Ciao ragazze!

Avete presente la storia del brutto anatroccolo? Tutti lo snobbano perché apparentemente bruttino e sfigato, ma poi si scopre essere destinato a diventare un maestoso e magnifico cigno – in barba a tutti quelli che non ci avrebbero mai creduto. Ecco: ora mixatela alla storia di Cenerentola, dove il problema era l’abito giusto, il trucco e il parrucco adatto, e otterrete parecchie storie (vere) che hanno popolato Hollywood.

Da quello che, prima dei capelli bianchi, sembrava tutto tranne che un sex symbol, alla ragazza super hot che una volta era una normalissima nerd, passando per idoli adolescenziali che hanno avuto i capelli frisé… Le celebrity e le star che sono diventate belle solo dopo l’adolescenza sono tantissime e questo deve farci capire tante cose: 1) C’è speranza per tutti e 2) Come diceva Mademoiselle Coco, non esistono persone brutte ma solo persone pigre (o, più realisticamente… non abbastanza ricche). Pronte per lo shock?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-coverCredits: 9gag.com

GEORGE CLOONEY: DA GIOVANE È O IRRICONOSCIBILE O TROPPO UGUALE AD OGGI

Immancabile in tutte le liste e le classifiche dei brutti anatroccoli tra le star adolescenti: George Clooney, prima di diventare brizzolato, non aveva convinto nessuno come sex symbol. Pur garantendo che non è mai troppo tardi per trovare la propria immagine e per scoprirsi “hot”, le foto “storiche” di George ci regalano davvero delle perle.

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-30

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli


ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-35

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-34

È da ER in poi, però, che possiamo riconoscere il fascino e il sex-appeal che l’hanno reso uno dei simboli #1 di Hollywood: oggi come lo preferite, con o senza barba?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

JANUARY JONES DA BAMBINA SEMBRA…SUO FRATELLO!

La splendida January Jones, nei panni di Betty Draper in Mad Men è spessissimo paragonata a Grace Kelly. Lo charme, l’eleganza e la bellezza eterea e raffinata che la distinguono rendono il confronto non solo possibile, ma particolarmente azzeccato.

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

Beh, nonostante January sia sempre stata una bella bambina, diventata poi una bellissima adolescente, fino allo splendore di donna che conosciamo… complice un taglio di capelli davvero infame e, beh, gli anni ’80, in una foto della scuola l’attrice risulta del tutto irriconoscibile, assomigliando, piuttosto ad un suo ipotetico fratellino non troppo destinato a diventare una star. Beh, le apparenze ingannano!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

CHRIS PINE DA ADOLESCENTE… NON ATTIRA NESSUNO?

Bello da paura, Chris Pine lo conoscete o per alcuni film come Star Trek e Into The Woods oppure per la pubblicità di Armani per cui ha prestato il suo (sexissimo) volto. Beh, anche se si è mostrato per il fusto che è abbastanza presto, al liceo girava con una strana barbetta da capra e una sorta di frangetta assolutamente mortificante per il fascino del futuro attore. Diciamocelo, fatta eccezione per gli occhi azzurri, non gli avremmo dato una lira, vero?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

E avremmo fatto parecchio male, non vi pare??

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belliClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli

ZAC EFRON DA RAGAZZINO AVEVA QUALCHE PROBLEMA CON L’HAIR-STYLING

Abbastanza simile è il problema di Zac Efron. Da sempre molto carino e apprezzato dalle coetanee, Zac diventa idolo delle teenager molto prima di qualsiasi Bieber del caso. Certo che se andiamo indietro nel tempo scopriamo che il ragazzo ha più volte litigato con capelli e acconciature in grado di farlo sembrare molto meno attraente di quanto non fosse con un look diverso.

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

Insomma, vogliamo parlare di quei frisé? Ma davvero?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

Decisamente meglio, quando ha poi fatto pace con il parrucchiere. Ora sì che ha sempre un look impeccabile!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

ClioMakeUp-star-prima-dopo-giovani-brutti-belli-15

MARGOT ROBBIE: DA TEENAGER ERA UNA DI NOI

Quante ventiseienni possono sentirsi rappresentate, in una qualunque foto di Margot Robbie? Penso davvero poche. Super-sexy, super-pazzesca, super-matura, super-tutto.

cliomakeup-margot-robbie-migliori-look-11-caschetto-biondo

cliomakeup-cat-eye-trucco-occhi-look-copiare-margot-robbie

…È possibile che abbia invece avuto un passato nerd? Dai che avete già potuto sbirciare la foto di copertina, cliccate qui per scoprire come anche Margot sia stata normale! E non perdetevi le altre star-brutti-anatroccoli!

