Ciao ragazze!

Dopo il post dedicato ai blush, ecco un’altra breve “lezione” sui diversi tipi di ombretto che esistono in commercio. Truccare gli occhi, si sa, non è cosa facile, anche perché il 99% delle donne quando si prepara la mattina non può permettersi più di 5/10 minuti per creare un look completo; per quanto mi riguarda preferisco perdere un po’ più di tempo per perfezionare la base (fondotinta, correttore, terra e blush) e accontentarmi di tanto bel mascara sugli occhi, magari con l’aggiunta di un velo di ombretto cremoso. Un tocco di gloss o di rossetto di un bel colore acceso e via, sono pronta!

agyness-deyn-blue-eyeliner-eyes-make-up-makeup-Favim.com-178341

Ovviamente questo vale per le giornate oddio-sono-in-ritardo…ma quando ho un po’ di tempo a disposizione è tutta un’altra storia! Il make-up occhi è, a mio parere, il vero spazio per la sperimentazione e la creatività; sarà una frase retorica, ma è quello che ci consente davvero di essere ogni giorno una persona diversa, a seconda di come ci sentiamo e di come vogliamo apparire in una determinata situazione.

tumblr_l302zfIoXu1qc2xxdo1_400.jpg

Vediamo quindi i diversi tipi di ombretto tra cui possiamo scegliere! Le foto che ho riportato sono solo esempi di texture, non sono per forza i miei preferiti!

Ombretti in polvere compatta: I classici ombretti nella cialdina, secondo me restano i migliori in assoluto, sia per le principianti che per le più esperte. Possono essere più o meno pigmentati e si presentano con diversi finish (perlato, opaco, satinato… magari prima o poi scriverò un post proprio su questo!). Li potete trovare di tutti i colori e di tutte le marche…quindi c’è una soluzione per tutte le tasche! 🙂

mac free to be
Mac Free To Be

Ombretti cotti: Questi ombretti sono fatti con una tecnica particolare, che permette l’utilizzo sia da asciutti che da bagnati: basta inumidire il pennello (non versateci direttamente sopra l’acqua!) e lavorare un po’ il prodotto per farlo diventare quasi una cremina. L’effetto da bagnato è decisamente più intenso e metallico, mentre da asciutti risultano più leggeri e satinati.

Ombretto cotto Yamamay n. 12 Forest Green
Ombretto cotto Yamamay n. 12 Forest Green

Pigmenti: Solitamente sono prodotti molto intensi e scriventi; si presentano sotto forma di polvere libera, che rende l’applicazione un po’ disordinata perché volano da tutte le parti! Però di solito sono colori bellissimi e molto puri; li consiglio per le più esperte.

Pigmento Inglot n. 58
Pigmento Inglot n. 58

Ombretti in crema: Questi prodotti, insieme ai matitoni, sono i più veloci e semplici di applicare, anche perché non richiedono sfumature o accostamenti di colore complicati. Il rischio è che si vadano ad accumulare nelle pieghette se sono troppo scivolosi e morbidi; purtroppo l’unico modo per scoprirlo è sperimentare o cercare qualche recensione. Tendenzialmente se un ombretto in crema è destinato ad andare nelle pieghe della palpebra non c’è primer o base che tenga: donna avvisata, mezza salvata! In ogni caso per risolvere il problema la cosa migliore è applicarne uno strato molto sottile e ben sfumato e riscaldato con le dita, per evitare accumuli di prodotto. In alternativa si può fissare con un ombretto in polvere dello stesso tono.

maybelline tenacious teal
Maybelline Color Tattoo in Tenacious Teal
clinique 10 imprompt -blue
Clinique Lid Smoothie n. 10 Impromptu Blu- questo è orrendo, è color livido!

Ombretti liquidi: Simili agli ombretti cremosi, ma con una texture più leggera. Normalmente hanno una buona durata e non vanno nelle pieghette dell’occhio, ma proprio per questo vanno lavorati molto velocemente perché poi si fissano e restano lì!

charlotte ronson alison
Charlotte Ronson in Alison

Ombretti cremosi in stick: Fanno sempre parte della famiglia degli ombretti in crema e, personalmente, li adoro! Si applicano in pochi secondi, si sfumano velocemente con il dito o con un pennello e durano TUTTO IL GIORNO! Esistono di tante marche, io vi straconsiglio quelli di Kiko (Long Lasting Stick Eyeshadow), costano poco e hanno una resa stupenda.

chanel 27 pink lagoon
Chanel n. 27 Pink Lagoon (Molto simile a quello di Kiko)

Ecco fatto ragazze! Spero che questo secondo post sui basics vi sia stato utile! Su quale categoria di prodotti vorreste che sia il prossimo? Un bacione!