Ciao ragazze!

Parliamo di punti neri! Il grande problema che si presenta su naso, mento e fronte della stragrande maggior parte di ragazze e ragazzi… di tutte le età! Mettere la parola “fine” su questo inestetismo è un sogno, ma intervenire non è impossibile!! Io sono una vera fanatica e con la mia pelle sono molto esigente: la guerra ai punti neri è sempre aperta e il mio mento è il mio campo di battaglia giornaliero! Volete sapere quali sono le 5 cose che ho imparato, negli anni, sui punti neri? Allora leggete il post!

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-pori

I punti neri sono, dopo le zampe di gallina, il mio più grande cruccio. Lo ammetto: i miei non sono giganti, anzi, se devo essere obiettiva con me stessa, quelli che ho non si notano molto, ma io li noto e sono già troppi per i miei gusti! Insomma odio proprio questo inestetismo e quindi sono molto severa con la mia pelle a riguardo!

Ne ho qualcuno sulla fronte e sul naso, ma sono molto piccoli, e poi li ho, più grandi e diffusi, sul mento – e sono quelli contro i quali combatto. So bene che il mento è un posto “fortunato” per avere i punti neri: non si vedono tanto tra la rientranza naturale e l’ombra che fa la bocca, quindi li vedo principalmente io con lo specchio ingrandente, proprio perché “me li vado a cercare”.

Insomma, lo so che è una fissa e che sono un po’ “esagerata”, ma ognuna ha le sue fisse, no? Non mi dispero, ma cerco sempre di farli andare via con cure e rimedi adeguati.

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-cerottini

Il motivo principale per cui li noto e per cui non li sopporto è che, proprio perché sono lì sedimentati sul mento, regolarmente mi vengono poi brufoli e pustole in quella zona o, peggio, eruzioni varie e vulcani sottopelle in costante crescita. Per questo mi torturo un po’ – e, spesso, in questi casi, faccio peggio. Insomma, che premesse poco allettanti vi sto dando, eheheh! Lo so, ma sono sempre sincera con voi e confesso anche i miei peccati ^^ !!

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-cerottini1

Non temete, comunque, in questo post non vi spiegherò le cose che faccio e che non dovrei fare. Negli anni ho, comunque, imparato alcune cose importanti, che voglio condividere con voi. Trovo, infatti, che tutto (o, comunque, molto) dipenda da:

1) IL MOMENTO IN CUI PROVIAMO AD ELIMINARLI

Mi sono resa conto che il momento che scegliamo per la pulizia del viso fai-da-te conta molto: se tento di far “uscire” i punti neri subito dopo essermi struccata o dopo aver passato l’acqua macellare (o peggio, il tonico!), fallirò per forza. I prodotti per detergersi puntano a chiudere e restringere i pori, per farli sembrare più piccoli e la grana della pelle compatta, quindi il punto nero se ne starà stretto stretto lì dove è “piantato”, senza nessuna voglia di uscire per via dei miei tormenti. Provare, invece, dopo aver fatto la doccia dà altre soddisfazioni: i pori sono tutti belli aperti e portarli via è molto più facile! Stessa cosa vale per il post-maschera purificante!

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-mento-doccia

Di solito io, come primo step, indosso i cerottini studiati apposta per eliminare i punti neri: per me sono una “droga”, non posso vivere senza!!! Ne compro davvero un sacco e i miei preferiti sono di una marca che compro negli USA e che voi potete trovare online: i Bioré Deep Cleansing Pore. In Italia compro quelli della Nivea o di Essence, ma sono meno efficaci dei miei predietti: loro sono imbattibili! In Germania e in Giappone, invece, ho trovato i più deludenti – questo per dire che non tutti sono uguali.

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-cerottini-bioréBioré Ultra Deep Cleansing Pore Strips. Prezzo: 10,39€ su Amazon.it

Ho notato che molti sbagliano ad applicarli e, ve lo dico, il segreto sta tutto lì! Se sbagliate, li renderete ovviamente inutili. Bisogna leggere bene le istruzioni perché non tutti sono uguali. Di solito vanno bagnati o, più spesso, va bagnata la zona in cui va applicato, senza quindi far sì che l’acqua bagni il cerotto (è quindi, in questo caso, necessario avere le mani asciutte). Se sono di qualità, una volta tolti dalla pelle, porteranno via con sè il 40% dei punti neri e “apriranno” ben bene i pori della pelle, permettendovi di togliere facilmente anche tutti gli altri che non si sono attaccati ai cerotti.

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-cerottini-niveaNivea, Clear-Up Strips viso. Prezzo: 4,16€ su Amazon.it

2) GLI STRUMENTI CHE USIAMO
In passato avevo provato anche degli strumenti, in particolare un aggeggio di metallo studiato apposta per toglierli, ma su di me non funzionava perché i punti sono troppo piccoli e rischio di farmi male.

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-agoSODIAL(R) Ago in Acciaio INOX per Acne Brufoli Punti Neri Comedone. Prezzo: 1,89€ su Amazon.it

Ciò che faccio io è usare dei bastoncini di cotone al posto delle nude mani: mi raccomando, sceglieteli morbidi e dalla testina larga! Quelli troppo appuntiti feriscono la pelle e creano pellicine, peggiorando il tutto. Io addirittura apro un po’, con le dita, la testina di cotone per far sì che siano più morbidi. In questo modo sono delicata e il metodo è più igienico.

ClioMakeUp-punti-neri-rimedi-naso-bastoncini-cotone

Un consiglio? O escono subito o lasciate stare. Se vi incaponite e continuate a toccarli, molto probabilmente continuerà a non uscire niente e al suo posto verrà presto un brufolo. Parla l’esperienza!

