Ciao ragazze!

Iniziare a truccarsi: che momento! Ci sono ragazze per cui questo “inizio” è graduale e spontaneo, senza che riescano a individuare un attimo preciso in cui si è deciso “da oggi: make-up!“. Per altre invece, si tratta proprio di una scelta fatta a tavolino, in un certo momento della vita (che può essere l’adolescenza come un qualsiasi momento dell’età adulta!). Per chi, allora, si vuole avvicinare al mondo della cura di sé e del beauty in generale, ma non sa che pesci pigliare, ecco una vera e propria guida che vi aiuterà ad individuare le basi da conoscere per poter diventare presto una vera e propria beauty-addicted!

Si tratta quasi di un “corso accelerato” in cui vi indicherò anche dove approfondire, qui sul blog, le varie tematiche, così da permettervi di diventare delle vere esperte in materia, in modo rapido ed efficace. Ovviamente tra la teoria e la pratica ne corre…ma da qualche parte bisognerà pur iniziare!! Pronteeee… via!

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-coverPer passare da così…a così! Ehehehe
Credits first pic: YT @DisneyCarToys

1) STUDIARE LA PROPRIA PELLE E PRENDERSI CURA DI LEI

La prima cosa da fare è individuare la propria tipologia di pelle: è secca, grassa, normale o mista? Non è difficile capirlo.

La prima è una pelle che non produce abbastanza sebo: non la trovate mai lucida, ma, al contrario “tira”, se non adeguatamente idratata e può presentare pellicine agli angoli del naso e della bocca.

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-secca-euchlora.com

Rimedi: idratare, idratare idratare! Curatevi con creme e prodotti per la skincare mattina e sera e, regolarmente, concedetevi una maschera!


– Qui le mie creme preferite per la pelle secca
– E qui le mie TOP maschere idratanti per pelli secche 

La pelle grassa, al contrario, produce troppo sebo, trovandosi spesso lucida e unta, non solo nella zona della fronte, naso e mento, ma anche sugli zigomi.

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-grassa

Rimedi: detergere, purificare e curare. È importante pulire a fondo la pelle, ma è sbagliato privarla del tutto della sua idratazione. Quindi non eccedete con i prodotti purificanti e fateli sempre seguire da qualche trattamento idratante dalla texture super-leggera!

– Ecco 8 soluzioni alla pelle lucida, unta e grassa!
– Le mie maschere preferite per pelli grasse

La pelle normale non presenta né l’uno né l’altro caso: non c’è un effettiva sovrapproduzione sebacea né la sensazione di una mancanza di lipidi della pelle. Non avete segni di secchezza sul viso, né tendenza a lucidarvi troppo.

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-normale

Cura: qui non c’è bisogno di “rimediare“, ma non dovete nemmeno ignorare la vostra pelle, solo perché non ha grandi problemi. Anche voi dovete idratare la pelle, detergerla regolarmente e a fondo, e prendervene cura. Scegliete texture leggere ma efficaci e siate costanti!

– Sapete che io non posso più fare a meno dei dispositivi e spazzole per il viso: ecco tutti quelli che ho provato!
– I detergenti preferiti da me e dalle ragazze della redazione del blog!

La pelle mista, infine, presenta le caratteristiche della pelle grassa solo su certe zone del viso e della pelle secca o normale su altre zone (di solito è grassa sulla zona T e secca o normale sul resto del viso).

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-mista_

Rimedi: usare diversi prodotti sulle diverse parti del viso. Esistono prodotti particolarmente tecnologici in grado di modificare la loro efficacia in base alla presenza di sebo sul viso, ma in generale, vi consiglio trattamenti speficici e diversificati in base alle varie caratteristiche della pelle!
Per intenderci: maschere per pelli grasse sulla zona T e per pelli secche agli angoli del naso, lungo il contorno del viso e sulle guance (se, come me, è questa la “divisione” delle zone secche/grasse).

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-mista

Come avete notato non ho citato in questa descrizione né acne, né rughe, né altri tipi di imperfezioni e inestetismi. Questo perché possono essere presenti su qualunque tipo di pelle. È vero che i brufoli si accompagnano più volentieri alla pelle grassa, ma non sono un sintomo da cui capire il proprio tipo di pelle.

