Una cosa appare evidente (forse non proprio a tutti però: in qualche modo le nostre abitudini alimentari influiscono sul nostro aspetto esteriore. Siamo andate a curiosare sull’argomento e abbiamo scovato un libro molto di moda, scritto dalla dottoressa delle star Nigma Talib, che ci è parso fare al caso nostro!

Volete scoprire anche voi come fare per mantenere un aspetto giovane e sano e capire in che modo gli alimenti incidano sulla pelle del viso? Allora non vi resta che seguirci nella lettura!

cliomakeup-food&face-GwynethPaltrow-kitchenPer Gwyneth Paltrow il suo corpo è come un tempio. L’attrice ha un’attenzione maniacale per il cibo sano e ha da poco lanciato una linea tutta sua di cosmetici rigorosamente naturali!

EATING FOR BEAUTY

Se il volto è lo specchio dell’anima, è anche vero che ciò che mangiamo ha inevitabili effetti sulla nostra carnagione. Vi ricordate che Clio ci aveva parlato delle sue zuppe invernali per dirci che la bellezza parte da dentro 😉 ?! Ebbene, la naturopata e dermatologa Nigma Talib ha coniato l’espressione Digest-Ageing per indicare come l’assunzione di alcuni alimenti influenzi l’invecchiamento della pelle.

cliomakeup-food&face-clio-zuppaEccola qui Clio mentre mangia una zuppa giapponese in un ristorante di Tokyo. Buona e salutare! 😀

Nel suo nuovo libro la dottoressa Talib spiega la teoria dell’“eating for beauty” e pare che i suoi consigli abbiano fatto proseliti tra le celebrities, da Penelope Cruz a Sienna Miller, alla make up artist Charlotte Tilbury.



cliomakeup-food&face-NigmaTalib-book-AmazonDisponibile (solo in lingua inglese) anche su Amazon.it. Prezzo: 17,95 €

cliomakeup-food&face-SiennaMiller JamieOliver_comSienna Miller intenta a cucinare pici fatti in casa con ragù di anatra… siamo in Toscana?! Un piatto non proprio leggero, ma sicuramente ruspante 😉 Slurp! Credits: JamieOlivier.com

cliomakeup-food&face-PenelopeCruz-VolverPenelope Cruz in una scena del film Volver. Quale erba starà annusando? Found on Pinterest

ALIMENTI DA EVITARE E CHE INFLUISCONO NEGATIVAMENTE SULLA PELLE DEL VISO

Come esperta di skincare, Nigma Talib ha individuato 4 alimenti molto comuni che possono influire negativamente sullo stato della nostra pelle con rossori, brufoli, occhiaie, colorito spento… Gli “incriminati” sono: vino, glutine, latticini, zuccheri. Ha così disegnato una sorta di mappa facciale. La maggior parte di noi avrebbe, secondo Talib, una combinazione di tutte e quattro le tipologie di viso.

cliomakeup-food&face-allfaces-dailymail-co-ukL’illustrazione già rende l’idea dei 4 tipi di facce correlate ai 4 alimenti… Credits: Dailymail.co.uk

Vediamo insieme come si presentano le quattro facce!

1.    FACCIA DA VINO

Oltre ad accentuare il rossore delle nostre guance e del nostro naso ;-), a quanto pare, il vino, e più in generale le bevande alcoliche, può causare una maggiore disidratazione della nostra pelle, rendendo più evidenti le rughe, causando pori dilatati e palpebre cadenti…

cliomakeup-food&face-1WineFace-dailymail-co-ukLinee profonde si verrebbero a creare soprattutto tra gli occhi e dal naso alla bocca

Secondo i dermatologi, l’elevato contenuto di zuccheri danneggia il collagene che è un’importante proteina, responsabile del benessere e della condizione della cute, della prevenzione della disidratazione cutanea, del mantenimento dell’elasticità e tonicità dei tessuti e della minimalizzazione delle rughe. Insomma, siamo avvertite!!!

cliomakeup-food&face-rihanna-drinks-white-wineRihanna mentre si concede un sorso di bianco senza nemmeno passare dal bicchiere! Credits: Instagram @badgirlriri

cliomakeup-food&face-jennifer-connelly-red-wineJennifer Connelly invece si prepara per un cin-cin!

La dottoressa Talib suggerisce per le “Wine Face” anche alcuni rimedi. Dopo gli eccessi festaioli consiglia di astenersi per 3 settimane dal bere alcol per consentire all’intestino di ritrovare l’equilibrio. Quindi, seguire quella che Talib chiama la “regola 80/20”, cioè, nei due mesi seguenti, non bere vino per l’80% del tempo, ma godersi un buon bicchiere ogni tanto per il restante 20%.
Infine, di preferire vini con basse percentuali di zuccheri come il Sauvignon bianco, il Pinot grigio, il Merlot o il Pinot neri. Per i superalcolici sarebbe meglio optare per quelli gluten free come il rum, la tequila o la vodka, che è un distillato di fecola e polpa di patate!

cliomakeup-food&face-skincare-notteAnche Clio ci ha parlato recentemente dei suoi rimedi per lo skincare: oltre al make up e ai prodotti di cosmesi anche… dormire molto e in modo regolare e avere uno stile di vita sano, ovviamente, portano benefici! Stress, fumo e bevande alcoliche associati a una cattiva alimentazione, invece, sono deleteri per la nostra pelle: lo sapete tutte, ma siete anche diligenti o vi sentite più viziose?

