Ciao a tutte!

Qualche tempo fa avevate apprezzato il post sul cast di Sex and the City “prima e dopo”, così abbiamo pensato di tornare alla carica con un’altra serie cult che è entrata nel cuore di molte di noi: Desperate Housewives – I segreti di Wisteria Lane si è conclusa non tanti anni fa, nel 2012, ma la prima stagione risale all’ormai lontano 2004. Con i suoi 180 episodi è infatti tra le serie più longeve della storia televisiva statunitense, ed è inoltre una delle più viste al mondo.

La sua audience è stimata in 120 milioni di spettatori e negli anni Desperate Housewives si è aggiudicata anche numerosi premi, dai Golden Globes agli Emmy Awards. Non solo un pubblico di massa quindi, ma anche ottime recensioni, motivate da quell’abile mix tra commedia in stile “Sex and the City” e mistero alla “Twin Peaks”: la prima puntata si apre con un suicidio e con un biglietto inquietante!

Nel corso della serie, le avventure delle casalinghe disperate spazieranno dall’adulterio allo scambio di neonati in culla, dalla prostituzione all’omicidio, ma nonostante tutto… le abbiamo sentite incredibilmente vicine a noi!

Ecco com’erano loro e i loro uomini e come sono diventati oggi!

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-1

Teri Hatcher è Susan Mayer

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-2-susan-mayer

È la sognatrice del gruppo, maldestra e pasticciona, ma dal fascino magnetico. Interpreta la ragazza della porta accanto, che nonostante un divorzio e una figlia sogna ancora l’amore romantico; le sue avventure si concentrano infatti perlopiù sulle relazioni sentimentali, in particolare quella con il “notevole” Mike Delfino! Per la sua interpretazione nella serie, Teri ha ricevuto un Golden Globe Award e un Screen Actors Guild Award. Eccola in un’apparizione recente: gli occhioni da cerbiatto sono proprio quelli di Susan Mayer ;-D


ClioMakeUp-Desperate-Housewives-3-teri-hatcher.jpg

James Denton è Mike Delfino

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-4-mike-delfino

Entra in scena nei panni del sexy idraulico della situazione, e se fossero tutti come lui, un rubinetto che perde non sarebbe più un vero problema, non trovate ;-)?

Anche lui, come molti altri personaggi della serie, nasconde un segreto, e parecchi difettucci che emergeranno man mano che impariamo a conoscerlo e che il suo ruolo acquista profondità e spessore…

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-5-mike-delfino… Ma in fondo, nessuno è perfetto, non è forse vero :-P?

Ed eccolo oggi!

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-6-james-denton

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-7-mike-susan

Felicity Huffman è Lynette Scavo

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-8-lynette-scavo

Pare che il creatore di Desperate Housewifes, Marc Cherry, si sia ispirato alla sua infanzia nel tratteggiare il personaggio di Lynette Scavo, l’ex donna in carriera ora casalinga disperata nel vero senso del termine: già dalla prima puntata la vediamo alle prese con 4 figli di cui due gemelli terribili! È una donna forte e appassionata, completamente devota alla famiglia, per la quale sarebbe disposta a fare qualsiasi cosa…

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-9-felicity-huffman.jpgEcco come è diventata!

Doug Savant è Tom Scavo

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-10-tom-scavo

Se nella prima stagione è un personaggio quasi secondario, assente per affari o viaggi di lavoro, dalla seconda e ancor più dalla terza molte delle sua vicende sono al centro della narrazione! A quel punto, ci si divideva tra chi vedeva in lui un marito e padre modello, oppresso da una moglie un po’ troppo autoritaria, e chi un uomo debole senza spina dorsale: a voi piaceva o no?

ClioMakeUp-Desperate-Housewives-11-doug-savantEccolo ai giorni nostri!

Ogni fan di Desperate Housewives ha una “casalinga preferita”: la vostra è già arrivata? In ogni caso, non potete perdervi quelle della prossima pagina :-)!

