Ciao a tutte!

Visto che questo mese, ogni giorno sembra esserci un nuovo red carpet, abbinato a relativo Award, oggi abbiamo pensato di prepararci alla notte più importante per lo star system: quella degli Oscar.

Ma per farlo ci spostiamo dal tappeto rosso al set, indagando su tutte quelle scelte davvero estreme che gli attori hanno fatto, pur di calarsi al 100% nel proprio personaggio – sperando di vincere l’agognata statuetta. Come sempre ci concentriamo sul mondo beauty: tagli davvero drastici, piercing in tutto il corpo, aumenti e diminuzioni tremende di peso abbinate a diete dell’altro mondo. Volete scoprire chi sono le 8 star che hanno davvero superato i limiti? Allora leggete il post!

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-magra-dieta-anne-athaway-cover.jpg.001Credits: Vogue

NATALIE PORTMAN – Oscar vinto con Black Swan

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-natalie-portman-black-swan

Natalie Portman non è nuova ad “estremi rimedi” pur di interpretare un personaggio nel modo più credibile possibile. Prima del ruolo di Nina in Black Swan, infatti, era già da tutti ricordata per la dura e famosissima scena in V per Vendetta durante la quale le viene rasata a zero (per davvero!!) la testa. Un sacrificio che non è da tutte – e che lei ha gestito, anche dal punto di vista beauty, in modo impeccabile!

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-rasata-natalie-portman-v-per-vendetta

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-rasata-natalie-portman

Ma è per il suo Oscar che Natalie ha dato davvero tutto: per più di un anno, prima di iniziare le riprese, infatti, si è allenata fino ad otto ore al giorno, sei giorni a settimana, con una famosa ex-ballerina della New York City Ballet.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-natalie-portman-allenamento-black-swan

Alle lezioni di danza intensive affiancava allenamenti di nuoto, cross training ed esercizi di resistenza – arrivando a perdere 9 chili. Il tutto perché non ha voluto avere controfigure per le scene di ballo – compresa la coreografia finale. Natalie sente l’esigenza che ogni dettaglio sia reale e perfetto, per potersi davvero calare nel personaggio.

ANNE HATHAWAY РOscar vinto con Les Mis̩rables

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-magra-dieta-anne-athaway-prima

La storia di Anne Hathaway e della sua Fantine nell’adattamento cinematografico de Les Misérables è abbastanza nota: l’attrice teneva tantissimo alla parte in quanto, quand’era solo una bambina, vedeva la madre recitare, cantare e ballare proprio nei panni della giovane operaia, poi prostituta, del musical tratto dal romanzo di Hugo.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-magra-dieta-anne-athaway-vogueCredits: Vogue

Ha più volte raccontato di come questo show sia stato determinante non solo per la sua scelta di diventare attrice, ma per la sua vita stessa: le canzoni ne hanno scandito l’infanzia e l’adolescenza.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-magra-dieta-anne-athaway

Dato l’attaccamento affettivo – Les Misérables, tra l’altro, è stato l’ultimo spettacolo della madre, prima di abbandonare la carriera per la famiglia – Anne è stata davvero disposta a tutto: una volta ottenuta la parte ha accettato (anzi, pare l’idea sia stata sua!) di farsi tagliare i capelli con un coltello e di sottoporsi ad una dieta da fame e perdere 11 chili dal dimagrimento già avvenuto per interpretare Cat Woman. C’erano rumors sui suoi denti, ma state tranquille: quelli non se li è fatti togliere davvero!!

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-magra-dieta-anne-athaway-dopo

 

In ogni caso ha dichiarato di non volersi considerare coraggiosa, per queste scelte estreme: coraggiosa è Fantine, che si distrugge per sua figlia, lei – ha detto Anne – cerca invece solo di fare bene il suo mestiere. E questo l’ha, comunque, ripagata con una bella e ambitissima statuetta.

HUGH JACKMAN – Nomination all’Oscar con Les Misérables 

Hugh Jackman, collega di Anne Hathaway nel musical da 9 nomination agli Oscar, è solito sottoporsi a veri e propri makeover, per interpretare i propri personaggi.

Sicuramente, i cambiamenti più drastici e invasivi riguardano, come sempre, il suo corpo. Non solo è stato costretto ad aumentare di peso (di muscoli) prima di ogni film della saga degli X-Men, ma per ogni sequel le richieste sono aumentate e diventate più estreme! Guardate la differenza tra il primo film e l’ultimo uscito… Insomma, Wolverine va in palestra! 😀

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-muscoli-corpo-hugh-jackman-x-men

Per Les Misérables, poi, doveva apparire sia muscoloso che mal nutrito – probabilmente il peggio, per la salute del corpo!

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-muscoli-corpo-hugh-jackman-les-miserables

Meno compromettente, ma comunque notevole, il suo camaleontismo per quanto riguarda capelli, barba e baffi. Elle ha raccolto i suoi look di quasi un decennio, ma è l’ultima casella la più incredibile…

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-capelli-hugh-jackman-evoluzioneCredits: Elle

…Per interpretare Barbanera in Pan (capitano di un giovane James Hook, più tardi noto come Capitan Uncino), infatti, Hugh si è reso del tutto irriconoscibile! Nulla di speciale, per un uomo, senonché si sia lasciato la testa pelata e il pizzetto da pirata anche per le sue uscite pubbliche!