Ragazze, volete scoprire quali sono le altre cose che ho scoperto sui punti neri? Che i vostri punti neri siano grandissimi o piccoli e numerosi, come i miei, le cure da avere sono le stesse! Scoprite quali a pagina 2!

131 COMMENTI

  1. Non userei mai quell’attrezzo di acciaio appuntito sulla mia faccia! Piuttosto mi tengo i punti neri…. comunque io uso i cerottini essence…noto che effettivamente al momento qualche punto nero viene via, ma poco dopo mi sembra che la situazione è tale e quale a prima!

  2. Sante parole: un punto nero tormentato diventerà un brufolo. In realtà sul mento io li ho bianchi, non uso cerotti (ma proverò quelli consigliati) faccio solo maschere, in particolare quella al neem con qualche goccia di tea tree. La maschera del dt brandt l’ho provata, ma per 40€ non ho visto la differenza. E soprattutto ho imparato che per me la zona del mento è lo specchio della situazione ormonale e ..intestinale.

  3. Per quanto mi riguarda, tengo sotto controllo i miei punti neri tramite esfoliazione settimanale e cerottini e talora pinzette… Ho quelle appuntite e quelli estratti a meta col cerotto si levano facilmente. L’unico punto in cui sono un po’ grossi è dove mi si appoggia l’occhiale.
    A proposito di estrattore e mega punti neri, se avete lo stomaco resistente, ho scoperto il canale YouTube della dottoressa Sandra Lee… Ora i miei punti neri mi sembrano microscopici 😉

  4. Un dubbio che ho sempre avuto, il fatto di spremerli nel momento post-maschera, vale per tutte le maschere purificanti o dipende dagli ingredienti? Io credevo che le maschere di argilla (ingrediente che c’è un po’ in tutte le maschere di questo genere) ti restringessero i pori alla fine del trattamento, dopo averli ovviamente prima puliti. (??)

  5. Io non ho tantissimi punti neri, giusto un po’ su naso e guance, e non ne ho mai fatto chissà che dramma (anche se non averli sarebbe meglio!!). Però ora ho finalmente provato un prodotto che sognavo da una vita, il glicolico di Fitocose al 12%, e sebbene io l’abbia preso per un altro problema (macchie post acne, finalmente risolta grazie a pulizia meticolosa e clindamicina), ho notato che già dopo una settimana di uso (ovviamente solo serale perché il glicolico è fotosensibilizzante) i risultati sulle macchie ci sono, e sui punti neri è strabiliante! Me ne sono rimasti solo un paio più profondi sul naso! Penso che sia per via dell’esfoliazione che produce il glicolico, li porta in superficie “stappando” per bene i pori e poi pulendomi il viso col mio solito detergente e il clarisonic con la testina Deep Pore li spazzolo via tutti! Anche sui pori dilatati ha una buona azione e non me lo aspettavo, ho sempre pensato che questi fossero un male irrisolvibile! Ottimo ottimo ottimo prodotto, non penso lo lascerò più, usato nel modo giusto dà un sacco di soddisfazioni!

  6. Ma funzionano davvero i cerottini nivea? Ho visto in vendita anche quelli di clinians… Vale la pena comprarli? Perché in in genere faccio a mano con una velina ma se c’è davvero differenza li provo!

  7. Signore, con questo abbiamo raggiunto il massimo dello schifo. Ma lo facciamo tutte, tanto vale parlarne.
    Io mi sento “fortunata”, devo dire. Nel senso: ce li ho pure io, altroché, ma li preferisco di gran lunga a dei brufoli veri e propri, sotto pelle e non! Come se la mia pelle salta “un passaggio”, e passa direttamente a questi qui. Meglio, no? Per toglierli faccio come fate tutte voi, non ho ne trucchetti da suggerirvi ne segreti da confessare.
    Secondo me la cosa migliore sarebbe una specie di crema o mousse che li “scioglie”. E poi si lavano via! Un sogno,no?

  8. Si trova in qualche bioprofumeria, io l’ho preso a Pisa ma sul loro sito c’è l’elenco completo, oppure puoi prenderlo online sempre dal loro sito. Fanno sia la versione viso che quella corpo, io ho preso quella viso ma avrei fatto meglio a prendere quella corpo perché la formulazione è identica, cambia solo la quantità, si può usare anche per macchie sul corpo e peli incarniti! Comunque è meglio non usarla se hai brufoli infiammati, invece sulle macchie di ogni natura funziona, ma va usata con le giuste cautele (mai in estate, sempre di sera, di giorno mettere sempre la protezione solare) 🙂

  9. Guarda, ho fatto una pulizia del viso professionale e hanno usato uno di quegli aggeggi per togliermi i punti neri… MAI MAI MAI PIU’!!! Un male che non ti dico… ho detto all’estetista: “O la smetti subito o scappo a gambe levate!”

  10. Allora:
    – NON USATE uno di quegli attrezzi d’acciaio, fanno un male cane!
    – i punti neri che ho mi infastidiscono, ma purtroppo devo quasi sempre combattere con brufoli sottopelle e non sul mento soprattutto, i quali sono molto più vistosi e dolorosi dei punti neri… quindi la mia priorità è combattere i brufoli
    – capitolo Clarisonic: sono molto molto sconfortata dal fatto che ho speso un bel po’ di soldini per una cosa che non sto usando da mesi ormai… ok che mi pulisce e mi rende la pelle più liscia, ma allo stesso tempo mi ha fatto uscire un sacco di brufoli in più. Ho resistito un mesetto, leggendo anche qui sul blog che può succedere che all’inizio porti in superficie le impurità, ma poi l’ho abbandonato perchè questa cosa dell’avere brufoli in più non smetteva
    – ah, parlando di questo, mi è venuto in mente di tutte le cose comprate e usate pochissimo… se lo sa mio marito mi caccia di casa… per fortuna non è un attento osservatore 😉

  11. io sono una fanatica dei cerottini, penso di aver provato tutti quelli in commercio e i migliori secondo me sono quelli di essence. Clinians….provati!a me non si attaccano nemmeno alla pelle.Nivea così e così….se non trovo quelli esence prendo nivea.
    qualcosa fanno, usati con costanza, se hai 10 punti neri ne tolgono 5…..però si riformano, non è che risolvono per sempre!