102 COMMENTI

  1. Ehhhh (sospiro)… peccato che questa fase l’ho già superata da un bel po’. Quindi, a meno di non ricorrere ad un chirurgo plastico, mi devo tenere la ghirba che mi ritrovo. 🙂

    P.S. Lewis lo trovo brutto anche adesso (fisico escluso)!

  2. Penso che non sia una questione di ricchezza ma di lineamenti: è normale che da bambini i nostri lineamenti siano un po’ paffuti o il viso non sia perfettamente proporzionato.. poi crescendo se si ha una buona base è ovvio che si diventa come i prima e dopo delle foto! Io stessa intorno ai 12/13 anni odiavo il mio naso perchè troppo a patata e crescendo mi sono ricreduta perchè è diventato molto carino hahahahaahha

  3. Si anche io da piccola mi dicevo che crescendo sarei migliorata, peccato che non sia mai successo ahahahah mi dispiace dirlo ma i SOLDI SERVONO!! Senza andare nella chirurgia estetica, un buon dentista risolverebbe tanti problemi a tanta gente, ma ahimè mettere su un apparecchio COSTA!!! La triste verità è questa purtroppo… se non hai soldi e non puoi curarti devi accontentarti: se sei fortunato vivi bene lo stesso, se sei come me cerchi di sembrare “il meno peggio”…

  4. Io non credo sia solo una questione di soldi, ma di sviluppo, di mode, di trovare il proprio equilibrio! Da piccola ero una gran bella bambina, poi nel periodo delle medie e quasi tutto il liceo ero un mostro, complice la moda anni 2000 che non aiutava e il volerla seguire a tutti i costi, senza avere ancora un proprio stile. Finito il liceo ho fatto pace con me stessa e ho cercato di capire cosa davvero mi stava bene sia addosso sia come trucco, e sono tornata a valorizzarmi! Non sarò figa come margot robbie, ma nemmeno cessa come a 13 anni, e non mi sono serviti nè soldi nè chirurgo!

  5. A parte Matthew Lewis, tutti partivano comunque da una buona base.
    Poi con palestra, cambio di look, pettinature/barba, tolti gli occhiali o cambiandone la montatura, cure dentistiche e lievi interventi di chirurgia estetica… Kabom! Tutti quasi tutti dei figoni (Lewis fisico a parte continua a non piacermi, ma ammetto che è diventato carino).
    Ci vuole tempo e soprattutto soldi.
    George Clooney nell’ultima foto mi piace

  6. Beata a te… a me stortignaccolo era e stortignaccolo è rimasto. Ma sotto i ferri per questa cosa non ci andrei.

  7. andrò controcorrente ma a me margot qualcosa non piace. non so, ha quel qualcosa che non mi spinge a dire “wow, quant’è bella”. per carità, non è un cesso ma nemmeno questa gran strafiga. e poi rimango sempre più stupita dal fatto che abbia solo 26 anni ma che ne dimostri almeno 5 in più

  8. Senza soldi ci si tiene la base da cui si parte. Però con un po’ di attività fisica e capendo ciò che ci valorizza e ciò che sarebbe meglio evitare, già il discorso cambia!

  9. Hai ragione! I denti poi, fanno tantissimo… Ringrazio il cielo che quando ero piccola i miei non avevano problemi economici… A livello di denti io e mio fratello abbiamo preso da mio papà, a cui sembrava che avessero “lanciato i denti in bocca” (ahah, paragone cattivo che rende bene l’idea): mio fratello con un incisivo a Milano e uno a Napoli, io non ne parliamo… avevo i 4 incisivi stortissimi e i canini che mi crescevano sopra agli altri denti! Mio fratello ha messo 2 apparecchi e io 4, immaginatevi com’ero bellina! Da quello sul palato che ti fa parlare come Paperino, al “baffo”, per poi passare alle classiche “stelline” che ho tolto tra la 1 e la 2 superiore…
    A me piacciono i sorrisi naturali anche imperfetti, molti non hanno mai messo l’apparecchio e stanno benissimo, ma devo ammettere che la nostra situazione era davvero tragica, nun ce se poteva guarda’! E meno male che i miei avevano i soldi, perché stiamo parlando di 2/3/4 mila euro ad apparecchio O.O

