Tagliarsi le unghie può sembrare, all’apparenza, un’operazione automatica e da fare senza pensarci molto sopra, eppure sono veramente poche le persone che sanno come tagliare le unghie di mani e piedi nel modo giusto! Problematiche come la fragilità ungueale, o la presenza persistente di cuticole e pellicine, infatti, possono essere ridotte notevolmente già a partire dal giusto taglio e, con qualche attenzione in più, si può essere già a metà dell’opera sin dal principio della manicure!

Come fare, allora, per tagliare le unghie nel modo più corretto possibile e fare sì che rimangano forti e sane, senza spezzarsi o sfaldarsi? Ve lo diremo nel post di oggi, in cui il focus saranno proprio gli step necessari per svolgere questa operazione al meglio, e con i risultati più duraturi e soddisfacenti possibili! Siete curiose di scoprire di che cosa si tratta? Allora non vi resta che continuare a leggere per sapere tutto!

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-15

#1 CERCARE LA GIUSTA “LOCATION”

Potrà sembrare una cosa di poco conto, ma è sempre bene trovare una location adatta per tagliare le unghie. Una delle migliori è il bagno, tenendo sotto le mani o i piedi un asciugamano, per raccogliere le parti di unghie tagliate.

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-17

Non è infatti molto simpatico lasciare unghie in giro per la casa (bleah)! Potete anche tagliare le unghie direttamente sopra un sacchetto della spazzatura, per fare in modo di non perdere pezzi durante questa operazione!


cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi

Le unghie, inoltre, possono essere buttate normalmente, o anche essere messe nella raccolta dell’umido, in quanto sono fatte di materia organica e decomponibile, a patto però che non siano coperte di acrilico o di smalto.

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-16

#2 PREPARARE LE UNGHIE LAVANDOLE

Lavare le unghie le farà tagliare meglio

Non è necessario tagliarsi le unghie esclusivamente dopo aver appena terminato di fare la doccia, ma è comunque bene prepararle lavandovi accuratamente le mani e i piedi. Farlo con acqua tiepida e per qualche minuto, è uno step essenziale per ammorbidirle e renderle meno sgretolabili.

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-7

Le unghie, infatti, saranno così più elastiche, e avranno meno probabilità di scheggiarsi o rompersi durante il taglio. Questo vale soprattutto per le unghie dei piedi, in particolar modo quelle degli alluci, che tendono ad essere più spesse e dure!

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-8

Dopo il lavaggio, asciugatele bene. Nulla vieta, infatti, di tagliare le unghie quando sono ancora bagnate, ma farlo quando sono asciutte garantisce un maggiore controllo durante questa operazione.

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-9

#3 ESEGUIRE LA PULIZIA DEGLI STRUMENTI

I propri tool devono essere strettamente personali

La pulizia degli strumenti con cui tagliare le unghie è importantissima. Anche in famiglia, è altamente consigliabile avere il proprio kit personale di tool per la nail care routine, ed è ancora meglio tenere separati quelli da dedicare alle unghie delle mani, da quelli riservati ai piedi.

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-11

Dopo ogni utilizzo, lavare bene questi strumenti è essenziale e, per farlo, basterà metterli a bagno in una ciotolina di acqua calda con dentro del sapone o del detergente per piatti antibatterici per una decina di minuti!

cliomakeup-come-tagliare-le-unghie-di-mani-e-piedi-10

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Come tagliare le unghie di mani e piedi con la forma migliore? E a che lunghezza vanno tagliate? Saprete questo e molto altro seguendoci a pagina 2!

6 COMMENTI

  1. Io mi sforzo ma quando taglio quelle dei piedi é una tragedia!! Cerco di seguire tutti gli step ma questi maledetti angoli non vanno mai bene o sono troppo squadrati o troppo arrotondati e va a finire che faccio forme strane e alla fine mi fanno sempre male lateralmente, sono proprio una schiappa! Per quelle delle mani non ho problemi.

  2. Ho un’amica che non le taglia mai, lavora solo di limetta, anche per i piedi (più consistente). Io non ci riuscirei mai.

  3. Non sono estetista o onicotecnica, quindi non so se quello che faccio io è corretto, ma per evitare il dolore ai lati uso il tagliacuticole o una tronchesina in modo obliquo (dall’esterno verso la punta del dito) e, senza esagerare, elimino lo “spigolo vivo” del lato dell’unghia, che è sempre una parte “bianca” ma spesso rimane nascosta tra le pieghe delle dita ed è la causa del dolore. Poi limo tutto e il risultato è un’unghia che in realtà avrebbe una forma trapezoidale, ma per effetto ottico sembra completamente squadrata e regolare. Ti ripeto, non so se è giusta come routine, ma da quando faccio così le unghie dei piedi mi sembrano visivamente più armoniose e, soprattutto, ho eliminato il dolore.
    Ultimamente poi sulle cuticole di mani e piedi uso un gel di Essence che si chiama Fast Cuticule Remover e serve per ammorbidirle. Non è come un olio o una crema per le mani, va usato esclusivamente per la manicure/pedicure. Mi sto trovando benissimo, per la pedicure è una mano santa perché con un bastoncino di legno ti permette di pulire bene il girocuticola da tutte le cellule morte che rimangono sopra o sotto l’unghia, facilitando moltissimo l’operazione di cui sopra!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here