– Acne e brufoli: cosa funziona DAVVERO e cosa no
– Rughe: 6 modi per prevenirle e attenuarle
– La prima crema anti-rughe: quando iniziare e cosa fare già a 20-25 anni

ClioMakeUp-guida-trucco-inizi-neofite-beginners-dove-si-comincia-pelle-grassa-Rihanna-Acne

Due caratteristiche che si possono sommare a quelle della tipologia di base della pelle (troppo spesso trattate come due ulteriori tipologie) sono la disidratazione e la sensibilità.

Per scoprire queste due caratteristiche, le problematiche che si aggiungono alle tipologie, i prodotti-base da avere e la prima cosa da individuare prima di iniziare… dovete passare a pagina 2!

47 COMMENTI

  1. molto interessante il post ma x chi ha problemi di pelle brufoli secchezza ipersensibilità punti neri ecc ,dovrebbe rivolgersi ad un bravo dermatologo per capire le cause di certe patologie e x questo poi seguire regole alimentari o cure prescritte da uno specialista .il fai da te è dannoso. ogni tipo di pelle è diversa x cui quello che va bene per una persona non è detto che sia adatto all’altra . La cura come la pulizia e i trattamenti sono x questo personalizzati . poi si può passare al make up base anche qui farsi consigliare da mua basta entrare in una qualsiasi profumeria top per me è la Rinascente dove sono molto più bravi ..basta una sola seduta x individuare il proprio colore tono di pelle ecc …può sembrare esagerato ,ma così facendo si evita di acquistare prodotti sbagliati e sperperare soldi

  2. Ciao, scusami, quanto costa una seduta con un mua della Rinascente? Mi hai proprio tentata! 🙂

  3. Io ho deciso di iniziare a truccarmi ad agosto quando ho iniziato a seguire il blog! Ho cercato non so cosa su Google, mi è uscito il sito di clio e ho iniziato a seguirlo. La mia pelle è mista, abbastanza buona, credo medio chiara ma il sottotono non l’ho ancora trovato. Penso sia giallo. Ho una trousse base ma non ho ancora mai comprato fondotinta, spugnette, cipria e correttore per i brufoli. Ho un solo rossetto rosso e uno più neutro che non metto praticamente mai. Come palette ho solo la naked 1. Per ora mi trovo bene così anche se ultimamente sto pensando a un fondo per i trucchi più complessi della sera

  4. stessi step che ho fatto io… ho provato parecchie creme prima di capire quelle adatte alla mia pelle e l’ho scoperto grazie alle efficientissime persone che si occupano di farti scoprire i vari brand che ti interessano.
    Anche con la skincare devi fare prove su prove e dopo aver speso dei soldi inutilmente ho capito che era giunto il momento di farmi aiutare e ho cercato quella che ora è la mia profumeria di fiducia. ho fatto incontri con specialisti di vari brand e oggi ho capito di cosa ha bisogno la mia pelle e cosa mi piace di più perchè tra siero, balsamo occhi, crema occhi, maschera occhi, emulsione viso, lozione viso, crema ecc ecc uno dice AIUTOOOOOOOOOOOOOOO ma tutta sta roba devo mettermi in faccia! eeeeeeeeeeee o uno o l’altro si hahahahahahahah
    ho fatto il test della pelle e adesso sono diventata un mostro… VOGLIO SEMPRE DI PIU’!!!!!!!!!!!!! HAHAHAHAAHHAHAHA

  5. Una base curata è già una iniezione di autostima. In questo periodo però, causa sbalzi ormonali, anche i miei prodotti preferiti mi abbandonano: il fondotinta dura poco, idem il correttore. Mi verrebbe voglia di comprare altro, ma aspetto un pochino e investo su qualchebuona crema base. In ogni caso se vado di fretta, base ok, leggera ddefinizione a sopracciglia e occhi, mascara e un bel rossetto e mi sento già bella.

  6. Penso anche io che rivolgersi ad un dermatologo sia essenziale…da lì la strada è tutta in discesa.
    io sono portatrice di labbra sottili ma ben delineate. ..clio sono una pazza!!!
    Fino a pochi anni fa mettevo solo gloss trasparenti, ora anche rossetti viola scuro…che mi hai fatto!?!