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-muscoli-corpo-hugh-jackman-pelato-pan-blackbeard

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-muscoli-corpo-hugh-jackman-pelato-pan-barbanera

RENEE ZELLWEGER – Nomination all’Oscar con Il diario di Bridget Jones e Chicago, poi vinto per Ritorno a Could Mountain

Se pensiamo ad un’attrice il cui corpo segue la più o meno forzata “filosofia” dello yo-yo, probabilmente ci verrà in mente lei. Renee Zellweger deve molta della sua fama al suo ruolo ne Il diario di Bridget Jones, il quale però, la costrinse subito a prendere 11 chili, persi poi per Chicago, poi ripresi per il sequel di Bridget Jones.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-prima-dopo-Renee-Zellweger-bridget-jones

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-prima-dopo-Renee-Zellweger-chicago

E per farlo si è sottoposta a diete anche da 4000 chilocalorie! I continui cambi di peso l’hanno spesso portata a ricorrere anche a chirurgia plastica (che sappiamo aver poi scelto anche per cambiare anche il suo bel volto) e a cadere in squilibri alimentari che andavano anche oltre le esigenze di copione.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-prima-dopo-Renee-Zellweger-magra

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-prima-dopo-Renee-Zellweger

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-prima-dopo-Renee-Zellweger-ingrassata-dimagrita-chirurgia

ROONEY MARA – Nomination all’Oscar per Millennium – Uomini che odiano le donne e Carol

Il ruolo di Rooney Mara in Millennium aveva creato grandi aspettative – e l’attrice non voleva deluderle. Chi ha visto il film o letto i libri di Stieg Larsson sa che Lisbeth Salander ha una fisicità (e una psiche) complicata: ai limiti dell’anoressia è ricoperta di tatuaggi e piercing. E, questi ultimi, Rooney se li è fatti davvero, compresi quelli sul volto e sui capezzoli (per un totale di 12 piercing)

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-piercing-rooney-mara-millennium-uomini-che-odiano-le-donne.png.001

Ma non solo! Si è davvero decolorata le sopracciglia e tagliata i capelli, ha studiato per avere un accento svedese, ha fatto arti marziali e ha passato un periodo da sola a Stoccolma, per sentire lo stesso senso di isolamento della bizzarra hacker protagonista del film.

ClioMakeUp-preparazioni-estreme-film-follie-piercing-rooney-mara-millennium-uomini-che-odiano-le-donne--salander-

Ragazze, mancano ancora 3 attori all’appello: nella prossima pagina scoprirete chi è l’attore con più sbalzi di peso in assoluto, chi è stata disposta a ingrassare ed imbruttirsi e chi ha fatto allenamenti estenuanti…con la personal trainer di Clio! Eheheh! Girate pagina per scoprirlo!

112 COMMENTI

  1. Capisco i capelli, che poi ricrescono, capisco i piercing, che poi te li togli, capisco imparare le arti marziali in 6 mesi o danzare 8 ore al giorno, ma prendere e perdere sistematicamente 10-15-20 chili, lo trovo davvero scioccante. Per forza che poi devi ricorrere alla chirurgia, se devi essere sempre figa tonica senza una ruga o smagliatura

  2. Manca Jared leto! Assolutamente anche lui un attore che ha preso e perso chili e subito makeover assurdi!

  3. Hai ragione su tutto..infatti sn rimasta senza parole.. Sapevo k gli attori dovevano fare diete ecc x i ruoli..ma non sapevo di cose così drastiche..xk non andavo ad informarmi.. La salute prima di tutto!! Almeno..é il mio parere

  4. premessa: Christian Bale mi piace grasso, magro, tumefatto e anche se fosse uno zombie!

    per il resto avete citato praticamente tutti i miei attori/attrici preferite!
    Quindi la Zellweger per quale film si sta preparando adesso? la maschera di cera 2?

  5. e Mattew Mccounaghey , per esteso nel film con cui ha scippato l’oscar a Di Caprio e in cui c’era anche Leto!

  6. Sono leggermente sotto shock..adoro quasi tutti gli attori/attrici citati e vedere cosa sono disposti a fare è davvero impressionante (in senso non proprio positivo)..ma veramente per avere i “milioni” e vincere oscar sono disposti a mettere a disposizione la loro salute?!?

  7. infatti qualche conseguenza ogni tanto c’è… ad esempio Hugh Jackman mi pare di salute non se la passi tanto bene ultimamente, anche perché sappiamo bene che i muscoli in così poco tempo non vengono solo con i pesi!

  8. Eh infatti è quello che dico io… Demonizzano tanto le modelle di VS, ma a me sembrano molto più in salute di certi attori!

  9. Non so se avete notato che stamattina ci sono un decimo dei commenti rispetto agli altri giorni a quest’ora…….
    ci state prendendo in giro con la pubblicità del film?????