  12. Grazie Clio comprerò i cerottini !!!!
    Io uso il Clarisonic da quasi un anni e confermo che la sua efficacia è strepitosa!!

  13. Io non ho ben capito in quale sequenza utilizzare i vari prodotti e poi nel caso togliere i punti neri: 1) cerottini 2) doccia 3) tolgo i punti neri 4) maschera???
    Aiutooooooo
    Io ne ho tanti sul naso e mi mettono vermante a disagio…. Uso ogni tanto i cerottini e le maschere per pelli grasse e da un mese ho anche il Clarisonic, ma non riesco proprio a farli andare via. Credo che andrò da un dermatologo….

  14. anche io ho lo stesso problema con il clarisonic… ho provato a cambiare le testine ed a usarlo con meno frequenza… in effetti va meglio..però concordo con te:con quello che mi è costato dovrebbe fare miracoli!!

  15. noooooo
    1-doccia, che con l’umidità apre i pori
    2-cerottino, che te ne toglie alcuni
    3-togli il cerottino e ti accanisci con le dita su quelli che non sono venuti via
    4-una bella disinfettata, una buona crema e una preghiera affinchè il tuo accanimento non trasformi il punto nero non uscito in un mega brufolo

  16. la mia esperienza personale con i cerottini è pessima. Non ne ho mai trovato qualcuno di veramente efficace.. perché i miei sono proprio incastonati!!! proverò con la maschera..

  17. secondo me se si usa una maschera purificante dopo non ha molto senso spremerli…. Clio dicci cosa dobbiamo fare!

  18. ca****o perchè perchè??? Perchè sono andata a vedere quei video… sto per vomitare la colazione!!
    Mi hanno ricordato un mio amico che soffre di acne cistica (credo si chiami così) che ha dei punti neri grossi come crateri… O.O
    Mi piace pensare che questa dottoressa sia una di quelle persone fissate con lo schiacciare brufoli&co, che ha fatto della sua passione il suo lavoro! Ahaha la stimo

  19. Io ho imparato che:
    Рdoccia e poi estirpazione ̬ il metodo migliore
    – cerottini non funzionano tanto quanto mi aspetterei nei sogni, e quelli di Nivea non mi fanno proprio nulla, meglio Essence.
    – l’aggeggio metallico l’avevo a casa dei miei, e devo dire che è la cosa che funziona meglio… certo può essere leggermente fastidioso, ma meno di farsi le sopracciglia ad esempio… e sono sicura che pur di non avere i punti neri siamo disposte a soffrire. Devo ricomprarlo subito!

  20. Ah questo sì che è un dilemma.. Io ne ho molti soprattutto sul naso anche se non grandissimi.. Non ho quasi mai usato cerottini, ma visto che ne parlate tutte così bene proverò con quelli essence..
    Ho appena comprato la maschera Mint Julep tanto decantata da Clio. L’ho applicata ieri sera dopo la doccia e uno scrub e all’inizio mi stava letteralmente prendendo fuoco la faccia! Poi meglio, vediamo se usandola con costanza qualcosa farà..
    A proposito, qualcuna di voi che usa la Mint Julep e Clio stessa, mi conferma che ha cambiato confezione? Altri colori e disegni, etc..

  21. Confermo che un punto nero schiacciato male diventerà sicuramente un brufolo (il mio mento ne è la prova 😀 ) perchè nel momento in cui spremiamo, la pelle si stressa e può infettarsi, facendo uscire il tanto odiato brufolo! Io credo che sia il caso di togliere solo quelli effettivamente vistosi (che sono poi quelli che solitamente si tolgono più facilmente) e di non stressare la pelle quando non è davvero necessario. Anche perchè i punti neri non dipendono solo da quanto puliamo la nostra pelle, ma anche da fattori ormonali o alimentari. Per cui è giusto detergersi ma senza troppo accanimento…. della serie: rassegnazione totale!! 😀

  22. Sono contenta che tu abbia evitato di dire ” Non schiacciateli ” , l’avrei trovata una vera ipocrisia! Complimenti per la sincerità 😉

  23. ognuno ha le proprie esperienze con queste cose ma io penso che usare i cerottini sia troppo aggressivo per la pelle….io avevo i punti neri sul naso, erano il mio unico ‘problema’ (parlando di pelle), ho risolto comprando una maschera Sisley all’argilla rossa, la faccio una volta a settimana! Costa parecchio ma dura e ne vale la pena

  24. Purtroppo i cerottini su di me, fanno zero. Le maschere all’argilla, mi sporcano di più, perché mi occludono.
    Per i punti neri e per tutto, acne, brufoli rughe, macchie e chi ne ha più ne metta, uso l’acido retinoico, che é benduto in Italia solo come farmaco. Non so in USA, se ci sono formulazioni cosmetiche o cosa, ma é l’unica cose che con il tempo, mi ha ridotto la formazione di impuritá… Per tempo intendo anni e anni e comunque con mooooolti effetti collaterali, tipo rossori, desquamaxioni ecc…Ma x me é essenziale

  25. Ciao Clio, esattamente lo stesso problema che ho io … il naso e il mento e la zona ai lati della bocca. Anch’io uso lo specchietto ingrandente (X15 potentissimo) ahimè non so se sia un aiuto o la fonte di tutti i mali, l’ho appiccicato sullo specchio del bagno e tutte le volte che ci passo davanti mi ispeziono come al microscopio. A me la situazione peggiora tantissimo nelle prime settimane all’accensione del riscaldamento, mi si secca la pelle e ho un sacco di piccoli punti neri e brufoletti sotto pelle. Uso l’ago ma mi sono rovinata … l’ho buttato per non cadere in tentazione. Proverò i cerottini! La Biorè si trova anche qui a Londra anche a prezzi molto economici.

