Ciao ragazze!

Dopo il post di ieri in cui vi mostravo i prodotti che ho usato di più in questi mesi primaverili, ho pensato di concentrarmi sui fondotinta con cui mi sto trovando meglio ultimamente; i primi caldi, il sudore e l’abbronzatura mi hanno costretta a cambiare qualche abitudine, e so che anche in alcune zone d’Italia sembra essere scoppiata l’estate. Se non sapete più come comportarvi per uniformare l’incarnato in questa stagione, leggete oltre!

Schermata 2015-05-15 alle 12.51.32

Il problema principale della primavera è che il tempo è decisamente imprevedibile: usciamo di casa la mattina con maglione e cappotto, all’ora di pranzo si muore di caldo e sudiamo senza pietà, e poi la sera si alza il vento e torniamo a rabbrividire. Vestirsi nel modo giusto è praticamente impossibile, ma anche il make-up ci mette a dura prova. Passando qualche ora in più all’aria aperta, infatti, prendiamo finalmente un po’ di colore: è abbastanza per rendere importabile il nostro fondotinta invernale troppo chiaro, ma non sufficiente per farci rinunciare a uniformare in qualche modo il colorito. Non parliamo poi delle prime vacanze al mare: già dopo un paio di giorni dobbiamo eliminare il fondo, perché sulla pelle ambrata o arrossata una tonalità troppo chiara/beige risulterebbe terribilmente grigiastra.

hell-bloßen-Lipgloss-auftragen-cremige-Grundierung-rauchige-augen

Su questa modella è stato utilizzato un fondotinta un po’ troppo chiaro, che le spegne subito l’incarnato

Nei giorni che ho appena trascorso a Miami ho trovato finalmente la pace dei sensi grazie alla palette di fondotinta di RCMA: l’aveva consigliata la make-up artist Priscilla Ono al corso che ho frequentato, ma ne avevo già sentito parlare sul web e avevo riscontrato pareri contrastanti. Le critiche più comuni erano che durava poco e lasciava la pelle unta: sarà, ma io mi sono trovata subito benissimo!

Schermata 2015-05-15 alle 13.01.14

Nella postazione trucco di Priscilla potete intravedere la versione singola di questo meraviglioso fondotinta!

Al suo interno si trovano cinque colori, ma la caratteristica geniale è che sono tutti della stessa categoria e con lo stesso sottotono: avete presente quelle palette con una cialdina rosata, una giallastra, una neutra, una chiara e una scura, in cui finite sempre per usare solo una tonalità e buttare via le altre? Ecco, qua il problema non si presenta! Semplicemente troviamo diversi “gradi di abbronzatura”, piuttosto simili tra loro, quindi senza colori estremi e importabili; permette davvero di ottenere una base naturale tutto l’anno, basta usare le cialdine giuste e mischiarle tra loro per ottenere la sfumatura perfetta. La coprenza è molto buona, ma non risulta pesante.

Schermata 2015-05-15 alle 11.24.45

La seconda scoperta di questo periodo è sicuramente il Bare Minerals Complexion Rescue Tinted Hydrating Gel Cream, di cui vi ho parlato proprio ieri. Non voglio ripetermi, ma, nel caso non abbiate letto il post, vi basterà sapere che è un gel molto leggero e idratante, che lascia una sorta di impercettibile “effetto bagnato”, ma senza sembrare unto. Questi sono i miei due top assoluti, che scelgo in base all’esigenza del giorno: se voglio un risultato più photoshoppato punto su RCMA, mentre quando mi basta un effetto salutare e fresco mi affido al Bare Minerals.

74281-0

 

Quali saranno gli altri fondotinta che sto usando ultimamente? Cliccate qua per scoprirlo!