  10. Ragazze HELP : nel PC non riesco a leggere post poiché compare la pubblicità di un film che mi oscura tutto senza nessuna icona X o CHIUDI e non posso leggere il blog, i post nel mio computer D: !!!!!! Sono dovuta entrare nel blog con il cellulare ma non sono pratica e vado male.
    Come fare ???
    c’è troppa pubblicità D:

  11. Il post è anche interessante… peccato che sono stata distratta da vari erroracci…
    Caccia all’errore:
    “alla notte più IMPORANTE”
    “PUR interpretare”
    “ha DATO davvero DATO tutto”
    “il PEZZETTO da pirata”
    “PERSI poi PERSI per Chicago”
    “e SI sperare”
    “HA SUBìTO un brutto incidente che le COSTO’ mesi di ospedale”
    Ma rileggere velocemente prima di pubblicare no?!?
    Sarà per il fatto che sono già irritata dalla continua pubblicità di quel cavolo di film, vedere che viene pubblicato un post senza prestare un minimo di attenzione mi irrita ancora di più!
    E, ripeto, è un peccato, perchè il post in sè è anche carino…

  12. Sono d accordo! Poi comunque passa l idea che per vincere l oscar basta stravolgere il proprio fisico…a discapito della salute!tra quelli del post mi sono piaciute Charlize gherone ,Nathalie Portman e l attore di pan…

  13. mi ricordo che da bambina-ragazzina mi sarebbe piaciuto diventare attrice perché l’idea di dover interpretare persone totalmente diverse da me, capirle e immedesimarmi mi affascinava non poco; ma vedendo alla competizione che ci sta dietro penso che si arrivi davvero a livelli estremi. ok a tagli “pazzi”, a dimagrire o ingrassare un po’ ma arrivare ad esser estremamente sottopeso o ammazzarsi di palestra soltanto per ambire ad una statuetta lo trovo davvero troppo troppo esagerato. la salute prima di tutto, maledizione! non pensano alle conseguenze sia fisiche che psicologiche che queste scelte porteranno? mah, io son davvero senza parole certo che poi alcuni attori spariscono per anni

  14. Giusto! Grazie di avermelo fatto notare!
    Eh ma non si sa mai, magari qualcuno di questi attori interpreta un personaggio nella galassia intera, era giusto specificare 😉

  15. Già. Di solito ci soffermiamo solo sul fatto che le star hanno dei abiti e gioielli favolosi. Che li truccano i make up artist di alto livello. Che investono tempo e denaro nelle sedute di bellezza (a volte) assurde o (spesso) discutibili.
    Che poi c’è anche quest’altro lato della medaglia. Mi viene in mente Angelina Jolie che per tutto il film di Troy andava in giro con quel serpente giallo enorme intorno al collo. O Leonardo Di Caprio che ha girato l’ultimo film per 8 mesi sulla neve alle temperature folli – tipo 16 gradi sotto zero.
    Ma come gliene va?!
    Spero cmq che questa volta ce la farà, lo spero davvero.

  16. Per quanto riguarda Natalie Portman ne “Il cigno nero”, avevo letto che in realtà nella maggior parte delle riprese di danza, soprattutto le parti più complesse (poiché, come sa chiunque abbia studiato danza classica, cigno bianco/cigno nero è una delle parti tecnicamente più difficili di tutto il repertorio) si tratta in realtà di una ballerina professionista, che aveva reso pubblica questa cosa dopo l’uscita del film…so che la Portman aveva studiato danza classica da piccola, ed è sicuramente vero che per questo film si è allenata molto ed è anche dimagrita molto, ma si vede benissimo la differenza tra le scene in cui balla davvero lei e quelle in cui si tratta di una danzatrice professionista!

  17. Assolutamente d’accordo … stavo per commentare anch’io in maniera consona alla tua. Ci sono tanti attori che hanno vinto l’Oscar solo nel momento in cui hanno cambiato il loro aspetto in maniera estrema. Vedi anche Nicole Kidman in The Hours, anche se nel suo caso e in quello di Charlize Theron era solo makeup.

  18. Ragazze, io leggo il post dal cellulare in versione mobile, e mi compare zero pubblicità! Pure dall’ipad, che uso molto spesso per leggere il blog, non ho mai avuto nessunissimo problema a leggere il blog! Quindi a chi ha qualche problema in questo senso posso dare due consigli: o installate ad Block sul vostro browser (è davvero utilissimo in ogni caso per bloccare le pubblicità su internet, anche quelle su YouTube), oppure a mali estremi provate a leggere il blog utilizzando il vostro smartphone!

  19. quello di rocco papaleo, A me le pubblicità le blocca tutte, o le vedo sul fianco ma non sono fastidiose….ma questa è veramente insistente, e non se ne va se non la guardi tutta!

  20. Quello che mi colpisce di più sono i forti cambiamenti di peso che sicuramente non fanno bene, per il resto boh. Alla fine comunque penso che queste persone siano libere di scegliere i film che vogliono interpretare, quindi se si tagliano i capelli a zero o si allenano otto ore al giorno sono fatti loro. D’altro canto, però, penso anche che la recitazione vera non consista solo nei mutamenti fisici, non serve a nulla stravolgere il tuo aspetto se non riesci a rendere le emozioni del personaggio.

  21. Mi risulta però che alla fine Natalie Portman abbia usato la controfigura, per lo meno nelle scene più complesse…(senza nulla togliere all’impegno e alla bravura della Portman come attrice, ovviamente)

  22. Innanzitutto gli attori qui citati non han fatto queste scelte drastiche per un Oscar, ma semplicemente perchè vogliono fare al meglio il loro lavoro!
    Non per niente sono tutti attori bravissimi.
    Poi non capisco il commento: nessuno dice niente perchè in nome dell’Oscar. Se vuoi puoi non condividere le loro scelte, ma devi rispettarle, perchè nessuno di loro è stato costretto a scelte estreme; son professionisti che decidono autonomamente.
    Altra cosa: le modelle VS fanno allenamenti sportivi molto pesanti tutto l’anno. Anche loro sono professioniste: per essere modella VS non puoi essere magra scannata come quelle che vedi su altre passerelle, sono magre ma in salute!
    Ps. Sai chi conduce una vita di sacrifici, esercizi estenuanti e una dieta rigidissima da una vita? Roberto Bolle. Non si direbbe vero? Eppure lo racconta lui stesso: la sua dieta è peggio di quella delle modelle VS.