Pensate anche voi che le nostre abitudini alimentari abbiano effetti sulla nostra pelle e che quello che ingeriamo in pratica “si legga” sul nostro viso? Siete curiose, dunque, di scoprire le altre tre categorie di facce oltre alla “Wine Face”? Non vi rimane che continuare con la lettura del nostro post!

113 COMMENTI

  1. Ditemi chi non ha detto tutte queste cose.
    Negli anni ho letto articoli, visto servizi al tg, sentito interviste/discussioni in radio sempre sullo stesso argomento che potri scrivere anch’io un libro…uguale a tutti gli altri.
    Non è una critica al post è un “che palle questa gente che crede di aver fatto scoperte rivoluzionarie quando è sempre la solita scoperta dell’acqua calda”.
    Lo sapete che il fumo uccide, fa venire le macchie alla pelle, il cancro, le rughe, ingrigisce l’incarnato, pieghette sulle labbra, fa male in gravidanza invecchia la pelle?…
    Ciao, sono la dott.ssa Tal Dei Tali e vado a scrivere un libro!
    😉

  2. Questo post mi lascia indifferente… Al di là del fatto che quella è Kim Kardashian… Non Kourtney (anche se la adoro!)… Ma io, non so se sia ignoranza popolare o cosa, sapevo che non si dovrebbe smettere di bere latte (o mangiare latticini in generale) se non si hanno problemi di intolleranza, naturalmente… Perché già con l’invecchiamento gli enzimi che lo digeriscono diminuiscono e si fa più fatica, se poi si smette di ingerire latticini si perdono completamente e non li si digerisce più… Almeno così mi è sempre stato detto!
    È ovvio che il vino fa male… come anche il fumo e tante altre cose… c’è da dire che, nonostante tutto, in Italia la cultura del cibo è diversa rispetto al resto del mondo… inconsciamente ci preoccupiamo sempre e comunque di quello che mangiamo

  3. Il latte fa bene anche a unghie, capelli e denti. Ma io credo si riferiscano all’assunzione in eccesso.

  4. io ho notato che mangiando in bianco ed eliminando i latticini, si creano meno imperfezioni. ad ogni modo, mi piacerebbe sapere più nel dettaglio come dieta e pelle interagiscano, quali cibi eliminare ecc. tipo da anni mi sono chiesta se i puntini bianchi sottopelle fossero correlati o meno al tipo di cibo ingerito. sul web c’è chi parla di intolleranza al glutine, chi di carenza di omega. mi piacerebbe approfondire di più l’argomento

  5. A me questo post è piaciuto molto…..a parte le ovvietà scritte dalla dottoressa, ripetute già da chiunque…..però vedere l’effetto degli eccessi con una mappa sul viso mi ha aperto un pò gli occhi e cercherò di limitarmi. Adoro i dolci….:-((
    E devo dire che se esagero con le altre cose in effetti i risultati sul viso sono quelli elencati nel post…..della serie ora sai ancora meglio quello che ti aspetta!!!!
    Mi sono imposta di fare la brava, anche perché a febbraio avrò un’occasione importante e sicuramente questo post può servire a darmi una motivazione in più!
    Grazie team e buon weekend a tutte

  6. Scusate ma mi sembrano una serie di sciocchezze enormi. Che mangiare male e quantità eccessive di zuccheri e alcol portino dei danni è abbastanza ovvio, ma dubito che questo sia correlato a un certo tipo di faccia… Dubito seriamente della scientificità di queste informazioni. Penso che se non siete esperte e non avete modo di verificare la veridicità delle informazioni, dovreste evitare di parlare di queste cose…

  7. infatti non bisogna smettere di bere latte, altrimenti potresti non riuscire a digerirlo più! ultimamente è diventato di modo dire che le cose che mangiamo normalmente facciano malissimo, non bisogna bere latte e allora via col latte di soia, di riso, di orzo, non bisogna mangiare zucchero e farina, e allora solo zucchero e farina integrale.. sono solo delle mode senza fondamento…

  8. Cara dott.ssa Talib io piuttosto mi faccio mettere in crioconservazione ma a una vita in cui devo contare i bicchieri di vino e le zollette di zucchero senza avere nessuna malattia dico: NO GRAZIE

  9. Clio nella foto è kim e non kour e poi nella foto finale non è kim! ma mi trovo d’accordo con te, per tutti, io che sono caffeinomane dipendete, lo prendevo prima con lo zucchero e mi trovavo il viso spento e sopratutto tanti brufoli! ora invece, ho iniziato a prendere uno, due caffe al giorno, amari! però onesta? ora che sto sotto esami arrivo a 3 caffe al giorno con lo zucchero di canna!! ahha buon weekend bella 🙂

  10. Esatto! Insomma… l’uomo ha sempre mangiato così e non ha mai avuto problemi… Non capisco il perché di questa mentalità “restrittiva”… capisco anche io che, ad esempio, il pane fatto con la farina integrale sia meglio di quello fatto con la farina lavorata (e io preferisco il primo!) ma da qua ad abolire tutti i cibi comuno ce ne vuole! Che poi ho provato il latte di soia, di mandorlabe cocco… mi dispiace ma nel caffèlatte (che è l’unico momento della giornata in cui bevo latte, poi non sono una grande amante dei formaggi) non reggono minimamente il confronto con il latte di mucca!… che poi… essendo veneta penso che se quello che dicono i nutrizionisti ora fosse vero… Il popolo veneto sarebbe estinto!