  10. C’è qualcuno cresciuto negli anni 90/2000 che è stato bello da ragazzino?? 😀

    secondo me le cose sono due:
    1) L’adolescenza ma soprattutto la preadolescenza è un periodo di grandi cambiamenti a livello fisico e mentale… Le bambine e i bambini sono tutti bellini a modo loro, ma ad un certo punto comincia lo sviluppo: spuntano brufoli, peli, ormoni e chi più ne ha più ne metta… Il corpo e il viso sono in continuo cambiamento ed è difficilissimo valorizzarli, per non parlare dell’abbigliamento: è quella fase dove non si sa se vestirsi da bambino o da adulto, inoltre la moda degli anni 2000 faceva schifo anche su Britney Spears 😀

    2) Allora non c’era internet, instagram, youtube ecc… Davvero non si sapeva come vestirsi e truccarsi (tante cose le ho imparate grazie a Clio ed ero già più che maggiorenne!!). Oggi con tutti i modelli che si trovano, facilmente, online e i vari tutorial & co, è davvero difficile “sbagliare”… Infatti se notate le ragazzine di adesso sembrano già donne “navigate”! E io a 14 anni nemmeno mi facevo le sopracciglia -.-‘

    Adesso dico una cosa che mi fa un sacco ridere: i miei amici single (25/30 anni) continuano a lamentarsi perché quando escono vedono tutte queste belle ragazze, e nel momento in cui “ci provano” scoprono che magari hanno 15/16 anni, ma ne dimostrano almeno 20! Giustamente hanno paura di finire nei casini rimorchiando qualche minorenne… E il bello è che tante mentono anche sull’età! Ma effettivamente le ragazzine, truccate “alla instagram” come va di moda ora, sembrano tutte almeno 20 enni 😀 Io anche quando andavo in discoteca a 17/18 anni sembravo una 12enne scappata di casa ahahah

  11. Ahaha, anche io a 12/13 anni avevo l’apparecchio ai denti e degli occhiali sfigatissimi come Margot Robbie 🙂
    Maaaa…davvero l’attore che ha interpretato Paciock si è dato alla chirurgia estetica? Della serie “ti piace vincere facile? Bonci bonci bonci bombombo!

  12. Pensavo di essere l’unica sfigata al mondo ad averlo messo! Il mio era solo “baffi” con una fascia dietro al collo, ma per fortuna non dovevo portarlo sempre, solo un 12 ore al gg quindi sfruttavo la notte… Ma ricordo che per 2 anni l’ho dovuto portare in vacanzina con l’oratorio… Che incubo!!! Avevo il terrore che qualcuno entrasse in camera e mi vedesse con quel coso!

  13. Io ho un po’ vissuto questa metamorfosi ed ho anche il ricordo preciso di quando se ne sono accorti gli altri. Innanzitutto ho sempre portato gli occhiali (ora li alterno alle lentine o faccio senza), ma da adolescente ho anche portato il busto ortopedico. Tralasciando il dolore fisico, mi infagottavo per non farlo percepire sotto gli abiti (la moda dell’epoca mi veniva incontro), quindi il mio scopo era anche nascondermi. Per la gita dell’ultimo anno di liceo decisi di mettere le lentine e fortunatamente era il periodo in cui potevo portare il busto solo di notte. Così, appena arrivati a Parigi in albergo, mi cambio, levo il busto, metto le lentine, mi trucco e tolgo maxipull e metto leggins (all’epoca erano i fuseaux) con magliettina corta. Beh, quando scendo nella hall cade la mascella a metà dei miei compagni.. bella rivincita anche verso quelli che mi prendevano in giro. E si accorse di me il più figo della scuola (è diventato più aviatore..). Scusate il romanzo, ma magari può essere utile per chi sta vivendo ora quella tortura e magari è sottoposta anche agli sfottó dei compagni per questo.