  23. Perchè la maggior parte della gente si limita ai Red carpet, feste ecc. Il lavoro dell’attore è uno dei più difficili (se fatto bene).

  24. Sai quante volte l’ho scritto anch’io sotto ai post??? Disturbano la lettura tutti questi errori che, per carità possono essere di battitura e/o distrazione, ma cavolo, si possono correggere rileggendo tutto!
    E mi piacerebbe anche che, visto che ci sono sempre commenti sulla pubblicità nel blog e sugli errori non corretti, questi venissero presi in considerazione: sono fatti non per capriccio, ma come suggerimento per migliorare la fruibilità del blog!

  25. tra pubblicità martellanti, errori e banalità, ultimamente questo blog mi sta scadendo. Adesso mi banneranno come hanno già fatto…..pazienza! quando non resterà più nessuno si faranno qualche domanda!

  26. Team clio avevate a disposizione un argomento interessante, che avrebbe potuto elevare lo standard scadente dei vostri post, siete riuscite a scrivere sciocchezze e banalità anche questa volta.

  27. Ah, e rileggere un post non credo prenda ore di tempo, non stiamo parlando di una tesi di laurea magistrale!

  28. Certo questi cambiamenti estremi non sono affatto salutari, però è anche vero che il vero attore deve sapersi immedesimare al 100% nel suo personaggio. È questo che distingue chi ha un talento particolare nella recitazione, passione e spirito di sacrificio dagli “attoruncoli” da 4 soldi. Inoltre si tratta di un lavoro (oltretutto abbondantemente ben pagato) e come tale richiede una dose di sacrificio: c’è chi si fa 200 km avanti e indietro come pendolare casa-lavoro, chi fa turni estenuanti, chi si trasferisce all’altro capo del mondo, chi è disposto a sminuire le proprie capacità pur di guadagnare qualcosina… nel caso degli attori invece i sacrifici sono una scelta personale, nessuno li obbliga a farli. Sarebbero ugualmente ricchi e famosi, anche senza questi eccessi. Se arrivano a tanto vuol dire che prendono seriamente il proprio lavoro.

  29. allora, io con lo smartphone consumo gb e non mi sembra il caso, quando ho a disposizione un pc fisso. Per quanto riguarda il blocco, a me le blocca tutte o comunque mi da la possibilità della X per chiuderle (e non si aprono ad ogni pagina) ma questa proprio no…..quindi ha rotto!

  30. Bisogna dire che prendono taaaaaaaaaaanti soldi per fare tutto questo. È vero che la salute non ha prezzo, ma anche a molta gente normale è capitato di mettere o perdere decine di kg ( a me si) e il tutto senza ricevere centinaia di milioni di dollari. Un po’ come per le modelle di VS, io non farei mai diete del genere, anche perché nella mia vita mi cambierebbe ben poco, ma se con quelle diete e quegli esercizi passo dall’essere ragazzina carina che cerca di sfondare nel mondo della moda a super modella super pagata…un pensierino ce lo farei…

  31. Non credo che le modelle e gli attori siano paragonabili…Alle modelle è imposto sempre e comunque di stare a dieta, perché qualcuno nella moda ha deciso che deve essere così, e se prendi un chilo sei fuori, punto e stop.
    Gli attori invece scelgono che ruolo interpretare, lo valutano con attenzione, spesso e volentieri sono seguiti da dei coach e da professionisti in queste “trasformazioni”. Non tutti i ruoli prevedono scelte estreme, e se ci sono, sono necessarie a interpretare quel personaggio: trucco e protesi non possono aiutarti più di tanto a modificare il tuo aspetto…

  32. Non credo ci sia il rischio che passi l’idea che per l’oscar basta stravolgere il fisico, perché tutti questi attori sono stati premiati per la loro bravura a recitare, più che per il makeover. Certo fanno impressione queste cose, ma uno può dimagrire o pomparsi i muscoli quanto vuole ma se non sa recitare non andrà lontano! 🙂 Ci sono tantissimi attori che senza sconvolgersi il fisico hanno vinto l’Oscar. Esempio a caso, Colin Firth in Il discorso del Re: niente makeover estremi, “solo” mesi di studio e il suo immenso talento!

  33. e jared leto? per requiem for a dream e dallas buyers club (oscar vinto) ha sfiorato i limiti dell’anoressia… e chapter 27? ha messo su ben 30 kg di grasso e si è preso la gotta :O

  34. ci sono delle apps sia sul cellulare che sul pc per non vedere piu le pubblicita..io le uso sempre, per il pc usa adblock e per il cell usa Adguard.. sono indispensabili! Per quanto riguarda la grafia.. beh si.. rileggere non fa mai male

  35. Dubito sia un fatto di soldi (anche perché con un solo film potrebbero campare per tutta la vita) ma per una vera dedizione all’arte.