  11. esatto! e poi il pane integrale fa bene perché contiene fibre che fanno bene all’intestino e riempiendo spazio ti aiutano a mangiare meno, ma non è che quello bianco faccia male!! sono veneta anch’io e concordo assolutamente! 🙂

  12. Cose abbastanza ovvie, ma teniamo pur conto che la nostra dieta mediterranea già ci fa partire avvantaggiate con il mangiar sano, mentre gli americani .. Ho letto commenti scettici, e lo sono anche io per ciò che riguarda la netta correlazione con il viso, ma ci sono inchieste e studi che hanno dimostrato che quello che mangiamo oggi non è “quello che mangiavamo una volta”. Il latte ? Industrializzato, pieno di antibiotici dati per il sovrappopolamento degli allevamenti intensivi, non è il latte appena munto (e bollito). Chi lo ha assaggiato confermerà. Il grano per la pasta è stato continuamente selezionato ricco di glutine per resistere meglio alle impastatrici industriali, con il risultato che è diventato quasi “plastica”.
    Spesso si fanno delle autodiagnosi e si esagera, ma non sono mode. I problemi all’indestino in continuo aumento sono anche il risultato di questo. E non lo dico io.

  13. Io sono intollerante a glutine e lattosio ma i brufoli mi continuano ad uscire anche se non li assumo da 5 mesi e anche le occhaie non sono diminuite.

  14. Questo post è imbarazzante, nonostante io sia essenzialmente d’accordo con il contenuto.

    La frugalità nell’alimentazione è fondamentale per stare il meglio possibile, ma le “facce da” sono qualcosa che non si può sentire.

    (Detto da una che se sgarra quello che mangia sta male per settimane)

  15. Grazie di sapere che il pane bianco non fa male, santo cielo non ne posso più di gente che sostiene che la farina bianca sia veleno.

  16. Veramente queste informazioni che hanno riportato non sono un loro personale pensiero: come dice il post, sono tratte dal libro dell’esperta di skincare, la dottoressa Talib 😉 per cui penso che il tuo commento sia stato inutilmente critico: se non sei d’accordo che queste informazioni, non prendertela con le ragazze del blog (il cui scopo era solo farci sapere che esiste questo libro e che gli studi hanno ottenuto questi risultati) bensì con l’autrice del libro stesso.

  17. Idem per mia sorella, poverina. Lei (uguale a te) non si fa mancare niente – celiaca con intolleranza al lattosio.
    La sua pelle, però, tanto bella non è.
    :(((

  18. Sono d’accordo con Lauretta. Il post si riferisce a chi ha intolleranze alimentari. Non sta dicendo che TUTTE dobbiamo eliminare latticini o glutine: sta solo spiegando che chi soffre di intolleranze alimentari può notare degli effetti nuovi sul viso 😉

  19. L’alimentazione è sempre un tema molto delicato: puntualmente nascono diverbi su cosa fa bene e cosa fa male, come se ognuno di noi avesse un master in scienze dell’alimentazione. Io penso che ognuno abbia la libertà di mangiare ciò che vuole e ciò che gli piace, senza dover convincere gli altri che il proprio modo di vivere sia necessariamente il migliore (ma questo vale in ogni campo, da quello alimentare a quello scientifico o religioso).
    Personalmente, questo post non mi interessa particolarmente, perchè io sono il classico tipo che mangia senza farsi troppi problemi 😉 L’unico aspetto interessante è vedere come da questi studi sia stato evidenziato che esiste una correlazione specifica tra la specifica intolleranza/abuso con ciò che appare sul nostro viso.

  20. Che gli eccessi facciano male lo sapevo anche senza la grande luminare che ha scritto il libro… insomma, anche l’acqua se ne bevi troppa può ammazzare, che si fa, si smette tutti improvvisamente di berla??
    Mi pare che gli americani debbano sempre esagerare ogni cosa, anche dal lato salutistico, quando invece una delle prime regole per mantenersi in salute secondo me è il BUON SENSO. E il buon senso te lo dice (o dovrebbe dirtelo a ‘sto punto) che mandar giù tre chili di mozzarella al giorno e una bottiglia di vino a ogni pasto fa male, ma che un’alimentazione varia in cui si mangia un po’ di tutto non ha mai ucciso nessuno (anzi)!

  21. Siamo ciò che mangiamo.
    Me lo dice sempre mia madre. E ultimamente, sto cercando di introdurre più frutta e verdura ogni giorno. E per fare una cosa completa, scelgo i colori di ogni alimento: qualcosa di arancione (carote, zucca, agrumi) , viola (frutti di bosco), verde (spinaci, bieta), rosso (pachino, pomodori, fragole). Cerco di mangiare una cosa di ogni colore tutti i giorni.
    Digerisco difficilmente il lattosio, e infatti assumo solo yogurt e formaggi freschi, che ne sono privi.
    Magari questa dottoressa avrà fatto l’ennesima scoperta dell’acqua calda, però nonostante sia “scontato” dover mangiare bene, troppe persone mangiano male.

  22. Insomma, dovrei avere il volto sfigurato secondo quanto scritto da questa nutrizionista. Per fortuna peró la mia faccia, ben lungi dall’essere perfetta, non é poi messa tanto male…
    Credo che, a meno che non si abbiano intolleranze conclamate, il segreto sia mangiare tutto senza mortificarsi e senza esagerare. Trovo che queste teorie siano mode passeggere buone per chi ha la voglia di perdere tante energie dietro al cibo.