  14. Che stranezze…io fino ai 6 anni ero carina…dopo un disastro fino ai 17 18..poi per fortuna la situazione è migliorata…ma che orrore l’adolescenza. ..a 13 anni ero un manzo adulto..meno male che è finita

  15. Proprio cosi.. anche se a dire il vero la mattina davanti allo specchio in pigiama con gli occhiali, spettinata e senza trucco e un pochino rivedo la me tredicenne 😛

  16. No no tranquilla! Adesso che mi ci fai pensare anche il mio aveva una fascia dietro al collo che contribuiva a tirare mostruosamente (quindi oltre alla bocca si aveva pure male al collo!) e in più quella specie di cuffia a cui si agganciava sia il baffo che spuntava dalla bocca che la parte posteriore del collo…a raccontarlo sembra un film dell’horrore…adesso ci ridiamo su ma all’epoca era un vero dramma, sbaglio? 😉

  17. È vero, la moda di fine anni Novanta e primi 2000 soprattutto nel make-up era tremenda! Ed è verissimo anche quello che dici sull’imparare a valorizzarsi con l’età perché man mano diventiamo sempre più consapevoli non solo dei nostri pregi e difetti, ma soprattutto della nostra personalità e stile.

  18. Mi aggiungo alla schiera delle adolescenti rovinate! Mamma mia, ricordo gli anni delle medie e il primo biennio di liceo..pantaloni larghi, colori abbinati a caso, capelli alla speraindio. Non mi truccavo, non mi sistemavo nemmeno le sopracciglia. Vestivo quasi sempre di verde, la mia tonalità preferita era il verde marcio (olè). Poi indossavo sempre la cintura in tinta con qualcos’altro, quindi ne avevo una rossa, una verde (con la scritta U.S.Army), una argento con i glitter, una blu, una bianca, una viola, una in plastica trasparente, una nera in vernice e una oro. Mettevo le felpe vecchie di mia mamma e i jeans da uomo. Ricordo di aver comprato un dolcevita aderente tutto maculato con una testa di giaguaro disegnata sulle tette -che non avevo-. Accostamenti verde-azzurro, verde-rosso, azzurro-rosso, fuxia-viola, giallo-verde, giallo-rosso (non avevo nulla di nero, grigio o bianco). Portavo i capelli con la riga in mezzo e la frangetta metà giù e metà fissata alla testa con le forcine; erano quasi sempre crespi e con un taglio orribile da anziana. Le uniche matite che avevo le ho prese a quindici anni ed erano una rosa perlato, una azzurro metallizzato e una verde ovviamente marcio. Con gli occhi verdi. Potrei andare molto oltre, ma mi fermo XD bei tempi, per carità..ma che mode. E la cosa che mi lascia sempre perplessa è una: rimorchiavo più allora che adesso ahahah

  19. Beh dai, i soldi servono si! Per le persone ‘normali’, che Madre Natura non ha dotato naturalmente di una bellissima pelle, fisico tonico, ottimo metabolismo, aiutano tantissimo cure come le terme, l’attività fisica regolare seguita da un trainer, la possibilità di mangiare tanta frutta, verdura e cibo fresco (che costano, quindi non è così scontato mangiare sempre e tutti i giorni), essere seguiti da un nutrizionista, da un dentista non solo ad uso clinico ma estetico (sbiancamenti, faccette, correzioni), potersi permettere cosmesi di alta qualità (non make-up, proprio cosmesi) ed un bravo parrucchiere frequentemente, poter praticare uno sport che si ama, imparare a meditare e potersi rilassare VERAMENTE. Io parlo da ragazza comunque fortunata, sono nella media a livello economico, ho un lavoretto, una famiglia stabile, ma tra Università, lavoro, casa, non ho di sicuro il tempo di fare quanto suddetto. Non lo avrei nemmeno se avessi i soldi, per far tutto! Eheheh 😀 e questo senza amarezza, perché sono felicissima così.

  20. Mah…Scusa se mi permetto, ma se una ha 16 anni, anche se sembra più grande a livello estetico diciamo, si vede benissimo che invece non li ha!

  21. Presente! Il periodo delle medie è stato quello di transizione! Poi sono cambiata molto ma in modo naturale, la gente faceva fatica a riconoscermi

  22. MATTHEW LEWIS è l unico che ha veramente stravolto i connotati…..per il resto è stata la non curanza e la moda a renderli brutti.