  36. Proprio adesso sto studiando per l’esame di regia (domaniiii aaaarghhhh) e devo dire che sono combattuta su questo martirio dell’attore. Non pensiate sia “scontato” che un bravo attore debba farlo, si tratta di adottare un determinato metodo recitativo. Questi nel post sono indubbiamente dei mostri sacri, ma ce ne sono altri meno noti che fanno lo stesso e vicecersa attori che non si rovinano la salute ma sono bravissimi e celeberrimi. Non è neanche una semplice questione estetica, chi dimagrisce non lo fa per sembrare anoressico, ma per sentirsi tale (e infatti a volte questo si ripercuote nella vita privata), quindi se un attore riesce a immedesimarsi e a trasmettere il personaggio anche senza martirizzarsi non penso sia meno bravo di un altro che lo fa.

  37. Certo, mi fate questo post e non nominate i mostri sacri: Robert De Niro in Toro Scatenato.,..

    Poi, Alt! Certo che la Portman ha la controfigura. E che davvero basta un anno di allenamento per fare la coda finale del cigno Nero????
    Ma davvero fece bene ad esasperarsi la ballerina che presta il suo corpo in quelle scene, che non era affatto felice di sentir dire che la Portman balla davvero lei nella maggior parte delle scene, sminuendo un lavoro faticosissimo, come quello del ballerino.

  38. Anche perché la differenza tra le (poche) scene in cui balla davvero la Portman e quelle (quasi tutte) in cui è una professionista che danza si vede lontano un chilometro!

  39. Certo che si vede. Ci sono vent’anni di professione della controfigura a mostrarlo.
    Senza levare il talento recitativo della Portman, ma nemmeno quello fatto di sudore, sangue e rinunce di una ballerina.

  40. Ha avuto un tumore della pelle. Niente, mi sembra che possa collegarsi a sessioni anche dure di allenamento.

  41. Roberto Bolle ha dei muscoli che neanche sui libri di anatomia si vedono, è sì una vita di sacrifici ed esercizi massacranti…. peccato che io lo trovi un pochino suberbo.. ma questo non c’entra niente con la sua professionalità…è un’altro discorso.

  42. Non penso sia una questione di soldi (anche perché con un solo film campano tutta la vita) ma proprio una dedizione totale al lavoro dell’attore.

  43. Christian Bale è pazzo… Per carità, io lo ammiro tantissimo e mi è piaciuto sia nei Batman che in American Hustle e L’uomo senza sonno, però rovinarsi la schiena a neanche 40 anni…

  44. Secondo me non ci siamo capite… Innanzitutto non mi pare di avere scritto che hanno fatto queste scelte per un Oscar. So bene che sono attori bravissimi, e infatti ho scritto che questo è il loro mestiere.
    Inoltre non vedo dove ho scritto che non capisco o non rispetto le loro scelte.
    Per quanto riguarda le modelle, continuo a non capire dove vuoi arrivare. Io ho sempre detto che per le le modelle di VS sono perfette, magre ma sportive toniche atletiche e sane. Quello che volevo dire con il mio commento, è semplicemente che, come dici tu, le modelle di VS hanno una vita scandita da esercizio e dieta equilibrata, quindi un corpo abituato. Mentre questi attori fanno scelte differenti, più dannose. A me non interessa, per me possono fare ciò che vogliono. Ma se ti ricordi poco tempo fa tutto il mondo era indignato perché qualche modella di VS aveva rilasciato un’intervista dicendo che prima del fashion show stanno ad acqua e pane. Ecco, io non vedo nessun motivo per criticare questo comportamento, perché sono modelle abituate a quel regime ed è il loro lavoro. Penso però che chi ha criticato questa scelta delle modelle (anche qui sul blog se ne è parlato) dovrebbe allora criticare anche la scelta di questi attori, perché fanno cose molto più dannose.

  45. Scusa, le modelle lo scelgono di fare le modelle eh, non vengono obbligate. Sanno bene com’è il mondo della moda. Comunque io non parlavo delle modelle in generale, ma di quelle di VS, che mi sono sempre apparse perfettamente in forma e in salute!!

  46. Questo sicuro, però mi dispiaceva leggere illazioni, per cui forse i problemi di salute potessero essere legati ai tempi “sospetti” (io non ci ho fatto caso) di potenziamento della massa muscolare.

  47. Cercavo solo di sottolineare che si tratta, secondo me, di due mondi diversi, in cui la richiesta di “forzare” il proprio fisico avviene per motivi differenti! Per la modella, che sia di VS o meno, è una routine, un “destino” a cui si deve rassegnare; a un attore capita a volte e altre no, e se ti capita, è funzionale al ruolo che interpreti. Per questo secondo me non si possono paragonare. Tutto qui 🙂

  48. Boh, io continuo a pensare che quando si tratta di fare lo yo-yo con il proprio peso (ok ingrassare o dimagrire per UN film, ma ingrassare e dimagrire a comando e di continuo, di molti kg…) la cosa non mi piace… Io non lo farei mai perché ci si gioca la salute (DAVVERO), e oltretutto ingrassare/dimagrire in poco tempo, o viceversa, è quello che qualunque medico sconsiglia di fare, anche per questioni estetiche (smagliature, pelle lassa, ecc..).

    Uma… bhe… tutto quell’allenamento le ha solo fatto bene, basta guardarla eheh. Sulla storia delle droghe invece sono proprio curiosa! Secondo me le ha provate davvero in Pulp Fiction, come altri attori in molti altri film secondo me si drogavano davvero (ovviamente nessuno verrà mai a dircelo). Inutile dire quanto sia dannosa la cosa.