  26. Anche io l’ho comprata e la uso da un pò di tempo ma su di me non ha mai veramente funzionato… Quella che ho trovato veramnet efficace è la maschera ai minerali neri dell’Avon. Comunque credo che il tuo bruciore derivi dall’aver fatto prima uno scrub, a me non ha mai bruciato. Ti confermo che hanno cambiato la confezione.

  27. buono a sapersi… è un anno che sono combattuta se prenderlo o no il clarisonic, mi ero quasi convinta ieri da sephora… a questo punto aspetto!

  28. a pelle (eheheh) io farei il contrario: prima li spremo, e poi faccio la maschera purificante, con la speranza che non mi faccia uscire i brufoli!

  29. Posso offrire 2 tips che mi aiutano soprattutto quando ho già fatto danni e devo correre ai ripari? la lozione per i brufoli di Mario Badescu da applicare solo sul “cratere” e anche una lozione per acne “Oxi 10” che applico sempre solo sui crateri con un cotton fioc. Seccano e fanno guarire il danno più in fretta.

  30. Io ero riuscita attraverso dentifricio e bicarbonato, a far svanire tutti i miei punti neri (che comunque sono pochissimi e piccoli).. dopo la ceretta nella zona baffetti però, me ne sono spuntati due quasi nelle labbra, il giorno dopo ho avuto l’herpes proprio lì e adesso uno si è “infiammato” e non so come fare.. i cotton fioc hanno soltanto peggiorato la situazione,,

  31. attenzione però! spesso quelli sul naso NON SONO PUNTI NERI, ma il sebo nei pori che si ossida a contatto con l’aria. in quel caso i cerottini sono inutili!! la differenza è che i punti neri sono pieni di batteri e vanno tolti, con il sebo non c’è pericolo

  32. Molto interessante questa cosa. Io ho una pelle con tendenza all’impurità e molto mista ma non ho punti neri sul viso se non qualche puntino nel naso. Credevo fossero punti neri ma potrebbero allora essere i pori. Se i cerettoni sono inutili , c’è qualcos’altro che si puù usare?Grazie

  33. Ciao Nevecalda l’ho usato anch’io per un periodo, sempre con
    prescrizione medica anche in UK. Ma mi rende la pelle troppo secca e
    prona a reazioni strane con altri prodotti che uso normalmente. Ho fatto
    il grossisimo errore di non leggere gli ingredienti di una maschera che
    conteneva AHA mentre usavo il retinA e mi sono svegliata con la faccia
    gonfia e arrossata! Al contrario mi trovo bene con l’argilla, ma sono
    pigra e non la faccio abbastanza spesso.

  34. Io avendo purtroppo la pelle stra sensibile, delicata e con rossori… 🙁 i punti neri (come il viso in generale) non li tocco mai. Ogni tanto faccio uno scrub delicato, raramente uso i cerottini ma di solito preferisco far fare all’estetista che conosce la mia pelle da anni..

  35. Il prodotto è proprio quello (quella che hai linkato tu è la versione corpo ma come ho detto prima è assolutamente identica) , posso assicurarti che funziona, il glicolico lo usano anche i dermatologi (ad alte concentrazioni, che sono più veloci ad agire ma anche più pericolosi da usare). Certo ci vuole costanza (ad esempio proprio di questo prodotto consigliano cicli di un mese, poi un intervallo di due mesi e un altro ciclo di un mese se necessario) e come tutti gli acidi richiede alcune accortezze per non provocare danni (bruciature e macchie solari), ma funziona! È uno degli ingredienti cosmetici più efficaci e versatili in assoluto, e trovarlo a questo prezzo con una buona formulazione tutta naturale, con un’alta quantità di glicolico e una concentrazione funzionale ma delicata direi che è più unico che raro!!

  36. ciao! intendi quelli della linea pure skin? ho visto sul sito che ci sono due confezioni diverse, i nose strips e i face strips, ma che differenza c’è tra i due, solo la forma? perchè ho visto che hanno anche ingredienti diversi… tu usi entrambi? hai notato differenze?

  37. Devo usare detergenti e creme specifiche, quando uso l’Airol… E per trovarli ci ho messo anni. Comunque dovevo usarlo per forza, per cui dovevo stare attentissima e adesso lo posso usare a giorni alterni. Comunque secca e arrossa, sicuramente e anzi spella pure dopo 15 anni… Ma x me é la soluzione per i miei problemi.

  38. io sul naso li ho ma nemmeno tanti, infatti a spremerli no nesce nulla..sul mento sii e li odio anche io Clio anche se come dici tu in realtà si notano poco, mi fanno senso.. non devono esserci ehehehe! Anche io uso i cerottini e funzionano (anche i nivea) solo che andrebbero usati sempre e io non ho costanza poi costicchiano anche -.-“

  39. Io possiedo un dispositivo simil-clarisonic (ma non tanto diverso, per quello che ne capisco) ma ne ho abbandonato l’uso: mi sembrava che (nei due minuti di uso raccomandati) non mi pulisse bene la pelle e mi lasciasse più impurità che lavandovi la faccia normalmente (a parità di detergente utilizzato). Adesso (da 6 mesi ormai) sono passata alla spugnetta di konjac e mi sembra che funzioni molto meglio sulla mia pelle impura: è più delicata e al tempo stesso più efficace. In effetti mi rimane il dubbio che forse il clarisonic originale potrebbe migliorare la mia pelle, ma consiglio comunque a chi medita l’acquisto di fare un tentativo con la spugna di konjac.

