Ciao ragazze!

Oggi parliamo di Yves Saint Laurent, un brand storico, che con i suoi prodotti rivoluzionari, i packaging accattivanti e l’ampia selezione di colori non smette mai di stregare migliaia di donne, disposte a spendere qualsiasi cifra per accaparrarsi qualche piccolo gioiello cosmetico. Volete scoprire i miei prodotti preferiti e quelli che non mi convincono più di tanto? Leggete oltre!

Schermata 2015-02-17 alle 22.59.25

Yves Saint Laurent è stato uno degli stilisti più sensazionali di tutti i tempi e ha lasciato un vuoto incolmabile nel panorama della moda a livello mondiale. Ancora giovanissimo, fu assunto da Christian Dior e lavorò per la maison finché non dovette arruolarsi nell’esercito francese. Dopo soli venti giorni fu ricoverato per problemi psichiatrici legati allo stress, e l’esperienza lo segnò per sempre, probabilmente ponendo le basi per un futuro di instabilità mentale e dipendenza dalle droghe. Come se non bastasse, durante la sua assenza fu licenziato da Dior, che citò in giudizio per non aver rispettato i termini contrattuali: vinse la causa e nel 1961 ottenne i fondi necessari per aprire la sua casa di moda. Il successo arrivò subito e continuò per anni, fino al 2002, quando lo stilista si ritirò dalle passerelle; con lui finì l’era dell’haute couture per il brand, mentre il prêt-à-porter continua ancora a brillare sotto la guida del designer Hedi Slimane. Yves Saint Laurent è morto nel 2008 a causa di un tumore al cervello.

200_yves_saint_laurent_theredlist

Bene, dopo questa breve parentesi storica è giunto il momento di parlare dei prodotti; la linea cosmetica di YSL fa parte del gruppo L’Oreal e all’interno della fascia di prezzo alta è senza dubbio tra le migliori sul mercato. La ricerca in termini di innovazione e packaging è un grande punto a suo favore, soprattutto perché mi sembra che il brand sia sempre un passo avanti rispetto agli altri: per intenderci, è stato tra i primi marchi di lusso a lanciare novità come le tinte per labbra lucide e a lunga tenuta, i blush in crema e i gloss a base d’olio. Il range di colori è ottimo, e anche il profumo dei prodotti è molto gradevole, fresco e mai esagerato. Tuttavia, trovo che non valga sempre la pena investire cifre importanti, perché in alcuni casi ci sono equivalenti economici altrettanto validi, come scoprirete tra poco. Bando alle ciance, iniziamo subito!

Cara-Delevingne-for-Yves-Saint-Laurent-Beauty-2014

TOP:

Volupté Tint-In-Oil: adoro questi strani gloss a base d’olio, li trovo davvero idratanti, ma soprattutto lasciano un effetto stupendo sulle labbra! Tingono leggermente, anche se come si può immaginare non sono prodotti particolarmente pigmentati o a lunga tenuta; io possiedo il numero 6 Peach Me Love e l’8, Pink About Me, già visto nei preferiti di Dicembre.

Schermata 2015-02-17 alle 21.24.20

Mascara Volume Effet Faux Cils: tra i mascara migliori che abbia mai provato, adoro sia la versione nera classica, sia quella color borgogna, che sugli occhi verdi e azzurri è una vera bomba!

yslmascaraeffetfauxcils 1

Rouge Pur Couture Vernis à Lèvres Glossy Stain: come dicevo, YSL è stato tra i primi brand a lanciare quelle che definisco “tinte di ultima generazione”, liquide, lucide e a lunga tenuta. Queste, a mio parere, restano le migliori in assoluto; non amo tutti i colori allo stesso modo, alcuni sono migliori di altri (i rosa sono fantastici!), ma nel complesso sono state rivoluzionarie

YSL-Rouge-pur-Couture-Glossy-Stain-lip-stain-18-13-8

Le Teint Touche Éclat Illuminating Foundation: sono una grande fan del fondotinta illuminante di questa marca, anche se devo ammettere che è allo stesso livello di altri prodotti analoghi (vedi Chanel e Dior).

Schermata 2015-02-17 alle 22.29.34

Blush Volupté: stranamente non ho mai parlato molto dei blush in polvere di YSL, anche se li trovo veramente ottimi! La scelta dei colori non è ampissima, soprattutto in Italia, ma il finish è splendido e anche la durata è notevole

Schermata 2015-02-17 alle 22.30.18

Volupté Sheer Candy: sapete già del mio amore ingiustificato per questi rossetti sheer, leggerissimi e dalla durata ahimè breve. Non so spiegare perché, ma li adoro e addirittura mi spingo a dire che nella categoria “rossetti semitrasparenti” sono i migliori in commercio, per idratazione, selezione di colori e finish (non segnano neanche le labbra più secche)

Schermata 2015-02-17 alle 22.43.39

Eyeliner Baby Doll n.16: ho provato solo un colore, ma mi ha rubato il cuore e devo includerlo in questa lista. Era uno strano rosa/amaranto metallizzato, purtroppo non più in commercio: parlo al passato perché, con un immenso sacrificio, l’ho regalato a una mia amica che se ne era innamorata, ma lo ricorderò per sempre!

eyeliner_baby_doll_n_16

Creme de Blush: un blush in crema che regala un effetto bellissimo sulle guance, per niente polveroso ma a lunga tenuta. Anche questo è stato un lancio inaspettato per un brand di lusso, visto che questa categoria di prodotti era stata abbastanza snobbata fino a qualche anno fa! Il color pesca è tra i miei top di sempre.

YSL-Creme-de-Blush-No_-1-Velvety-Peach-featured-in-fashionqanda-photo-shoot-london-calling

Volete scoprire i miei prodotti flop e medi? Leggete oltre!