Ciao ragazze!

Man mano che l’estate si avvicina nuovi bronzer spuntano come i funghi ehehe! E quest’anno non fa eccezione: molti brand hanno lanciato le loro proposte presidiando le tre tipologie principali, ovvero terre in crema, liquide e in polvere. E se da un lato incuriosiscono le nuove formule sempre più liquide, a texture gel o siero, anche la classica terra compatta e in polvere presenta alcuni elementi di innovazione!

Nel post farò quindi una panoramica sulle ultime uscite estate 2016 e vi darò tutti i miei consigli di applicazione per un perfetto trucco estivo! Cominciamo!

cliomakeup-bronzer-1-chanel

Delle tre macro categorie succitate, quella che quest’anno sembra un po’ snobbata dalle case cosmetiche è il bronzer in crema. Se vi ricordate, l’anno scorso era uscita la terra in crema di Yves Saint Laurent a cui avevo dedicato una review, e da un po’ di tempo esiste quella di Chanel; quest’anno però non ne ho viste molte, forse perché è la formula più difficile da usare, mentre per quelle liquide basta rispettare il corretto ordine tra i prodotti per mettersi al riparo dagli errori!

cliomakeup-bronzer-11-yslYves Saint Laurent, Terra Les Sahariennes. Su Sephora.it a 49,50€

La tempistica, difatti, è fondamentale quando si applica un bronzer: il prodotto deve uniformarsi perfettamente all’incarnato e risultare naturale. Se usiamo un bronzer liquido dopo la polvere si possono creare delle macchie, idem se applichiamo la terra compatta su un fondotinta liquido che non è ancora perfettamente asciutto.

cliomakeup-bronzer-13-sephoraSephora Sun Disk Edizione limitata. Su Sephora.it ora in offerta a 14,80€

Al netto di questi accorgimenti, per me i bronzer in polvere restano i più semplici da usare, e sono infatti i più diffusi. Ogni brand prima dell’estate presenta una nuova terra compatta, ma anche all’interno di questa tipologia così classica stiamo assistendo ad una sorta di evoluzione.

cliomakeup-bronzer-3-pupaPupa Highlighter Bronze Illuminante Cotto All-Over Effetto Strobing. Prezzo consigliato: 21€

cliomakeup-bronzer-15-deborahDeborah Milano MaxiTerra Contouring. Prezzo: circa 13€

cliomakeup-bronzer-7-essenceEssence mosaic compact powder. Prezzo: 3,49€

Avete già capito di cosa sto parlando, vero? Persino i brand economici accostano alla terra un illuminante e/o un blush, proprio perché si è capito che non è solo un colore, ma un’abile combinazione tra tante sfumature, a rendere l’incarnato perfetto e come baciato dal sole.

Nella prossima pagina vi presento altri nuovi bronzer e vi parlo di una tecnica di applicazione che mi sta dando grandi soddisfazioni!

26 COMMENTI

  1. Io ho quello a 4 di Deborah e mi trovo davvero bene… ancora ci devo andare piano perché non ho neanche un filo di abbronzatura ma con l’estate magari calcherò di più la mano…

  2. io sto usando le goccine selftan eclat di Clarins che si miscelano alla crema idratante e le trovo fantastiche prodotto super top nn macchia nn da colore giallo nn da stacco ,ne uso 3 o 5 gocce con il mio idratante …3 le uso tutti i gg e 5 il giorno dopo aver fatto la scub al viso ..il colore è naturalissimo luminoso ,bisogna stare attente alla stesura tirare bene la crema in tutti i punti del viso fino alle orecchie collo e decolletè ,ma ripeto nn è il solito autoabbronzante che colora di marrone..

    poi uso les Beiges di Chanel che trovo ottima come terra ..

  3. Ciao Clio!!! Per me nella bella stagione il bronzer diventa un alleato indispensabile perché ho il viso che si abbronza mooolto meno rispetto al resto del corpo e quindi ho bisogno di un “aiutino” per rendere l’insieme più uniforme! Ho sempre usato prodotti in polvere, ma ora mi ispira questa DD cream di Kiko.. devo andare al più presto a provarla! Grazie di tutti i tuoi consigli e per il fatto che mi rallegri le giornate! Un bacione!!!!

  4. Io sono molto chiara di carnagione, non mi sono mai abbastanza in quasi 28 anni di vita, dunque il bronzer lo metto solo in piena estate per dare un leggero effetto baciata dal sole. In primavera ho paura che si noti troppo lo stacco, la metto anche sul collo ed un pizzico sul decoltes (non conosco il francese non so se si scrive così) ma ho l’impressione che comunque si noti lo stacco con le braccia e con le mani. Forse sbaglio qualcosa?

  5. A me tentano due bronzer , usciti da un po’…ovvero il mitico Les Beiges di Chanel e quella cremosa di YSL

  6. Scusami Clio ma in un post precedente non ci avevi bocciato il Dew the Hoola perchè non si stendeva in maniera omogenea?