60 COMMENTI

  1. Bree e gabrielle!!le adoravo!!peró manca il secondo marito di bree, il dentista.. l’attore di Dune, Twin Peaks, Sez and the City.. il cui nome ė..

  2. Questa è stata ed è una delle mie serie preferite. Non so quante volte me le sia riguardata…
    Casalinga preferita Lynette, quanto vorrei avere la sua forza e determinazione. Tra l’altro trovo che Felicity Huffman sia una grande attrice.
    Ha anche un blog WhatTheFlika.com.
    E poi adoro Carlos, l’uomo, per me, ideale. Passionale, forte e innamoratissimo di Gabrielle. Se all’inizio sembra superficiale e attaccato a sua madre della serie “venderebbe sua madre per un euro”, ben presto emergeranno i suoi veri valori.
    A “Susan Oggi” hanno sbagliato il sottotono del fondotinta!
    E poi due parole su Karen Macklusky…

  3. Comunicazione di servizio rivolto a tutte le utenti che sotto ogni post si divertono a criticare il team in maniera organizzata, continua, insistente e qualche volta anche poco educata: basta. Basta perchè questo è in primo luogo uno spazio comune di svago, discussione e leggerezza e non è accettabile che venga sabotato quotidianamente da un piccolo gruppo organizzato di persone che, evidentemente, trovano soddisfazione nella critica fine a sè stessa e nel rovinare l’esperienza di lettura ed interazione delle altre utenti. Il tono e di conseguenza il linguaggio di questo sito è volutamente colloquiale e informale, proprio perchè vogliamo comunicare in modo leggero ed ironico, come si farebbe tra amici, senza esasperazioni per arrivare a tutti i costi ad una forma perfetta e asettica. Gli errori possono capitare e capitano, c’è sempre modo di migliorare, ma non è possibile assistere ogni giorno sotto ogni post allo stesso spettacolo: una decina di persone prendono il controllo della sezione commenti e la usano come valvola di sfogo accanendosi contro il team e qualche volta anche contro Clio, a prescindere dal contenuto del post. Lo spazio dei commenti è per prima cosa dedicato a tutte le persone che vogliono parlare, approfondire, confrontarsi sull’argomento del post, non è uno spazio di critica aperta dove tutto è lecito, è un servizio che noi, ClioMakeUp, forniamo a voi, utenti, servizio che se non utilizzato correttamente potrà essere, per singoli casi, terminato. Concludo ringraziando invece tutte le utenti che colgono lo spirito del blog e rispettano l’operato delle persone che ogni giorno lo rendono possibile col proprio lavoro, energia e passione, le critiche costruttive ed educate sono accettate, le cattiverie gratuite no. Grazie per la comprensione a nome di tutta ClioMakeUp. ….

  4. Io vorrei tanto essere come Bree, è una vita che tento di diventare una donna con un look in ordine e tutto ordinato nella vita. Fallisco un giorno dopo l’altro. ;P

  5. Grazie del post! Ho adorato questa serie, mi sono comprata anni fa pure il cofanetto per rivederla all’infinito, non saprei dire quale “casalinga” preferivo……o quale compagno di casalinga….secondo me era davvero molto curata la storia che stava dietro ogni personaggio! P.s.: si sono conservati tutti proprio bene!

  6. Grazie! Sembrava di essere finite in un blog di dottoresse professoresse ( e io sono laureata non lo dico con disprezzo) alla ricerca di testi scientifici da analizzare.
    Quello che cerchiamo qui è proprio svago, consigli e anche qualche spunto di riflessione. Rispettiamo il lavoro degli altri, criticare è sempre facile.