  7. Che bel post. Fatto molto molto bene. Io mi considero una veterana, ma l’ho letto con tanto piacere! Magari avessi qualcuno quando ero piccola. Farò di meglio con la mia bimba, questo è sicuro. Non vedo l’ora!
    Una domanda (non c’entra niente ma sennò non so dove fartela): Clio. Ci fai una piccola guida su Cosmoprof?
    Non ci sono mai stata, ma quest’anno mi piacerebbe. Ho letto la pagina ieri e la lista dei espositori (2600 qualcosa) ma sono più confusa di prima. Come bisogna muoversi? Mi piacce molto la cosmetica coreana e giapponese allora mi sono concentrata su loro. Ho visto che le aziende sono suddivise tra Nails, Hair, Estetica-Beauty,Profumeria, Green-(cosa significa?),e Collettive Nazionali-(di che si tratta?).
    Mentre i padiglioni con Cosmopack li salto direttamente perch̩ sono quelli dedicati al packaging Рgiusto?
    Qual’è il giorno migliore per andarci?

  8. Proprio oggi ho finito la mia crema eterea (the best) X pelli miste della Neve cosmetics e mi sn messa a cercare altre creme.. Purtroppo dopo un anno K nn avevo più “problemi” K nn è un problema, ma nn sapevo come esprimermi.. Le mie palpebre buttano fuori il sebo e se lo opacizzo con cipria e poi mi trucco, vi giuro K neanche i color Tattoo di maybelline o il primer Potion mi fa durare il trucco… 4 ore ed è tutto nelle pieghe…
    ORRORE
    Adesso nn so sè qualcuna ha anche questo problema, ma vi posso dire con certezza assoluta K puoi mettere quello K vuoi sugli occhi, ma se nn partì dalla base, dal risolvere il problema di lucidità, nessun prodotto sarà durevole Sull occhio.
    Infine.. So K nn si deve fare e sulle creme c’è scritto, ma ho iniziato di nuovo ad utilizzare una crema opacixzante sulla fronte e con le dita ancora umide passo il prodotto sulle palpebre (ma proprio una spolverata) e funziona!!!!!! 12 ore e trucco leggermente nelle pieghe

  9. Grande Clio!
    ricominciamo dall’inizio..perché io mi ero veramente persa tra sottotoni, tipo di pelle e carnagioni varie…
    allora, se ho studiato bene il post io dovrei avere un sottotono neutro e una carnagione media/mediterranea, la mia pelle è grassa…parola di dermatologo, però anch’io all’inizio facevo l’errore di sgrassare e non idratare con la conseguenza che le mie ghiandole produttrici di sebo facevano il doppio turno e mi ritrovavo continuamente la pelle lucida.
    Adesso uso una crema idratante ma che non contiene troppi oli, i brufoli sono diminuiti e anche la lucidità…purtroppo non riesco a rinunciare al fondo liquido che penso sia il maggior responsabile delle imperfezioni (oltre ai fritti e dolcetti vari

  10. Ciao Zuzana io ci sono andata due anni fa e ho fatto l’errore di arrivare alle 12 e totalmente impreparata sui vari stand …con il risultato che io e la mia amica abbiamo girato come trottole per 4 ore senza capirci niente ma soprattutto portando a casa solo depliant e uno smalto ( tra l’altro terrificante).. quindi ti consiglio:
    a) cerca di arrivare presto, agli stand più belli (tipo la Truccheria dove vendono scontatissimi i prodotti MUFE) ci sono delle code pazzesche, stessa cosa dove regalano i gadget (mi viene in mente Essence ma ce ne sono tantissimi)
    b) segnati gli stand cash & carry, ovvero quelli in cui è possibile comprare, perché la maggior parte non ti vendono una caramella neanche se implori in cinese!
    c) di solito sul canaleYT di Beautydea fanno un video a riguardo qualche settimana prima..

    ciao, spero di essere stata utile

  11. Mi unisco ai commenti positivi…mi trucco da tanti anni ma come si suol dire…repetita iuvant! E se poi le informazioni sono riassunte tutte insieme meglio ancora!