  40. io da quando ho scoperto i toner devo dire che la situazione è migliorata, e anche usando la spazzola Foreo (che è una clarisonic in silicone praticamente) vado molto meglio! ho notato la differenza con i punti neri perchè sono effettivamente diversi (basta googlare, se hai lo stomaco di ferro XD i punti neri sono mooolto più brutti) e uso anche la crema efflaclar K (che è per i punti neri ma agisce sul sebo in generale)

  41. Ciao Lalla! ho visto su sephora che hanno 3 diversi tipi di queste spugnette che hai nominato (con carbone, con Thé verde, naturale) … quale hai preso e soprattutto come le usi? Es. solo acqua, con sapone, massaggi … grazie mille sono molto interessata! 🙂

  42. Ciao io li ho provati entrambi, quelli di Clinians te li sconsiglio, io mi son trovata malissimo, quelli Nivea gia’ molto meglio

  43. Io ho usato per uno’ i cerottini della Essence ma non facevano nulla, invece mi trovo abbastanza bene con quelli della Nivea.

  44. Ehi… Io come consiglio suggerirei Hydra Basic con acqua di mela e zinco della Clinians… Per pelli miste e grasse… Nn lo porta via… Però il prodotto è naturale e fa bn alla pelle… Lo si usa ogni giorno mattina e sera… Dopo due giorni ho sentito calma cn la pelle.. Dopo una settimana il miglioramento c’è ma bisogna mantenerlo…. I prodotti sn due:- gel detergente esfoliante -crema idratante opacizzante… Durata:1 anno. L’ho comprato da Tigotà in offerta 2,48 ciascuno quindi meno di 5 euro…

  45. E invece per i buche ti lasciati dai punti neri eliminati cosa posso fare???? Immagino che non ci siano speranze….sigh

  46. Grazie Clio,post interessante!Io noto che la situazione peggiora con determinate creme o fondotinta.
    Il mio cruccio però sono le cistine sottopelle,dolorosissime e senza puntina bianca.Avessi trovato una crema che li sfiamma…

  47. un paio di prodotti Dermalogica corrispondono alla tua descrizione. Io ho una sorta di polvere che, a contatto con l’acqua si trasforma in una mousse. I punti neri, anche dopo la prima applicazione, non ci sono più, almeno i miei! E sembra di aver cambiato pelle. Qualun altro li ha provati? Io non posso più farne a meno!

  48. Allora, io ne ho avute 3 naturali (Kiko, Glossip, LeaNature) e una nera (presa su amazon a meno di 3 euro, marca ingota). Non ho notato una differenza sostanziale con quelle “al naturale” , mi sebrano tutte ugualmene efficaci, e non ho nemmeno notato che quella più costosa (LeaNature) fosse meglio di quella più economica. Ne ho prese così tante solo perchè tendo a dimenticarle in giro , a parte quella di Glossip che mi si è disintegrata dopo pochi utilizzi (difettosa?boh) le altre non sono mai arrivata a usurarle. Le uso con detergente viso tipo sapone-gel schiumogeno, mattina e sera, massaggiando per circa 2 minuti. In passato avevo usato anche il guantino in microfibra ma non mi era piaciuto.

  49. Io ho comprato i cerottini della essence, ma non li ho ancora provati! In realtà anche io ce li ho piccolini (e solo sul naso) e ammetto che fino ad un anno fa non li avevo mai notati! Fino a quando una mia amica, parlando di inestetismi, mi disse che li avevo!tragedia…un po’ come il protagonista di Uno Nessuno e Centomila con il suo naso!

  50. ce l’ho anch’io la spugnetta di konjac ma è da un po’ che non la uso, la farò bollire e proverò ad usarla ancora 🙂

  51. grazie cesk! Mi hai aperto un mondo!
    Grazie a te ho capito che avrò tipo 3 punti neri in tutto il viso, il resto è tutto sebo! Per limitare questi puntini di sebo quindi tu consigli il tonico?

  52. Io ho pochi punti neri.. Ma combatto con pori dilatati e brufoletti sul mento fronte e collo.. Brufoli sotto pelle che sono anche dolorosi. Quando spuntano, di sera ( e in inverno, perché è un prodotto che non va usato se c’è troppo sole e caldo) metto una pomata che è un farmaco a base di acido retinoico mentre di giorno, solo sul brufolo metto il siero purificante della Biofficina Toscana. Se la situazione è meno grave, quando il brufolo sta già sfiammando metto i cerotti i Pure System di Yves Rocher.
    Grazie per avermi smontato l’idea del Clarisonic

  53. non ho mai visto quei cerotti, ma piuttosto una crema di color nero che applicata sul viso si solidifica e poi va via come sè fosse una pellicola!!!
    qualcuna l’ha mai provata ?????

  54. il tonico serve a restringere i pori, io da quando lo uso sono migliorata (mi pento di averlo snobbato per anni!), dopo la doccia magari dò una strizzatina dove i pori sono più dilatati per togliere il sebo e poi passo il tonico 🙂

  55. Ciao Clio, grazie del post!!! 🙂
    Io ho i punti neri su naso, mento e fronte. Ho provato i cerottini Nivea e Essence, tra i due ho preferito quelli Essence, ma ultimamente anche quelli non hanno tolto quasi nulla.