  23. Sì certo hai ragione, anche solo la voce, a 16 anni è ancora quasi da bambina… Ma metti degli uomini davanti a una bella ragazza, truccata di tutto punto, vestita “da gara”, magari in discoteca… Cosa vuoi che capiscano?!? Poi magari ci escono a bere un caffè e alla prima parola già si capisce che una è piccola…

    Comunque secondo me non si può negare che una decina di anni fa le ragazzine, anche se si impegnavano, non riuscivano a sembrare davvero delle donne… Oggi invece, secondo me grazie anche a Instagram&co, esteticamente sembrano tutte super navigate! Ovviamente parlo solo a livello estetico 🙂

  24. Ti quoto assolutamente! Hai espresso molto bene il concetto… Certo è importante capire cosa ci valorizza, cosa si addice alla nostra fisionomia o al nostro fisico ma… per fare tutte queste cose i soldi servono… sembra una cretinata ma hai detto una cosa purtroppo vera e cioè che anche per mangiare bene ci vogliono i soldi! La verdura BUONA costa, la carne e il pesce costano… Per non parlare del cibo bio o vegano che potrebbero essere valide alternative a carne e pesce… Uno può valorizzarsi quanto vuole ma se ha il naso storto e i denti all’infuori ci sono poche storie da fare… dico per fare un esempio…

  25. Ma sai che se rivedo in giro adesso (ho 30 anni ma è successo anche prima) i miei compagni delle medie non mi riconoscono o almeno non subito? Anch’io, come te, sono cambiata molto dalla mia adolescenza!

  26. oddio il trucco della robbie, quale matita potrei usare per copiarlo è bellissimo, sembra verde chiaro ma non saprei proprio

  27. Jeans larghi, felpa della Nike di mio fratello, scarpe da tennis (le “sportive” per eccellenza! ahah quelle tipo Asics o Robe di Kappa)… D’estate pantaloni larghi, come quelli che si usano per giocare a calcio o basket, oppure -per essere al top- il mitico costume da uomo della Sundek fiorato! Capelli: il peggio fu la frangia in crescita, per uscire dal taglio da bimba anni ’90 (caschetto con frangetta) e approdare al taglio “caschetto con riga in mezzo” con capelli piatti stile maria addolorata… Ovviamente la frangia in crescita era a “tendina”. Avevo anche una predilezione particolare per la fantasia a righe di colori sobri (verde e fucsia / arancio, giallo, blu e rosso) spesso abbinate alla fantasia scozzese… E quando optavo per cose monocromatiche, rigorosamente di colori che mi stanno malissimo! Rosso acceso semaforo, lilla, rosa, azzurrino… L’azzurrino in particolare (il colore che mi sta PEGGIO di tutti) era il preferito per il make-up (castana occhi neri): Smalto e ombretto azzurrino shimmer (per me esisteva solo questo colore) e matita azzurrina perlatina come la nostra cara Clio! 😀
    Cinture in corda di tutti i colori, oppure quelle di paillettes (ovviamente con i vestiti sopraelencati), o con le borchie (che ammetto di aver usato tantissimo anche dopo ahah).

  28. NEVILLE PACIOCK è diventato così? Impressionante! D: Comunque leggendo questo articolo nutro speranza per il mio futuro. Ahahahahah

  29. Assolutamente da più brutta della classe a 13 anni a casa piena di fiori per san valentino hahahahahahha
    E’ una cosa carina se ci penso adesso… in effetti c’ero rimasta male ai tempi ma mi ero resa anche conto che non ero come gli altri nel senso che io avevo 13 anni ed ero una tredicenne vera e propria, no trucco, no minigonne, no moda… questo ero E SONO FELICE COME UNA PASQUA DI ESSERE STATA COSI’ perchè ora vedo le mie amiche che sono ormai sfatte mentre io ho fatto il mio percorso bambina/ragazzina/donna …
    I soldi… mah… è vero che aiutano sempre ed è meglio averne che non averne ma se si parla di bellezza pura non è che servono poi a molto nel senso che una bella con buon gusto sta bene con qualsiasi cosa non ha bisogno di essere ricoperta di firme…
    Se guardiamo le star qui sopra non è che fossero poi dei mostri da piccoli daiiii….
    Aveva ragione Coco… una persona non proprio bellissima ma curata risulta comunque più bella che una trasandata… George Clooney aveva delle pettinature da quei tempi suuuu ma non era brutto! Stessa cosa per Margot… foto presa male, apparecchio che avevano tutte e coda… bella lo era già parliamoci chiaramente e anche Zoe…. si qualche chiletto in più ma poi una volta cresciuta la base c’era eccome!
    Ecco magari January Jones è una delle classiche “bruta in fasa, bela in piaza” come si dice dalle mie parti…sembrava un maschietto e poi eccola qui! Sembrava pettinata un pochino come i tedeschi ve li ricordate i bimbi biondissimi tedeschi con il codino dietro? Fantastici! Si vede che i tempi erano quelli hahahahahha
    Per Pine ed Efron bastava cambiare la pettinatura… sconvolgente per me MATTHEW LEWIS … mai mai mai nella mia vita avrei pensato a un cambiamento così… a me lui non piace ma senza ombra di dubbio non è male adesso per com’era prima

  30. Mi indolenziva tutta eppure ero tutta soddisfatta e ligia al dovere. Ho avuto l’apparecchio per cosi tanti anni che spesso la notte mi sembra di aver dimenticato di metterlo.