    Natalie Portman mi sta sulle balle, non so perchè, ma dato che anche io sono una ballerina l’ho stimata molto per il suo ruolo in Black Swan! C’è da dire che lei non era digiuna alla danza, e HA USATO UNA CONTROFIGURA per le coreografie più difficili! Che non si pensi che basti allenarsi per uno/due anni 8 ore al giorno per eseguire certe coreografie, nemmeno se l’insegnante è Carla Fracci in persona!! Servono DECENNI di allenamento 8 ore al giorno…
    http://www.ilpost.it/2011/03/30/natalie-portman-controfigura-effetti-speciali/
    http://www.bestmovie.it/news/il-cigno-nero-la-controfigura-accusa-la-portman-«le-scene-di-ballo-sono-merito-mio»/80760/

  49. brava l’ho appena scritto pure io!
    E da ballerina (da quasi 20 anni) non posso che confermare che non bastano 2 anni di allenamento -anche 24/24H- per fare quelle coreografie

  50. anche io non ho adblock e mi rompono questi pop up, ma la X c’è, in alto a dx, magari non la vedi ma c’è, 1,5/2 cm più in basso dell’angolo… peccato che quando mi compare è quasi finita la pubblicità!

  51. È vero, però alla fine credo siano due scelte più simili di quanto sembra. Comunque alla fine quellio che volevo sottolineare io è solo che le modelle seguono un certo regime di dieta e sport tutta la vita, allenano il fisico e lo abituano. Gli attori, alcuni almeno, con questi sbalzi enormi, arrecano più danni a se stessi

  52. Sono assolutamente d’accordo, volevo scrivere io un commento analogo ma sei arrivata (molto) prima. È incredibile come si possa maltrattare e giocare con il proprio unico corpo pur di entrare in un personaggio, per un film. Io non credo potrei mai, ma forse fama e soldi danno alla testa. Senza ombra di dubbio sono monitorati e seguiti da medici esperti, ma quando si tratta di cambiamenti drastici cambia poco, il corpo ne risente e basta. E una volta persa la salute, come rischia di essere, con quella fama e con quell’oscar ci fai poco. Ci son persone che muoiono per problemi e scompensi fisici e alimentari, per questo mi sembra estremo trattare in questo modo il proprio fisico. Davvero, non ne avrei mai il coraggio, avrei una paura tremenda, non posso volermi così male! Neanche per tutti i soldi del mondo! Non credo nemmeno sia facile riprendersi per loro, passeranno sicuramente dei periodi più o meno duri! E qualcuno si porterà dietro qualche strascico..

  53. Dallas buyers club! A me lui e mattew facevano paura. Va bene anche il trucco rendeva l’idea del malaticcio, ma erano di una magrezza assurda

  54. Molto interessante questo post!! Poi adoro il cinema, quindi ancor di più!
    Una cosa che ancora mi lascia sconvolta è il nuovo aspetto di Renee Zellweger. Ma cosa ha fatto????????????

  55. E infatti!!! Come fare a dimenticare questo maestro del trasformismo in “Dallas Buyers Club” o in “Requiem for a dream”!

  56. Ciao Clio e ragazze. Perdonatemi se risulterò polemica e lagnosa. ma ci tengo, come hanno fatto altre ragazze sul blog, a una puntualizzazione. Natalie Portman ha avuto una controfigura (Sarah Lane), ballerina del NYC ballet. Non si impara a danzare come una professionista in un anno!!! Ciò che è peggio è che la Portman affermò di essere stata sostituita dalla controfigura solo in pochissime scene, ma non fu affatto così! Naturalmente Sarah Lane scatenò (per fortuna!) una bufera mediatica. Purtroppo sono pochi a comprendere le difficoltà e i sacrifici che deve affrontare un danzatore… la gente li vede sul palco sempre perfetti, eterei, come se fosse tutto facile e c’è ancora qualcuno che crede che sia semplice danzare! Tutto questo è svilente…Per diventare un ballerino professionista bisogna iniziare in tenera età, frequentare un’accademia e allenarsi sempre, costantemente, nonostante la stanchezza e la fatica. In un anno (è irrilevante che lei abbia studiato danza da bambina e che si sia allenata moltissime ore al giorno) non si possono fare miracoli… dubito che la Portman sia in grado di fare 32 fouettés in punta, per non dire cose ben più semplici.
    Scusate lo sfogo ma chi vi scrive ama la danza e se avesse avuto il “fisico” (nel caso di specie, i piedi), se avesse iniziato da bambina (anziché a 16 anni) e se i suoi genitori non l’avessero ostacolata, avrebbe tentato di fare di questa passione la sua vita, anziché relegarla a un hobby per 3-4 volte la settimana.

  57. Sicuramente tutti questi cambiamenti violenti di peso in aumento e diminuzione non fanno bene alla salute di nessuno, attori compresi. In un certo senso, però, li ammiro, perché sono l’espressione di come prendano sul serio il proprio lavoro. Guadagnano moltissimo, è vero e senz’altro non giustifica il mettere a repentaglio la propria salute, ma almeno prendono sul serio quello che fanno, mentre tante volte si potrebbe pensare che per loro sia tutto più un gioco che un lavoro. Non spaccano le pietre in miniera, ma qualche sacrificio nel loro piccolo lo fanno.