  7. Gabrielle e Carlos! *.* i miei preferiti! Ho adorato questa serie e mi è dispiaciuto troppo quando è finita!

  8. Ne ho visto solo qualche episodio xke non mi ha mai appassionato molto, in generale devo dire che sono rimaste tutte bellissime anche dopo 10 anni

  9. Mi sono appassionata alle prime stagioni…poi è scaduto in situazioni al limite dell’assurdo. Non so nemmeno come vada a finire.
    Comunuqe la er mejo rimane Eva Longoria. Poi c’è da dire che è la piu’ giovane delle quattro.

  10. Io talmente sono presa dalla lettura manco me ne accorgo… capisco che sia importante la forma, ma l’importante è che il messaggio passi. Buon weekend.

  11. Non ho mai visto questa serie ma vorrei dire la mia.
    “già nell’episodio pilota le chiede il divorzio spiegando di non poter più vivere in una vita matrimoniale che sembra “una pubblicità di detersivi”.

    Gli manca la ragazza “che preparava toast bruciati e beveva dal cartone del latte” che aveva conosciuto e amato, e se da una parte si fa fatica a non dargli ragione, a tratti ciò che arriva è solo insensibilità e ingratitudine nei confronti di Bree.”

    Sinceramente…non è ingratitudine. È voglia di normalità. Sarà che io sono pasticciona, ma non sopporterei una vita di ordine perfetto

  12. No infatti. Esisterebbe solo quello poi. Certo mi piacerebbe avere un maggior senso dell’organizzazione e più costanza, ma preferisco riuscire a rilassarmi anche se ho il bucato da fare.

  13. penso che le critiche intrise di cattiveria non tolgono niente allo spirito con cui tutte noi (che non abbiamo studiato a Oxford) leggiamo il blog.
    Personalmente le ignoro anche perché credo che, nonostante si affrettino a precisare che il loro intento è migliorare la lettura del blog, credo che spesso invece si tratti di una tecnica subdola, e tra l’altro stupida, per metterlo in cattiva luce.
    Io penso che non dovreste dargli tutto questo peso…perché noi non glielo diamo.

  14. Bravo Claudio, finalmente! Non se ne può davvero più…ogni volta che leggo i commenti per confrontarmi sul post trovo queste sapientine che spezzano il capello in quattro! Io onestamente non mi accorgo quasi mai degli errori…e se mi accorgo amen,li ignoro. Vorrei ricordare loro che nessuno le obbliga a leggere i post! Se non sono più soddisfatte vadano altrove…Baci da Belluno 🙂

  15. 🙂 si parlava della serie… Una delle protagoniste si sente dire dal marito che rivorrebbe “la ragazza che prepara toast bruciati e beve il latte direttamente dal cartone” 🙂

  16. perplessa dal post sotto quanto dalle critiche infondate e “a prescindere dal contenuto”, bassissimo livello entrambi, vi dico che ho amato questa serie! E se sembra dilungarsi un pò a volte su certe situazione, è l’unica serie forse con una trama ben strutturata dalla prima all’ultima mitica puntata! Le si ama tutte, più per i difetti che per i pregi!

  17. Ciao TeamClio, le mie preferite (so che non vale averne 2 ma è sempre stato così) erano/sono: Susan e Gabrielle!!!
    Che ridere quando Gabrielle doveva stare senza trucco per dare buon esempio alla figlia e per fare una foto importante è andata in bagno a farsi prestare i trucchi da donne sconosciute! Ovviamente io ero contenta che si sia truccata ahaha.
    Insomma la serie l’ho adorata!
    Non mi è piaciuto il finale per Susan, anche perchè Mike era il personaggio maschile che mi piaceva di più (anche se non ricordo i motivi del loro tira e molla, prima che tornassero insieme definitivamente).
    Un’altra scena divertente è quando Susan ha dipinto ciò che doveva restare un segreto e poi il suo dipinto è stato messo esposto in una mostra particolare.

  18. Hai pienamente ragione. Questo è un blog che si occupa di bellezza, svago, non di divulgazione scientifica. Se voglio informazioni precise su patologie come l’anoressia, vado su siti di medicina. Giusto il diritto di critica, ma se una cosa non mi piace, piuttosto che fare le pulci a tutto è meglio uscire e leggere solo gli articoli che interessano.