  31. Ti capisco! La cosa bella è che rimanevo stupiti di quanto fossi cambiata in meglio, a maggior ragione se invece loro al contrario…

  32. Come ti capisco! Penso che un po’ tutte ci siamo passate, soprattutto se portatrici di occhiali, apparecchio o cose simili…
    Anche a me è successo che tutti i ragazzi si sono “svegliati” nel momento in cui ho tolto l’apparecchio e occhiali in 2 superiore… Loro prima mi sfottevano poi mi volevano… Io sarò cambiata, ma loro erano e sono rimasti degli sfigati… Anzi, la maggior parte sono solo peggiorati! KARMA

  33. Il punto è che nessuno di loro era davvero brutto, i soldi sicuramente aiutano tantissimo ma serve comunque una “buona base iniziale” e quella la si può solo ereditare.

  34. Busto pure io, sono passati 25 anni ma non ho ancora dimenticato l’imbarazzo se qualcuno appoggiava una mano sulla mia schiena di ferro…

  35. Margot Robbie venne nel 2006 nel mio istituto tecnico per uno scambio con il suo college a Brisbane, e nonostante fosse ancora in fase abbastanza “dimessa” tutti i ragazzi dell’istituto erano andati via di testa per lei! Era già una splendida ragazza!! (E infatti quando l’ho vista la prima volta in un film sono rimasta sconvolta ma non così tanto!)

  36. Mi trovo anch’io molto migliorata rispetto a quando ero un’adolescente o preadolescente, se ripenso a come mi conciavo…

  37. Guardando da bambina in tv “Il brutto anatroccolo” a casa di un’amica mi sono fatta un pianto epocale, inconsolabile mia mamma mi sentiva dal piano di sotto. Ancora mi ricordo le parole della mamma della mia amica che mi consolava e cercava di non ridere. Un trauma. Per bambini un caxxo.Gli scrittori di fiabe sono dei sadici.

  38. Fantastica. Solo fantastica! Pensa che ora le adolescenti si vestono SOLO di nero e grigio. Neanche li trovi vestiti colorati per loro. Sembrano file di scarafaggi. Com qualche nota di verde marcio che in effetti ancora tira…

  39. Come ho scritto sotto, a volte conviene l’assicurazione sanitaria. Non sono a buon mercato, ma a volte ce ne sono di aziendali, come la mia, o comunque basta guardarsi un po’ in giro. Ai genitori le consiglio, ovviamente di quelle che coprono anche le prestazioni ortodontiche.

  40. Vedendo la trasformazione del bruttino di Harry potter ….c’è speranza per tutti, evviva, mi piace questa cosa!

  41. Io lo chiamo il verde parka. Sembra che lo vendano solo di quel colore XD e rigorosamente abbinato a leggings/jeans neri!

  42. Busto ortopedico anche io. Per la cifosi dorsale. Più brufoli e sesta di reggiseno.. immaginatevi che bella adolescenza che ho passato

  43. Oddio il costume Sundek! Io invece mettevo solo quello da piscina con i pantaloncini perché il bikini classico era troppo femminile. E come dimenticare le lotte con mia mamma perché non volevo indossare il reggiseno/top (sempre il solito motivo, troppo femminile). Di scozzese avevo sia la gonna che i pantaloni, stessa fantasia-colore-marca. E anche i famigerati bermuda a quadri, che abbinavo a una splendida maglia a righe multicolor perché “tra i colori delle righe c’è anche il viola dei pantaloni”. Avevo anche preso una gonna da tennis della Nike bianca: mi sentivo molto femminile e allo stesso tempo tranquilla grazie ai pantaloncini incorporati.

  44. “Mamma, ma mi odiavi così tanto per farmi uscire così?”
    Tipica frase quando vedo una mia vecchia foto XD poi se oggi esco struccata o con la felpa me ne dice dietro una carrettata perché sono poco femminile!

