Ciao ragazze!

Dopo il post di ieri sulle cose per cui preferisco risparmiare, oggi vi parlerò degli oggetti per i quali invece solitamente spendo un po’ di più; ovviamente si tratta solo del mio punto di vista, anche perché chi sono io per dire come dovete investire i vostri risparmi?! 🙂 Quello che so di poter dire con certezza è che dovremmo cercare ogni tanto di concederci qualche piccolo lusso, soprattutto se riguarda qualcosa che ci appassiona veramente. Non importa tanto il prezzo, ma deve essere qualcosa che abbiamo fortemente desiderato: possono essere vestiti, borse, trucchi, occhiali da sole, francobolli, oggetti per la casa, vacanze, cene al ristorante… insomma, pensate a ciò che amate di più e fatevi un regalo, anche solo una volta all’anno! 🙂

IMG_1455
La Alexa di Mulberry e i miei cerchietti di Henri Bender

-Io faccio così per le borse: per me si tratta di oggetti magici, quasi dei feticci che adoro “collezionare” nel tempo, anche perché sono convinta che una bella borsa di qualità duri a lungo, anzi, guadagni valore negli anni! Visto che comunque sono oggetti costosi, mi concedo giusto uno sfizio all’anno: quella del 2013 è la Alexa di Mulberry, in pelle marrone non troppo grande, che sto sfruttando molto! Per carità, per la vita di tutti i giorni uso la shopping bag in nylon colorato della Longchamps, che è quanto più si avvicina alla borsa di Mary Poppins, capientissima e pratica, ma quando voglio sentirmi al massimo la sostituisco con una più speciale!

-Anche per i cerchietti particolari mi piace investire, perché trovo che abbiano la capacità di rendere subito speciale qualsiasi outfit, anche il più semplice e classico. Oltre a tutto non sono oggetti che si rovinano o consumano particolarmente, quindi possono durare anche parecchi anni. Tutti quelli che vedete nella prima foto sono stati comprati da Henri Bendel qui a New York, ma sono di designer diversi.

Tonico di SK-II, crema occhi e siero Caudalie, fondotinta Armani
Tonico di SK-II, crema occhi e siero Caudalie, fondotinta Armani

Per quanto riguarda cosmetici e bellezza devo dire che non sono schizzinosa: come sapete faccio acquisti da Armani come da Kiko, senza farmi alcun problema! In inglese si dice che “you get what you pay for”, cioè che in base alla cifra che si spende si otterrà un risultato adeguato: un oggetto pagato 5 euro sarà di qualità inferiore rispetto a uno pagato 100. Secondo me questo modo di dire non è sempre valido nel campo del make-up, perché si possono trovare prodotti supereconomici fantastici, come prodotti costosissimi che sono una schifezza! In alcuni casi specifici, però, sono decisamente più selettiva:

Skincare: Per le creme per il viso non transigo e non bado a spese. Non sto dicendo che uso solo prodotti da 200 euro, ma di certo non mi faccio abbindolare dalle creme da 3 euro che si trovano al supermercato. Quello che ho notato negli anni è che chi ha la fortuna di avere una pelle perfetta può spalmarsi anche il catrame in faccia e continuerà a non avere problemi, mentre noi povere mortali dobbiamo stare un po’ più attente a cosa utilizziamo. Vi assicuro che quando troverete il prodotto che fa per voi ve ne accorgerete e la vostra pelle ringrazierà!

Fondotinta: Sempre seguendo questo principio, trovo che anche i fondotinta costosi o medio-costosi (sui 15 euro per intenderci) siano migliori di quelli a buon mercato. Mi capita di testarne anche di più economici e non sto dicendo che non mi piacciano, anzi, alcuni sono davvero fantastici, però per uso personale le mie scelte ricadono più spesso sui marchi di lusso, o almeno da grande magazzino, come il Revlon Colorstay per pelli miste.

Cura dei capelli: Anche per i capelli applico lo stesso concetto della pelle, cioè che certe persone possono trovarsi a meraviglia con lo shampoo e il balsamo da 2 euro del supermercato, mentre per me utilizzare prodotti un po’ ricercati e con ingredienti naturali alla fine ripaga sempre. Le mie marche preferite sono Aveda, Davines, Philip B e Evo, ma ultimamente sto provando anche la Alterna, che sui capelli secchi e rovinati dalla tinta è un toccasana!

evo-ritual-salvation-shampoo-1
Evo shampoo “Ritual Salvation”
Crema "Happy Campers Hard-Working Moisturising"
Crema “Happy Campers Hard-Working Moisturising”

Ok ragazze, questo è tutto! Spero che quest’idea vi sia piaciuta! Ovviamente sono curiosissima di sapere per cosa secondo voi vale la pena spendere! Secondo voi per quali oggetti “you get what you pay for?” Un bacioneee