  19. Ahaha
    Io per colpa di Bree ho paura ad andare negli alberghi (non c’è pericolo tanto non ho soldi) e non cambiare le lenzuola ahahah.
    Ma penso che se e quando avrò soldi per andare in un albergo mi dimenticherò quelle puntate.

  20. Verso la fine un detective indagava sulla scomparsa del patrigno di Gabrielle e Bree ha iniziato ad uscire con lui.

  21. Voglio dire la mia:io stessa ho espresso delle critiche in vari post ma non ho letto commenti maleducati o offensivi.Le critiche fanno parte del vostro lavoro, credo che ce ne siano un po’ in tutti i blog.Mi sento anche dire che non mi sembra ci sia nessun gruppo organizzato contro di voi ma semplicemente delle persone che in modo educato esprimono il proprio parere, nessuno vuole fare la dottoressa di turno o cose simili, mi dispiace ma vi state sbagliando.Ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero, evidentemente questo vi dà fastidio, altrimenti non direste che c’è un complotto contro di voi.Io comunque spero che le osservazioni che vengono fatte le prendiate in modo più positivo, magari confrontandoci senza fare accuse infondate.Buon lavoro a tutti voi del blog!

  22. sinceramente nemmeno io ho mai letto accuse poco educate. e comunque rileggere i post prima di pubblicare è solo indice di un minimo di professionalità. poi qualche refuso ci può sempre stare, a volte anche se li noto ci passo sopra. (io non commento mai sugli errori grammaticali ma solo sui contenuti dei post. sta di fatto che sono critiche che ci stanno, li noto anche io anche se non sto li con la “penna rossa” a evidenziarli! 🙂 )

  23. Chuck Vance(Non so se si scriva così)!!!!Che bastardone..direi che ricordo più o meno tutti i personaggi,quella serie era una droga

  24. C’è chi si lamenta tutti i giorni di errori ortografici, errori di battitura o errori grammaticali. Poi nel post sul dimagrimento/malattie come l’anoressia volevano che il post fosse stato scritto in un’altra maniera (insomma senza star).

  25. Ho sempre odiato Susan: un po’ imbranata si, ma ai suoi livelli… l’avrei ammazzata!!
    Adoro Linett e Tom, Gabrielle migliora col passare delle serie.
    Cmq l’attrice che fa Brie mi è sempre sembrata un po’ “tirata” e guardando come è rimasta inalterata credo proprio di averci visto giusto…
    Cmqn W Carlos, manzo latino che anche invecchiando è rimasto da “wow”!!! :Q_

  26. Bree non l’ho mai trovata bella, ma è comunque un modello di aspirazione pressoché perfetto: padrona e capace di qualsiasi cosa in casa sua, diventa anche un’imprenditrice di successo, non le manca nulla! Però chi ha seguito la serie sa che la perfezione ha un prezzo alto da pagare…. La più bella e ben vestita era ovviamente Gaby!!

  27. Diciamo che i commenti di alcune ragazze che criticavano gli errori nei post cominciavano ad essere piuttosto pesanti. Sai quando ogni giorno e per ogni post devi criticare perché ci sono errori di battitura, perché un certo tema dovrebbe essere analizzato meglio, perché il tema non è nuovo, perché è superficiale, eccetera, forse sei nel posto sbagliato.
    Siamo in un blog che principalmente parla di bellezza femminile e trucco, quindi si, un blog un po’ frivolo.
    Clio ha sempre fatto del suo meglio e ci mette l’anima, le ragazze che la aiutano ( che magari hanno anche altri lavori ) cercano sicuramente di fare del loro meglio, errori di battitura sono anche sinonimo di spontaneità, non sono post preparati a tavolino e controllati da x redattori. Non credo sia carino sentirsi prese in giro per ogni cosa che viene pubblicato.

