Ciao ragazze!

Qualche settimana fa una di voi mi aveva chiesto informazioni su come abbinare i vari prodotti sul volto, ma stavolta invece di parlare dei colori, vi spiegherò tutto sui diversi finish! Ad esempio: se vogliamo truccare gli occhi con ombretti super brillanti, che tipo di rossetto è meglio scegliere? E se vogliamo una pelle opaca, come è meglio truccare occhi e labbra? Insomma, per evitare di creare pasticci sul viso unendo troppi finish diversi -o uguali! – tra loro (tenendo anche e soprattutto conto delle nostre esigenze) vediamo insieme come è meglio procedere! Se vi interessa l’argomento leggete oltre! 😉

cover finish

Quando si parla di diversi finish (se volete fare un ripasso su quali sono e come si possono riconoscere, ecco qui il post in cui lo spiegavo!), bisogna innanzitutto avere le idee abbastanza chiare sul trucco che vogliamo realizzare, e questo soprattutto in base all’età.

Quando si è molto giovani, quindi da adolescenti a ventenni, anche se si ‘sbaglia’ qualcosa esagerando un po’ o utilizzando qualche prodotto di troppo direi che non è il caso di fare un vero dramma, perché bene o male ci si può anche permettere di tutto, visto che è un periodo della nostra vita in cui è bello anche sperimentare e osare un po’ di più.

"PUNK: Chaos To Couture" Costume Institute GalaEheh la bella Elle Fanning potrebbe risultare eccessiva, ma per un’occasione speciale osare alla sua età è concesso! 😀

I ‘problemi’ arrivano invece quando siamo più grandicelle, perché in questo caso abbinare troppi prodotti dai finish diversi potrebbe farci risultare esagerate, con il rischio di ottenere un risultato sgradevole, che non ci valorizzerebbe affatto.

Ma andiamo con ordine, e partiamo dalla base… vediamo quindi i prodotti per il viso e iniziamo a capire innanzitutto come è meglio sceglierli, in base alle nostre esigenze, per poi abbinarli al meglio!

woman-face-massage-600x450-COMP-1557045_0
Oggigiorno capita spesso di farsi condizionare dalle mode e dai trend e questo spesso prevale sulle nostre reali necessità.
Ad esempio ci lasciamo ispirare da fondotinta dall’effetto luminoso, ma non teniamo conto del fatto che la nostra pelle mista o grassa e necessità di un effetto finale più opaco… oppure allo stesso modo possiamo pensare che d’estate sia d’obbligo usare un prodotto opacizzante, ma in realtà la nostra pelle secca verrebbe ancora più segnata da un finish di questo tipo.

foundation-makeup-too-thick
Stessa cosa vale anche per tutti gli altri prodotti: dalle ciprie (che ormai hanno diversi finishe funzioni) e le terre… se non usiamo quelle che fanno per noi, otterremo un brutto effetto, con una pelle inevitabilmente più segnata o più ‘pesante’.

face_42

Può capitare la stessa cosa se vogliamo coprire, ad esempio, un’impeferzione come un brufolo o una macchia della pelle, ma usiamo troppi correttori coprenti e opachi che potrebbero mettere ancora più in evidenza piccole pellicine o piccoli segni d’espressione che neanche sapevamo di avere!

18cd1e77c76b552dbd5ad165bc4ad80d
La cosa fondamentale da fare, quindi, è monitorare (per quanto possibile) la condizione della nostra pelle a seconda dei vari periodi dell’anno o dei trattamenti che stiamo facendo, e decidere in base a questo i vari finish che fanno più per noi.
Prima di abbinarli tra loro, è quindi prima di tutto necessario usare quelli più giusti per le nostre esigenze, e questo si può fare anche se pensiamo di avere un prodotto che non fa per noi. Bastano alcuni accorgimenti: se ad esempio abbiamo comprato un fondotinta troppo opacizzante per la nostra pelle, potremmo ‘smorzare’ il suo effetto finale andando a idratare bene la pelle prima, con una crema più nutriente.

1896920_10152055473696051_1518432115_nUna di queste creme super grasse e idratanti è ad esempio quella di Charlotte Tilbury!

Viceversa, se abbiamo un fondotinta dall’effetto troppo luminoso e trasparentino (come il Face&body di Mac) ma la nostra pelle ha bisogno di qualcosa di più matte, allora si può usare subito dopo anche una cipria molto assorbente e opaca (o anche un fondotinta compatto in polvere).

050022010_big_200388

In questo modo e con questi piccoli espedienti, avremo ottenuto il finish che ci serve e che è più adatto alla nostra pelle, senza dover per forza buttare via il prodotto che non fa per noi.

Detto questo, passiamo agli abbinamenti veri e propri!
Per la base si può scegliere di utilizzare anche due finish diversi, quindi ad esempio più opaco al centro (dove abbiamo di solito più bisogno di controllare la lucidità) e più luminoso ai lati.

chloe1

Qui, come vi ho detto, bisogna davvero tener esclusivamente conto delle proprie esigenze, e questo non andrà a influire sulla buona riuscita di un trucco.
Il problema però può essere crato da una cipria eccessivamente luminosa, di quelle che contengono anche diversi glitterini che servono a illuminare la pelle.

Laura_Mercier_Mineral_illuminating_StarlightAd es. la Mineral Illuminating Powder di Laura Mercier!

Ecco, un prodotto come questo (davvero difficile da usare) potrebbe rovinare anche un bel trucco su tutto il viso, e in questo caso per utilizzare una cipria di questo tipo dovremmo fare molta attenzione ai finish da usare su labbra e occhi (che guarderemo più nel dettaglio tra poco).

Cliccate qui per leggere il resto del post! 😉