Ciao ragazze!

Questo post è il primo di una mini serie che ho pensato per voi. Che siate esperte o ancora alle prime armi con il makeup, indecise o già sicure del vostro prossimo acquisto, ho immaginato una situazione del tipo: ‘ok, bisogno di un nuovo prodotto, come mi posso orientare in mezzo alla giungla di fondotinta, ombretti, mascara etc etc etc?’.
Insomma, quale prodotto è meglio scegliere e quali sono i fattori e le caratteristiche a cui bisogna fare attenzione prima avventurarci in un nuovo acquisto? Ecco allora una sorta di guida che può tornarvi utile in qualunque momento, anche quando ci sono delle nuove uscite e l’unico pensiero che vi rimbomba nella testa è: ‘Deve essere mio!’ 😀
Se siete in questa situazione (e ad esempio avete bisogno di un nuovo fondotinta), prima di mettere piede in profumeria leggete oltre! 😉

Schermata 2015-09-23 alle 17.26.38

Il fondotinta è forse uno dei cosmetici più importanti all’interno della nostra ruotine di makeup e svolge funzioni fondamentali, perché uniforma, copre, migliora e ravviva il colore della pelle del nostro viso. E’ uno di quei prodotti necessari se abbiamo delle imperfezioni e non vogliamo che si vedano e sappiamo quanto sia importante lavorarlo bene per ottenere un bell’effetto sulla pelle. Ma prima di questo, è importante naturalmente saperlo anche scegliere. Ecco allora alcuni punti fondamentali da tenere in considerazione quando dobbiamo comprarne uno. Iniziamo!

1) Quanto costa e quanto prodotto c’è dentro?

Schermata 2015-09-23 alle 17.48.10

Può sembrare un discorso banale ma in realtà non lo è: il rapporto qualità-prezzo-quantita è da tenere in considerazione quando si fa un acquisto del genere, ancora di più se consideriamo il fondotinta un prodotto essenziale della nostra routine di makeup. Molto spesso ci basiamo solo sul nome o sulla ‘reputazione’ di quel prodotto, perché magari ne abbiamo sentito parlare o l’abbiamo visto nelle pubblicità e sul web.

Schermata 2015-09-23 alle 19.01.10          O abbiamo ascoltate le review di qualche youtuber! 😀

Sta a noi naturalmente scegliere il brand e la categoria di prodotti a cui rivolgerci (si possono infatti avere anche preferenze e gusti specifici per alcuni brand a cui siamo abituate o di cui ci fidiamo), ma non dobbiamo mai dimenticarci che, qualunque sia la nostra scelta, se i tre fattori qualità-prezzo-quantità vanno d’accordo allora sì, potremmo dire di aver fatto una buona scelta.

Mi vengono in mente i fondotinta cushion usciti non molto tempo fa, che hanno appassionato e incuriosito tutte noi. Io sono stata la prima a volerli provare, ma mi sono resa conto che non sarebbe mai potuto diventare il fondotinta perfetto, proprio perché seppur ottimo come qualità, aveva un prezzo davvero esagerato per la quantità che conteneva.

Kiko-Generation-Next-620-2Quello Kiko, ad esempio, era sui 15-16 euro e conteneva 10 ml di prodotto… davvero pochissimo! Mi era piaciuto ma non l’avrei mai ricomprato!

Un prodotto del genere non si adatta quindi a esigenze del tipo ‘ho bisogno un fondotinta che mi duri tutta l’estate o tutto l’inverno’, perché se usato costantemente, dopo poche settimane sarà già finito.
2) Per quale tipo di pelle è più indicato?

E’ uno dei dubbi che più di tutti ci fa indugiare prima dell’acquisto di un fondotinta. Molto spesso, se un prodotto va bene per qualcun’altra, non è detto che vada bene anche per noi e quindi anche se vediamo un fondotinta che dà un effetto meraviglioso su alcune pelli, non è scontato che lo dia anche a noi. Tutte noi abbiamo esigenze e ‘problemi’ diversi da risolvere e non tutti i prodotti vanno sempre bene.

model-backstage-at-fashion-week-pink-blusher-healthy-skin-big-eyebrows-applying-makeup_1

Il problema è che a volte può servire anche tanto tempo prima di capire se un fondotinta fa veramente per noi, perché se si lucida, secca la pelle, svanisce etc lo capiamo solo dopo averlo portato per tanto tempo e non riusciamo sempre ad accorgercene all’istante, quando lo proviamo in profumeria.

Se abbiamo la pelle grassa, dovremo quindi stare attente al fatto che non abbia proprietà illuminanti e che non contenga oli ma che invece aiuti ad assorbire il sebo in eccesso, mentre se la nostra pelle è secca dovremo preferire texture liquide, ‘idratanti’ e leggere e non quelle in polvere o più pastose.

3) Che tipo di coprenza ha?

Molto spesso compriamo un fondotinta e ci accorgiamo troppo tardi che non copre le imperfezioni oppure peggio, le copre anche troppo dando l’effetto mascherone.

Schermata 2015-09-23 alle 18.55.26

Le coprenze migliori secondo me sono quelle medie e modulabili, perché in fondo, se ci pensate, molto del lavoro può farlo il correttore solo nei punti in cui serve. Quindi se volete un buon prodotto in questo senso, dovete cercare qualcosa che sia confortevole e che soprattutto anche dopo molte ore non ‘cada a pezzi’ e non dia un brutto effetto.

Woman with cracked and peeling skin

Per ottenere il massimo da un fondotinta che vogliamo copra le nostre imperfezioni, bisogna lavorare il prodotto bene e combinarlo con un buon correttore. Solo così avremo un bel risultato e non avremo invece solo una base super piatta e pesante.

E ora girate pagina! Troverete altre cose importanti da tenere in considerazione se volete comprare un nuovo fondotinta! Cliccate qui! 😉