  28. Qualche critica sopra le righe l’ho letta, non riuscirei a ritrovarla, ma ricordo un paio di shitstorm su fb non delicatissime.
    Credo che i social e il blog di Clio richiedano un lavoro enorme, che forse porta a scrivere le cose un po’ più in fretta di come si dovrebbe fare. Ho letto diversi errori sui copy di facebook che mi hanno fatto accapponare la pelle, ma spesso sembravano frutto di un copia/incolla sbagliato. Non è per giustificarli, ma potrebbe essere solo fretta e non mancanza di professionalità.
    Non ho capito il senso del messaggio qua sopra, la teoria sul gruppo organizzato non è molto rispettosa verso chi ha scritto suggerimenti o fatto segnalazioni in modo educato, un articolo non può essere composto unicamente da sostanza, ma dovrebbe avere anche una forma adeguata. Come hai scritto tu le critiche vengono fatte a tutti, basta guardare la timeline o il forum di un qualsiasi quotidiano (i giornalisti di strafalcioni ne scrivono a palate :D) e ci saranno tantissime segnalazioni, nessuno se la prende con l’utenza. Fanno parte del lavoro e si impara a gestirle e a gestire situazioni di crisi un po’ più importanti.
    Credo dovrebbero cambiare linea di moderazione, se diversi utenti ti fanno notare un errore ti scusi, ringrazi e correggi. Senza rispondere a critica per critica, basterebbe postare un messaggio unico scritto in modo “colloquiale e informale”, anche solo due righe standard per fare capire a chi ti legge che sei presente e attivo e apprezzi i contributi anche se fuori tema rispetto all’articolo.

  29. di preciso non so cosa sia stato scritto ma criticare va bene, diventare pedanti no.
    Il blog a mio avviso è ben fatto e lo trovo piacevole ed interessante…alcuni articoli li ho trovati un po’… come dire… un po’ poco accurati ecco, mi sarebbe piaciuto un approfondimento ma da qui a continuare a menarla ;-))

  30. Grazie! ^__^ trovate x puro caso in un negozio della mia città e non ho potuto lasciarle lì, è stato amore a prima vista!! XD

  31. Mi piace la lingua italiana. E più divento vecchia più la parola mi piace pulita. Come una bella cornice in un quadro: conta. Non so se sono qui a spalleggiare le persone che hanno criticato più volte gli errori nei post.
    Il contenuto poi conta fin là. Si sa che è un blog leggero e che certi articoli sono meno interessanti di altri. Seguo Clio da quando è nata sul web e seguo il blog per lei. Non sono nemmeno una accanita lettrice dei commenti che stanno sotto i post. Talvolta succede. Soprattutto quando cercavo se anche gli altri condividevano con me il fastidio per i tanti refusi. Che capitano ma che non sono giustificabili dicendo che si tratta di un blog di svago. I commenti di critica che ho letto, li ho sempre trovati motivati: quasi una richiesta ad essere più attenti (come la ragazza che ha scritto di rileggere partendo dalla fine) perché vi assicuro che per noi lettori (o alcuni) appassionati dell’argomento la cosa è disturbante. Per fortuna. Perché vuol dire che la scrittura conta, la parola corretta conta. Che non è vero che gli sms hanno reso i giovani incapaci di un discorso compiuto. E se andiamo sulla comunicazione di servizio dico che mi sa di censura, del genere: ” O con noi o fuori”. Ma voi chi? Io seguo Clio che è uno spettacolo in se stessa anche se parlasse di torte alla fragola. Dirò di più: è già da qualche anno che non seguo i suoi tutorial di trucco. Preferisco le recensioni, i vlog, gli articoli.
    Per cui accettate costruttivamente certe critiche. Il vostro è un blog ma è anche un lavoro. Vi chiediamo di farlo il meglio possibile. Grazie.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here