  56. nel mio caso i problemi superavano di gran lunga i benefici per cui ci ho rinunciato. Hai provato l’acido glicolico? Mi sono trovata meglio usando empre gli stessi accorgimenti di usare prodotti lenitivi, protezione solare alta e non truccarsi per almeno 24 ore, e per i 7-10 minuti di posa ti senti il viso che va a fuoco (ho comperato un ventaglio) ma facendolo ogni 2-3 settimane gli effetti contrari si sono rivelati meno drastici

  57. Io ne ho sempre avuti pochissimi e non mi davano fastidio..da qualche mese a questa parte invece la mia pelle è un disastro! O meglio..è un disastro a zone!
    Brufoli solo ed esclusivamente sulla guancia destra (e chissà perchè solo lì) e punti neri solo sul mento (al massimo qualcuno, ma sporadico, sul naso)..
    Sto provando di tutto, soprattutto per la guancia…ma ancora nulla!
    I cerottini aiutano ma sicuramente non fanno i miracoli…

  58. Ciao alessandra! per quelli l’ideale è usare un detergente delicato per eliminare al meglio le impurità e poi una crema idratante! Purtroppo non si richiudono subito! ;( besoo!

  59. Ciao Tantebollicine70! eheh è la verità! Come vi ho scritto, capita anche a me fin troppo spesso di schiacciarli, quindi non avrei potuto fare quella che predica bene e razzola male! 😀

  60. i punti neri prediligono il mio naso, che essendo “importante”, ne ospita parecchi..
    io uso una volta a settimana i cerottini nivea, proprio quelli del post, e anche se una volta asciugati si trasformano in cartapesta e mi sembra di fare un calco del mio naso, devo dire che sono gli unici, di fascia economica s’intende, che su di me funzionano.
    per ottimizzare il risultato prima di applicarli faccio bollire un po’ d’acqua con una fetta di limone e un rametto di rosmarino e poi coprendo con un asciugamano faccio una “sauna” al viso per circa 10/15 minuti . questo serve a purificare la pelle ma soprattutto a dilatare i pori..assicuro che dopo i maledetti punti neri sono tutti sul cerotto!!!

  61. I punti neri sono la prima e meno preoccupante manifestazione dell’acne. Per dire, si può andare dal dermatologo anche per curare dei semplici punti neri: vi diagnosticherà una cute comedonica e vi prescriverà degli esfolianti.
    Per quello che mi riguarda, e vista la mia luuunga esperienza con queste problematiche, la cosa migliore da fare contro i punti neri è esfoliare le zone colpite con creme e lozioni acide. Funzionano alla grande, ovvio finchè le si utilizza, poi torna tutto come prima. E’ anche un trattamento molto meno invasivo che toglierli meccanicamente (cosa che infatti qualsiasi dermatologo vi sconsiglierà di fare).
    Poi tutte le altre cose aiutano (le maschere, il clarisonic…) ma per tenere sotto controllo il problema l’esfoliazione è tutto. E io sono una che ODIA i punti neri 🙂

  62. Trovo che i cerottini a poco servono se non si comincia dalla pulizia del viso quotidiana! Io uso il detergente e tonico della linea pure active della Garnier e devo dire che la situazione è migliorata parecchio! Bisogna prima trovare l’acido giusto (l’unico che funziona sul mio tipo di pelle è il salicilico!)…

  63. ah, non la sapevo questa cosa degli ingredienti. Io uso solo quelli da naso, che però metto sul mento, tanto la forma va bene uguale. Quelli a triangolo non mi piaccono…ma solo per la forma, non ho mai notato differenze tra i due in termini di qualità

  64. ho guardato le immagini, trattenendo la nausea, e ho capito che anche i miei sono sebaceus filaments! anch’io uso la effaclarK alternata alla effaclarH, sono quelle che mi hanno sistemato la pelle in 4 mesi(ad agosto avevo brufoli sottopelle disastrosi!)

  65. care ragazze, se ne avete abbastanza di punti neri , punte bianche , brufoli , oleosità, cisti sottocutanee, cicatrici dopo acne ..e chi ne ha più ne metta . Recatevi da un buon dermatologo questo vi diagnosticherà un acne camedonica ( ovviamente la diagnosi è diversa da persona a persona), la cura che vi prescriverà (almeno nel mio caso ) è l uso costante di tretinoina same allo 0,05% in crema o lozione (la lozione è molto piu potente ) .
    vi starete chiedendo che cos e questa tretinoina same , ve lo spiego subito ,è un acido molto potente che va a riprogrammare (agisce sul dna) le cellule del vostro viso, nel senso che accellera il processo di rinnovo cellulare , provocando un esfoliazione costante che levigherà la grana della vostra pelle . C’ è un” ma” come ogni crema ha i suoi “difetti ” , nei primi tempi di utilizzo di questa crema, potrete riscontrare il peggioramento della situazione . Tutto normale , sono le impurità della pelle”nascoste”, perche piu in profondita, che salgono a” galla “. Inoltre , all inizio, potrete riscontrare rossori , eccessiva secchezza della pelle (questo dovuto alla costante esfoliazione) pero i risultati sono magnifici , potrete finalmente ottenere la tanto desiderata “pelle da bambino”.
    io sto utilizzando questo trattamento … e che risultati !!
    concludo col darvi un consiglio spassionato :.non utilizzate creme commerciali , peggiorano ulteriormente la situazione ,poiche contengono siliconi e petrolati !

  66. Purtroppo conosco tutti gli acidi… Il glicolico non mi piace, preferisco di gran lunga il salicidico. La formula che mi piaceva non é più prodotta

  67. Secondo me non conviene proprio comprarlo, davvero dobbiamo credere a queste trovate di marketing e spendere più di 100€ per una spazzola rotante che ci pulisce il viso quando abbiamo le mani, spugnette e altri mille strumenti per farlo? Mi sembra un po’ come l’equivalente dei vari macchinari per la cucina tipo la centrifuga che tutti compriamo ma poi non usiamo mai.

