Ciao ragazze!

Non è la prima volta che affrontiamo l’argomento peli (ne abbiamo parlato qui a proposito di depilazione e qui per i manichini di American Apparel), ma oggi voglio condividere con voi i lavori di Ben Hopper, un fotografo israeliano che sta girando per Londra alla ricerca di ragazze da immortalare… ma solo dopo che hanno eliminato rasoi e cerette dalle loro vite! 

Schermata 2014-04-22 alle 14.04.52

L’idea che sta dietro al servizio è semplice: non c’è bisogno di adattarsi agli standard imposti dalla società per essere belle e attraenti. Da qui nasce Natural Beauty, una serie di scatti volti a sottolineare il contrasto tra queste belle ragazze alla moda e affascinanti, che potrebbero comparire sulle riviste di moda che leggiamo, e il look selvaggio e non convenzionale delle ascelle pelose. Trucco e parrucco sono ridotti al minimo e anche le pose sono molto naturali, sempre per esaltare la critica alla bellezza costruita e finta che vediamo in televisione e sui giornali.

Schermata 2014-04-22 alle 14.05.20 23cc68c95504dbc524873ca7b1e0133d

Se ho capito bene è stato il fotografo a chiedere alle modelle di non depilarsi, quindi da questo punto di vista secondo me viene meno il significato simbolico del servizio: se il messaggio è che la bellezza può passare attraverso l’individualità e l’assenza di regole, allora tanto valeva scegliere ragazze che credono davvero in questo messaggio e che effettivamente lasciano le ascelle “au naturel”! In ogni caso sono scatti intensi: pensate che una modella si è ritirata dal progetto perché “schifata” dai suoi peli. In effetti questo dimostra come la depilazione sia un concetto ormai radicato nella nostra cultura!

ben-hopper-natural-beauty-02 o-AYAN-MOHAMED-570 o-ALESSANDRA-KURR-570

A proposito del progetto Ben Hopper ha detto: “In teoria le ascelle pelose dovrebbero essere naturali, invece al momento rappresentano una presa di posizione. Per circa un secolo l’industria della bellezza ci ha fatto il lavaggio del cervello, incoraggiando la depilazione. “Natural Beauty” può essere visto come una specie di protesta. Non voglio obbligare le donne a farsi crescere i peli, semplicemente vorrei che venisse vista come una possibilità da prendere in considerazione. Vorrei solo che la gente mettesse in discussione gli standard di bellezza, tutto qui”

n-RUBY-BIRD-570 n-OLIVIA-MURPHY-570 Schermata 2014-04-22 alle 14.05.37

Insomma ragazze, cosa ne dite di questo progetto? Vorrei sapere soprattutto la vostra opinione sul significato simbolico del servizio, sul messaggio del fotografo, perché so già che troverete le immagini fastidiose (e vi capisco!) 🙂 E voi conoscete qualcuno che non si depila le ascelle per presa di posizione?