  23. qualcosa di alimentazione ne capisco, sono tecnologa alimentare, non medico, ma già solo dalle poche informazioni che ho, mi sembra che questa dottoressa (???) abbia detto una marea di …….ovvietà? imprecisioni? insomma, avrà il suo momento come ce l’hanno avuto tutti, fino al prossimo “santone” che si inventerà la prossima trovata!
    qui pare di capire che il vino fa male perchè contiene zuccheri…..ma allora perchè non fa venire la faccia da zuccheri, invece che la faccia da vino? vi rendete conto che è una stupidata colossale?
    il vino contiene zuccheri
    i dolci contengono zuccheri
    i carboidrati contengono zuccheri
    basterebbe una sola faccia, invece ne abbiamo 3
    ma dai……Dottoressa Pinco Pallina inventatene un’altra!

  24. ma di solito, anche se riportiamo informazioni da altre fonti, se ne verifica la bontà, o almeno la si mette in dubbio. Qui sembra proposta come una verità assoluta la teoria della dottoressa X.

  25. comunque il latte se contiene oltre un certo livello di antibiotico non viene conferito alla latteria. Viene proprio fatto buttare via. Quindi, almeno su questo, non c’è pericolo. Anche per le latterie italiane che importano una certa quantità di latte dall’estero, perchè è proprio la normativa italiana che lo impone.

  26. Anche a me pare che la dottoressa abbia un po’ scoperto l’acqua calda… Ognuno di noi ha sperimentato sulla propria pelle gli effetti di un’alimentazione non sana.
    Tra l’altro, tra gli alimenti “dannosi” ne manca uno, che per il mio viso è davvero… Letale! Il fritto! Ogni volta che mi lascio andare e mangio roba fritta, la mia pelle il giorno dopo mi punisce con la comparsa di un bel brufolo!

  27. Concordo! È il nostro corpo ad indicarci l’alimentazione giusta (soprattutto dopo i 30 anni! A 20 potevo mangiare qualsiasi cosa ed essere sempre splendida!)

  28. Io ho un’intolleranza al lattosio e con il passare del tempo ho dovuto eliminare anche lo yogurt 🙁

  29. per poi finire col mangiare senza nessuna preoccupazione bacche, tuberi, germogli e persino minerali che non hanno mai fatto parte dell’alimentazione di noi occidentali e di cui nessuno sa quali saranno gli effetti a lungo termine. però sono naturali, non vengono da allevamenti intensivi, fanno riempire la bocca di paroloni a tanti nuovi santoni e quindi fanno bene. Ne riparleremo tra un centinaio di anni…anzi, ne parleranno i nostri figli!

  30. macchè veleno! è solo più lavorata, raffinata, e quindi non apporta niente. Ma non fa male a persone che non hanno intolleranze!

  31. Questo articolo non ha fatto altro che confermarmi come la mia acne sia assolutamente immotivata!!! Che odio quando parenti o anche sconosciuti (!!!!) mi guardano e dicono “ma hai mai provato a fare il test delle intolleranze? Di sicuro è il latte!” Oh grazie, commessa del negozio che non mi conosce ma sicuramente è segretamente laureata in dermatologia, avevo proprio bisogno di un consiglio non richiesto a cui in 12 anni di malattia non avevo assolutamente mai pensato! E quando rispondo “si ho fatto i test e non ho niente” fanno anche gli scettici!
    Sono andata un po’ fuori tema ma ho sentito il bisogno di sfogarmi, anche perché è questo genere di libri che spinge gente a caso a credersi portatori della soluzione a ogni problema.

  32. tutto giustissimo, per carità, ma ci sono studi uguali e contrari che smentiscono che per una persona sana senza intolleranze passare al gluten free abbia effettivamente dei vantaggi..
    E comunque non c’è cosa peggiore di sentirsi dire “hai esagerato con la nutella” da gente che guardandoti nota qualche brufolo, in questo caso è il commento più qualunquista che si possa fare considerato che ci possono mille e uno fattori che incidono (ormonali, stress, ovaio policistico, chi più ne ha più ne metta) e non si può ridurli tutti a uno sgarro alimentare..

  33. quando soffrivo di acne era la domanda che mi sentivo fare più spesso e lo odiavo come te..perché non c’è niente di più fastidioso del sentire pontificare su argomenti di cui non sanno assolutamente nulla persone incompetenti!

  34. mah…io soffro di insulino-resistenza e i latticini sono la mia salvezza. E la pelle è migliorata notevolmente.

  35. Hai provato a fare la curva insulinica e glicemica? Anche io soffro di acne a 36 anni ed è dovuto all’insulina.

  36. Ciao TeamClio, a me è sembrato carino come post! 🙂
    Ho sempre pensato che i miei brufoli fossero collegati all’alimentazione, finchè per un po’ quasi non ne ho avuti (e mangiavo uguale, anzi avevo mangiato anche le brioches pan di stelle che in genere mi causavano brufoli, ma non me li faceva più venire), ora mi sono tornati e se ne stanno andando.
    Un’altra cosa che avevo notato me li facesse venire è la cioccolata calda delle macchinette (l’ho notato perchè la prendo una volta all’anno e proprio quando la prendo mi viene uno sfogo, sta volta devo farcela a non prenderla nemmeno una volta all’anno).

  37. a me l’hanno chiesto per l’acne
    per i kg di troppo
    per l’ansia
    e persino per il polipo endometriale
    tutti medici mancati!!!!

