Ciao ragazze!

Non mi stancherò mai di ripeterlo: struccarsi, e farlo in maniera corretta ed efficace, è davvero importante, persino più del truccarsi bene! 😉 A volte ce ne dimentichiamo e molto spesso facciamo persino confusione sui metodi e i prodotti per detergere bene il nostro viso e gli occhi.

Ci sono prodotti più adatti per alcuni tipi di pelle, o altri che vanno usati in un certo modo per essere realmente efficaci. Oggi vi voglio dare un po’ di informazioni basilari e fondamentali per distinguere bene i prodotti e capire quali è meglio usare! Ma non solo!
Vi parlerò anche dei miei prodotti top per ogni categoria di struccante, compresi gli strumenti e accessori! Iniziamo subito!

cliomakeup-struccanti-cover

Lavare via tutte le tracce di trucco quando a fine giornata rientriamo a casa è uno step importantissimo per la bellezza della nostra pelle. Ve ne parlavo anche ieri quando vi ho elencato i miei buoni propositi per il 2016 in fatto di skincare.

La pelle purificata, infatti, respira di più e accoglie meglio qualunque trattamento facciamo successivamente. I pori liberati da tutti i prodotti riescono ad assorbire i principi attivi delle nostre creme e dei nostri sieri e con l’andare del tempo non andiamo incontro a possibili imperfezioni e fastidi dovuti a una cattiva routine.

cliomakeup-struccanti-2

Riconosco che, però, può non essere semplice: i prodotti sono tanti così come lo sono le nostre esigenze, quindi in questo post ho deciso di fare qualche passo indietro per spiegarvi le singole funzioni di ogni prodotto per lo struccaggio. Iniziamo!

– LATTE DETERGENTE

Probabilmente lo sapete già: il latte detergente è l’unico prodotto che non uso! L’ultima volta in cui l’ho utilizzato per struccarmi è stata circa 8 anni fa, ma da quella volta in poi ho sempre preferito altro!

Questo tipo di prodotto ha una consistenza cremosina ed è quindi più densa di altri detergenti.

cliomakeup-struccanti-6

Viene spesso associato anche a un tonico e di solito i modi migliori per usarlo sono: a) stenderlo uniformemente sul viso e massaggiarlo per rimuovere il makeup, b) applicarlo con un dischetto di cotone sulle zone in cui ci si vuole struccare.

Io ho smesso di usarlo principalmente perché tendeva a irritarmi gli occhi: ogni volta che lo usavo avvertivo un fastidiosissimo bruciore anche sul contorno e con il tempo ho capito anche che preferivo prodotti con texture diverse.
Di solito subito dopo il latte, andrebbe usato anche un tonico per riequilibrare la pelle e dare un ultimo tocco di pulizia, ma quest’ultimo prodotto può essere utilizzato anche con altri metodi di struccaggio!

– ACQUA MICELLARE

Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom di questo prodotto per la rimozione del makeup. L’acqua in questione contiene delle molecole che catturano lo sporco e il trucco ed è molto adatta per il viso e le pelli sensibili, perché la sua azione è davvero leggera e non lascia residui.

cliomakeup-struccanti-7

E’ perfetta anche per ‘correggere’ i piccoli errori quando ci trucchiamo, come il mascara che finisce sulla palpebra o la matita labbra fuori dal contorno. Usandone una goccia su un bastoncino di cotone riesce a togliere tutto senza fare troppi danni al resto del makeup!

cliomakeup-struccanti-5Credits: Popsugar.com

Io amo usarlo su tutto il viso e sugli occhi, ma solo se ho fatto un trucco leggero, con pochi prodotti come ombretti chiari e poco mascara.
L’acqua micellare potrebbe infatti non essere adatta ai makeup occhi più strong, come quelli con il mascara waterproof, perché dovremmo insistere di più in quella zona.

Potete anche utilizzarla al mattino per dare un’ulteriore rinfrescata al viso dopo la routine di detersione, oppure durante la giornata se non siete truccate ma volete eliminare qualche impurità!

Il mio prodotto preferito: Bioderma, solution micellaire.

cliomakeup-biodermaBioderma, solution micellaire. Prezzo per 500 ml 16,30€ su Amazon.it

– DETERGENTE CLASSICO

Tutte noi dovremmo averne uno. Io consiglio quelli che non fanno molta schiuma, perché di solito sono più delicati anche sulle pelli sensibili. C’è chi lo usa per togliere anche il makeup e chi invece solo dopo, per detergere meglio tutto il viso dopo avere già rimosso tutto il trucco.

cliomakeup-struccanti-4

Io uso quelli che non fanno la schiuma quando mi lavo il viso con le mani o quando uso anche un panno in microfibra.
Se uso invece il Clarisonic, preferisco quelli più schiumogeni, perché si crea una specie di barriera che mi aiuta a non stressare troppo la pelle con le setole.

Il mio preferito: Fresh, Soy Face Cleanser

cliomakeup-freshFresh, Soy Face Cleanser. Prezzo 15$

– STRUCCANTI CLASSICI O BIFASICI

Sono quelli più conosciuti e usati, e si usano versando qualche goccia su un dischetto di cotone che andranno poi massaggiate sul viso e sugli occhi, senza strofinare.
Quelli classici possono essere delicati e più specifici per occhi, viso o labbra, mentre quelli bifasici spesso sono multifunzione.

cliomakeup-struccanti-3

Questi ultimi si chiamano così perché sono composti per metà di acqua e per metà di olio e sono più adatti per il trucco waterproof e a lunga tenuta.

cliomakeup-bifasico
Si agitano per bene prima dell’uso e solo dopo si versano sul dischetto e si passano sul viso per struccarsi (volendo li potete lasciare anche per qualche secondo fermi, in modo che sciolgano bene mascara, rossetto etc!).

Il mio preferito classico: CLINIQUE, Take The Day Off

cliomakeup-cliniqueClinique, Take the day off makeup remover. Prezzo 25.28€ su Amazon.it

Il mio preferito bifasico: Sephora Waterproof eye makeup remover.

cliomakeup-struccanteSephora1                    Sephora, struccante bifasico. Prezzo per 125ml 7€

La routine di detersione per rimuovere ogni singola traccia di trucco non finisce qui! Nella prossima pagina vi parlerò di altri metodi, prodotti e accessori preferiti per la rimozione del makeup e vi darò altri consigli! Cliccate qui per scoprirli! 😉