  58. Secondo me la cosa è a doppio senso: si imbruttiscono fisicamente per calarsi meglio nella parte, ma a volte sono anche alcuni ruoli che li imbruttiscono a posteriori.
    Io penso che chi fa ruoli come, ad esempio, la Hathaway nei Miserabili, subisca tantissimo la cosa anche nel privato e a livello psicologico. Penso che gli attori professionisti si calino molto nel ruolo, anche psicologicamente, al punto da subire nel volto, nello sguardo, tutta una serie di cambiamenti che sono il riflesso delle loro (recitate) emozioni.
    Hai presente quelle persone che solo a guardarle in faccia si vede che “ne hanno passate tante”? Penso succeda anche agli attori quando recitano certi ruoli pesanti, è come se quelle cose le vivessero davvero…

    Ecco perché sono certa che io non potrei mai fare l’attrice 😀 sono sicura che tutte quelle finte disgrazie mi segnerebbero psicologicamente come se mi fossero successe davvero!

  59. Secondo me Leo si supererà come attore quando riuscirà a dissimulare la delusione sul suo volto al prossimo Oscar non vinto: Allora sì che potrà meritarsi L’Oscar 😀

  60. Secondo me Leo si supererà come attore quando riuscirà a dissimulare la delusione sul suo volto al prossimo Oscar non vinto: Allora sì che potrà meritarsi L’Oscar 😀

  61. Ma infatti di tutti i piercing che ha in faccia ci sono le versioni “fake”(impossibile distinguerli da uno vero)… Tranne quello al sopracciglio.
    E poi i buchi dei piercing restano in faccia, non me lo farei mai così a caso… Boh, magari voleva sentirsi più “cazzuta” e ha voluto provare l’ebbrezza di 13 peircing 😀

  62. Ci credo che fa faccia delusa. Sarà perché è deluso! A volte mi pare che l’Academy lo prende in giro. Se lo sarebbe meritato (l’Oscar), più di una volta. Per The Departed per esempio.
    Ma è solo la mia opinione.
    E per farti ridere: tu ti ricordi quanto tanto incacchiato era Quentin Tarantino quando NON ha vinto con Inglorius Bastards?

  63. Che la Portman non abbia usato controfigure non è vero!! Per quanto si sia impegnata duramente e sia migliorata tantissimo in poco tempo, è impossibile imparare a ballare sulle punte a certi livelli in un anno, o anche in due. È impossibile, semplicemente!! Aveva una espressività incredibile dal busto in su e in quei casi era lei davvero, ma molte delle scene a figura intera, per esempio le pirouettes e i fouettés finali quando interpreta il cigno nero, sono state girate da una ballerina dell’American Ballet Theatre. Ciò non toglie che si sia meritata l’Oscar! 🙂 Volevo solo dire le cose come stanno 🙂

  64. Quando ho letto: “assumere un aspetto non curato e poco sano. Guardate infatti la grana della sua pelle…” mi è venuto un colpo guardando al foto….HA LA PELLE COME LA MIA CHE MANGIO SANISSIMO E CHE CERCO DI STARCI DIETRO IL PIù POSSIBILE…” vado a chiudermi in un baule per non uscirne mai più…

  65. Beh se Clio si sta allenando con la preparatrice sportiva di Uma… Sicuramente tutti quei gelatini che si concede non la porteranno ai risultati sperati!!! Eheheh

  66. Secondo me un vero attore, degno di questo nome, deve adattarsi ai personaggi che va ad interpretare. L’attore in sé, parlo del mestiere, non è altro che una specie di “marionetta”, che mette in scena qualcosa creata dallo sceneggiatore e dal regista, per cui è ovvio che sia lui a doversi adattare al ruolo e non il contrario altrimenti la cosa non avrebbe senso. Per cui, trovo che tutti questi attori citati, ma anche altri che mi vengono in mente, siano solamente da ammirare per le loro scelte, significa che amano davvero il loro lavoro. Il discorso Oscar non credo sia il fulcro di questi cambiamenti, credo piuttosto che siano scelte dettate dal voler fare al meglio il proprio lavoro, che oltretutto hanno scelto loro. Nessuno viene obbligato ad accettare una parte che io sappia, per cui dovrebbero sapere a cosa vanno incontro…

  67. Rooney Mara si sarebbe fatta i piercing in volto?!? E le cicatrici? Perché il mio al sopracciglio ha lasciato un bel segno. E non vedo segni sul volto immacolato della Mara.

  68. Questo è anche vero! Anche perchè questo tipo di metodo di solito si accosta all’andare a cercare nel vissuto dell’attore per recuperare sentimenti e reazioni provati veramente e usarli sul set, quindi quando interpreti un ruolo drammatico non solo ti fai carico della psicologia del personaggio, ma riporti a galla tutti i ricordi personali.

  69. Clio, hai dimenticato un grande attore: Robert De Niro. Le trasformazioni di questi sono nulla in confronto a quelle di De Niro.

  70. Penso che per un attore trasformarsi (rovinarsi, a volte) per un Oscar o anche per una bella parte, un bel film, valga la pena

  71. Comunque in black swan non era sempre la Portman in scena…ha usato una controfigura in più di un’occasione!

  72. Ragazze avete dimenticato…matthew mcconaughey E Jared Leto hanno vinto l oscar in Dallas Bayer Club!dove entrambi hanno perso tanti chili!!!