  38. Clio io ti seguo da quando ero ragazzina. Son passati 7 anni da quando ho visto il tuo primo video e ultimamente sono delusa dalla qualità di video sul makeup e soprattutto mi fan cadere le braccia questi post sul tuo blog in cui o fai giri di parole e non dici niente di utile, oppure fai questi post di disinformazione.
    Spero che tornerai alla qualità di una volta!
    Ps. Ragazze ricordate che per essere sane in generale basta mangiare in modo variegato e nelle giuste quantità (quindi carboidrati, porteine, sali minerali ecc, tradotti in pasta, carne, verdure, frutta), bere tanta acqua e se possibile fare attività fisica(anche una corsetta ogni tanto). Niente più, niente di meno!

  39. Mai provato a rispondere “sono allergica alle domande stupide e ai coglioni so-tutto-io, ma purtroppo ovunque vada ne incontro a milioni!”?? 😛

  40. Perché tutte queste critiche al post ? Non so dire se tutto ciò che dice é corretto al 100% ma lavoro nel campo medico e le ricerche nell’ambito dell’alimentazione ci stanno dando delle informazioni sempre più precise sui danni a lungo termine di certi alimenti, con o senza intolleranza. Ad esempio il glutine e gli zuccheri sono sempre più correlati ad uno stato di infiammazione cronica e conseguente rischio aumentato di diverse gravi malattie. E per occuparmi spesso di persone che hanno una dipendenza all’alcool, posso dirvi che la “faccia da vino” é proprio quella, e non é un bel vedere!
    E’ ovvio che lei parli di eccessi e che un’alimentazione equilibrata preveda anche un buon bicchiere di vino o una pasta un paio di volte alla settimana senza ritrovarsi con danni epici, ma penso che un remind ogni tanto male non faccia.

  41. Di tutte quelle facce, quella più vera è la faccia da vino! Negli anni ho coniscuito tante donne con il vizio del vino e alcol in generale e avevano quasi tutte quella faccia! Davvero!

  42. Una dieta sana e salutare è mangiare tutti quei cibi che contengono i suddetti elementi. Non bisogna abusarne è vero, ma bilanciare l’alimentazione; non credo che facciano poi così male.
    Purtroppo mi sono resa conto che economicamente è difficile acquistare determinati prodotti, come bio o di origine tropicale o super controllato iper proteico ecc…
    Bisogna saper bilanciare tutti i cibi, ogni tanto uno sgarro che ci piace tanto!
    Grazie per i consigli!

  43. Tra l’altro vorrei far notare che molte star non fanno certo una vita sana… Rihanna mi pare se ne scoli di alcol, ed è bellissima e luminosa. Sono anche fortune! Oltretutto anche i grassi sono terribili per la pelle, perché vanno ad aumentare la quantità di sebo, quindi c’è maggior rischio brufoli, e non mi pare che questo sia menzionato.

  44. Ragazze noi abbiamo la miglior dieta al mondo, quella mediterranea. Basta mangiare cose fresche, evitare il più possibile conservanti e grassi idrogenati e via!

  45. i grassi fanno malissimo per tantissimi aspetti, e qui nemmeno se ne parla. ma credo che nel mondo delle star e della moda non si osi nemmeno dire “evitare i grassi” perchè tutti ci vogliono far credere che loro già non ne mangiano! ma sono quasi tutte americane, magari si mangiano un’insalata condita con tre tipi di salse e ci fanno credere che abbiano fatto un pasto salutare!

  46. l’ uomo avrà sempre mangiato così però è anche vero che l’ incidenza di malattie autoimmuni o non, che colpiscono soprattutto l’ intestino (vedi celiachia, colite ulcerosa, morbo di crohn…) sono sempre più in aumento…. non sono cavolate il fatto che il cibo di 50/100 anni fa non sia quello di adesso! poi sulla veridicità della teoria del libro in questione sono scettica anche io.
    comunque io col latte di soia faccio un cappuccino buonissimo! 😉 non sono tutti uguali, dipende dalle marche, credimi

  47. “sei quello che mangi”. da un pò di tempo cerco di abbracciare questa filosofia. ho ridotto drasticamente il consumo della carne (mi capita di passare interi mesi senza mangiarne, prima a casa dei miei ne mangiavo praticamente ogni giorno), mangio molti frullati (così riesco a combinare più tipi di frutta insieme e a mangiarne di più), mangio molti cereali integrali (pur non avendo abbandonato completamente le farine raffinate), tante tisane e cioccolato fondente ogni giorno. le mie analisi vanno benone (non ho più la carenza di ferro che avevo quando mangiavo carne, ci credete?!) e soprattutto non ho più le difficoltà digestive di un anno fa. sulle teorie della dottoressa in questione sono scettica e le prendo con le pinze, ma un fondo di verità c’è… è vero che sono cose trite e ritrite, già sentite in tutte le salse ma sta di fatto che tanta, troppa gente mangia davvero male! e non solo ragazzine ma anche persone adulte!

  48. Ma infatti il senso del mio commento era: se non sei sicuro che quello di cui parli sia vero, non condividere! secondo me è addirittura più grave parlare di qualcosa scritto da altri e diffondere informazioni senza assicurarsi se ci sia una correttezza scientifica prima!

