Ciao ragazze!

In questo post voglio parlarvi di un tema certamente molto caro a tutte noi donne… i peli superflui! O meglio, la nostra eterna battaglia per eliminarli, renderi invisibili, decolorarli e chi più ne ha più ne metta! Cerette, rasoi, creme, epilatori etc… L’obiettivo è sempre lo stesso, levarceli letteralmente di dosso, che sia per pochi giorni, poche settimane, pochi mesi o addirittura anni (con i nuovissimi e innovativi metodi)!

…ecco, giusto per non arrivare a questo punto! :D

Io lo ammetto: faccio tutto da me! Non mi affido alle mani di estetiste perché… Non mi piace! Eehehe… star lì ferma a farmi toccare da altre persone che magari godono a strapparti via i peli non non mi attira più di tanto. Lo so, sarò un caso particolare (o forse no!), ma è così! 😀 Poi vabé, c’è da dire che d’inverno siamo forse un po’ meno motivate ad avere gambe e braccia perfettamente depilate perché si sa, fa freddo e siamo sempre coperte e imbacuccate, ma io poiché in questo periodo, come sapete, faccio acqua spinning, ho bisogno di essere comunque sempre pronta per il costume (e per non fare figuracce con le mie amiche eheheh :D).

Il mio metodo preferito è la ceretta, in particolare le strisce della Veet, quelle azzurrine e verdi per pelli sensibili.

Avevo provato ad usare anche l’epilatore elettrico, ma mi è capitato (come penso anche a molte di voi) di tritrovarmi poi con i peli incarniti, quindi l’ho lasciato stare. Come rimedio veloce invece ho sempre a disposizione il mio rasoio, quello con il sapone e le due spugnette integrate della Venus, pratico e comodo:
it_82857_1_xnl

Veniamo ora alla zona baffetti… Qui ne ho pochi e già abbastanza chiari, ma se ad esempio in estate quella zona si scurisce un po’, li schiarisco soltanto una volta ogni tanto con la crema schiarente. Ho paura a toglierli perché non vorrei che mi ricrescessero più scuri… quindi per ora continuo così.
In quella zona poi (e qui rispondo ad alcune di voi che mi avevano chiesto come fare per evitare che si veda la peluria in eccesso sul viso quando ci si trucca) non metto affatto il fondotinta, e comunque in generale bisogna usare meno prodotti possibili, perché più se ne mettono e più si vedranno i peli. Qual è quindi la soluzione per i peli superflui del viso? Ahimé ragazze, solo quella di toglierli. Non ci sono altri trucchetti per nasconderli, salvo, appunto, non usare troppo fondotinta, cipria etc.

Conosco poi un metodo naturale (ma non meno doloroso) per farsi una ceretta fai-da-te in casa, con dei semplicissimi ingredienti: zucchero, acqua e limone, detto ‘sugaring‘. Per farlo, bisogna mischiare questi tre in ingredienti e metterli a cuocere insieme in un pentolino fino a quando non si ottiene un composto appiccicoso. Il resto poi potete immaginarlo… Si fa raffreddare, si stende, e si strappa via! Io non l’ho mai provata ma molte persone mi dicono che funziona… addirittura so che molte estetiste hanno iniziato a farlo. A quanto pare è molto efficace e rallenta la ricrescita.
il_570xN.298397949Un altro metodo alternativo a quelli più classici è il threading, letteralmente ‘filettatura’. E’ un metodo di epilazione molto particolare che utilizza dei semplici fili di cotone, sapientemente uniti e arrotolati che passati sulla zona interessata (si usa principalmente per il viso e in particolare per le sopracciglia) rimuovono i peli in eccesso e danno la forma desiderata.
eye-brow-threadingE’ una pratica antichissima nata in India che si è diffusa molto nei Paesi medio-orientali, ma ultimamente si è fatta strada anche da noi. Qui a New York oramai è altrettanto conosciuta e praticata, mentre in Italia forse lo è ancora molto poco. I movimenti dei fili che scorrono provocano una specie di formicolio e a quanto pare è più delicato rispetto ai metodi tradizionali.

Certo è che depilarsi è quasi sempre una tortura per noi donne e in ogni caso bisogna sottoporsi a sedute più o meno fastidiose. Per questo, nel tempo sono nati metodi sempre meno dolorosi e sempre più definitivi (e costosetti) per avere la pelle liscia come una pesca.
Uno su tutti è l’epilazione a luce pulsata, abbastanza nuova sul mercato e a quanto pare sempre più diffusa.

Uno dei tanti strumenti (casalinghi) per l'epilazione a luce pulsata
Uno dei tanti strumenti (casalinghi) per l’epilazione a luce pulsata

Come forse molte di voi sapranno, questo metodo agisce sulla pigmentazione del pelo che, grazie alla luce e al calore, assorbe l’energia e così facendo distrugge il bulbo. L’operazione, ripetuta nel tempo, fa sì che la matrice del pelo diventi progressivamente più debole fino a inibire la ricrescita. E’ sconsigliata a chi è di carnagione molto scura (perché potrebbe assorbire troppo calore e scottarsi), mentre va bene per chi ha i peli scuri ma la pelle chiara. Rispetto al precedente laser, la luce pulsata può poi intervenire su aree più grandi, ma bisogna comunque fare molta attenzione nella scelta e nell’uso di questi macchinari. Insomma, informarsi bene e rivolgersi a persone esperte se si è all’inizio, è sempre la cosa migliore. Io a dir la verità non ho mai provato questi metodi più moderni e ‘definitivi’, ho un po’ paura… e poi comuqnue se non sono davvero definitivi, non vale forse neanche la pena spendere dei soldi.

Ma lo sapete che nel mondo, esistono anche dei movimenti che rivendicano la ‘naturalezza’ del pelo, e considerano la depilazione una sorta di azione contro natura?

Paloma Goñi, la donna che ha detto addio alla ceretta
Uscireste mai così? :D

Questa ragazza si chiama Paloma ed è una blogger spagnola che la scorsa estate ha pubblicato le sue fotografie in cui mostrava orgogliosa i suoi peli. Gambe e braccia che da ben 7 mesi non vedevano un rasoio. Lei lo spiagava così: “Ormai sembra che il genere femminile non abbia scelta. Viene dato per scontato che una donna debba radersi i peli su gambe ed ascelle…”, “Penso che noi donne dobbiamo tornare a poter scegliere se volerci depilare o meno senza aver bisogno di passare per una rivoluzione”. Insomma, una scelta ‘coraggiosa’ e fuori dagli schemi, che tende comunque a considerare non più un tabù la tanto odiata peluria sul corpo di una donna. E come Paloma, anche molte altre donne hanno rivendicato la ‘libertà di non depilarsi’ aderendo a diversi gruppi e forum in giro per il web.

Anni fa, era il 1999, anche la celebre Julia Roberts si era presentata alla prima londinese del film ‘Nottingh hill’ con i peli sotto le ascelle:
julia roberts                                  Una caduta di stile o una scelta?

 

Bene ragazze ora tocca a voi! Quali sono le vostre abitudini? Siete fedeli alla classica ceretta o avete provato qualche metotodo alternativo? Conoscevate il ‘threading’? Avete mai provato la luce pulsata? Che ne pensate dei movimenti femminili che rivendicano la presenza dei peli sul corpo della donna? Sono curiosa di sapere cosa ne pensate! Bacioo