  73. ma non è vero tu hai una bella pelle! 🙂
    Comunque anch’io ho pensato “mah simile alla mia in alcuni punti”. :’D

  74. Ciao TeamClio, bel post, molto interessante!!! 🙂
    Tranquille ragazze ho letto i commenti, sulla Portman. Ha fatto danza fino a 13 anni e poi nel film non ha fatto tutto lei ma molto era fatto dalla controfigura… In effetti mi sembrava strano che avesse fatto tutto lei, mi sembrava impossibile.

  75. Ciao! Ricordo che Penelope Cruz si fece addirittura modificare pesantemente la dentatura x interpretare il film di Castellitto “Non ti muovere”. Ed era davvero molto meno bella. Qualcuno di voi la ricorda in quel ruolo?
    Un grandissimo bacio! Ciao!
    Francesca

  76. Chi mi ha fatto più impressione sono Bale quando è ingrassato…sembra nel corpo di un altro uomo… e Charlize in Monster…stranissima, non sembra davvero lei. IN Mad Max era bellissima e lei… mi piaceva meno con il caschetto nero in Aeon Flux.
    Per assurdo Bale è più lui con il dimagrimento di 28 kg.
    La Portman e la Hathaway non sono molto differenti nel senso che cmq rimangono sempre loro, ok hanno capelli corti e chili di meno ma non fanno impressione, almeno a me, come Bale e Charlize.
    Jackman lo adoro sempre e anche in lui non vedo uno stravolgimento mentre per Renee sono felicissima che abbia smesso di essere Bridget Jones … posso dire che era triste patetica e ridicola???? Con quelle facce che faceva, tutte quelle situazioni sfigatissime che capitavano a lei ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii neanche se lo vedo! Mi intristisce il personaggio. Certo che poteva evitare di farsi la blefaroplastica…una che nasce con gli occhi incappucciati se fa una simile operazione stravolge il suo volto.
    Rooney Mara è bellissima stravolta posso dirlo? Mi piace molto!
    Uma l’adoro in Kill Bill ma certo non è bella… l’unica volta dove l’ho trovata strepitosa era in Batman quando fece Poison Ivy.
    Allucinante anche Mecconaughey in Dallas Buyers Club e Jared Leto grasso aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  77. Impegno e forza di volontà sono ammirevole ma anche esagerati se si arriva a rischiare la salute. Trattare con amore il proprio corpo prima di tutto

  78. Per sms è facile fraintendersi.
    Io volevo precisare che nessun attore viene “costretto” (come hai scritto tu) a far diete drastiche o ad ingrassare a dismisura. Ti posso poi assicurare che sono sempre seguito da team di allenatori sportivi e nutrizionisti, in entrambe i casi. Proprio perchè nessuno vuol rimetterci la salute. Quello che le ragazze del team han scritto non corrisponde assolutamente alla realtà!
    A questo proposito. .scusami se son sembrata aggressiva ma ero molto infastidita dalle sciocchezze che son state scritte in questo post. Dico..almeno informarsi prima!
    Prendi per esempio il titolo stesso del post: innanzitutto il ruolo è già loro, quindi avrebbero dovuto scrivere “per interpretare al meglio un ruolo” ; e poi siamo tutte d’accordo che non lo facciano per l’Oscar. Certo, se poi arriva tanto negli! Ma non è che se ti rapi a zero i capelli hai la certezza di vincere!
    Boh.. il team Clio mi delude sempre di più!

  79. @DianaMare in quella mia foto che hai visto tu, avevo il superprimer e il fondotinta, per il resto valle della luna….ahahahha

  80. Ma sì tanto l’attrice non ha una pelle così brutta. E’ una pelle normale.
    Vogliamo la pelle di Clio, vogliamo il clarisonicccc! :’D Spero qualcuno legga e ce lo regali :’D

  81. Ma non è tanto una questione di soldi, è il loro lavoro!! E i professionisti si riconoscono proprio perchè sono disposti a farlo al meglio. Ovviamente non puoi essere credibile nei panni di un anoressico se hai un peso normale, come faresti ridere a interpretare un supereroe con la pancetta. Fare l’attore, quello serio, non è così facile come si pensa. Ma se non ci fosse gente disposta a fare questi sacrifici per la loro passione e per dare il meglio, noi non avremmo film decenti sui campi di concentramento, sulle vite di persone malate ecc.

  82. Vorrei anche citare Jared Leto… Camaleontico e pieno di talento. Vincitore di un Oscar per aver interpretato un transessuale malato di AIDS in Dallas Buyers Club. Una sola parola: fenomeno.
    E non vedo l’ora di apprezzarlo nei panni del Jocker in Suicide Squad.

  83. mi spiazza ogni volta leggere del tagliarsi i capelli come una cosa shockante o addirittura un modo di rovinarsi. Capisco che ci si possa affezionare alla propria chioma (soprattutto se particolarmente bella), ma sono solo capelli. Ricrescono. Non un gran sacrificio tagliarli, per i miei gusti.

  84. Vengono strapagati per questo. Essere attori significa saper perdere la propria identità pr entrare in un altra, una sorta di manichino del carattere. Troppo comodo interpretare ruoli “somiglianti” alla realtà. Un plauso a questi professionisti che hanno capito davvero cosa vuol dire recitare!

LASCIA UNA RISPOSTA