  49. Io sono dell’idea che molte di quelle malattie siano causate dallo sviluppo della tecnologia (parlando di “concimi ” e tutto ciò che è collegato all’agricoltura di nuova generazione)… L’inquinamento fa la sua parte senza dubbio… insomma… credo che invece di “demonizzare” l’assunzione di latticini (molti, pur non avendo problemi fisici, li eliminano senza motivo, solo per delle motivazioni campate a caso) bisogna prestare attenzione alla qualità dei prodotti… non sono una patita del bio e cose del genere ma so che, ad esempio, certe cose, quando non è stagione, non si dovrebbe comprarle (esempio: io vado matta per le zucchine, ma sono tre mesi che non le mangio, perché non è stagione e chissà cosa ci mettono per farle diventare belle così con queste temperature!)… non credo che sia stato necessario questo libro per far capire certe cose alla gente! Ma forse è per questo che libri del genere non vendono in Italia! (A me il latte di soia piace! Lo bevo volentieri come “bibita” ma col latte proprio no!)

  50. Già……..ma davvero? Meglio mangiare frutta e verdura che abboffarsi di schifezze, direi che lo sappiamo……Ma siamo sicuri che il ragù di anatra sia sano? Innanzitutto povera anatra forse è meglio che nuoti negli stagni, poi è sicuramente un piatto pieno di grassi, infine…..non è stato detto un mesetto fa dall’OMS che è dannoso mangiare carne, in particolare cacciagione ?

  51. no, mangiare carne non è mai stato dannoso e l’oms anzi aveva smentito questa notizia. Sono pericolosi i grassi animali, per cui l’uso di carne deve essere comunque limitato. Ed è pericolosa la carne bruciata, quella cotta ad altissima temperatura sulla griglia, perchè si formano dei composti chimici che potrebbero avere effetti cancerogeni, mangiando tanta carne per tanti ANNI consecutivi.

  52. purtroppo libri simili vendono tantissimo in italia!
    anche sul bio avrei molto da ridire. Può essere bio una verdura solo perchè chi la coltiva non usa pesticidi ecc, se poi il campo è bagnato dall’acqua e invaso dall’aria che passa di fianco all’autostrada, alle nostre città e agli stessi campi non bio? spiegatemelo!

  53. Purtroppo almeno per me è tutto vero…
    Da quando ho diminuito drasticamente i latticini, l’acne è migliorata.
    Se esagero con gli zuccheri (cosa che faccio) invece peggiora.
    Non è niente di nuovo è vero, ma ho trovato utile sapere effettivamente le reazioni che provocano certi alimenti 🙂

  54. A parte queste, sapevo anche che avevano consigliato di ridurre le carni conservate che contengono i nitrati e i nitriti (il famoso bacon americano ma anche i salumi in generale). Comunque sempre il buon senso: ovvio che se mi mangio la grigliata o il salame tutte le sere, bene non fa; se mi mangio una volta all’anno la carne alla griglia é un altra cosa..

  55. A me il post è piaciuto.
    Nei confronti dei latticini ho un brutto rapporto,nel senso che sono convinta(non ne ho la certezza,ma quasi) che il loro consumo quotidiano o quasi mi causino bubboni sottopelle prima del ciclo.A volte succede,a volte no.

  56. questo si, da sempre, ma i nostri salumi d.o.p. non sono interessanti. L’importante è scegliere sempre salumi di buona qualità, e non abusarne. Sia per il grasso, che per il sale, che per i nitrati/nitriti, che sono la cosa peggiore in quelli di scarsa qualità e soprattutto nei wurstel

  57. Ma pensa, gonfiarsi come zampogne di alcolici e dolci non fa bene, chi l’avrebbe mai detto! XD Scusate, ma a me pare la scoperta dell’acqua calda. Per quanto riguarda le allergie e intolleranze alimentari (che non sono la stessa cosa), tempo fa ho letto su una rivista uno studio secondo cui in realtà in molti casi sono auto diagnosticate o “scoperte” con test privi di validità scientifica, quindi io ci vado molto cauta.

  58. Una volta o due a settimana si può tranquillamente mangiare la carne, magari in dosi moderate e alternando carni bianche e rosse. Temo che lo studio dell’Oms sia stato mal interpretato, si riferiva soprattutto alle carni conservate e a quelle cotte a temperature molto elevate (tipo la grigliata). Inoltre, di sicuro una dieta varia fa bene, ma non protegge al 100% da nessuna patologia.

  59. Oppure, come faceva Will Smith in un film, simulare uno starnuto e dire “Scusate, sono allergico alle cazzate”.

  60. “Secondo la dottoressa Talib a ciò si aggiunge il fatto che, con l’avanzare dell’età, si perdono gli enzimi in grado di digerire il lattosio in modo efficace.”
    Ammazza che super scienziata questa dottoressa!!! Ma se è una cosa che sanno tutti! Non vedo proprio cosa possa apportare di nuovo un libro del genere, imbonitore per star miliardarie e ossessionate, scusate eh, ma qua siamo proprio alla base: bere molta acqua, non esagerare con zuccheri, carboidrati, alcolici e latticini… Ma va?!! E io che pensavo che tracannando vino e tequila ogni giorno e imbottendomi di formaggi e torroncini, avrei potuto ottenere una pelle di seta!

