Ciiiao ragazze!

Probabilmente me l’avete tirata, visto che ne avevamo parlato da poco (dai che scherzo, ehehe!), ma fatto sta che sono bastati pochi giorni in Italia perché io mi beccassi il maledetto e immancabile… raffreddore di stagione!! Per fortuna ho potuto godere del lusso dei fazzoletti a quattro veli (in America sono solo un sogno), ma dovevo anche essere presentabile per vari appuntamenti di lavoro. Quindi, non potendo restare in casa a coccolarmi come ho fatto a gennaio, come ho combattuto il naso rosso e screpolato e il faccino stanco? Scopritelo leggendo il post!

reffreddata ma truccata_clio
C’è trucco, ma non c’è inganno! ehehe :-D

Questa volta, per fortuna, ho avuto proprio solo il raffreddore (un po’ ce l’ho ancora, ahimè): niente febbre o malesseri che si aggiungessero al dover soffiarsi il naso ogni secondo e la voce da naso tappato. Giuro che ho comprato un quantitativo industriale di fazzoletti, non sapevo più come fare!

sos_fazzoletti_clio

Insomma, il mio raffreddore è stato quel che basta per essere ad alto rischio screpolature, rossori, occhi lucidi, faccia stanca e colorito spento. E’ possibile quindi appellarsi al trucco anche in questi casi, sperando di sembrare, non dico carinissime, ma almeno presentabili? 😀 Ma certo che ! Però con moderazione e qualche precauzione!

Partiamo dalla skincare:

1) EVITARE LE SCREPOLATURE

Girl with flue

Allora, innanzitutto, a salvarmi è stata la Lucas’ Papaw Ointment. Tra l’altro mi era stata consigliata anche da una ragazza della community che l’aveva presa in Australia e si tratta di una crema alla papaia che può però far inorridire le affezionate all’ecobio (ha una base farmaceutica con molti petrolati). Ciononostante devo dire che nella vita ho testato davvero TANTI metodi per idratare il mio naso ‘stressato’ dal continuo uso di fazzoletti e non avevo mai ottenuto un risultato così positivo. Non c’è stato burro super ricco e idratante che mi abbia mai permesso di non avere nemmeno una sola screpolatura intorno al naso, come è avvenuto questa volta. Il mio naso è davvero perfetto, nonostante il consumo smodato di fazzoletti!!

0000ingredients-img

Esattamente come facevo a gennaio con la Homeoplasmine (un’altra crema a base di vaselina), l’ho messa in continuazione, praticamente dopo ogni starnuto. L’uso di queste creme serve per ottenere un ‘effetto barriera’, facendo in modo che il naso non sia sempre in contatto con lo sfregamento del fazzoletto, così da non irritarlo e disidratarlo. Il risultato è stato incredibile! Ritengo questo problema del naso screpolato durante i raffreddori per me del tutto risolto!!

10727354_647454942042648_68364109_n
foto di pochi giorni fa, mentre lottavo con il raffreddore! Ma il naso è ok, approvato!

2) REIDRATARE LA PELLE

dry-skin-main

Il problema che devo sempre affrontare quando sono raffreddata è il viso stanco e la pelle secca. Quindi, in queste occasioni, non mi limito ad usare la crema idratante con massima regolarità, ma aggiungo anche lo step del siero (tranquille, presto ne riparlerò! 😉 ), in modo da avere una doppia idratazione!

0000joannavargas_dailyserum_900x900
Il siero di Joanna Vargas lo avevo inserito tra i miei preferiti, in questo post!

Anche perché (e faccio male!), quando sono raffreddata sono di solito svogliata e tendo a bere poco. Ovviamente la mia pelle ne risente, quindi cerco di sforzarmi a bere con regolarità e di compensare idratando molto bene la pelle anche ‘dall’esterno‘!

seflie-delle-star-senza-trucco
Gwyneth Paltrow è più brava di me!

Ed ora il makeup! Continuate a leggere il post!