Anche quest’anno la festa degli innamorati è sempre più vicina. Se avete in programma una serata casalinga in dolce compagnia, uno dei modi più piacevoli per trascorrerla è senza dubbio quello di guardare un film romantico o che comunque abbia come tema l’amore in ogni sua forma.

Esistono tantissime pellicole, molte delle quali diventate dei veri e propri cult, che raccontano i sentimenti, aiutandoci a ricordare che l’amore ha moltissime sfumature e che ciascuno ha il proprio modo di viverlo.

Nel post di oggi abbiamo pensato di stilare una lista dei film d’amore per San Valentino. Abbiamo scelto per voi 8 pellicole che raccontano storie molto diverse tra loro, dalle commedie romantiche classiche, ai musical, fino ad arrivare a vicende più complesse e che fanno riflettere. L’argomento vi ha incuriosite? Allora iniziamo subito!

cliomakeup-film-amore-san-valentino-21-copertina

1NOTTING HILL, LA COMMEDIA ROMANTICA PER ANTONOMASIA

2(500) GIORNI INSIEME RACCONTA CON REALISMO DUE MODI DIVERSI DI VIVERE UNA RELAZIONE

3STARDUST, LA STORIA D’AMORE TRA UN GIOVANE RAGAZZO E… UNA STELLA CADENTE

4DON JON E IL DEBUTTO ALLA REGIA DI JOSEPH GORDON-LEVITT

5IN THE MOOD FOR LOVE: “L’AMORE È UNA QUESTIONE DI TIMING”

650 VOLTE IL PRIMO BACIO RACCONTA LA STORIA DI HENRY CHE RIESCE A FAR (RI)INNAMORARE LUCY OGNI GIORNO

7MINE VAGANTI DI FERZAN ÖZPETEK, IL REGISTA CHE AMA L’AMORE

8LA LA LAND, QUANDO I SOGNI SI METTONO IN MEZZO ALL’AMORE

22 COMMENTI

  1. Tre su tutti: “Lost in translation”, “Se mi lasci ti cancello” ed “Harold e Maude”.
    Ci sono poi storie d’amore che al cinema mi hanno emozionata ma che appartengono a film decisamente non sentimentali; io ai tempi trovai molto romanticismo in “Jackie Brown” di Tarantino, ad esempio…

  2. A parte 500 giorni insieme (spero che in inglese abbia un titolo migliore), li ho visti tutti.
    La La Land è stupendo, fosse solo per la colonna sonora, che mai fu più azzeccata.
    Stardust è un fantasy meraviglioso, con un cast stellare.
    In the mood for love.. che dire, ho un debole per il cinema orientale. Molto poetico, poco dialogato, per veri cinefili.
    50 volte il primo bacio è delizioso. Drew Barrymore adorabile.
    Mine vaganti è il mio preferito di Ozpetek. Molto equilibrato tra divertimento e dramma.
    Don Jon, può contare su una Julianne Moore sempre in splendida forma e non è così scontato.
    Notting Hill, è il film che meno amo di Hugh Grant. La mancanza di chimica con la Roberts si vede e si sente. Non ho mai capito tutto il suo successo. Preferisco e consiglio mille volte Quattro matrimoni e un funerale che resta la mia commedia preferita. Inarrivabile.

  3. Ma i film di oggi, saranno i classici di domani. Anche io mi affeziono, ma non resisto a nuove pellicole (e intendo soprattutto altri generi, perché il romantico non è troppo nelle mie corde, o almeno il romcom che odio), se sono ben recitate e ben “confezionate”.
    Per dirti, io amerò sempre su tutti Edward Mani di Forbici, ma non riesco proprio a negarmi il piacere di una nuova visione, sebbene la lacrima mi scenda sempre quando Kim dice: “Hold me”, e Edward risponde “I Can’t” E lei si cinge da sola tra le sue braccia. Pura magia.

  4. The Eternal Sunshine of the spotless mind… è stupendo.
    Delizioso Harold e Maude (e che colonna sonora)
    Bill Murray in lost in translation… che dire?

  5. Ne ho visti 6 su 8 e ho amato La La Land e Stardust (vabbè poi De Niro fa scompisciare nella scena della gift!!!!)

  6. 500 giorni insieme in inglese è 500 days of Summer. Infatti, il nome originale della ragazza è proprio Summer.

  7. Per me il film romantico per eccellenza è “Midnight in Paris”. Eddai… Parigi sotto la pioggia… Devo aggiungere altro?

  8. Li ho visti tutti, tranne Mine Vaganti, che non vedo l’ora di guardare (sono anni che mi dicono tutti quanto sia bello, ma mai nessuno che me lo fa vedere).
    L’unico che non mi è piaciuto è stato 500 giorni insieme. Lui in quel film è fastidiosissimo: vorresti entrare nello schermo e scuoterlo per dirgli che è un idiota.

  9. City of Angels nonostante sia bello è davvero tristissimo. Ne stavo giusto parlando con mio marito settimana scorsa!

  10. Tristissimo e bellissimo, come Ghost o Io prima di te..Ps I love you…Colpa delle stelle…tutti belli e senza lieto fine…per come la vedo io..

  11. Allen è Allen. Un genere a se. Non lo considero una commedia romantica, ma un digressione eccezionale sull’insoddisfazione. È un gioiello di film.

  12. PS I love you oggettivamente già parte malissimo, ma è un crescendo per tutto il film. Da adolescente l’avevo visto talmente tante volte che ero diventata immune al pianto causato da quel film. Poi l’ho rivisto recentemente e mi sono sciolta in pianto, tanto che avevo il colletto della felpa fradicio XD

  13. Però City of Angels ha un finale che non ti aspetti! Ps I Love You e Colpa delle Stelle comunque già partono con certe premesse. Ghost un po’ meno perché non ti aspetti che lui faccia una bruttissima fine all’inizio.

  14. Eh sì, Allen è Allen.
    Prendi “Io e Annie”, incentrato su una bellissima e inevitabilmente impossibile relazione amorosa che di romantico ha meno di nulla.
    L’amore secondo Allen è capitolo a parte…non ti fa venir voglia di innamorarti di qualcuno, ma finisci per innamorarti del film.

  15. Sempre penso che se mi lasci ti cancello è l’esempio di come una traduzione assurda possa sminuire a dismisura un film stupendo. Ma io non so chi è quel genio che ha pensato di poterlo intitolare in un modo così frivolo, mainstream e inappropriato!

  16. A proposito di Tarantino mi hai fatto venire in mente Django Unchained. Mettendo un attimo da parte lo splatter, in fin dei conti si tratta di una storia d’amore meravigliosa che a me ha riempito il cuore per la caparbietà e la forza dei protagonisti!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here