    ps: http://miymakeup.blogspot.it/

  61. Sinceramente credo che questo libro possa “sconvolgere” solo gli americani, che mangiano schifezze dalla mattina alla sera (vedasi la tipa incinta: con tutti quei coloranti e conservanti mi stupirei se il bebè non assomigliasse a un Simpson!).
    La nostra dieta mediterranea è la migliore al mondo e se si mangia un po’ di tutto senza esagerare (vino e dolci inclusi) direi che non c’è nulla di male!! Non mi priverei certo del mio bel piatto di pasta per evitare mezzo brufolo -.-‘
    Altra cosa… sembra strano, ma l’ Italia è uno dei Paesi al mondo in cui le norme igienico-sanitarie sul cibo sono più stringenti e vengono (addirittura) effettuati un sacco di controlli. Quindi se uno ha un po’ di cervello non c’è bisogno di nessuna privazione 😉

  62. anche io adoro il latte di soia, iolcappuccino viene davvero bene. sul fatto che la carne sia cancerogena e vero, diciamo che la cosa non e stata sbandierata tanto grazie alle lobby degli allevamenti intensivi. sono vegana, talvolta molto molto raramente bevo latte, mi sento meglio rispetto a quando ero onnivora 🙂 davvero ragazze 🙂 !!!!
    riguardo il post sembra una miriade di scemenze e ovvieta, non comprerei il libro

  63. molto dipende anche dal fatto della quantita: la carne 50 anni fa si mangiava solo una volta alla settimana, oggi tutti i giorni. in piu ai vitelli come ai polli ormai si danno solo ormoni e mangimi pieni di antibiotici che finiscono sui nostri piatti. lo stesso vale per i dolci: oggi se si vuole se ne possono mangiare a piu non posso. serve secondo me un po di buon senso, non esagerare 🙂

  64. Non ci credo: leggo questo post mentre sto mangiando:
    panino con porchetta, fontina, funghi trifolati e maionese
    Bicchiere di vino rosso
    Milk shake al caramello con panna
    …se domattina mi sveglio e ho le 4 facce qui descritte sovrapposte mi suicido! :-O

  65. bravissima!!!!! io sono vegana, per scelta etica. sono ormai 7-8 anni da quando sono diventata vegetariana, 6 vegana. sto meglio!!! digerisco meglio, mi sento piena di energia, mangio tante cose buone, la mia pelle e migliorata tantissimo e soprattutto mi si e regolarizzato il ciclo!!! fagioli, seitan tanta frutta e verdura: queste sono le cose che fanno bene. lo zucchero ne prendo ma con moderazione, non troppo. secondo me il punto anche e non strafare. poi c e il giorno in cui mangio di piu, ma non capita sempre.

  66. io ne soffrivo sai. da qundo sono vegana mi sono spariti, credo che dipendano da latte e latticini visto che quando ero vegetariana e prendevo latte e yogurt li avevo, sebbene di meno rispetto a prima. dovresti chiedere a uno specialista secondo me

  67. In realtà pochi mesi fa lo IARC ha dichiarato il consumo di carni elaborate (es.salumi) e rosse (almeno 100g/die) come cancerogeno certo per il colon.
    Attenzione, non significa cmq che certamente viene il cancro ma solo che hanno verificato questo aumento di rischio.
    Quindi alla fine, come dice anche Clio, la dieta varia è la cosa migliore. Un po’ di tutto e di tutto un po’.
    🙂

  68. Ragazze na ma siamo sicure Ke Kim se le sia mangiate quelle cose nn e Ke magari era solo x 1 foto Xke sennò sai Qnto avranno fatto bene al bambino

  69. te lo posso assicurare! sono stata negli states diverse volte .. mangiare sano lì è una sfida! a meno che tu non vada in un costosissimo ristorante vegano sulla west coast, ma in generale i fast food abbondano come abbondano i grassi animali! anche al super market le insalate le vendono imbustate con la dose di Ceasar souce :-)) in effetti leggevo su una rivista che tutto questo allarmismo sulle carni rosse deriva da studi operati negli USA … è un ovvietà insomma

  70. io vorrei riuscire ad eliminare la carne del tutto, mi rendo sempre più conto che posso davvero farne a meno! temevo l’ arrivo delle feste perchè si sa, ai pranzi e cenoni c’ è sempre carne di tutti i tipi. ebbene: sono riuscita ad evitarla e a mangiare altro! 🙂 molto orgogliosa di me! che poi mangio più vario io delle persone così dette “onnivore” (che se vai a vedere mangiano più o meno le solite cose).

  71. A sembra di avere la faccia da vino, a parte i rossori, ed è l’unica cosa che non assumo. In passato un po’ ma ora vade retro

  72. che stupidaggini colossali,x carità mangiate sano fate sport non fumate è sempre tutto meglio ma con la pelle non sempre c’è un nesso io ne sono la prova faccio la cuoca “classica”ovvero cibo non semini, mangio di tutto mai fatto sport x pigrizia estrema e purtroppo(intendo xla salute) fumo da 25 anni,tutte cose di cui non vado fiera ma non ho mai avuto un brufolo ne una macchia ho una pelle splendida ho 40 anni suonati e non so cosa sia un segno di espressione o un rossore ne sono obesa o senza forze sto al lavoro con neanche trentenni che si privano di qualsiasi cosa e sono spente e piene di rughe,con la genetica non si combatte

  73. Scusate ma mi sembrano leggermente esagerate le foto delle categorie: quella del lattosio sembra Christiane F. dopo che si è iniettata l’eroina alla fine del film

