Ciao ragazze!

Qualche mese fa avevamo visto qualche trucchetto per scattare la selfie perfetta e uno dei primi punti era l’importanza della luce giusta; oggi cercheremo di capire in che modo le diverse luci possono influenzare la resa di un make-up o di una foto. Non sono un’esperta a proposito, vi parlerò principalmente di cosa ho imparato sulla mia pelle!

Schermata 2014-05-17 alle 13.10.10

La luce ha la capacità di cambiare in modo drastico le immagini, sottolineando i difetti o esaltando i pregi: che si tratti di una fotografia o della vita reale, non possiamo ignorare il suo potere. Tendenzialmente sarebbe consigliabile truccarsi alla luce naturale, quindi tenendo le finestre aperte, ma diciamoci la verità: la maggior parte delle donne si alza all’alba, magari quando fuori è ancora buio, ha appena il tempo di bere un caffè e armarsi di correttore e mascara, figuriamoci se si ferma a pensare all’illuminazione! Purtroppo, però, gli effetti rischiano di risultare visibili non appena si esce di casa: le luci del bagno troppo calde o soffuse camuffano i difetti, quindi finiamo per vederci stupende quando siamo in bagno, mentre fuori notiamo occhiaie, stacchi di colore, abuso di terra e blush, ombretti sfumati male…

POLVOSSOL

Le luci fredde, invece, sono deleterie per la nostra autostima, perché ci fanno sembrare pallide e grigistre, oltre ad evidenziare qualsiasi imperfezione della pelle: in questo caso si rischia di esagerare con fondotinta e correttore, nel vano tentativo di non assomigliare a degli zombie.

ef311951b992666687d5d059b7c2b0dd

Personalmente credo che una luce neutra tendente al giallo sia l’ideale per il bagno: senza esagerare con le note calde, le lampadine di questo tipo permettono di avere un’immagine che rispecchia abbastanza la realtà, per cui non dovrebbero esserci brutte sorprese quando si esce di casa. Tra l’altro creano un’atmosfera accogliente, altro punto da non trascurare: le luci fredde in questo senso sono terribili, mi ricordano gli ospedali!

LAMPADINA-60W-E27-RINFORZ

Si parla tanto dell’importanza della luce naturale, ma bisogna anche dire che il sole non è sempre clemente: se sapete che passerete molto tempo all’aria aperta cercate di scegliere texture leggere, soprattutto per la base, perché i finish troppo pesanti faranno l’effetto mascherone. Anche i vari strati di cipria, terra e blush, che sfoggiate con tranquillità ogni sera, diventano subito visibili in una bella giornata primaverile; attenzione anche ai prodotti illuminanti, soprattutto se contengono glitter o particelle riflettenti molto evidenti. Lo stesso, purtroppo, vale per il trucco occhi: a meno che non siate molto brave a sfumare e lavorare gli ombretti, sarebbe meglio evitare colori troppo forti e scuri, perché la carenza di tecnica si noterà subito. IN TEORIA sarebbe meglio limitarsi ai toni neutri, quindi rosini, beige e marroni… però si sa, il bello del make-up è osare e sperimentare, quindi non limitiamo la nostra creatività per questioni di luce hehe!

Le bellissime modelle di Victoria's Secret sono famose per i make-up bronzy e luminosi: "consoliamoci" ragazze, alla luce del sole l'effetto sarebbe molto innaturale
Le bellissime modelle di Victoria’s Secret sono famose per i make-up bronzy e luminosi: “consoliamoci” ragazze, alla luce del sole l’effetto sarebbe molto innaturale

L’esatto opposto vale per il buio: quando uscite di sera potete calcare un po’ di più la mano, soprattutto con fondotinta e contouring. Anche sugli occhi non ci sono limiti; un trucchetto che mi piace molto è aggiungere dei tocchi di luminosità anche a un classico smokey, magari usando strategicamente un ombretto in crema metallico, così quando la luce colpisce il viso si nota questo dettaglio!

Queste erano le differenze tra luci calde, fredde, forti e deboli; ma come si applica la teoria al fotoritocco? Bè, Instagram ha un buon equilibrio di filtri caldi e freddi, che permettono di esaltare al massimo l’immagine – ma soprattutto di farci apparire ancora più belle!

La foto originale
La foto originale

In linea di massima gli effetti con un’alta esposizione (quelli molto luminosi, come Amaro, Walden e Rise) tenderanno a mascherare le imperfezioni, quindi rughette e occhiaie, ma c’è da dire che rischiano anche di cancellare i lineamenti, facendovi apparire senza naso! 🙂

Schermata 2014-05-17 alle 12.55.18

I filtri caldi (Valencia, Earlybird, Toaster) rendono l’immagine più armoniosa, ma sappiate che alterano leggermente i colori del make-up; anche il viso appare subito più abbronzato.

Schermata 2014-05-17 alle 12.53.40

10358098_10203960759319299_106196510_n

I filtri freddi (Hudson, Amaro) ci fanno sembrare più pallide e vampiresche, ma non per forza in modo negativo; hanno il grande pregio di far risaltare gli occhi chiari e di mascherare le imperfezioni.

10346799_10203960759479303_120274230_n

Se avete un rossetto molto acceso provate Lo-fi e X-Pro II, perfetti per creare contrasto e far apparire ancora più intensi i colori e i chiaroscuri (ma attenzione, evidenziano un po’ le occhiaie!). Anche Hefe dà molta definizione e dona particolarmente alle ragazze dalla pelle mediterranea o olivastra.

Schermata 2014-05-17 alle 12.49.15

10362479_10203960759439302_25073864_n

Ragazze, spero che questo post vi sia piaciuto e che sia stato utile! Voi date importanza alle luci? Come sono quelle della stanza in cui vi truccate? Quali sono i vostri filtri Instagram preferiti e perché? Un bacione bellezze!