  45. Come ti capisco!fino alla seconda media ero la bruttina nel mio gruppo di amiche, e i ragazzi a quell’età sono tremendi e non esitano a farti sentire una schifezza..poi sono cresciuta, mi sono fatta il fisico e lo stile e venivano loro a cercarmi (ottenendo dei rifiuti ovviamente)!gli adolescenti sanno essere spietati

  46. E comunque menzione d’onore per Zac Efron, che è diventato TANTA TANTA ROBA.
    (Ero adolescente ai tempi di High School Musical, ma a quei tempi non lo apprezzavo quanto lo apprezzo oggi)

  47. Come ti capisco! Stessa situazione per me e mia sorella.. Ringrazio sempre i miei per avermi dato la possibilità di avere il sorriso che ho ora!!!

  48. Hai ragione, la moda di quegli anni ha penalizzato tutti, ogni corpo! Credo che oggi le ragazzine abbiano un panorama più ampio di scelta che le valorizza maggiormente da subito (grazie internet), e poi si sanno truccare benissimo a 13 anni. Ma ancor di più concordo sul discorso liceo, stare 5 anni con la stessa classe non ti permette di esprimere te stessa e di capire cosa ti dona perché è tutto un’ influenza continua. Devi mettere certe cose perché si usano quelle e basta, se sgarri un attimo ti guardano male, i capelli così, le scarpe colà, la maglietta solo quella e solo quel marchio, perché la massa comanda e perché devi tenere il passo. Alle superiori dovevo stare nei canoni della mia scuola, non avevo il coraggio di discostarmi! Uscita da lì è cambiato tutto, io sono cambiata come persona e la mia IDENTITÀ si è sviluppata. Cose che oggi sono per me ovvie e scontate, anche banali, mi rendo conto se ci ripenso, non lo erano ai tempi! Andare a scuola senza matita nera e capelli liscissimi?! Follia!!! Mah che stupidata… Una liberazione 😀 comunque si, i soldi aiutano, trattamenti ricorrenti corpo e viso, consulenti di bellezza, hairstylist…

  49. Non credo sia giusto usare ” Nerd” in questo modo, non è perchè qualcuno porta gli occhiali e legge Harry Potter sia nerd. Il nerd è più che altro qualcuno appassionato di tecnologia, videogames, incline all anti social ecco. Detto questo, credo che molti siano gia carini da piccoli, poi trucco, ed equilibrio personale fanno il proprio.

  50. Io avrò smesso di sognarlo da un paio di anni.. ho dovuto portare anche quello di gesso per il quale ho avuto anche delle piaghe ..

  51. Non so se si è capito, ma io il costume Sundek lo usavo per andare in giro ahaha (abito in lombardia, non a Riccione :D)… E pensare che quando il mio primo fidanzatino “serio” mi ha detto che gli piacevo, indossavo proprio quel costume!

  52. Curiosità: Ma l’assicurazione copre anche i lavori che si fanno a livello estetico? Io ad esempio non avevo problemi di masticazione o cose simili, avevo “solo” dei denti orrendi 🙂 Mi sto preparando per quando avrò dei figli, ho già il terrore di queste cose! ahah

  53. Leggendo i vari commenti ho riso tantissimo e mi ci sono rivista ahimè! Voglio però spezzare una lancia a fare dei nostri terribili anni 90/2000…non c’erano soldi o cmq possibilità di spenderli (perché a differenza degli adolescenti di oggi noi ubbidivamo ai genitori), non c’era internet a cui ispirarsi e da cui copiare le mode, non c’erano cellulari per comunicare, confrontarsi sul cosa mettersi alla tale festa di classe ( perché si noi avevamo la festa di classe di fine anno..ed è lì che si sfoggiavano i migliori look ai limiti del trash) o cosa mettere nella valigia per la vacanza dell’oratorio (quando riuscivi a imboscare una matita occhi e un lucidalabbra roll della bom bom malizia eri il padrone del mondo)…non c’era nulla per poter fare tutto ciò ma ricordo che ci ispiravamo agli altri, alle ragazze più grandi. Loro avevano vestiti, trucco, scarpe (con la zeppa ai nostri occhi altissima), acconciature “da grandi”…e le desideravi anche per un anno! E quando finalmente riuscivi ad averli anche tu era una soddisfazione epocale…peccato che tu allora fossi già fuori moda

  54. La mia copre le cure ortodontiche senza specificare la natura. Non so se la cosa ha rilevanza. Forse un dentista può saperlo meglio.

