Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

Il “rossetto con il fiore” è arrivato tra noi grazie a Winky Lux e al loro Flower Balm. Di cosa si tratta? Di un particolare balsamo labbra trasparente contenente un fiore vero, il quale promette idratazione ed una nuance perfetta per le nostre labbra.

Disponibile in vari colori è profumato alla noce di cocco, “talmente irresistibile che avrai voglia di portarlo tutti i giorni”: è davvero così? Noi lo abbiamo messo alla prova, sia applicato da solo che sopra ad altri rossetti, per dare un tocco di luminosità! Se non vedete l’ora di scoprire la nostra opinione in merito non fermatevi qui! 🌸

cliomakeup-recensione-balsamo-labbra-winky-lux-flower-balm-1

WINKY LUX FLOWER BALM

cliomakeup-recensione-balsamo-labbra-winky-lux-flower-balm-2All’interno ci sono 3.6g di prodotto mentre, dalla data di apertura, dura 12 mesi. Il prezzo è di 15,90€ e sono disponibili, da Sephora, in cinque varianti: Yellow, Pink, Green, Blue, Purple. Per questa recensione abbiamo testato la versione Purple.

cliomakeup-recensione-balsamo-labbra-winky-lux-flower-balm-3



INCI

C-12-15 Alkyl Benzoate, Diisostearyl Malate, Octyldodecanol, Hydrogenated Polyisobutene, Isononyl Isononanoate, Dibutyl Ethylhexanoyl Glutamide, Dibutyl Lauroyl Glutamide. May Contain (+/-): CI 45410 (Red 27).

Curiose di vedere gli swatch di questo particolare balsamo labbra floreale? Allora non fermatevi qui ma passate subito alla prossima pagina!

Indietro
Prossimo

6 COMMENTI

  1. Mi incuriosiscono tantissimo questi rossetti/balsami che, a contatto con le labbra, variano il colore da persona a persona.
    Questo però non credo lo prenderò: dalle recensioni sul sito di Sephora sembra il prodotto sia veramente piccolino, lo stick dicono sia fatto tipo gel (quindi appena arriva il caldo, bye bye) e dulcis in fundo ho appena acquistato il nero rivelatore di Givenchy, che mi sta piacendo veramente tantissimo.

  2. Ma nei diversi colori cambia solo il fiore all’interno e il payoff è uguale per tutti o sono differenti anche i payoff?

  3. I balsami labbra cambia-colore esistevano già negli anni ’80: a 16 anni ne avevo uno, verde, che sulle labbra diventava fuxia. Si trovavano in erboristeria e alle fiere.

  4. Non è la prima volta che vedo un prodotto simile; inutile dire che trovo il packaging e l’idea del fiore stupendo, inoltre amo il sapore di cocco; peccato peró che pagare 15€ per un lip balm che non idrata ee no colora particolarmente (quindi non si puó riciclare come rossetto sheer) sia equivalente a buttare via soldi, per me

  5. Bello ma costoso per un lip balm.
    Mi chiedevo se qualcuna ha già provato invece i lipstick di Ciaté che da matte diventano glitterati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here