  7. Ciao Federica forse sbagli tonalità del bronzer, se è troppo scuro o aranciato non ha mai un bell’effetto. io ne uso uno relativamente chiaro tipo les beiges in 030 o anche 040 oppure Hoola, lo metto solo sulle zone che si abbronzano prima naturalmente tipo sul naso e sugli zigomi sfumandolo bene come un blush e poi sulla fronte e sul mento, scendo anche sul collo e poi sul decolletè se sono scollata. Le parole chiave sono “mano leggera”. Se poi dai un tocco di illuminante color champagne hai fatto.

  8. Io lesbbeige 40 è una che uscì in edizione limitata l’anno scorso che se non ricordo male è la numero 25 comunque più chiara della n. 40 di solito nel trucco ho una mano piuttosto leggere ma forse non sono proprio abituata a vedermi abbronzata

  9. Ciao qui in UK deve essere nella linea permanente perchè ce l’hanno dappertutto. L’ho appunto “provato” ai grandi magazzini ieri mentre mi rinfrescavo il trucco prima di uscire a cena XD. So per certo che se Chanel toglie un prodotto dalla linea ritira tutti gli invenduti dai negozi. Me lo dissero varie commesse l’anno scorso quando cercavo disperatamente uno smalto. Magari in Italia ha semplicemente un numero diverso.

  10. Riciclo a tutto gas, ho les beiges di chanel e una terra in cialda compatta di Guerlain, quindi quest’anno le userò ancora alla grande!

  11. io la soleil de tan di chanel la uso da anni e anni(e non finirà mai) e non la trovo difficile da applicare anzi è una crema che diventa polvere e si fonde benissimo e poi dona anche un aspetto luminoso,invece quelle liquide non le adoro x niente e al contrario le trovo più difficili da stendere su un fondo e da sole fanno pena l’unico che sopporto un po è l’eau de teint bronze di l’oreal migliore di altri più costosi,ora ho ordinato la cuschion bronze di l’oreal x tenerla in borsa,in polvere ne ho una marea ma la mie preferite sono le guerlain che mi piacciono di più di les beiges

  12. guarda come si stende sul viso non lo so perché l’ho provata su una mano ma di sicuro ti dico che è arancione da morire,x me orrenda

  13. Io compro una nuova terra ogni tre anni, per cui anche questo anno userò la glam bronze L’Orèal. Io adoro la terra, ma in polvere, perché molto più pratica. Oltretutto le polveri di ultima generazione sono bellissime.

  14. Si l’avevo provata anch’io e non ha nulla a che vedere con il colore del prodotto compatto, completamente diverso, non so commentare nemmeno io sulla stesura perchè l’ho provato anch’io sul dorso della mano, ma Clio diceva che si stende in maniera poco uniforme. Mi sa che rimango affezionata al mio les beiges.

  15. Io ho il terrore del self tan anche in versione soft per il viso, non so perchè ma ho un’immagine mentale di me trasformata in arancione stile umpa lumpa o pezzata stile giraffa. Trovo che ci voglia un atto di fede per usarlo perchè i risultati non si notano immediatamente e non sai di che colore diventi inoltre se non ti piace è difficile da togliere. Mentre con la terra una passata di struccante e via.

  16. Probabilmente si, capita che alcuni marchi abbiano tonalità diverse in base ai paesi In cui è venuto il prodotto. Siccome si sà, in Italia sono tutti/e mori/e ad abbronzate/i le terre più chiare sono ovviamente un’edizione limitata!

  17. ma no, io lo uso tutto il periodo estivo per intensificare l abbronzatura sul viso (uso protezione 50 e rimango sempre un pò più chiara del corpo). io ne uso uno in crema economico di garnier ambre solairein crema e ne metto proprio pochissimo sui vari punti del viso e mischio con la crema idratante in modo da “diluirlo”. mi intrigano anche le goccine clarins di cui parla cocconut sopra

  18. Anch’io uso la protezione 50, ma mi abbronzo lo stesso bene, hai provato Lancaster, giuro che ho lo stesso un bel colorito anche con la protezione altissima, inoltre ho una bella abbronzatura uniforme da quando lo uso. Per il resto dell’anno qui di sole non ne abbiamo e lavoro pure in ufficio, quindi uso sempre un po’ di terra per non sembrare uno zombie grigioverde. Pensa che questo weekend 25 aprile le previsioni hanno dato nevischio, siamo ancora in giacca a vento.

  19. Parlando di terre, qualcuna si ricorda le prime uscite negli anni 80 nella boccetta di terracotta e l’uso smodato perchè erano gli anni dell’abbronzatura selvaggia e delle lampade? Rabbrividisco …

  20. l’ anno scorso ho usato una protezione 50 di garnier ma per quest anno ne ho preso una di Kielh’s che mi sta piacendo molto perchè non unge e mi posso pure truccare sopra. vedremo come si comporterà in spiaggia. il punto è che di corpo sono di almeno un tono più scura e posso usare una protezione 20 e non mi scotto. invece in faccia avendo anche un pò di couperose evito di prendere troppo sole diretto in faccia e prendo mille altri accorgimenti tra cui la protezione 50. quindi volente o nolente rimango un pochno più chiara. niente di irrisolvibile eh… grazie del consiglio comunque, appena riesco magari la proverò 😉

  21. Presente. La boccetta di terracotta con dentro la terra scurissima brillantinosa è stata mia fedele compagna negli anni delle medie.. Più i meno 1987/88!

LASCIA UNA RISPOSTA