  68. Confermo, anche per me l’esfoliazione acida ha funzionato alla grande! Purtroppo non si può fare tutto l’anno, ma d’estate per fortuna si notano di meno già di suo 🙂

  69. Per fortuna, vuoi per l’età o per il fatto che ho azzeccato i prodotti giusti, i punti neri compaiono sul naso quando sono in fase premestruale e ho la pelle più grassa e qualche punto nero più grosso spunta ai lati del viso, verso le orecchie.
    Ho imparato anche io il sistema dei cotton fioc dopo la doccia. Aggiungo che quando faccio la maschera purificante (dopo la doccia solo sulla zona incriminata) , prima la massaggio per bene, poi lascio seccare. Mi piace quella argilla e propoli o argilla e salicilico.

  70. idem! tra tutti i prodotti che ho provato gli unici ad aver fatto qualcosa sono gli Effaclar, il detergente poi è fantastico

  71. I prodotti della linea peeling della Dermalogica contengono acido salicilico, il quale non si limita a levigare la pelle ma agisce dall’interno, penetrando nei pori e “sciogliendo” quello che ci sta dentro. Come dice Clio, i punti neri non vanno via per sempre essendo parte di un processo naturale, ma tenere i pori puliti evita che si formino. Io uso tutti i giorni il Daily Microfoliant, la polvere di cui sopra, costicchia ma dura una vita e fa bene il suo lavoro. Ci saranno sicuramente altri prodotti validi che contengono acido salicilico, ma io mi tengo stretto questo!!

  72. Vero. Per questo ormai me la sono messa via se ogni tanto spunta qualche brufoletto. Meglio una buona pulizia e prodotti più o meno grassi quando servono.

  73. Guarda sarà una sciocchezza ma facci caso,non é che usi molto il cellulare e lo appoggi proprio su quella guancia?te lo dico perché a me é capitato e ora quando posso uso gli auricolari (anche per comodità) e disinfetto ogni tanto lo schermo!potrebbe non c’entrare nel tuo caso,te lo dico perché male non fa,non si sa mai!:)

  74. Maschera purificante, doccia bollente e subito cerottini… e regolarmente detergente specifico.
    Comunque devo dire che la cosa migliore per farli sparire (al di là di mia mamma che d’estate insiste col farmi prendere il sole così “asciuga tutto” -_- io odio l’abbronzatura) sono stati sauna e bagno turco: da un paio di anni quando faccio i 4/5 giorni a Bormio con i miei ci facciamo un giorno alle terme e dopo per due settimane ho la pelle perfetta! Peccato non avere un bagno turco in casa XD

  75. Maschera purificante, doccia bollente e subito cerottini… e regolarmente detergente specifico.
    Comunque devo dire che la cosa migliore per farli sparire (al di là di mia mamma che d’estate insiste col farmi prendere il sole così “asciuga tutto” -_- io odio l’abbronzatura) sono stati sauna e bagno turco: da un paio di anni quando faccio i 4/5 giorni a Bormio con i miei ci facciamo un giorno alle terme e dopo per due settimane ho la pelle perfetta! Peccato non avere un bagno turco in casa XD

  76. io lo cambio spesso, mi sono trovata bene con il Kiehl’s midnight (ma costa troppo, io ho avuto un sampler), quelli di Clinique sono buoni e ci sono per diversi tipi di pelle, mi sono trovata bene anche con lo Skin&co. (un sampler anche quello). se hai la pelle molto grassa puoi provare un idrolato di tea tree, che aiuta molto se hai anche dell’acne (lo uso spesso solo sui brufoli sottopelle, guariscono che è una meraviglia). anche l’idrolato di hamamelis è molto buono

  77. oggi sono riuscita a trovarli e nel dubbio ho comprato entrambi! 😉 grazie per i consigli! una curiosità, dopo lo strappo cosa metti sul viso? tonico, aloe, la crema viso…?

  78. non ho il clarisonic quindi non sono un’esperta ma sei sicura che non dipenda anche dal detergente che usi?

  79. Io l’ho presa in Germania. In Italia mi pare non esista. Puoi ordinarla on line, prova su Google Shopping, troverai sicuramente offerte.

  80. Questo è discriminazione. Perché le cose in Italia non si trovano? O l’Amazon uk non consegna? Che poi mi intrippo proprio su quelle lì. Ora chiedo a una che ci va spesso (in Germania) e me la faccio portare. Ma dimmi te se uno deve fa’ tutti ‘sti giri.
    Io ti ringrazio per le info e per la pazienza. Ti farò sapere…

  81. di solito lavo via quello che rimane, perchè lascia un po’ di residui e poi metto la crema.
    Fammi sapere se ha tolto tante schifezze! 😉

  82. Ciao! All’inizio il Clarisonic dava fastidio anche a me, ed oltre ai miei “normali” brufoletti ne sono comparsi molti altri; per un po’ ho rallentato con l’uso ed ho cambiato detergente senza risultati. Il miglioramento l’ho avuto cambiando la testina! Infatti uso la deep pore che è molto, ma molto più efficace ed i brufoletti extra non sono più comparsi 🙂

  83. Sai che non c’avevo mai pensato?
    In realtà il cellulare lo uso prevalentemente con gli auricolari, ma il telefono dell’ufficio no..ed è sempre appoggiato su quella guancia!
    Ora mi armo di disinfettante e lo igienizzo più spesso!
    Grazie del consiglio..;)

  84. wow e io che pensavo di essere all’avanguardia … hai veramente provato di tutto! A me vengono quando uso prodotti troppo aggressivi che mi seccano troppo la pelle, mi si chiudono i pori e il sebo rimane sottopelle formando appunto piccole cisti. Quindi ho rinunciato un po’ a tutte queste cose. Adesso ho comprato il famigerato Dermaroller, ma non l’ho ancora provato … sto aspettando la pausa natalizia in caso mi venga la faccia come un’anguria. Ti dico se funziona.