  12. io e il sebo siamo amici d’infanzia quindi ti capisco benissimo.
    anch’io uso il primer potion di UD, ma quando ho le palpebre più oleose del solito preferisco usare quello di kiko, è più…come dire…asciutto e opacizza per bene la palpebra, a me così gli ombretti durano tutto il giorno, prova!
    ciao

  13. Ciao Clio! La mia pelle è normale tendente al secco di colorito olivastro chiaro, ma il mio problemone è un altro. Ho delle macchie bruttissime al “baffo” dovute credo alla pillola..anche se anni fa ho usato uno schiarente per “la peluria” che si crea in quella zona…comunque qualsiasi sia la causa, ora ho queste macchie orribili!! Ho provato a coprirle con un buon correttore della essence, che sul momento le copre poi però escono fuori…poi ho altre macchie: sul naso, dovute a scottature solari, e sulle gote, secondo me dovute alle lenti scadenti degli occhiali…ora mi stanno comparendo anche sulla fronte…
    Il dermatologo mi ha prescritto una crema preparata in farmacia, ma una volta finito il trattamento, sono aumentate di tonalità diventando marroncine…Clio, sono disperata! La mia autostima è sotto 0 🙁 puoi consigliarmi un prodotto valido per eliminarle definitivamente? O mi consigli di ricorrere al laser? Grazie mille

  14. Questi post sono sempre utilissimi, in fondo non si smette mai di imparare e spesso ci si scorda delle basi

  15. grazie Cio!! Sono così confusa, più faccio sforzi e più mi vedo orrenda e quando sono in giro mi imbarazzo.

  16. questo post mi è piaciuto tantissimooo!!!! semplice, conciso, per punti! e cmq ragazze io sono sempre stata convinta di avere sottotono giallo fino a quando provando quest’anno un fondo di clinique ho scoperto di essere rosa! o cmq, penso rosa/neutro ehehe

  17. Ho dato una sbirciatina e non vedo l’ora di potermelo leggere finito il lavoro.
    Commento già: ottimo post anche per chi si trucca da tempo! Un ripasso non fa mai male e il post mi è sembrato molto completo.
    Grazie super Clio!

  18. Mi piace questo tipo di post, con i rimandi ad altri, così salvandolo nei preferiti si ha tutto sottomano in una volta sola! bella idea!

  19. che bello! una volta nella vita ci vorrei andare anch’io, ma ho sempre desistito per i costi, e soprattutto perchè in quegli ambienti così affollati io mi sento male! ma prima o poi lo farò!!!!

  20. Ma state scherzando? Il sottotono non si determina così, io nn sn mua e so vederlo immediatamente se una persona ha sottotono caldo o freddo. .. basta vedere la reazione della pelle/viso/capelli a contatto cn colori freddi o caldi… poi c’è la profondità e infine il croma.. nn è assolutamente semplice … se avete problemi ci sn dei gruppi su fb che attraverso le foto vi trovano sottotono e stagione armocromatica. .. personalmente vi consiglio “armocromia e trucco correttivo “

  21. rivolgersi al dermatologo si, ma quando necessario. se si soffre di acne, o se la propria pelle è secca o sensibile, ce ne accorgiamo da sole senza alcun aiuto da medici ecc. non c’è bisogno di rivolgersi agli specialisti per ogni singola cosa, se non ne sentiamo urgenza. e Clio non vuole intervenire al posto loro, vuole semplicemente darci una mano a prenderci cura di noi. certo poi, se si hanno problemi gravi, come eccesso di acne o una sensibilità troppo accentuata et simili….certo che ci si rivolge ad uno specialista. ma non c’è bisogno che ce lo dica Clio.
    e di certo Clio non può farci dei post dicendoci semplicemente di andare a pagare una seduta da un mua, ma anzi, lei se ha aperto il blog è proprio per aiutarci e consigliarci

  22. se posso darti un consiglio, chiedi il parere di più medici! ma è probabile che alla base il problema sia la pillola. mia madre dice sempre che alcune macchie gliele hanno portate le gravidanze. in ogni caso devi proteggere la pelle dal sole con molta cura, costantemente, a prescindere da quale sia la causa e la cura che ti viene consigliata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here