  55. Nel mio caso quando alzandomi di 10 cm sono dimagrita tanto e ho incominciato ad avere dei capelli accettabili

  56. Oh mamma XD io usavo i pantaloncini sportivi Errea da uomo, quelli da calcio. Vedi che però funzionavano? XD

  57. Beh immagino che anche se non fosse al massimo sia stata notata più che altro perché ha proprio i “colori” da australiana classica (bionda occhi chiari abbronzata) che qui in Italia sono rari. Al liceo ricordo che ai ragazzi della mia classe bastava dire “ragazze svedesi/australiane/russe” e impazzivano

  58. Io ho portato l’apparecchio 10 anni… purtroppo sono stata in cura da un truffatore (non per modo di dire, è stato denunciato e ora so che è in seri guai). Per farla breve altrimenti sarebbe lunghissima la storia se volessi veramente mettermi a posto dovrei portare l’apparecchio ancora 2 anni e nel frattempo mettermi in lista per fare un operazione alla mandibola per portarla in avanti di 1 cm dopodiché altri 2 anni di apparecchio. Il mio non è un difetto evidente, anche perché apparentemente i miei denti sembrano dritti, ma nell’insieme del mio è viso è penalizzante. Io di dentisti non voglio più sentir parlare. Però grazie del suggerimento.

  59. Se penso agli anni dell adolescenza mi verrebbe da dire : k disagio…
    Vestivo larga e capelli sciolti o legati… mi ricordo ancora k avevo una matita nera di mia madre (scaduta da chissà quanto k mi piaceva moltissimo) solo k sbavava da paura!!! E io pensavo: vabbè fa look vissuto

  60. Hai completamente ragione, finché si è ragazzini non si ha un’idea chiara di chi si è, la personalità e anche il gusto non sono ancora plasmati. A rivedere le mie foto di adolescente mi faccio un sacco di risate!

  61. Ma dai, Margot Robbie è identica, solo che in quella foto aveva 14 anni, quindi è normale che non fosse curata e indossasse in modo un po’ impacciato occhialoni e apparecchio per denti (look che non capisco perché definire “nerd”…)
    Ci vuole tempo per crescere, anche per ciò che riguarda lo stile, l’identità, il look! Quando si è ragazzini, poi, non ci si prende particolarmente cura di sé ed è giusto così (oddio forse le 14enni di ora son tutt’altra storia in realtà), quindi sopracciglia mai fatte, capelli dai tagli improbabili, denti storti, brufoli a gogò 😀

    ::::::::::::
    https://miymakeup.blogspot.it/

  62. Al “file di scarafaggi” sono morta dal ridere, da sola, sul pullman….hai ragione stessi colori, stessi trucchi, stessi capelli e stessi oufit per tutte. All’interno di un gruppetto, ne vedi una le hai viste tutte. però ripsetto a quand’ero io adolescente, sono molto, molto più carine di viso, ben pettinate e truccate…noi eravamo la reclame del disagio….

  63. Taci sorella che ho visto una ragazza con la carnagione stile cadavere, i capelli quasi neri e un rossetto tra il malva e il marroncino con addosso un ombretto di un bell’azzurro nonna , proprio domenica. Di un antico nel complesso che la Gioconda è un’alternativa in confronto…

  64. Mah, non credere! Ci sembrano più curate, perché ci ricordiamo come eravamo noi (io parecchio prima di te!), ma io con una figlia quattordicenne ne ho spesso un campionario intorno e sembrano scappate di casa. La migliore amica di mia figlia non si pettina mai perché non ci riesce e quando ci prova fa pure peggio! La adoro!

  65. Tutte sane portatrici di leggins usati senza ritegno come pantaloni, e felpa a borda pantalone? sembrano tutte in pigiama. qui poi, complice il clima, escono tutte senza giubbottino..mah

  66. In effetti hai ragione, anche se una spiegazione logica ce l’ha: il parka quello classico con pellicciotto che lo foderava, è un giubbotto originario degli anni ’70 e i colori erano quelli in quegli anni. Poi era creato per essere antipioggia e antivento, quindi la classica cerata che era verde marcio appunto

  67. Si è rifatto solo i denti da cima a fondo…. Ho letto un articolo in cui spiegava che prima per esigenze di copione (e contratto) non gli era permesso toccare i denti o dimagrire… Appena finito l’ultimo film ha trovato una bravo dentista e si e buttato in palestra… Da qualche parti trovi anche le foto delle varie fasi della trasformazione…:)

  68. Grazie per aver riesumato nella mia memoria i roll della boh boh malizia fatti di olio di motore e profumo hahahahaha

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here