  85. Io ho quell’attrezzo di acciaio, ma non ha la punta! ha due asole, una più “larga” e una più piccola, ma lo uso solo in casi estremi!! O_O
    Il clarisonic all’inizio lo usavo a giorni alterni, poi dopo qualche mese ho diminuito la frequenza a due volte a settimana per poi ridurla a 1 u_u se la uso troppo la mia pelle non è contenta, ma credo sia perché è ora di cambiare la testina! quando avrò il 20% proverò a prenderne una più leggera dato che la normale è un po’ troppo aggressiva e la deep pore faccio fatica a trovarla!!

  86. Il Dermaroller, mi manca … Ma ho paura degli aghi… Gli acidi, mi intasano i pori se messi la sera…. Solo L’Airol no… Ma adesso sto testando un peeling medio PRX 33 , ovviamente non l’originale, ma prestatomi un pò da un’amica che ha il 25 % di tricloacetico, ma tamponato con ossigeno, che lo rende maneggevole. E’ ottimo. Peccato che squama un bel pò…Ma l’unico inconveniente è la desquamazione… Sono innamorata di questo peeling. Per le feste non lo faccio, si fa ogni 10 giorni, ma devo truccarmi e sono passata al mandelico 30%. nel mio caso, non arrossa,non brucia, nulla. ma lascia la pelle una favola, morbidissima . Peccato duri un giorno…

  87. anch’io ero terrorizzata dal concetto, ma quando mi è arrivato non mi è
    sembrato così spaventoso, gli aghi sono minutissimi e (provandolo sul
    braccio) danno una sensazione al massimo sgradevole ma non fanno male.
    Come te sto aspettando che passino le feste per provarlo anche perchè
    non è consigliato truccarsi per almeno 24 ore dopo averlo usato e lascia
    comunque la pelle arrossata. Buon Natale ci aggiorniamo nell’ anno
    nuovo!

  88. Si, fammi sapere… Mi dici anche che lunghezza di aghetti hai scelto… Poi so che ci sono anche dei sieri da applicare dopo, per un effetto antietá…o creme anestetiche…

  89. grazie!! davvero illuminante: non avevo mai sentito parlare di questa distinzione, ma ho appena verificato (con gran sollievo) che quelli che credevo essere “puntini neri” sul naso…sono i sebaceus filaments!! che bello, ora posso dirlo: NON ho punti neri!!! 😉

  90. ciao Clio e ciao a causa a tutte, a causa di un bruttissimo incidente e di un coma dopo i vari farmaci mi è venuto un super sfogo di brufoli e puntini neri, sapete come posso curare la cosa?

  91. Ciao nevecalda e buon anno! Sono rientrata oggi dalle ferie e siccome ho avuto una settimana per sperimentare mi sono data al dermaroller. Per il viso ho scelto 0.5mm, l’ho passato sul viso (già pulito in profondità) varie volte (3-4 passate per area) applicando una certa pressione e non è esattamente piacevole, poi ho messo una maschera in tessuto al collagene. Dopo qualche giorno ho ripetuto sulle labbra seguito dalla maschera Tony Moly. Non ti so ancora dire se i risultati sono validi dopo un solo trattamento perchè dicono che l’effetto è continuo. La pelle e le labbra sono rimaste belle ed idratate, ma almeno per il momento non ho notato un miglioramento nettissimo. In totale non so se è dovuto alle maschere o al dermaroller che potenzia l’effetto delle maschere. Bisogna ripetere ogni 3 settimane. Provo quello per il corpo il fine settimanala misura che ho preso è 1mm

  92. Ci vogliono più trattamenti. Troppo presto per il risultato Wow.
    Tienimi aggiornata, mi,manca solo il Dermaroller

  93. Non sono un’esperta, ma io la testina la pulisco dopo ogni utilizzo con il detergente viso e l’acqua calda! Da quando faccio così e ho cambiato il detergente viso, il mio viso è rinato! Dopo lo sfogo iniziale ora non ne posso più fare a meno!! Molto dipende anche dalla testina; quando l’ho comprato ne aveva due, una azzurra, che mi fa male, è una grigia che ho continuato a ricomprare. Prova a cambiare e a trovare la tua combinazione, abbiamo tutte pelli diverse non puoi fare altro ✌️

  94. Ciao, io ho una pelle super grassa che causa la comparsa di parecchi brufoli e punti neri, non solo sulla famigerata Zona T ma anche sulle guance. Solitamente uso una maschera all’argilla fai da te e un tonico ma questo non mi aiuta granchè. Sapete consigliarmi qualcosa di più specifico?
    Sono in crisi anche con la scelta del fondotinta perchè durante l’arco della giornata la mia pelle rimane lucida anche se cerco di tutti i modi di “asciugarla”.
    Grazie per l’attenzione :*

  95. UDITE UDITE UDITE—- ho inventato per caso un metodo INFALLIBILE.

    Spalmate mento e naso e fronte di miele. uno strato sottile – Immergete le dita nella farina, io uso la terra fossile diatomea, e spalmetela sul miele tanta da rendere l’impasto piuttosto asciutto Mano mano che pass i secondi il miele comincia ad asciugarsi e diventa MOLTO appiccicoso ….a questo punto appoggiate i polpastrelli dove avete i punti neri e tirate via tenendo la pelle ferma se no va dietro al dito e perde efficacia . Lo dovete fare in fretta tante volte fino a che avete voglia o fino a che il miele non diventa troppo aggressivo perche’ troppo asciutto e appiccicoso! Praticamente e’ leffetto dei cerotto , con effetto delicato del miele e la forza che ha nel toglierli mecanicamente. Vi troverete la pelle perfettamnete libera!!! Provate

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here