  74. sono d’accordo con te. Però in questo caso sarebbe impossibile verificare la bontà di questi studi, che nascono da test su test, che durano molti anni e che vengono fatti su un campione numeroso di individui. Come potrebbero le ragazze del team dimostrare oppure no la veridicità di questi risultati? 😀 A me non hanno dato l’impressione di proporre una verità assoluta, bensì quello di descrivere un libro che hanno letto. E, non avendo i requisiti per poterlo confutare, si sono limitate a riportare ogni passaggio dando poi a noi la libertà di decidere se “credere” oppure no 🙂 Anche io sono scettica nei confronti di questi studi, per cui il mio disappunto è relativo allo studio e alla dottoressa X, non alle ragazze che lo hanno solo riassunto. Anche perchè non sarebbe professionale riportare uno studio fatto da un’altra persona e concludere “noi però non siamo d’accordo, mettiamo in dubbio questo e questo”. Con quale titolo si possono permettere di confutare lo studio di un’altra persona senza averne i requisiti? é come se io laureata in fisica, mi mettessi a criticare un quadro astratto dicendo che la tecnica o i colori sono sbagliati… Posso limitarmi a dare un mio parere, ma non posso criticare o mettere in dubbio o influenzare gli altri con la mia idea personale 🙂

  75. Si si lo sapevo che non sono molto diversi! io comunque lo uso perchè appunto, come te, ne preferisco il gusto!

  76. A ha ha, come siete divertenti e simpatiche 🙂 *sarcasm* forse sarebbe meglio leggere ed informarsi anziché fare ironia su informazioni vere.

  77. Ognuno è libero di credere e fare quello che vuole. Per me il fatto che la carne sia cancerogena ( se mangiata in quantità moderate ) è una cavolata e siccome mi piace ho intenzione di continuare a mangiarla finché campo . Magari poi crepo perché mi tirano sotto in macchina !! Se tu invece preferisci non mangiarla … magari starai meglio di me ma nessun vegano/vegetariano mi convincerà mai a rinunciare a salumi , hamburger, pollo alla griglia and co quindi ti prego di non andare nemmeno oltre con la polemica perché non ho intenzione nè di leggerla nè di rispondere. Ti auguro una buona vita

  78. Sei un’ignorante. E complimenti per la foto del cagnolino quando hai 0 rispetto per qualunque altro animale. Dissonanza cognitiva allo stato puro. Un giorno non molto lontano ti accorgerai delle cazzate che dici…buon cancro.

  79. guarda i giro ci soo hamburger di soia di ogi tipo, anche seitan cricchette di miglio…. io li trovo al supermercato 🙂

  80. si quelli li mangio già ma cerco comunque di non abusarne. domenica scorsa ho fatto lo spezzatino di soia con verdure, una delizia! il punto è che questi sono comunque alimenti ultra lavorati e spesso con liste di ingredienti kilometriche… quindi ti dirò, i burger/polpette, tempo permettendo, me li faccio io con verdure e cereali! 😀 sono ottimi e super sani!

  81. beh brava!! inj italia soiasun fa hamburger molto molto buoni, quello classico e il mio preferito con soia, succo di pomodoro, cipolla e sale ed e davvero buonissimo. lo stesso puo dirsi del sietan che e glutine di frumento. trovo molti prodotti healthy , senza schifezze nei negozi bio, uno dei tanti brand che amo e il provamel per latte yogurt e dessert veg ( senza schifezze o cmq veramente poche). il brand piu famoso credo sia valsoia, invece mette un sacco di schifezze, e vero. poi vuoi mettere un piatto di pasta e fagioli 🙂 ?baci baci

  82. provamel è il top per il latte vegetale, concordo! cappuccino di soia al cacao o alla vaniglia, gnam! per il resto tutte marche provate e si, non sono male. peò costano davvero tanto, non trovi? io infatti ne approfitto quando li trovo in offerta. i miei prodotti preferiti sono Veggitude e un’ altra marca tedesca (loro sono all’ avanguardia nel bio) di cui ora mi sfugge il nome… per il resto: legumi di tutti i tipi in tutti i modi! mi sta venendo un certo languorino…
    il seitan come lo prepari? mi sa che non l’ ho mai mangiato… dicono sia anche un pò mazzosetto da digerire

  83. si alcune si!! ma io sono fermamente convinta nel rispettare e risparmiare gli animali 🙂 per cui il gioco vale la candela!! devo dire che alla fine i burger soiasun costano, almeno dalla simply da me, 3,50 a confezione che ne contiene due. se calcoli con 3,50 non ci fai 2 volte la mangiata di carne….. certo il latte costa di piu, vero….

  84. assolutamente, i costi son quelli. ma dimmi di questa bevanda di soia e orzo. ma esiste pronta in commercio o la prepari tu? mi hai incuriosita.
    comunque mi fa piacere confrontarmi con te su questo tema, ho vari amici vegetariani/vegani quindi nel mia vita l’ alimentazione veg è un argomento abbastanza sdoganato… però a me il confronto fa sempre piacere, ecco 😉

  85. ahah, no scaldo un po di latte di soia, sia uno qualsiasi che quello provamel aroma vaniglia, poi prendo una tazza, ci metto l orzo e verso il latte caldo 🙂 ma e buonissimo!!! ovviamente se usi uno aromatizzato alla vaniglia sapra piu di vaniglia 🙂

  86. guarda la carne e cancerogena, lo ha stabilito l oms, fa male. non a caso a chi viene diagnosticato un cancro viene proibito di mangiarla. che poi sia stato detto che la si possa mangiare una volta a settimana e a causa delle industrie delle carni che e una lobby e se tutti smettessimo di mangiare carni andrebbe molto molto male per loro

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here