanti (e collaudate!) ricette! 😉

hair Sun

Come per il viso (e io, lo sapete, in questo campo sono un’esperta! :D) anche per i capelli esistono delle maschere che possiamo fare per restituire ai nostri capelli spenti o rovinati lucentezza, pettinabilità oppure volume!
Si tratta di vere e proprio emulsioni o creme specifiche che applicate sui capelli riescono ad agire andando a nutrire i capelli o ristrutturare ogni singolo fusto in profondità.

Questo è possibile sia grazie agli ingredienti con cui vengono preparate, sia al suo tempo di posa, di solito abbastanza lungo. A differenza dei balsami, infatti, le maschere hanno sicuramente un’azione più intensa, e per poter agire hanno bisogno di molto più tempo e di maggiore accuratezza nella loro applicazione.

Hair-mask

Per ottenere dei risultati evidenti, le maschere infatti vanno stese perfettamente su tutti i capelli, facendo attenzione ad applicarle in maniera omogenea su tutta la chioma, aiutandosi anche con un pettine a denti larghi che riesca a districare e a distribuire il prodotto. In alcuni casi si può anche avvolgere la testa con la pellicola trasparente o con un asciugamano umido per far sì che l’impacco sia più efficace e per tener farmi i capelli in modo che il prodotto non scivoli via.

diy_hair_mask_58567100

A seconda poi dei diversi problemi e dei diversi tipi di capelli, la maschera può essere ripetuta anche più volte durante la settimana, ma di solito (se non si hanno particolari esigenze) va bene applicarle anche una sola volta nei sette giorni e ripeterla quando se ne sente la necesità.
Inoltre, molte maschere possono essere applicate dopo lo shampoo, sui capelli tamponati e umidi, per poi essere risciacquate completamente. Altre volte invece si può fare un impacco per diversi minuti ancora prima di lavare i capelli, in modo che tutti gli ingredienti agiscano sui capelli ancora asciutti.

Molto dipende dal tipo di maschera che fate. Ad esempio quelle più comuni che trovate al supermercato di solito si fanno subito dopo aver lavato i capelli.

hair-masks-w724

Altre, come quella che sto per dirvi, si può usare invece anche sui capelli asciutti! E’ il caso di una maschera nutriente che vi consiglio e che io ormai faccio da diverso tempo, utile soprattutto se volete dare volume ai vostri capelli sottili.

Per realizzarla, occorrono un uovo, mezza banana, un cucchiaio di miele, un cucchiaio di olio.

Schermata 2015-04-01 alle 12.21.38

Bisogna ridurre tutto in poltiglia (schiacciando gli ingredienti con una forchetta oppure frullandoli), in modo da poter stendere il composto sui capelli.

Schermata 2015-04-01 alle 11.19.32
Passata una mezz’oretta, potete lavare i vostri capelli (con acqua tiepida, mi raccomando, altrimenti vi ritroverete con una frittata in testa! :D) e asciugarli come fate sempre… e il risultato vi stupirà!

Schermata 2015-04-01 alle 11.23.34
Ogni volta che la faccio noto che i miei capelli oltre a essere più morbidi e lucidi, sono anche più voluminosi e pieni di vita!
Ma naturalmente, ci sono tantissime altre ricette che si possono realizzare per creare delle maschere specifiche e adatte a ogni esigenza… Cliccate qui per scoprirle!